Informazione

Maryland Settled - Storia


Cecil Calvert

George Calvert, altrimenti noto come Lord Baltimore, aveva rinunciato (rinunciato) alla Chiesa anglicana ed era tornato al cattolicesimo. Voleva fondare una colonia in cui i cattolici inglesi fossero liberi di praticare la loro religione. Prima che potesse fondare una colonia morì. Suo figlio Cecil ottenne dal re Carlo uno statuto per una colonia. La carta creò quella che divenne nota come una "colonia proprietaria" - una colonia che apparteneva completamente a colui che deteneva la carta. Cecil nominò suo fratello, Leonard, governatore della nuova colonia.

Modelli di regolamento

Baltimora ha continuato a perdere persone nei sobborghi. Da una popolazione di circa tre quarti di milione nel 1990, era scesa a circa 600.000 entro la metà del decennio successivo. I calcoli per le prossime città più grandi sono ostacolati dalla tendenza dei comuni a non incorporare, quindi le linee di confine sono tracciate arbitrariamente dagli addetti al censimento. Ci sono solo circa 150 città e paesi incorporati nel Maryland.

Il settorismo all'interno del Maryland è dettato dal terreno. Gli agricoltori della costa orientale si concentrano su polli, mais (mais) e soia, la produzione di polli da carne (giovani polli) è immensa. Un'appendice mercantile di Wilmington, Delaware e Filadelfia fino a quando la baia non è stata colmata nel 1952, la costa orientale di nove contee è diventata un luogo di vacanza e pensione per i ricchi, che apprezzano la privacy delle sue aree piatte, boscose e poco frequentate serpentinato con insenature, insenature, budella, colli e insenature.

Le cinque contee del Maryland meridionale sulla costa occidentale (Anne Arundel, Prince George's, Calvert, Charles e St. Mary's) hanno costruito uno stile di vita attorno al governo statale, alla coltivazione del tabacco, alle installazioni militari e, sempre più, alle aree residenziali per gli abitanti di Washington. Così, la contea di Prince George, quasi un grande sobborgo, è diventata, insieme alla contea di Montgomery, una delle due contee più popolose del Maryland.

Il Maryland centrale comprende la città di Baltimora e cinque contee. Quattro delle contee contengono la maggior parte dei sobborghi di Baltimora, la quinta è Montgomery, al confine nord-occidentale di Washington, D.C. Solo un sesto circa degli abitanti del Maryland vive al di fuori delle aree metropolitane. Il Maryland centrale è un'area metropolitana lunga e contigua che si estende da Baltimora a Washington, D.C., e raggiunge il Bay Bridge fino alla costa orientale per includere la contea della regina Anna.

Le quattro contee del Maryland occidentale devono molto ai costruttori di strade, ferrovie e canali. La chiatta di carbone e grano cessò nel 1924, ma la creazione del Chesapeake and Ohio Canal National Historical Park nel 1971 assicurò un flusso di escursionisti. Le strade interstatali e nazionali portano gli abitanti delle città nella contea di Garrett, dove le piste da sci di montagna completano gli sport acquatici sul Deep Creek Lake, il più grande specchio d'acqua artificiale dello stato.

Le maggiori concentrazioni di popolazione sono intorno a Washington, DC e Baltimora. Il tratto tra le due città, che distano solo 40 miglia (65 km) di distanza, è diventato urbanizzato, sebbene la crescita verso l'esterno dalle città sia stata irregolare, e si è fusa per creare una delle più grandi aree metropolitane degli Stati Uniti.

Tra Washington e Baltimora vera e propria c'è la città pianificata e controllata a livello nazionale di Columbia, nella contea di Howard. Creata solo a metà degli anni '60, la Columbia si stava avvicinando alla sua popolazione prevista di circa 100.000 quattro decenni dopo. La città è priva di personalità giuridica, governata da un'associazione privata piuttosto che da un governo eletto. Una comunità non solo di automobili e centri commerciali, ma anche con ampi spazi verdi e altri servizi, Columbia è leggermente più vicina a Baltimora, sebbene la maggior parte dei suoi residenti lavori a o vicino a Washington, DC Molti posti di lavoro nelle industrie ad alta tecnologia del Maryland si trovano vicino a Columbia lungo l'Interstate 95.


Maryland Settled - Storia

Si pensa che Giovanni da Verrazano abbia visitato la costa atlantica vicino alla baia di Chincoteague nel 1524. Nel 1526, gli esploratori spagnoli navigarono nella baia di Chesapeake e la chiamarono Santa Maria, un nome che appare su una mappa del 1556. Nel 1608, il capitano John Smith della Virginia divenne il primo visitatore europeo autenticato. Alla fine del 1631, William Clairborne stabilì un avamposto per il commercio di pellicce, considerato il primo insediamento europeo permanente, sull'isola di Kent (di fronte ad Annapolis). All'epoca dei primi insediamenti europei, i principali gruppi indiani erano tre tribù algonchine: i Piscataway sulla costa occidentale, che lasciarono l'area nel 1697 e i Nanticoke e i Pocomoke-Assateague sulla sponda orientale, che migrarono verso ovest negli anni Quaranta dell'Ottocento. Anche i Susquehannock abitavano la zona, ma nel 1675 furono portati in cattività dalle Nazioni Irochesi.

Nel 1632, il re Carlo I d'Inghilterra concesse a George Calvert, I barone Baltimora, i diritti di insediamento sulle terre tra il 40° parallelo e la sponda meridionale del Potomac. Calvert morì prima che i documenti fossero stati completati e la carta passò a suo figlio Cecilius (Cecil) Calvert, II barone Baltimora. Nel novembre 1633, 200 coloni salparono dall'Inghilterra con l'Arca e la Colomba, che sbarcarono il 24 marzo 1634 sull'isola di San Clemente (ora Blakistone) alla foce del Potomac. Acquistarono il villaggio indiano di Yaocomico, che ribattezzarono St. Mary's (oggi St. Mary's City) e che utilizzarono per 60 anni come capitale e centro della colonia. Lord Baltimore, un cattolico romano, cercò la libertà religiosa per la colonia e nel 1649 l'Assemblea coloniale approvò la legge sulla religione, il primo statuto nelle colonie a fornire libertà di culto a tutti i cristiani.

Dal 1692 al 1715, il Maryland fu una colonia della corona, governata da governatori reali. Durante questo periodo la Chiesa d'Inghilterra era la religione ufficiale e nel 1694 la capitale si trasferì ad Annapolis. I Baltimore ripresero il controllo nel 1715. All'inizio la colonia aveva un'agricoltura diversificata, ma alla fine del XVII secolo il tabacco era la coltura principale.

Nel periodo rivoluzionario, il Maryland fu una delle prime colonie a ripudiare lo Stamp Act (1765). All'inizio della resistenza coloniale al dominio britannico, gli abitanti del Maryland tennero il loro "tea party", nel 1774 a Chestertown, quando la nave che trasportava il tè Peggy Stewart fu bruciata nel porto di Annapolis. Il 3 luglio 1776, lo stato rinnegò la sua fedeltà al re e 4 mesi dopo fu la prima delle ex colonie ad adottare una costituzione statale. Gli abitanti del Maryland furono attivi in ​​entrambi i congressi continentali e nella firma della Dichiarazione di Indipendenza. Durante la guerra rivoluzionaria, le truppe del Maryland si distinsero in battaglie al di fuori dello stato, ma nello stato non ebbero luogo combattimenti. Nel 1788, il Maryland divenne il settimo stato a ratificare la Costituzione degli Stati Uniti e nel 1791 cedette alla nazione 174 km 2 (67 mi 2 ) lungo il Potomac per la costruzione del Distretto di Columbia.

I primi anni di stato del Maryland sono stati spesi nello sviluppo delle risorse statali. La navigazione e il commercio si espansero e le famiglie che abbandonarono le logore fattorie di tabacco della costa orientale e del sud del Maryland migrarono verso ovest nel Piemonte. Baltimora, costituita nel 1797, crebbe rapidamente come porto, costruzione navale e centro industriale, raggiungendo una popolazione di 26.500 (più di Boston) nel 1800 e 169.000 nel 1850. Nuove strutture di trasporto integrarono il crescente commercio delle terre a ovest degli Appalachi nel regione. Tra le rotte più importanti c'erano la National Road (1818) il Chesapeake and Delaware Canal (1829) attraverso la penisola di Delmarva, il Chesapeake e l'Ohio Canal lungo il fiume Potomac fino a Cumberland e i bacini carboniferi del Maryland occidentale e la Baltimore and Ohio Railroad, la prima Ferrovia passeggeri degli Stati Uniti, iniziata nel 1828.

Allo scoppio della guerra civile, il Maryland aveva un numero quasi uguale di schiavi e neri liberi, e lo stato era nettamente diviso nelle sue simpatie verso nord e sud. Tuttavia, quando la vicina Virginia si separò, la presenza del Maryland all'interno dell'Unione divenne vitale per la difesa di Washington, DC, e il presidente Lincoln fu costretto a prevenire la secessione imponendo un governo militare. Le battaglie feroci combattute sul suolo del Maryland includevano le battaglie di South Mountain e Antietam (entrambe nel 1862) e Monocacy (1864).

Dopo la guerra civile, la produzione si espanse rapidamente, tranne durante i 12 anni di depressione che seguirono il panico del 1873, e alla fine emerse come il pilastro dell'economia. Migliaia di immigrati greci, tedeschi, italiani, russi, polacchi e altri, insieme ai neri che emigravano dalle contee rurali, si accalcarono per trovare lavoro nelle fabbriche tessili e in altre fabbriche di Baltimora.

Dal 1870 al 1895 gli interessi dei trasporti, guidati da Arthur P. Gorman e I. Freeman Rasin, dominarono la politica statale e mantennero i democratici al potere. Nel 1895 la macchina Gorman-Rasin fu rovesciata, ma i democratici continuarono a dominare la politica statale e da allora hanno perso il governatorato a favore dei repubblicani solo cinque volte. Nel 1904, Baltimora fu devastata da un incendio, ma si riprese per crescere rapidamente mentre la prima e la seconda guerra mondiale aumentavano la domanda di prodotti industriali della città. Più di recente, la ricerca collegata a Washington e altre industrie hanno aumentato la prosperità dello stato.


I primi coloni del Maryland coloniale

La provincia del Maryland fu istituita come colonia inglese nel 1632 e iniziò come colonia proprietaria dei Lord britannici Baltimora, che desideravano creare un rifugio per i cattolici inglesi nel nuovo mondo. Carlo I, re d'Inghilterra concesse la carta per il Maryland, una colonia proprietaria di circa dodici milioni di acri (49.000 km²), a Cecilio Calvert (Cecil), 2° Baron Baltimore nella Parìa d'Irlanda, il 20 giugno 1632. Calvert, il 2° Lord Baltimore guidò la prima spedizione che consisteva di due navi che erano appartenute in precedenza al padre di Baltimora, l'Arca e la Colomba, che attraversarono l'Atlantico e fondò il primo insediamento a St. Mary's nel 1634 su un terreno acquistato dai nativi indiani Yaocomico.

Nonostante la prima competizione con la colonia della Virginia a sud, la provincia del Maryland si sviluppò lungo linee molto simili alla Virginia. I suoi primi insediamenti e centri abitati tendevano a raggrupparsi attorno ai fiumi e ad altri corsi d'acqua che sfociano nella baia di Chesapeake. Come la Virginia, l'economia del Maryland divenne rapidamente incentrata sulla coltivazione del tabacco da vendere in Europa. La necessità di manodopera a basso costo per favorire la crescita del tabacco, e in seguito con l'economia agricola mista che si è sviluppata quando i prezzi del tabacco sono crollati, ha portato a una rapida espansione della servitù a contratto e, in seguito, all'immigrazione forzata e alla riduzione in schiavitù degli africani.

Il Maryland coloniale era più grande dell'attuale stato del Maryland. La carta originale garantiva ai Calvert un territorio imprecisamente definito a nord della Virginia ea sud del 40° parallelo, comprendente forse fino a 12 milioni di acri (49.000 km²). Il Maryland perse parte del suo presunto territorio originale in Pennsylvania nel 1760 quando, dopo che Carlo II concesse a quella colonia un tratto che si sovrapponeva alla concessione del Maryland, fu tracciata la linea Mason-Dixon per risolvere la disputa sui confini tra le due colonie. Il Maryland ha anche ceduto alcuni territori per creare il nuovo Distretto di Columbia dopo la Rivoluzione americana.

Il Maryland coloniale era una colonia meridionale. Lord Baltimore (il giovane) si era convertito al cattolicesimo. Questo era un grave stigma per un nobile nell'Inghilterra del XVII secolo, dove i cattolici romani erano considerati nemici della corona e traditori del loro paese. Nel Maryland, Baltimora ha cercato di creare un rifugio per i cattolici britannici e di dimostrare che cattolici e protestanti potevano vivere insieme armoniosamente, anche emanando la legge sulla religione in materia di religione. Come altri proprietari aristocratici, sperava anche di trarre profitto dalla nuova colonia.

Il Maryland era composto da sette contee originali:

Anne Arundel - costituita nel 1650 Baltimora - costituita nel 1659 Calvert - costituita nel 1654 Charles - costituita nel 1658 Dorchester - costituita nel 1668 St. Mary's - costituita nel 1637 Somerset - costituita nel 1666

Nel 17° secolo, la maggior parte degli abitanti del Maryland viveva in condizioni difficili in piccole fattorie familiari. Mentre coltivavano una varietà di frutta, verdura, cereali e bestiame, il raccolto in contanti era il tabacco, che presto arrivò a dominare l'economia provinciale. Il tabacco veniva talvolta usato come denaro, e il legislatore coloniale fu obbligato ad approvare una legge che obbligava i piantatori di tabacco a raccogliere anche una certa quantità di mais, al fine di garantire che i coloni non soffrissero la fame. Come il suo vicino più grande, la Virginia, il Maryland si sviluppò in una colonia di piantagioni nel XVIII secolo. Nel 1700 c'erano circa 25.000 persone e nel 1750 erano cresciute più di 5 volte fino a 130.000.

Il Maryland dichiarò l'indipendenza dalla Gran Bretagna nel 1776, con Samuel Chase, William Paca, Thomas Stone e Charles Carroll di Carrollton che firmarono la Dichiarazione di Indipendenza per la colonia. Nei dibattiti del 1776-77 sugli Articoli della Confederazione, i delegati del Maryland guidarono il partito che insisteva sul fatto che gli stati con rivendicazioni territoriali occidentali li cedessero al governo della Confederazione, e nel 1781, il Maryland divenne l'ultimo stato a ratificare gli Articoli della Confederazione. Accettò più prontamente la Costituzione degli Stati Uniti, ratificandola il 28 aprile 1788.


Sito della Convenzione di Annapolis

Dal 1783 all'agosto 1784, Annapolis fu la prima capitale nazionale degli Stati Uniti in tempo di pace. Lì nel 1783 il generale George Washington si dimise dall'esercito continentale. L'anno successivo fu ratificato il Trattato di Parigi che pose fine alla Rivoluzione americana. Nel 1786 la città servì come sede della Convenzione di Annapolis, in cui i delegati di cinque stati si incontrarono per discutere le modifiche proposte agli Articoli della Confederazione da cui era allora gestito il paese.

Durante questo periodo la schiavitù ha svolto un ruolo importante nell'economia. Alex Haley, il compianto autore del famoso resoconto della sua famiglia intitolato Radici , è stato in grado di risalire all'arrivo dei suoi antenati, che erano stati rapiti dall'Africa, all'Annapolis City Dock. Sebbene il Maryland fosse formalmente uno stato schiavista, molti dei suoi cittadini si opposero all'istituzione. Gli archeologi hanno scoperto che c'era una grande popolazione afroamericana libera nell'area prima della guerra civile.


Maryland Settled - Storia

Prima che gli europei arrivassero nel Maryland, la terra era abitata da nativi americani. La maggior parte dei nativi americani parlava la lingua algonchina. Vivevano in case wigwam a cupola fatte di rami di alberi, corteccia e fango. Gli uomini cacciavano cervi e tacchini, mentre le donne coltivavano mais e fagioli. Alcune delle più grandi tribù di nativi americani nel Maryland erano i Nanticoke, i Delaware e i Piscataway.


Deep Creek Lake
dall'Ufficio per lo sviluppo turistico del Maryland

I primi esploratori europei come Giovanni da Verrazzano nel 1524 e John Smith nel 1608 navigarono lungo la costa del Maryland. Hanno mappato l'area e hanno riferito all'Europa delle loro scoperte. Nel 1631, il primo insediamento europeo fu fondato dal commerciante di pelli inglese William Claiborne.

Nel 1632, il re inglese Carlo I diede a George Calvert uno statuto reale per la colonia del Maryland. George morì poco dopo, ma suo figlio Cecil Calvert ereditò la terra. Il fratello di Cecil Calvert, Leonard, guidò un certo numero di coloni nel Maryland nel 1634. Salparono su due navi chiamate l'Arca e la Colomba. Leonard voleva che il Maryland fosse un luogo dove le persone potessero adorare la religione liberamente. Stabilirono la città di St. Mary's, che sarebbe stata la capitale della colonia per molti anni.


Contea di Carroll, Maryland
dal Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti

Nel 1776, il Maryland si unì alle altre colonie americane dichiarando la propria indipendenza dalla Gran Bretagna. Poche battaglie furono combattute nel Maryland, ma molti uomini si unirono all'esercito continentale e combatterono. I soldati del Maryland erano noti per essere combattenti coraggiosi e ricevettero il soprannome di "Maryland Line" e furono indicati da George Washington come la sua "Old Line". È così che il Maryland ha ottenuto il soprannome di "The Old Line State".

Dopo la guerra, il Maryland ratificò la nuova Costituzione degli Stati Uniti e fu il settimo stato ad aderire all'Unione il 28 aprile 1788.

Il Maryland fu anche coinvolto nella guerra del 1812 tra Stati Uniti e Gran Bretagna. Si verificarono due grandi battaglie. La prima fu una sconfitta in cui gli inglesi catturarono Washington D.C. nella battaglia di Bladensburg. L'altra è stata una vittoria in cui la flotta britannica è stata trattenuta dalla cattura di Baltimora. Fu durante questa battaglia, quando gli inglesi stavano bombardando Fort McHenry, che Francis Scott Key scrisse Lo stendardo tempestato di stelle che poi divenne l'inno nazionale.

Durante la guerra civile, nonostante fosse uno stato schiavista, il Maryland rimase dalla parte dell'Unione. La gente del Maryland era divisa, tuttavia, da quale parte sostenere e gli uomini del Maryland combattevano su entrambi i lati della guerra. Una delle principali battaglie della guerra civile, la battaglia di Antietam, fu combattuta nel Maryland. Fu la battaglia di un giorno più sanguinosa nella storia americana con oltre 22.000 vittime.


Il porto interno di Baltimora di Old man gnar


Maryland

Una delle 13 colonie originali, il Maryland si trova al centro della costa orientale, in mezzo al grande complesso commerciale e demografico che si estende dal Maine alla Virginia. Le sue piccole dimensioni smentiscono la grande diversità dei suoi paesaggi e modi di vita che promuovono, dalla costa orientale bassa e orientata all'acqua e l'area della baia di Chesapeake, attraverso la metropolitana di Baltimora, la sua città più grande, fino alle colline boscose e alle montagne degli Appalachi. dei suoi confini occidentali. Annapolis, la capitale dello stato, è anche sede dell'Accademia Navale degli Stati Uniti. Il Maryland è il principale produttore di granchi blu ed è rinomato per le sue torte di granchio.

Data di statualità: 28 aprile 1788

Lo sapevate? Sebbene il Maryland fosse uno stato schiavo al di sotto della linea Mason-Dixon, lo stato non si unì alla Confederazione durante la guerra civile americana.

