Informazione

Antica città di Polonnaruwa (UNESCO/NHK)


>

Polonnaruwa fu la seconda capitale dello Sri Lanka dopo la distruzione di Anuradhapura nel 993 d.C.. Comprende, oltre ai monumenti brahmanici costruiti dai Chola, le rovine monumentali della favolosa città giardino creata da Parakramabahu I nel XII secolo d.C.

Fonte: TV UNESCO / © NHK Nippon Hoso Kyokai
URL: http://whc.unesco.org/en/list/201/


Esplora l'antica città di Polonnaruwa: un tesoro culturale nello Sri Lanka centrale

Polonnaruwa è un'antica città dello Sri Lanka e fa parte del “Triangolo Culturale” insieme a Sigiriya, Anuradhapura, Kandy e Dambulla. È stata la capitale per quasi 2 secoli tra l'XI e il XIII secolo d.C. ed è un'incredibile destinazione per gite di un giorno in Sri Lanka. Durante il suo periodo come capitale, Polonnaruwa fu governata dai re Vijayabahu I, Parakramabahu il Grande e Nissanka Malla – tutti e 3 questi sovrani si dedicarono a promuovere l'agricoltura, la religione e lo sviluppo sociale e il regno prosperò sotto il loro regno durante questa era .

Proprio come l'antica città di Angkor in Cambogia, essere in grado di camminare relativamente liberamente tra le rovine, i templi e i santuari è un modo incredibile per immergersi nella storia del paese e immaginare come doveva essere nel suo periodo di massimo splendore. Le rovine di Polonnaruwa furono ufficialmente inscritte come a Sito Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO nel 1982.

Se stai programmando una visita a Sigiriya Rock Fortress, allora devi avventurarti verso Polonnaruwa per esplorare le antiche rovine. Ti stai chiedendo cosa sapere prima di visitare Polonnaruwa in Sri Lanka? Continua a leggere per importanti suggerimenti per la visita e le migliori cose da vedere nell'antica città di Polonnaruwa!


L'antica città di Polonnaruwa

Più comunemente indicata come la seconda antica capitale dello Sri Lanka, la città di Polonnaruwa è comunque una città magnificamente conservata con ricchi monumenti archeologici e bellezze naturali. Polonnaruwa, la seconda città elencata nella lunga serie di regni dello Sri Lanka, divenne il regno nel 1070 d.C. dopo la caduta del regno di Anuradhapura. Molti re hanno governato questo antico regno di Polonnaruwa 800 anni fa, quando era un fiorente centro commerciale e religioso. Per tre secoli è stata la capitale reale di entrambi i regni Chola e singalesi.

Polonnaruwa Sri Lanka è considerata una delle città storiche meglio conservate al mondo. La città rimane uno dei siti archeologici meglio pianificati del paese, a testimonianza della disciplina e della grandezza dei primi governanti del Regno. Polonnaruwa, il distretto principale della provincia centro-settentrionale, si trova a circa 140 km da Kandy. L'area di Kaduruwela è la Città Nuova, situata a 4 km a est di Polonnaruwa e l'altra parte di Polonnaruwa rimane l'antica città reale del Regno di Polonnaruwa. L'antica città di Polonnaruwa è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1988. Le glorie di quell'epoca si possono trovare nei tesori archeologici che danno il piacere di esplorare con centinaia di strutture antiche, tombe e templi, statue e stupa, e rovine di antichi regni. Questi siti archeologici sono in un layout compatto, a breve distanza l'uno dall'altro, e i tour sono facilmente organizzati a piedi o esplorati più comunemente in bicicletta. Con una buona sistemazione e un sacco di biciclette a noleggio, la città stessa è una piacevole base per un giorno o due, circondata da un enorme e bellissimo serbatoio con un'atmosfera rilassata.

Storia di Polonnaruwa

Polonnaruwa sostituì Anuradhapura, che fu saccheggiata, resa desolata e irrimediabilmente messa a nudo agli eserciti invasori dal sud dell'India. Tutto iniziò alla fine del X secolo, quando la dinastia Chola dell'India meridionale aveva conquistato lo Sri Lanka. I Chola scelsero Polonnaruwa come loro nuova capitale e trasferirono la capitale da Anuradhapura. Nel 1070, però, la dinastia Chola fu superata dal re singalese Vijayabahu I, che mantenne Polonnaruwa come sua capitale. Fu durante questo periodo che Polonnaruwa raggiunse il suo massimo splendore. Tuttavia, si ritiene che il vero eroe di Polonnaruwa fosse il re Parakramabahu I, il secondo re che regnò durante l'età d'oro di Polonnaruwa. Sotto la sua guida, il paese è fiorito mentre molti sviluppi hanno avuto luogo sotto la sua guida.


