Informazione

USS Amsterdam (CL-101)


USS Amsterdam (CL-101)

USS Amsterdam (CL-101) era un incrociatore leggero classe Cleveland che raggiunse la flotta del Pacifico appena in tempo per prendere parte agli ultimi attacchi delle portaerei contro le Isole Nazionali giapponesi, ma che entrò nella riserva subito dopo la fine della guerra e vi rimase fino a quando è stato demolito.

Il Amsterdam è stata impostata il 3 marzo 1943, varata il 25 aprile 1944 e messa in servizio il 9 gennaio 1945. La sua crociera di shakedown è durata dal 5 febbraio al 25 marzo e ha svolto esercitazioni di addestramento in aprile-maggio. A maggio è partita per il Pacifico, raggiungendo Pearl Harbor il 18 maggio e Sand Pedro Bay, Leyte, il 21 giugno.

Al suo arrivo con la flotta fu assegnata alla Task Force 38, la task force di portaerei veloci della Terza Flotta. Il 1º luglio partì con la flotta per una serie di incursioni nelle Isole Nazionali giapponesi. Questi attacchi sono iniziati il ​​10 luglio e gli aerei della portaerei statunitensi hanno spazzato via una serie di città giapponesi. Il Amsterdam faceva parte dello schermo dell'incrociatore che proteggeva le portaerei dagli aerei giapponesi, e in particolare dagli attacchi kamikaze. Questo è stato sufficiente per guadagnarle una Battle Star.

Dopo la resa giapponese il Amsterdam faceva parte della flotta rimasta nelle acque giapponesi per difendersi da eventuali attacchi irriducibili. Ha trascorso dal 5 al 20 settembre nella baia di Tokyo, prima di tornare negli Stati Uniti con il personale di servizio a bordo.

Il Amsterdam ebbe una breve carriera nel dopoguerra. Salpò dalla costa occidentale a Pearl Harbor e ritorno tra il 19 novembre e il 18 dicembre 1945. Il 21 gennaio 1946 salpò per San Francisco, dove iniziarono i lavori per inattivarla. Fu dismessa il 30 giugno 1947 ed entrò nella Pacific Reserve Fleet a San Francisco. Fu radiata dalla Navy List il 2 febbraio 1971 e venduta per essere demolita nel 1972.

Cilindrata (di serie)

11.744t

Cilindrata (caricata)

14.131t

Velocità massima

32,5 nodi

Gamma

11.000 nm a 15 nodi

Armatura – cintura

3-5 pollici

- ponte armatura

2 pollici

- paratie

5 pollici

- barbette

6 pollici

- torrette

faccia da 6,5 ​​pollici
3in alto
3in lato
1,5 pollici posteriore

- torre di comando

5 pollici
Tetto da 2,25 pollici

Lunghezza

610ft 1in oa

armamenti

Dodici cannoni da 6 pollici/47 (quattro torrette triple)
Dodici pistole 5in/38 (sei doppie posizioni)
Ventotto cannoni da 40 mm (4x4, 6x2)
Dieci cannoni da 20 mm
Quattro aerei

Complemento equipaggio

1,285

Costruttore

Notizie di Newport

sdraiato

3 marzo 1943

Lanciato

25 aprile 1944

commissionato

8 gennaio 1945

colpito

2 gennaio 1971


USS Amsterdam (CL-101) - Storia

Una città manifatturiera situata nella parte orientale di New York, 28 miglia a nord-ovest di Albany.

Amsterdam (CL-59) - il cui nome fu scelto personalmente dal presidente Franklin D. Roosevelt il 2 agosto 1940 per questo progetto Classe Cleveland incrociatore leggero: fu impostato il 1 maggio 1941 a Camden, N.J., dalla New York Shipbuilding Corp. Tuttavia, prima del suo completamento, la nave da guerra fu convertita in una portaerei ribattezzata Indipendenza (CV-22) (q.v.) il 12 febbraio 1942 e fu varata con il nuovo nome il 22 agosto 1942.