Capitale: Annapolis

Popolazione: 5,773,552 (2010)

Taglia: 12.406 miglia quadrate

Soprannome): Stato della vecchia linea Stato libero Stato della coccarda Stato dell'ostrica Stato monumentale

Motto: Fatti Maschii Parole Femine (“Strong Deeds, Gentle Words”)


Maryland Settled - Storia

Tutte le autorità in generale concordano sul fatto che i nostri primi coloni Anne Arundel provenissero dalla Virginia.

Nel 1620 Edward Bennett, un ricco mercante d'Inghilterra, interessato al commercio della Virginia, aveva organizzato una compagnia composta dai suoi nipoti Richard Bennett, Robert Bennett, Thomas Ayres, Richard e Thomas Wiseman, per inviare duecento coloni in Virginia.

Molti di quelli inviati furono assassinati dagli indiani nel 1622. Robert Bennett e John Howard erano tra questi.

Richard Bennett, nel 1642, venne di persona per rilanciare gli sforzi dell'azienda. Portò con sé membri di una Chiesa Indipendente in Inghilterra, che cercavano un campo più favorevole per edificare la loro chiesa.

Dopo essersi organizzati nelle loro nuove case che circondano la piantagione di Edward Bennett sul fiume Elizabeth, nella contea di Nansemond, Philip Bennett, un nipote, fu inviato a Boston per assicurarsi dei ministri. Portava con sé una lettera scritta da John Hill. Il Rev. William Thompson, un laureato di Oxford, John Knowles, dell'Immanuel College di Cambridge, e Thomas James furono indotti a venire. Al loro arrivo in Virginia, sono stati ricevuti freddamente dal governatore Berkeley e dal suo cappellano, il reverendo Thomas Harrison. Attraverso l'influenza del Governatore, il legislatore della Virginia approvò un atto che vietava a qualsiasi ministro, che non usava il "Libro della preghiera comune", di officiare nelle chiese della Virginia.

I ministri di Boston presto si ritirarono da questo campo poco promettente, ma con disgusto e sorpresa del Governatore, il suo stesso cappellano, il signor Harrison, annunciò la sua determinazione a intraprendere il lavoro appena stabilito.

La chiesa era stata costruita nel 1638 su "Sewell's Point", sul fiume Elizabeth. Era vicino alla piantagione di duemila acri di Richard Bennett. È stato recentemente selezionato come sede della nostra prossima esposizione di Jamestown.

Ecco alcuni dei suoi record

"A una riunione degli abitanti della contea di Lower Norfolk, il 25 maggio 1640, il signor Henry Sewell e il tenente Francis Mason, entrambi nominati dal governatore Berkeley per tenere tribunali mensili, per indurre il signor Harrison a continuare il servizio a Sewells Point, accettò di pagare per sé e per gli abitanti della parrocchia dalla piantagione del capitano Willoughby a Daniel Tanner's Creek, la somma di £ 32. Cornelius Lloyd, Henry Catlin e John Hill, accettarono di pagare per se stessi e il ramo occidentale, £ 33. E Thomas Meeres, John Gatear (Gaither) e John Watkins, accettarono di pagare 36 sterline per se stessi e gli abitanti di Daniel Tanners Creek." Tutti i membri hanno firmato questo accordo. Dal Virginia Rent Rolls troviamo altri primi coloni, che in seguito vennero nel Maryland.

C'era una concessione a John Chew, gentiluomo, di cinquecento acri, nella contea di Charles River, dovuta a detto Chew per l'avventura di se stesso e nove persone il 6 luglio 1636. Il record mostra che John Chew è venuto in Virginia nel 1622 , e ancora nel 1623.

John Gatear (Gaither) ha ricevuto 300 acri nella contea di Elizabeth City, un lembo di terra sul ramo orientale del fiume Elizabeth. Cinquanta acri dei quali gli furono dovuti per la sua avventura personale e 250 acri per il trasporto di sua moglie Jane e di cinque persone nel 1636. Ricevette altri 200 acri a sud del fiume Elizabeth per il trasporto di quattro persone, i nomi non dato.

Cornelius Lloyd ricevette 800 acri nella contea di Elizabeth River, per il trasporto di sedici persone nel 1665. Fu anche uno dei mercanti londinesi che ricevettero 8.000 acri a Berkeley Hundred nel 1636.

Richards Preston era un giudice della contea di Nansemond, nel 1636.

William Ayres si assicurò una piantagione sul fiume Nansemond per il trasporto di cinque persone. Ann Ayres, moglie di Samuel Chew, era la sua unica erede.

Thomas Meeres possedeva 300 acri nella contea superiore del New Norfolk nel 1644-5-6-7, fu giudice nel 1645 e custode della chiesa. C'è un documento che afferma "che Edward Lloyd agiva per Thomas Meeres, di Providence, Maryland, nel 1645".

Thomas Davis possedeva 300 acri nella contea superiore del New Norfolk sul lato sud del fiume Elizabeth, cinque o sei miglia più in alto, a lui dovuto per il trasporto di sei persone nel maggio 1637. Era un giudice di Nansemond, 1654.

Nel 1648, la sagrestia della chiesa di Elizabeth River erano Francis Mason, John Hill, Cornelius Lloyd, Henry Catlin. Fu quindi emesso il seguente ordine: "E si desidera che lo sceriffo dia avviso e convochi John Norwood a comparire davanti a detta sacrestia per rendere conto dei profitti della "Glebe Land" da quando Parson Harrison ha abbandonato il suo ufficio ministeriale e ha negato di amministrarvi sacramenti con quelli della Chiesa d'Inghilterra." Questo era il capitano John Norwood, il primo sceriffo di Anne Arundel.

Il signor Thomas Browne divenne membro della sagrestia nel 1648 e John Hill e William Crouch furono eletti guardiani.

Wm. Durand essendo stato bandito nel 1648, a Thomas Marsh fu ordinato di pagare la tassa sulla proprietà di Durand.

La sagrestia nel 1649 composta da Thomas Browne, John Hill, Cornelius Lloyd, Henry Catlin, assunse il signor Sampson Calvert come ministro. Il signor James Warner era il custode della chiesa. È venuto nel Maryland.

Alla County Court del 1649, (lo stesso anno in cui queste parti partirono per il Maryland), il seguente verbale recita: "Mentre, Mr. Edward Lloyd e Mr. Thomas Meeres, commissari, con Edward Selby, Richard Day, Richard Owens, Thomas Marsh , George Kemp e John Norwood sono stati presentati a voi bordo dallo sceriffo, per sectuari sediziosi per non aver riparato alla loro chiesa, e per aver rifiutato di ascoltare la preghiera comune la libertà è concessa fino all'ottobre prossimo, per informare i loro giudizi e conformarsi a la legge stabilita».

Prima che la libertà vigilata fosse scaduta, tutto quanto sopra era nel Maryland. Edward Lloyd era sia borghese che giudice del Lower Norfolk. C'è un atto registrato da Francis Watkins, defunta moglie di John Watkins, della Virginia, poi moglie di Edward Lloyd, in cui cedette la sua dote a Edward Lloyd in considerazione del suo pagamento di una certa somma a suo figlio, John Watkins. Questo accordo è stato effettuato da Edward Lloyd quando comandante della Severn. Esaminò un volantino per suo "genero", (figliastro) "John Watkins".

Edward e Cornelius Lloyd erano vicini in Virginia, nel 1635, di Matthew Howard e Ann, sua moglie. Quest'ultimo chiamò suo figlio Cornelius in onore del colonnello Cornelius Lloyd.

Altri due importanti funzionari della Virginia, il colonnello Obedience Robins e suo fratello, Edward Robins, inviarono rappresentanti nel Maryland. Il primo era il cognato del capitano George Puddington. Quest'ultimo era il suocero del colonnello William Burgess e Richard Beard, tutti coloni di South River, Maryland, nel 1650.

La perseveranza del signor Harrison aveva portato la chiesa indipendente in Virginia a un totale di centodiciotto membri, e quando fu emesso l'ordine di esilio, abbiamo la dichiarazione del signor Harrison che lui e l'anziano William Durand lasciarono la Virginia perché gli era stato ordinato di andarsene. Questa affermazione è stata supportata dal record che "le terre di William Durand in Virginia sono state confiscate a causa del suo esilio". In questa crisi in Virginia un protestante della Virginia era appena stato nominato governatore del Maryland. Governatore Wm. Stone conosceva molti degli esuli indipendenti, e avendo promesso a Lord Baltimora di portare nella sua nuova provincia un gran numero di coloni, naturalmente cercò un colloquio con loro.

I precedenti tentativi di Calvert di indurre gli immigrati dall'Inghilterra non avevano avuto successo.

Aveva persino scritto una lettera al Capitano Gibbons, di Boston, offrendo terra a qualsiasi popolo del Massachusetts, che si sarebbe trasferito nella sua provincia, ma "il Capitano non aveva intenzione di assecondare il suo desiderio, né nessuno dei nostri uomini aveva tentato in quel modo. "

Il governatore Stone ha cercato William Durand. Le prove sono le seguenti registrazioni.

"Capitano Wm. Stone, di Hungers Creek sulla costa orientale della Virginia, nacque nel Northamptonshire, in Inghilterra nel 1603. Era il nipote di Thomas Stone, un merciaio di Londra.

"Nel 1648 condusse la trattativa per la rimozione di un partito di anticonformisti dalla Virginia al Maryland e nell'agosto di quell'anno Lord Baltimore lo nominò governatore di quella colonia.

"William Durand, nel 1648, venne nel Maryland con sua moglie, sua figlia Elizabeth e altri quattro figli, due uomini liberi, Pell e Archer, e servi, Thomas Marsh, Margaret Marsh, William Warren, Wm. Hogg e Ann Coles." Questo è ciò che mostrano i nostri "Rent Rolls" al suo arrivo: "William Durand richiese 800 acri di terra per trasportare se stesso, due servitori, una domestica e due uomini liberi nella provincia nel 1648".

La borsa di studio si trovava in "Durands' Place", sul lato nord del Severn.

Richard Bennett, lo stesso anno, ottenne un'altra sovvenzione di 250 acri, da dividere in piccoli lotti per un certo numero di coloni che desideravano stare vicini. Questo si trovava a "Towne Neck", un punto ora noto come "Greenberry Point".

Quindi tornarono in Virginia, con le condizioni alle quali i loro seguaci potevano ottenere case nel Maryland. John Hammond, lo storico, registra così quell'accordo.

"Dopo l'espressa assicurazione che ci sarebbe stata una modifica dei giuramenti dell'ufficio e della fedeltà, un godimento della libertà di coscienza e il privilegio di scelta negli ufficiali, i non conformisti della Virginia accettarono di trasferirsi sulle rive del Severn. "

Hammond era un forte sostenitore dell'amministrazione del governatore Stone. Altri storici differiscono sulle esatte promesse fatte in quell'intervista, ma i nostri "Rent Rolls" mostrano indubbiamente che il governatore Stone e Lord Baltimore erano entrambi ansiosi di avere coloni alle condizioni modificate offerte nella "Condition of Plantation" del 1648.

Hammond dichiara: "Il Maryland era considerato dai Puritani come un rifugio. Il signore proprietario e il suo governatore sollecitarono, e diversi indirizzi fatti per la loro ammissione e intrattenimento in quella provincia, alle condizioni che avrebbero dovuto assegnare loro porzioni di terra convenienti, la libertà di coscienza e privilegio di scegliere i propri ufficiali."

"Dopo il loro arrivo", continua Hammond, "un'assemblea fu convocata in tutta la contea, composta tanto da loro quanto dal resto, e poiché vi furono alcuni pochi papisti che prima abitarono, questi stessi e altri, essendo giudizi diversi, un è stato approvato l'atto che tutti coloro che professano Gesù Cristo dovrebbero avere uguale giustizia". E, «Su richiesta dei puritani della Virginia», il giuramento di fedeltà fu rivisto e vi si aggiunse questa clausola: «A condizione che non violi la libertà di coscienza».

Ciò è stato confermato nel 1650.

A conferma della dichiarazione di Hammond, i nostri "Rent Rolls" mostrano che Edward Lloyd, nel 1649, ottenne il permesso di stendere mille acri sul lato occidentale della baia di Chesapeake a nord del fiume Patuxent, e una piccola insenatura, verso la metà di "The Cliffs", adiacente alle terre di Richard Owens, lì ea nord del Patuxent, non ancora formalmente occupato.

Era un immigrato così desiderabile che si assicurò facilmente un'altra concessione di 570 acri sul lato nord del Severn, proprio di fronte ad Annapolis. Là si sedette e fu presto circondato da molti vicini. Il colonnello William Burgess, quello stesso anno, portò la sua colonia a South River.

Poiché c'è stata una considerevole discussione sull'esatta ubicazione del primo insediamento del Severn, darò la migliore luce che proviene dal nostro Ufficio del Registro. Leggi questa concessione del 1654.

"Cecilius, Signore Assoluto e Proprietario della Provincia del Maryland. A tutte le persone a cui vengono questi regali, saluto: Considerando che William Pell, George Saphir, Robert Rockhould, William Penny, Christopher Oatley, Oliver Sprye, John Lordking e Richard Bennett , Esq., nel 1649 e nel 1650, si trasferì in questa provincia, qui per abitare e per la loro reciproca sicurezza, molti piccoli appezzamenti di terra presero poi un luogo chiamato "Towne Neck", con l'intento di sedervi ravvicinati, e considerando che i detti diversi lotti sono da allora per acquisto legittimo da dette (persone nominate), diventano l'unico diritto di detto Richard Bennett, e che, detto Richard Bennett si è poi alienato, e per un corrispettivo prezioso, ha detto che molti lotti detti al nostro fidato e beneamato consigliere, Nathaniel Utie, Esq. Ora sappi che con la presente concediamo a detto Nathaniel Utie tutto quel pacco chiamato Towne Neck, sul lato occidentale della baia di Chesapeak, e sul lato orientale e del fiume Anne Arundel, ora di nuovo censito al detto Nathaniel Utie, che inizia a Towne Creek, e corre per 140 pertiche nord-est, fino a un torrente chiamato Ferry Creeke, che delimita a est da una linea tracciata a sud, per lunghezza dal detto torrente e baia 320 posatoi a sud da una linea tracciata ad ovest dalla fine della linea sud 110 posatoi, fino al fiume Anne Arundel a ovest da una linea tracciata a nord dalla fine della linea ovest fino alla linea segnata a nord da la prima linea nord-est contenente 250 acri," (Non ci sono prove dai nostri "Rent Rolls" che nessuna di queste persone sia mai stata seduta a "Towne Neck.")

Nathaniel Utie tenne questo Towne Neck dal 1654 al 1661, quando lo vendette a Wm. Pennington, che lo stesso anno lo vendette a Ralph Williams, di Bristol, Inghilterra. Discendeva alle sue figlie, la signora Elizabeth Molling e la signora Rebecca Barber, che vendettero lo stesso a Edward Perrin, di Bristol, in Inghilterra. Fu poi trasferito a Edward Deaver e infine al colonnello Nicholas Greenberry, che non arrivò fino al 1674. Non fu da lui assicurato fino al 1685. Poi divenne noto come "Greenberry Point". Gli atti dei trasferimenti coprono una trentina di pagine, e il tempo dei trasferimenti una trentina d'anni.

Adiacente a "Towne Neck", a ovest, sono stati ripresi e tenuti ampi tratti, come mostra il nostro "Rent Rolls".

Edward Lloyd, nel 1650, aveva disposto 570 acri sul lato nord del Severn, adiacente alla "Harrards' Line", (questo potrebbe essere stato Howards), che correva con il fiume per una lunghezza di cinquantacinque posatoi.

Nel 1659 assunse anche "Pendenny", su cui sorge, oggi, la casa del capitano John Worthington, ora tenuta dalla famiglia del defunto Mr. R. Tilghman Brice, proprio di fronte all'Accademia Navale.

Ci sono molte prove nelle antiche reliquie della fondazione a "Pendenny Heights", per mostrare che qui abitava Edward Lloyd, quando nel 1650, il governatore Stone e il suo segretario, Nathaniel Utie, arrivarono al Severn e organizzarono il nuovo insediamento.

Per nomina del governatore Stone, Edward Lloyd fu nominato comandante della Provvidenza, titolo affine a quello di vicegovernatore con il potere di nominare il proprio Consiglio, il quale, con lui, aveva il potere di concedere certificati di perizie di terre, organizzare tribunali e dirigere quell'insediamento.

I commissari di Edward Lloyd erano James Homewood, Thomas Meeres, Thomas Marsh, George Puddington, Matthew Hawkins, James Merryman e Henry Catlyn.

Ha costruito la sua casa sul lato nord del Severn, nel collo, proprio di fronte alla città di Annapolis Henry Catlyn e James Merryman erano i suoi immediati vicini.

Questi due coloni non rimasero a lungo. Le loro proprietà combinate furono in seguito incluse nelle indagini Greenberry e Worthington, ora detenute dai sigg. R. Tilghman Brice e Charles E. Remson.

James Homewood e Matthew Hawkins erano sul fiume Magothy George Puddington era sul fiume South Thomas Marsh e Thomas Meeres erano prima su Herring Creek, ma in seguito risiedevano sul Severn.

La casa di Edward Lloyd era la Camera del Consiglio. I suoi immediati vicini erano William Crouch, sul Severn Richard Young, sul Magothy Ralph Hawkins, sul Magothy Richard Ewen, sul Magothy William Hopkins, Thomas Browne, John Browne, Henry Catlyn, John Clarke erano tutti vicini al comandante su North Severn .

George Goldsmith e Nathaniel Proctor possedevano terre adiacenti al "collo di cigno" di Lloyd, sulla baia.

Il capitano William Fuller si trova su "Fuller's Survey", che ora è noto come "White Hall". Leonard Strong, il primo storico dei coloni di Anne Arundel, e sua figlia Elizabeth, possedevano 800 acri adiacenti al Capitano Fuller.

Thomas Meeres li confinava, tenendo 500 acri. Questo insediamento di North Severn era "Broad Neck" e comprendeva "Towne Neck" del colonnello Greenberry.

Il Rev. Ethan Allen, nelle sue note storiche di St. Annes, registra: "C'era una casa di riunione a Towne Neck, c'è ancora da vedere il luogo dove si trovavano la cappella e il cimitero. Tra le rovine c'è una massiccia lastra con questo iscrizione: "Qui giace sepolto il corpo del sig. Roger Newman, mercante, nato a Londra, che dimorò a Palip, a Talbot, nel Maryland, venticinque anni, e partì da questa vita il 14 maggio 1704.

"C'era in quel momento un ministro dissenziente, un certo signor Davis, nel quartiere".

Cento collo medio

Nel 1650 c'erano tre coloni conosciuti sul sito di Annapolis, come mostra la seguente concessione a Thomas Todd, il maestro d'ascia. "Disposto per Thomas Todd 100 acri, a partire da Oyster Shell Point, risalendo il fiume a nord-ovest 160 pertiche fino a Deep Cove, delimitando su detto torrente 140 pertiche fino a una linea segnata a ovest fino ai confini della terra di Richard Acton a una quercia contrassegnata a sud con una linea tracciata da nord-ovest a nord fino ai confini della terra di Thomas Hall, essendo un pioppo marcato e con lo stesso per trentacinque posatoi. Poi dall'estremità di una linea precedente fino a un torrente chiamato Todd's Creek a est con detto fiume contenente cento acri".

Un altro geometra, destinato a essere più conosciuto nella storia, fu Robert Proctor, che raccolse "Proctor's Chance", nel 1679, all'inizio di un albero di "Intact", sul lato ovest del fiume Severn. Questo tratto divenne "Proctor's Landing" e fu la sua residenza nel 1681, quando poi designò il suo posto in "città". Il maggiore Dorsey era lì e aveva costruito una fila di case in "Bloombury Square", vicino all'attuale nuovo ufficio postale. Possedeva anche case e lotti in High Street, che la sua finestra, Margaret Israel, vendette a William Bladen, nel 1706.

