Informazione

La cerimonia della torcia olimpica crea problemi tra le paure del coronavirus


Si è svolta in Grecia la cerimonia di accensione della torcia olimpica. Questa cerimonia è stata tradizionalmente il conto alla rovescia per i giochi moderni e riafferma il legame tra le Olimpiadi antiche e moderne. Tuttavia, questa cerimonia, a differenza degli eventi precedenti, non è stata una celebrazione di massa, ma è stata assistita solo da una piccola folla a causa delle preoccupazioni per il COVID-19 o il coronavirus.

La cerimonia di accensione della fiamma si è svolta nella storica Olimpia, nel sud della Grecia. Questa cerimonia prevede l'accensione di una fiamma "che rimane accesa per l'intero periodo dei Giochi Olimpici, simboleggia la purezza e rappresenta i valori delle Olimpiadi tra le nazioni", secondo il Reporter greco.

La cerimonia ha coinvolto fino a 30 interpreti femminili che hanno recitato una serie di rituali nell'antico tempio di Hera, che era la regina degli dei. Gli artisti agiscono come sacerdotesse o "Caryatids Kores", secondo il Greek Reporter. Durante i loro riti, implorarono l'antica divinità solare Apollo di accendere una fiamma. Uno specchio parabolico, diretto al sole, è stato utilizzato per accendere la torcia olimpica.

Timori per il coronavirus

La medaglia d'oro olimpica greca Anna Korakaki ha fatto la storia quando è diventata "la prima donna ad essere la prima tedoforo di una staffetta della torcia olimpica", secondo la NBC. Ha passato il testimone a Mizuki Noguchi, un campione olimpico giapponese dei Giochi Olimpici del 2004 che si sono tenuti ad Atene.

Dopo un soggiorno di otto giorni in Grecia, la fiaccola verrà trasportata in Giappone, dove verrà portata in tutto il Paese da una staffetta di corridori e poi verrà utilizzata per accendere la fiamma che simboleggia l'inizio dei Giochi Olimpici.

La torcia olimpica è stata accesa di fronte a una folla molto ridotta a Olimpia, in Grecia. Ma cosa significa questo per i giochi stessi di Tokyo 2020? ( lazyllama /Adobe stock)

La cerimonia è stata su una scala molto più ridotta rispetto agli anni precedenti, a causa delle preoccupazioni per il coronavirus. All'evento di Olimpia hanno partecipato solo 100 ospiti accreditati dal Comitato Olimpico Internazionale.

Il Greek Reporter cita un comunicato stampa del CIO, secondo cui “date le circostanze senza precedenti che il mondo sta affrontando, la salute e la sicurezza delle migliaia di tedofori, spettatori e personale sarà la prima priorità lungo il percorso della staffetta della torcia olimpica sia in Grecia che Giappone." L'ansia causata dal nuovo virus è tale che si teme che i giochi non possano andare avanti o che si svolgano a porte chiuse.

Giovane donna che indossa una maschera di protezione contro il nuovo coronavirus. ( Jo Panuwat D /Adobe stock)

Rituali di accensione della fiamma

Il rituale dell'accensione della fiamma ebbe luogo per la prima volta ad Olimpia nel 1936. I primi Giochi Olimpici moderni ad Atene nel 1898 non avevano una torcia olimpica e il primo fu acceso solo ad Amsterdam nel 1928. In questa e nelle successive Olimpiadi, l'accensione della fiamma La cerimonia si è svolta nello stadio che ospita i giochi. Olympic.org riporta che "in vista di Berlino 1936, tuttavia, è stato deciso di riportare la cerimonia alle sue radici a Olimpia".

Questa è stata l'idea di Carl Diem, il principale organizzatore dei giochi estivi di Berlino nel 1936. Ha anche pensato all'idea della staffetta della torcia, ispirata alle antiche corse della torcia greche. Dal 1936, la fiamma è stata accesa e si è tenuta una staffetta della torcia in Grecia e nel paese ospitante, prima di ogni gioco estivo e invernale. In effetti, questi eventi sono ora sanciti dalla carta olimpica.

  • Da dove è iniziata l'antica misura della quarantena?
  • Impara dalla storia: non farti prendere dal panico, ma preparati per la pandemia di coronavirus
  • Sfatiamo i miti dell'antica Roma: i cristiani hanno vietato le antiche Olimpiadi?

Valori Olimpici

Gli antichi Giochi Olimpici furono organizzati per la prima volta per onorare il re degli dei, Zeus. Si trattava di onorare il dio con gare atletiche. Questo in seguito divenne una competizione di atletica panellenica e un festival religioso e si tenne per oltre 1000 anni fino all'avvento del cristianesimo. I giochi furono contrassegnati da una tregua generale in tutto il mondo greco.

Le Olimpiadi non sono solo una gara atletica, ma sono un simbolo di speranza e racchiudono i valori che promuovono la pace e l'inclusione. Alla cerimonia di accensione della fiamma, il presidente del CIO Thomas Back ha dichiarato che "ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 staremo insieme, uniti in tutta la nostra diversità. Saremo uniti dal nostro impegno per i valori olimpici", secondo Olympic.org. Le partite sono in programma dal 24 ns di luglio al 9 ns di agosto.


Tokyo 1940: i Giochi che divennero le ‘Olimpiadi mancanti’

Cresce il timore che le Olimpiadi di quest'anno possano essere posticipate o soppresse a causa della pandemia di coronavirus, ma il Giappone è stato qui prima che anche i Giochi estivi del 1940, annullati, del 1940 fossero ospitati a Tokyo.

L'aggressione militare del Giappone in Asia ha costretto all'annullamento di quelle che divennero note come le “Olimpiadi scomparse” dopo che i Giochi furono trasferiti a Helsinki prima di essere definitivamente demolito a causa della seconda guerra mondiale.

I funzionari di Tokyo originariamente propagandarono un'offerta per i Giochi del 1940 come un modo per mostrare che la città si era ripresa dal devastante terremoto del 1923, secondo l'autore David Goldblatt nella sua storia delle Olimpiadi dal titolo “The Games”.

Allo stesso modo, il Giappone ha inquadrato le Olimpiadi del 2020 come i “Recovery Games” — un'occasione per dimostrare che il paese è tornato in piedi dopo il catastrofico disastro del 2011: terremoto, tsunami e fusione nucleare.

L'offerta di Tokyo per il 1940 è stata guidata da Jigoro Kano, il fondatore del judo moderno e primo membro giapponese del Comitato Olimpico Internazionale, che ha sottolineato l'importanza di portare i Giochi in Asia per la prima volta.

“Porto una decisione seria. Le Olimpiadi dovrebbero venire naturalmente in Giappone. Se non lo fanno, la ragione di ciò deve essere qualcosa di ingiusto,' ha detto Kano nel suo appello al CIO.

I giapponesi avevano una ragione speciale per voler celebrare il 1940, in quanto coincideva con il 2.600° anno dall'intronizzazione del leggendario primo imperatore della nazione, Jimmu.

Tokyo ha lanciato un'offerta ufficiale nel 1932 e si è trovata contro Roma e Helsinki.

Il Giappone si impegnò in una feroce campagna di lobbying che includeva la supplica al dittatore fascista italiano Benito Mussolini di farsi da parte in loro favore.

“Nel tipo di accordo "grattami la schiena" che è diventato la norma nella politica sportiva internazionale, Mussolini annunciò con insolito candore: "Rinunciamo alla nostra richiesta per il 1940 in favore del Giappone se il Giappone sosterrà l'Italia’ sforzo per ottenere la XIII Olimpiade per Roma nel 1944,” ha scritto Goldblatt.

Con solo Tokyo e Helsinki rimaste in piedi, il CIO ha optato per la capitale giapponese con 37 voti a favore e 26 contrari.

Prima che l'offerta fosse presentata, il Giappone nel 1931 invase la provincia cinese della Manciuria e due anni dopo si ritirò dalla Società delle Nazioni - il precursore delle Nazioni Unite - dopo che l'organismo si rifiutò di sanzionare l'occupazione.

La candidatura olimpica è stata quindi anche un tentativo di puntellare la diplomazia internazionale, secondo Asato Ikeda, assistente professore alla Fordham University di New York, che ha scritto dei Giochi del 1940.

L'offerta del Giappone era "parte della sua diplomazia culturale internazionale al fine di migliorare le relazioni con le nazioni democratiche occidentali, in particolare la Gran Bretagna e gli Stati Uniti", ha scritto Ikeda in un saggio sull'Asia-Pacific Journal.

Mentre i preparativi per i Giochi acceleravano, è stato stilato un programma e sono stati stampati i manifesti. La cerimonia di apertura è stata fissata per il 21 settembre 1940.

Ci sono stati però alcuni intoppi, comprese le domande sul fatto che l'imperatore potesse dichiarare aperti i Giochi, poiché i giapponesi lo consideravano semidivino e quindi incapace di essere visto e ascoltato dai normali cittadini.

Con l'aumentare della pressione diplomatica sul Giappone dall'esterno, c'era un crescente clamore all'interno del paese affinché il denaro venisse deviato per scopi militari.

I diplomatici giapponesi dell'epoca espressero preoccupazione in cablogrammi a Tokyo che potenze come la Gran Bretagna e gli Stati Uniti potessero boicottare i Giochi a causa dell'attività bellica del Giappone.

Tuttavia, con parole familiari a coloro che seguono la storia dei Giochi del 2020, Tokyo ha insistito sul fatto che lo spettacolo sarebbe andato avanti.

Barker cita un cablogramma dal Municipio di Tokyo al CIO che diceva: “I cittadini di Tokyo stanno facendo del loro meglio per rendere i Giochi del 1940 un successo.”

Ma il Comitato Olimpico giapponese alla fine si inchinò all'inevitabile e perse nel luglio 1938, dicendo che quello che chiamavano eufemisticamente "il problema con la Cina" aveva reso impossibile organizzare i Giochi.

“Il comitato organizzatore e il popolo giapponese erano profondamente dispiaciuti di dover rinunciare ai Giochi, ma, date le circostanze, nessun altro corso era aperto,” il bollettino “Olympic News” pubblicato a Tokyo al tempo.

"Con il peggioramento delle relazioni internazionali e l'aumento delle attività militari nel continente asiatico, la cancellazione potrebbe non essere stata così sorprendente", ha detto Ikeda all'AFP.

Anche i Giochi invernali, che si sarebbero dovuti tenere nella città settentrionale giapponese di Sapporo, sono stati demoliti e la guerra ha messo fine alla proposta di riprogrammazione nella capitale finlandese.

La prossima volta che la torcia olimpica fu accesa fu per Londra nel 1948, quattro anni dopo che la città era stata originariamente ospitata. Ma il Giappone, come potenza sconfitta, fu escluso e Helsinki organizzò i successivi Giochi estivi nel 1952.

Tokyo divenne finalmente la prima città asiatica ad ospitare i Giochi Olimpici nel 1964.

Immagine: AFP / Mladen ANTONOV Se le Olimpiadi venissero posticipate, sarebbe la seconda volta per Tokyo dopo che la sua aggressione militare in Asia ha costretto all'annullamento di quelle che divennero note come le "Olimpiadi mancanti" nel 1940


La cerimonia della torcia olimpica crea problemi tra le paure del coronavirus - Storia

Di COLLEEN SHALBY | Los Angeles Times | Pubblicato: 25 febbraio 2020

(Tribune News Service) - Un viaggiatore internazionale arrivato prima dell'alba lunedì alla base navale della contea di Ventura a Point Mugu è stato sottoposto a una quarantena federale di 14 giorni per il coronavirus, hanno detto i funzionari.

Il Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti ha dichiarato domenica in una dichiarazione che la base potrebbe ospitare i passeggeri in arrivo all'aeroporto internazionale di Los Angeles. Il dipartimento non era immediatamente disponibile per commentare quanti viaggiatori potevano essere inviati alla posizione di Point Mugu.

Il segretario alla Difesa Mark Esper ha assegnato alla base il compito di ospitare gli americani sospettati di esposizione al coronavirus o di possibile infezione. I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie affermano che stanno monitorando chiunque abbia viaggiato attraverso la provincia di Hubei, l'epicentro dell'epidemia di coronavirus.

Nessuno in quarantena alla base ha mostrato alcun sintomo di coronavirus, ha detto il capitano Jeff Chism in una lettera ai marinai, alle famiglie e ai dipendenti della struttura navale. Chiunque mostrasse segni di malattia sarebbe stato trasportato fuori dalla base.

Durante la quarantena, i medici valuteranno se qualcuno ha contratto il COVID-19, che ha ucciso più di 2.600 persone, principalmente in Cina.

Sebbene la base fornisca uno spazio per la quarantena, i funzionari hanno affermato che non è coinvolta nell'esecuzione e nella pianificazione. Chiunque sia in quarantena non avrà alcun contatto con il personale del Dipartimento della Difesa.

"Chiedo il tuo supporto mentre ospitiamo un gruppo di persone che stanno attraversando una transizione scomoda. Innanzitutto, la tua sicurezza è una preoccupazione primaria, così come la dignità e la privacy del personale rimpatriato", ha affermato Chism.