Intorno all'antica città di Polonnaruwa

L'antica città di Polonnaruwa è un incredibile sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO a Polonnaruwa, nello Sri Lanka. Questa è una città in cui la modernizzazione si è mescolata pacificamente con le antiche rovine. Polonnaruwa è stata la seconda capitale dell'antico Sri Lanka dal IX secolo al XIII secolo, dopo Anuradhapura. Ha alcune rovine splendidamente conservate che gli sono valse un posto speciale sulla mappa culturale dello Sri Lanka.

Il mio viaggio di famiglia a Polonnaruwa è stato faticoso, eppure pieno di stupore e bellezza. Polonnaruwa è una bella città anche adesso, con negozi e case ordinate. Gli abitanti di questa vecchia città rispettano le rovine e ci si aspetta che anche i turisti le rispettino. La città è verde e lussureggiante di bellezze naturali. Il Lago Polonnaruwa ha alcuni panorami incredibili e un antico canale scorre ancora attraverso, fornendo acqua pulita e utilizzabile ai residenti di Polonnaruwa.

Ecco alcuni dei luoghi che abbiamo visto durante il nostro viaggio a Polonnaruwa. Nota che queste sono solo ALCUNE delle attrazioni. In realtà l'intero sito di Polonnaruwa è enorme, e il prezzo elevato del biglietto valido per un giorno è in realtà molto costoso, perché un giorno non è sufficiente per vedere tutte le attrazioni. Nota anche che ho post-elaborato queste foto (cambiando la saturazione e il contrasto). Volevo fare queste foto in bianco e nero solo per dare una sensazione diversa del luogo.

Il Palazzo Reale

Costruito nell'XI secolo dal re Parakramabahu I, il Palazzo Reale un tempo era un edificio di sette piani (apparentemente). Tuttavia, tutto ciò che rimane ora sono alcuni ruderi che possono essere vagamente riconosciuti come stanze e bagni. Il Palazzo Reale è stato apparentemente bruciato in un certo periodo della storia e questo è il motivo delle sue condizioni fatiscenti. Ciò non significa tuttavia che il sito sia un pugno nell'occhio. Il Palazzo Reale è davvero in rovina ora, ma è piuttosto un punto di riferimento e si può rimanere sbalorditi dalle sue dimensioni impressionanti e dal piano dell'edificio. Emana una sua strana bellezza.

Il quadrilatero di Polonnaruwa

Questo sito è una delle zone più famose e interessanti di Polonnaruwa. Contiene i bellissimi edifici di Atadage, Hatadage e Vatadage, così come Thuparama. La struttura più iconica qui è il Vatadage circolare, che si ritiene sia stato creato dal re Parakramabahu I nel XII secolo. Tuttavia, alcuni storici non sono d'accordo, dicendo che è stato fatto dal re Nissankamalla. Tuttavia, questa è una delle strutture più imponenti di Polonnaruwa, con quattro intricati ingressi. Il monumento stesso è circolare e le scale portano al cuore del Vatadage. Al piano superiore, ci sono quattro statue di Buddha seduti che circondano un piccolo stupa. Si ritiene che il Vatadage sia stato costruito per contenere la reliquia del dente di Buddha. Il Vatadage è decorato con bellissime sculture in pietra di luna e pietre di guardia.

L'Hatadage fu costruito da Nissankamalla nel XII secolo. Ha tre statue di Buddha in forma eretta. È considerato il santuario originale per ospitare la reliquia del dente di Buddha.

L'Atadage è un altro monumento del XII secolo costruito per contenere la reliquia del dente. Ha una prominente statua del Buddha.

Il Thuparama fu apparentemente realizzato da un ministro di Parakramabahu, o anche dallo stesso re Vijaybahu I (intorno all'XI o XII secolo). In precedenza conteneva una particolare statua di Buddha, che ora non esiste. Tuttavia, all'interno ci sono alcune altre statue del Buddha.

Un esercizio faticoso è togliersi scarpe e cappelli prima di entrare in uno di questi monumenti. Gli srilankesi sono piuttosto religiosi e ogni viaggiatore deve assicurarsi di non offendere i sentimenti religiosi nel paese. Anche se togliersi scarpe e cappelli e camminare nel caldo per entrare in questi templi è stato decisamente piuttosto impegnativo e fastidioso a volte, immagino che non ci sia altro modo. È comune in Sri Lanka togliersi scarpe e cappelli quando si entra in monumenti che hanno immagini del Buddha.

