Informazione

Guy Fawkes


Guy Fawkes, l'unico figlio di Edward Fawkes e di sua moglie Edith Jackson, nacque a York nel 1570.

Il padre di Fawkes era un procuratore dei tribunali ecclesiastici e un avvocato del tribunale concistorale dell'arcivescovo di York e un fedele protestante. (1)

La famiglia di sua madre era cattolica ricusante e suo cugino, Richard Cowling, divenne un prete gesuita. (2)

Edward Fawkes morì nel gennaio 1579 e tre anni dopo la sua vedova sposò Denis Bainbridge di Scotton, un cattolico romano.

Fawkes ha studiato alla St Peter's School di York. Alla scuola c'erano anche John Wright e Christopher Wright. Il preside, John Pulleyn, proveniva da una famiglia di noti ricusanti dello Yorkshire. Si sostiene che i tre ragazzi siano stati fortemente influenzati dall'essere stati istruiti sul modo in cui Enrico VIII aveva perseguitato i dissidenti religiosi. (3)

Nel 1592 Guy Fawkes sposò Maria Pulleyn. Vendette la piccola tenuta di Clifton che aveva ereditato da suo padre e andò a combattere per gli eserciti della Spagna cattolica nei Paesi Bassi. Fu descritto come coscienzioso e coraggioso e si comportò galantemente durante l'assedio di Calais nel 1596. Un caro amico lo descrisse come un cattolico devoto che era "piacevole nell'approccio e allegro nei modi, contrario a litigi e conflitti ... fedele ai suoi amici, ma... un uomo molto abile in materia di guerra". (4) In seguito si recò in Spagna nel tentativo di persuadere il re a inviare truppe cattoliche a invadere l'Inghilterra. (5)

La regina Elisabetta morì il 24 marzo 1603. Più tardi quel giorno, Robert Cecil, lesse il proclama che annunciava Giacomo VI di Scozia come prossimo re d'Inghilterra. Il giorno seguente il nuovo re scrisse da Edimburgo confermando informalmente tutto il consiglio privato nelle loro posizioni, aggiungendo di sua mano a Cecil: "Come mi ritengo felice per la conquista di un consigliere così saggio che mi riservo che sia espresso dal mio la propria bocca su di te". (6)

James partì per l'Inghilterra il 26 marzo 1603. Quando arrivò a York, il suo primo atto fu di scrivere al Privy Council inglese per denaro poiché era profondamente indebitato. Le sue richieste furono accolte poiché erano ansiosi di sviluppare un buon rapporto con il loro re che sembrava un nuovo leader promettente. "Il cervello veloce di James, la sua attitudine per gli affari, la sua disponibilità a prendere decisioni, giuste o sbagliate, erano abbastanza benvenute dopo la noiosa procrastinazione di Elizabeth per le sciocchezze. Anche loro erano affascinati dalla sua bonomia informale." (7)

Poco dopo il suo arrivo a Londra, il re Giacomo disse a Henry Howard, primo conte di Northampton, "per quanto riguarda i cattolici, non perseguiterò nessuno che tacerà e darà un'obbedienza esteriore alla legge, né mi risparmierò di far avanzare nessuno dei coloro che con un buon servizio lo meriteranno degnamente". James mantenne la sua promessa ei cattolici godettero di un grado di tolleranza che non conoscevano da molto tempo. I cattolici ora sono diventati più aperti sulle loro credenze religiose e questo ha portato ad accuse che James non fosse un protestante impegnato. (8) Il re rispose ordinando, nel febbraio 1605, la reintroduzione delle leggi penali contro i cattolici. È stato stimato che 5.560 persone sono state condannate per rucusance durante questo periodo. (9)

I cattolici romani si sentivano amareggiati da quello che consideravano il tradimento del re. Ora si rendevano conto di essere una minoranza isolata in una comunità ostile. Nel febbraio 1604, Robert Catesby ideò il Gunpowder Plot, uno schema per uccidere il re Giacomo e il maggior numero possibile di membri del Parlamento. Catesby reclutò Thomas Wintour e nell'aprile 1604 lo presentò a Guy Fawkes. (10)

In un incontro al Duck and Drake Inn il 20 maggio, Catesby ha spiegato il suo piano a Guy Fawkes, Thomas Wintour, Thomas Percy e John Wright. Tutti gli uomini accettarono sotto giuramento di unirsi alla cospirazione. Nei mesi successivi anche Francis Tresham, Everard Digby, Robert Wintour, Thomas Bates e Christopher Wright accettarono di prendere parte al rovesciamento del re. (11)

Il piano di Catesby prevedeva di far saltare in aria le Camere del Parlamento il 5 novembre 1605. Questa data fu scelta perché il re avrebbe dovuto aprire il Parlamento in quel giorno. All'inizio il gruppo ha cercato di passare sotto il Parlamento. Questo piano è cambiato quando Thomas Percy è stato in grado di affittare una cantina sotto la Camera dei Lord. I cospiratori hanno poi riempito la cantina di barili di polvere da sparo. I cospiratori speravano anche di rapire la figlia del re, Elisabetta. Col tempo, Catesby stava per organizzare il matrimonio di Elisabetta con un nobile cattolico. (12)

Una delle persone coinvolte nella trama era Francis Tresham. Era preoccupato che l'esplosione avrebbe ucciso il suo amico e cognato, Lord Monteagle. Il 26 ottobre, Tresham inviò a Lord Monteagle una lettera avvertendolo di non partecipare al Parlamento il 5 novembre. Monteagle si insospettì e passò la lettera a Robert Cecil. Cecil organizzò rapidamente una perquisizione approfondita delle Camere del Parlamento. (13)

Durante la ricerca nelle cantine sotto la Camera dei Lord, Sir Thomas Knyvett, custode del Palazzo di Westminster, e i suoi uomini trovarono Guy Fawkes, che sosteneva di essere John Johnson, il servitore di Thomas Percy. Fu arrestato e quando i suoi uomini portarono via fascine e sterpaglie, scoprirono trentasei barili - quasi una tonnellata - di polvere da sparo. (14)

Guy Fawkes è stato torturato e ha ammesso di far parte di un complotto per "riportare lo scozzese (James) in Scozia". Il 7 novembre, dopo aver sopportato ulteriori torture, Fawkes fece i nomi dei suoi compagni cospiratori. "Catesby suggerì... di fare una miniera sotto la camera alta del Parlamento... perché lì la religione era stata ingiustamente soppressa... venti barili di polvere da sparo furono trasferiti in cantina... Fu deciso di sequestrare Lady Elizabeth, la figlia maggiore... e di proclamarla Regina". (15)

Il processo iniziò il 27 gennaio 1606. Il procuratore generale Sir Edward Coke fece un lungo discorso, che includeva la negazione che il re avesse mai fatto promesse ai cattolici. Ha poi letto le confessioni degli uomini accusati del delitto. Thomas Wintour ha rilasciato una dichiarazione in cui ha ammesso il suo coinvolgimento, ma ha supplicato che suo fratello, Robert Wintour, fosse risparmiato. Everard Digby si è dichiarato colpevole, ma ha giustificato le sue azioni affermando che l'insistenza sul fatto che il re avesse rinnegato le promesse di tolleranza per i cattolici. (16)

Il 30 gennaio, Everard Digby, Robert Wintour, John Grant e Thomas Bates sono stati legati a ostacoli e trascinati per le strade affollate di Londra fino al cimitero di St Paul. Digby, il primo a salire sul patibolo, chiese perdono agli spettatori e rifiutò le attenzioni di un ecclesiastico protestante. Fu spogliato dei suoi vestiti e indossando solo una maglietta, salì la scala per infilare la testa nel cappio. Fu rapidamente abbattuto e, mentre era ancora completamente cosciente, fu castrato, sventrato e poi squartato, insieme agli altri tre prigionieri. (17)

Il giorno seguente, Thomas Wintour, Ambrose Rookwood, Robert Keyes e Guy Fawkes furono portati all'Old Palace Yard a Westminster per essere impiccati al patibolo, quindi estratti e squartati in pubblico. Un contemporaneo descrisse Fawkes sulla forca: "Ultimo di tutti venne il grande diavolo di tutti, Guy Fawkes, che avrebbe dovuto dare fuoco alla polvere. Essendo il suo corpo debole per la tortura e la malattia, era a malapena in grado di salire la scala, tuttavia con molto rumore, con l'aiuto del boia, è andato abbastanza in alto da rompersi il collo cadendo." (18)

Secondo Camilla Turner non è morto nel modo che ci si aspettava: "Mentre aspettava la sua macabra punizione sulla forca, Fawkes è balzato alla morte - per evitare gli orrori di vedersi tagliare i testicoli, il suo stomaco si è aperto e le sue budella si sono rovesciate davanti ai suoi occhi. Morì di collo spezzato». Il suo corpo fu successivamente squartato e le sue spoglie furono inviate "ai quattro angoli del regno" come avvertimento per gli altri. (19)

Questa è la storia tradizionale del Complotto della polvere da sparo. Tuttavia, negli ultimi anni alcuni storici hanno iniziato a mettere in discussione questa versione dei fatti. Alcuni hanno sostenuto che la trama sia stata davvero ideata da Sir Robert Cecil. Questa versione sostiene che Cecil abbia ricattato Catesby nell'organizzare la trama. Si sostiene che l'obiettivo di Cecil fosse quello di far odiare i cattolici in Inghilterra. Ad esempio, le persone erano così arrabbiate dopo aver scoperto la trama, che hanno accettato i piani di Cecil di approvare una serie di leggi che perseguitano i cattolici. (20)

Il biografo di Cecil, Pauline Croft, ha sostenuto che è improbabile che ciò sia stato vero: "Nell'atmosfera infiammata dopo il novembre 1605, con accuse selvagge e controaccuse scambiate da polemisti religiosi, c'erano accuse che Cecil stesso avesse ideato il complotto della polvere da sparo. per elevare la propria importanza agli occhi del re e per facilitare un ulteriore attacco ai gesuiti. Numerosi successivi sforzi per convalidare queste teorie cospirative sono falliti abissalmente". (21)

Robert Cecil ha sicuramente approfittato della situazione. Henry Garnett, capo della missione dei gesuiti in Inghilterra, è stato arrestato. Come ha sottolineato Roger Lockyer: "Le prove contro di lui erano in gran parte circostanziali, ma il governo era determinato a intaccare tutti i sacerdoti missionari con il pennello della sedizione, nella speranza di privarli in tal modo del sostegno della comunità cattolica laica. Un ulteriore un passo in questa direzione avvenne nel 1606, con la stipula di un giuramento di fedeltà che tutti i cattolici erano tenuti a prendere". (22)

Il fallito complotto della polvere da sparo unì la nazione. L'anniversario del 5 novembre è diventato una festa annuale. Nel Parlamento che seguì la cospirazione James ottenne un voto di sussidi e altre tasse per un importo di circa £ 450.000. Nell'aprile del 1606, James riuscì a persuadere il Parlamento ad accettare che la nuova bandiera Union Jack sarebbe stata issata sulle navi britanniche. Le navi inglesi continuerebbero a battere la croce di San Giorgio, mentre quelle scozzesi userebbero ancora la bandiera di Sant'Andrea. (23)

Catesby suggerì... e di proclamarla Regina.