Coloro alla base sono stati istruiti a non scattare foto a nessuno in quarantena durante l'arrivo e sono stati avvertiti che potrebbero verificarsi "piccoli cambiamenti" alla vita quotidiana mentre la quarantena è in corso.

All'inizio di questo mese, quasi 200 americani sono stati messi in quarantena in una base militare della contea di Riverside per due settimane. Il gruppo è arrivato alla base della riserva aerea di marzo dalla Cina ed è stato rilasciato l'11 febbraio dopo che tutti sono risultati negativi.

È stata la prima quarantena obbligatoria del CDC in più di 50 anni. Ha mandato i funzionari sanitari a rimescolarsi e ha suscitato il panico, ma è stato visto come uno dei pochi strumenti per proteggersi dalla diffusione del virus, che attualmente non ha vaccino e un periodo di incubazione di due settimane.


Contenuti

La Commissione del Los Angeles Memorial Coliseum, composta da sei membri votanti [17] nominati dalle tre partecipazioni di proprietà e si riunisce su base mensile, fornisce la supervisione pubblica del contratto di locazione principale con USC. In base al contratto di locazione, l'Università ha la gestione quotidiana e la responsabilità operativa sia per le proprietà del Coliseum che del Banc of California Stadium. [18] Fino al 2013, USC aveva una serie di contratti di locazione per lo più di uno e due anni con la commissione. [19] Nel luglio 2013, l'USC ha ottenuto il contratto di locazione principale del Colosseo, dopo che il precedente proprietario della Coliseum Commission non è riuscito a fornire i lavori di ristrutturazione promessi. [20] L'accordo di 98 anni richiede all'Università di effettuare circa $ 100 milioni in riparazioni fisiche al Colosseo e inoltre richiede che USC paghi $ 1,3 milioni ogni anno in affitto allo Stato della California per il terreno di proprietà statale che la proprietà del Colosseo occupa nell'Esposizione Park, mantenere le condizioni fisiche del Colosseo allo stesso standard utilizzato nel campus USC e assumersi tutti gli obblighi finanziari per le operazioni e la manutenzione del Colosseo e del complesso dello stadio Banc of California. [21] [22] [23] [24]

USC Modifica

Il Colosseo è principalmente la casa della squadra di football USC Trojans. La maggior parte delle partite casalinghe regolari dell'USC, in particolare le partite alternate con i rivali UCLA e Notre Dame, attirano una folla di capienza. L'attuale capacità ufficiale del Colosseo è di 77.500 persone con 42 suite, 1.100 posti a sedere, 24 tribune e una terrazza panoramica per 500 persone. [25] [26] Le squadre femminili di lacrosse e calcio dell'USC usano il Colosseo per partite selezionate, che di solito coinvolgono avversari importanti e partite televisive. [27] L'USC affitta anche il Colosseo per vari eventi, tra cui partite di calcio internazionali, concerti musicali e altri grandi eventi all'aperto. [28]

Nel maggio 2021, a causa dell'anno precedente delle restrizioni locali sulla pandemia di COVID-19, l'USC ha tenuto cerimonie di inizio nel Colosseo per gli studenti laureandi delle classi del 2020 e del 2021. Le cerimonie si sono svolte nel Colosseo due volte al giorno per una settimana e più di Sono stati rilasciati 36.000 diplomi (compresi diplomi di laurea e di laurea e certificati). Era la prima volta in 70 anni che l'USC teneva il suo inizio nello stadio. [29]

Modifica pianificazione

Il Colosseo è stato commissionato nel 1921 come memoriale per i veterani della prima guerra mondiale di Los Angeles (dedicato a tutti i veterani della prima guerra mondiale degli Stati Uniti nel 1968). [30] La cerimonia inaugurale ebbe luogo il 21 dicembre 1921, con la costruzione completata in poco più di 16 mesi, il 1 maggio 1923. [31] Progettata da John e Donald Parkinson, i costi di costruzione iniziali della ciotola originale erano di $ 954.873. Quando il Colosseo fu aperto nel 1923, era lo stadio più grande di Los Angeles con una capacità di 75.144 posti. Nel 1930, tuttavia, con le Olimpiadi previste tra due anni, lo stadio fu esteso fino a settantanove file di sedili con due ordini di tunnel, ampliando la capienza a 101.574. È stata aggiunta la torcia olimpica ormai firmata. Per un tempo era conosciuto come stadio Olimpico. La torcia del calderone olimpico che ha bruciato durante entrambi i Giochi rimane sopra il peristilio all'estremità orientale dello stadio a ricordarlo, così come i simboli degli anelli olimpici su uno degli ingressi principali. Il campo di calcio corre da est a ovest con la tribuna stampa sul lato sud dello stadio. Gli attuali jumbotron su ciascun lato del peristilio sono stati installati nel 2017 e hanno sostituito un tabellone segnapunti e uno schermo video che troneggiavano sul peristilio risalente al 1983 hanno sostituito un tabellone segnapunti più piccolo sopra l'arco centrale installato nel 1972, che a sua volta ha soppiantato il modello del 1937, uno dei primi tabelloni segnapunti completamente elettrici della nazione. Nel corso degli anni nuove torri faro sono state collocate lungo i bordi nord e sud. Il grande orologio analogico e il termometro sopra le finestre degli uffici alle due estremità del peristilio furono installati nel 1955. A metà e alla fine degli anni '50 la tribuna stampa fu rinnovata e la scritta "Los Angeles Memorial Coliseum" e gli anelli olimpici, illuminati di notte, furono aggiunti alla facciata orientale della torre peristilio. Tra i doppi archi del peristilio all'estremità orientale si trova la "Corte d'onore" del Colosseo, targhe che riconoscono molti degli eventi e dei partecipanti memorabili nella storia del Colosseo, tra cui un elenco completo delle medaglie d'oro olimpiche del 1932 e del 1984. (L'elenco completo dei premiati può essere visto di seguito.)

Ristrutturazioni Modifica

Per molti anni il Colosseo è stato in grado di ospitare oltre 100.000 spettatori. Nel 1964 lo stadio subì la prima grande ristrutturazione in oltre tre decenni. La maggior parte delle panche originali in legno e metallo verde pallido è stata sostituita da sedie individuali tipo teatro di rosso scuro, beige e giallo, queste sedie sono rimaste fino al 2018, sebbene il colore giallo sia stato eliminato negli anni '70. La capienza è stata ridotta a circa 93.000.

Il Colosseo era problematico come sede della NFL. In vari momenti della sua storia, è stato il più grande o uno dei più grandi stadi della NFL. Mentre questo ha permesso ai Rams e ai Raiders di stabilire molti record di presenze nella NFL, ha anche reso estremamente difficile il tutto esaurito. La NFL ha modificato la sua regola del blackout per consentire la trasmissione televisiva locale delle partite se fossero esaurite 72 ore prima del calcio d'inizio. Tuttavia, a causa delle grandi dimensioni del Colosseo, le partite dei Rams (e in seguito dei Raiders) venivano spesso oscurate nel sud della California anche negli anni migliori delle squadre.

In parte a causa di ciò, dal 1964 alla fine degli anni '70 era pratica comune spostare il campo di gioco all'estremità chiusa dello stadio e installare tribune di fine zona davanti al peristilio, limitando ulteriormente il numero di posti disponibili per la vendita. Per le partite USC-UCLA e USC-Notre Dame, che spesso hanno attirato folle fino a 90.000 persone, le gradinate sono state spostate verso est e il campo è stato rimarcato nella sua posizione originale. Quando una tribuna est più grande fu installata nel 1977-1978 per volere del proprietario dei Rams Carroll Rosenbloom, la capacità era di appena 71.500 persone. Con le imminenti Olimpiadi estive del 1984, è stata installata una nuova pista e il campo di gioco è stato posizionato permanentemente al suo interno. Tuttavia, la combinazione del design ampio e relativamente poco profondo dello stadio, insieme alla presenza della pista tra il campo di gioco e le tribune, ha fatto sì che alcuni dei posti originali della zona finale fossero lontani dal campo per la lunghezza equivalente di un altro pallone da calcio. campo.Per affrontare questi e altri problemi, il Colosseo ha subito una ristrutturazione di 15 milioni di dollari prima della stagione calcistica del 1993 che includeva quanto segue: [1]

  • Il campo è stato abbassato di 11 piedi (3,4 m) e 14 nuove file di sedili hanno sostituito la pista da corsa, avvicinando la prima fila di sedili al campo di gioco (una distanza massima di 54 piedi (16,5 m) al 30 yard orientale -linea).
  • Tra la linea di fondo orientale e le gradinate del peristilio è stata costruita una sezione di sedili mobili (le tribune vengono rimosse per concerti ed eventi simili).
  • Gli spogliatoi ei bagni pubblici sono stati modernizzati.
  • Le gradinate sono state sostituite con posti a sedere individuali. [32]

Inoltre, per le partite casalinghe dei Raiders, sono stati posizionati teloni su sezioni raramente vendute, riducendo la capacità dei posti a circa 65.000. Si prevedeva che le modifiche fossero le prime di una ristrutturazione in più fasi progettata da HNTB che avrebbe trasformato il Colosseo in uno stadio a bocce diviso con due livelli di suite mezzanine (l'estremità del peristilio sarebbe stata lasciata così com'è). Tuttavia, dopo il terremoto di Northridge del 1994, furono richiesti 93 milioni di dollari alle agenzie governative (compresa la Federal Emergency Management Agency) per riparare i danni del terremoto e i lavori di ristrutturazione richiesti dai Raiders furono sospesi a tempo indeterminato. I Raiders quindi reindirizzarono i loro sforzi verso uno stadio proposto all'Hollywood Park Racetrack a Inglewood prima di decidere di tornare all'Oakland Coliseum prima della stagione NFL 1995. Bentley Management Group (BMG) è stato assunto nel 2000 come project manager per completare il lavoro presso il Coliseum and Sports Arena finanziato dalla FEMA. Oltre a rinforzare sismicamente l'Arena sportiva mentre è rimasta aperta per eventi, BMG ha anche coordinato il nuovo ascensore per la pressa del Colosseo, vari stand in concessione, miglioramenti dei servizi igienici e riparazioni di scheggiature di cemento.

Nuova scheda video Modifica

Nell'agosto 2011, è iniziata la costruzione all'estremità occidentale del Colosseo su un nuovo tabellone video HD di 560 m 2 , che accompagna il tabellone video esistente sul peristilio (estremità orientale) dello stadio. [33] Il tabellone video è entrato ufficialmente in funzione il 3 settembre 2011, durante la partita di apertura casalinga della USC Football contro l'Università del Minnesota, con la partita trasmessa in televisione su ABC.

Progetto di ristrutturazione 2018–2019 Modifica

Dopo che USC ha rilevato il contratto di locazione principale del Coliseum nel 2013, ha iniziato a pianificare i principali lavori di ristrutturazione necessari e come stipulato nel contratto di locazione principale. Il 29 ottobre 2015, l'Università della California del sud ha presentato un progetto stimato da 270 milioni di dollari per una massiccia ristrutturazione e restauro del Colosseo. [34] Gli aggiornamenti includevano: la sostituzione di tutti i posti nello stadio, la costruzione di una tribuna stampa più grande e moderna (che contiene nuovi box suite, lounge premium, un ponte di osservazione, una sezione VIP e l'introduzione di pannelli a nastro a LED), l'aggiunta di nuovi corridoi e ampliamento di alcune sedute, nuovo impianto audio, restauro e ridenominazione del peristilio al Julia e George Argyros Plaza, Wi-Fi in tutto lo stadio, due nuovi jumbotron video HD e tabellone segnapunti, nuove tribune, migliori atri di ingresso, nuova illuminazione interna ed esterna, ammodernamento degli impianti idraulici ed elettrici e riduzione della capienza di circa 16.000 posti, con il totale finale a circa 78.500 posti. [35]

I piani sono stati accolti con reazioni contrastanti da parte del pubblico. [36] Il comitato per l'offerta olimpica di Los Angeles 2028 ha contemplato ulteriori lavori di ristrutturazione per supportare la sua offerta. [37]

Lunedì 8 gennaio 2018 l'Ateneo ha avviato il progetto di ristrutturazione e miglioramento del Colosseo. Il progetto, finanziato esclusivamente dall'Università, è stato completato entro la stagione calcistica 2019 ed è stato il primo importante aggiornamento dello stadio in 20 anni. [38] [15] Il budget del progetto è aumentato dalla stima iniziale di 270 milioni di dollari a 315 milioni di dollari principalmente a causa dei tempi ristretti della costruzione. [5] [7]

Diritti di denominazione Modifica

Il 29 gennaio 2018, United Airlines, Inc. con sede a Chicago, IL, è diventato il primo partner per i diritti di denominazione dello stadio. [2] [12] [39] In origine, il Memorial Coliseum doveva essere mantenuto a nome dello stadio in base alle condizioni richieste dalla Commissione del Colosseo nel suo contratto di locazione principale con l'Università. [18] Tuttavia, i gruppi di veterani e il nuovo presidente della Commissione Coliseum hanno espresso preoccupazione per il nuovo nome, [40] mentre United Airlines non ha approvato alcun cambiamento rispetto allo United Airlines Memorial Coliseum e ha suggerito che erano disposti ad allontanarsi dal affare. [41]

USC ha suggerito il 29 marzo 2019 il nome Campo della United Airlines al Los Angeles Memorial Coliseum invece del previsto United Airlines Memorial Coliseum. Sebbene anche United Airlines non lo sostenesse e considerasse il ritiro, [42] le due parti hanno concordato il nome il 7 giugno. [5]

Durante le partite casalinghe dei Los Angeles Rams per la stagione 2019, lo stadio è tornato al suo nome originale "Los Angeles Memorial Coliseum" e tutta la segnaletica che indicava "United Airlines Field" è stata coperta a causa della partnership di sponsorizzazione della franchigia con American Airlines. [43]

Eventi notevoli Modifica

Modifica degli anni '20

Nel 1923, il Pomona College e l'USC giocarono la partita inaugurale al Colosseo il 6 ottobre [44] con i Troiani che prevalevano 23-7. Situato proprio di fronte all'Exposition Park, l'USC ha accettato di giocare tutte le sue partite casalinghe al Coliseum, circostanza che ha contribuito alla decisione di costruire l'arena.