Lankatilaka

Questo era un monumento davvero sorprendente. Ospita un'enorme immagine del Buddha (la testa ora è purtroppo scomparsa), ma il resto del corpo è visibile. È stato davvero magico entrare. Mi sentivo come se avessi appena scoperto qualcosa. Questo monumento sembra quasi intatto e sebbene sia in rovina, ciò non fa che aumentare la sua bellezza.

Gal Viharaya

Questo è inconfondibilmente il sito più famoso di Polonnaruwa. Prima di visitare lo Sri Lanka, avevo visto l'enorme statua del Buddha sdraiato nei libri e vederla in realtà era ancora più maestosa. Ero così eccitato quando ho visto le statue di Gal Viharaya da lontano.

Questo sito è particolarmente incredibile perché ha quattro statue di Buddha estremamente ben conservate scavate in una roccia di granito. Tutte queste statue sono ENORMI, specialmente quella del Buddha sdraiato. Una di queste tre statue non è considerata del Buddha, a causa della sua postura insolita. Tuttavia, queste statue sono assolutamente mozzafiato e offrono ampie opportunità fotografiche. Tuttavia, devi assicurarti che la tua schiena non sia rivolta verso alcuna immagine del Buddha. È considerato estremamente irrispettoso. Quindi niente posa davanti alle statue!

Dopo tutto questo girovagare, siamo andati al Museo Polonnaruwa, che è stato molto interessante e ha davvero gettato più luce sulla storia della città. Dopo aver visto alcune foto delle rovine di Island Park, siamo rimasti un po' sgomenti, perché non avevamo ancora trovato Island Park. E non era solo il nostro ultimo giorno lì, ma il sole stava quasi per tramontare. Non ci sono foto del museo in quanto lì è vietata la fotografia.

Tuttavia, una volta lasciato il museo, ci fu una sorta di miracolo e i nostri occhi caddero su un cartello che diceva "To Island Park". Sebbene fossimo piuttosto stanchi, non abbiamo potuto trattenere la nostra eccitazione nel vedere altre rovine.

L'Island Park è davvero bellissimo, soprattutto perché è così isolato. Sebbene sia proprio nel centro della città, non c'è praticamente nessuno lì. Qui le rovine si affacciano sul lago Polonnaruwa e la Royal Audience Chamber e il maestoso trono del leone del re devono essere stati qualcosa in passato. Non ho provato a sedermi sul trono, ma forse avrei dovuto.

Dopo aver visitato l'Island Park e scattato molte foto, ci siamo diretti verso l'unico posto che era la conclusione perfetta di tutto.

Non ho menzionato TUTTI i siti di Polonnaruwa perché questo renderebbe questo post infinito. Tuttavia, dopo una lunga giornata trascorsa a passeggiare tra queste famose rovine, è bello andare al Parakrama Samudraya (Lago Polonnaruwa) per ammirare il tramonto. Immediatamente tutto il dolore del tuo corpo (dal camminare per sempre), scomparirà. Questa è stata l'ultima tappa che abbiamo fatto a Polonnaruwa dopo una giornata trascorsa ad esplorare le rovine.


Fai [modifica] [aggiungi elenco]

In questa zona si trovano numerose riserve di fauna selvatica. Prova a trovare una persona affidabile e visita posti come "Minneriya", "Kawudulla"

Fai una bella passeggiata nell'antico bacino idrico di Bendiwewa, parte del complesso del bacino idrico di Parakrama Samudra, che confina con Polonnaruwa a ovest. Questo bacino poco profondo è un ottimo sito per picnic e durante le stagioni secche può essere abbastanza superficiale da consentire di attraversare a piedi ampie sezioni della laguna. Il serbatoio è circondato da un recinto elettrico, ma non lasciarti scoraggiare: il recinto è lì per dissuadere gli elefanti dall'entrare in città, per quanto comune possa essere.


L'ANTICA CITTÀ DI POLONNARUWA

L'antica città di Poḷonnaruwa nello Sri Lanka, è il secondo più antico dei regni dello Sri Lanka. Polonnaruwa fu fondata per la prima volta dalla dinastia Chola dopo la loro invasione di successo dell'allora capitale del paese, Anuradhapura, nel 10esimo secolo. L'antica città di Polonnaruwa è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità.