(CL-101: dp. 10.000 1. 610'1" b. 66'4" dr. 24' s. 31,6 k. cpl. 1.426 a. 12 6", 12 5", 28 40 mm., 10 20 mm. cl . Cleveland)

Amsterdam (CL-101) è stato impostato il 3 marzo 1943 a New port News, Va., dalla Newport News Shipbuilding and Drydock Co. varato il 25 aprile 1944, sponsorizzato dalla signora William E. Hasenfuss, il primo "Gold Star Mother" di Amsterdam, NY, che aveva perso un figlio nell'attacco giapponese a Pearl Harbor il 7 dicembre 1941 e commissionato al Norfolk Navy Yard, Portsmouth, Virginia, l'8 gennaio 1945, al comando del capitano Andrew P. Lawton .

Dopo l'allestimento finale a Norfolk, l'incrociatore leggero è partito il 5 febbraio per l'addestramento allo shakedown nella baia di Chesapeake. Il 17 febbraio, si è distinta da Hampton Roads e si è diretta a sud verso Trinidad, le Indie occidentali britanniche, e la seconda fase della sua crociera di shakedown. Amsterdam operato da papà Trini fino al 13 marzo, quando ha stabilito una rotta per Norfolk. Durante il viaggio di ritorno, tenne esercitazioni di bombardamento a terra al largo dell'isola di Culebra e poi tornò a Norfolk il 20. Dopo una breve crociera a Cape May, N.J., per esercitazioni di artiglieria, la nave è entrata nel Norfolk Navy Yard il 24 marzo per la disponibilità.

Amsterdam lasciò il cantiere il 20 aprile per esercitazioni a Chesapeake Bay e, quattro giorni dopo, salpò per i Caraibi. Ha tenuto esercizi di addestramento al largo di Culebra ea Guantanamo Bay, a Cuba, per poi proseguire verso il Canale di Panama che ha transitato il 5 maggio. La nave da guerra raggiunse Pearl Harbor il 18 maggio e, durante la sua permanenza nelle acque hawaiane, eseguì numerose esercitazioni di artiglieria ed tattica.

Il 9 giugno, l'incrociatore fece rotta per Leyte, nelle Filippine. Al suo arrivo nella baia di San Pedro il 21, si presentò alla 3a flotta per il servizio. Dopo un periodo di approvvigionamento e rifornimento, la nave partì il 1 luglio con la Task Force (TF) 38 per coprire gli attacchi aerei contro le isole di origine giapponesi. Il 10 luglio, gli aerei della forza iniziarono una serie di raid contro aeroporti, fabbriche e navi giapponesi. Durante queste azioni, Amsterdam proteggeva le portaerei dagli attacchi delle forze aeree o di superficie nemiche. Tra le città attaccate dalla task force c'erano Tokyo, Kure, Kobe e Osaka. Il 15 agosto, la TF 38 si stava preparando a lanciare un altro attacco su Tokyo quando le sue navi ricevettero la notizia della capitolazione del Giappone.

Nelle prossime settimane, Amsterdam rimase nelle acque al largo della costa orientale di Honshu a guardia di una possibile aggressione giapponese durante i negoziati per l'armistizio. Ha navigato nella baia di To kyo il 5 settembre e vi è rimasta fino al 20 e poi ha tracciato una rotta per gli Stati Uniti. Dopo brevi soste a Buckner Bay, Okinawa e Pearl Harbor per assumere personale per il trasporto negli Stati Uniti, l'incrociatore arrivò a Portland, Oregon, il 15 ottobre e rimase in quel porto per quindici giorni per partecipare alle cerimonie del Navy Day. Il 29, ha preso il via per San Pedro, in California.