Un'altra indagine del tratto di Todd sembra individuare una città lì nel 1651. Si legge: "limitando la terra di Thomas Hall e il Todd's Creek, iniziando dal punto nord-est della "Città" e estendendosi lungo il fiume fino al primo torrente a ovest e poi con le linee di ritorno a voi all'inizio." "Todd's Range" si estendeva lungo il lato sud del Severn, a ovest fino alla testa del Dorsey's Creek.

I coloni del lato sud seguirono il Severn fino a Round Bay. Erano James Horner, che teneva "Locust Neck" Peter Porter a "Bustions Point", accanto a James Warner.

Il capitano John Norwood possedeva 200 acri di "Norwood's Fancy", adiacente a Thos. Meere.

Nicholas Wyatt esaminò "Wyatt's Harbour" e "Wyatts' Hills", su cui ora sorge "Belvoir", appena a sud e in vista di Round Bay. Adiacente era Thomas Gates, su "Dorsey's Creek", vicino a "Dorsey", occupato dal primo Edward Dorsey, in collaborazione con il capitano John Norwood.

James Warner e John Freeman erano entrambi vicini a William Galloway e Thomas Browne erano più a ovest, ma toccavano Round Bay.

Lawrence Richardson e il primo Matthew Howard censirono anche vicino a Round Bay.

John Collier era su "Todd's Creek", vicino all'attuale sito di Annapolis.

I coloni del Middle Neck lungo la baia, a nord di South River, erano Philip Thomas, del capitano William Fuller di "Thomas Point", Leonard Strong, Thomas Meeres, Thomas Tolley e William James.

Secondo le loro indagini, oggi si trovano Bay Ridge e Arundel-on-the-Bay.

A capo del South River, sul lato nord, c'erano John Baldwin, James Warner e Henry Ridgely.

South River Hundred

Nel 1650, il colonnello William Burgess, il mercante le cui navi portarono 150 coloni, fu la figura centrale attorno alla quale si stabilì una banda di grandi proprietari terrieri.

Joseph Morely teneva "Morely's Grove".

John Freeman, genero ed erede di Joseph Morely, prese a capo di South River, "Freeman's Fancy", "Freeman's Stone", "Freeman's Landing". Accanto a lui c'erano John Gaither e Robert Proctor, entrambi eredi di Joseph Morely. Erano ispettori di "Abbington" ed eredi finali delle terre di Freeman e Morely.

Mareen Duval, l'immigrata ugonotta di Nantes, in Francia, possedeva una vasta tenuta intorno a South River, vale a dire: "Middle Plantation" e "Great Marsh". È venuto con il colonnello William Burgess.

Il capitano George Puddington esaminò "Puddington Harbour" e "West Puddington". Richard Beard, cognato del colonnello William Burgess, tenne "Beard's Habitation" a "Beard's Creek", vicino al sito di Londontown. Neal Clarke, imparentato con Puddington e Beard, era un vicino di casa vicino alla testata del South River.

Thos. Besson, il colonnello William Burgess più giovane, sul lato sud del South River. Ellis Brown era sul lato sud, vicino a Edward Selbys. Il capitano John Welsh tenne le terre prima sul South River e poi sul Severn.

Rhode River Hundred

Robert Harwood prese "Harwood", nel 1657, che in seguito discese ad Abel Browne. Walter Mansfield lo raggiunse. Il capitano Thomas Besson si stabilì sul lato ovest. I suoi vicini erano Thomas Sparrow, George Nettlefield, John Brewer, Edward Townhill e il colonnello Nicholas Gassaway, genero del capitano Thomas Besson, Sr. Il capitano Thomas Francis "The Ranger", era un altro grande proprietario terriero del Rhode River.

Il West River Hundred

Roger Grosse, il rappresentante popolare, la cui vedova sposò il maggiore John Welsh, possedeva una vasta tenuta sul West River. I suoi vicini erano Thomas Miles, John Watkins, Hugh e Emanuel Drew, Richard Talbott, John Browne e John Clarke. Ancora più tardi la sede di riunione dei quaccheri del fiume Ovest attirò un grande insediamento di importanti quaccheri, tra i quali c'erano i Galloway.

Herring Creek Hundred

Samuel Chew ha steso Herrington.

Thomas Marsh occupò terre sul lato ovest di Herring Creek, iniziando da Parker's Branch, e correndo fino a Selby's Cove possedeva anche mille acri adiacenti a Richard Bennett, correndo lungo la baia. Teneva un tratto adiacente a John Norwood, che correva lungo la baia, altri 600 acri. Ha dato il nome a Marshe's Creek, così difficile da individuare nella divisione delle due contee. Edward Selby possedeva terre a Shelby's Cove, vicino a Thomas Marsh. Ha anche confinato con Thomas Meeres sul lato ovest del South River, vicino a John Watkins in circa 1000 acri. William Parker confinava con Thomas Marsh su Herring Creek, e anche Richard Bennett, Sampson Warring e Thomas Davis sulla baia, con 1200 acri. William Durand confinava con Edward Shelby, correndo lungo la baia John Covell confinava con William Durand Thomas Emerson confinava con William Parker Il capitano Edward Carter, vicino a Herring Creek, confinava con William Ayers, le cui terre gli furono assegnate da Thomas Marsh. Richard Ewen si è unito a Richard Bennett e Richard Talbott, su Herring Creek. Richard Wells, Chirurgeon, si trovava sul lato ovest di Herring Bay, adiacente a Stockett's Creek, con una superficie di 600 acri. I tre fratelli Stockett erano sulla corsa di Stockett, non venivano dalla Virginia. Tornato sul Patuxent, il colonnello Richard Preston possedeva 500 acri e costruì una casa che ancora si trova è la casa più antica del Maryland. Era un uomo importante, sia nel Maryland che in Virginia. Il comandante Robert Brooke, con la sua guardia del corpo di quarant'anni, era ancora sotto il Patuxent, occupando dapprima un'intera contea. Richard Bennett possedeva migliaia di acri a Herring Creek, e in seguito altrettanti sulla sponda orientale.

Da questi sondaggi, che vanno da 100 a 1000 acri, otteniamo un elenco dei coloni più importanti nel 1649-50. I leader occuparono terra in diverse sezioni. I più grandi proprietari terrieri erano nella parte meridionale, dove il suolo era straordinariamente ricco.

Non appena questi coloni furono ben sistemati, il governatore Stone con un proclama, convocò una legislatura in cui usò queste parole: "e per i Puri - per dar loro un avviso particolare". Questo riferito ai coloni appena enumerati, il termine "puritano" era allora un rimprovero, e forse dalla politica il governatore Stone lasciò la parola incompleta. Verso il momento dell'assemblea legislativa, il governatore Stone ha fatto visita a questi coloni ed è riuscito a ottenere una rappresentanza. Al suo ritorno fece questo rapporto: "Per il Luogotenente del Maryland, i Freemen di quella parte di questa provincia ora chiamata Providence, essendo stati debitamente convocati per mia nomina a questa presente assemblea, hanno scelto all'unanimità Mr. George Puddington e Mr. James Cox per i loro cittadini, io ero lì di persona in quel momento". Sull'organizzazione dell'assemblea, è stato fatto un grande complimento a quell'accordo, nell'elezione del signor James Cox presidente della casa. C'erano quattordici membri, otto dei quali erano protestanti che hanno dato la loro influenza a Mr. Cox come oratore. L'assemblea emanò un ordine che il governatore emettesse ordini per convocare tre o quattro abitanti di Anne Arundel, per incontrarlo e il consiglio, per considerare ciò che è necessario aggiungere ai prelievi di quest'anno, oltre a quelli già introdotti dal comitato . È stata approvata una legge per fissare le spese dei geometri a una libbra di tabacco per acro se vengono rilevati più di 100, quindi viene addebitata mezza libbra per acro. Le spese per l'assemblea da riscuotere dalla contea di Anne Arundel, nel 1650, furono:

A Mr. Puddington e Mr. James Cox, per 37 giorni, ciascuno a 50 libbre al giorno = 3700 libbre Boate, mano e salario = 600 libbre. Totale 4.300 sterline.

Fu approvato un ordine che prevedeva una marcia sugli indiani per aver ucciso un abitante inglese ad Anne Arundel, per spingere gli uomini a fare la guerra. L'accusa di tale guerra va addebitata con pari valutazione alla persona e al patrimonio degli abitanti della provincia. Fu approvato un ordine per un prelievo di mezzo staio di mais per ogni spicchio su ogni uomo libero di Anne Arundel, che il governatore avrebbe deciso di disporre. Durante quella sessione, fu approvato un atto per erigere la Provvidenza in una contea con il nome di Anne Arundel. Questa è stata la prima e quasi unica disposizione legislativa per l'erezione di una contea nella provincia. Il suo nome era in onore di Lady Anne Arundel, figlia di Lord Arundel, di Wardour, moglie di Cecilius Lord Baltimore. Indotto dall'omicidio di alcuni inglesi in quella sezione, fu approvato un atto che vietava agli indiani di entrare nella nuova contea di Anne Arundel. L'ultimo atto importante della sessione del 1650, fu il giuramento di fedeltà a Lord Baltimore.

I protestanti erano la maggioranza nell'assemblea, ma si unirono al governatore Stone nella sua dichiarazione in cui affermava di godere di un'adeguata libertà di coscienza nella provincia di Lord Baltimore. Questo atto è stato firmato dall'oratore Cox, George Puddington e persino da William Durand, l'anziano della Virginia che ha attestato l'opuscolo di Leonard Strong. Questa assemblea protestante stabilì che si doveva prestare un giuramento di fedeltà. John Langford ha registrato quanto segue: "Nessuno è stato bandito da quella legge per essersi rifiutato di prenderlo". Fino a questo periodo era evidente che un'amministrazione giudiziaria degli affari di governo aveva, in una certa misura, conciliato il cauto elemento anticonformista, che aveva guardato con sospetto al giuramento di fedeltà.

Guardiamo ora al governo al quale queste persone erano appena arrivate. Cecilius Calvert, il secondo Lord Baltimora, deteneva per diritto di proprietà un territorio con privilegi quasi illimitati. Ogni carica, titolo, onore erano nelle sue mani Capo della chiesa, dei poteri militari, esecutivi e giudiziari, poteva controllare tutti gli atti legislativi. Eppure il destriero gli concesse di assicurare al popolo del Maryland "tutti i privilegi, le franchigie e le libertà" di cui godevano altri sudditi inglesi.

Concesso da un re che sosteneva il "diritto divino" modellato sulle istituzioni stabilite di un monarca assoluto, Guglielmo il Normanno, la carta del Maryland, sebbene fornisse un lungo elenco di diritti sovrani che rendevano assoluto il signore proprietario nel suo dominio, conteneva tre parole sopra citate, che, viste alla luce della Magna Charta e del Bill of Rights inglese, erano destinate a mettere il popolo al controllo della provincia anche sulla base della Charta.

Il motivo dominante dei coloni più influenti nel Maryland era il desiderio di una maggiore libertà politica e religiosa.

Altri di natura più irrequieta erano attratti dalle condizioni facili e favorevoli con cui veniva offerta la terra.

Entrambe le classi si opponevano agli estesi diritti sovrani concessi al signore di proprietà, e furono assoggettate solo da concessioni per prevenire sommosse. Dietro questi segnali di tempesta, seri problemi avevano già minacciato il proprietario del Maryland. William Clayborne, di una distinta famiglia inglese, uomo di notevole abilità, aveva in precedenza rivendicato lo stesso territorio di cui Cecilius Calvert era ora signore. Oltre a ciò, nella madrepatria era imminente una guerra tra il re e il parlamento.

C'erano, nel Maryland, coloni influenti pronti allora a schierarsi dalla parte del parlamento e quando, alla fine, le forze parlamentari furono vittoriose e re Carlo fu sacrificato nel trionfo dei diritti popolari sul "diritto divino", la gara fu di essere combattuto nella provincia del Maryland.

Il Parlamento aveva dichiarato tradimento chiunque riconoscesse Carlo, il figlio, re, ma di fronte a quella dichiarazione, il governatore Green, agendo per conto del governatore Stone, aveva già riconosciuto Carlo, il Secondo, "il legittimo erede di tutti i suoi domini paterni». Questa sfortunata proclamazione, non voluta dal Lord Proprietary, provocò molti problemi nel Maryland, finendo infine con la sua riduzione.

Legislatura del 1651

Il governatore Stone convocò un'assemblea nel 1651 per questo, il popolo di Anne Arundel non inviò delegati. Era giunta loro la notizia che il Parlamento aveva, nel 1650, approvato un'ordinanza per la riduzione della provincia di Lord Baltimore. Invece di inviare delegati all'assemblea del 1651, il comandante Lloyd inviò un messaggio spiegando il motivo della mancata risposta alla chiamata. Quel messaggio, quando fu inoltrato a Lord Baltimore in Inghilterra, fu offensivo.

Sebbene non sia una questione di record, il suo tenore può essere visto nella seguente proclamazione di Lord Baltimore.

"Al Governatore Wm. Stone, e alle Camere Alta e Bassa, e a tutti gli altri ufficiali e abitanti della Provincia:

Saluto:--Non possiamo che meravigliarci di un messaggio che sappiamo essere stato recentemente inviato da un certo Mr. Lloyd da alcuni recentemente seduti ad Anne Arundel, alla nostra assemblea generale a St. Maries, nel marzo scorso, ma non siamo disposti ad attribuire né al mittente o al liberatore della stessa, tanto malefico senso di ingratitudine per quanto possa sembrare di sopportare, concependo piuttosto che procedesse da qualche apprensione in loro in quel momento fondata su alcune notizie di scioglimento o rinuncia del nostro brevetto e diritto a quella provincia , il che potrebbe, forse, per il momento, renderli dubbiosi sul da farsi finché non ne avessero una più certa intelligenza." Così, con uno spirito molto temperato e conciliante, continuò a rivedere la necessità per tutti i coloni di conformarsi alle regole e agli usi. già stabilito, insistendo sul fatto che un governo, diviso in se stesso, deve necessariamente portare confusione e miseria su tutti. "Se tali divisioni continuano, che Dio proibisce, allora dobbiamo usare la nostra autorità per costringere tutti gli spiriti faziosi a una migliore co obbligo con il legittimo governo che richiede a voi, nostro detto luogotenente, di procedere contro tali disturbatori e, se continuato dopo l'ammonizione, di essere dichiarato nemico della pace pubblica.

"E, mentre noi comprendiamo che nella tarda ribellione del 1644, essendo la maggior parte dei registri di quella provincia poi perduti, o sottratti, ora non rimane alcuna registrazione di diversi brevetti di terra precedentemente concessi da noi, quindi ti chiediamo di rilasciare un proclama che richiede a tutte le persone entro un certo tempo ivi fissato, di produrre al nostro ispettore generale, o al suo vice, tutti i brevetti con i quali rivendicano la terra nella nostra provincia e di richiedere al nostro segretario di fornirvi un elenco di tutti questi brevetti ora su record, e di richiedere a tutte le persone che rivendicano la terra di farle iscrivere alla nostra segreteria entro un tempo conveniente, per essere limitato da te. E, mentre, dal terzo articolo delle nostre ultime "Condizioni di piantagione", datato 1649, sono concessi cento acri a ogni avventuriero, o piantatore, per ogni persona di origine britannica o irlandese, trasportata lì, comprendiamo che potrebbe essere pregiudizievole per il bene generale della colonia, nel caso in cui una così grande indennità dovesse essere lunga C continuato, facendo sì che le persone siano troppo lontane l'una dall'altra in quanto poche persone possono occupare ampi tratti, lasciando solo poche opportunità per altri di venire, quindi proclamiamo che, dopo il giorno 20 giugno 1652, solo cinquanta acri saranno assegnati, invece di cento acri.

"Le rendite proporzionate e il giuramento di fedeltà stanno come già espressi, nel 1650." Datato 1651.

A seguito di tale proclama, il governatore Stone ha lanciato il suo appello affinché tutti i coloni si facciano avanti e chiedano sovvenzioni. Poiché i ritorni del comandante Lloyd, di Anne Arundel, e di Robert Vaughan, di Kent Island, erano entrambi insoddisfacenti, le loro commissioni per l'emissione di concessioni terriere furono revocate.

L'anno 1651 terminò senza grandi cambiamenti nelle condizioni dei coloni. Il Parlamento, tuttavia, aveva deciso di prendere in mano le province in difficoltà della Virginia e del Maryland. I commissari sono stati nominati per prendere il controllo. La Virginia acconsentì prontamente e poco dopo, nel 1652, i commissari della Virginia vennero nel Maryland per sottometterla.

Mr. John Langford afferma, "che Richard Bennett, che era attivo nel procurare predicatori da Boston per i puritani della Virginia, era uno di quelli che, una volta cacciati dalla Virginia, vennero e si stabilirono a Providence." Bennett, tuttavia, mantenne ancora la sua residenza in Virginia quando fu nominato uno dei commissari per la riduzione del Maryland. Nel suo proclama proponeva "che i coloni rimangano tutti al loro posto, ma si conformino solo alle leggi del Commonwealth d'Inghilterra e non violino i giusti diritti di Lord Baltimora. Che tutti gli abitanti, compreso il governatore e il consiglio, dovrebbero sottoscrivi il test chiamato 'l'impegno.'"

Il governatore Stone e il resto degli ufficiali acconsentirono prontamente a una parte dei requisiti, ma avendo rifiutato di accettare la proposta "che tutti gli atti dovrebbero essere emessi in nome di 'The Keepers of the Liberty of England'", i commissari Bennett e Claiborne ha chiesto la commissione di Stone a Lord Baltimora. Questo poi lo arrestò e, licenziandolo, nominò altri ufficiali. Emettendo la loro proclamazione che tutti gli atti, i mandati e gli altri processi devono essere effettuati in nome dei Custodi della Libertà d'Inghilterra, per autorità del parlamento, hanno nominato i seguenti commissari, uno o più dei quali dovrebbero firmarli, vale a dire: Robert Brooke, Colonnello Francis Yardley, signor Job. Chandler, il capitano Edmund Winder, il colonnello Richard Preston e il tenente Richard Banks. Questi erano autorizzati a prendere in mano il governo della provincia. Gli atti del governatore Stone e del suo consiglio furono dichiarati nulli.

Tutti gli atti furono quindi ordinati per essere messi nelle mani del suddetto consiglio, a Richard Preston, dove si sarebbe tenuto il procedimento.

Il potere di Lord Baltimore fu così silenziosamente cancellato. I commissari tornarono in Virginia, dove Bennett divenne governatore e Claiborne, segretario di Stato.

Robert Brooke era ora capo della provincia. Non era uno dei coloni della Virginia, ma venne con la sua famiglia di quaranta persone direttamente dall'Inghilterra, portando in tasca la seguente borsa di studio del proprietario, allora a Londra.

"Noi lo nominiamo, il detto Robert Brooke, come comandante sotto di noi, e nostro luogotenente di tutta la nostra contea, per essere recentemente stabilito vicino al luogo in cui si stabilirà e si stabilirà, dandogli tutti i privilegi di un comandante di contea , con potere di nominare sei o più abitanti per consigliare con lui."

La contea così avviata era l'attuale contea di Calvert, ma poi chiamata contea di Charles.

La posizione di Robert Brooke fu prima a "Dela Brooke", ma ancora più tardi a "Brooke Place", su Battle Creek, a circa quaranta miglia dalla foce del Patuxent. A due anni dal suo sbarco, anche lui agiva con i coloni avversari. Il governatore Bennett e il segretario Claiborne, della Virginia, tornarono presto nel Maryland per osservare l'andamento della loro rivoluzione. Sapendo che il governatore Stone era popolare tra la gente, lo cercarono e gli offrirono la carica di governatore, che Stone accettò a determinate condizioni.