Guy Fawkes si rifiutò di nominare i suoi amici... fu subito messo a tortura... fu costretto a confessare... I cospiratori affrontarono il loro destino con coraggio, considerando la terribile natura della loro punizione. Legati a ostacoli separati, venivano trascinati, distesi sulla schiena, per le strade fangose ​​fino al luogo dell'esecuzione, per essere prima impiccati, tagliati vivi, scuoiati e poi squartati.

Se il caso di Guy Fawkes si presentasse oggi davanti alla Corte d'Appello, i... giudici lo assolverebbero sicuramente... Primo, nessuno ha mai visto il tentativo di tunnel. I costruttori che scavarono nell'area nel 1823 non trovarono né un tunnel né macerie. Secondo, la polvere da sparo. Nel 1605 il governo aveva il monopolio della sua fabbricazione... Il governo non esponeva la polvere da sparo e nessuno la vedeva nelle cantine. Terzo, queste cantine sono state affittate dal governo a un noto agitatore cattolico... Quarto, la lettera di Tresham. I grafologi (esperti di scrittura a mano) concordano sul fatto che non sia stato scritto da Francis Tresham.

Per ultimo venne il grande diavolo di tutti, Guy Fawkes, alias Johnson, che avrebbe dovuto dare fuoco alla polvere. Essendo il suo corpo debole per la tortura e la malattia, era a malapena in grado di salire la scala, ma con molto rumore, con l'aiuto del boia, è andato abbastanza in alto da rompersi il collo cadendo. Non fece discorso, ma con le sue croci e le sue oziose cerimonie fece la sua fine sul patibolo e sul ceppo, con grande gioia di tutti gli spettatori che la terra fosse finita di una così malvagia malvagità.

La tradizionale morte dei traditori nell'Inghilterra del XVII secolo doveva essere impiccata al patibolo, quindi disegnata e squartata in pubblico. Ma, nonostante il suo ruolo nel Complotto della polvere da sparo - che gli autori speravano avrebbe ucciso King James e il maggior numero possibile di membri del parlamento - non doveva essere il destino di Fawkes.

Mentre aspettava la sua macabra punizione sul patibolo, Fawkes è balzato alla morte - per evitare gli orrori di vedersi tagliati i testicoli, il suo stomaco si è aperto e le sue budella si sono rovesciate davanti ai suoi occhi. Morì per una frattura al collo.
Il suo corpo fu successivamente squartato e le sue spoglie furono inviate "ai quattro angoli del regno" come avvertimento per gli altri.

La regina Catherine Howard era colpevole di tradimento? (Commento di risposta)

Enrico VIII (Commento alla risposta)

Enrico VII: un sovrano saggio o malvagio? (Commento di risposta)

Hans Holbein ed Enrico VIII (Commento alle risposte)

Il matrimonio del principe Artù e Caterina d'Aragona (Commento alla risposta)

Enrico VIII e Anna di Cleves (Commento alle risposte)

Anna Bolena - Riformatrice religiosa (Commento alla risposta)

Anna Bolena aveva sei dita nella mano destra? Uno studio sulla propaganda cattolica (Commento alle risposte)

Perché le donne erano ostili al matrimonio di Enrico VIII con Anna Bolena? (Commento di risposta)

Catherine Parr e i diritti delle donne (commento alla risposta)

Donne, politica e Enrico VIII (Commento alla risposta)

Storici e romanzieri su Thomas Cromwell (Commento alle risposte)

Martin Lutero e Thomas Müntzer (Commento alle risposte)

Martin Lutero e l'antisemitismo di Hitler (Commento alla risposta)

Martin Lutero e la Riforma (Commento alle risposte)

Mary Tudor e gli eretici (Commento alla risposta)

Joan Bocher - Anabattista (Commento alle risposte)

Anne Askew – Bruciata sul rogo (Commento alla risposta)

Elizabeth Barton ed Enrico VIII (Commento alla risposta)

Esecuzione di Margaret Cheyney (Commento alla risposta)

Robert Aske (Commento alla risposta)

Scioglimento dei monasteri (Commento alle risposte)

Pellegrinaggio di grazia (Commento alla risposta)

Povertà nell'Inghilterra dei Tudor (Commento alla risposta)

Perché la regina Elisabetta non si è sposata? (Commento di risposta)

Francis Walsingham - Codici e decrittazione (Commento alle risposte)

Sir Thomas More: Santo o peccatore? (Commento di risposta)

Arte e propaganda religiosa di Hans Holbein (Commento alle risposte)

1517 Rivolte del Primo Maggio: come fanno gli storici a sapere cosa è successo? (Commento di risposta)

(1) Marco Nicholls, Guy Fawkes: Oxford Dictionary of National Biography (2004-2014)

(2) James A. Sharpe, Ricorda, ricorda: una storia culturale del giorno di Guy Fawkes (2005) pagina 48

(3) Antonia Fraser, Il complotto della polvere da sparo (1996) pagine 84-85

(4) Marco Nicholls, Guy Fawkes: Oxford Dictionary of National Biography (2004-2014)

(5) Antonia Fraser, Il complotto della polvere da sparo (1996) pagine 87-89

(6) Giacomo VI, lettera a Robert Cecil (25 marzo 1603)

(7) John Philipps Kenyon, Gli Stuart (1958) pagina 32

(8) Roger Lockyer, Tudor e Stuart Gran Bretagna (1985) pagina 208

(9) Barry Codardo, L'età degli Stuart: Inghilterra 1603-1714 (1980) pagina 129

(10) Marco Nicholls, Guy Fawkes: Oxford Dictionary of National Biography (2004-2014)

(11) Cyril Northcote Parkinson, Tradimento e complotto della polvere da sparo (1976) pagina 46

(12) Antonia Fraser, Il complotto della polvere da sparo (1996) pagine 140-141

(13) Alan Haynes, The Gunpowder Plot: Faith in Rebellion (2005) pagina 89

(14) Marco Nicholls, Guy Fawkes: Oxford Dictionary of National Biography (2004-2014)

(15) Guy Fawkes, confessione (17 novembre 1605)

(16) Antonia Fraser, Il complotto della polvere da sparo (1996) pagine 142

(17) Alan Haynes, The Gunpowder Plot: Faith in Rebellion (2005) pagine 115–116

(18) Le notizie della settimana (31 gennaio 1606)

(19) Camilla Turner, Il Daily Telegraph (5 novembre 2014)

(20) Alan Haynes, The Gunpowder Plot: Faith in Rebellion (2005) pagine 115-116

(21) Pauline Croft, Robert Cecil: Oxford Dictionary of National Biography (2004-2014)

(22) Ruggero Lockyer, Tudor e Stuart Gran Bretagna (1985) pagina 208

(23) Jenny Wormald, Re Giacomo I: Oxford Dictionary of National Biography (2004-2014)


La storia esplosiva dietro Guy Falkes

Un popolare simbolo di protesta oggi, Guy Fawkes è stato il primo volto di tradimento a causa del suo ruolo nel complotto omicida per far saltare in aria il parlamento britannico nel 1605.

La tensione era alta in Inghilterra alla fine di ottobre 1605, quando un nobile inglese, Lord Monteagle, ricevette una lettera misteriosa. Insieme al resto dei pari d'Inghilterra e al re, Monteagle intendeva partecipare all'apertura del Parlamento pochi giorni dopo, il 5 novembre.

La lettera non firmata andava dritta al punto: “Mio signore, per l'amore che porto ad alcuni dei tuoi amici, ho cura della tua conservazione, quindi ti consiglierei mentre offri la tua vita per escogitare qualche scusa per spostare di la tua presenza in questo parlamento. . . poiché, sebbene non vi sia alcuna apparenza di agitazione, tuttavia dico che riceveranno un colpo terribile».

Il misterioso mittente esortò quindi Monteagle a bruciare la lettera dopo averne letto il contenuto. Monteagle, un cattolico, non ha fatto una cosa del genere. Salvandosi dalla raccapricciante punizione che presto avrebbe travolto alcuni dei suoi correligionari, inviò la missiva a Robert Cecil, primo ministro del re Giacomo I. Molti protestanti inglesi sospettavano che i membri della minoranza cattolica stessero tramando per rovesciare la monarchia e imporre un regime cattolico con finanziamenti e aiuti esteri, e questo messaggio sembrava confermare i loro sospetti.

La lettera arrivò a King James, che all'inizio dubitò che la minaccia fosse genuina. Nonostante lo scetticismo reale, il 4 novembre il conte di Suffolk condusse una perquisizione del palazzo di Westminster e dei suoi dintorni, dove il giorno successivo si sarebbe riunito il parlamento inglese. Il conte ha riferito di non aver trovato motivo di preoccupazione sostanziale, ma ha notato un magazzino al piano terra affittato da privati ​​che conteneva una quantità insolitamente grande di legna da ardere.

Più tardi quel giorno, Sir Thomas Knyvett, un funzionario reale minore ma degno di fiducia, sovrintese a una seconda perquisizione degli edifici intorno al Parlamento. Anche lo stesso magazzino attirò la sua attenzione, così come l'uomo che Knyvett trovò a guardia. Non era vestito come un guardiano, ma indossava un mantello, stivali e speroni: vestiti più adatti, a quanto pareva, per fare una rapida fuga a cavallo.

Gli uomini di Knyvett spostarono la legna da ardere e trovarono 36 barili di polvere da sparo nascosti dietro di essa. L'uomo, che ha dato il suo nome come John Johnson, è risultato avere "fiammiferi" (micce lunghe) sulla sua persona. Knyvett aveva scoperto una sorprendente cospirazione per far saltare in aria i membri di entrambe le Camere del Parlamento, il re, la maggior parte della famiglia reale e i principali ufficiali di stato. L'obiettivo era quello di istituire un regime cattolico romano nell'Inghilterra protestante, con la figlia di Giacomo I, Elisabetta, che non sarebbe stata presente, come governante fantoccio.

Arrestato e torturato, John Johnson rivelò di essere originario dello Yorkshire nel nord dell'Inghilterra e che il suo vero nome era Guy Fawkes. Fu uno dei numerosi cospiratori cattolici in quello che divenne noto come il complotto della polvere da sparo.Pur non essendo il capobanda in persona, Fawkes è diventato il membro più noto della cospirazione più famosa della storia inglese. La sua cattura è stata illustrata in innumerevoli libri di scuola, romanzi, opere popolari di storia e film: una figura alta e barbuta con stivali, mantello scuro e cappello scuro a tesa larga. È la sua figura che viene ancora bruciata in effigie sui falò in tutta l'Inghilterra ogni anno il 5 novembre.

In seguito al complotto della polvere da sparo nel 1605, il Parlamento decretò il 5 novembre un giorno di ringraziamento, che divenne noto come Guy Fawkes Night. Nel 1600, Fawkes divenne un sostituto della Chiesa cattolica, come lo era in questo opuscolo pubblicato nel 1630. A Thankfull Remembrance of God's Mercie era un resoconto di "trame papiste" e includeva un'illustrazione di Fawkes con London Bridge con traditori ' teste su punte in background. L'uso dell'immagine di Fawkes, tuttavia, è cambiato nel tempo.

La Guy Fawkes Night è diventata una celebrazione annuale con tradizioni che includevano falò, fuochi d'artificio, sfilate e l'incendio di Fawkes in effigie. Questa incisione del 1776 di Guy Fawkes Night al Castello di Windsor mostra una folla intorno al falò, mentre un razzo spara nel cielo notturno.