Il nome Polonnaruwa è di origine sconosciuta ed è stato adottato dal viaggiatore James Emerson Tennent. La sua forma Tamil, Pulainari, è menzionata nelle iscrizioni Tamil trovate a Polonnaruwa del periodo Chola. Il nome era forse una contrazione del suo antico nome Pulastya nagara o Pulatti nakaram che significa città del saggio indù Pulastya.

Fu ribattezzato sotto il governo di Chola come Jananathapuram o Jananathamangalam. Il luogo fu in seguito conosciuto come Vijayarajapuram come menzionato nei registri di Jayabahu I, che probabilmente derivava dal nome di Vijayabahu I.

Storia
Istituzione

Polonnaruwa fu fondata dai Chola come capitale con il nome di Jananathapuram nel X secolo. In questo periodo avvenne la distruzione sistematica della civiltà buddista nelle pianure settentrionali dello Sri Lanka. Raja Raja Chola ho costruito Vanavan Mahadevisvaram, un tempio di Shiva a Polonnaruwa che prende il nome dalla sua regina, che attualmente è conosciuta come Siva Devale. Il tempio tra l'altro conteneva statue di bronzo Ganesa e Parvati. le parti del nord e del centro dello Sri Lanka erano sotto questo periodo governate direttamente da Rajendra Chola I come provincia di Chola. Tuttavia, dopo l'anno 1070 d.C., il dominio di Chola nell'isola terminò e Polonnaruwa fu catturata da Vijayabahu I di Polonnaruwa, noto anche come Vijayabahu il grande.

Cholas sconfitto

Partendo da Mahanagakula a sud del fiume Walawe, Vijayabahu inviò tre eserciti per attaccare Polonnaruwa da tre fronti. Un esercito fu inviato lungo la costa occidentale del paese al porto di Mahathittha per occuparsi di eventuali rinforzi in arrivo dall'India meridionale. In seguito, parte di questo esercito si mosse verso Polonnaruwa e attaccò da nord-ovest, mentre l'altra parte tenne i porti per impedire l'arrivo di rinforzi. Un secondo esercito fu inviato da est attraverso Magama per attaccare Polonnaruwa da est. La terza e principale forza avanzò in tutto il paese, guidata dal re. Circondata da questi tre eserciti, Polonnaruwa fu assediata per sette mesi prima che le forze del re Vijayabahu entrassero in città. Nel 1070, Vijayabahu divenne il sovrano di Polonnaruwa. A quel tempo lo Sri Lanka era conosciuto come Thambapanni.

L'età d'oro

Il commercio e l'agricoltura fiorirono sotto il patrocinio del famoso nipote del re Vijayabahu I di Polonnaruwa, il re Prakramabahu il grande, che era così irremovibile che nessuna goccia d'acqua che cadeva dal cielo doveva essere sprecata e ognuno doveva essere usato per lo sviluppo della terra. Pertanto, durante il regno di Parakramabahu furono costruiti sistemi di irrigazione di gran lunga superiori a quelli dell'età di Anuradhapura, sistemi che fino ad oggi forniscono l'acqua necessaria per la coltivazione delle risaie durante la torrida stagione secca nell'est del paese. Il più grande di questi sistemi è il Parakrama Samudra o il Mare di Parakrama, utilizzato anche come grande ancoraggio per navi marittime attraverso il fiume Mahaweli. Il regno di Polonnaruwa era completamente autosufficiente durante il regno del re Parakramabahu.

Invasione di Kalinga Magha

Con l'eccezione del suo immediato successore, Nissankamalla I, tutti gli altri monarchi di Polonnaruwa erano un po' deboli di volontà e piuttosto inclini a litigare all'interno della propria corte. Hanno anche continuato a formare alleanze matrimoniali più intime con i più forti regni dell'India meridionale fino a quando questi legami matrimoniali hanno sostituito il lignaggio reale locale. Ciò provocò un'invasione da parte del carico bellico della dinastia Aryacakravarti Kalinga Magha nel 1214, che vide la completa distruzione delle metropoli di Anuradhapura e Polonnaruwa mediante l'incendio. Kalinga Magha al momento della sua sconfitta aveva distrutto la civiltà buddista nel nord dello Sri Lanka.

Oggi

Oggi l'antica città di Polonnaruwa rimane una delle città archeologiche meglio pianificate del paese, a testimonianza della disciplina e della grandezza dei primi governanti del Regno. La sua bellezza è stata anche utilizzata come sfondo per le scene girate per il video musicale dei Duran Duran Save a Prayer nel 1982. L'antica città di Polonnaruwa è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO.