Fu accettato anche Thomas Hatton, il suo defunto segretario, che, con Robert Brooke, il capitano John Price, Job. Chandler, il colonnello Francis Yardley, il colonnello Richard Preston, furono dichiarati consiglio del governatore. Il colonnello Claiborne ha rinnovato la sua richiesta di Kent Island. Il governatore Stone diede quindi un incarico al capitano William Fuller, pretendendo di essere in nome di "The Keepers of the Liberty of England", come comandante in capo sotto di lui di tutte le forze per una rapida marcia contro gli indiani della costa orientale, dando lui pieno potere di arruolare forze nella contea di Anne Arundel. La gente di Anne Arundel non era favorevole ad andare contro gli indiani della costa orientale. Le loro ragioni sono state fornite nella lettera del comandante Fuller al governatore Stone. "Signore, trovo gli abitanti di queste parti del tutto disamorati, non per la cosa, ma per il periodo dell'anno, a causa della mancanza di navi e delle acque gelate."

Nel 1652, il governatore Stone emise il suo proclama che le informazioni dal capitano William Fuller sulla mancanza di soldati, abbigliamento e il tempo fuori stagione lo indussero a rinunciare al movimento e a congedare le forze sollevate. at the River of Severn" con gli indiani Susquehannock, grazie ai quali Richard Bennett, Edward Lloyd, Thomas Marsh, William Fuller e Leonard Strong, commissari da parte dei coloni inglesi, si erano assicurati tutta la terra che si trovava sul lato occidentale del Chesapeak Bay, dal fiume Patuxent fino all'isola di Palmer, la cui isola è stata registrata come appartenente a William Claiborne, insieme all'isola di Kent. Quel trattato era chiaramente indicativo che i due principali proprietari della terra della provincia, erano da quei commissari, considerati essere gli indiani Susquehannock e il capitano William Claiborne, della Virginia. Questo trattato fu stipulato sotto il grande popolo popolare di College Green. Questi uomini preferirono assicurarsi i loro diritti un nd protezione per mezzo di un trattato piuttosto che attraverso i rischi della guerra.

Questo atto ha mostrato saggezza in un'epoca in cui il potere generalmente si assicurava il diritto. Quel trattato mostra anche la causa del loro ritardo nell'accettare le sovvenzioni dal proprietario. Erano già seduti su terre che il loro comandante Edward Lloyd era stato autorizzato a sorvegliare per loro. La pretesa alla provincia era nota per essere controversa. Il Parlamento aveva il controllo in Inghilterra, ed erano più in sintonia con i capi parlamentari che con la fede e le esigenze del proprietario. Hanno visto il conflitto imminente e hanno atteso i suoi risultati, credendo che le questioni finali sarebbero state più favorevoli a loro.

Queste sono le ragioni non scritte che hanno mosso i coloni di Anne Arundel. Che fossero giusti o sbagliati, la storia degli eventi successivi ha mostrato che il loro giudizio era ben fondato, perché anche se il proprietario deteneva il suo brevetto sotto Cromwell, suo figlio e successore era destinato a perderlo, a causa di ribellioni ancora più attive.

Veniamo ora allo scontro delle armi per la padronanza delle pretese contendenti. Leonard Strong, lo storico del colono, e John Langford, lo storico di Lord Baltimore, nelle loro rispettive pubblicazioni, ci forniscono alcuni documenti contemporanei di quella contesa.L'opuscolo di Strong era "La caduta di Babilonia", e quello di Langford era "Una confutazione della caduta di Babilonia".

Strong dichiarò che John Langford, e non il governatore Stone, li aveva invitati a venire. "Sono stati ricevuti e protetti, ma subito dopo il loro arrivo dalla Virginia è stato chiesto loro un giuramento a Lord Baltimore, che, se non l'hanno preso, non devono avere terra o dimora nella provincia". Questo era il giuramento di fedeltà allegato alle "Condizioni di piantagione", emesse dal proprietario nel 1648. Strong aggiunge inoltre: "Che devono giurare di sostenere quel governo e quegli ufficiali che hanno giurato di sostenere e sostenere la Chiesa cattolica romana. "

John Langford in risposta scrisse, nel 1655: "Che non c'era nulla promesso dal mio signore o dal capitano Stone a loro, ma ciò che è stato eseguito. Furono informati per la prima volta dal capitano Stone prima di venire lì, con quel giuramento di fedeltà, che doveva essere preso da coloro che avrebbero avuto qualche terra lì da sua signoria. Che il termine era ben noto, e non erano costretti a venire o rimanere. Egli negò che il giuramento "doveva sostenere la Chiesa cattolica romana", ma esortò che il ufficiali erano protestanti, e che il giuramento di fedeltà non obbligava nessuno a mantenere un'altra giurisdizione di mio signore oltre a quella concessa nel brevetto. Egli accusò coraggiosamente il popolo di Mr. Strong con il desiderio "di esercitare un dominio più assoluto di quello che il mio Lord Baltimora abbia mai fatto. Non contenti di godere, come facevano, della libertà di coscienza per se stessi, erano ansiosi della libertà di escludere gli altri da una simile libertà".

I prossimi testimoni sono gli stessi coloni, sotto i propri nomi, nel 1653, in appello formale e dignitoso, come segue:

Petizioni alle Commissioni del Commonwealth 1653

All'On. Richard Bennett e il colonnello Wm. Claiborne, Esqs., Commissioners of the Commonwealth of England, from Virginia and Maryland." Era intitolato "The Humble Petition of the Commissioners and Inhabitants of Severne, alias Anne Arundel County, Showwith", e si legge: "Questo, mentre, fummo invitati e incoraggiati dal capitano Stone, il governatore del Maryland di Lord Baltimora, a trasferire noi stessi e le nostre proprietà nella provincia, con la promessa di godere della libertà di coscienza in materia di religione e di tutti gli altri privilegi dei sudditi inglesi. E i tuoi richiedenti, su questo terreno, con grande costo, fatica e pericolo, ci hanno rimosso, e sono stati accusati di grandi spese nella costruzione e nello sgombero. Ora il Lord Baltimore ci impone un giuramento mediante proclamazione, che, se non prendiamo in tre mesi, tutte le nostre terre devono essere sequestrate, per l'uso di Sua Signoria. Questo giuramento, noi concepiamo, non è d'accordo con le condizioni alle quali siamo giunti fin qui. Ci siamo lamentati di questa lamentela con il compianto On. Consiglio di Stato, che non ha mai ricevuto una risposta, tale da poter chiarire l'illegalità di tale, ma un'aspersione gettata su di noi di essere faziosi. In considerazione di ciò, ci occupiamo umilmente della nostra condizione, supplicando i vostri onori di sollevarci secondo il potere che vi è stato affidato dal Commonwealth d'Inghilterra. Severn River, 3 gennaio 1663."

Questa petizione fu firmata da Edward Lloyd e da altri settantasette governanti, uomini liberi e abitanti del Severn.

La gente di North Patuxent ha inviato una petizione simile, datata 1 marzo 1653, firmata da Richard Preston e da altri sessanta.

Il 12 marzo 1653, Bennett e Claiborne restituirono una risposta, incoraggiando i richiedenti del Severn e del Patuxent, "a continuare nella vostra dovuta obbedienza al Commonwealth d'Inghilterra e a non essere messi da parte da alcuna pretesa di potere da parte degli agenti di Lord Baltimore". , o qualsiasi altra cosa contraria".

Proclamazione del 1653

Il governatore Stone, nel 1653, emise il suo ultimo appello per l'acquisizione di terre in condizioni di piantagioni, come allora esistenti.

In quel proclama, a fronte della sua promessa ai Commissari parlamentari, dichiarava che il giuramento di fedeltà e gli atti»deve essere intestato al titolare." Durante quell'anno il Piccolo Parlamento aveva ceduto i suoi poteri a Cromwell, il Protettore. Il governatore Stone emise il suo proclama in conformità con il cambiamento. Il successivo sciopero ai coloni di Anne Arundel fu nel 1654, quando Robert Brooke, il comandante di Charles La contea, a causa del suo sostegno, fu privata del suo comando con l'erezione della contea di Calvert fuori dal territorio della contea di Charles. Questo cambiamento aveva lo scopo di paralizzare il potere di Robert Brooke, il comandante. Il governatore Stone accusò quindi i coloni di Anne Arundel con l'allontanamento del popolo e guidandolo in fazioni, ribellioni e sedizioni contro Lord Baltimora.

Questa carica induce Bennett e Claiborne a tornare nel Maryland, per prendersi cura del governatore Stone. Hanno affermato di essere sotto l'autorità del Lord Protettore. Ma Leonard Strong, anche, non ha dichiarato che portavano un ordine da Cromwell, e il signor Langford ha negato che avessero alcuna autorità dal Protettore. Tuttavia, si presentarono al governatore Stone e al suo Consiglio, che restituendo risposte incivili, convocarono i suoi uomini, per sorprendere i suddetti commissari. Quest'ultimo "in modo tranquillo e pacifico, con alcune persone di Patuxent e Severn, è andato oltre il lato Calvert del Patuxent, e poi ha proceduto in St. Mary's, senza incontrare opposizione. Là il capitano Stone ha inviato un messaggio che avrebbe trattato con loro nei boschi, timoroso dell'arrivo di un gruppo dalla Virginia, Stone acconsentì a deporre il suo potere e a sottomettersi di nuovo al governo che i commissari avrebbero nominato sotto l'autorità del protettore." Il 22 luglio 1654, i commissari, allora a Patuxent, emisero questo ordine: "Per la pubblica amministrazione della giustizia, il capitano William Fuller, il sig. Richard Preston, il sig. William Durand, il sig. Edward Lloyd, il capitano John Smith, il sig. Leonard Strong, il signor John Lawson, il signor John Hatch, il signor Richard Wells e il signor Richard Ewen, con i primi tre membri del Quorum, avevano il potere di convocare un'assemblea a Patuxent, la casa del colonnello Preston, ma tutti coloro che portavano armi, contro il parlamento, o erano di fede cattolica romana, sarebbero stati privati ​​del voto.William Durand fu nominato Segretario di Stato, e il sig. Thomas Hatton fu ordinato di consegnargli le carte del suo ufficio.

L'assemblea si riunì a Patuxent il 20 ottobre 1654 e si sedette come un'unica casa. Il colonnello Richard Preston fu nominato oratore Thomas Hatten e Job. Chandler, i delegati di St. Mary's, si rifiutarono di sedersi perché avevano prestato giuramento a Lord Baltimora. Sono stati tassati con la spesa necessaria per eleggere i loro successori. Fu poi dichiarato che "d'ora in poi tutto il potere in questa provincia è detenuto dal protettore e dal parlamento". Inoltre, "che nessun cattolico può essere protetto nella sua fede, ma essere trattenuto dall'esercizio di essa".

Questa assemblea ha inoltre decretato che "tutti coloro che trasportano se stessi o altri in questa provincia, hanno diritto alla terra in virtù del loro trasporto. Che tutti possano esercitare i loro diritti sulla terra nei rispettivi tribunali, e anche, possono presentare un caveat per tale particolare tratto di terra che occuperanno».

Questa rivolta culminò in un atto che rese "nulla" la proclamazione di Lord Baltimore che recitava "che tutti coloro che non si sarebbero sottomessi alla sua autorità dovrebbero essere dichiarati ribelli".

Questo atto significava guerra, e la guerra era ormai alle porte.

(Fonte: Storia delle contee di Anne Arundel e Howard nel Maryland, Capitolo 1 Trascritto da Susan Geist Correzione di bozze di Vicki Daniel)


Contenuti

Il Maryland ha un'area di 12.406,68 miglia quadrate (32.133,2 km 2 ) ed è paragonabile nell'area complessiva con il Belgio [11.787 miglia quadrate (30.530 km 2 )]. [23] È il 42° stato più grande e il 9° più piccolo ed è di dimensioni più vicine allo stato delle Hawaii [10.930,98 miglia quadrate (28.311,1 km 2 )], il successivo stato più piccolo. Il successivo stato più grande, il vicino West Virginia, è grande quasi il doppio del Maryland [24,229,76 miglia quadrate (62.754,8 km 2 )].

Descrizione Modifica

Il Maryland possiede una varietà di topografia all'interno dei suoi confini, contribuendo al suo soprannome America in miniatura. Si va da dune sabbiose punteggiate di alghe a est, a basse paludi brulicanti di fauna selvatica e grandi cipressi calvi vicino alla baia di Chesapeake, a dolci colline di foreste di querce nella regione Piemonte e pinete nelle montagne del Maryland a ovest.

Il Maryland è delimitato a nord dalla Pennsylvania, a ovest dalla Virginia Occidentale, a est dal Delaware e dall'Oceano Atlantico ea sud, attraverso il fiume Potomac, dalla Virginia Occidentale e dalla Virginia. La parte centrale di questo confine è interrotta dal Distretto di Columbia, che si trova su un terreno che originariamente faceva parte delle contee di Montgomery e Prince George e che include la città di Georgetown, nel Maryland. Questa terra fu ceduta al governo federale degli Stati Uniti nel 1790 per formare il Distretto di Columbia. (Il Commonwealth della Virginia diede la terra a sud del Potomac, inclusa la città di Alexandria, in Virginia, tuttavia, la Virginia retrocesse la sua porzione nel 1846). La baia di Chesapeake quasi divide in due lo stato e le contee a est della baia sono conosciute collettivamente come le sponda orientale.

La maggior parte dei corsi d'acqua dello stato fanno parte dello spartiacque della baia di Chesapeake, con l'eccezione di una piccola porzione dell'estrema contea occidentale di Garrett (drenata dal fiume Youghiogheny come parte dello spartiacque del fiume Mississippi), la metà orientale della contea di Worcester (che drena nelle baie costiere atlantiche del Maryland) e una piccola porzione dell'angolo nord-est dello stato (che drena nello spartiacque del fiume Delaware). Il Chesapeake è così importante nella geografia e nella vita economica del Maryland che ci sono state periodiche agitazioni per cambiare il soprannome ufficiale dello stato in "Bay State", un soprannome che è stato usato dal Massachusetts per decenni.

Il punto più alto del Maryland, con un'altitudine di 3.360 piedi (1.020 m), è Hoye Crest su Backbone Mountain, nell'angolo sud-ovest della contea di Garrett, vicino al confine con la Virginia Occidentale e vicino alle sorgenti del ramo nord del Potomac Fiume. Vicino alla cittadina di Hancock, nel Maryland occidentale, a circa due terzi dello stato, a meno di 3,2 km separano i suoi confini, [24] la linea Mason-Dixon a nord e quella a nord -arco del fiume Potomac a sud.

Parti del Maryland sono incluse in varie regioni geografiche ufficiali e non. Ad esempio, la penisola di Delmarva è composta dalle contee della costa orientale del Maryland, dall'intero stato del Delaware e dalle due contee che compongono la costa orientale della Virginia, mentre le contee più occidentali del Maryland sono considerate parte dell'Appalachia. Gran parte del corridoio Baltimora-Washington si trova appena a sud del Piemonte nella pianura costiera, [25] sebbene si trovi a cavallo del confine tra le due regioni.

Geologia Modifica

I terremoti nel Maryland sono rari e piccoli a causa della distanza dello stato dalle zone sismiche/terremote. [26] [27] Il terremoto M5.8 in Virginia nel 2011 è stato avvertito moderatamente in tutto il Maryland. Gli edifici nello stato non sono ben progettati per i terremoti e possono subire facilmente danni. [28]

Il Maryland non ha laghi naturali, principalmente a causa della mancanza di storia glaciale nella zona. [29] Tutti i laghi dello stato odierno furono costruiti, principalmente tramite dighe. [30] I geologi ritengono che Buckel's Bog sia stato un residuo di un ex lago naturale. [31]

Il Maryland ha formazioni di scisto contenenti gas naturale, dove il fracking è teoricamente possibile. [32]

Flora Modifica

Come è tipico degli stati della costa orientale, la vita vegetale del Maryland è abbondante e sana. Un volume modesto di precipitazioni annuali aiuta a sostenere molti tipi di piante, tra cui alghe e vari giunchi all'estremità più piccola dello spettro alla gigantesca Wye Oak, un enorme esempio di quercia bianca, l'albero di stato, che può crescere oltre i 70 piedi ( 21 m) di altezza.

Le foreste costiere del Medio Atlantico, tipiche della pianura costiera dell'Atlantico sudorientale, crescono intorno alla baia di Chesapeake e sulla penisola di Delmarva. Spostandosi verso ovest, una miscela di foreste costiere nordorientali e foreste miste sudorientali copre la parte centrale dello stato. I monti Appalachi del Maryland occidentale ospitano foreste Appalachian-Blue Ridge. Questi lasciano il posto alle foreste mesofite miste degli Appalachi vicino al confine con la Virginia Occidentale. [34]

Molte specie straniere sono coltivate nello stato, alcune come ornamentali, altre come specie di novità. Tra questi ci sono il mirto di crape, il cipresso italiano, la magnolia meridionale, la quercia viva nelle parti più calde dello stato [35] e persino le palme resistenti nelle parti più calde centrali e orientali dello stato. [36] Le zone di rusticità dell'USDA nello stato vanno dalle zone 5 e 6 nella parte estrema occidentale dello stato alla zona 7 nella parte centrale, e la zona 8 intorno alla parte meridionale della costa, l'area della baia e parti di metropolitana di Baltimora. [37] Le specie vegetali invasive, come il kudzu, l'albero del paradiso, la rosa multiflora e il trampoliere giapponese, soffocano la crescita della vita vegetale endemica. [38] Il fiore di stato del Maryland, il susan dagli occhi neri, cresce in abbondanza in gruppi di fiori selvatici in tutto lo stato.

Fauna Modifica

Lo stato ospita un numero considerevole di cervi dalla coda bianca, specialmente nell'ovest boscoso e montuoso dello stato, e la sovrappopolazione può diventare un problema. I mammiferi possono essere trovati dalle montagne a ovest alle aree centrali e includono orsi neri, [39] linci rosse, [40] volpi, coyote, [41] procioni e lontre. [39]

C'è una popolazione di rari cavalli selvaggi (selvaggi) trovati sull'isola di Assateague. [42] Si crede che discendano da cavalli fuggiti dai naufragi dei galeoni spagnoli. [42] Ogni anno, durante l'ultima settimana di luglio, vengono catturati e nuotano attraverso una baia poco profonda per la vendita a Chincoteague, in Virginia, una tecnica di conservazione che assicura che la piccola isola non venga invasa dai cavalli. [42] I pony e la loro vendita furono resi popolari dal libro per bambini, Misty di Chincoteague.

Il cane di razza Chesapeake Bay Retriever è stato allevato appositamente per gli sport acquatici, la caccia, la ricerca e il salvataggio nell'area di Chesapeake. [43] Nel 1878, il Chesapeake Bay Retriever fu la prima razza di cane da riporto individuale riconosciuta dall'American Kennel Club. [43] e in seguito fu adottato dall'Università del Maryland, nella contea di Baltimora, come loro mascotte.

La popolazione di rettili e anfibi del Maryland comprende la tartaruga d'acqua dolce, adottata come mascotte dell'Università del Maryland, College Park, e la minacciata tartaruga scatola orientale. [44] Lo stato fa parte del territorio del Baltimore Oriole, che è l'uccello ufficiale dello stato e la mascotte della squadra MLB, i Baltimore Orioles. [45] A parte il rigogolo, sono state segnalate altre 435 specie di uccelli dal Maryland. [46]

L'insetto di stato è la farfalla dama di Baltimora, anche se non è così comune nel Maryland come lo è nel bordo meridionale del suo areale. [47]

Ambiente Modifica

Il Maryland si è unito agli stati vicini durante la fine del 20esimo secolo per migliorare la salute della baia di Chesapeake. La vita acquatica e l'industria ittica della baia sono state minacciate dallo sviluppo e dall'ingresso di fertilizzanti e rifiuti di bestiame nella baia. [48] ​​[49]

Nel 2007, Forbes.com ha valutato il Maryland come il quinto stato "più verde" del paese dietro a tre degli Stati del Pacifico e al Vermont. Il Maryland è al 40° posto nel consumo energetico totale a livello nazionale e nel 2005 ha gestito meno rifiuti tossici pro capite rispetto a tutti gli stati tranne sei. [50] Nell'aprile 2007 il Maryland ha aderito alla Regional Greenhouse Gas Initiative (RGGI), un'iniziativa regionale formata da tutti i paesi del nordest stati, Washington, DC e tre province canadesi per ridurre le emissioni di gas serra. [51] Nel marzo 2017, il Maryland è diventato il primo stato con comprovate riserve di gas a vietare il fracking approvando una legge contro di esso. Il Vermont ha una tale legge, ma non il gas di scisto, e New York ha un tale divieto, sebbene sia stato stabilito per ordine esecutivo. [32]

Modifica clima

Il Maryland ha una vasta gamma di climi, a causa delle variazioni locali in elevazione, vicinanza all'acqua e protezione dal clima più freddo a causa dei venti discendenti.