"Ricorda, ricorda / il 5 novembre / il complotto del tradimento della polvere da sparo" inizia la filastrocca insegnata agli scolari britannici per mettere in guardia sul traditore Guy Fawkes. Alla fine del XIX secolo, il verso (che è ancora cantato dai bambini britannici oggi) è apparso nei libri per bambini e a volte è stato dato un tocco vittoriano.

La popolarità di Guy Fawkes Night ha continuato a crescere. I bambini spesso creavano effigi (chiamati "Ragazzi") e chiedevano alle persone "un centesimo per il ragazzo". Negli anni '20, alcuni ragazzi giganti preparavano da bruciare durante i festeggiamenti. Questo costruito a Beckenham, nel Kent, era alto 23 piedi.

Negli anni '60, Guy Fawkes, un po' sfigurato, consiglia ai bambini di "bruciare me, non voi stessi!" in questi opuscoli che hanno aiutato le famiglie britanniche a prepararsi per una celebrazione sicura della notte di Guy Fawkes.

La più famosa celebrazione di Guy Fawkes di oggi si tiene a Lewes nell'East Sussex, in Inghilterra, dove i partecipanti creano elaborate effigi di Fawkes e di politici moderni. Le sette "società dei falò" della città trascorrono gran parte dell'anno preparandosi per l'imponente processione illuminata dalle fiaccole ogni 5 novembre.

Negli anni '80, il nuovo simbolismo di Fawkes si sviluppò dopo la graphic novel V per Vendetta il cui antieroe indossava una maschera di Guy Fawkes per combattere il totalitarismo. Dopo che il libro è diventato un film nel 2005, i movimenti di protesta globali come Anonymous e Occupy hanno adottato la maschera. I loro membri, come questo partecipante alla Million Mask March in piedi davanti alle Houses of Parliament nel 2015, indossano maschere di Guy Fawkes per proteggere la loro identità.


Una breve storia della maschera di Guy Fawkes

Nell'ultimo decennio, i dissidenti di tutto il mondo si sono appropriati del volto di Guy Fawkes, il famigerato insorto che tentò di far saltare in aria il Parlamento britannico nel 1605, trasformando la frangia ribelle, un tempo vituperata, in un diffuso simbolo di resistenza.

La versione iconica della maschera di Guy Fawkes deve la sua popolarità alla graphic novel e al film V per Vendetta, incentrato sugli sforzi di un vigilante per distruggere un governo autoritario in un futuro distopico del Regno Unito. Anche se non aveva previsto il ruolo della maschera nella protesta popolare, ha detto David Lloyd, l'artista che ha illustrato il fumetto Il New York Times, "È un grande simbolo di protesta per chiunque veda la tirannia".

Prima V per Vendetta (che è stato pubblicato in forma seriale negli anni '80 prima di essere trasformato in un film del 2005), i costumi e le effigi di Guy Fawkes erano popolari solo nel Regno Unito ad Halloween e al Guy Fawkes Day, una celebrazione del 5 novembre che, nel XX secolo, era stata in gran parte divorziato dalla trama violenta di Fawkes.

Ma come probabilmente avrai notato, negli ultimi anni la maschera stilizzata si è evoluta in un simbolo globale di dissenso, impiegata da tutti, dai loschi hacker informatici ai lavoratori delle compagnie aeree turche. E sebbene le maschere siano spesso utilizzate nelle manifestazioni anti-establishment, una delle più grandi corporazioni mediatiche del paese guadagna di più dalla crescente popolarità delle maschere. Time Warner possiede i diritti dell'immagine e, con oltre 100.000 maschere realizzate ogni anno, è di gran lunga il costume facciale più venduto dell'azienda.

Ecco una breve storia dell'improbabile ascesa della maschera:

ANONIMO

Il collettivo di attivisti informatici Anonymous ha reso popolari queste maschere nel 2008 quando ha lanciato Project Chanology, un movimento che prende di mira la Chiesa di Scientology dopo che la chiesa ha cercato di censurare un'intervista con Tom Cruise sul web. I membri del collettivo hanno accettato di uscire da dietro gli schermi dei loro computer per protestare contro la Chiesa di Scientology, ma avevano bisogno di un modo per nascondere la loro identità. La maschera di Guy Fawkes era il loro travestimento scelto. Sebbene il collettivo non abbia mai dichiarato ufficialmente il ragionamento alla base di questa scelta, è probabile che sia un omaggio a una scena inquietante in V per Vendetta in cui un gruppo di manifestanti mascherati marcia sul parlamento britannico. Alla domanda sul motivo per cui è stata selezionata la maschera, un manifestante ha detto Il Boston Globe, «Non posso dire, non avendo contatti con la cerchia ristretta, ovunque essi siano, ma posso dire che l'immagine della gente che marcia verso il Parlamento in spirito di protesta, quel muro di maschere, ha avuto una certa risonanza tra coloro che hanno tenuto sentimenti negativi verso organizzazioni come Scientology ma anche verso il governo". Il progetto è diventato un movimento nazionale con manifestazioni in Florida, Michigan, Boston e Los Angeles. Da allora, le maschere sono diventate un simbolo di riferimento dei movimenti collettivi e anti-establishment in tutto il mondo.

Dopo la prima grande manifestazione politica di Anonymous nel 2008, il collettivo ha iniziato ad allinearsi abilmente con una varietà di movimenti anti-establishment da Occupy Wall Street alla Primavera araba. È, in parte, a causa di queste libere affiliazioni che l'emblema adottato di un movimento si è evoluto in un simbolo globale di resistenza.

OCCUPARE

Il movimento Occupy, nato dall'Occupy Wall Street di Zuccotti Park, ha adottato la maschera nel 2011. Nel giorno di Guy Fawkes di quell'anno, un invito su Facebook ha esortato "tutti i manifestanti di OCCUPY del mondo a riunirsi il 5 novembre per radunarsi di nuovo per i nostri sforzi per porre fine alla corruzione e all'ingiustizia sociale". Da quel momento in poi, il simbolismo della maschera si è evoluto in concomitanza con il movimento.

È logico che OWS si appropriasse del travestimento del crociato anti-establishment senza volto del franchise di Lloyd. Tuttavia, la maschera non ha un tale peso per tutti coloro che la indossano. Sid Hiltunen, un agente di cambio disoccupato che si è unito al movimento OWS, ha detto Il New York Times, "Se vuoi dimostrare il tuo sostegno ma hai paura di perdere il lavoro, indossa una maschera, una qualsiasi".

I manifestanti di tutto il mondo sono stati avvistati indossare il travestimento tipico del vigilante antiautoritario. Anche Julian Assange, l'uomo dietro WikiLeaks, ne ha indossato uno a un raduno di Occupy a Londra.

PROTESTE IN THAILANDIA

Quest'estate, un altro movimento antigovernativo ha abbracciato la maschera di Guy Fawkes. In Thailandia, i manifestanti li indossavano nelle manifestazioni contro la cosiddetta amministrazione fantoccio controllata da un ex primo ministro in esilio. Questa non è la prima volta che la maschera è emersa in Thailandia. Nel 2011 una piccola banda di manifestanti a Bangkok li ha indossati lo stesso giorno in cui è stata lanciata la pagina Facebook "Anonymous Thailand". Le maschere e la natura senza leader delle manifestazioni ricordano il movimento globale Occupy e il messaggio Anonymous anti-establishment.

LAVORATORI DELLE COMPAGNIE AEREE TURCHE

In un movimento contemporaneo, i dipendenti di Turkish Airlines hanno adottato le maschere per lottare per i loro diritti di lavoratori.

MEDIO ORIENTE

La maschera ha anche avuto un ruolo nei movimenti della Primavera araba del 2011 e questo autunno sono emerse anche foto di manifestanti mascherati in Egitto. La maschera di Guy Fawkes è diventata così incendiaria che diversi paesi del Medio Oriente ne vietano l'importazione e la vendita. Il ministero dell'Interno saudita ha fatto proprio questo il 30 maggio, sostenendo che la maschera "instilla una cultura di violenza ed estremismo". La misura è stata ampliata diversi giorni dopo per includere la distruzione di tutte le maschere attualmente nei negozi sauditi. A febbraio anche il governo del Bahrain ha vietato le mascherine.

LA FIDANZATA DEL LEAKER DELLA NSA

La copertura mediatica voyeuristica che circonda la presunta fidanzata del leaker della NSA Edward Snowden, Lindsay Mills, include alcuni contenuti innegabilmente frivoli, ma un aspetto della storia è pertinente. A un certo punto, Snowden ha caricato una foto di una donna (presumibilmente Mills) che indossava una maschera di Guy Fawkes. Come simbolo di resistenza anti-governativa e emblema non ufficiale di un collettivo di attivisti informatici a favore della trasparenza, questa maschera potrebbe essere l'informazione più rilevante che la circonda.

L'improbabile proliferazione della maschera di Guy Fawkes nella protesta popolare è stata una gradita sorpresa per il suo creatore. Alan Moore, autore di V per Vendetta, detto Il guardiano, "Suppongo che quando stavo scrivendo V per Vendetta, nel profondo del mio cuore avrei pensato: non sarebbe fantastico se queste idee avessero davvero un impatto? Quindi, quando inizi a vedere quella fantasia oziosa intromettersi nel mondo normale... È strano. Sembra che un personaggio che ho creato 30 anni fa sia in qualche modo sfuggito al regno della finzione".


Guy Fawkes

Guy Fawkes è il nome più associato al complotto della polvere da sparo del 1605, il tentativo di Guy Fawkes e altri come Thomas Wintour, Everard Digby e Thomas Percy di far saltare in aria il re, Giacomo I e i membri del Parlamento. Guy Fawkes è stato letteralmente catturato sul posto e un "ragazzo" è ancora bruciato sui falò - accesi per celebrare la sopravvivenza "miracolosa" di Giacomo I.

Guy Fawkes nacque il 13 aprile 1570 a Stonegate nello Yorkshire. Fawkes era l'unico figlio di Edward Fawkes e di sua moglie Edith. Frequentò la Free School of St. Peter's e tra gli altri allievi c'erano Christopher e John Wright. Fawkes fu istruito da John Pulleyn che alcuni credevano all'epoca fosse cattolico.

Come per tante persone normali che vivono in questo momento, i primi anni di Fawkes sono oscurati dal mistero. Se non avesse trovato fama o infamia nel 1605, pochi si sarebbero preoccupati. Ci sono alcune fonti secondarie che affermano che Fawkes sposò una Maria Pulleyn nel 1590, ma le informazioni per questo non provenivano dai registri parrocchiali, quindi tali affermazioni sono soggette a controversie. Si pensa anche che Fawkes abbia trovato lavoro come cameriere – il suo datore di lavoro era Anthony Browne, 2° Lord Monteagle.

Si pensa che Guy Fawkes abbia lasciato l'Inghilterra nel 1593 o nel 1594 per le Fiandre. Qui si arruolò nell'esercito spagnolo, che all'epoca era sotto il comando dell'arciduca Alberto d'Austria che in seguito divenne governatore dei Paesi Bassi. Fawkes ha chiaramente impressionato gli alti ufficiali dell'esercito spagnolo. Nel 1596, gli spagnoli presero Calais e Fawkes ricoprì una posizione di comando durante questa campagna. Fawkes è stato descritto come un uomo di "ottime buone parti naturali, molto risoluto e universalmente istruito". Altri riferimenti si riferiscono alla "virtù" e alla "nobiltà" di Fawkes. Altri hanno notato la sua devozione religiosa e la sua puntuale partecipazione alle cerimonie religiose.