Dal 1928 al 1981, gli UCLA Bruins giocarono anche partite casalinghe al Coliseum. Quando USC e UCLA si giocavano, la squadra "di casa" (USC negli anni dispari, UCLA in pari), occupava la linea laterale e la panchina nord, e la sua banda e i suoi timpani sedevano sul lato nord dello stadio il "visitatore" squadra e il suo contingente hanno preso il lato sud (box stampa) dello stadio. Ad eccezione della metà degli anni '50 e del 1983-2007, le due squadre hanno indossato le loro maglie casalinghe per le partite di rivalità per la Victory Bell, questa tradizione è stata rinnovata nel 2008, anche se le due scuole ora giocano in stadi diversi. L'UCLA si trasferì al Rose Bowl di Pasadena nel 1982.

Anni '30 - '40 Modifica

Nel 1932, il Colosseo ospitò i Giochi Olimpici Estivi del 1932, il primo dei due Giochi Olimpici ospitati allo stadio. Il Colosseo è servito come sede dell'hockey su prato, della ginnastica, della parte di salto ostacoli dell'equitazione e degli eventi di atletica leggera insieme alle cerimonie di apertura e chiusura. [45] I giochi del 1932 segnarono l'introduzione del Villaggio Olimpico e il podio della vittoria. [11]

L'ex Cleveland Rams della National Football League si trasferì al Coliseum nel 1946, diventando i Los Angeles Rams, ma la squadra in seguito si trasferì di nuovo, prima ad Anaheim nel 1980, poi a St. Louis, nel Missouri nel 1995, per poi tornare a Los Angeles nel 2016. I Los Angeles Dons della All-America Football Conference hanno giocato al Coliseum dal 1946 al 1949, quando la franchigia dei Dons si è fusa con i suoi cugini della NFL poco prima che le due leghe si fondessero. [46]

Il Colosseo ha ospitato diversi Coliseum Relays e diversi Compton-Coliseum Invitational (atletica leggera) dagli anni '40 agli anni '70. [47]

Anni '50–'60 Modifica

Tra gli altri eventi sportivi tenuti al Coliseum nel corso degli anni ci furono le partite della Major League Baseball, che si tennero al Coliseum quando i Brooklyn Dodgers della National League si trasferirono sulla costa occidentale nel 1958. I Dodgers giocarono qui fino a quando il Dodger Stadium fu completato nel tempo per la stagione 1962. Anche tenendo conto del suo status temporaneo, il Colosseo era estremamente poco adatto per il baseball a causa delle dimensioni e delle forme fondamentalmente diverse dei campi da calcio e da baseball. Un campo da baseball richiede circa 2,5 volte più area di una graticola da calcio, ma la superficie di gioco era appena abbastanza grande da ospitare un diamante da baseball. Di conseguenza, il territorio di fallo era quasi inesistente lungo la linea di prima base, ma era molto espansivo lungo la linea di terza base con un ampio backstop per il ricevitore. Anche le linee di vista lasciavano molto a desiderare, alcuni posti a sedere erano fino a 710 piedi (216 m) dalla piastra. Inoltre, dal punto di vista del baseball, gli spogliatoi erano enormi, perché erano stati progettati per le squadre di calcio (non di baseball).

Al fine di calzare anche un'approssimazione di un campo da baseball sulla superficie di gioco, la recinzione del campo sinistro è stata fissata a soli 251 piedi (77 m) dal piatto. Ciò sembrava probabilmente garantire che ci sarebbero stati molti "home run cinesi", come venivano chiamati all'epoca tali brevi scatti, e i giornalisti sportivi iniziarono a riferirsi scherzosamente al parco improvvisato come "O'Malley's Chinese Theatre" [48] o "The House that Charlie Chan Built", suscitando le proteste della comunità cinese americana nell'area di Los Angeles. [49] Hanno anche espresso la preoccupazione che i record di home run cari, in particolare il punteggio stagionale di 60 di Babe Ruth del 1927, potrebbero facilmente cadere a causa di mosche pop di 250 piedi (76 m) che superano la recinzione del campo sinistro. Sport Illustrati intitolato un editoriale critico "Ogni sesto colpisce un Homer!" [48] ​​Anche i giocatori si lamentarono, con l'asso dei Milwaukee Braves Warren Spahn che chiedeva una regola che richiederebbe a qualsiasi fuoricampo di percorrere almeno 300 piedi (91 m) prima che potesse essere considerato un fuoricampo. [50]

Il commissario del baseball Ford Frick ordinò ai Dodgers di erigere uno schermo di 42 piedi (12,8 m) nel campo sinistro per evitare che le mosche pop diventassero fuoricampo. I suoi cavi, torri, fili e travi erano in gioco. [51] Il "portico corto" nel campo a sinistra sembrava estremamente attraente per i battitori. Nella prima settimana di gioco durante la stagione 1959, i peggiori timori precampionato dei media sembravano essere realizzati quando 24 fuoricampo furono colpiti al Coliseum, tre dei quali dall'esterno dei Chicago Cubs Lee Walls, non particolarmente distinto come battitore. Ma i lanciatori si sono presto adattati, lanciando fuori ai battitori destri, chiedendo loro di tirare forte la mazza se volevano colpire verso sinistra. Forse nessun giocatore ha sfruttato meglio l'esterno dei Dodgers Wally Moon, che ha capito come colpire le palle volanti alte che cadevano quasi verticalmente proprio dietro lo schermo. Alla fine della stagione, aveva battuto 19 homers, tutti tranne 5 al Coliseum. In riconoscimento, tali homer furono soprannominati "Moon Shots". [50]

Tuttavia, il numero di fuoricampo allarmò Frick abbastanza da ordinare ai Dodgers di costruire un secondo schermo sugli spalti, a 333 piedi (101 m) dal piatto. Una palla avrebbe dovuto superare entrambi gli schermi per essere un fuoricampo se avesse eliminato il primo, sarebbe stata una doppia regola di base. Tuttavia, i Dodgers scoprirono che le disposizioni sulla sicurezza contro i terremoti del codice edilizio di Los Angeles vietavano la costruzione di un secondo schermo. [50]

Incapace di costringere i Dodgers a risolvere la situazione, le major league passarono una nota alla Regola 1.04 affermando che qualsiasi stadio costruito dopo il 1 giugno 1958, deve fornire una distanza minima di 325 piedi (99 m) lungo ogni linea di fallo. Inoltre, quando l'espansione Los Angeles Angels si unì all'American League per il 1961, Frick respinse la loro richiesta originale di utilizzare il Colosseo come struttura temporanea. [52] Questa regola fu revocata (o forse semplicemente ignorata) quando i Baltimore Orioles lanciarono l'era del "Retro Ballpark" nel 1993, con l'apertura di Camden Yards. Con un angolo destro del campo di soli 318 piedi (97 m), questo non è stato all'altezza. Tuttavia, i fan del baseball hanno accolto calorosamente lo stile "nuovo/vecchio" e da allora tutti i nuovi campi da baseball hanno avuto il permesso di stabilire le proprie distanze.

Alla fine di quella stagione, lo schermo ha partecipato alla corsa al gagliardetto della National League. I Braves stavano giocando contro i Dodgers al Colosseo il 15 settembre 1959 e Joe Adcock colpì una palla che superò lo schermo ma colpì una trave d'acciaio dietro di essa e rimase bloccata nella rete. Secondo le regole di base, questo avrebbe dovuto essere un fuoricampo. Tuttavia, gli arbitri lo decretarono una doppia regola di base. Poi i tifosi hanno scosso lo schermo, facendo cadere la palla nei sedili. Gli arbitri hanno cambiato la chiamata a un homer, solo per cambiare nuovamente idea e regolarlo come un doppio della regola di base. [51] Adcock è rimasto bloccato in seconda. La partita era in parità alla fine dei nove inning e i Dodgers la vinsero nel decimo inning. [53] Alla fine della stagione regolare, i Dodgers ei Braves finirono in parità. I Dodgers vinsero i successivi playoff e continuarono a vincere le World Series.

Sebbene non fosse l'ideale per il baseball a causa delle sue scarse linee di vista e delle dimensioni ridotte (campo sinistro a 251 piedi (77 m) [menzionato sopra] e vicoli di potenza a 320 piedi (98 m)), era ideale per grandi folle paganti. Ognuna delle tre partite delle World Series del 1959 giocate lì ha attirato oltre 92.000 fan, con gara 5 che ne ha pescati 92.706, un record che difficilmente sarà seriamente minacciato in tempi brevi, date le ridotte capacità di posti a sedere degli odierni parchi di baseball. Una partita di esibizione del maggio 1959 tra i Dodgers e i New York Yankees in onore del leggendario ricevitore Roy Campanella ha attirato 93.103 persone, la più grande folla mai vista a una partita di baseball nell'emisfero occidentale fino a una partita di esibizione nel 2008 tra i Los Angeles Dodgers e i Boston Red Sox in occasione del 50° anniversario della MLB a Los Angeles. Il Colosseo ospitò anche il secondo MLB All-Star Game del 1959.

Il Colosseo fu anche il luogo del memorabile discorso di accettazione di John F. Kennedy alla Convention nazionale democratica del 1960. [54] Fu durante quel discorso che Kennedy usò per la prima volta il termine "la Nuova Frontiera".

I Rams ospitarono le partite del campionato NFL del 1949, 1951 e 1955 al Coliseum. Il Coliseum fu il luogo della primissima partita del campionato NFL-AFL nel gennaio 1967, un evento da allora ribattezzato Super Bowl. Ha anche ospitato il Super Bowl nel 1973, ma i futuri Super Bowl nella regione di Los Angeles sarebbero invece stati ospitati al Rose Bowl, che non ha mai avuto un inquilino della NFL. La sede è stata anche la sede della NFL Pro Bowl dal 1951 al 1972 e di nuovo nel 1979.

Nel 1960, i Los Angeles Chargers dell'American Football League giocarono al Coliseum prima di trasferirsi a San Diego l'anno successivo, la squadra tornò alla sua casa originale nel 2017.

La nazionale di calcio maschile degli Stati Uniti ha giocato la sua prima partita allo stadio nel 1965, perdendo contro il Messico in una gara di qualificazione ai Mondiali del 1966. Inoltre, i Los Angeles Wolves della United Soccer Association hanno giocato le loro partite casalinghe al Coliseum per un anno (1967) prima di trasferirsi al Rose Bowl.

Anni '70-'80 Modifica

giugno 1970 il primo Le Olimpiadi Senior si sono svolte al Los Angeles Coliseum (1970 noto come Senior Sports International Meet). [55] Nel luglio 1972, il Colosseo ospitò il "Super Bowl" di Motocross. L'evento è stata la prima gara di motocross svoltasi all'interno di uno stadio. [56] Si è evoluto nel campionato AMA Supercross tenutosi negli stadi degli Stati Uniti e del Canada.

Il 20 agosto 1972 al Colosseo ebbe luogo il Wattstax, noto anche come il "Black-Woodstock". Oltre 100.000 residenti neri di Los Angeles hanno partecipato a questo concerto per l'orgoglio afroamericano. Più tardi, nel 1973, fu pubblicato un documentario sul concerto.

Nel 1973, Evel Knievel utilizzò l'intera distanza dello stadio per saltare 50 auto accatastate allo stadio. Knievel ha lanciato la sua motocicletta da un'estremità del Colosseo, saltando le auto al centro del campo e fermandosi in alto all'altra estremità. Il salto è stato filmato da ABC Wide World of Sports. [57] Sempre nel 1973, il Coliseum ospitò il Super Bowl VII che vide i campioni dell'AFC Miami Dolphins (17–0) sconfiggere i campioni della NFC Washington Redskins (13–4), 14–7, e diventare l'unica squadra della NFL storia per raggiungere una stagione e una postseason imbattute.