La metà orientale del Maryland, che comprende le città di Ocean City, Salisbury, Annapolis e i sobborghi meridionali e orientali di Washington, DC e Baltimora, si trova sulla pianura costiera atlantica, con topografia piatta e terreno sabbioso o fangoso. Questa regione ha un clima subtropicale umido (Köppen Cfa), con estati calde e umide e un inverno breve, da mite a fresco, rientra nella zona di rusticità USDA 8a. [37]

La regione Piemonte, che comprende Baltimora settentrionale e occidentale, Westminster, Gaithersburg, Frederick e Hagerstown, ha un numero medio di nevicate stagionali generalmente superiori a 20 pollici (51 cm) e, come parte delle zone di resistenza USDA 7b e 7a, [37] temperature al di sotto di 10 ° F (-12 ° C) sono meno rari. Dalla Cumberland Valley verso ovest, il clima inizia a passare a un clima continentale umido (Köppen Dfa).

Nel Maryland occidentale, le altitudini più elevate delle contee di Allegany e Garrett, comprese le città di Cumberland, Frostburg e Oakland, mostrano più caratteristiche della zona continentale umida, in parte dovute all'elevazione. Rientrano nelle zone di resistenza USDA 6b e inferiori. [37]

Le precipitazioni nello stato sono caratteristiche della costa orientale. Le precipitazioni annuali variano da 35 a 45 pollici (da 890 a 1.140 mm) con più in altitudini più elevate. Quasi ogni parte del Maryland riceve 3,5-4,5 pollici (89-114 mm) al mese di pioggia. La nevicata media annuale varia da 9 pollici (23 cm) nelle zone costiere a oltre 100 pollici (250 cm) nelle montagne occidentali dello stato. [52]

A causa della sua posizione vicino alla costa atlantica, il Maryland è in qualche modo vulnerabile ai cicloni tropicali, sebbene la penisola di Delmarva e le sponde esterne della Carolina del Nord forniscano un ampio cuscinetto, in modo tale che gli attacchi dei principali uragani (categoria 3 o superiore) si verifichino di rado. Più spesso, il Maryland riceve i resti di un sistema tropicale che è già sbarcato e ha rilasciato la maggior parte della sua energia. Il Maryland ha una media di circa 30-40 giorni di temporali all'anno e una media di circa sei tornado all'anno. [53]

Temperature massime e minime medie mensili per varie città e punti di riferimento del Maryland (che copre l'ampiezza e la larghezza dello stato)
Città Jan febbraio Mar aprile Maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
Oakland 34 °F (1 °C)
16 °F (-9 °C)
38 °F (3 °C)
17 ° F (-8 ° C)
48 °F (9 °C)
25 °F (-4 °C)
59 °F (15 °C)
34 °F (1 °C)
68 °F (20 °C)
45 °F (7 °C)
75 °F (24 °C)
53 °F (12 °C)
79 °F (26 °C)
58 °F (14 °C)
78 °F (26 °C)
56 °F (13 °C)
71 °F (22 °C)
49 °F (9 °C)
62 °F (17 °C)
37 °F (3 °C)
50°F (10°C)
28 °F (-2 °C)
39 °F (4 °C)
21 °F (-6 °C)
Cumberland 41 °F (5 °C)
22 °F (-6 °C)
46 °F (8 °C)
24 °F (-4 °C)
56 °F (13 °C)
32 °F (0 °C)
68 °F (20 °C)
41 °F (5 °C)
77 °F (25 °C)
51 °F (11 °C)
85 °F (29 °C)
60°F (16°C)
89 °F (32 °C)
65 °F (18 °C)
87 °F (31 °C)
63 °F (17 °C)
80 °F (27 °C)
55 °F (13 °C)
69 °F (21 °C)
43 °F (6 °C)
57 °F (14 °C)
34 °F (1 °C)
45 °F (7 °C)
26 °F (-3 °C)
Hagerstown 39 °F (4 °C)
22 °F (-6 °C)
42 °F (6 °C)
23 °F (-5 °C)
52 °F (11 °C)
30 °F (-1 °C)
63 °F (17 °C)
39 °F (4 °C)
72 °F (22 °C)
50°F (10°C)
81 °F (27 °C)
59 °F (15 °C)
85 °F (29 °C)
64 °F (18 °C)
83 °F (28 °C)
62 °F (17 °C)
76 °F (24 °C)
54 °F (12 °C)
65 °F (18 °C)
43 °F (6 °C)
54 °F (12 °C)
34 °F (1 °C)
43 °F (6 °C)
26 °F (-3 °C)
Federico 42 °F (6 °C)
26 °F (-3 °C)
47 °F (8 °C)
28 °F (-2 °C)
56 °F (13 °C)
35 °F (2 °C)
68 °F (20 °C)
45 °F (7 °C)
77 °F (25 °C)
54 °F (12 °C)
85 °F (29 °C)
63 °F (17 °C)
89 °F (32 °C)
68 °F (20 °C)
87 °F (31 °C)
66 °F (19 °C)
80 °F (27 °C)
59 °F (15 °C)
68 °F (20 °C)
47 °F (8 °C)
56 °F (13 °C)
38 °F (3 °C)
45 °F (7 °C)
30 °F (-1 °C)
Baltimora 42 °F (6 °C)
29 °F (-2 °C)
46 °F (8 °C)
31 °F (-1 °C)
54 °F (12 °C)
39 °F (4 °C)
65 °F (18 °C)
48 °F (9 °C)
75 °F (24 °C)
57 °F (14 °C)
85 °F (29 °C)
67 °F (19 °C)
90 °F (32 °C)
72 °F (22 °C)
87 °F (31 °C)
71 °F (22 °C)
80 °F (27 °C)
64 °F (18 °C)
68 °F (20 °C)
52 °F (11 °C)
58 °F (14 °C)
43 °F (6 °C)
46 °F (8 °C)
33 °F (1 °C)
Elkton 42 °F (6 °C)
24 °F (-4 °C)
46 °F (8 °C)
26 °F (-3 °C)
55 °F (13 °C)
32 °F (0 °C)
67 °F (19 °C)
42 °F (6 °C)
76 °F (24 °C)
51 °F (11 °C)
85 °F (29 °C)
61 °F (16 °C)
88 °F (31 °C)
66 °F (19 °C)
87 °F (31 °C)
65 °F (18 °C)
80 °F (27 °C)
57 °F (14 °C)
69 °F (21 °C)
45 °F (7 °C)
58 °F (14 °C)
36 °F (2 °C)
46 °F (8 °C)
28 °F (-2 °C)
Città dell'Oceano 45 °F (7 °C)
28 °F (-2 °C)
46 °F (8 °C)
29 °F (-2 °C)
53 °F (12 °C)
35 °F (2 °C)
61 °F (16 °C)
7 °C (44 °F)
70 °F (21 °C)
53 °F (12 °C)
79 °F (26 °C)
63 °F (17 °C)
84 °F (29 °C)
68 °F (20 °C)
82 °F (28 °C)
67 °F (19 °C)
77 °F (25 °C)
60°F (16°C)
68 °F (20 °C)
51 °F (11 °C)
58 °F (14 °C)
39 °F (4 °C)
49 °F (9 °C)
32 °F (0 °C)
Waldorf 7 °C (44 °F)
26 °F (-3 °C)
49 °F (9 °C)
28 °F (-2 °C)
58 °F (14 °C)
35 °F (2 °C)
68 °F (20 °C)
43 °F (6 °C)
75 °F (24 °C)
53 °F (12 °C)
81 °F (27 °C)
62 °F (17 °C)
85 °F (29 °C)
67 °F (19 °C)
83 °F (28 °C)
65 °F (18 °C)
78 °F (26 °C)
59 °F (15 °C)
68 °F (20 °C)
47 °F (8 °C)
59 °F (15 °C)
38 °F (3 °C)
48 °F (9 °C)
30 °F (-1 °C)
Point Lookout State Park 47 °F (8 °C)
29 °F (-2 °C)
51 °F (11 °C)
31 °F (-1 °C)
60°F (16°C)
38 °F (3 °C)
70 °F (21 °C)
46 °F (8 °C)
78 °F (26 °C)
55 °F (13 °C)
86 °F (30 °C)
64 °F (18 °C)
89 °F (32 °C)
69 °F (21 °C)
87 °F (31 °C)
67 °F (19 °C)
81 °F (27 °C)
60°F (16°C)
71 °F (22 °C)
49 °F (9 °C)
61 °F (16 °C)
41 °F (5 °C)
50°F (10°C)
32 °F (0 °C)
[54] [55] [56] [57] [58] [59] [60] [61] [62] [63]

XVII secolo Modifica

Il primo insediamento coloniale del Maryland Modifica

George Calvert, I Lord Baltimora (1579–1632), chiese al re Carlo I una carta per il territorio tra il Massachusetts a nord e la Virginia nell'immediato sud. [64] Dopo la morte del primo Lord Baltimore nell'aprile 1632, la carta fu concessa a suo figlio, Cecilius Calvert, II barone Baltimora (1605–1675), il 20 giugno 1632. Ufficialmente, la nuova "Colonia del Maryland" fu nominata in onore di Enrichetta Maria di Francia, moglie di Carlo I d'Inghilterra. [65] Il I Lord Baltimore inizialmente propose il nome "Crescentia", la terra di crescita o incremento, ma "il Re propose Terra Mariae [Mary Land], che fu conclusa e inserita nel disegno di legge". [17]

La capitale originale del Maryland era St. Mary's City, sulla sponda nord del fiume Potomac, e la contea che la circonda, la prima eretta/creata nella provincia, [66] fu prima chiamata Augusta Carolina, dal nome del re, e successivamente chiamato contea di St. Mary. [67]

I primi coloni di Lord Baltimore arrivarono nella nuova colonia nel marzo 1634, con suo fratello minore, l'onorevole Leonard Calvert (1606–1647), come primo governatore provinciale del Maryland. Fecero il loro primo insediamento permanente a St. Mary's City, nell'attuale contea di St. Mary. Acquistarono il sito dal capo supremo della regione, desideroso di stabilire un commercio. St. Mary's divenne la prima capitale del Maryland e rimase tale per 60 anni fino al 1695. Presto seguirono altri coloni. Le loro coltivazioni di tabacco ebbero successo e resero rapidamente redditizia la nuova colonia. Tuttavia, data l'incidenza di malaria, febbre gialla e tifo, l'aspettativa di vita nel Maryland era di circa 10 anni inferiore a quella del New England. [68]

Persecuzione dei cattolici Modifica

Il Maryland è stato fondato per fornire un rifugio alla minoranza cattolica romana d'Inghilterra. [69] Sebbene il Maryland fosse la più cattolica delle colonie della terraferma inglese, la religione era ancora in minoranza, costituita da meno del 10% della popolazione totale. [70]

Nel 1642, un certo numero di puritani lasciò la Virginia per il Maryland e fondarono Providence (ora chiamata Annapolis) sulla costa occidentale della parte superiore della baia di Chesapeake. [71] Una disputa con i commercianti della Virginia su Kent Island nel Chesapeake ha portato a un conflitto armato. Nel 1644, William Claiborne, un puritano, conquistò Kent Island mentre il suo socio, il puritano pro-Parlamento Richard Ingle, rilevò St. Mary's. [72] Entrambi usarono la religione come strumento per ottenere il sostegno popolare. I due anni dal 1644 al 1646 in cui Claiborne e i suoi collaboratori puritani dominarono furono conosciuti come "The Plundering Time". Catturarono i sacerdoti gesuiti, li imprigionarono e poi li rimandarono in Inghilterra.

Nel 1646 Leonard Calvert tornò con le truppe, riconquistò St. Mary's City e ripristinò l'ordine. La Camera dei delegati approvò la "Legge sulla religione" nel 1649 che concedeva la libertà religiosa a tutti i cristiani trinitari. [68]

Nel 1650 i puritani si ribellarono al governo proprietario. "I protestanti hanno spazzato via i cattolici dalla legislatura e sono tornati i conflitti religiosi". [68] I puritani istituirono un nuovo governo che proibiva sia il cattolicesimo romano che l'anglicanesimo. Il governo rivoluzionario puritano perseguitò i cattolici del Maryland durante il suo regno, noto come il "tempo del saccheggio". La folla ha bruciato tutte le chiese cattoliche originali del sud del Maryland. Il governo puritano durò fino al 1658, quando la famiglia Calvert e Lord Baltimore ripresero il controllo della proprietà e rievocarono il Toleration Act.

Dopo la "gloriosa rivoluzione" inglese del 1688, il Maryland mise al bando il cattolicesimo. Nel 1704, l'Assemblea Generale del Maryland proibì ai cattolici di operare nelle scuole, limitò la proprietà aziendale delle proprietà per impedire agli ordini religiosi di espandersi o sostenersi e incoraggiò la conversione dei bambini cattolici. [70] Anche la celebrazione dei sacramenti cattolici fu ufficialmente limitata. Questo stato di cose durò fino a dopo la guerra d'indipendenza americana (1775–1783). I ricchi piantatori cattolici costruirono cappelle sulla loro terra per praticare la loro religione in relativa segretezza.

Nel XVIII secolo, singoli sacerdoti e leader laici rivendicarono le fattorie del Maryland appartenenti ai gesuiti come proprietà personale e le lasciarono in eredità per eludere le restrizioni legali sulla proprietà delle organizzazioni religiose. [70]

Controversie di confine (1681-1760) Modifica

Lo statuto reale concesse al Maryland la terra a nord del fiume Potomac fino al 40° parallelo. Un problema sorse quando Carlo II concesse una carta per la Pennsylvania. La concessione ha definito il confine meridionale della Pennsylvania identico al confine settentrionale del Maryland, il 40° parallelo. Ma la concessione indicava che Carlo II e William Penn presumevano che il 40° parallelo sarebbe passato vicino a New Castle, Delaware, quando cade a nord di Filadelfia, il sito di cui Penn aveva già scelto per la capitale della sua colonia. I negoziati seguirono dopo che il problema fu scoperto nel 1681.

Un compromesso proposto da Carlo II nel 1682 fu minato dal fatto che Penn ricevette la concessione aggiuntiva di quello che oggi è il Delaware. [73] Penn sostenne con successo che lo statuto del Maryland autorizzava Lord Baltimore solo a terre instabili e che l'insediamento olandese nel Delaware era precedente al suo statuto. La disputa rimase irrisolta per quasi un secolo, portata avanti dai discendenti di William Penn e Lord Baltimore: la famiglia Calvert, che controllava il Maryland, e la famiglia Penn, che controllava la Pennsylvania. [73]

La disputa sul confine con la Pennsylvania portò alla guerra di Cresap negli anni 1730. Le ostilità scoppiarono nel 1730 e si intensificarono durante la prima metà del decennio, culminando nel dispiegamento di forze militari da parte del Maryland nel 1736 e della Pennsylvania nel 1737. La fase armata del conflitto terminò nel maggio 1738 con l'intervento di re Giorgio II, che costrinse la negoziazione di un cessate il fuoco. Un accordo provvisorio era stato stabilito nel 1732. [73]

I negoziati continuarono fino alla firma di un accordo definitivo nel 1760. L'accordo definiva il confine tra Maryland e Pennsylvania come la linea di latitudine ora nota come linea Mason-Dixon. Il confine del Maryland con il Delaware era basato su una linea transpeninsulare e il cerchio di dodici miglia intorno a New Castle. [73]

XVIII secolo Modifica

La maggior parte dei coloni inglesi arrivarono nel Maryland come servi a contratto e dovettero scontare diversi anni come operai per pagare il loro passaggio. [75] Nei primi anni, la linea tra i servi a contratto e gli schiavi o lavoratori africani era fluida, e i lavoratori bianchi e neri comunemente vivevano e lavoravano insieme e formavano sindacati. I bambini di razza mista nati da madri bianche erano considerati liberi per il principio di partus sequitur ventrem, in base al quale i bambini assumevano lo status sociale delle loro madri, un principio di legge schiavista che fu adottato in tutte le colonie, dopo la Virginia nel 1662. Durante l'era coloniale, le famiglie di persone libere di colore erano formate più spesso da unioni di donne bianche e uomini africani. [76]

Molte delle famiglie nere libere migrarono nel Delaware, dove la terra era più economica. [76] Poiché il flusso di lavoratori a contratto verso la colonia diminuiva con il miglioramento delle condizioni economiche in Inghilterra, i piantatori del Maryland importavano migliaia di schiavi in ​​più e le caste razziali si rafforzavano. La crescita e la prosperità dell'economia si basavano sul lavoro degli schiavi, dedito prima alla produzione del tabacco come prodotto di base.

Il Maryland fu una delle tredici colonie che si ribellarono contro il dominio britannico durante la Rivoluzione americana. Verso la fine della guerra d'indipendenza americana (1775–1783), il 2 febbraio 1781, il Maryland divenne l'ultimo e il tredicesimo stato ad approvare la ratifica degli Articoli della Confederazione e dell'Unione Perpetua, proposti per la prima volta nel 1776 e adottati dalla Seconda Continentale. Congresso nel 1778, che diede vita agli Stati Uniti come Stato unito, sovrano e nazionale. Divenne anche il settimo stato ammesso all'Unione dopo aver ratificato la nuova Costituzione federale nel 1788. Nel dicembre 1790, il Maryland donò al governo federale la terra scelta dal primo presidente George Washington per la creazione della nuova capitale nazionale di Washington, DC La terra è stata fornita lungo la sponda nord del fiume Potomac dalle contee di Montgomery e Prince George, nonché dalla contea di Fairfax e da Alexandria sulla sponda meridionale del Potomac in Virginia, tuttavia, la terra donata dal Commonwealth della Virginia è stata successivamente restituita a quello stato dalla retrocessione del Distretto di Columbia nel 1846.

XIX secolo Modifica

Influenzati da un'economia in cambiamento, da ideali rivoluzionari e dalla predicazione dei ministri, numerosi piantatori del Maryland hanno liberato i loro schiavi nei 20 anni successivi alla guerra rivoluzionaria. Nell'Upper South la popolazione nera libera è aumentata da meno dell'1% prima della guerra al 14% nel 1810. [77] L'abolizionista Harriet Tubman nacque schiava durante questo periodo nella contea di Dorchester, nel Maryland. [78]

Durante la guerra del 1812, l'esercito britannico tentò di catturare Baltimora, che era protetta da Fort McHenry. Durante questo bombardamento la canzone "Star Spangled Banner" è stata scritta da Francis Scott Key ed è stata poi adottata come inno nazionale.