Un'altra attrazione per i turisti è la popolazione di macachi del toque della città. Le scimmie hanno vissuto tra le rovine sin dall'occupazione umana e continuano a prosperare qui molto tempo dopo che gli umani se ne sono andati.


Situazione attuale

Oggi l'antica città di Polonnaruwa rimane uno dei siti archeologici meglio pianificati del paese, a testimonianza della disciplina e della grandezza dei primi governanti del Regno. La sua bellezza è stata anche utilizzata come sfondo per le scene girate per il video musicale dei Duran Duran Salva un pregatore nel 1982. L'antica città di Polonnaruwa è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO.

Vicino alla città antica, c'è una piccola città con diversi hotel (soprattutto per turisti) e alcuni negozi lussuosi e luoghi per soddisfare le esigenze quotidiane. Ci sono istituzioni governative in un'area di nuova costruzione chiamata "città nuova", a circa 6   km di distanza dalla città e dalla strada principale. La più grande scuola del distretto, Polonnaruwa Royal Central College si trova nella città nuova.


Thamankaduwa

Poḷonnaruwa (in singalese: පොළොන්නරුව, traslitterato: Poḷonnaruva Tamil: பொலன்னறுவ, traslitterato: Polaṉṉaṟuvai) è la città principale del distretto di Polonnaruwa nella provincia centro-settentrionale, nello Sri Lanka. L'area di Kaduruwela è la Città Nuova di Polonnaruwa e l'altra parte di Polonnaruwa rimane l'antica città reale del Regno di Polonnaruwa.

Il secondo più antico dei regni dello Sri Lanka, Polonnaruwa fu fondato dalla dinastia Chola dopo la loro invasione di successo dell'allora capitale del paese, Anuradhapura, nel X secolo. L'antica città di Polonnaruwa è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità. Storia Polonnaruwa fu fondata dai Chola come capitale con il nome di Jananathapuram nel X secolo. In questo periodo nelle pianure settentrionali dello Sri Lanka ebbe luogo la distruzione sistematica della civiltà buddista. Raja Raja Chola ho costruito Vanavan Mahadevisvaram, un tempio di Shiva a Polonnaruwa che prende il nome dalla sua regina, che attualmente è conosciuta come Siva Devale. Il tempio tra l'altro conteneva statue di bronzo Ganesa e Parvati. le parti del nord e del centro dello Sri Lanka erano sotto questo periodo governate direttamente da Rajendra Chola I come provincia di Chola. Tuttavia, dopo l'anno 1070 d.C., il dominio di Chola nell'isola terminò e Polonnaruwa fu catturata da Vijayabahu I di Polonnaruwa, noto anche come Vijayabahu il grande.


Posto Immagine Posizione Descrizione Rif.(i)
Antica città di Polonnaruwa Polonnaruwa, il secondo più antico dei regni dello Sri Lanka, fu dichiarato capitale per la prima volta dal re Vijayabahu I, che sconfisse gli invasori Chola nel 1070 d.C. per riunire il paese ancora una volta sotto un leader locale. Mentre la vittoria di Vijayabahu e lo spostamento dei regni verso la più strategica Polonnaruwa è considerata significativa, il vero eroe Polonnaruwa dei libri di storia è in realtà suo nipote, Parakramabahu I. La città Polonnaruwa era anche chiamata Jananathamangalam durante il breve regno di Chola.

Tuttavia, con l'eccezione del suo immediato successore, Nissankamalla I, tutti gli altri monarchi di Polonnaruwa erano un po' deboli di volontà e piuttosto inclini a litigare all'interno della propria corte. Continuarono anche a formare alleanze matrimoniali più intime con i più forti regni dell'India meridionale, fino a quando questi legami matrimoniali soppiantarono il lignaggio reale locale e diedero origine all'invasione di Kalinga da parte del re Magha nel 1214 e all'eventuale passaggio del potere nelle mani di un re pandyano in seguito all'invasione dello Sri Lanka da parte di Arya Chakrawarthi nel 1284. La capitale fu poi spostata a Dambadeniya.

Oggi l'antica città di Polonnaruwa rimane uno dei siti archeologici meglio pianificati del paese, a testimonianza della disciplina e della grandezza dei primi governanti del regno.

Il sito è sia un palazzo che una fortezza. Rimane sufficiente per fornire al visitatore una visione straordinaria dell'ingegnosità e della creatività dei suoi costruttori.