I Los Angeles Rams giocarono le partite casalinghe al Coliseum fino al 1979, quando si trasferirono ad Anaheim prima della stagione NFL 1980. Hanno ospitato la NFC Championship Game nel 1975 e 1978 in cui hanno perso entrambe le volte contro i Dallas Cowboys per margini sbilenchi.

I Los Angeles Aztecs della North American Soccer League usarono il Coliseum come campo di casa sia nella stagione 1977 che in quella 1981.

Il Colosseo è stato anche la sede del Los Angeles Express dell'USFL tra il 1983 e il 1985. In questa veste, lo stadio è anche il luogo della più lunga partita di football americano professionale della storia, una partita a tre straordinari il 30 giugno 1984 (poche settimane prima l'inizio delle Olimpiadi estive del 1984) tra l'Express e i Michigan Panthers, che è stato deciso su un touchdown vincente di 24 yard da Mel Gray dell'Express, 3:33 nel terzo tempo supplementare per dare a Los Angeles un 27-21 vincita. Fino al 2012, questo gioco ha segnato l'unica volta nella storia del calcio professionistico in cui c'era più di un calcio d'inizio nei tempi supplementari nella stessa partita. [58]

Nel 1982, gli ex Oakland Raiders si trasferirono. Lo stesso anno, l'UCLA decise di trasferirsi, trasferendo le sue partite casalinghe al Rose Bowl di Pasadena.

Il Colosseo fu anche il luogo della finale mondiale di Speedway 1982, che si tenne per la prima e, fino ad oggi, unica volta negli Stati Uniti. L'evento ha visto Bruce Penhall, nativo di Newport Beach, conservare il titolo che aveva vinto di fronte a 92.500 fan allo stadio di Wembley di Londra nel 1981. Si stima che 40.000 fan fossero al Coliseum per vedere Penhall conservare il suo titolo prima di annunciare il suo ritiro dallo speedway motociclistico per riprendere un ruolo da attore nella serie drammatica della NBC Patatine fritte.

Los Angeles ha ospitato le Olimpiadi estive del 1984 e il Colosseo è diventato il primo stadio ad ospitare i Giochi olimpici estivi due volte, fungendo da sede principale dell'atletica leggera e sede delle cerimonie di apertura e chiusura. [59]

Il Colosseo ha ospitato il California World Music Festival di 2 giorni dal 7 all'8 aprile 1979. [60]

I Rolling Stones hanno giocato allo stadio nel loro 1981 tatuarti tour (9 e 11 ottobre), [61] supportato da George Thorogood, J. Geils Band e un nuovo arrivato relativamente sconosciuto chiamato Prince.

La nazionale di calcio argentina giocò un'amichevole contro il Messico il 14 maggio 1985, [62] come parte del tour argentino in Nord America prima della Coppa del Mondo FIFA 1986 che sarebbe stata vinta dalla squadra guidata da Carlos Bilardo.

Bruce Springsteen e la E Street Band hanno concluso il loro Born in the USA Tour, con quattro concerti consecutivi il 27, 29-30 settembre e 2 ottobre 1985. Questi spettacoli sono stati registrati e otto canzoni dello spettacolo del 30 settembre appaiono sul loro cofanetto , intitolato Dal vivo 1975–85. Lo spettacolo del 27 settembre è stato rilasciato tramite il sito Web di Springsteen il 5 aprile 2019.

Gli U2 hanno suonato allo stadio durante la terza tappa del loro tour Joshua Tree nel 1987 con due notti consecutive, il 17 e il 18 novembre 1987. In seguito sono tornati nel loro tour Pop Mart, il 21 giugno 1997.

I nativi di Los Angeles Mötley Crüe giocarono allo stadio il 13 dicembre 1987 durante la seconda tappa della loro "Ragazze, ragazze, ragazze" Tour mondiale con i Guns N' Roses, la band heavy metal e di Los Angeles come band di apertura. I Mötley Crüe all'epoca erano uno dei gruppi musicali più popolari e di successo del pianeta, mentre i Guns N' Roses erano uno dei più grandi gruppi emergenti.I Guns N' Roses sarebbero poi tornati per quattro spettacoli nell'ottobre 1989 come gruppo di apertura dei Rolling Stones, poi di nuovo il 27 settembre 1992 nel loro famigerato tour con i Metallica.

Lo stadio ha ospitato il tour del Monsters of Rock Festival, con Van Halen, Scorpions, Dokken, Metallica e Kingdom Come, il 24 luglio 1988. Un secondo spettacolo era previsto per il 23, ma è stato successivamente annullato.

Lo stadio ha anche ospitato il programma Human Rights Now di Amnesty International! Concerto di beneficenza il 21 settembre 1988. Lo spettacolo era intitolato da Sting e Peter Gabriel e comprendeva anche Bruce Springsteen e la E Street Band, Tracy Chapman, Youssou N'Dour e Joan Baez.

1990-2000 Modifica

I Raiders hanno iniziato a cercare di uscire dal Colosseo già nel 1986. Oltre ai ritardi nel rinnovare lo stadio, non hanno mai pareggiato bene anche dopo aver vinto il Super Bowl XVIII nel 1984, hanno avuto problemi a riempirlo. La NFL ha programmato tutte le apparizioni dei Raiders al Monday Night Football come partite in trasferta poiché il mercato di Los Angeles sarebbe stato oscurato a causa del fatto che il Coliseum non era esaurito. Infine, nel 1995, i Raiders lasciarono Los Angeles e tornarono a Oakland, lasciando il Coliseum senza un inquilino di football professionista per la prima volta dalla fine della seconda guerra mondiale.

A metà degli anni '90 il Coliseum doveva essere la sede del Los Angeles Blaze, una franchigia charter della United League (UL) che doveva essere una terza lega della Major League Baseball (MLB).

La Legends Football League è iniziata come uno spettacolo dell'intervallo noto come Lingerie Bowl. I primi 3 anni (2004, 2005, 2006) sono stati giocati al Colosseo. Dal 2009 al 2011, un paio di partite di Los Angeles Temptation sono state giocate al Coliseum. A partire dal 2015, i Temptation hanno ripreso a suonare al Coliseum dopo 3 stagioni alla Citizens Business Bank Arena in Ontario.

Anche il torneo di calcio CONCACAF Gold Cup 1991 si è svolto al Colosseo. La nazionale degli Stati Uniti ha battuto in finale l'Honduras. Il Colosseo ha anche ospitato la finale della Coppa d'Oro nei tornei 1996, 1998 e 2000. Nell'ottobre 2000, gli Stati Uniti hanno giocato la loro ultima partita allo stadio in un'amichevole contro il Messico. Da allora, la squadra ha preferito il Rose Bowl Stadium e il Dignity Health Sports Park come stadi di casa nella Greater Los Angeles.

Lo stadio ha ospitato la K-1 Dynamite!! Evento di arti marziali miste USA. I promotori hanno affermato che 54.000 persone hanno partecipato all'evento, che avrebbe stabilito un nuovo record di presenze per un evento di arti marziali miste negli Stati Uniti, tuttavia, altri funzionari hanno stimato la folla tra 20.000 e 30.000. [63]

Nel maggio 1959, i Dodgers avevano ospitato una partita di esibizione contro i campioni in carica delle World Series New York Yankees al Coliseum, una partita che aveva attirato oltre 93.000 persone. Gli Yankees hanno vinto quella partita 6-2. Come parte della celebrazione del 50° anniversario della costa occidentale nel 2008, i Dodgers hanno nuovamente ospitato una partita di esibizione contro i campioni in carica delle World Series, i Boston Red Sox. [64] Anche il gioco centrale di un tre game ambientato a Los Angeles, tenutosi il 29 marzo 2008, è stato vinto dai visitatori, con il punteggio relativamente basso di 7-4, data la disposizione del campo – ricevitore dei Red Sox Jason Varitek aveva scherzato sul fatto che si aspettava punteggi negli anni '80.

Come accennato in precedenza nella sezione degli anni '50 e '60, durante il periodo 1958-1961, la distanza tra casa base e il palo del foul di sinistra era di 251 piedi (76,5 m) con uno schermo di 42 piedi (13 m) che attraversava la parte più vicina della sinistra. campo. A causa dell'aggiunta di un'altra sezione di posti a sedere sul bordo del campo, l'equipaggio di terra del 2008 aveva molto meno spazio con cui lavorare, e il risultato è stato una linea di fallo sul campo sinistro lunga solo 201 piedi (61,3 m), con un 60 piedi ( 18 m), che uno scrittore di Boston ha soprannominato il "mostro dello schermo". [65] Anche a quella distanza, 201 piedi (61 m) sono anche 49 piedi (14,9 m) al di sotto della distanza minima legale per il fuoricampo. Trattandosi di un gioco di esibizione, le palle colpite oltre lo schermo temporaneo di 60 piedi (18 m) erano ancora conteggiate come fuoricampo. C'erano solo un paio di fuoricampo sullo schermo, mentre i lanciatori si adattavano (e Manny Ramirez non giocava). [66] Un diagramma ( [67] ) ha illustrato le differenze nelle dimensioni tra il 1959 e il 2008:

2008 – LF 201 piedi (61,3 m) – LCF 280 piedi (85,3 m) – CF 380 piedi (115,8 m) – RCF 352 piedi (107,3 ​​m) – RF 300 piedi (91,4 m) 1959 – LF 251 piedi (76,5 m) – LCF 320 piedi (97,5 m) – CF 417 piedi (127,1 m) – RCF 375 piedi (114,3 m) – RF 300 piedi (91,4 m)

Fu annunciato un tutto esaurito di 115.300 spettatori, [68] che stabilì un Guinness World Record per la partecipazione a una partita di baseball, battendo il record stabilito in una partita dimostrativa di baseball delle Olimpiadi estive del 1956 tra squadre statunitensi e australiane al Melbourne Cricket Ground.

Il Colosseo in passato ha ospitato il principale festival di musica dance elettronica degli Stati Uniti Electric Daisy Carnival. Ha ospitato l'evento per l'ultima volta nel 2010 in seguito alla morte per droga di un partecipante minorenne all'EDC quell'anno, l'organizzatore del festival Insomniac Events è stato inserito nella lista nera per ospitare eventi futuri presso la sede e successivamente si è trasferito al Las Vegas Motor Speedway a partire dal 2011. [69] [70] [71] [72] [73]

Nel 2006, la Commissione del Colosseo si è concentrata sulla firma di un contratto di locazione a lungo termine con l'USC, la scuola si è offerta di acquistare la struttura dallo stato, ma è stata respinta. Dopo alcune trattative controverse, con l'università che ha minacciato alla fine del 2007 di spostare il suo stadio di casa al Rose Bowl, le due parti hanno firmato un contratto di locazione di 25 anni nel maggio 2008 dando alla Commissione Coliseum l'8% delle vendite dei biglietti dell'USC, circa $ 1,5 milioni all'anno, ma impegna l'agenzia in una lista di lavori di ristrutturazione. [74]

Nel 2006, il gruppo messicano RBD ha tenuto un concerto durante l'RBD Tour USA per più di 70.000 persone, i biglietti sono andati esauriti in meno di 30 minuti. È stato l'evento più frequentato da un gruppo musicale messicano dai concerti di Los Bukis del 1993 e del 1996. Artisti [75]

Il 23 giugno 2008, la Commissione del Los Angeles Memorial Coliseum ha annunciato che stavano mettendo sul mercato i diritti di denominazione del Coliseum, prevedendo un accordo del valore di $ 6 milioni a $ 8 milioni all'anno. [74] I fondi andrebbero a finanziare più di $ 100 milioni in lavori di ristrutturazione nel prossimo decennio, tra cui una nuova scheda video, bagni, aree di concessione e spogliatoi. [74] Ulteriori posti a sedere sono stati inclusi nei piani di ristrutturazione che hanno aumentato la capienza del Colosseo a 93.607 nel settembre 2008. [76] [77]

Il 17 giugno 2009, il Colosseo è stato il capolinea per la parata della vittoria del campionato NBA 2009 dei Los Angeles Lakers. Una folla di oltre 90.000 persone ha partecipato ai festeggiamenti, oltre alle folle di sostenitori che hanno fiancheggiato il percorso della parata di 2 miglia (3,2 km). Il peristilio del Colosseo è stato ridisegnato con insegne viola e oro per commemorare la squadra e il campo dei Lakers è stato trasportato dallo Staples Center al campo del Colosseo per fungere da palcoscenico. Le sfilate del passato erano terminate allo Staples Center, ma a causa del complesso L.A. Live di nuova costruzione, lo spazio intorno all'arena era limitato. [78]

Anni 2010-oggi Modifica

Il 30 luglio 2011, il festival LA Rising con Rage Against the Machine, Muse, Rise Against, Lauryn Hill, Immortal Technique ed El Gran Silencio è stato ospitato al Coliseum.