La National Road (oggi U.S. Hwy 40) fu autorizzata nel 1817 e correva da Baltimora a St. Louis, la prima autostrada federale. La Baltimore and Ohio Railroad (B&O) è stata la prima ferrovia noleggiata negli Stati Uniti. Nel 1830 aprì la sua prima sezione di binario per l'esercizio regolare tra Baltimora ed Ellicott City, [79] e nel 1852 divenne la prima linea ferroviaria a raggiungere il fiume Ohio dalla costa orientale. [80]

Guerra civile Modifica

Lo stato rimase con l'Unione durante la guerra civile, [81] a causa in parte significativa della demografia e dell'intervento federale. Il censimento del 1860, tenuto poco prima dello scoppio della guerra civile, mostrò che il 49% degli afroamericani del Maryland erano neri liberi. [77]

Il governatore Thomas Holliday Hicks ha sospeso la legislatura statale e, per aiutare a garantire l'elezione di un nuovo governatore e legislatura pro-union, il presidente Abraham Lincoln ha fatto arrestare alcuni dei suoi politici pro-schiavitù, tra cui il sindaco di Baltimora, George William Brown, ha sospeso diversi libertà civili, tra cui habeas corpus e ordinò di piazzare l'artiglieria su Federal Hill che domina Baltimora. Gli storici discutono della costituzionalità di queste azioni in tempo di guerra e la sospensione delle libertà civili è stata successivamente dichiarata illegale dalla Corte Suprema degli Stati Uniti. [ citazione necessaria ]

Nell'aprile 1861 unità federali e reggimenti statali furono attaccati mentre marciavano attraverso Baltimora, scatenando la rivolta di Baltimora del 1861, il primo spargimento di sangue nella guerra civile. [82] Dei 115.000 uomini del Maryland che si arruolarono nell'esercito durante la guerra civile, 85.000, o il 77%, si unirono all'esercito dell'Unione, mentre il resto si unì all'esercito confederato. [ citazione necessaria ] La battaglia più grande e significativa dello stato fu la battaglia di Antietam il 17 settembre 1862, vicino a Sharpsburg. Sebbene fosse un pareggio tattico, la battaglia fu considerata una vittoria strategica dell'Unione e un punto di svolta della guerra.

Dopo la guerra Modifica

Una nuova costituzione statale nel 1864 abolì la schiavitù e il Maryland fu riconosciuto per la prima volta come "Stato libero" in quel contesto. [83] In seguito all'approvazione degli emendamenti costituzionali che concedevano il diritto di voto ai liberti, nel 1867 lo stato estese il suffragio ai maschi non bianchi.

Il Partito Democratico ha rapidamente riguadagnato il potere nello stato dai repubblicani. I Democratici sostituirono la Costituzione del 1864 con la Costituzione del 1867. Dopo la fine della Ricostruzione nel 1877, i Democratici escogitarono mezzi per privare i neri del diritto di voto, inizialmente con l'intimidazione fisica e la frode elettorale, in seguito con emendamenti e leggi costituzionali. I neri e gli immigrati, tuttavia, hanno resistito agli sforzi di privazione del diritto di voto del Partito Democratico nello stato. I neri del Maryland facevano parte di una coalizione repubblicana birazziale eletta al governo dello stato nel 1896-1904 e comprendeva il 20% dell'elettorato. [84]

Rispetto ad altri stati, i neri erano meglio stabiliti sia prima che dopo la guerra civile. Quasi la metà della popolazione nera era libera prima della guerra e alcuni avevano accumulato proprietà. Metà della popolazione viveva nelle città. L'alfabetizzazione era alta tra i neri e, poiché i democratici escogitavano mezzi per escluderli, le campagne di suffragio hanno aiutato a raggiungere i neri e insegnare loro come resistere. [84] I bianchi imposero la segregazione razziale nelle strutture pubbliche e le leggi di Jim Crow, che durarono effettivamente fino al passaggio della legislazione federale sui diritti civili a metà degli anni '60.

Baltimora crebbe in modo significativo durante la rivoluzione industriale, grazie in gran parte al suo porto marittimo e ai buoni collegamenti ferroviari, attraendo manodopera immigrata europea. Molte aziende manifatturiere sono state stabilite nell'area di Baltimora dopo la guerra civile. Uomini d'affari di Baltimora, tra cui Johns Hopkins, Enoch Pratt, George Peabody e Henry Walters, fondarono importanti istituzioni cittadine che portano il loro nome, tra cui un'università, una biblioteca, una scuola di musica e un museo d'arte.

Cumberland era la seconda città più grande del Maryland nel 19° secolo.Le vicine forniture di risorse naturali insieme alle ferrovie hanno favorito la sua crescita in un importante centro manifatturiero. [85]

20° e 21° secolo Modifica

Inizio del XX secolo Modifica

L'era progressista della fine del XIX secolo e dell'inizio del XX ha portato riforme politiche. In una serie di leggi approvate tra il 1892 e il 1908, i riformatori hanno lavorato per schede elettorali standard emesse dallo stato (piuttosto che quelle distribuite e contrassegnate dai partiti) hanno ottenuto cabine elettorali chiuse per impedire ai lavoratori del partito di "assistere" gli elettori avviati elezioni primarie per mantenere i capi del partito dalla selezione dei candidati e fece elencare i candidati senza simboli di partito, il che scoraggiava gli analfabeti dal partecipare. Queste misure hanno funzionato contro bianchi e neri poco istruiti. I neri hanno resistito a tali sforzi, con i gruppi di suffragio che conducevano l'educazione degli elettori. I neri hanno sconfitto tre tentativi di privarli dei loro diritti, stringendo alleanze con gli immigrati per resistere a varie campagne democratiche. [84] I progetti di legge sulla privazione del diritto di voto nel 1905, 1907 e 1911 furono respinti, in gran parte a causa dell'opposizione dei neri. I neri costituivano il 20% dell'elettorato e gli immigrati il ​​15%, e il legislatore ha avuto difficoltà a elaborare requisiti contro i neri che non svantaggiassero anche gli immigrati. [84]

L'era progressista ha anche portato riforme nelle condizioni di lavoro per la forza lavoro del Maryland. Nel 1902, lo stato regolava le condizioni nelle miniere e metteva fuori legge i bambini lavoratori di età inferiore ai 12 anni, imponendo la frequenza della scuola obbligatoria e promulgando la prima legge nazionale sulla compensazione dei lavoratori. La legge sul risarcimento dei lavoratori è stata ribaltata nei tribunali, ma è stata riformulata e infine promulgata nel 1910.

Il grande incendio di Baltimora del 1904 bruciò per più di 30 ore, distruggendo 1.526 edifici e coprendo 70 isolati. Più di 1.231 vigili del fuoco hanno lavorato per tenere sotto controllo l'incendio.

Con l'ingresso della nazione nella prima guerra mondiale nel 1917, furono istituite nuove basi militari come Camp Meade, l'Aberdeen Proving Ground e l'Edgewood Arsenal. Le strutture esistenti, tra cui Fort McHenry, sono state notevolmente ampliate.

Dopo che il membro del Congresso della Georgia William D. Upshaw ha criticato apertamente il Maryland nel 1923 per non aver approvato le leggi sul proibizionismo, Sole di Baltimora l'editore Hamilton Owens ha coniato il soprannome di "Stato libero" per il Maryland in quel contesto, che è stato reso popolare da H. L. Mencken in una serie di editoriali di giornali. [83] [86]

Le comunità urbane e rurali del Maryland hanno avuto esperienze diverse durante la Grande Depressione. Il "Bonus Army" marciò attraverso lo stato nel 1932 diretto a Washington, DC Il Maryland istituì la sua prima imposta sul reddito nel 1937 per generare entrate per le scuole e il benessere. [87]

Il servizio di battelli a vapore passeggeri e merci, un tempo importante in tutta Chesapeake Bay e nei suoi numerosi fiumi affluenti, terminò nel 1962. [88]

Baltimora fu un importante centro di produzione bellica durante la seconda guerra mondiale. Le operazioni più grandi sono state Fairfield Yard di Bethlehem Steel, che ha costruito navi Liberty e Glenn Martin, un produttore di aerei.

1950-oggi Modifica

Il Maryland ha registrato una crescita demografica dopo la seconda guerra mondiale. A partire dagli anni '60, quando la crescita suburbana prese piede intorno a Washington, DC e Baltimora, lo stato iniziò ad assumere una cultura più medio-atlantica rispetto alla cultura tradizionalmente meridionale e di Tidewater che in precedenza dominava la maggior parte dello stato. I tratti agricoli hanno lasciato il posto a comunità residenziali, alcune delle quali pianificate con cura come Columbia, St. Charles e Montgomery Village. Contemporaneamente l'Interstate Highway System è stato costruito in tutto lo stato, in particolare la I-95, la I-695 e la Capital Beltway, alterando i modelli di viaggio. Nel 1952, le metà orientale e occidentale del Maryland furono collegate per la prima volta dal Chesapeake Bay Bridge, che sostituì un vicino servizio di traghetti. [89]

Le regioni del Maryland hanno subito cambiamenti economici dopo la seconda guerra mondiale. La produzione pesante è diminuita a Baltimora. Nelle quattro contee più occidentali del Maryland, i posti di lavoro nell'industria, nelle ferrovie e nelle miniere di carbone sono diminuiti. Nella parte bassa della costa orientale, le fattorie familiari furono acquistate da grandi aziende e divennero prevalenti allevamenti di pollame e orticole su larga scala. Nel Maryland meridionale, la coltivazione del tabacco è quasi scomparsa a causa dello sviluppo suburbano e di un programma statale di acquisizione del tabacco negli anni '90.

Nel tentativo di invertire lo spopolamento dovuto alla perdita delle industrie della classe operaia, Baltimora ha avviato progetti di rinnovamento urbano negli anni '60 con il Charles Center e il Baltimore World Trade Center. Alcuni hanno portato alla disgregazione di quartieri residenziali intatti, producendo volatilità sociale, e alcune vecchie aree residenziali intorno al porto hanno avuto unità rinnovate e sono diventate popolari tra le nuove popolazioni.

Popolazione storica
Censimento Pop.
1790319,728
1800341,548 6.8%
1810380,546 11.4%
1820407,350 7.0%
1830447,040 9.7%
1840470,019 5.1%
1850583,034 24.0%
1860687,049 17.8%
1870780,894 13.7%
1880934,943 19.7%
18901,042,390 11.5%
19001,188,044 14.0%
19101,295,346 9.0%
19201,449,661 11.9%
19301,631,526 12.5%
19401,821,244 11.6%
19502,343,001 28.6%
19603,100,689 32.3%
19703,922,399 26.5%
19804,216,975 7.5%
19904,781,468 13.4%
20005,296,486 10.8%
20105,773,552 9.0%
20206,177,224 7.0%
Fonte: 1910–2020 [90]

Nel censimento degli Stati Uniti del 2020, l'Ufficio del censimento degli Stati Uniti ha rilevato che la popolazione del Maryland era di 6.185.278 persone, con un aumento del 7,1% rispetto al censimento degli Stati Uniti del 2010. [8] L'Ufficio del censimento degli Stati Uniti ha stimato che la popolazione del Maryland era di 6.045.680 il 1 luglio 2019, con un aumento del 4,71% rispetto al censimento degli Stati Uniti del 2010 e un aumento di 2.962, rispetto all'anno precedente. Ciò include un aumento naturale dall'ultimo censimento di 269.166 (464.251 nascite meno 275.093 morti) e un aumento dovuto alla migrazione netta di 116.713 persone nello stato. L'immigrazione al di fuori degli Stati Uniti ha comportato un aumento netto di 129,730 persone e la migrazione all'interno del paese ha prodotto una perdita netta di 13,017 persone. [91] Il centro della popolazione del Maryland si trova sul confine della contea tra la contea di Anne Arundel e la contea di Howard, nella comunità non incorporata di Jessup. [92]

La storia del Maryland come stato di confine lo ha portato a mostrare caratteristiche sia delle regioni settentrionali che meridionali degli Stati Uniti. In generale, il Maryland occidentale rurale tra il Panhandle della Virginia occidentale e la Pennsylvania ha una cultura degli Appalachi, le regioni della costa meridionale e orientale del Maryland incarnano una cultura del sud, [93] mentre il Maryland centrale densamente popolato, che si irradia verso l'esterno da Baltimora e Washington, DC, ha più in comune con quello del Nordest. [94] L'Ufficio del censimento degli Stati Uniti designa il Maryland come uno degli Stati dell'Atlantico meridionale, ma è comunemente associato agli Stati del Medio Atlantico e agli Stati Uniti nordorientali da altre agenzie federali, dai media e da alcuni residenti. [95] [96] [97] [98] [99]

Dati di nascita Modifica

A partire dal 2011, il 58,0 per cento della popolazione del Maryland di età inferiore a 1 era di minoranza. [100]

Nota: le nascite in tabella non tornano perché gli ispanici vengono conteggiati sia per etnia che per razza, dando un numero complessivo più alto.

  • Dal 2016, i dati per le nascite di origine ispanica bianca non vengono raccolti, ma inclusi in uno ispanico le persone del gruppo di origine ispanica possono essere di qualsiasi razza.

Modifica lingua

Lo spagnolo (compreso il creolo spagnolo) è la seconda lingua più parlata nel Maryland, dopo l'inglese. La terza e la quarta lingua più parlate sono il francese (compresi il patois e il cajun) e il cinese. Altre lingue comunemente parlate includono varie lingue africane, coreano, tedesco, tagalog, russo, vietnamita, italiano, varie lingue asiatiche, persiano, hindi e altre lingue indiane, greco e arabo. [108]

Città e aree metropolitane Modifica

La maggior parte della popolazione del Maryland vive nella regione centrale dello stato, nell'area metropolitana di Baltimora e nell'area metropolitana di Washington, entrambe parte dell'area metropolitana di Baltimora-Washington. La maggior parte della popolazione del Maryland è concentrata nelle città e nei sobborghi che circondano Washington, D.C., così come nella città più popolosa del Maryland, Baltimora. Storicamente, queste e molte altre città del Maryland si sono sviluppate lungo la Fall Line, la linea lungo la quale fiumi, ruscelli e torrenti sono interrotti da rapide e cascate. La capitale del Maryland, Annapolis, è un'eccezione a questo schema poiché si trova lungo le rive del fiume Severn, vicino al punto in cui sfocia nella baia di Chesapeake.

La costa orientale è meno popolosa e più rurale, così come le contee del Maryland occidentale. Le due contee più occidentali del Maryland, Allegany e Garrett, sono montuose e scarsamente popolate, somigliano alla Virginia Occidentale e agli Appalachi più del resto dello stato. Tuttavia, sia il Maryland orientale che quello occidentale sono punteggiati da città di importanza regionale, come Ocean City, Princess Anne e Salisbury sulla costa orientale e Cumberland, Frostburg e Hancock nel Maryland occidentale. Il Maryland meridionale è ancora in qualche modo rurale, ma la suburbanizzazione di Washington, DC, ha invaso in modo significativo dagli anni '60 importanti centri abitati locali includono Lexington Park, Prince Frederick, California e Waldorf. [109] [110]

Antenati Modifica

Trucco razziale del Maryland escludendo gli ispanici dalle categorie razziali (2019) [111]
NH = Non ispanico

Maryland ripartizione razziale della popolazione
Composizione razziale 1970 [112] 1990 [112] 2000 [113] 2010 [114] 2019 [115]
bianco 81.5% 71.0% 64.0% 60.8%
Nero 17.8% 24.9% 27.9% 29.8% 29.75%
asiatico 0.5% 2.9% 4.0% 5.5% 6.35%
nativo 0.1% 0.3% 0.3% 0.3% 0.25%
Altra razza 0.1% 0.9% 1.8% 3.6%
Due o più gare 2.0% 2.9% 2.85%
Bianchi non ispanici 80.4% 69.6% 62.1% 54.7% 49.82%

Nel 1970 il Census Bureau riferì che la popolazione del Maryland era del 17,8 per cento afroamericana e dell'80,4 per cento non ispanica bianca. [116]

Gli afroamericani costituiscono una parte considerevole della popolazione dello stato, quasi il 30% nel 2010. [117] La ​​maggior parte sono discendenti di persone trasportate nell'area come schiavi dall'Africa occidentale, e molti sono di razza mista, compresi antenati europei e nativi americani. Concentrazioni di afroamericani vivono a Baltimore City, nella contea di Prince George, un sobborgo di Washington, DC, dove molti lavorano nella contea di Charles, nelle parti occidentali della contea di Baltimora e nella costa orientale meridionale. I nuovi residenti di origine africana includono immigrati del XX secolo e successivi dalla Nigeria, in particolare delle tribù Igbo e Yoruba. [118] Il Maryland ospita anche popolazioni di altre nazioni africane e caraibiche. Molti immigrati dal Corno d'Africa si sono stabiliti nel Maryland, con grandi comunità esistenti nei sobborghi di Washington, DC (in particolare nella contea di Montgomery e nella contea di Prince George) e nella città di Baltimora. L'area della Grande Washington ha la più grande popolazione di etiopi al di fuori dell'Africa. [119] La comunità etiope di Greater DC era storicamente basata nei quartieri Adams Morgan e Shaw di Washington, DC, ma man mano che la comunità è cresciuta, molti etiopi si sono stabiliti a Silver Spring. [120] L'area metropolitana di Washington, D.C. ospita anche grandi comunità eritree e somale.

I primi antenati segnalati dai residenti del Maryland sono: tedesco (15%), irlandese (11%), inglese (8%), americano (7%), italiano (6%) e polacco (3%). [121]

Le popolazioni irlandesi americane si possono trovare in tutta l'area di Baltimora, [122] e nei sobborghi settentrionali e orientali di Washington, DC nel Maryland (discendenti di coloro che si trasferirono nei sobborghi [123] dei quartieri di Washington un tempo prevalentemente irlandesi [123] [115 ] ), così come il Maryland occidentale, dove i lavoratori immigrati irlandesi hanno contribuito a costruire la B & O Railroad. [122] Popolazioni irlandesi più piccole ma molto più antiche si trovano nel Maryland meridionale, con alcune radici che risalgono alla prima colonia del Maryland. [124] Questa popolazione, tuttavia, rimane ancora culturalmente molto attiva e si tengono festival annuali. [125]

Una grande percentuale della popolazione della costa orientale e del Maryland meridionale sono discendenti di origini britanniche americane. La costa orientale fu colonizzata da protestanti, principalmente metodisti e le contee meridionali furono inizialmente colonizzate da cattolici inglesi. Il Maryland occidentale e settentrionale hanno grandi popolazioni tedesco-americane. Gli immigrati europei più recenti della fine del XIX e dell'inizio del XX secolo si stabilirono prima a Baltimora, attratti dai suoi lavori industriali. Molti dei loro discendenti etnici italiani, polacchi, cechi, lituani e greci vivono ancora nella zona.

Le grandi minoranze etniche includono gli europei dell'est come croati, bielorussi, russi e ucraini. Le quote di immigrati europei nati nell'Europa orientale sono aumentate in modo significativo tra il 1990 e il 2010. Dopo la dissoluzione dell'Unione Sovietica, della Jugoslavia e della Cecoslovacchia, molti immigrati dall'Europa orientale sono arrivati ​​negli Stati Uniti, il 12% dei quali attualmente risiede nel Maryland. [126] [127]

Immigrati ispanici della fine del XX secolo si sono stabiliti ad Aspen Hill, Hyattsville/Langley Park, Glenmont/Wheaton, Bladensburg, Riverdale Park, Gaithersburg, nonché a Highlandtown e Greektown a East Baltimora. I salvadoregni sono il più grande gruppo ispanico del Maryland. Altri gruppi ispanici con popolazioni significative nello stato includono messicani, portoricani e honduregni. Sebbene la popolazione salvadoregna sia più concentrata nell'area intorno a Washington, DC, e la popolazione portoricana sia più concentrata nell'area di Baltimora, tutti gli altri principali gruppi ispanici nello stato sono equamente dispersi tra queste due aree. Il Maryland ha una delle popolazioni ispaniche più diverse del paese, con popolazioni significative provenienti da varie nazioni caraibiche e centroamericane. [128]

Gli americani asiatici sono concentrati nelle contee suburbane che circondano Washington, DC e nella contea di Howard, con comunità coreane americane e taiwanesi americane a Rockville, Gaithersburg e Germantown e una comunità filippina americana a Fort Washington. Numerosi indiani americani vivono in tutto lo stato, specialmente nel Maryland centrale.