Intorno al 1600, Fawkes usava Guido come nome di battesimo invece di Guy. Nel 1603, Fawkes lasciò le forze dell'arciduca Alberto e ottenne il permesso di andare in Spagna. Qui voleva illuminare Filippo III sulla vera posizione dei cattolici in Inghilterra. Durante questa visita ha incontrato di nuovo Christopher Wright. Si ritiene che i due abbiano trascorso del tempo a elaborare un piano per un'invasione spagnola dell'Inghilterra alla morte di Elisabetta I. Tuttavia, ogni possibilità di sostegno spagnolo per tale impresa era minima poiché gli spagnoli erano ancora molto colpiti dal disastro del 1588 Armada spagnola: una disastrosa sconfitta che aveva lasciato profonde cicatrici nella società spagnola.

Dalla Spagna, Fawkes è andato a Bruxelles. Qui ha incontrato Thomas Wintour (Inverno). Nella sua confessione firmata dopo il suo arresto, sebbene fosse stata firmata sotto la costrizione della tortura, Fawkes affermò che fu a Bruxelles che Wintour gli disse della sua intenzione di uccidere James I. Nel maggio 1604, Fawkes aveva incontrato Thomas Wintour, Christopher Wright, Robert Catesby, John Wright e Thomas Percy. Si dice che abbiano prestato giuramento alla locanda Duck and Drake nello Strand a Londra che avrebbe portato al complotto della polvere da sparo. Il sacerdote gesuita, John Gerard, ha santificato il giuramento in un'altra stanza della locanda.

Ora Fawkes divenne "John Johnson" che era il servitore di Thomas Percy. Probabilmente nel marzo 1605 i congiurati affittarono una cantina sotto il Parlamento. La cantina, su consiglio di Fawkes, era piena di barili di polvere da sparo che erano nascosti sotto sbarre di ferro e fascine. Fawkes tornò nelle Fiandre forse per far sapere alle parti interessate quanto fosse avanzato il piano. Nell'agosto 1605, Fawkes tornò a Londra e si recò in cantina per controllare la polvere da sparo che era stata conservata lì.

Il 18 ottobre 1605 è una data cruciale per quanto riguarda la congiura. I cospiratori si sono incontrati in questo giorno. Hanno discusso su come i coetanei cattolici potrebbero essere risparmiati dall'esplosione pianificata. Ciò ha portato alla famosa "Lettera di Monteagle" scritta il 26 ottobre a William Parker, il 4° barone Monteagle. Un certo numero di cospiratori si è preoccupato quando è stato reso noto il contenuto della lettera. Tuttavia, credevano che la lettera fosse così vaga da poter continuare con i loro piani.

Il 30 ottobre 1605 Fawkes ispezionò nuovamente la polvere da sparo conservata in cantina. Il 3 novembre, i cospiratori si sono incontrati a Londra – ma non Fawkes – per fare piani su cosa dovrebbe accadere dopo l'esplosione. Tutti pianificarono una rapida uscita da Londra. Fawkes doveva fuggire nelle Fiandre dopo che l'esplosione aveva innescato una lenta miccia.

Il 4 novembre furono perquisite le cantine del Parlamento. Il Lord Chamberlain, Thomas Howard, Conte di Suffolk, guidò la squadra di ricerca. Trovarono Fawkes e decisero che era un "cattivo ragazzo" e riferirono le loro scoperte a James I. La cantina fu perquisita di nuovo. Tra le due ricerche, Fawkes aveva lasciato la cantina per cercare Percy per avvertirlo dell'accaduto. Fawkes poi tornò in cantina. Fu durante la seconda perquisizione che Fawkes fu ritrovato in cantina. Fawkes è stato arrestato. Su di lui, la parte che ha arrestato ha trovato fiammiferi lenti e touchwood.

All'inizio del 5 novembre 1605, Fawkes fu interrogato. Uno dei suoi interlocutori era James I. Fawkes ha affermato di essere "John Johnson", ma ha chiarito la sua vera intenzione quando ha detto che voleva rimandare uno scozzese in Scozia.

Il 6 novembre Giacomo I diede il permesso alla tortura di Fawkes di passare dalle “torture più gentili” alle “peggiori”. Giacomo scrisse “et sic per gradus ad ima tenditur”. Ha detto ai torturatori "Dio velocizza il tuo lavoro".

Fawkes ha rotto il silenzio il 7 novembre. Ha confessato di essere Guy Fawkes e che cinque uomini erano coinvolti nel complotto. L'8 novembre raccontò l'andamento della congiura e il 9 novembre nominò gli altri congiurati. Non esistono prove su quali torture siano state usate su Fawkes, ma è generalmente accettato che la tortura che più lo ha spezzato sia stata la temuta rastrelliera.

Il processo ai congiurati iniziò il 27 gennaio 1606. Non vi fu mai dubbio che gli arrestati fossero colpevoli. Venerdì 31 1606, Fawkes fu portato all'Old Palace Yard a Westminster: era stato condannato all'impiccagione, all'estrazione e allo squartamento. Doveva essere l'ultimo dei cospiratori ad essere giustiziato. È generalmente accettato che Fawkes sia sfuggito al massacro di questo rompendosi il collo durante il processo di impiccagione. Mentre veniva eseguito il processo di estrazione e squartamento, Fawkes era morto. Doveva entrare nella storia come l'uomo che ha cercato di far crollare una monarchia. Ogni 5 novembre, alle persone in Inghilterra viene chiesto di "ricordare, ricordare, il 5 novembre, polvere da sparo, tradimento e complotto". Le effigi di Guy Fawkes vengono bruciate in tutto il paese e a Lewes, nell'East Sussex, viene tradizionalmente bruciata un'effigie del papa per ricordare ulteriormente alla gente l'aspetto cattolico della trama.


Perché celebrare il Guy Fawkes Day? Dentro la storia del 5 novembre

Cos'è quel rumore? Oh, è il 5 novembre! Il giorno di Guy Fawkes è alle porte, quindi dobbiamo fare più rumore umanamente possibile e disturbare tutti gli animali domestici. Potremmo sembrare aspri, ma amiamo lo spettacolo che molti chiamano Bonfire Night. ✨ Vedendo i fuochi d'artificio nel cielo e i falò accesi, è il perfetto benvenuto non così caloroso per i mesi più freddi a venire.

Perché celebriamo il Guy Fawkes Day? Non sei sicuro delle sue origini? Immergiamoci nella storia di Bonfire Night.

Ricorda, ricorda

Molti cittadini statunitensi potrebbero grattarsi la testa in questo momento chiedendosi perché i britannici stiano condividendo le celebrazioni in questa apparentemente normale serata di novembre. Oppure no, se ti è capitato di guardare V per Vendetta ultimamente. Bene, una volta all'anno, quelli nel Regno Unito si godono una celebrazione nota come Guy Fawkes Day.

È tradizionalmente celebrato il 5 novembre. In questo giorno particolare, ci si riunisce attorno a un falò e si alza lo sguardo al cielo mentre esplodono i fuochi d'artificio colorati. Anche se le riunioni sono state annullate nel Regno Unito a causa del nuovo blocco, i cortili sono i nuovi spettacoli pirotecnici.

I membri del pubblico modellano anche il proprio sosia di Guy Fawkes (di solito con vecchi vestiti) e lo bruciano sui loro falò. Che splendido. 🔥

Cos'è la notte dei falò?

Nemmeno una settimana dopo Halloween e stiamo abbandonando le zucche per le stelle filanti! La notte dei falò è stata celebrata nel lontano 1605, dopo che un complotto per far saltare in aria il Parlamento era stato sventato.

Nel lontano 1603, Elisabetta I era sul trono e stava purtroppo giungendo alla fine dei suoi giorni dopo quarantacinque anni sul trono. I cattolici in Inghilterra hanno sofferto duramente a causa della loro fede e sono stati oggetto di severi procedimenti giudiziari. Molti credevano che una volta succeduto al trono il protestante Giacomo VI di Scozia, figlio di Maria Regina di Scozia, le cose sarebbero cambiate.

Sfortunatamente, per i cattolici, questo doveva essere. Giacomo VI ha reintrodotto le pesanti multe di Elisabetta per coloro che hanno fede. Un gruppo di cattolici romani inglesi si è stancato delle dure sanzioni che hanno dovuto affrontare e ha voluto che le cose cambiassero.

Il leader Robert Catesby, escogitò un piano per uccidere il re facendo esplodere il Palazzo di Westminster durante la sua apertura il 5 novembre e così nacque il Gunpowder Plot.

Chi è Guy Fawkes?

Robert Catesby era solo con la sua trama mentre pianificava l'intera operazione Gunpowder insieme a Thomas Wintour, Jack Wright, Thomas Percy e Guy "Guido" Fawkes. Il trentacinquenne Guy Fawkes è nato a York, in Inghilterra. Fawkes si convertì al cattolicesimo dopo la tragica morte di suo padre. La trama di Gunpowder che la squadra ha creato ha reso Fawkes una parte essenziale del piano.

Dieci individui escogitarono il piano e affittarono una casa a Westminster, Londra, per avvicinarsi al Palazzo di Westminster senza destare sospetti. Guy Fawkes è stato nominato custode della proprietà sotto lo pseudonimo non così discreto di John Johnson. Si, seriamente.

Le cose andarono a loro favore poiché furono in grado di contrabbandare sei barili di polvere da sparo in una cantina al piano terra, che avevano affittato, e li misero direttamente sotto la Camera dei Lord.

Il ruolo di Fawkes nella trama di Gunpowder è stato chiarito a causa della sua storia con gli esplosivi. Come esperto di esplosivi, Guy Fawkes aveva il compito di accendere la miccia che avrebbe creato una carneficina di massa. Il loro piano originale era che la squadra di dieci persone vedesse il Parlamento in fiamme e fuggisse in Europa. Includevano abbastanza esplosivi per distruggere un'area larga fino a 1.320 piedi.

Colto con le mani nel sacco

Come sappiamo, il Parlamento è ancora in piedi, quindi questo deve significare che il loro piano è stato sventato, ma come? C'era una talpa! Una lettera anonima ha rovinato tutti i piani che avevano in quanto ha avvertito Lord Monteagle (un membro della Camera dei Lord) di aprire il Parlamento. Robert Cecil, il conte di Salisbury, ricevette la lettera e decise di aspettare fino all'ultimo minuto per sventare il piano.

Nelle prime ore del 5 novembre 1605, Guy Fawkes fu sorpreso mentre tentava di accendere la miccia in cantina. Fawkes è stato preso e torturato fino a quando non ha rivelato i nomi dei suoi co-cospiratori. Tutti morirono resistendo alla cattura o furono processati per alto tradimento, giudicati colpevoli e furono impiccati, estratti e squartati.

Tuttavia, in attesa della punizione, Guy Fawkes ha preso in mano la situazione, è balzato alla morte ed è morto per rompersi il collo. I funzionari hanno comunque deciso di tagliare pezzi del suo corpo e spargerli per la città come avvertimento per i cittadini.