Il 27 aprile 2013, lo stadio ha ospitato gli Stadium Super Trucks. [79]

Il 13 settembre 2014, il Colosseo ha ospitato la partita del 5° posto, la partita del 3° posto e la finale della Copa Centroamericana 2014 davanti a 41.969 spettatori.

Nell'agosto 2015, il Colosseo ha ospitato le cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi estivi mondiali delle Olimpiadi speciali 2015. [80]

Los Angeles Rams Modifica

Il 12 gennaio 2016, la NFL ha dato il permesso ai St. Louis Rams di trasferirsi a Los Angeles. I Rams hanno ripreso a giocare al Coliseum, in attesa del completamento del SoFi Stadium di Inglewood. [81] [82]

Il 13 agosto 2016, il Coliseum ha ospitato la sua prima partita della NFL allo stadio dal 1994, poiché i Rams hanno ospitato i Dallas Cowboys in una partita di preseason davanti a una folla di 89.140 persone. Il 18 settembre 2016, il Coliseum ha ospitato la prima partita casalinga della stagione regolare dei Rams dal 1979, contro i Seattle Seahawks.

Il 6 gennaio 2018, il Coliseum ha ospitato la sua prima partita di playoff dei Rams dalla NFC Championship del 1978, contro i campioni in carica della NFC Atlanta Falcons.

Il 19 novembre 2018 il Colosseo ha ospitato la sua prima Calcio del lunedì sera partita dal 1985, e la prima partita del lunedì sera che i Rams ospitarono al Coliseum, data esatta 40 anni dopo, con i Rams che affrontarono i Kansas City Chiefs. Quella partita, che originariamente doveva essere giocata all'Estadio Azteca di Città del Messico quella notte, è stata spostata al Colosseo a causa delle cattive condizioni del campo del primo. I Rams hanno vinto la partita, 54-51 nella partita con il punteggio più alto in Calcio del lunedì sera storia.

Calcio internazionale Modifica

Nel settembre 2018, il Colosseo ha tenuto un'amichevole internazionale tra Guatemala e Argentina.

Data concorrenza Squadra Risultato Squadra
7 settembre 2018 Amichevole internazionale Guatemala 0–3 Argentina

2028 Olimpiadi estive Modifica

Los Angeles ospiterà le Olimpiadi estive nel 2028. [83] Durante la 131a sessione del CIO, il Comitato Olimpico Internazionale ha assegnato ufficialmente le Olimpiadi estive 2028 a Los Angeles il 31 luglio 2017. [84] [85] Il Colosseo sarà il primo stadio per ospitare eventi per tre diversi giochi olimpici. [12]

Posti a sedere (calcio universitario) Modifica

Anni Capacità
1923–1930 75,144
1931–1934 101,574
1935–1939 105,000
1940–1946 103,000
1947–1964 101,671
1965–1966 97,500
1967–1975 94,500
1976–1982 92,604
1983–1995 92,516
1996–2007 92,000
2008–2017 93,607
2018 78,500
2019-oggi 77,500
Fonte: Ballparks.com [86]

Registro delle presenze Modifica

1963 Billy Graham Crusade Modifica

Il più grande raduno nella storia del Colosseo fu una crociata di Billy Graham che ebbe luogo l'8 settembre 1963 con 134.254 [87] presenti, annotata dal sito web del Colosseo come un record assoluto. Con i lavori di ristrutturazione del 1964, la capacità del Colosseo è stata ridotta a circa 93.000 per eventi futuri.

Eventi sportivi Modifica

I record differiscono tra la guida ai media per il calcio USC 2006 e la guida ai media per il calcio UCLA 2006. (Ciò potrebbe essere dovuto al fatto di tenere i record solo per le partite "in casa" fino agli anni '50.) La guida USC Media elenca le prime cinque folle da record come:

  • 1. 104.953 — contro Notre Dame 1947 (partita casalinga USC Massima partecipazione a una partita di calcio al Colosseo)
  • 2. 103.303 — contro UCLA 1939 (partita casalinga USC)
  • 3. 103.000 — contro USC 1945 (partita casalinga dell'UCLA)
  • 4. 102.548 — contro USC 1954 (partita casalinga dell'UCLA)
  • 5. 102.050 — contro UCLA 1947 (partita casalinga USC)

La guida UCLA Media non elenca la partita del 1939 contro l'USC ed elenca solo le presenze per la seconda partita nel 1945 per i record di presenze del Coliseum. Questi sono i primi tre record di spettatori del Colosseo UCLA elencati:

  • 1. 102.548 — contro USC 1954 (partita casalinga dell'UCLA)
  • 2. 102.050 — contro USC 1947 (partita casalinga dell'UCLA)
  • 3. 100.333 — contro USC 1945 (partita casalinga USC 1945 secondo di due incontri)

La folla più numerosa per partecipare a una partita di football USC contro un avversario diverso da UCLA o Notre Dame era di 96.130 per un concorso del 10 novembre 1951 con la Stanford University. La più grande partecipazione a un concorso UCLA contro una scuola diversa dalla USC è stata di 92.962 per la partita del 1 novembre 1946 con il Saint Mary's College of California.

I Los Angeles Rams giocarono con i San Francisco 49ers prima di raggiungere il record NFL di 102.368 presenze il 10 novembre 1957. Questo fu un record di presenze pagate che rimase fino a settembre 2009 al Cowboys Stadium, anche se il record generale della stagione regolare NFL fu battuto in un regolare 2005 partita di stagione tra Arizona Cardinals e San Francisco 49ers all'Azteca Stadium di Città del Messico. [88] [89] Entrambi i record furono battuti il ​​20 settembre 2009 alla prima partita della stagione regolare al Cowboys Stadium di Arlington, in Texas, tra Dallas Cowboys e New York Giants.

Nel 1958 i Rams segnarono una media di 83.680 per le sei partite casalinghe, di cui 100.470 per i Chicago Bears e 100.202 per i Baltimore Colts.

Nelle loro 13 stagioni a Los Angeles, i Raiders in diverse occasioni hanno attirato al Coliseum folle quasi abili. I più grandi furono 91.505 per una partita del 25 ottobre 1992 con i Dallas Cowboys, 91.494 per una gara del 29 settembre 1991 con i San Francisco 49ers e 90.380 il 1 gennaio 1984 per una partita di playoff con i Pittsburgh Steelers.

Il Coliseum ha ospitato la prima partita del campionato mondiale AFL-NFL, in seguito chiamata Super Bowl. La partita del 15 gennaio 1967, che vide i Green Bay Packers contro i Kansas City Chiefs, attirò 61.946 fan, un pubblico inferiore al previsto (in confronto, una partita di regular season tra Packers e Rams un mese prima aveva attirato 72.418). Per il Super Bowl VII nel 1973, che ha eguagliato i Miami Dolphins contro i Washington Redskins, la partecipazione è stata di quasi 90.182 spettatori, un record che sarebbe rimasto fino al Super Bowl XI al Rose Bowl. La partita del campionato NFC del 1975 tra i Los Angeles Rams e i Dallas Cowboys ha avuto una partecipazione di 88.919, ancora la più grande folla per una partita di campionato della conferenza da quando il formato del titolo della conferenza è iniziato con la stagione 1970. La partita del campionato AFC 1983 tra Raiders e Seattle Seahawks ha attirato 88.734.

La prima partita NFL dei Rams al Coliseum dal 1979, dopo aver trascorso quindici anni all'Anaheim Stadium e poi ventuno stagioni a St. Louis, una gara pre-campionato contro i Cowboys il 13 agosto 2016, attirò una folla di 89.140. La prima partita casalinga della stagione regolare della squadra, il 18 settembre contro i Seattle Seahawks, attirò 91.046 spettatori, la più grande partecipazione per una partita dei Rams al Coliseum dal 1959.

Le guide di baseball contemporanee hanno elencato la capienza teorica di baseball come 92.500. Migliaia di sedili dell'East End erano molto lontani dall'home plate e non venivano venduti a meno che non fosse necessario. La più grande partecipazione alla stagione regolare fu 78.672, il debutto casalingo dei Dodgers al Coliseum, contro i San Francisco Giants il 18 aprile 1958.

Il 7 maggio 1959, partita di esibizione tra i Los Angeles Dodgers e i New York Yankees, campioni delle World Series del 1958, in onore dell'ex catcher disabile dei Dodgers Roy Campanella, ha pareggiato 93.103, che era un record della Major League Baseball prima del 2008.

Tutte e tre le partite casalinghe dei Dodgers nelle World Series del 1959 con i Chicago White Sox superarono le 90.000 presenze. Gara 5 ha attirato 92.706 fan, un record della Major League per una partita senza esibizioni.

La partecipazione alla partita di esibizione del 29 marzo 2008, tra Boston Red Sox e Los Angeles Dodgers, è stata di 115.300, [90] stabilendo un nuovo Guinness World Record per la partecipazione a una partita di baseball. Il precedente record di circa 114.000 era nelle Olimpiadi estive del 1956 al Melbourne Cricket Ground per un gioco di esibizione tra squadre di rami delle forze militari americane e Australia.

La prima partita di calcio ufficiale al Coliseum fu un incontro internazionale tra Stati Uniti e Messico che si svolse il 7 marzo 1965, nell'ambito delle qualificazioni regionali ai Mondiali. Le squadre hanno pareggiato 2-2 davanti a 22.570 spettatori. [91] Da allora il Colosseo è diventato uno dei luoghi di calcio più utilizzati per la squadra nazionale degli Stati Uniti, avendoli ospitati venti volte, e per il Messico, che vi ha giocato 61 volte dalla metà degli anni '80. [ citazione necessaria ]

Lo stadio ospitò i Los Angeles Wolves durante la stagione inaugurale della United Soccer Association nel 1967, culminata nella finale di campionato al Coliseum. Anche i Los Angeles Toros della National Professional Soccer League giocarono al Coliseum nel 1967, ma furono trasferiti a San Diego la stagione successiva prima di ritirarsi. [92] I Los Angeles Aztecs della North American Soccer League hanno giocato al Coliseum nel 1977 e nel 1981 tra un periodo e l'altro al Rose Bowl. [93]

Una coppia di statue nude in bronzo a grandezza naturale di atleti maschili e femminili in cima a un telaio post-e-architrave di 20.000 libbre (9.000 kg) formava il Portale Olimpico creato da Robert Graham per i giochi del 1984. Le statue, modellate sul giocatore di pallanuoto Terry Schroeder [94] e sul saltatore in lungo della Guyana, Jennifer Inniss, che ha partecipato ai giochi, sono state note per la loro precisione anatomica. Una facciata decorativa con gli anelli olimpici fu eretta davanti al peristilio per i giochi del 1984 e la struttura rimase in vigore per tutta la stagione calcistica di quell'anno. Il bordo dello stadio e i tunnel sono stati ridipinti in colori pastello alternati che facevano parte del design grafico dell'architetto Jon Jerde per i giochi che questi colori sono rimasti fino al 1987.

Targhe "Corte d'Onore" Modifica

"Commemorare persone o eventi eccezionali, atletici o meno, che hanno avuto un impatto decisivo sulla storia, la gloria e la crescita del Los Angeles Memorial Coliseum" [95]

    , 1961 , 1969
  • John C. Argue, 2004 , 1964 , 2009 , 2017 Crociata, 1963 8 settembre [96] , 1955
  • Commissione Colosseo – Olimpiadi 1984, 1984
  • Commissione Colosseo (1933-1944), 1970
  • Commissione Colosseo (1945-1970), 1970
  • Commissione Colosseo (1971-1998), 1998
  • Record di atletica leggera del Colosseo, 2002
  • Associazione per lo sviluppo della comunità, 1932 , 1958 , 1960 , 1963 , 2017 , 1961
  • Restauro terremoto, 1999, 2000, 1972, 1949, 1993, 1971, 1956, 2005, 1984, 1987, 1955
  • Presidente John F. Kennedy, 1964, 1974, 2014 e Mary's Hour, 1966, 2001, 1961, 1984, 1963, 1999, 1990, 2008, 1984, 1955 Reunion, 2007, 1972, 2005, 1955, 1998, 1959, 1990, 2008, 1956, 1971, 1965, 1975
  • USC All-Americans (1880-2005), 2007, 1956, 1972, 2009, 2008

Calderone Olimpico Modifica

Il calderone olimpico è stato costruito per le Olimpiadi estive del 1932 ed è stato anche riutilizzato durante le Olimpiadi estive del 1984. Il calderone è una vista principale sullo stadio ed è ancora presente nello Stadio ed è acceso durante eventi speciali (come il periodo in cui un'edizione dei Giochi Olimpici si sta svolgendo in un'altra città o in lutto per qualche personalità legata alla città) . Poiché lo stadio era la sede principale dei Giochi estivi mondiali delle Olimpiadi speciali del 2015, il calderone è stato riacceso da Rafer Johnson durante le cerimonie di apertura e spento di nuovo durante la cerimonia di chiusura.


Tokyo 2020 sarà "davvero difficile" da mettere in scena, avverte il capo del gruppo medico giapponese

Il presidente della Tokyo Medical Association Haruo Ozaki ha avvertito che la riprogrammazione dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020 di quest'anno sarà "davvero difficile" tra le crescenti preoccupazioni per una rinascita della pandemia di coronavirus in Giappone.