Attirando asiatici e africani istruiti verso i lavori professionali nella regione, il Maryland ha la quinta percentuale di minoranze razziali nel paese. [129]

Nel 2006 sono stati contati 645.744 nati all'estero, che rappresentano principalmente persone provenienti dall'America Latina e dall'Asia. Circa il quattro per cento sono immigrati privi di documenti. [130] Il Maryland ha anche una grande popolazione coreana americana. [131] In effetti, l'1,7 percento è coreano, mentre nel complesso il 6,7 percento è asiatico. [132]

Secondo l'analisi del censimento degli Stati Uniti del 2010 del Williams Institute, nel Maryland vivono 12.538 coppie dello stesso sesso, che rappresentano 5,8 coppie dello stesso sesso per 1.000 famiglie. [133]

A partire dal 2019, gli americani bianchi non ispanici erano il 49,8% della popolazione del Maryland (gli americani bianchi, compresi gli ispanici bianchi, erano il 57,3%), rendendo il Maryland uno stato di minoranza maggioritaria. [134] Il 50,2% della popolazione del Maryland non è bianca o è ispanica o latina, la percentuale più alta di qualsiasi stato della costa orientale e la percentuale più alta dopo gli stati minoritari maggioritari di Hawaii, New Mexico, Texas, California e Nevada. [135] Entro il 2031, si prevede che le minoranze diventeranno la maggioranza dei residenti aventi diritto di voto del Maryland. [136]

Religione Modifica

Il Maryland è stato storicamente importante per la tradizione cattolica americana perché la colonia inglese del Maryland era stata intesa da George Calvert come rifugio per i cattolici inglesi. Baltimora fu la sede del primo vescovo cattolico negli Stati Uniti (1789), ed Emmitsburg fu la casa e il luogo di sepoltura della prima cittadina americana ad essere canonizzata, St. Elizabeth Ann Seton. La Georgetown University, la prima università cattolica, fu fondata nel 1789 in quella che allora faceva parte del Maryland. [138] La Basilica del Santuario Nazionale dell'Assunzione della Vergine Maria a Baltimora è stata la prima cattedrale cattolica romana costruita negli Stati Uniti, e l'Arcivescovo di Baltimora è, anche se senza un primato formale, il quasi-primate degli Stati Uniti, [ citazione necessaria ] e spesso cardinale. Tra gli immigrati del XIX e XX secolo dall'Europa orientale e meridionale c'erano molti cattolici.

Nonostante la sua rilevanza storica per la Chiesa cattolica negli Stati Uniti, la percentuale di cattolici nello stato del Maryland è inferiore alla media nazionale del 20%. Demograficamente, sia i protestanti che quelli che non identificano alcuna religione sono più numerosi dei cattolici.

Secondo il Pew Research Center, il 69 percento della popolazione del Maryland si identifica come cristiano. Quasi il 52% della popolazione adulta è protestante. [b] Dopo il protestantesimo, il cattolicesimo è la seconda più grande affiliazione religiosa, comprendendo il 15% percento della popolazione. [137] [139] Le comunità Amish/Mennonite si trovano nelle contee di St. Mary's, Garrett e Cecil. [140] L'ebraismo è la più grande religione non cristiana del Maryland con 241.000 aderenti, ovvero il 4% della popolazione totale. [141] Gli ebrei sono numerosi in tutta la contea di Montgomery e a Pikesville e Owings Mills a nord-ovest di Baltimora. Si stima che circa 81.500 ebrei americani vivano nella contea di Montgomery, costituendo circa il 10% della popolazione totale. [142] La sede mondiale della Chiesa avventista e la sede nazionale dei musulmani Ahmadiyya si trovano a Silver Spring, appena fuori dal Distretto di Columbia.

Il Bureau of Economic Analysis stima che il prodotto statale lordo del Maryland nel 2016 sia stato di $ 382,4 miliardi. [143] Tuttavia, il Maryland ha utilizzato un indicatore di progresso autentico, un indicatore di benessere, per guidare lo sviluppo dello stato, piuttosto che fare affidamento solo su indicatori di crescita come il PIL. [144] [145] Secondo l'US Census Bureau, le famiglie del Maryland sono attualmente le più ricche del paese, con un reddito familiare medio nel 2013 di $ 72.483 [146] che lo pone davanti a New Jersey e Connecticut, che sono rispettivamente secondo e terzo . Due delle contee del Maryland, Howard e Montgomery, sono rispettivamente la seconda e l'undicesima contee più ricche della nazione. Il Maryland ha il maggior numero di milionari pro capite nel 2013, con un rapporto del 7,7%. [147] Inoltre, il tasso di povertà dello stato del 7,8 per cento è il più basso del paese. [148] [149] [150] il reddito personale pro capite nel 2006 era di 43.500 dollari, il quinto della nazione. A febbraio 2018, il tasso di disoccupazione dello stato era del 4,2%. [151]

L'economia del Maryland trae vantaggio dalla vicinanza dello stato al governo federale di Washington, DC, con un'enfasi sui compiti tecnici e amministrativi per l'industria della difesa/aerospaziale e sui laboratori di ricerca biologica, nonché sul personale delle sedi del governo satellite nella periferia o nell'area esurbana di Baltimora/ Zona di Washington. piedi Meade funge da quartier generale della Defense Information Systems Agency, del Cyber ​​Command degli Stati Uniti e della National Security Agency/Central Security Service. Inoltre, nello stato si trovano numerose istituzioni educative e di ricerca medica. In effetti, i vari componenti della Johns Hopkins University e le sue strutture di ricerca medica sono ora il più grande datore di lavoro nell'area di Baltimora. Complessivamente, gli impiegati tecnici e amministrativi dei colletti bianchi costituiscono il 25% della forza lavoro del Maryland, [ citazione necessaria ] attribuibile in parte al vicino Maryland che fa parte dell'area metropolitana di Washington, dove l'occupazione dell'ufficio del governo federale è relativamente alta.

Il settore manifatturiero, anche se di grande valore in dollari, è altamente diversificato e nessun sottosettore contribuisce per oltre il 20% del totale. Le forme tipiche di produzione includono l'elettronica, le apparecchiature informatiche e le sostanze chimiche.Il sottosettore dei metalli primari, un tempo potente, che un tempo comprendeva quella che allora era la più grande fabbrica siderurgica del mondo a Sparrows Point, esiste ancora, ma è pressato dalla concorrenza straniera, dai fallimenti e dalle fusioni. Durante la seconda guerra mondiale la fabbrica di aeroplani della Glenn Martin Company (ora parte della Lockheed Martin) impiegava circa 40.000 persone.

L'estrazione mineraria diversa dai materiali da costruzione è praticamente limitata al carbone, che si trova nella parte montuosa occidentale dello stato. Le cave di arenaria a est, che hanno conferito a Baltimora e Washington gran parte della loro architettura caratteristica a metà del XIX secolo, erano una volta una risorsa naturale predominante. Storicamente, c'erano piccole operazioni di estrazione dell'oro nel Maryland, alcune vicino a Washington, ma queste non esistono più.

Porto di Baltimora Modifica

Una delle principali attività di servizio è il trasporto, incentrato sul porto di Baltimora e sui relativi accessi ferroviari e di autotrasporto. Il porto si è classificato al 17° posto negli Stati Uniti per tonnellaggio nel 2008. [152] Sebbene il porto gestisca un'ampia varietà di prodotti, le importazioni più tipiche sono materie prime e prodotti sfusi, come minerale di ferro, petrolio, zucchero e fertilizzanti, spesso distribuiti ai centri di produzione relativamente vicini del Midwest interno tramite un buon trasporto via terra. Il porto riceve anche diverse marche di autoveicoli importati ed è il porto automobilistico numero uno negli Stati Uniti [153]

Baltimore City è tra i primi 15 porti più grandi della nazione, [154] ed è stato uno dei sei principali porti statunitensi che facevano parte della controversia del febbraio 2006 sull'accordo Dubai Ports World. [155] Lo stato nel suo insieme è fortemente industrializzato, con un'economia in forte espansione e centri tecnologici influenti. Le sue industrie informatiche sono tra le più sofisticate degli Stati Uniti e il governo federale ha investito molto nell'area. Il Maryland ospita diverse grandi basi militari e decine di incarichi governativi di alto livello.

Il Chesapeake and Delaware Canal è un canale di 14 miglia (23 km) sulla costa orientale che collega le acque del fiume Delaware con quelle della baia di Chesapeake, e in particolare con il porto di Baltimora, trasportando il 40% del traffico navale del porto . [156]

Agricoltura e pesca Modifica

Il Maryland ha un grande settore di produzione alimentare. Una grande componente di questo è la pesca commerciale, centrata nella baia di Chesapeake, ma include anche l'attività al largo della breve costa atlantica. Le più grandi catture per specie sono il granchio blu, le ostriche, il branzino e il menadi. La baia ha anche uccelli acquatici svernanti nei suoi rifugi della fauna selvatica. Gli uccelli acquatici sostengono un settore turistico di sportivi.

Il Maryland ha vaste aree di fertili terreni agricoli nelle sue zone costiere e piemontesi, sebbene questo uso del suolo sia stato violato dall'urbanizzazione. L'agricoltura è orientata alla produzione di latte (soprattutto nelle aree pedemontane e pedemontane) per i milkshead delle grandi città vicine, oltre a colture orticole deperibili speciali, come cetrioli, angurie, mais dolce, pomodori, meloni, zucca e piselli (Fonte: USDA Crop Profiles). Le contee meridionali della costa occidentale di Chesapeake Bay sono abbastanza calde da sostenere una zona di coltivazione del tabacco, che esiste dai primi tempi coloniali ma è diminuita notevolmente dopo un'acquisizione da parte del governo statale negli anni '90. C'è anche un grande settore automatizzato di allevamento di polli nella parte sud-orientale dello stato Salisbury è sede di Perdue Farms. Gli impianti di trasformazione alimentare del Maryland sono il tipo più significativo di produzione in termini di valore nello stato.

Biotecnologia Modifica

Il Maryland è un importante centro per la ricerca e lo sviluppo delle scienze della vita. Con oltre 400 aziende di biotecnologia situate lì, il Maryland è il quarto più grande nesso in questo campo negli Stati Uniti. [157]

Il Maryland ospita l'appaltatore della difesa Emergent BioSolutions, che produce e fornisce un vaccino contro l'antrace al personale militare del governo degli Stati Uniti. [158]

Turismo Modifica

Il turismo è popolare nel Maryland. Molti turisti visitano Baltimora, le spiagge della costa orientale e la natura del Maryland occidentale. Le attrazioni di Baltimora includono l'Harborplace, il Baltimore Aquarium, Fort McHenry e lo stadio di baseball di Camden Yards. Ocean City, sulla costa atlantica, è stata una popolare destinazione balneare in estate, soprattutto da quando nel 1952 è stato costruito il Chesapeake Bay Bridge che collega la costa orientale alle città più popolate del Maryland. [89] La capitale dello stato di Annapolis offre siti come l'edificio del Campidoglio, il quartiere storico e il lungomare. Il Maryland ha anche diversi siti di interesse per la storia militare, dato il ruolo del Maryland nella guerra civile americana e nella guerra del 1812. Altre attrazioni includono le città storiche e pittoresche lungo la baia di Chesapeake, come Saint Mary's, il primo insediamento coloniale del Maryland e originale capitale. [159]

Sanità Modifica

A partire dal 2017, i primi due assicuratori sanitari, inclusi tutti i tipi di assicurazione, erano CareFirst BlueCross BlueShield con una quota di mercato del 47%, seguita da UnitedHealth Group con il 15%. [160]

Il Maryland ha sperimentato le riforme dei pagamenti sanitari, in particolare a partire dagli anni '70 con un programma di determinazione delle tariffe per tutti i contribuenti regolato dalla Commissione per la revisione dei costi dei servizi sanitari. [161] Nel 2014 è passato a un sistema di entrate di bilancio globale, in base al quale gli ospedali ricevono un pagamento capitato per prendersi cura della propria popolazione. [161]

Il Dipartimento dei trasporti del Maryland sovrintende alla maggior parte dei trasporti nello stato attraverso le sue varie agenzie a livello amministrativo. [162] L'autorità indipendente per i trasporti del Maryland mantiene e gestisce le otto strutture di pedaggio dello stato.

Strade Modifica

Le autostrade interstatali del Maryland includono 110 miglia (180 km) di Interstate 95 (I-95), che entra nella parte nord-est dello stato, attraversa Baltimora e diventa parte della sezione orientale della Capital Beltway fino al Woodrow Wilson Bridge. La I-68 percorre 81 miglia (130 km), collegando le parti occidentali dello stato alla I-70 nella piccola città di Hancock. La I-70 entra dalla Pennsylvania a nord di Hancock e prosegue verso est per 93 miglia (150 km) fino a Baltimora, collegando Hagerstown e Frederick lungo la strada.

La I-83 ha 34 miglia (55 km) nel Maryland e collega Baltimora alla Pennsylvania centro-meridionale (Harrisburg e York, Pennsylvania). Il Maryland ha anche una porzione di 11 miglia (18 km) della I-81 che attraversa lo stato vicino a Hagerstown. La I-97, completamente contenuta all'interno della contea di Anne Arundel e l'autostrada interstatale a una o due cifre più corta (17,6 miglia (28,3 km)) negli Stati Uniti contigui, collega l'area di Baltimora all'area di Annapolis.

Ci sono anche diverse autostrade interstatali ausiliarie nel Maryland. Tra questi ci sono due tangenziali che circondano le principali città della regione: la I-695, la McKeldin (Baltimora) Beltway, che circonda Baltimora e una parte della I-495, la Capital Beltway, che circonda Washington, DC I-270, che collega l'area di Frederick con la Virginia del Nord e il Distretto di Columbia attraverso i principali sobborghi a nord-ovest di Washington, è un'importante rotta per pendolari ed è larga fino a quattordici corsie in alcuni punti. La I-895, nota anche come Harbour Tunnel Thruway, fornisce un percorso alternativo alla I-95 attraverso il porto di Baltimora.

Sia la I-270 che la Capital Beltway erano estremamente congestionate, tuttavia, l'Intercounty Connector (ICC MD 200) ha alleviato una certa congestione nel tempo. La costruzione dell'ICC è stata una parte importante della piattaforma della campagna dell'ex governatore Robert Ehrlich, in carica dal 2003 al 2007, e del governatore Martin O'Malley, che gli è succeduto. La I-595, che è un'autostrada senza segnaletica in concomitanza con la US 50/US 301, è la più lunga interstatale senza segnaletica del paese e collega la contea di Prince George e Washington, DC con Annapolis e la costa orientale attraverso il Chesapeake Bay Bridge.

Il Maryland ha anche un sistema di autostrade statali che contiene percorsi numerati da 2 a 999, tuttavia la maggior parte dei percorsi con numero più alto non sono segnalati o sono relativamente brevi. Le principali autostrade statali includono le Route 2 (Governor Ritchie Highway/Solomons Island Road/Southern Maryland Blvd.), 4 (Pennsylvania Avenue/Southern Maryland Blvd./Patuxent Beach Road/St. Andrew's Church Road), 5 (Branch Avenue/Leonardtown Road/ Point Lookout Road), 32, 45 (York Road), 97 (Georgia Avenue), 100 (Paul T. Pitcher Memorial Highway), 210 (Indian Head Highway), 235 (Three Notch Road), 295 (Baltimore-Washington Parkway) , 355 (Wisconsin Avenue/Rockville Pike/Frederick Road), 404 (Queen Anne Highway/Shore Highway) e 650 (New Hampshire Avenue).

Aeroporti Modifica

L'aeroporto più grande del Maryland è l'aeroporto internazionale Thurgood Marshall di Baltimora-Washington, più comunemente noto come BWI. L'aeroporto prende il nome dal Thurgood Marshall, nato a Baltimora, il primo giudice afroamericano della Corte Suprema. Gli unici altri aeroporti con servizio commerciale sono a Hagerstown e Salisbury.

I sobborghi del Maryland di Washington, D.C. sono serviti anche dagli altri due aeroporti della regione, l'aeroporto nazionale Ronald Reagan di Washington e l'aeroporto internazionale Dulles, entrambi nel nord della Virginia. Il College Park Airport è il più antico della nazione, fondato nel 1909, ed è ancora utilizzato. Wilbur Wright ha addestrato aviatori militari in questa posizione. [163] [164]

Modifica della ferrovia

I treni Amtrak, incluso l'Acela Express ad alta velocità, servono la Penn Station di Baltimora, l'aeroporto BWI, New Carrollton e Aberdeen lungo il Washington, DC fino al Boston Northeast Corridor. Inoltre, il servizio ferroviario è fornito a Rockville e Cumberland da Amtrak's Washington, D.C., a Chicago Capitol Limited.

I sistemi di trasporto rapido Metrorail e di autobus locali Metrobus di WMATA (il 2° e il 6° più trafficati nella nazione delle rispettive modalità) forniscono servizio nelle contee di Montgomery e Prince George e li collegano a Washington, DC, con l'espresso Metrobus Percorso B30 che serve l'aeroporto BWI. La Maryland Transit Administration (spesso abbreviata come "MTA Maryland"), un'agenzia statale parte del Dipartimento dei trasporti del Maryland, fornisce anche servizi di transito all'interno dello stato. Con sede a Baltimora, i servizi di transito di MTA sono in gran parte concentrati sul Maryland centrale, nonché su alcune parti della costa orientale e del sud del MD. I sistemi Light RailLink e Metro SubwayLink di Baltimora servono il suo centro urbano densamente popolato e i sobborghi circostanti. L'MTA serve anche la città ei suoi sobborghi con il suo servizio di autobus locali (il 9° sistema più grande della nazione). Il sistema di autobus per pendolari della MTA fornisce un servizio di autobus espresso su rotte più lunghe che collegano Washington, D.C. e Baltimora a parti del Central and Southern MD e alla Eastern Shore. Il servizio ferroviario per pendolari, noto come MARC, gestisce tre linee che terminano tutte alla Washington Union Station e forniscono un servizio alle stazioni Penn e Camden di Baltimora, Perryville, Frederick e Martinsburg, WV. Inoltre, molte contee suburbane gestiscono sistemi di bus locali che si collegano e completano i più grandi servizi MTA e WMATA/Metro.

L'MTA amministrerà anche la Purple Line, una linea di metropolitana leggera in costruzione che collegherà i rami del Maryland delle linee rossa, verde/gialla e arancione della metropolitana di Washington, oltre a offrire trasferimenti a tutte e tre le linee del MARC sistema ferroviario per pendolari. [165] [166]

Il trasporto merci su rotaia è gestito principalmente da due ferrovie di classe I, nonché da diversi vettori regionali e locali più piccoli. CSX Transportation ha un tracciato più esteso in tutto lo stato, con 560 miglia (900 km), [167] seguito dalla Norfolk Southern Railway. I cantieri ferroviari principali si trovano a Baltimora e Cumberland, [167] con un terminal intermodale (ferroviario, camion e marittimo) a Baltimora. [168]

Il governo del Maryland è condotto secondo la costituzione statale. Il governo del Maryland, come gli altri 49 governi statali, ha autorità esclusiva su questioni che si trovano interamente all'interno dei confini dello stato, salvo per quanto limitato dalla Costituzione degli Stati Uniti.

Il potere nel Maryland è diviso tra tre rami di governo: esecutivo, legislativo e giudiziario. L'Assemblea Generale del Maryland è composta dalla Maryland House of Delegates e dal Maryland Senate. Il governatore del Maryland è unico negli Stati Uniti in quanto l'ufficio è investito di un'autorità significativa nel budget. Il legislatore non può aumentare le spese di bilancio proposte dal governatore. A differenza di molti altri stati, a molte delle contee del Maryland viene concessa un'autonomia significativa.