Nel corso degli anni, molte persone hanno avuto idee diverse su quello che è successo quella notte di novembre. Questa è la storia con cui ogni inglese è cresciuto, ma potrebbe essere del tutto vero?

Preferiamo di gran lunga arrostire i marshmallow e guardare le belle luci piuttosto che la raccapricciante storia di Guy Fawkes e la sua fine grizzly. Preparati per ooh e aahs ! Festeggerai la notte dei falò quest'anno? Facci sapere i tuoi pensieri su tutte le cospirazioni di Guy Fawkes di seguito.


Il ragazzo sbagliato per il lavoro

Trascorsero circa 370 anni. Burning Guy Fawkes in effigie ogni anno è entrato e uscito di moda in Inghilterra. In qualche modo, a nessuno è mai venuta l'idea di combatterlo in effigie, anche se il nome "Fawkesy Boxing" era appeso proprio davanti ai loro volti. Uno scrittore di fumetti di nome Alan Moore, che cavalca il recinto creativo tra la brillantezza del suo Cosa della palude storie e la follia a livello di banane del suo lavoro successivo, ha pubblicato una graphic novel dal titolo V per Vendetta, pubblicato pezzo per pezzo nelle pagine di Guerriero. Era la storia di un uomo (no! An idea!) chiamato V, spinto ad atti di terrorismo da un governo utilitaristico. 24 anni dopo, i Wachowski hanno collaborato con il regista James McTeigue per creare un adattamento cinematografico.

Il film ha trovato un pubblico devoto in cittadini frustrati di un mondo post-11 settembre, a metà del Patriot Act, e il suo uso dell'iconografia di Guy Fawkes ha toccato una corda. La scena finale è stata particolarmente venerata, quando centinaia di cittadini turbati hanno indossato le maschere di Fawkes e sono scesi in strada sotto lo stendardo di un uomo che, nel fumetto, muore dicendo alla gente che non hanno bisogno di un leader.


Contenuti

Guy Fawkes Night ha origine dal Gunpowder Plot del 1605, una cospirazione fallita di un gruppo di cattolici inglesi di provincia per assassinare il re protestante Giacomo I d'Inghilterra e VI di Scozia e sostituirlo con un capo di stato cattolico. All'indomani dell'arresto del 5 novembre di Guy Fawkes, catturato a guardia di un deposito di esplosivi collocato sotto la Camera dei Lord, il Consiglio di James ha permesso al pubblico di celebrare la sopravvivenza del re con falò, purché fossero "senza alcun pericolo o disordine ". [1] Questo fece del 1605 il primo anno in cui fu celebrato il fallimento del complotto. [2]

Il gennaio successivo, alcuni giorni prima dell'esecuzione dei cospiratori sopravvissuti, il Parlamento, su iniziativa di Giacomo I, [3] approvò l'Atto di Osservanza del 5 novembre, comunemente noto come "Atto del Ringraziamento". Fu proposto da un membro del parlamento puritano, Edward Montagu, che suggerì che l'apparente liberazione del re per intervento divino meritasse una certa misura di riconoscimento ufficiale e tenne il 5 novembre libero come giorno di ringraziamento mentre in teoria rendeva obbligatoria la partecipazione alla chiesa. [4] Alla Chiesa d'Inghilterra fu aggiunta anche una nuova forma di servizio Libro di preghiera comune, da utilizzare in quella data. [5] Poco si sa delle prime celebrazioni. In insediamenti come Carlisle, Norwich e Nottingham, le corporazioni (amministrazioni cittadine) fornivano musica e saluti di artiglieria. Canterbury celebrò il 5 novembre 1607 con 106 libbre (48 kg) di polvere da sparo e 14 libbre (6,4 kg) di fiammiferi, e tre anni dopo furono forniti cibo e bevande ai dignitari locali, oltre a musica, esplosioni e una parata del locale milizia. Ancor meno si sa di come l'occasione sia stata commemorata per la prima volta dal pubblico in generale, anche se i documenti indicano che nella roccaforte protestante di Dorchester è stato letto un sermone, le campane della chiesa hanno suonato e si sono accesi falò e fuochi d'artificio. [6]

Primo significato

Secondo la storica e autrice Antonia Fraser, uno studio dei primi sermoni predicati dimostra una concentrazione anticattolica "mistica nel suo fervore". [7] Tenendo uno dei cinque sermoni del 5 novembre stampati in Una mappa di Roma nel 1612, Thomas Taylor parlò della "generalità della sua crudeltà [di un papista]", che era stata "quasi senza limiti". [8] Tali messaggi furono diffusi anche in opere a stampa come quella di Francis Herring Pietas Pontifica (ripubblicato nel 1610 come pietà papista), e di John Rhode Un breve riassunto del tradimento inteso contro il re e lo stato, che nel 1606 cercò di educare "i semplici e gli ignoranti . a non essere più sedotti dai papisti". [9] Entro il 1620 il Quinto fu onorato in città e villaggi di mercato in tutto il paese, anche se furono alcuni anni prima che fosse commemorato in tutta l'Inghilterra. Il Gunpowder Treason Day, come era allora conosciuto, divenne la commemorazione dello stato inglese predominante. Alcune parrocchie hanno reso la giornata un'occasione festosa, con bevute pubbliche e processioni solenni. Tuttavia, preoccupati per la politica estera filo-spagnola di James, il declino del protestantesimo internazionale e il cattolicesimo in generale, i sacerdoti protestanti che hanno riconosciuto il significato della giornata hanno chiesto ringraziamenti più dignitosi e profondi ogni 5 novembre. [10] [11]

L'unità che i protestanti inglesi avevano condiviso all'indomani del complotto iniziò a svanire quando nel 1625 il figlio di Giacomo, il futuro Carlo I, sposò la cattolica Enrichetta Maria di Francia. I puritani reagirono al matrimonio emettendo una nuova preghiera per mettere in guardia contro la ribellione e il cattolicesimo, e il 5 novembre di quell'anno furono bruciate le effigi del papa e del diavolo, la prima testimonianza di questa pratica e l'inizio di secoli di tradizione. [a] [15] Durante il regno di Carlo il Gunpowder Treason Day divenne sempre più partigiano. Tra il 1629 e il 1640 regnò senza Parlamento e sembrò sostenere l'arminianesimo, considerato da puritani come Henry Burton come un passo verso il cattolicesimo. Nel 1636, sotto la guida dell'arcivescovo arminiano di Canterbury William Laud, la chiesa inglese stava cercando di usare il 5 novembre per denunciare tutte le pratiche sediziose, e non solo il papato. [16] I puritani si misero sulla difensiva, alcuni premendo per un'ulteriore riforma della Chiesa. [10]

Bonfire Night, come era occasionalmente noto, [17] assunse un nuovo fervore durante gli eventi che portarono all'Interregnum inglese. Sebbene i realisti abbiano contestato le loro interpretazioni, i parlamentari hanno iniziato a scoprire o temere nuovi complotti cattolici. Predicando davanti alla Camera dei Comuni il 5 novembre 1644, Charles Herle affermò che i papisti stavano scavando tunnel "da Oxford, Roma, Inferno, a Westminster, e lì per far saltare, se possibile, le migliori fondamenta delle vostre case, le loro libertà e privilegi" . [18] Una mostra nel 1647 al Lincoln's Inn Fields commemorava "la grande misericordia di Dio nel liberare questo regno dalle trame infernali dei papisti", e includeva palle di fuoco che bruciavano nell'acqua (che simboleggiavano un'associazione cattolica con "spiriti infernali") e focolari, il loro molti razzi che suggeriscono "spiriti papistici provenienti dal basso" per mettere in atto trame contro il re. Erano presenti le effigi di Fawkes e del papa, quest'ultimo rappresentato da Plutone, dio romano degli inferi. [19]

Dopo l'esecuzione di Carlo I nel 1649, il nuovo regime repubblicano del paese rimase indeciso su come trattare il 5 novembre. A differenza del vecchio sistema delle feste religiose e degli anniversari di Stato, sopravvisse, ma come celebrazione del governo parlamentare e del protestantesimo, e non della monarchia. [17] Comunemente la giornata era ancora scandita da falò ed esplosivi in ​​miniatura, ma le celebrazioni formali ripresero solo con la Restaurazione, quando Carlo II divenne re. Cortigiani, Alti Anglicani e Tories seguirono la linea ufficiale, secondo cui l'evento segnava la preservazione del trono inglese da parte di Dio, ma generalmente le celebrazioni divennero più diverse. Nel 1670 gli apprendisti londinesi avevano trasformato il 5 novembre in una festa del fuoco, attaccando non solo il papato ma anche "la sobrietà e il buon ordine", [20] chiedendo soldi agli occupanti del pullman per alcol e falò. L'incendio delle effigi, in gran parte sconosciuto ai giacobini, [21] continuò nel 1673 quando il fratello di Carlo, il duca di York, si convertì al cattolicesimo. In risposta, accompagnati da una processione di circa 1.000 persone, gli apprendisti hanno sparato un'effigie della Puttana di Babilonia, decorata con una serie di simboli papali. [22] [23] Scene simili si sono verificate negli anni successivi. Il 17 novembre 1677, il fervore anticattolico vide il giorno dell'adesione segnato dall'incendio di una grande effigie del papa - il suo ventre pieno di gatti vivi "che urlavano in modo orribile non appena sentivano il fuoco" - e due effigi di diavoli "sussurrandogli all'orecchio". Due anni dopo, mentre la crisi dell'esclusione raggiungeva il suo apice, un osservatore notò che "il 5 di notte, essendo un tradimento della polvere da sparo, ci furono molti falò e roghi di papi come non si è mai visto". Scene di violenza nel 1682 costrinsero all'azione la milizia londinese e, per evitare che si ripetessero, l'anno successivo fu emanato un bando che vietava falò e fuochi d'artificio. [24]

I fuochi d'artificio furono vietati anche sotto Giacomo II, che divenne re nel 1685. I tentativi del governo di attenuare le celebrazioni del Gunpowder Treason Day furono, tuttavia, in gran parte infruttuosi, e alcuni reagirono al divieto dei falò a Londra (nato dalla paura di ulteriori roghi dell'effigie del papa) mettendo candele alle finestre, "come testimone contro il cattolicesimo". [25] Quando Giacomo fu deposto nel 1688 da Guglielmo d'Orange - che, cosa importante, sbarcò in Inghilterra il 5 novembre - gli eventi della giornata si volsero anche alla celebrazione della libertà e della religione, con elementi di antigiacobitismo. Mentre il precedente divieto di falò era motivato politicamente, il divieto di fuochi d'artificio è stato mantenuto per motivi di sicurezza, "molti danni sono stati fatti dai squib". [17]