Ozaki ha anche invitato gli organizzatori a presentare "misure concrete" su come si propone di fermare la diffusione del COVID-19 durante i Giochi.

I suoi commenti arrivano mentre Tokyo 2020 celebra il traguardo dei 100 giorni alla fine e mentre la capitale giapponese continua a combattere con l'aumento dei casi di coronavirus.

Gli organizzatori hanno vietato agli spettatori stranieri di partecipare ai Giochi e sono pronti a implementare una serie di contromisure contro il coronavirus per garantire la messa in scena sicura dell'evento.

Ma Ozaki ha espresso le sue riserve sulle Olimpiadi che si terranno quest'anno mentre crescono i timori per il COVID-19, che continua a causare scompiglio in tutto il mondo.

"Se i contagi si diffondessero ulteriormente, in realtà sarebbe difficile tenere le Olimpiadi nella sua forma regolare con atleti provenienti da vari paesi, anche se i Giochi si svolgono senza spettatori", ha affermato Ozak in un servizio del quotidiano giapponese Sport Hochi.

Parlando su Facebook, Ozaki ha affermato di essere stato ispirato dal successo del nuotatore giapponese Rikako Ikee e del golfista Hideki Matsuyama prima di Tokyo 2020, ma ha sottolineato le sfide che gli organizzatori devono affrontare durante la pandemia.

"Non ho potuto trattenere le lacrime guardando le grandi esibizioni di Ikee e Matsuyama", ha scritto Ozaki.

"Voglio vedere anche le loro grandi prestazioni alle Olimpiadi.

"Ma, dalla mia posizione di capo degli operatori sanitari, devo dire che tenere i Giochi è davvero difficile".

Ozaki ha anche esortato gli organizzatori a "mostrare misure concrete su come prevenire la diffusione dell'infezione in patria e all'estero".

"Quindi vorremmo sinceramente studiare se un tale piano è realistico", ha aggiunto Ozaki.

Il conto alla rovescia di 100 giorni fino all'inizio dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 è stato visualizzato sul Tokyo Skytree illuminato ©Getty Images

Tokyo ha riportato 591 nuove infezioni nelle ultime 24 ore, mentre Osaka ha stabilito un nuovo record giornaliero per la prefettura registrando 1.130 casi.

Misure più severe contro il COVID-19 sono state imposte a Tokyo, Kyoto e Okinawa, nonché a Osaka, Hyogo e Miyagi a causa di un picco di infezioni.

Secondo Kyodo Notizie, Shigeru Omi, un esperto di malattie infettive che presiede il sottocomitato del governo giapponese, ha affermato che il primo ministro Yoshihide Suga dovrebbe espandere le aree soggette a rigide restrizioni "in modo estremamente rapido e agile".

Ma Suga ha detto: "Non vedo una grande ondata (di infezioni) a livello nazionale".

È stato inoltre riferito che il governo del paese sta valutando di aggiungere ulteriori prefetture all'elenco delle aree oggetto di misure, che includono orari di apertura più brevi per le imprese.

Le seconde versioni dei playbook, che descrivono come si svolgeranno i Giochi durante la pandemia di COVID-19, dovrebbero essere pubblicate il 28 aprile.

Il presidente di Tokyo 2020 Seiko Hashimoto ha sottolineato che gli organizzatori devono essere "meticolosi e audaci allo stesso tempo [e] prepararsi per i Giochi" durante una cerimonia tenuta per celebrare i 100 giorni dalla fine.

Un recente sondaggio condotto da Kyodo Notizie ha rivelato che il 39,2 per cento degli intervistati vuole che i Giochi vengano cancellati e il 32,8 per cento è a favore di un altro rinvio.

Le Olimpiadi di Tokyo 2020 riprogrammate dovrebbero aprirsi il 23 luglio e chiudersi l'8 agosto, con le Paralimpiadi che si terranno tra il 24 agosto e il 5 settembre.


Nessun veleno trovato nei resti riesumati del poeta cileno Pablo Neruda

Nessuna traccia di veleno è stata trovata durante i test sui resti riesumati del premio Nobel cileno Pablo Neruda, secondo quanto riferito venerdì dagli esperti di medicina legale dopo un'indagine di sei mesi.

Il venerato poeta sudamericano e comunista dichiarato morì appena 12 giorni dopo il colpo di stato dell'11 settembre 1973 che depose il suo amico e collega di sinistra, il presidente cileno Salvador Allende. Sebbene soffrisse di cancro alla prostata, l'improvviso peggioramento di Neruda nei suoi ultimi giorni ha suscitato il sospetto che potesse essere stato assassinato dal regime di destra del generale Augusto Pinochet.

L'autista e aiutante di Neruda, Manuel Araya, aveva a lungo sostenuto che il poeta gli aveva detto che gli era stata fatta un'iniezione nello stomaco da un medico sconosciuto all'ospedale Santa Maria di Santiago che aveva prodotto una forte nausea che era peggiorata fino alla sua morte.

Neruda aveva pubblicato una denuncia del colpo di stato di Pinochet pochi giorni prima di morire, e si stava preparando ad andare in esilio in Messico. La sua morte, avvenuta il 23 settembre 1973, suscitò il sospetto che la dittatura militare avesse ucciso il venerato poeta per impedirgli di andare all'estero e attaccare da lontano l'autorità del regime.

Il governo cileno ha aperto un'indagine nel 2011 e l'anno scorso un tribunale ha accolto una richiesta dei funzionari del Partito Comunista e dei parenti di Neruda affinché i resti del poeta fossero riesumati e testati per prove di avvelenamento.

Ad aprile, il corpo di Neruda è stato rimosso da una tomba nella sua casa sulla costa del Pacifico a Isla Negra, a ovest di Santiago.

"Non sono state trovate tracce di agenti chimici", ha detto venerdì Patricio Bustos, direttore del Servizio forense cileno, in una conferenza stampa a Santiago.

Al contrario, osservava il rapporto della scientifica, gli esami dei patologi cileni, statunitensi e spagnoli "confermavano l'esistenza di lesioni metastatiche disseminate in vari segmenti dello scheletro che corrispondono esattamente alla malattia per la quale il signor Pablo Neruda era in cura".

I risultati hanno fatto poco per soddisfare coloro che sospettano che il poeta sia stato ucciso dal regime.

“Oggi chiederemo più campioni. Loro [esperti di medicina legale] hanno fatto riferimento ad agenti chimici, ma non ci sono studi sugli agenti biologici” ha detto alla BBC e ad altre agenzie di stampa a Santiago l'avvocato del Partito Comunista Cileno Eduardo Contreras. “Si è chiuso un capitolo molto importante ed è stato fatto molto seriamente, ma questo non è finito”.

Anche il nipote di Neruda, Rudolfo Reyes, ha affermato di non essere soddisfatto delle conclusioni dello studio forense.

"C'è ancora molta strada da fare", ha detto la Reyes di Deutsche Welle.

Neruda, famoso per le sue poesie surreali e appassionate, ha vinto il Premio Nobel per la letteratura nel 1971. È stato descritto dal suo amico e collega premio Nobel Gabriel Garcia Marquez della Colombia come "il più grande poeta del XX secolo".


Visita questa pagina per le ultime notizie sulla battaglia del Giappone contro la nuova pandemia di coronavirus.

Una madre di due figli racconta i giorni in cui viveva con il nuovo coronavirus.

Gli storici descrivono l'incidente di Nomonhan, un poco noto conflitto di confine tra Giappone e Unione Sovietica del 1939, come il punto di partenza della seconda guerra mondiale.

L'Asahi Shimbun mira a "raggiungere l'uguaglianza di genere e responsabilizzare tutte le donne e le ragazze" attraverso la sua Dichiarazione sull'uguaglianza di genere.

Esploriamo la capitale giapponese dal punto di vista degli utenti su sedia a rotelle e delle persone con disabilità con Barry Joshua Grisdale.


Hamas estende il blocco del coronavirus di Gaza tra i crescenti timori di un'epidemia

Le autorità sanitarie della Striscia di Gaza controllata da Hamas estenderanno il blocco del coronavirus per altre 72 ore tra i crescenti timori di un'epidemia nel territorio.

Questa settimana ha visto le prime infezioni di Gaza al di fuori delle strutture di quarantena. Un'epidemia più ampia potrebbe sopraffare il sistema sanitario in difficoltà nella densamente popolata Striscia, che ospita circa 2 milioni di palestinesi.

Hamas, il gruppo terroristico che controlla l'enclave, ha annunciato martedì un coprifuoco di 48 ore dopo aver trovato quattro casi. Mercoledì, il numero di casi confermati è salito a 60 e tre persone sono morte a causa del virus.

“Un caso di coronavirus nella Striscia di Gaza porterebbe con sé centinaia e migliaia di casi positivi. Quello che vediamo ora era previsto. Parlerò onestamente: nei prossimi giorni, mi aspetto di vedere sempre più casi, ha annunciato mercoledì sera il dottor Yusuf Abu Rish del ministero della salute in una conferenza stampa a Gaza City.

I residenti di Gaza devono rimanere a casa, tranne che per le emergenze, durante il blocco.

L'ordine potrebbe essere nuovamente prorogato una volta terminato il periodo di tre giorni, ha affermato il ministro degli Interni di Hamas Tawfiq Abu Na’im.

Fino a questa settimana, la pandemia aveva lasciato il territorio costiero relativamente illeso. Bloccata sia da Israele che dall'Egitto, la Striscia di Gaza è riuscita a trasformare il suo relativo isolamento dal resto del mondo in una risorsa contro il coronavirus.

Per sei mesi, la malattia è stata contenuta in sicurezza nei centri di quarantena, dove tutti gli arrivi a Gaza sono stati confinati per almeno 21 giorni. La vita al di fuori della quarantena nella Striscia di Gaza è andata avanti normalmente come ci si poteva aspettare: gli studenti stavano iniziando a tornare a scuola, le spiagge erano affollate e ristoranti e mercati erano aperti.

Poi tutto è cambiato: lunedì notte sono stati scoperti quattro casi nel campo profughi di al-Maghazi a Gaza City. Dopo sette mesi di pandemia, l'enclave costiera è stata improvvisamente bloccata.

Il portavoce del ministero della salute di Hamas, Ashraf al-Qidra, ha annunciato mercoledì sera che 24 nuovi casi sono stati scoperti in diverse località della Striscia di Gaza. Alcuni dei casi sembravano essere “non correlati” l'uno con l'altro, sollevando timori di una potenziale diffusione della comunità.

“Ci sono diversi modi in cui questo virus potrebbe essere entrato e finora ci sono stati diversi cluster di infezione,” Abu Rish ha detto mercoledì sera.

Tre palestinesi nella Striscia di Gaza sono morti mercoledì a causa del coronavirus. Il fatto che così tanti siano morti così rapidamente dopo l'annuncio di lunedì sera indica che il virus potrebbe essersi diffuso silenziosamente nella Striscia di Gaza per un po' di tempo, poiché le morti tendono a verificarsi un paio di settimane dopo le infezioni.

Abu Rish ha sottolineato mercoledì sera che l'infrastruttura sanitaria di Gaza non potrebbe sopportare un'epidemia di grandi dimensioni.

“Se il numero di casi attivi è superiore a 2.000, più di 250 nuovi casi al giorno, ci occuperemo di quella situazione, ma non saremo in grado di controllare efficacemente le cose,” ha avvertito Abu Rish.

Sia Abu Rish che Abu Naim hanno affermato che le autorità non erano ancora sicure di come il virus fosse entrato per la prima volta nella Striscia. Un portavoce del ministero della salute aveva precedentemente affermato che una donna l'aveva contratta mentre si trovava in Israele per visitare l'ospedale al-Makassed di Gerusalemme ed era tornata senza entrare nel periodo di quarantena richiesto.

Secondo il ministero della Sanità di Gaza, mercoledì sono stati condotti 826 test. La maggior parte è stata condotta all'interno di centri di quarantena e negli ospedali, secondo Abu Rish.

Il prossimo passo è espandere i test nelle aree residenziali di Gaza, alcune delle più affollate al mondo, ha detto Abu Rish, ma il ministero della Sanità di Gaza ha affermato che soffre della mancanza di test disponibili.

La diffusione del virus nell'enclave arriva in mezzo a settimane di crescenti tensioni tra Hamas e Israele. Israele ha vietato il carburante e ha limitato l'ingresso di altri materiali nella Striscia di Gaza dopo che i terroristi hanno lanciato centinaia di palloni incendiari e diversi razzi in Israele.

Israele sostiene che le restrizioni sono necessarie per fare pressione su Hamas affinché reprima i palloni e i razzi, sebbene alcuni gruppi israeliani per i diritti umani l'abbiano definita una forma di punizione collettiva.

Nonostante il blocco di Hamas e le maggiori restrizioni israeliane, mercoledì i gruppi con sede a Gaza hanno continuato a lanciare i palloni, che hanno acceso decine di incendi e talvolta trasportano esplosivi, nel territorio israeliano.