La maggior parte degli affari del governo si svolge ad Annapolis, la capitale dello stato. Le elezioni per il governatore e la maggior parte degli uffici statali, così come la maggior parte delle elezioni di contea, si svolgono negli anni delle elezioni di medio termine (anni pari non divisibili per quattro).

Il ramo giudiziario del governo statale è costituito da un tribunale distrettuale del Maryland che si trova in ogni contea e città di Baltimora, nonché da 24 tribunali di circoscrizione in ogni contea e città di Baltimora, quest'ultimo è tribunali di giurisdizione generale per tutte le controversie civili oltre $ 30.000 , ogni giurisdizione equa e procedimenti penali importanti. La corte d'appello intermedia è conosciuta come la Corte d'Appello Speciale e la Corte Suprema dello Stato è la Corte d'Appello. L'aspetto dei giudici della Corte d'Appello del Maryland è unico Il Maryland è l'unico stato i cui giudici indossano abiti rossi. [169]

Tassazione Modifica

Il Maryland impone cinque scaglioni di imposta sul reddito, che vanno dal 2 al 6,25 percento del reddito personale. [170] La città di Baltimora e le 23 contee del Maryland riscuotono imposte locali sul reddito "a due vie" a tassi compresi tra l'1,25 e il 3,2 per cento del reddito imponibile del Maryland. I funzionari locali fissano le tariffe e le entrate vengono restituite ai governi locali trimestralmente. La fascia più alta di imposta sul reddito del 9,45 percento è la quinta più alta aliquota combinata statale e locale sul reddito nel paese, dietro l'11,35 percento di New York, il 10,3 percento della California, il 9,9 percento del Rhode Island e il 9,5 percento del Vermont. [171]

L'imposta statale sulle vendite del Maryland è del sei percento. [172] Tutti i beni immobili nel Maryland sono soggetti alla tassa di proprietà. [173] In generale, sono esenti le proprietà che sono di proprietà e utilizzate da organizzazioni religiose, di beneficenza o educative o proprietà di proprietà dei governi federale, statale o locale. [173] Le aliquote dell'imposta sugli immobili variano ampiamente. [173] Lo stato non impone restrizioni o limitazioni alle tasse sulla proprietà, il che significa che le città e le contee possono fissare le aliquote fiscali al livello che ritengono necessario per finanziare i servizi governativi. [173]

Elezioni Modifica

Da prima della guerra civile, le elezioni del Maryland sono state in gran parte controllate dai Democratici, che rappresentano il 54,9% di tutti gli elettori registrati a maggio 2017. [174]

Le elezioni statali sono dominate da Baltimora e dalle popolose contee suburbane confinanti con Washington, D.C. e Baltimora: le contee di Montgomery, Prince George's, Anne Arundel e Baltimora. A luglio 2017, [175] il sessantasei percento della popolazione dello stato risiede in queste sei giurisdizioni, la maggior parte delle quali contiene grandi blocchi di voto tradizionalmente democratici: afroamericani a Baltimora City e Prince George, impiegati federali a Prince George, Anne Arundel , e Montgomery e laureati a Montgomery. Il resto dello stato, in particolare il Maryland occidentale e la costa orientale, è più favorevole ai repubblicani. [ citazione necessaria ] Una delle figure politiche più note del Maryland è un repubblicano, l'ex governatore Spiro Agnew, che non ha contestato l'evasione fiscale e si è dimesso nel 1973. [176]

Nel 1980, il Maryland fu uno dei sei stati a votare per Jimmy Carter. Nel 1992, Bill Clinton se la cavò meglio nel Maryland di qualsiasi altro stato eccetto il suo stato natale dell'Arkansas. Nel 1996, il Maryland è stato il sesto miglior risultato di Clinton nel 2000, il Maryland si è classificato quarto per Gore e nel 2004, John Kerry ha mostrato la sua quinta migliore prestazione nel Maryland. Nel 2008, Barack Obama ha vinto i 10 voti elettorali dello stato con il 61,9% dei voti contro il 36,5% di John McCain.

Nel 2002, l'ex governatore Robert Ehrlich è stato il primo repubblicano ad essere eletto a tale carica in quattro decenni, e dopo un mandato ha perso il suo posto a favore del sindaco di Baltimora e del democratico Martin O'Malley. Ehrlich ha corso di nuovo per la carica di governatore nel 2010, perdendo di nuovo contro O'Malley.

Registrazione degli elettori e iscrizione al partito del Maryland [177]
Partito Totale Percentuale
Democratico 2,232,620 55.01%
Repubblicano 1,006,569 24.80%
Indipendenti, non affiliati e altro 819,273 20.19%
Totale 4,058,462 100.00%

Le elezioni del 2006 non hanno portato alcun cambiamento nel modello di predominio democratico. Dopo che il senatore democratico Paul Sarbanes ha annunciato il suo ritiro, il membro del Congresso democratico Benjamin Cardin ha sconfitto il vicegovernatore repubblicano Michael S. Steele, con il 55 percento dei voti, contro il 44 percento di Steele.

Mentre i repubblicani di solito conquistano più contee, accumulando ampi margini a ovest e a est, di solito sono anche sommersi dall'asse Baltimora-Washington, più densamente popolato e fortemente democratico. Nel 2008, ad esempio, McCain ha vinto 17 contee contro le sei di Obama. Obama ha anche portato a Baltimora City. Mentre McCain ha vinto la maggior parte delle contee occidentali e orientali con margini di 2 a 1 o più, è stato quasi completamente escluso nelle contee più grandi che circondano Baltimora e Washington, ogni grande contea tranne Anne Arundel è andata per Obama. [178]

Dal 2007 al 2011, il membro del Congresso degli Stati Uniti Steny Hoyer (MD-5), un democratico, è stato eletto leader della maggioranza per il 110 ° Congresso e il 111 ° Congresso della Camera dei rappresentanti, ricoprendo quel ruolo a partire dal 2019. Inoltre, Hoyer ha servito come House Minority Whip dal 2003 al 2006 e dal 2012 al 2018. Il suo distretto copre parti delle contee di Anne Arundel e Prince George, oltre a tutte le contee di Charles, Calvert e St. Mary nel sud del Maryland. [179]

Nel 2010, i repubblicani hanno ottenuto il controllo della maggior parte delle contee. Il Partito Democratico ha mantenuto il controllo di otto governi di contea, compreso quello di Baltimora. [180]

Nel 2014, Larry Hogan, un repubblicano, è stato eletto governatore del Maryland. [181] Hogan è il secondo repubblicano a diventare governatore del Maryland da Spiro Agnew, che si è dimesso nel 1969 per diventare vicepresidente. Nel 2018, Hogan è stato rieletto per un secondo mandato. Secondo la Costituzione del Maryland, Hogan è a tempo indeterminato e non può candidarsi per un terzo mandato consecutivo alle elezioni governative del Maryland del 2022.

Diritti LGBT e comunità Modifica

La prima persona nota a descriversi come una drag queen è stata William Dorsey Swann, nato schiavo ad Hancock, nel Maryland. Swann è stato il primo americano registrato a perseguire azioni legali e politiche per difendere il diritto di riunione della comunità LGBTQ. [182]

Nel febbraio 2010, il procuratore generale Doug Gansler ha emesso un parere affermando che la legge del Maryland dovrebbe onorare i matrimoni tra persone dello stesso sesso provenienti da un altro stato. A quel tempo, la Corte Suprema dello Stato ha scritto una decisione che sostiene la discriminazione matrimoniale. [133]

Il 1 marzo 2012, il governatore del Maryland Martin O'Malley ha firmato la legge sulla libertà di sposarsi in legge dopo che è stata approvata nella legislatura statale. Subito dopo, gli oppositori del matrimonio tra persone dello stesso sesso hanno iniziato a raccogliere firme per ribaltare la legge. La legge doveva affrontare un referendum, come Domanda 6, nelle elezioni del novembre 2012. [133]

Nel maggio 2012, la Corte d'Appello del Maryland ha stabilito che lo stato riconoscerà i matrimoni di coppie dello stesso sesso che si sono sposate fuori dallo stato, indipendentemente dall'esito delle elezioni di novembre. [133]

Gli elettori hanno votato dal 52% al 48% per la domanda 6 il 6 novembre 2012. Le coppie dello stesso sesso hanno iniziato a sposarsi nel Maryland il 1 gennaio 2013. [133]

Una grande maggioranza (57%) degli elettori del Maryland ha dichiarato che avrebbe votato per sostenere la libertà di sposarsi al ballottaggio nel novembre 2012, con il 37% che ha dichiarato che voterebbe contro il matrimonio per tutte le coppie. Ciò è coerente con un sondaggio Gonzales Research & Marketing Strategies del gennaio 2011 che mostra un sostegno del 51% al matrimonio nello stato. [183]

Un noto quotidiano è Il sole di Baltimora.

Le aree più popolose sono servite da stazioni di trasmissione di Baltimora o Washington, DC. La costa orientale è servita principalmente da mezzi di trasmissione basati sulla penisola di Delmarva, la sezione nord-orientale riceve sia le stazioni di Baltimora che quelle di Filadelfia. La contea di Garrett, che è montuosa, è servita da stazioni da Pittsburgh e richiede la ricezione via cavo o satellitare. Il Maryland è servito dalla stazione membro della PBS in tutto lo stato Maryland Public Television (MPT).

Istruzione primaria e secondaria Modifica

Education Week ha classificato il Maryland al primo posto nei suoi rapporti sulla qualità 2009-2013 a livello nazionale. [ citazione necessaria ] Anche il nono rapporto annuale dell'AP alla nazione del College Board ha classificato il Maryland al primo posto. [ citazione necessaria ] L'istruzione primaria e secondaria nel Maryland è supervisionata dal Maryland State Department of Education, che ha sede a Baltimora. [184] Il più alto funzionario educativo dello stato è il sovrintendente statale delle scuole, nominato dal consiglio statale dell'istruzione per un mandato di quattro anni. L'Assemblea Generale del Maryland ha dato al Sovrintendente e al Consiglio di Stato l'autonomia di prendere decisioni relative all'istruzione, limitando la sua influenza sulle funzioni quotidiane dell'istruzione pubblica. Ogni contea e contea equivalente nel Maryland ha un Board of Education locale incaricato di gestire le scuole pubbliche in quella particolare giurisdizione.

Il budget per l'istruzione è stato di 5,5 miliardi di dollari nel 2009, pari a circa il 40% del fondo generale dello stato. [185]

Il Maryland ha una vasta gamma di scuole primarie e secondarie private. Molti di questi sono affiliati a varie sette religiose, comprese le scuole parrocchiali della Chiesa cattolica, le scuole quacchere, le scuole avventiste e le scuole ebraiche. Nel 2003, la legge del Maryland è stata modificata per consentire la creazione di scuole charter finanziate con fondi pubblici, sebbene le scuole charter debbano essere approvate dal loro Board of Education locale e non siano esenti dalle leggi statali sull'istruzione, comprese le leggi sulla contrattazione collettiva.

Nel 2008, lo stato ha guidato l'intero paese nella percentuale di studenti che superano gli esami Advanced Placement. Il 23,4% degli studenti ha ottenuto il superamento dei voti nei test AP assegnati nel maggio 2008. Questo segna il primo anno in cui il Maryland ha ottenuto questo onore. [186] Tre scuole superiori del Maryland (nella contea di Montgomery) sono state classificate tra le prime 100 del paese da US News nel 2009, basandosi in gran parte sui punteggi dei test AP. [187]

College e università Modifica

Il Maryland ha diversi college e università private storiche e rinomate, la più importante delle quali è la Johns Hopkins University, fondata nel 1876 con una sovvenzione dell'imprenditore di Baltimora Johns Hopkins.

La prima università pubblica dello stato è l'Università del Maryland, Baltimora, che è stata fondata nel 1807 e contiene l'unica sanità accademica pubblica dell'Università del Maryland, servizi umani e uno dei due centri legali (l'altro è l'Università di Baltimora School of Legge). Sette scuole professionali e di specializzazione formano la maggior parte dei medici, infermieri, dentisti, avvocati, assistenti sociali e farmacisti dello stato. [188] L'università di punta e la più grande istituzione universitaria del Maryland è l'Università del Maryland, College Park, che fu fondata come Maryland Agricultural College nel 1856 e divenne un college pubblico per la concessione di terreni nel 1864. La Towson University, fondata nel 1866, è l'università statale seconda università più grande.

Nel 1974, il Maryland, insieme ad altri sette stati, principalmente nel sud, ha presentato piani per desegregare le sue università statali. I piani del Maryland sono stati approvati dal Dipartimento della salute, dell'istruzione e del benessere degli Stati Uniti. [189]

Baltimora è sede dell'Università del Maryland, della Contea di Baltimora e del Maryland Institute College of Art. La maggior parte delle università pubbliche dello stato (Bowie State University, Coppin State University, Frostburg State University, Salisbury University e University of Maryland-Eastern Shore) sono affiliate al sistema universitario del Maryland. Due istituzioni finanziate dallo stato, la Morgan State University e il St. Mary's College of Maryland, nonché due istituzioni finanziate dal governo federale, l'Uniformed Services University of the Health Sciences e la United States Naval Academy, non sono affiliate al sistema universitario del Maryland. L'Università del Maryland Global Campus è la più grande università pubblica del Maryland [190] e una delle più grandi istituzioni di apprendimento a distanza del mondo. [191]

Il St. John's College di Annapolis e il Washington College di Chestertown, entrambi istituti privati, sono i college più antichi dello stato e tra i più antichi del paese. Altre istituzioni private includono la Mount St. Mary's University, il McDaniel College (precedentemente noto come Western Maryland College), Hood College, Stevenson University (precedentemente noto come Villa Julie College), Loyola University Maryland e Goucher College, tra gli altri.

Biblioteche pubbliche Modifica

I 24 sistemi di biblioteche pubbliche del Maryland offrono istruzione pubblica per tutti nello stato del Maryland attraverso un curriculum che comprende tre pilastri: educazione autogestita (libri e materiali in tutti i formati, risorse elettroniche), assistenza alla ricerca e istruzione (assistenza alla ricerca individualizzata, lezioni per studenti di tutte le età) ed esperienze istruttive e illuminanti (ad esempio, club di lettura estivi, eventi per autori).

I sistemi bibliotecari del Maryland includono, in parte:

Molti dei sistemi bibliotecari hanno stabilito partnership formalizzate con altre istituzioni educative nelle loro contee e regioni. [193]

Con due grandi aree metropolitane, il Maryland ha una serie di franchising sportivi professionisti maggiori e minori. Due squadre della National Football League giocano nel Maryland, i Baltimore Ravens a Baltimora e la Washington Football Team a Landover. I Baltimore Colts rappresentarono la NFL a Baltimora dal 1953 al 1983 prima di trasferirsi a Indianapolis.

I Baltimore Orioles sono la franchigia della Major League Baseball dello stato. Washington Capitals della National Hockey League e Washington Wizards della National Basketball Association hanno giocato in precedenza nel Maryland, fino alla costruzione di un'arena a Washington, DC nel 1997 (ora conosciuta come Capital One Arena). Il team dell'Università del Maryland sono i Maryland Terrapins.

Il Maryland gode di una notevole reputazione storica per i talentuosi sportivi del suo passato, tra cui Cal Ripken Jr. e Babe Ruth. Nel 2012, Il sole di Baltimora ha pubblicato un elenco dei dieci migliori atleti del Maryland nella storia dello stato. L'elenco include Babe Ruth, Cal Ripken Jr, Johnny Unitas, Brooks Robinson, Frank Robinson, Ray Lewis, Michael Phelps, Jimmie Foxx, Jim Parker e Wes Unseld. [194]

Altre franchigie sportive professionali nello stato includono cinque squadre di baseball affiliate della lega minore, una squadra di baseball della lega indipendente, la squadra di calcio indoor Baltimore Blast, due squadre di calcio indoor, tre squadre di calcio outdoor di basso livello e i Chesapeake Bayhawks della Major League Lacrosse. Il Maryland è anche sede di una delle tre gare dell'annuale Triple Crown delle corse di cavalli, le Preakness Stakes, che si svolge ogni primavera al Pimlico Race Course di Baltimora. I Baltimore Stallions sono stati una squadra di football canadese della CFL. Hanno giocato la stagione 1994-1995.

Il Congressional Country Club ha ospitato tre tornei di golf per gli US Open e un campionato PGA.

Lo sport ufficiale dello stato del Maryland, dal 1962, è la giostra, lo sport ufficiale di squadra dal 2004 è il lacrosse. [195] La National Lacrosse Hall of Fame si trova nel campus della Johns Hopkins University di Baltimora. Nel 2008, con l'intenzione di promuovere la forma fisica per tutte le età, camminare è diventato l'esercizio ufficiale dello stato. Il Maryland è il primo stato con un esercizio ufficiale dello stato. [196]


La guerra franco-indiana, nota anche come guerra dei sette anni, iniziò nel 1755 con un disastro generale per la causa britannica e le colonie americane. Il piano prevedeva che la Francia si impossessasse dell'area britannica del Nord America e che lei ei suoi alleati si dividessero le colonie tra di loro. Nella prima parte del 1754 ogni indiano scomparve improvvisamente e misteriosamente dalla contea di Frederick. Gli emissari della Francia erano stati tra loro e avevano chiesto il loro aiuto nel loro piano per prendere possesso dell'intera valle del Mississippi. L'Inghilterra rivendicava praticamente tutto il Nord America. Tuttavia, i francesi avevano una colonia ben consolidata a New Orleans e stavano costantemente estendendo la loro influenza a nord attraverso la valle del Mississippi. Quando il governo inglese concesse alcuni privilegi oltre le montagne Allegheny alla Virginia Ohio Company, i francesi aumentarono i loro sforzi per stabilire una catena di forti dal Canada ai loro insediamenti del Mississippi. L'obiettivo era quello di confinare le colonie inglesi sul versante atlantico. I francesi avevano un trattato di lunga data con gli indiani Iriquois, e gli Iriquois erano molto temuti da ogni altra tribù indiana dell'intera area, incluso il Maryland occidentale. Così i Francesi e gli Irichesi riuscirono a intimidire la maggior parte delle tribù indiane della zona per far guerra alle colonie inglesi. Alla fine tutti gli insediamenti delle parti occidentali della contea di Frederick vennero attaccati. Poiché gli scozzesi/irlandesi erano in gran parte nell'area tra indiani e tedeschi, furono i primi a sentire il peso degli attacchi. Quindi i coloni, compresi i tedeschi, furono uccisi, torturati e bruciati. Monocacy è stata bruciata fino a quando solo la vecchia chiesa di tronchi e alcuni edifici vicini sono rimasti in piedi. Le depredazioni subite dai coloni erano leggendarie e T.J.C.Williams entra nei dettagli nella sua "Storia del Maryland occidentale", quindi non ne parlerò qui. La guerra fu vinta grazie agli sforzi dell'esercito coloniale con un piccolo aiuto effettivo da parte dei regolari britannici.

Dopo la fine della guerra, Creagerstown fu allestita da John Cramer tra il 1760 e il 1770 a circa un miglio dall'insediamento originario di Monacacy ea breve distanza a nord della vecchia Log Church.

Con l'aumentare della marea di immigrati tedeschi, fu stabilita una rotta più diretta verso il Maryland occidentale. Gli immigrati sbarcarono ad Annapolis e poi alcuni a Baltimora. Da lì percorsero le cattive strade di quel tempo verso le loro destinazioni nella valle del Monocacy. I funzionari del Maryland apprezzarono presto il valore dei coloni tedeschi per la provincia e fecero tutto il possibile per incoraggiare il movimento, poiché i tedeschi erano considerati una gente parsimoniosa, operosa e timorata di Dio che era un beneficio per la comunità. Dal 1752 al 1755, 1060 immigrati tedeschi arrivarono per questa via oltre a quelli che entravano da Filadelfia e usavano la Monocacy Road.


Guarda il video: The price of shame. Monica Lewinsky (Dicembre 2021).