Giorno di Guy Fawkes

Il compleanno di Guglielmo III cadeva il 4 novembre [b] e per gli ortodossi Whigs i due giorni diventavano quindi un importante doppio anniversario. [26] Guglielmo ordinò che il servizio di ringraziamento per il 5 novembre fosse modificato per includere i ringraziamenti per il suo "felice arrivo" e "la liberazione della nostra Chiesa e Nazione". [27] Nel 1690 ristabilì il dominio protestante in Irlanda, e il Quinto, occasionalmente segnato dal suono delle campane delle chiese e dalle cene civiche, fu di conseguenza eclissato dalle sue commemorazioni di compleanno. Dal 19° secolo, le celebrazioni del 5 novembre sono diventate di natura settaria. La sua celebrazione nell'Irlanda del Nord rimane controversa, a differenza della Scozia, dove i falò continuano ad essere accesi in varie città. [28] In Inghilterra, tuttavia, come una delle 49 festività ufficiali, per la classe dirigente il 5 novembre è stato oscurato da eventi come i compleanni dell'ammiraglio Edward Vernon, o John Wilkes, e sotto Giorgio II e Giorgio III, con l'eccezione del Insurrezione giacobita del 1745, fu in gran parte "un educato intrattenimento piuttosto che un'occasione di ringraziamento al vetriolo". [29] Per le classi popolari, invece, l'anniversario era l'occasione per contrapporre il disordine all'ordine, pretesto di violenza e di baldoria incontrollata. Ad un certo punto, per ragioni che non sono chiare, divenne consuetudine bruciare Guy Fawkes in effigie, piuttosto che il papa. Gradualmente, il Gunpowder Treason Day è diventato il Guy Fawkes Day. [ citazione necessaria ] Nel 1790 I tempi riportavano casi di bambini "che chiedevano soldi per Guy Faux", [30] e un rapporto del 4 novembre 1802 descriveva come "un gruppo di persone oziose... con una figura orribile vestita come un ragazzo falso« furono condannati per mendicare e ricevere denaro, e rinchiusi in carcere come «persone oziose e disordinate».[31] La Quinta divenne «un'occasione polisemica, piena di rimandi polivalenti, cioè tutto a tutti gli uomini».[32]

Sono continuate le rivolte delle classi inferiori, con segnalazioni a Lewes di disordini annuali, intimidazioni nei confronti di "rispettabili capifamiglia" [33] e il rotolamento per le strade di barili di catrame acceso. A Guildford, bande di festaioli che si definivano "ragazzi" terrorizzavano i procedimenti della popolazione locale, interessati più alla risoluzione di vecchie discussioni e al caos generale, che a qualsiasi reminiscenza storica. [34] Problemi simili sono sorti a Exeter, in origine teatro di celebrazioni più tradizionali. Nel 1831 fu bruciata un'effigie del nuovo Vescovo di Exeter Henry Phillpotts, un High Church anglicano e High Tory che si opponeva alla riforma parlamentare, e che era anche sospettato di essere coinvolto in "papazie striscianti". Un divieto locale sui fuochi d'artificio nel 1843 fu in gran parte ignorato e i tentativi delle autorità di sopprimere le celebrazioni provocarono violente proteste e diversi poliziotti feriti. [35]

In diverse occasioni nel corso del XIX secolo I tempi riferì che la tradizione era in declino, essendo "di ultimi anni quasi dimenticata", ma secondo lo storico David Cressy, tali rapporti riflettevano "altre tendenze vittoriane", inclusa una diminuzione dello zelo religioso protestante, non l'osservanza generale della Quinta. [30] I disordini civili provocati dall'unione dei regni di Gran Bretagna e Irlanda nel 1800 portarono il Parlamento ad approvare il Roman Catholic Relief Act 1829, che garantiva ai cattolici maggiori diritti civili, continuando il processo di emancipazione cattolica nei due regni. [36] Le tradizionali denunce del cattolicesimo erano in declino dall'inizio del XVIII secolo, [37] e molti, inclusa la regina Vittoria, pensavano che fossero superate, [38] ma la restaurazione del papa nel 1850 della gerarchia cattolica inglese diede rinnovato significato al 5 novembre, come dimostrano i roghi delle effigi del nuovo arcivescovo cattolico di Westminster Nicholas Wiseman, e del papa. Al mercato di Farringdon sono state elaborate 14 effigi dallo Strand e dal Westminster Bridge fino a Southwark, mentre si sono svolte ampie dimostrazioni in tutti i sobborghi di Londra. [39] Le effigi dei 12 nuovi vescovi cattolici inglesi furono fatte sfilare attraverso Exeter, già teatro di gravi disordini pubblici in ogni anniversario del Quinto. [40] Gradualmente, tuttavia, tali scene divennero meno popolari. Con poca resistenza in Parlamento, la preghiera di ringraziamento del 5 novembre contenuta nell'Anglican Libro di preghiera comune fu abolito e nel marzo 1859 l'Anniversary Days Observance Act abrogò l'Observance of 5th November Act. [41] [42] [43]

Man mano che le autorità affrontavano i peggiori eccessi, il decoro pubblico veniva gradualmente ripristinato. La vendita di fuochi d'artificio fu limitata, [44] e i "ragazzi" di Guildford furono neutralizzati nel 1865, sebbene fosse troppo tardi per un agente, che morì per le ferite riportate. [38] La violenza continuò a Exeter per alcuni anni, con un picco nel 1867 quando, infuriata dall'aumento dei prezzi dei generi alimentari e al divieto di accendere il consueto falò, una folla fu cacciata due volte in una notte da Cathedral Close dalla fanteria armata. Ulteriori rivolte si verificarono nel 1879, ma non ci furono più falò a Cathedral Close dopo il 1894. [45] [46] Altrove, casi sporadici di disordine pubblico persistettero fino alla fine del XX secolo, accompagnati da un gran numero di incidenti legati ai fuochi d'artificio, ma un il codice nazionale sui fuochi d'artificio e il miglioramento della sicurezza pubblica hanno nella maggior parte dei casi posto fine a tali cose. [47]

Canzoni, ragazzi e declino

Un aspetto notevole della commemorazione della Guy Fawkes Night da parte dei vittoriani era il suo allontanamento dai centri delle comunità, ai loro margini. La raccolta di legna per il falò divenne sempre più appannaggio dei bambini della classe operaia, che sollecitavano materiali combustibili, denaro, cibo e bevande dai vicini più ricchi, spesso con l'aiuto di canzoni. La maggior parte si apriva con il familiare "Ricorda, ricorda, il 5 novembre, Gunpowder Treason and Plot". [48] ​​La prima filastrocca registrata, del 1742, è riprodotta di seguito insieme a una che presenta somiglianze con la maggior parte delle canzoncine di Guy Fawkes Night, registrata nel 1903 a Charlton on Otmoor:

non ti ricordi,
Il cinque novembre,
Era il giorno del tradimento della polvere da sparo,
ho lasciato la mia pistola,
E li ha fatti scappare tutti.
E ha rubato tutto il loro falò. (1742) [49]

Il cinque novembre, da che ho memoria,
Era Guy Faux, colpiscilo negli occhi,
Spingilo su per il comignolo e lascialo morire lì.
Un bastone e un paletto, per l'amor di re Giorgio,
Se non me ne dai uno, ne prendo due,
Il meglio per me, e il peggio per te,
Ricket-a-racchetta le tue siepi se ne andranno. (1903) [48]

Anche gli intrattenimenti organizzati divennero popolari alla fine del XIX secolo e i produttori pirotecnici del XX secolo ribattezzarono Guy Fawkes Day come Firework Night. Le vendite di fuochi d'artificio diminuirono leggermente durante la prima guerra mondiale, ma ripresero nella pace successiva. [50] All'inizio della seconda guerra mondiale le celebrazioni furono nuovamente sospese, riprendendo nel novembre 1945. [51] Per molte famiglie, la Guy Fawkes Night divenne una festa domestica, e i bambini spesso si radunavano agli angoli delle strade, accompagnati dalla propria effigie di Guy Fawkes. [52] Questo era a volte vestito in modo elaborato ea volte un fagotto di stracci appena riconoscibile riempito con qualsiasi ripieno fosse adatto. Un sondaggio ha rilevato che nel 1981 circa il 23 per cento degli scolari di Sheffield faceva Guys, a volte settimane prima dell'evento. La raccolta di denaro era un motivo popolare per la loro creazione, i bambini portavano la loro effigie di porta in porta o la esponevano agli angoli delle strade.Ma principalmente, sono stati costruiti per andare sul falò, a volte comprendendo legna rubata da altre pire "una convenzione accettabile" che ha contribuito a rafforzare un'altra tradizione di novembre, Mischief Night. [53] Le bande rivali facevano a gara a chi riusciva a costruire il più grande, a volte anche bruciando la legna raccolta dai loro avversari nel 1954 il Posta dello Yorkshire segnalato sugli incendi alla fine di settembre, situazione che ha costretto le autorità a rimuovere cataste di legna latenti per motivi di sicurezza. [54] Ultimamente, tuttavia, l'usanza di chiedere l'elemosina per un "penny for the Guy" è quasi completamente scomparsa. [52] Al contrario, alcune usanze più antiche sopravvivono ancora a Ottery St Mary, i residenti corrono per le strade trasportando barili di catrame in fiamme, [55] e dal 1679 Lewes è stata l'ambientazione di alcune delle più stravaganti celebrazioni del 5 novembre d'Inghilterra, il Lewes Bonfire. [56]

In genere, le moderne celebrazioni del 5 novembre sono gestite da enti di beneficenza locali e altre organizzazioni, con ingresso a pagamento e accesso controllato. Nel 1998 un editoriale in araldo cattolico ha chiesto la fine di "Bonfire Night", etichettandolo come "un atto offensivo". [57] L'autore Martin Kettle, scrivendo in Il guardiano nel 2003, ha lamentato un atteggiamento "occasionalmente da bambinaia" nei confronti dei fuochi d'artificio che scoraggia le persone dal tenere spettacoli pirotecnici nei loro giardini sul retro, e un "atteggiamento eccessivamente sensibile" verso il sentimento anticattolico una volta così prominente nella notte di Guy Fawkes. [58] David Cressy ha riassunto la celebrazione moderna con queste parole: "I razzi vanno più in alto e bruciano con più colore, ma hanno sempre meno a che fare con i ricordi del 5 novembre. Si potrebbe osservare che il giorno di Guy Fawkes è infine in declino, avendo perso il suo legame con la politica e la religione. Ma l'abbiamo sentito molte volte prima". [59]

Somiglianze con altre usanze

Gli storici hanno spesso suggerito che il giorno di Guy Fawkes fosse un sostituto protestante per l'antica festa celtica di Samhain o Calan Gaeaf, eventi pagani che la chiesa ha assorbito e trasformato in All Hallow's Eve e All Souls' Day. In Il ramo d'oro, l'antropologo scozzese James George Frazer ha suggerito che Guy Fawkes Day esemplifica "la recrudescenza di vecchie usanze in forme moderne". David Underdown, scrivendo nel suo lavoro del 1987 Festa, sommossa e ribellione, vedeva il Gunpowder Treason Day come un sostituto di Hallowe'en: "proprio come la chiesa primitiva aveva rilevato molte delle feste pagane, così i protestanti acquisivano i propri rituali, adattando forme più antiche o fornendo loro sostituti". [60] Mentre l'uso dei falò per celebrare l'occasione è stato molto probabilmente preso dall'antica pratica di accendere i falò celebrativi, l'idea che la commemorazione del 5 novembre 1605 abbia mai avuto origine da qualcosa di diverso dalla sicurezza di Giacomo I è, secondo David Cressy, "assurdità speculativa". [61] Citando il lavoro di Cressy, Ronald Hutton concorda con la sua conclusione, scrivendo: "Non c'è, in breve, nulla che colleghi gli incendi di Halloween del Galles settentrionale, dell'Uomo e della Scozia centrale con quelli apparsi in Inghilterra il 5 novembre. " [62] Ulteriore confusione sorge nell'Irlanda del Nord, dove alcune comunità celebrano la Guy Fawkes Night, la distinzione tra la Quinta e Halloween non è sempre chiara. [63] Nonostante tali disaccordi, nel 2005 David Cannadine ha commentato l'invasione nella cultura britannica delle celebrazioni americane di Halloween del tardo XX secolo e il loro effetto sulla Guy Fawkes Night:

Al giorno d'oggi, le riunioni di falò familiari sono molto meno popolari e molte celebrazioni civiche un tempo grandi sono state abbandonate a causa di normative sempre più invadenti in materia di salute e sicurezza. Ma il 5 novembre è stato anche superato da una festa popolare che a malapena esisteva quando ero piccola, ed è Halloween. La Gran Bretagna non è la nazione protestante che era quando ero giovane: ora è una società multireligiosa. E l'Halloween americanizzato sta spazzando via tutto davanti a sé, un vivido promemoria di quanto potentemente la cultura americana e il consumismo americano possano essere trasportati attraverso l'Atlantico. [64]

Riferendo sullo stesso argomento, nel 2012 Tom de Castella della BBC ha concluso:

Probabilmente non è un caso di declino di Bonfire Night, ma piuttosto un cambiamento di priorità. ci sono nuove tendenze nel rituale del falò. Le maschere di Guy Fawkes si sono rivelate popolari e alcune delle società di falò più bizzarre hanno sostituito il ragazzo con effigi di celebrità nelle notizie, tra cui Lance Armstrong e Mario Balotelli, e persino politici. L'accento si è spostato. Il falò con un ragazzo in cima - in effetti l'intera storia del complotto delle polveri - è stato emarginato. Ma lo spettacolo resta. [65]

Un'altra celebrazione con fuochi d'artificio, la festa indù di Diwali (di solito osservata tra metà ottobre e novembre), di cinque giorni, nel 2010 è iniziata il 5 novembre. Questo ha portato L'indipendente per commentare le somiglianze tra i due, il suo giornalista Kevin Rawlinson si chiede "quali fuochi d'artificio bruceranno di più". [66]

Gunpowder Treason Day è stato esportato dai coloni nelle colonie di tutto il mondo, compresi i membri del Commonwealth delle Nazioni come Australia, Nuova Zelanda, Canada e varie nazioni caraibiche. [67] Il giorno è ancora segnato a Saint Vincent e Grenadine, e a Saint Kitts e Nevis, ma un divieto di fuochi d'artificio da parte di Antigua e Barbuda negli anni '90 ha ridotto la sua popolarità in quel paese. [68] In Australia, Sydney (fondata come colonia penale nel 1788) [69] vide almeno un esempio della sfilata e dell'incendio di un'effigie di Guy Fawkes nel 1805, [70] mentre nel 1833, quattro anni dopo la sua fondazione, [71] Perth ha elencato il Gunpowder Treason Day come un giorno festivo. [72] Negli anni '70, la Guy Fawkes Night era diventata meno comune in Australia. Una certa misura di celebrazione rimane in Nuova Zelanda, Canada e Sud Africa. [73] A Cape Flats a Città del Capo, in Sudafrica, il giorno di Guy Fawkes è stato associato al teppismo giovanile. [74]

In Nord America la commemorazione fu inizialmente riservata a scarsa attenzione, ma l'arresto di due ragazzi catturati durante l'accensione di falò il 5 novembre 1662 a Boston suggerisce, secondo lo storico James Sharpe, che "esisteva una tradizione sotterranea di commemorazione del Quinto". [75] In alcune parti del Nord America era conosciuto come Pope Day, celebrato principalmente nel New England coloniale, ma anche a sud fino a Charleston. A Boston, fondata nel 1630 da coloni puritani guidati da John Winthrop, si tenne una prima celebrazione nel 1685, lo stesso anno in cui Giacomo II salì al trono. Cinquant'anni dopo, sempre a Boston, un ministro locale scrisse "un gran numero di persone si recava al collo di Dorchester dove di notte facevano un grande falò e facevano molti fuochi d'artificio", anche se la giornata si concluse in tragedia quando "4 giovani che vennero a casa in una canoa erano tutti annegati". Dieci anni dopo le chiassose celebrazioni furono causa di notevole fastidio per le classi superiori e fu approvato uno speciale atto antisommossa, per impedire "riunioni tumultuose e disordinate di più di tre persone, tutte o alcune armate di bastoni, mazze o qualsiasi tipo di armi, o travestiti con visir, o volti dipinti o scoloriti, o in qualsiasi modo travestito, con qualsiasi tipo di immaginario o sfarzo, in qualsiasi strada, vicolo, o luogo a Boston". Con risorse inadeguate, tuttavia, le autorità di Boston non erano in grado di far rispettare la legge. Nel 1740 la violenza delle bande divenne comune, con gruppi di residenti di Boston che combattevano per l'onore di bruciare l'effigie del papa. Ma verso la metà degli anni 1760 queste rivolte si erano placate e, mentre l'America coloniale si muoveva verso la rivoluzione, le rivalità di classe presenti durante il Giorno del Papa lasciarono il posto al sentimento anti-britannico. [76] Secondo l'autore Alfred Young, Pope Day fornì "l'impalcatura, il simbolismo e la leadership" per la resistenza allo Stamp Act nel 1764-1765, rinunciando alle precedenti rivalità tra bande a favore della resistenza unificata alla Gran Bretagna. [77]

Il passaggio nel 1774 del Quebec Act, che garantiva ai franco-canadesi la libera pratica del cattolicesimo nella provincia del Quebec, provocò lamentele da parte di alcuni americani che gli inglesi stavano introducendo "principi papali e legge francese". [78] Tali timori furono rafforzati dall'opposizione della Chiesa in Europa all'indipendenza americana, minacciando una rinascita della Festa del Papa. [79] Commentando nel 1775, George Washington fu tutt'altro che impressionato dal pensiero di tali resurrezioni, vietando a chiunque fosse sotto il suo comando di partecipare: [80]

Poiché il comandante in capo è stato informato di un disegno formulato per l'osservanza di quella ridicola e infantile usanza di bruciare l'effigie del papa, non può fare a meno di esprimere la sua sorpresa che ci siano ufficiali e soldati in questo esercito così privo di buon senso, per non vedere l'improprietà di un tale passo in questo frangente in un momento in cui stiamo sollecitando, e abbiamo veramente ottenuto, l'amicizia e l'alleanza del popolo del Canada, che dovremmo considerare come fratelli imbarcati in la stessa Causa. La difesa della Libertà generale d'America: in un tale frangente, e in tali circostanze, insultare la loro religione è così mostruoso, da non essere patiti o scusati invece di offrire il più remoto insulto, è nostro dovere rivolgiti pubblicamente grazie a questi nostri Fratelli, poiché a loro siamo tanto debitori per ogni felice Successo tardivo sul comune Nemico in Canada. [81]

La tradizione continuò a Salem fino al 1817, [82] e fu ancora osservata a Portsmouth, nel New Hampshire, nel 1892. [83] Alla fine del XVIII secolo, le effigi di personaggi di spicco come due primi ministri della Gran Bretagna, il conte di Bute e Lord North, e il generale traditore americano Benedict Arnold, furono bruciati. [84] Nel 1880 i falò venivano ancora accesi in alcune città costiere del New England, anche se non più per commemorare il fallimento del Gunpowder Plot. Nella zona intorno a New York City, pile di barili furono bruciate alla vigilia del giorno delle elezioni, che dopo il 1845 era un martedì all'inizio di novembre. [85]


Guy Fawkes e il complotto della polvere da sparo: tutto quello che c'è da sapere

Ogni anno, il 5 novembre, le persone celebrano l'anniversario del fallimento del complotto della polvere da sparo, in cui 13 uomini complottarono per far saltare in aria le Camere del Parlamento a Londra nella speranza di uccidere il re protestante, Giacomo I e VI. Ma quanto si sa di Guy Fawkes, il cospiratore più strettamente associato al piano sventato? Qui vi portiamo i fatti...

Questo concorso è ora chiuso

Pubblicato: 5 novembre 2019 alle 9:05

Chi era Guy Fawkes?

Nato: C. aprile 1570 a York

Morto: 31 gennaio 1606 a Westminster, Londra

Ricordato per: Cospirando contro Giacomo I e VI e progettando di far saltare in aria la Camera dei Lord. Ogni anno, il 5 novembre, le persone celebrano l'anniversario del fallimento del Complotto della polvere da sparo.

Famiglia: Il padre di Guy Fawkes, Edward Fawkes, lavorava per la Chiesa d'Inghilterra e sua madre si chiamava Edith. Nel 1568, prima che Guy nascesse, Edith diede alla luce una figlia che morì diverse settimane dopo. Fawkes aveva due sorelle che vissero fino all'età adulta, di nome Anne ed Elizabeth.

Il padre di Guy Fawkes morì quando lui era un bambino, e dopo questo sua madre si risposò. Il patrigno di Fawkes si chiamava Dionis Bainbrigge.

La sua vita: La data esatta della nascita di Guy Fawkes è sconosciuta, ma ci sono documenti che fu battezzato il 16 aprile 1570 nella chiesa di St Michael le Belfrey a York.

Nonostante i suoi genitori fossero protestanti, la madre di Fawkes si risposò dopo la morte del padre nel 1579 e Fawkes fu influenzato dalle pratiche cattoliche del suo patrigno. Nonostante fosse un crimine essere cattolico durante il regno di Elisabetta I, Fawkes si convertì al cattolicesimo durante la sua adolescenza.

Fawkes ha frequentato la St Peter's School di York. Dopo aver lasciato la scuola, trovò un posto nella famiglia di Anthony Browne, I visconte Montagu, e del suo successore Anthony-Maria Browne, II visconte Montagu.

Ascolta: Hannah Greig e John Cooper esplorano la storia del tentativo del 1605 di far saltare in aria il re e il parlamento, in questo episodio del StoriaExtra podcast:

Nel 1592, Fawkes salpò oltremare per unirsi all'esercito cattolico spagnolo, che stava combattendo le forze protestanti olandesi per il controllo dei Paesi Bassi. Nel 1603, Fawkes era cresciuto nei ranghi dell'esercito spagnolo ed era stato raccomandato per una promozione a capitano.

Fu durante il suo soggiorno all'estero che Fawkes adottò il nome italiano "Guido" e sviluppò una grande conoscenza dell'uso della polvere da sparo.

Nel 1603, Fawkes si recò in Spagna e chiese al re cattolico, Filippo III, di dichiarare guerra all'Inghilterra e al nuovo re protestante, Giacomo I e VI. Tuttavia, Philip ha rifiutato la petizione di Fawkes.

Qual è stato il coinvolgimento di Guy Fawkes nel complotto della polvere da sparo del 1605?

Mentre combatteva nelle Fiandre per gli spagnoli intorno al 1604, Fawkes incontrò Thomas Wintour, un compagno cattolico inglese scontento. Wintour incoraggiò Fawkes a unirsi a un gruppo di cospiratori in un complotto per assassinare il re.

Per 18 mesi, Fawkes e altri 12 hanno elaborato un piano per far saltare in aria la Camera dei Lord, uccidere il re e sostituirlo con un'alternativa cattolica. Per fare ciò, il gruppo trasportò 36 barili di polvere da sparo nella cantina sotto il parlamento e progettò di accendere la polvere da sparo quando Giacomo I aprì il parlamento il 5 novembre 1605.