Gli sforzi dell'inviato del Qatar Mohammad al-Emadi, arrivato martedì sera nella Striscia di Gaza, per mediare tra le due parti non hanno ancora riportato la calma nell'area. Si dice che Hamas chieda ulteriore sostegno finanziario al Qatar, che fornisce decine di milioni di dollari per un “Fondo per la ricostruzione” per la Striscia di Gaza.

A causa delle restrizioni imposte da Israele, Gaza sta attraversando una grave crisi elettrica. L'unica centrale elettrica della Strip, che funziona a gasolio, è stata chiusa due settimane fa.

La mancanza di energia ha colpito gli ospedali e le case. Gli abitanti di Gaza hanno visto le loro già scarse razioni di elettricità scendere fino a quattro ore al giorno.

Anche l'acqua corrente, un'altra necessità durante una pandemia, è limitata a causa delle interruzioni di corrente.

"Con l'acqua corrente disponibile solo poche ore al giorno, questo riduce la capacità delle persone di lavarsi le mani e proteggersi dal virus", ha detto il portavoce della Mezzaluna Rossa Suheir Zaqout.

Ti affidi a The Times of Israel per notizie accurate e approfondite su Israele e il mondo ebraico? Se è così, per favore unisciti The Times of Israel Community. Per soli $ 6 al mese, potrai:

  • Supporto il nostro giornalismo indipendente
  • Godere un'esperienza senza pubblicità sul sito ToI, app ed e-mail e
  • Ottenere accesso a contenuti esclusivi condivisi solo con la comunità ToI, come la nostra serie di tour virtuali Israel Unlocked e le lettere settimanali dell'editore fondatore David Horovitz.

Siamo davvero contenti che tu abbia letto Articoli di X Times of Israel nell'ultimo mese.

Ecco perché veniamo a lavorare ogni giorno - per fornire ai lettori più esigenti come te una copertura imperdibile di Israele e del mondo ebraico.

Quindi ora abbiamo una richiesta. A differenza di altre testate giornalistiche, non abbiamo creato un paywall. Ma poiché il giornalismo che facciamo è costoso, invitiamo i lettori per i quali The Times of Israel è diventato importante a sostenere il nostro lavoro unendosi The Times of Israel Community.

Per soli $ 6 al mese puoi aiutare a sostenere il nostro giornalismo di qualità mentre ti godi The Times of Israel SENZA PUBBLICITÀ, oltre ad accedere a contenuti esclusivi disponibili solo per i membri della community di Times of Israel.


USA-Cina: gli americani sono pronti per una (costosa) rottura?

Il Dipartimento del Commercio annuncia standard più severi per l'esportazione di alcune tecnologie sensibili in Cina.

I membri del Congresso inviano una lettera al Segretario di Stato Mike Pompeo incoraggiandolo a indagare sul ruolo del Partito comunista cinese in quello che dicono sia stato un insabbiamento delle origini del coronavirus e una campagna di disinformazione sull'epidemia.

E il presidente Donald Trump dichiara in una conferenza stampa che gli Stati Uniti cercheranno di richiedere alla Cina di "pagare molto" per una pandemia che ha avuto origine in Cina ma si è diffusa a livello globale per far ammalare milioni, uccidere centinaia di migliaia e far precipitare il mondo nella recessione.

Questa è solo una parte delle prove che le relazioni già difficili tra le due superpotenze mondiali hanno preso una brusca svolta in peggio a causa dell'epidemia.

Nota del redattore: in quanto servizio pubblico, tutta la nostra copertura sul coronavirus è libero. Nessun paywall.

Questo cambiamento sembra prendere piede non solo a Washington ma nel cuore dell'America – lo stato del Missouri ha intentato una causa contro Pechino chiedendo risarcimenti per i pesanti costi sostenuti per affrontare l'epidemia – e in un pubblico con una visione sempre più negativa della Cina.

A sei mesi dalle elezioni presidenziali statunitensi, potrebbe diventare un fattore una marea crescente di sentimento pubblico anti-cinese?

Per molti esperti nelle relazioni USA-Cina, le tensioni bilaterali generate dalla pandemia sono state finora limitate a versioni più dure e sicuramente più pubbliche di posizioni che stavano già percolando. Il Congresso aveva già i suoi bastonatori cinesi, l'amministrazione Trump stava già discutendo una posizione più dura rispetto a una cooperazione più profonda con la Cina, in particolare sul commercio.

Ma alcuni sostenitori di lunga data di un "disaccoppiamento" dalla Cina affermano che la pandemia offre la migliore opportunità dagli anni '70 per un solido dibattito nazionale sui meriti di una separazione significativa e guidata dalla politica. Un tale dibattito spazierebbe dal trasferimento di tecnologia e dalla dipendenza dei settori economici statunitensi dal commercio cinese all'acuta critica delle violazioni dei diritti umani da parte della Cina.

"Tre mesi fa avrei detto che non c'era alcuna possibilità di un serio disaccoppiamento dalla Cina, ma l'ambiente politico è cambiato", afferma Derek Scissors, esperto di relazioni economiche USA-Cina presso l'American Enterprise Institute di Washington.

“Non siamo ancora vicini ai passi seri – e che sarebbero costosi – necessari per separarci [da loro] e ridurre la nostra partecipazione al successo del modello economico cinese”, aggiunge. "Ma tutta l'indignazione per l'enorme sofferenza e l'impatto economico [della pandemia] ha aperto la porta a una rivalutazione della nostra relazione".

Più probabile di una nuova strategia cinese che si propone di ridurre i legami, dicono altri, è un'accelerazione e un'intensificazione delle azioni che erano già state perseguite o promosse da alcuni al Congresso e da alcuni analisti cinesi.

"Ciò che questo [aumento delle tensioni] sta realmente facendo è esacerbare le tendenze geopolitiche che abbiamo già visto negli ultimi anni", afferma Michael Auslin, un illustre ricercatore in Asia contemporanea presso la Hoover Institution della Stanford University a Stanford, in California. "Le tensioni stavano già crescendo".

Pertanto è probabile che ci sia una crescente pressione per l'azione su argomenti che imperversano da anni, dall'arresto del furto di proprietà intellettuale e dal rimpatrio delle catene di approvvigionamento fondamentali per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, al confronto con le attività espansionistiche della Cina nel Mar Cinese Meridionale.


Politica del CIO Modifica

Protezione del marchio Modifica

La tutela del marchio olimpico è stata oggetto di alcune critiche. Gli stessi anelli olimpici sono protetti nel Regno Unito dall'Olympic Symbol etc. (Protection) Act 1995 e dalle disposizioni stabilite dal London Olympic Games and Paralympic Games Act 2006, dal London Organizing Committee of the Olympic Games and Paralympic Games ( LOCOG) hanno il potere di prevenire l'uso improprio del marchio olimpico prima dei Giochi del 2012. Gli atti mirano a prevenire l'associazione commerciale non autorizzata con i giochi da parte dei commercianti (come l'utilizzo degli anelli olimpici in una vetrina) e a prevenire tentativi di commercializzazione di imboscate agli eventi dei giochi, ma i vincoli dettagliati nelle linee guida emesse da LOCOG sono stati criticati da alcuni commentatori come una forma di censura. [1] [2]

Le linee guida specificano una serie di loghi e design di marchi registrati, nonché alcune "Espressioni elencate" e parole protette che gli inserzionisti non possono utilizzare, tra cui le parole "Londra" e "2012". Anche se un inserzionista non menziona le Olimpiadi o non usa nessuna delle parole elencate, qualsiasi rappresentazione visiva o sonora di Londra e dello sport può essere considerata da un tribunale una violazione dei diritti di LOCOG e soggetta a una multa di £ 20.000 o possibile reclusione . [3] Un certo numero di persone e aziende sono cadute in violazione delle restrizioni tra cui un negozio di biancheria intima a Leicester, [4] e un caffè di Plymouth che vende baguette con torcia olimpica. [5] Un'eccezione a queste regole è stata negoziata con successo dalla catena di ristoranti Little Chef, che è stata autorizzata da LOCOG a continuare a vendere la loro "colazione olimpica" fritta perché l'articolo porta quel nome nel loro menu dal 1994. [6]

In un'intervista con il giornalista della BBC Evan Davis, Lord Coe ha sottolineato la necessità di proteggere i diritti degli sponsor ufficiali come BMW e Adidas che hanno contribuito ingenti somme di denaro ai Giochi. Il suo suggerimento che i visitatori ai giochi di Londra non sarebbero stati ammessi se indossassero una maglietta con il marchio Pepsi è stato successivamente ritrattato da LOCOG, che ha affermato che tali regole si sarebbero applicate solo a grandi gruppi di spettatori che indossavano abiti "visibilmente marchiati". [7]

La critica si è concentrata anche sui diritti esclusivi detenuti da alcuni sponsor per servire e pubblicizzare cibo in e vicino alle sedi olimpiche [ citazione necessaria ] McDonald's deteneva il diritto esclusivo di vendere patatine durante i giochi, impedendo ai negozi di alimentari indipendenti di servire patatine con qualsiasi pasto, anche se un'eccezione è stata negoziata con McDonald's per consentire la vendita del tradizionale fish and chips britannico.[8] I venditori di prodotti alimentari devono inoltre rispettare le specifiche dei punti vendita alimentari che richiedono un'esposizione prominente del marchio Coca-Cola con uno spazio limitato per i propri prodotti. [9]

Ammissibilità degli atleti sospesi per doping Modifica

Il CIO ha modificato la Carta Olimpica nel giugno 2008 al fine di vietare agli atleti sospesi per almeno sei mesi per un reato di doping di partecipare ai Giochi Olimpici dopo la fine della sospensione. Questa disposizione, nota come Regola di Osaka o Regola 45, è stata impugnata dinanzi alla Corte Arbitrale dello Sport. Nell'ottobre 2011 la corte ha ritenuto che la disposizione non fosse una regola di ammissibilità, ma una sanzione non prevista dal Codice mondiale antidoping e quindi non valida. [10] [11] Diversi atleti sono stati autorizzati a competere alle Olimpiadi estive del 2012 a seguito della sentenza, tra cui il campione olimpico in carica LaShawn Merritt (che è stato sospeso nel 2010 per un anno per aver assunto prodotti per l'ingrandimento dei genitali da banco, ExtenZe, che contiene lo steroide vietato deidroepiandrosterone) e Jessica Hardy una medaglia d'oro olimpica 2012. Nell'aprile 2012 la decisione è stata riconfermata, quando il tribunale ha ritenuto invalida una norma simile per la squadra britannica. [12] [13] Le sentenze hanno portato a richieste da parte del CIO di includere una disposizione simile alla Regola di Osaka nel prossimo Codice antidoping, che sarà in vigore dalle Olimpiadi estive del 2016. [14] [15]

Le donne partecipanti e l'hijab Modifica

Dopo una disputa iniziale, [16] il CIO e le organizzazioni sportive associate hanno permesso alle donne di partecipare ai giochi come atleti o funzionari mentre indossavano l'hijab. [17] Secondo l'Associated Press, i religiosi e gli attivisti religiosi in alcuni paesi volevano uniformi più modeste. [18]

Secondo Sport Illustrati, i critici hanno accusato il fatto che consentire il copricapo violasse la Regola 50 del CIO che proibisce le manifestazioni religiose nei luoghi olimpici e che i paesi che richiedevano il copricapo per le loro rappresentanti femminili praticavano l'apartheid di genere e hanno affermato che ciò dovrebbe richiedere la stessa posizione che il CIO ha preso contro l'apartheid sudafricano bandendo quel paese dalle Olimpiadi per 21 anni. Un gruppo chiamato London 2012: Justice for Women ha protestato contro la concessione dell'hijab da parte del CIO mettendo una copia della carta olimpica in una bara e poi gettandola dal Westminster Bridge, mentre una band suonava musica funebre. [19]

Sponsor Modifica

Mangiare sano Modifica

Sono state criticate le aziende che producono cibo spazzatura o cibi e bevande altrimenti non salutari sono i principali sponsor delle Olimpiadi, in particolare McDonald's, Coca-Cola, Cadbury e Heineken, che apparentemente sono in conflitto con l'ideale olimpico di salute e benessere. [20] [21] [22] [23] [24] Tra i critici c'erano il Chief Medical Officer of Wales, il dottor Tony Jewell, [25] e il capo della scienza sportiva del Team GB. [26] L'Assemblea di Londra ha approvato una mozione che chiede il divieto degli sponsor di cibo spazzatura. [27]

Gli sponsor sono stati difesi sulla base del fatto che forniscono un reddito significativo per l'evento. [21] Jacques Rogge, presidente del CIO, ha riconosciuto le preoccupazioni ma ha notato l'importanza del denaro degli sponsor e ha affermato che la questione dell'obesità è stata sollevata con tali sponsor. [28] Anche McDonald's e Coca-Cola hanno difeso il loro coinvolgimento, affermando che un'alimentazione sana era responsabilità dell'individuo di fare le proprie scelte di acquisto. [29] La politica di LOCOG per la fornitura di cibo stabilisce una serie di obiettivi tra cui la diversità, l'igiene, la salute, la nutrizione e la sostenibilità. [30]