Il palazzo superiore sulla sommità della roccia comprende cisterne scavate nella roccia che ancora trattengono l'acqua. I fossati e le mura che circondano il palazzo inferiore sono ancora squisitamente belli.

Il 26 dicembre 2004 la città è stata devastata dal massiccio tsunami del Santo Stefano causato dal terremoto del 2004 nell'Oceano Indiano che si è verificato a 1.600 chilometri (1.000 miglia) di distanza, al largo della costa dell'Indonesia. Migliaia di persone sono state uccise nella sola città.

(noto anche come Tempio d'oro di Dambulla) è un sito del patrimonio mondiale (1991) in Sri Lanka, situato nella parte centrale del paese. Questo sito si trova 148 km (92 miglia) a est di Colombo e 72 km (45 miglia) a nord di Kandy. È il complesso di templi rupestri più grande e meglio conservato dello Sri Lanka. Le torri di roccia 160 m (525 piedi) sulle pianure circostanti. Ci sono più di 80 grotte documentate nei dintorni. Le principali attrazioni sono distribuite su 5 grotte, che contengono statue e dipinti. Questi dipinti e statue sono legati a Buddha e alla sua vita. Ci sono un totale di 153 statue di Buddha, 3 statue di re dello Sri Lanka e 4 statue di dei e dee. Gli ultimi 4 includono due statue di divinità indù, il dio Vishnu e il dio Ganesh. Il murales, copre un'area di 2.100 metri quadrati. Le raffigurazioni nelle pareti delle grotte includono la tentazione di Buddha di Mara (demone) e il primo sermone di Buddha.

I monaci dei due capitoli di Malwatte e Asgiriya conducono il culto rituale quotidiano nella camera interna del tempio, a rotazione annuale. Conducono questi servizi tre volte al giorno: all'alba, a mezzogiorno e alla sera.

Il mercoledì c'è un bagno simbolico della Sacra Reliquia con una preparazione a base di erbe a base di acqua profumata e fiori flagranti, chiamata Nanumura Mangallaya. Si crede che quest'acqua santa contenga poteri curativi e sia distribuita tra i presenti.

Il Tempio ha subito danni da numerosi bombardamenti terroristici in passato, ma è stato completamente restaurato ogni volta. Le Tigri di Liberazione del Tamil Eelam hanno bombardato il tempio il 28 gennaio 1998, uccidendo sedici persone e causando gravi danni all'edificio.

La foresta pluviale vergine collinare, parte dell'ecoregione delle foreste pluviali di pianura dello Sri Lanka, è stata salvata dal peggior disboscamento commerciale dalla sua inaccessibilità ed è stata designata Riserva Mondiale della Biosfera nel 1978 e Patrimonio dell'Umanità nel 1989. Il nome della riserva si traduce come Regno del Leone.

La riserva dista solo 21 km (13 mi) da est a ovest e un massimo di 7 km (4 mi) da nord a sud, ma è un tesoro di specie endemiche, tra cui alberi, insetti, anfibi, rettili, uccelli e mammiferi.

A causa della fitta vegetazione, la fauna selvatica non è così facile da vedere come nei parchi nazionali della zona secca come Yala. Non ci sono elefanti e raramente si vedono circa 15 leopardi. Il mammifero più grande più comune è l'endemico Langur dalla faccia viola.


Informazioni addizionali

La conferma verrà ricevuta al momento della prenotazione

Non accessibile in sedia a rotelle

La maggior parte dei viaggiatori può partecipare

I bambini di 4 anni +11 mesi e più giovani sono gratuiti se accompagnati da un adulto pagante.

Questa attività è soggetta a cancellazione in caso di maltempo. L'attività può essere riprogrammata o il pagamento può essere rimborsato.

Si prega di essere pronti e in attesa nella hall dell'hotel 15 minuti prima dell'orario previsto per il prelievo.

La mancia non è inclusa ed è lasciata alla discrezione individuale.

Devi indossare abiti che coprano spalle e ginocchia per visitare luoghi sacri o sacri.

Questa esperienza richiede bel tempo. Se viene annullato a causa del maltempo, ti verrà offerta una data diversa o un rimborso completo

Questa esperienza richiede un numero minimo di viaggiatori. Se viene annullato perché il minimo non è stato raggiunto, ti verrà offerta una data/esperienza diversa o un rimborso completo


Guarda il video: Ancient City of Polonnaruwa UNESCONHK (Gennaio 2022).