Tuttavia, la trama è stata sventata da Robert Cecil, il ministro dedicato di Giacomo I. Il 4 novembre 1605, Fawkes fu catturato in cantina mentre sorvegliava la polvere da sparo, e fu arrestato per il suo coinvolgimento nel complotto.

Durante la sua prigionia nella Torre di Londra, Guy Fawkes è stato continuamente torturato per due giorni. Alla fine, Fawkes ha ammesso il suo coinvolgimento nella trama e ha firmato una confessione. Ha firmato il suo nome "Guido Fawkes". Dopo la sua confessione, Fawkes a quanto pare ha osservato di aver raccolto così tanta polvere da sparo per "riportare voi mendicanti scozzesi alle vostre montagne native".

Nonostante abbia tentato di uccidere il nuovo re d'Inghilterra, Giacomo I a quanto pare ha elogiato Fawkes per essersi dedicato alla sua causa e per avere una "risoluzione romana".

Come è morto Guy Fawkes?

Guy Fawkes fu condannato a morte per impiccagione, estrazione e squartamento - una tipica "morte da traditore" all'epoca. Il 31 gennaio 1606, Fawkes salì sul patibolo a Westminster a Londra. È stato suggerito che dopo che il cappio era stato messo sopra la sua testa, Fawkes saltò di proposito dall'impalcatura per rompersi il collo. In questo modo, ha evitato di essere tagliato dopo essere stato impiccato e di farsi tagliare gli organi dal corpo mentre era ancora in vita.

Il cadavere di Fawkes è stato tagliato in quarti e inviato in diverse parti del paese, dove sono stati messi in mostra per il pubblico.

La storia di Guy Fawkes e del complotto della polvere da sparo ha continuato a essere raccontata da allora, e nel XIX secolo divenne consuetudine bruciare un'effigie di Guy Fawkes su un falò ogni anno il 5 novembre, Bonfire Night, per celebrare il fallimento della complotto.

Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta su HistoryExtra nel novembre 2015


È nata una leggenda

Più tardi quel giorno, Sir Thomas Knyvett, un funzionario reale minore ma degno di fiducia, sovrintese a una seconda perquisizione degli edifici intorno al Parlamento. Anche lo stesso magazzino attirò la sua attenzione, così come l'uomo che Knyvett trovò a guardia. Non era vestito come un guardiano, ma indossava un mantello, stivali e speroni: vestiti più adatti, a quanto pareva, per fare una rapida fuga a cavallo.

Gli uomini di Knyvett spostarono la legna da ardere e trovarono 36 barili di polvere da sparo nascosti dietro di essa. L'uomo, che ha dato il suo nome come John Johnson, è risultato avere "fiammiferi" (micce lunghe) sulla sua persona. Knyvett aveva scoperto una sorprendente cospirazione per far saltare in aria i membri di entrambe le Camere del Parlamento, il re, la maggior parte della famiglia reale e i principali ufficiali di stato. L'obiettivo era quello di istituire un regime cattolico romano nell'Inghilterra protestante, con la figlia di Giacomo I, Elisabetta, che non sarebbe stata presente, come governante fantoccio.

Arrestato e torturato, John Johnson rivelò di essere originario dello Yorkshire nel nord dell'Inghilterra e che il suo vero nome era Guy Fawkes. Fu uno dei numerosi cospiratori cattolici in quello che divenne noto come il complotto della polvere da sparo. Pur non essendo il capobanda in persona, Fawkes è diventato il membro più noto della cospirazione più famosa della storia inglese. La sua cattura è stata illustrata in innumerevoli libri di scuola, romanzi, opere popolari di storia e film: una figura alta e barbuta con stivali, mantello scuro e cappello scuro a tesa larga. È la sua figura che viene ancora bruciata in effigie sui falò in tutta l'Inghilterra ogni anno il 5 novembre.


Una breve storia della maschera di Guy Fawkes

Archivio Hulton/immagini Getty

Nell'ultimo decennio, i dissidenti di tutto il mondo si sono appropriati del volto di Guy Fawkes, il famigerato insorto che tentò di far saltare in aria il Parlamento britannico nel 1605, trasformando la frangia ribelle, un tempo vituperata, in un diffuso simbolo di resistenza.

La versione iconica della maschera di Guy Fawkes deve la sua popolarità alla graphic novel e al film V per Vendetta, incentrato sugli sforzi di un vigilante per distruggere un governo autoritario in un futuro distopico del Regno Unito. Anche se non aveva previsto il ruolo della maschera nella protesta popolare, ha detto David Lloyd, l'artista che ha illustrato il fumetto Il New York Times, "È un grande simbolo di protesta per chiunque veda la tirannia".

Prima V per Vendetta (che è stato pubblicato in forma seriale negli anni '80 prima di essere trasformato in un film del 2005), i costumi e le effigi di Guy Fawkes erano popolari solo nel Regno Unito ad Halloween e al Guy Fawkes Day, una celebrazione del 5 novembre che, nel XX secolo, era stata in gran parte divorziato dalla trama violenta di Fawkes.

Ma come probabilmente avrai notato, negli ultimi anni la maschera stilizzata si è evoluta in un simbolo globale di dissenso, impiegata da tutti, dai loschi hacker informatici ai lavoratori delle compagnie aeree turche. E sebbene le maschere siano spesso utilizzate nelle manifestazioni anti-establishment, una delle più grandi corporazioni mediatiche del paese guadagna di più dalla crescente popolarità delle maschere. Time Warner possiede i diritti dell'immagine e, con oltre 100.000 maschere all'anno, è di gran lunga il costume facciale più venduto dell'azienda.

Ecco una breve storia dell'improbabile ascesa della maschera:

Anonimo Il collettivo di attivisti informatici Anonymous ha reso popolari queste maschere nel 2008 quando ha lanciato Project Chanology, un movimento che prende di mira la Chiesa di Scientology dopo che la chiesa ha cercato di censurare un'intervista con Tom Cruise sul web. I membri del collettivo hanno accettato di uscire da dietro gli schermi dei loro computer per protestare contro la Chiesa di Scientology, ma avevano bisogno di un modo per nascondere la loro identità. La maschera di Guy Fawkes era il loro travestimento scelto. Sebbene il collettivo non abbia mai dichiarato ufficialmente il ragionamento alla base di questa scelta, è probabile che sia un omaggio a una scena inquietante in V per Vendetta in cui un gruppo di manifestanti mascherati marcia sul parlamento britannico.Alla domanda sul motivo per cui è stata selezionata la maschera, un manifestante ha detto Il Boston Globe, "Non posso dire, non avendo contatti con la cerchia ristretta — ovunque essi siano, ma posso dire che l'immagine di persone che marciano verso il Parlamento con spirito di protesta, quel muro di maschere, ha avuto una certa risonanza tra coloro che hanno tenuto sentimenti negativi verso organizzazioni come Scientology ma anche verso il governo". Il progetto è diventato un movimento nazionale con manifestazioni in Florida, Michigan, Boston e Los Angeles. Da allora, le maschere sono diventate un simbolo di riferimento dei movimenti collettivi e anti-establishment in tutto il mondo.

Dopo la prima grande manifestazione politica di Anonymous nel 2008, il collettivo ha iniziato ad allinearsi abilmente con una varietà di movimenti anti-establishment da Occupy Wall Street alla Primavera araba. È, in parte, a causa di queste libere affiliazioni che l'emblema adottato di un movimento si è evoluto in un simbolo globale di resistenza.

Occupare Il movimento Occupy, nato dall'Occupy Wall Street di Zuccotti Park, ha adottato la maschera nel 2011. Nel giorno di Guy Fawkes di quell'anno, un invito su Facebook ha esortato "tutti i manifestanti di OCCUPY del mondo a riunirsi il 5 novembre per radunarsi di nuovo per i nostri sforzi per porre fine alla corruzione e all'ingiustizia sociale". Da quel momento in poi, il simbolismo della maschera si è evoluto in concomitanza con il movimento.

È logico che OWS si appropriasse del travestimento del crociato anti-establishment senza volto del franchise di Lloyd. Tuttavia, la maschera non ha un tale peso per tutti coloro che la indossano. Sid Hiltunen, un agente di cambio disoccupato che si è unito al movimento OWS, ha detto al New York Times, "Se vuoi mostrare il tuo sostegno ma hai paura di perdere il lavoro, indossa una maschera, qualsiasi maschera."

I manifestanti di tutto il mondo sono stati avvistati indossare il travestimento tipico del vigilante antiautoritario. Anche Julian Assange, l'uomo dietro WikiLeaks, ne ha indossato uno a un raduno di Occupy a Londra.

Proteste in Thailandia Quest'estate, un altro movimento antigovernativo ha abbracciato la maschera di Guy Fawkes. In Thailandia, i manifestanti li indossavano nelle manifestazioni contro la cosiddetta amministrazione fantoccio controllata da un ex primo ministro in esilio. Questa non è la prima volta che la maschera è emersa in Thailandia. Nel 2011 una piccola banda di manifestanti a Bangkok li ha indossati lo stesso giorno in cui è stata lanciata la pagina Facebook "Anonymous Thailand". Le maschere e la natura senza leader delle manifestazioni ricordano il movimento globale Occupy e il messaggio Anonymous anti-establishment.

Lavoratori della Turkish Airlines In un movimento contemporaneo, i dipendenti di Turkish Airlines hanno adottato le maschere per lottare per i loro diritti di lavoratori.

Medio Oriente La maschera ha anche avuto un ruolo nei movimenti della Primavera araba del 2011. In autunno sono emerse anche foto di manifestanti mascherati in Egitto. La maschera di Guy Fawkes è diventata così incendiaria che diversi paesi del Medio Oriente ne vietano l'importazione e la vendita. Il ministero dell'Interno saudita ha fatto proprio questo il 30 maggio, sostenendo che la maschera "instilla una cultura di violenza ed estremismo". La misura è stata ampliata diversi giorni dopo per includere la distruzione di tutte le maschere attualmente nei negozi sauditi. A febbraio anche il governo del Bahrain ha vietato le mascherine.

La fidanzata del leaker della NSA La copertura mediatica voyeuristica che circonda la presunta fidanzata del leaker della NSA Edward Snowden, Lindsay Mills, include alcuni contenuti innegabilmente frivoli, ma un aspetto della storia è pertinente. Snowden ha caricato una foto di una donna (presumibilmente Mills) che indossa una maschera di Guy Fawkes. Come simbolo di resistenza anti-governativa e emblema non ufficiale di un collettivo di attivisti informatici a favore della trasparenza, questa maschera potrebbe essere l'informazione più rilevante che la circonda.

L'improbabile proliferazione della maschera di Guy Fawkes nella protesta popolare è stata una gradita sorpresa per il suo creatore. Alan Moore, autore di V per Vendetta, detto Il guardiano, "Suppongo che quando stavo scrivendo V per Vendetta Nel profondo del mio cuore avrei pensato: non sarebbe fantastico se queste idee avessero davvero un impatto? Quindi, quando inizi a vedere quella fantasia oziosa intromettersi nel mondo normale... è strano. Sembra che un personaggio che ho creato 30 anni fa sia in qualche modo sfuggito al regno della finzione".


Guarda il video: Madara vs Guy - Naruto Shippuden - English Subbed (Dicembre 2021).