La nave raggiunse San Pedro il 1 novembre. Dopo un periodo di congedo e manutenzione, l'incrociatore lasciò la costa occidentale il 19 novembre diretto a Pearl Harbor. Ha toccato lì il 25 e ha assunto personale e attrezzature per il trasporto verso la costa occidentale. L'incrociatore salpò di nuovo il 12 dicembre, tornò a San Pedro il 18 e vi salpò all'ancora all'inizio del 1946. Il 21 gennaio, salpò per San Francisco. Poco dopo il suo arrivo, il suo equipaggio iniziò a lavorare per preparare la nave per l'inattivazione e l'ingresso nella flotta della riserva del Pacifico. È stata dismessa il 30 giugno 1947 ed è stata dimessa a San Francisco. di Amsterdam nome fu cancellato dalla lista della Marina il 2 gennaio 1971 e la nave fu venduta l'11 febbraio 1972 alla National Metal & Steel Corp., Terminal Island, California, e successivamente demolita.


USS Amsterdam (CL-101) - Storia

USS Amsterdam, un incrociatore leggero classe Cleveland da 10.000 tonnellate costruito a Newport News, Virginia, fu commissionato nel gennaio 1945. Fece crociere di addestramento nella baia di Chesapeake e nelle Indie Occidentali durante i prossimi mesi e nel maggio 1945 attraversò il Canale di Panama, in viaggio per unirsi alla guerra contro il Giappone. Amsterdam ha operato nei mesi di luglio e la prima metà di agosto come unità della Task Force 38, i cui aerei basati su portaerei erano impegnati in attacchi contro obiettivi nelle Isole Nazionali giapponesi. L'incrociatore rimase nelle vicinanze del Giappone fino alla fine di settembre, quando iniziò il suo viaggio di ritorno attraverso il Pacifico. Dopo aver preso parte alle cerimonie del Navy Day a Portland, in Oregon, ha fatto una crociera di andata e ritorno a Pearl Harbor, nelle Hawaii. Nel gennaio 1946 Amsterdam arrivò a San Francisco, in California, dove iniziò presto i preparativi per l'inattivazione. Formalmente dismessa alla fine di giugno 1947, trascorse oltre due decenni nella flotta di riserva del Pacifico. La USS Amsterdam è stata cancellata dal registro navale nel gennaio 1971 e venduta per la demolizione nel febbraio 1972.

Questa pagina presenta l'unica vista che abbiamo della USS Amsterdam (CL-101) e fornisce informazioni su altre immagini che potrebbero essere disponibili presso gli Archivi Nazionali.

Se desideri riproduzioni a risoluzione più elevata rispetto alle immagini digitali presentate qui, vedi: "Come ottenere riproduzioni fotografiche".

Fare clic sulla piccola fotografia per richiedere una visualizzazione più ampia della stessa immagine.

A Portland, Oregon, per i festeggiamenti del Navy Day, ottobre 1945.

Collezione dell'ammiraglio della flotta William D. Leahy, USN.

Fotografia del centro storico navale degli Stati Uniti.

Immagine in linea: 86 KB 605 x 765 pixel

Oltre alle immagini presentate sopra, l'Archivio Nazionale sembra contenere altre vedute della USS Amsterdam (CL-101). Il seguente elenco presenta alcune di queste immagini:

Le immagini sotto elencate NON fanno parte delle collezioni del Centro Storico Navale.
NON cercare di ottenerli utilizzando le procedure descritte nella nostra pagina "Come Ottenere Riproduzioni Fotografiche".

Le riproduzioni di queste immagini dovrebbero essere disponibili attraverso il sistema di riproduzione fotografica dell'Archivio Nazionale per le immagini non possedute dal Centro Storico Navale.


Contenuti

Dopo l'allestimento finale a Norfolk, in Virginia, l'incrociatore è partito il 5 febbraio per l'addestramento allo shakedown nella baia di Chesapeake. Il 17 febbraio, si è distinta da Hampton Roads e si è diretta a sud verso Trinidad e la seconda fase della sua crociera di shakedown. Amsterdam operò da Trinidad fino al 13 marzo, quando fece rotta per Norfolk. Durante il viaggio di ritorno, tenne esercitazioni di bombardamento a terra al largo dell'isola di Culebra e poi tornò a Norfolk il 20. Dopo una breve crociera a Cape May, nel New Jersey, per esercitazioni di artiglieria, la nave entrò nel Norfolk Navy Yard il 24 marzo per disponibilità.

