Informazione

Il Rapporto sul Credito Pubblico


Il Rapporto sul credito pubblico è stato pubblicato da Alexander Hamilton come mezzo per incoraggiare l'ordine nell'economia americana a beneficio degli interessi commerciali e industriali. Nello specifico, Hamilton ha sostenuto il finanziamento completo del debito nazionale (circa $ 11 milioni) e l'assunzione di debiti statali sostenuti durante la Guerra d'Indipendenza (circa $ 40 milioni). Alcuni gruppi di interesse avevano raccomandato il ripudio del debito e altri il ripudio parziale, ma Hamilton sostenne che il buon credito della giovane nazione poteva essere assicurato solo da un trattamento adeguato di tutti i creditori. La questione era particolarmente critica nel Sud: i governi statali avevano lavorato duramente per iniziare a pagare i loro obblighi, ma il piano di Hamilton li impegnava ad assistere altri stati che avevano lasciato languire i loro debiti. Alla fine fu raggiunto un compromesso in cui il Sud accettò con riluttanza quello di Hamilton piani finanziari in cambio del sostegno del Nord all'eventuale costituzione di una capitale permanente sul Potomac. (Questo si è rivelato un buon affare per il nord e uno scarso per il sud; il fatto che la capitale fosse situata in una palude infestata dalle zanzare tra la Virginia e il Maryland alla fine significava poco per il sud nel corso degli anni.)


Guarda il video: Assunzioni nei Comuni - analisi del DECRETO 17 MARZO sui limiti assunzionali 09052020 (Gennaio 2022).