Informazione

Hans Hube: la Germania nazista


Hans Hube nacque a Naumburg, in Germania, il 29 ottobre 1880. Si arruolò nell'esercito tedesco e nel 1910 fu promosso al grado di tenente. Ha servito per tutta la prima guerra mondiale ed è stato gravemente ferito e di conseguenza ha perso il braccio sinistro.

Nonostante la sua disabilità, Hube rimase nell'esercito e nel 1939 fu promosso colonnello. Hube prese parte all'invasione della Polonia dove fu nuovamente gravemente ferito. Tornò in servizio l'anno successivo e come comandante della 16a divisione motorizzata partecipò all'offensiva occidentale.

Promosso maggior generale partecipò all'operazione Barbarossa. Ufficiale coraggioso, Hube vinse la Croce di Cavaliere (agosto 1941), Oakleaves (gennaio 1942) e Swords (dicembre 1942). Hube era a Stalingrado ed era uno degli ufficiali superiori evacuati dal fronte il 28 gennaio 1943, quando era chiaro che l'esercito tedesco sarebbe stato sconfitto.

Nel marzo 1943 Hube ricevette il comando del 14° Panzer Corps e poco dopo fu inviato in Italia. A luglio il generale Erwin Rommel inviò Hube in Sicilia.

Hube, l'unico generale tedesco con un braccio solo nella seconda guerra mondiale, fu posto al comando della 1a armata panzer nell'ottobre 1943. Fu duramente sconfitto dal generale Ivan Konev e dall'Armata Rossa a Dniester nel marzo 1944. Poco dopo si scontrò con Il generale Erich von Manstein quando gli ordinò di rimanere a nord dei Carpazi. Quando Manstein fu sostituito dal generale Walther Model, Hube riuscì a fare a modo suo e fu in grado di ritirarsi attraverso il Dniester.

Il 20 aprile 1944 Hube tornò in Germania dove Adolf Hitler gli conferì personalmente i Diamanti. Hans Hube è stato ucciso quando il suo aereo si è schiantato mentre tornava sul fronte orientale il 21 aprile 1944.


Guarda il video: The Luftwaffe General that made a fatal mistake WW2 (Gennaio 2022).