Amsterdam lasciò il cantiere il 20 aprile per esercitazioni a Chesapeake Bay e, quattro giorni dopo, salpò per i Caraibi. Ha tenuto esercizi di addestramento al largo di Culebra e nella baia di Guantanamo, a Cuba, per poi proseguire verso il Canale di Panama, dove è transitata il 5 maggio. La nave da guerra raggiunse Pearl Harbor il 18 maggio e, durante la sua permanenza nelle acque hawaiane, eseguì numerosi esercizi di artiglieria ed esercitazioni tattiche.

Il 9 giugno, l'incrociatore fece rotta per Leyte, nelle Filippine. Al suo arrivo nella baia di San Pedro il 21, si presentò alla 3a flotta per il servizio. Dopo un periodo di approvvigionamento e rifornimento, la nave partì, con la Task Force 38, il 1 ° luglio per coprire gli attacchi aerei contro le isole di origine giapponese. Il 10 luglio, gli aerei della forza iniziarono una serie di raid contro aeroporti, fabbriche e navi giapponesi. Durante queste azioni, Amsterdam proteggeva le portaerei dagli attacchi delle forze aeree o di superficie nemiche. Tra le città attaccate dalla task force c'erano Tokyo, Kure, Kobe e Osaka. Il 15 agosto, la TF 38 si stava preparando a lanciare un altro attacco su Tokyo quando le sue navi ricevettero la notizia della capitolazione del Giappone.

Nelle prossime settimane, Amsterdam rimase nelle acque al largo della costa orientale dell'Honsh a guardia di una possibile aggressione giapponese durante i negoziati per l'armistizio. Ha raggiunto la baia di Tokyo il 5 settembre e vi è rimasta fino al 20, quindi ha tracciato una rotta per gli Stati Uniti. Dopo brevi soste a Buckner Bay, Okinawa e Pearl Harbor per assumere personale per il trasporto negli Stati Uniti, l'incrociatore arrivò a Portland, in Oregon, il 15 ottobre e rimase in quel porto per quindici giorni per partecipare alle cerimonie del Navy Day. Il 29, ha preso il via per San Pedro, California.

La nave raggiunse San Pedro il 1 novembre. Dopo un periodo di congedo e manutenzione, l'incrociatore lasciò la costa occidentale il 19 novembre diretto a Pearl Harbor. Ha toccato lì il 25 e ha assunto personale e attrezzature per il trasporto verso la costa occidentale. L'incrociatore salpò di nuovo il 12 dicembre, tornò a San Pedro il 18 e vi salpò all'ancora all'inizio del 1946. Il 21 gennaio, salpò per San Francisco. Poco dopo il suo arrivo, il suo equipaggio iniziò a lavorare per preparare la nave per l'inattivazione e l'ingresso nella flotta della riserva del Pacifico. È stata dismessa il 30 giugno 1947 ed è stata dimessa a San Francisco. di Amsterdam il nome fu cancellato dalla Navy List il 2 gennaio 1971 e la nave fu venduta l'11 febbraio 1972 alla National Metal and Steel Corporation, Terminal Island, California, e successivamente demolita.


Navi simili o simili alla USS Amsterdam (CL-101)

Incrociatore leggero della Marina degli Stati Uniti. Lanciato il 13 gennaio 1944 dalla Newport News Shipbuilding & Dry Dock Company, Newport News, Virginia sponsorizzato dalla signora EH Hatch, moglie del sindaco di Duluth, Minnesota e commissionato il 18 settembre 1944, dal capitano Donald Roderick Osborn, Jr., classe dell'Accademia navale degli Stati Uniti del 1920, al comando. Wikipedia

Uno dei 27 incrociatori leggeri della Marina degli Stati Uniti completati durante o subito dopo la seconda guerra mondiale e uno dei sei da convertire in incrociatori missilistici guidati. La prima nave della Marina degli Stati Uniti a prendere il nome da Oklahoma City, Oklahoma. Wikipedia

Uno dei 27 incrociatori leggeri costruiti per la Marina degli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale. La terza nave della US Navy a prendere il nome da Springfield, Illinois. Wikipedia

Incrociatore leggero della Marina degli Stati Uniti. Stabilito il 6 settembre 1941 presso la William Cramp & Sons Shipbuilding Company, Philadelphia, come Wilkes-Barre. Wikipedia

La terza nave della Marina degli Stati Uniti prende il nome dalla città di Houston, in Texas. Attivo nella guerra del Pacifico per diversi mesi, sopravvisse a due diversi siluri aerei nell'ottobre 1944. Wikipedia

Incrociatore leggero della Marina degli Stati Uniti che ha visto l'azione nel Pacifico durante la seconda metà della seconda guerra mondiale. Originariamente stabilito come Flint il 7 marzo 1942 presso il cantiere navale Fore River di Bethlehem Shipbuilding Corporation a Quincy, nel Massachusetts. Wikipedia

Uno dei 26 incrociatori leggeri della Marina degli Stati Uniti completati durante o poco dopo la seconda guerra mondiale. Chiamato per la città di Miami, Florida. Wikipedia

Uno dei 27 incrociatori leggeri della Marina degli Stati Uniti completati durante o subito dopo la seconda guerra mondiale. La seconda nave della US Navy a prendere il nome dalla città di Montpelier, nel Vermont. Wikipedia

La terza nave della Marina degli Stati Uniti prende il nome dalla città di Vicksburg, Mississippi. Stabilito per la prima volta come Cheyenne il 26 ottobre 1942 presso la Newport News Shipbuilding & Dry Dock Company, Newport News, Virginia, ma, esattamente un mese dopo, fu ribattezzato Vicksburg. Wikipedia

Incrociatore leggero della Marina degli Stati Uniti, la terza nave a portare il nome. Stabilito dalla Newport News Shipbuilding & Dry Dock Company, Newport News, Virginia, il 28 giugno 1943, varato il 20 settembre 1944 sponsorizzato dalla signora Marian M. Dale e dalla signora Sarah B. Leigh, e commissionato il 25 giugno 1945, capitano Heber B. Brumbaugh al comando. Wikipedia

Incrociatore leggero della Marina degli Stati Uniti, uno dei 27 completati durante o subito dopo la seconda guerra mondiale e uno dei sei da convertire in incrociatori missilistici guidati. La prima nave della Marina degli Stati Uniti a prendere il nome da Little Rock, Arkansas. Wikipedia

Incrociatore leggero della Marina degli Stati Uniti. La terza nave prende il nome da Mobile, Alabama. Wikipedia

Incrociatore leggero attivo nella guerra del Pacifico (seconda guerra mondiale). Lanciato nel 1937 e commissionato nel 1938. Wikipedia

USS Pasadena (CL-65), un incrociatore leggero della Marina degli Stati Uniti, la seconda nave a portare il nome. Stabilito dalla Bethlehem Steel Co., Quincy, Mass. Wikipedia

Uno dei 26 incrociatori leggeri della Marina degli Stati Uniti completati durante o poco dopo la seconda guerra mondiale. Chiamato per la città di Columbia, South Carolina. Wikipedia

USS Topeka (CL-67), un incrociatore leggero in servizio con la Marina degli Stati Uniti dal 1944 al 1949. Convertito in incrociatore missilistico guidato e rinominato CLG-8. Wikipedia

Incrociatore leggero della Marina degli Stati Uniti. Chiamato per Boise, la capitale dello stato dell'Idaho. Wikipedia

Incrociatore leggero della Marina degli Stati Uniti. Prende il nome dalla città di Dayton, Ohio. Wikipedia

Incrociatore leggero e quarta nave della Marina degli Stati Uniti a prendere il nome dalla città di Providence, nel Rhode Island. Commissionato tra il 1945 e il 1949. Wikipedia

Incrociatore leggero della Marina degli Stati Uniti che fu successivamente convertito in incrociatore missilistico guidato. Lanciato da William Cramp & Sons Shipbuilding Company, Filadelfia il 22 aprile 1945, sponsorizzato dalla signora Clark Wallace Thompson. Wikipedia

La nave principale della sua classe di incrociatori leggeri della Marina degli Stati Uniti, la maggior parte dei quali è stata cancellata a causa della fine della seconda guerra mondiale. Sovrastruttura piramidale più compatta con un unico imbuto a canale, destinata a migliorare gli archi di fuoco dei cannoni antiaerei. Wikipedia

La prima nave della Marina degli Stati Uniti a prendere il nome dalla città di Santa Fe, nel New Mexico. Stabilito il 7 giugno 1941 dalla New York Shipbuilding Co. di Camden, New Jersey, varato il 10 giugno 1942, sponsorizzato da Miss Caroline T. Chavez, e commissionato il 24 novembre 1942, al comando del capitano Russell S. Berkey. Wikipedia

La seconda nave della Marina degli Stati Uniti prende il nome dalla città di Huntington, West Virginia. Costruito durante la seconda guerra mondiale ma non completato fino alla fine della guerra e in uso solo per pochi anni. Wikipedia

Incrociatore leggero, originariamente classificato come incrociatore da ricognizione, della Marina degli Stati Uniti. La quarta nave della Marina prende il nome dalla città di Detroit, Michigan. Wikipedia

Incrociatore leggero della che prestò servizio nella seconda guerra mondiale nei teatri operativi dell'Atlantico e del Mediterraneo. Savannah condusse Neutrality Patrols (1941) e pattugliamenti in tempo di guerra nell'Atlantico e nei Caraibi (1942), e sostenne l'invasione del Nord Africa francese nell'Operazione Torch (novembre 1942). Wikipedia

Stabilito il 25 settembre 1944 dal cantiere navale Fore River della Bethlehem Shipbuilding Corporation, Quincy, Massachusetts, varato il 5 marzo 1946 sponsorizzato dalla signora Ernest J. Gladu e commissionato il 29 ottobre 1946, comandato dal capitano Peter G. Hale. Manchester ha completato la sua crociera shakedown nei Caraibi ed è tornata a Boston, il suo porto di origine, il 26 marzo 1947. Wikipedia

La quinta nave della Marina degli Stati Uniti prende il nome dalla città di St. Louis, Missouri. Molto attivo nel Pacifico durante la seconda guerra mondiale, guadagnando undici stelle di battaglia. Wikipedia

Questo creerà un avviso e-mail. Rimani aggiornato sui risultati per: USS Amsterdam (CL-101)


Chiudi chiamata

Durante la sua prima missione di combattimento, Ladley era in formazione di volo come gregario, fissando gli occhi sul comandante di volo.

"All'improvviso, dall'oceano arriva questa nave con un sacco di fuoco antiaereo, che ci siamo tuffati, bombardato e mitragliato", ha detto.

Uno dei piloti americani ha lanciato una bomba troppo in basso e ha catturato una scheggia. Tutti gli altri Hellcats sono tornati immediatamente alla portaerei, ha detto Ladley.

Più tardi, durante il dispiegamento, Ladley fece atterrare il suo aereo sul ponte, sbandando nell'oceano. È stato raccolto da un cacciatorpediniere della guardia aerea ed è stato trasferito a Langley da una linea alta.

Langley tornò negli Stati Uniti continentali nell'ottobre del 1944, quando Ladley approfittò della breve tregua andando a prendere la sua fidanzata Amy Reichert a Los Angeles e andando a Yuma, in Arizona, per sposarsi.

Nel maggio 1945, lo squadrone di Ladley fu richiamato, schierandosi a bordo della USS Cabot dalle Hawaii al teatro del Pacifico. Ladley ha effettuato attacchi aerei su Wake Island, Corea del Nord e Manciuria.


Questa foto di USS Amsterdam CL 101 è esattamente come lo vedi con il mascherino stampato intorno. Avrai la possibilità di scegliere tra due formati di stampa, 8 "x 10" o 11 "x 14". La stampa sarà pronta per l'inquadratura, oppure puoi aggiungere un ulteriore mascherino a tua scelta, quindi puoi montarla in una cornice più grande. La tua stampa personalizzata avrà un aspetto fantastico quando la incornici.

Noi possiamo PERSONALIZZARE la tua stampa del USS Amsterdam CL 101 col tuo nome, grado e anni di servizio e c'è NO COSTI AGGIUNTIVI per questa opzione. Dopo aver effettuato l'ordine, puoi semplicemente inviarci un'e-mail o indicare nella sezione delle note del tuo pagamento ciò che desideri stampare. Per esempio:

Marinaio della Marina degli Stati Uniti
IL TUO NOME QUI
Servito con orgoglio: i tuoi anni qui

Questo sarebbe un bel regalo per te o per quello speciale veterano della Marina che potresti conoscere, quindi sarebbe fantastico per decorare la parete della casa o dell'ufficio.

La filigrana "Grandi immagini navali" NON sarà sulla tua stampa.

Tipo di supporto utilizzato:

Il USS Amsterdam CL 101 la foto è stampato su Tela priva di acidi sicura per l'archiviazione utilizzando una stampante ad alta risoluzione e dovrebbe durare molti anni. L'esclusiva tela con trama tessuta naturale offre a look speciale e distintivo che può essere catturato solo su tela. La maggior parte dei marinai amava la sua nave. Era la sua vita. Dove aveva un'enorme responsabilità e viveva con i suoi compagni di bordo più vicini. Man mano che si invecchia, l'apprezzamento per la nave e l'esperienza della Marina aumenterà. La stampa personalizzata mostra proprietà, realizzazione e un'emozione che non passa mai. Quando camminerai accanto alla stampa sentirai la persona o l'esperienza della Marina nel tuo cuore.

Siamo in attività dal 2005 e la nostra reputazione di avere ottimi prodotti e la soddisfazione del cliente è davvero eccezionale. Ti godrai quindi questo prodotto garantito.


Contenuti

Dopo l'allestimento finale a Norfolk, in Virginia, l'incrociatore è partito il 5 febbraio per l'addestramento allo shakedown nella baia di Chesapeake. Il 17 febbraio, si è distinta da Hampton Roads e si è diretta a sud verso Trinidad e la seconda fase della sua crociera di shakedown. Amsterdam operò da Trinidad fino al 13 marzo, quando fece rotta per Norfolk. Durante il viaggio di ritorno, tenne esercitazioni di bombardamento a terra al largo dell'isola di Culebra e poi tornò a Norfolk il 20. Dopo una breve crociera a Cape May, nel New Jersey, per esercitazioni di artiglieria, la nave entrò nel Norfolk Navy Yard il 24 marzo per la disponibilità.

Amsterdam lasciò il cantiere il 20 aprile per esercitazioni a Chesapeake Bay e, quattro giorni dopo, salpò per i Caraibi. Ha tenuto esercizi di addestramento al largo di Culebra e nella baia di Guantanamo, a Cuba, per poi proseguire verso il Canale di Panama, dove è transitata il 5 maggio. La nave da guerra raggiunse Pearl Harbor il 18 maggio e durante la sua permanenza nelle acque hawaiane eseguì numerosi esercizi di artiglieria ed esercitazioni tattiche.

Il 9 giugno, l'incrociatore fece rotta per Leyte, nelle Filippine. Al suo arrivo nella baia di San Pedro il 21, si presentò alla 3a flotta per il servizio. Dopo un periodo di approvvigionamento e rifornimento, la nave partì, con la Task Force 38, il 1 ° luglio per coprire gli attacchi aerei contro le isole di origine giapponese. Il 10 luglio, gli aerei della forza iniziarono una serie di raid contro aeroporti, fabbriche e navi giapponesi. Durante queste azioni, Amsterdam proteggeva le portaerei dagli attacchi delle forze aeree o di superficie nemiche. Tra le città attaccate dalla task force c'erano Tokyo, Kure, Kobe e Osaka. Il 15 agosto, la TF 38 si stava preparando a lanciare un altro attacco su Tokyo quando le sue navi ricevettero la notizia della capitolazione del Giappone.

Nelle prossime settimane, Amsterdam rimase nelle acque al largo della costa orientale dell'Honshū a guardia di una possibile aggressione giapponese durante i negoziati per l'armistizio. Ha raggiunto la baia di Tokyo il 5 settembre e vi è rimasta fino al 20, quindi ha tracciato una rotta per gli Stati Uniti. Dopo brevi soste a Buckner Bay, Okinawa e Pearl Harbor per assumere personale per il trasporto negli Stati Uniti, l'incrociatore arrivò a Portland, in Oregon, il 15 ottobre e rimase in quel porto per quindici giorni per partecipare alle cerimonie del Navy Day. Il 29, ha preso il via per San Pedro, California.

La nave raggiunse San Pedro il 1 novembre. Dopo un periodo di congedo e manutenzione, l'incrociatore lasciò la costa occidentale il 19 novembre diretto a Pearl Harbor. Ha toccato lì il 25 e ha assunto personale e attrezzature per il trasporto verso la costa occidentale. L'incrociatore salpò di nuovo il 12 dicembre, tornò a San Pedro il 18 e vi salpò all'ancora all'inizio del 1946. Il 21 gennaio, salpò per San Francisco. Poco dopo il suo arrivo, il suo equipaggio iniziò a lavorare per preparare la nave per l'inattivazione e l'ingresso nella flotta della riserva del Pacifico. È stata dismessa il 30 giugno 1947 ed è stata dimessa a San Francisco. di Amsterdam nome fu cancellato dalla Navy List il 2 gennaio 1971 e la nave fu venduta l'11 febbraio 1972 alla National Metal and Steel Corporation, Terminal Island, California, e successivamente demolita.


Municipio

La lobby contiene una targa contenente i nomi di tutti coloro che hanno servito nella 27a Divisione (New York) nella prima guerra mondiale. I piani futuri prevedono la creazione di un corridoio militare/veterani con foto e opere d'arte legate alla storia di Amsterdam. È inoltre prevista l'installazione di un segnale nella tromba delle scale superiore per ABLE NAN BLACK 45 ALTERNATE: il nome in codice telefonico per il Ground Observers Corps civile che presidiava una stazione di allerta precoce negli anni '50 sul tetto del municipio prima delle difese radar di North America sono stati sviluppati.


Quanto alcol c'è in una mini bottiglia?

Le mini bottiglie di alcol in genere contengono 50 millilitri di liquido. I flaconi sono pensati per le monodosi e oltre ad essere disponibili nei negozi si trovano spesso in hotel, in aereo, in treno e online.

Le bottiglie in miniatura, chiamate mini bottiglie o nips, contengono molto spesso alcol, liquore o altre bevande. La quantità di liquido nelle mini bottiglie viene solitamente misurata in millilitri, ma può essere misurata anche in once. La quantità più frequentemente identificata è 50 ml, che equivale a 1,7 once. Le mini bottiglie sono in genere considerate una porzione individuale e contengono 0,2 once. più di uno scatto standard.

Le dimensioni ridotte delle bottiglie le rendono utili per ricette che richiedono una piccola quantità di alcol o come campionatori quando l'acquisto di una bottiglia grande sarebbe potenzialmente uno spreco. Inoltre, le bottiglie possono essere acquistate in set. Alcuni mini set di bottiglie contengono lo stesso tipo di bevanda e, in quanto tali, consentono una degustazione comparativa. I set sono anche convenienti per fare regali o per l'uso durante le feste per consentire agli host di offrire una selezione più ampia. Alcuni mini set di bottiglie sono adatti anche per la raccolta e includono bicchieri speciali o altri oggetti in una confezione appositamente progettata.


Guarda il video: Обзор модели USS John F. Kennedy CV-67, Trumpeter, 1700. Aircraft carrier review (Dicembre 2021).