Servizi di pagamento Modifica

I servizi di pagamento elettronico per l'emissione di biglietti olimpici e nelle sedi olimpiche sono stati forniti esclusivamente da Visa in base ai termini dell'accordo di sponsorizzazione globale con il CIO. Ciò ha portato a critiche durante la vendita dei biglietti prima dei Giochi [31] e a denunce di inaffidabilità dei sistemi di pagamento e di mancanza di sportelli bancomat (in particolare per i titolari di carte diverse da quelle fornite da Visa) per ottenere contanti negli impianti olimpici durante i Giochi. [32]

Sicurezza Modifica

Siti di difesa aerea Modifica

La decisione del Ministero della Difesa di posizionare soldati armati di missili terra-aria Starstreak in cima all'edificio Lexington, un condominio residenziale a Bow, è stata impugnata in tribunale il 10 luglio dai residenti di un'altra torre Fred Wigg Tower a Leytonstone , a est di Londra, dove dovevano essere posizionati i missili, ai sensi dell'articolo 8 e dell'articolo 1 del Protocollo 1 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo, per le preoccupazioni che i missili li rendevano un obiettivo terroristico. La sentenza del giudice Haddon-Cave era favorevole all'ubicazione dei missili sulla Fred Wigg Tower. Ha affermato nella sua sentenza

I residenti erano sotto una sorta di malinteso riguardo alle attrezzature e ai rischi. L'impegno volontario del Ministero della Difesa con la comunità sui piani è stato immacolato e i residenti che hanno contestato i siti missilistici avevano frainteso i fatti. [33] [34] [35]

David Enright, l'avvocato che rappresenta i residenti, ha dichiarato dopo la sentenza:

La chiara implicazione della sentenza odierna è che il Ministero della Difesa ha ora il potere di militarizzare le abitazioni private di qualsiasi persona. [33] [34] [35]

Carenza di guardie di sicurezza Modifica

Nel luglio 2012 la società di sicurezza privata G4S, che era stata incaricata di fornire personale di sicurezza per le Olimpiadi, ha rivelato di non essere riuscita a reclutare e formare abbastanza personale per i Giochi. Il deficit è stato compensato dispiegando 3.500 soldati delle forze armate britanniche. Rapporti nei media hanno affermato che alcune reclute non erano in grado di parlare un inglese adeguato. [36] [37] Il Parlamento del Regno Unito ha condotto un'inchiesta sulla questione e un rapporto pubblicato ha affermato che G4S "deve sostenere il costo del suo fallimento olimpico". [38]

Questioni di nazionalità Modifica

Disputa delle Isole Falkland Modifica

Il 2 maggio 2012, nel 30° anniversario dell'affondamento dell'incrociatore argentino ARA Generale Belgrano, [39] un film pubblicitario raffigurante il capitano della squadra di hockey argentina, Fernando Zylberberg, che si allena a Stanley, nelle Isole Falkland, è stato trasmesso in Argentina con lo slogan "Per competere sul suolo britannico, ci alleniamo sul suolo argentino". [40] Mentre è stato affermato da diversi importanti giornali argentini che il film non era stato commissionato dal governo argentino, essendo stato prodotto dall'ufficio locale dell'agenzia pubblicitaria Young & Rubicam, i diritti sono stati acquistati dall'Ufficio di il presidente per la trasmissione nazionale. [41] Una dichiarazione del CIO affermava che "i giochi non dovrebbero essere parte di una piattaforma politica", [42] mentre il presidente del Comitato olimpico argentino Gerardo Werthein ha affermato che "i Giochi olimpici non possono essere utilizzati per compiere gesti politici". [43] Zylberberg ha dichiarato di non essere a conoscenza del fatto che il film sarebbe stato utilizzato come pubblicità politica. [41] Successivamente non è stato selezionato per la squadra di hockey argentina. [44]

Esposizione delle bandiere di Regent Street Modifica

Come parte della preparazione ai Giochi, le bandiere di tutte le nazioni in competizione sono state sospese sulle strade in un'esibizione intorno al West End di Londra dalla Regent Street Association (RSA). Incluso in questo era la bandiera della Repubblica di Cina, il nome ufficiale di Taiwan. [45] Dal 1981, la Repubblica di Cina (ROC) non è stata autorizzata a partecipare alle Olimpiadi con il proprio nome, utilizzando invece il nome "Taipei cinese", insieme alla bandiera del Comitato olimpico cinese di Taipei, che non è Bandiera nazionale di Taiwan. In tutti gli eventi e le pubblicazioni olimpiche ufficiali, devono essere utilizzati il ​​nome e i simboli di Taipei cinese. Poiché l'esposizione della bandiera non era collegata a LOCOG, non era soggetta alle regole del marchio olimpico. Tuttavia, i funzionari della Repubblica popolare cinese hanno presentato una denuncia al Foreign and Commonwealth Office (FCO) sull'esposizione della bandiera ROC, a seguito della quale l'FCO ha consigliato alla RSA di sostituire la bandiera ROC con la bandiera olimpica cinese di Taipei. [46] La rimozione della bandiera nazionale ha portato a una denuncia ufficiale dalla Repubblica di Cina, con il rappresentante senior, Shen Lyu-shun, che scrive alla RSA affermando che "la nomenclatura relativa alla partecipazione di Taiwan alle Olimpiadi non deve essere applicata all'esposizione delle bandiere in strada", e che questioni come questa rientrano "nell'ambito della libertà di parola" e "non devono essere oggetto di ingerenza da parte di terzi". [45]

I luoghi di nascita dei concorrenti nelle biografie Modifica

Una denuncia da parte del Ministero degli Esteri dell'Ucraina è stata presentata sulle biografie dei membri della squadra olimpica russa pubblicate sul sito web ufficiale dei Giochi di Londra 2012. Le biografie si riferivano ai luoghi di nascita ucraini degli atleti come situati in Russia. [47] Trenta atleti identificati come non nati in Russia avevano riferimenti al luogo di nascita errati. Anche il Comitato Olimpico della Georgia si era lamentato e aveva chiesto correzioni. [47] Gli esempi includevano il luogo di nascita del lottatore Besik Kudukhov a Tskhilon nell'Ossezia del Sud, il pugile David Ayrapetyan nato a Baku, la capitale dell'Azerbaigian, e il sollevatore di pesi Alexandr Ivanov di Rustavi in ​​Georgia. [47] Izabella Siemicks, un portavoce del LOCOG, ha affermato che le informazioni biografiche originali erano state fornite dai Comitati Olimpici Nazionali. [47] LOCOG si scusò anche per un errore nel programma ufficiale della partita per la prima partita della Gran Bretagna nel torneo di calcio maschile, descrivendo erroneamente il membro della squadra gallese Joe Allen come inglese. [48]

Atlete di tutti i CNO Modifica

Dopo le Olimpiadi estive del 2008, Brunei, Qatar e Arabia Saudita sono stati gli unici tre NOC a non aver mai inviato una donna. Sono stati messi sotto pressione per includere le atlete nelle loro squadre. Tutti e tre i NOC hanno inviato atlete alle Olimpiadi estive del 2012, con il Brunei e il Qatar che hanno selezionato portabandiera donne alla cerimonia di apertura. L'Arabia Saudita è stata l'ultima NOC a selezionare una concorrente femminile. Il 3 agosto 2012, l'atleta del Brunei Maziah Mahusin ha preso parte alle manche dei 400 metri femminili e ha assicurato che tutti i CNO attuali abbiano avuto almeno una donna alle Olimpiadi. [49] [50] [51]

Cerimonia di apertura Memoriale di Monaco Modifica

Come avevano fatto prima di tutti i Giochi Olimpici dal 1976, le restanti vedove degli 11 atleti israeliani assassinati da Settembre Nero alle Olimpiadi estive del 1972 a Monaco di Baviera fecero una campagna affinché il CIO includesse un minuto di silenzio durante la cerimonia di apertura. La proposta è stata respinta dal presidente del Cio Jacques Rogge, che ha affermato che le sue "mani legate" dai voti di 46 membri arabi e musulmani ammessi al Comitato olimpico internazionale. [52]

Modifica logo

Il design per il logo dell'evento è stato accolto con risposta negativa. Una pubblicità con il logo visualizzato in tutti i suoi colori è stata segnalata da Epilepsy Action per aver causato molte persone a sperimentare crisi epilettiche. [53]

Ritardo del nastro Modifica

NBC, Nine Network e Prime TV sono stati criticati dai loro telespettatori per aver ritardato le Olimpiadi e aver preso decisioni editoriali discutibili e schemi di visione complicati. [54] [55] [56] [57]

Cerimonia di apertura Modifica

Parade of Nations Gatecrasher Modifica

Una donna sconosciuta si è schiantata in abiti civili ed è stata vista camminare alla testa della marcia della squadra olimpica indiana durante la Parata delle Nazioni. La sua presenza ha attirato l'attenzione dei media in tutta l'India e ha sollevato interrogativi sulla sicurezza ai Giochi Olimpici. La donna è stata successivamente identificata come Madhura Nagendra, una studentessa laureata di Bangalore che vive a Londra e ballerina in una parte della cerimonia di apertura. [58] Il 31 luglio 2012, LOCOG si è scusato con il contingente indiano per l'incidente. [59]

Problemi organizzativi Modifica

Posti vuoti Modifica

I posti vuoti agli eventi olimpici sono stati segnalati durante i primi due giorni dei giochi. Sebbene sia stato segnalato che gli eventi sono stati esauriti, sono stati osservati molti posti vuoti in aree altamente visibili in più sedi. Sebastian Coe, il capo di LOCOG, ha dichiarato in una conferenza stampa il 29 luglio che i posti erano riservati alla "famiglia olimpica e agli sponsor" e che gli eventi erano altrimenti "rimpiccioliti al limite". I posti vuoti provenivano anche da NOC che non avevano esaurito l'intera dotazione e non avevano restituito i biglietti non assegnati. Coe ha dichiarato che LOCOG avrebbe indagato sulle affermazioni sui posti vuoti. [60] L'affermazione secondo cui i posti sono stati assegnati agli sponsor ha portato a smentite da parte degli sponsor, con British Airways che ha affermato di aver restituito i biglietti che non poteva distribuire e McDonald's che ha affermato che tutti i loro biglietti erano stati utilizzati. [61] LOCOG è riuscito a recuperare alcuni posti "VIP" che non sarebbero stati utilizzati e li ha resi disponibili per la vendita. Il 31 luglio, ad esempio, sono stati messi in vendita al pubblico i biglietti per 3.800 posti recuperati. [62]

La distribuzione dei biglietti segue questo sistema: il 75% è venduto al grande pubblico, il 12% va ai Comitati Nazionali dei paesi partecipanti per la vendita nei loro paesi, l'8% è per gli sponsor e il 5% per la "famiglia olimpica" (compreso il CIO e organizzazioni olimpiche nazionali). [63] È difficile prevedere se i biglietti dati a vari sponsor e funzionari olimpici verranno effettivamente utilizzati, ed è anche difficile reimmetterli in circolazione all'ultimo minuto. [63]

Evento di tiro con l'arco non pubblico Modifica

Venerdì 27 luglio, lo stesso giorno della cerimonia di apertura, ma dopo l'inizio dei primi eventi sportivi fuori Londra (nel calcio), c'è stata confusione e delusione in alcuni tifosi olimpici quando è stato loro negato l'accesso a quello che pensavano fosse il primo evento di competizione a Londra. Avevano frainteso l'uso da parte di LOCOG della frase "senza biglietto" per indicare che un round di qualificazione di tiro con l'arco al campo di cricket di Lord sarebbe stato aperto al pubblico gratuitamente, in modo simile ad altri eventi come le gare di bici da strada o maratona. Inoltre, ad alcuni erano stati venduti biglietti falsi per l'evento da un sito web illegale. LOCOG ha dichiarato: "I biglietti non sono stati pubblicizzati o venduti da Locog per l'evento della classifica di tiro con l'arco. Abbiamo sempre chiarito che i turni preliminari non sono aperti agli spettatori. Ci sono un certo numero di siti web non ufficiali che affermano di vendere i biglietti, quindi consigliamo alle persone di essere estremamente cauti e vigili quando si tenta di acquistare i biglietti e acquistare solo da una fonte ufficiale". [64]

Confusione delle bandiere della Corea del Nord e della Corea del Sud Modifica

Durante il torneo di calcio femminile della prima giornata, il 25 luglio, sul display elettronico di Hampden Park è stata erroneamente esposta la bandiera della Repubblica di Corea (Corea del Sud) al posto di quella della Repubblica Democratica Popolare di Corea (Corea del Nord). La squadra nordcoreana è uscita dal campo in segno di protesta per aver visto la bandiera sudcoreana esposta con i loro nomi e si è rifiutata di riscaldarsi mentre veniva esposta la bandiera. La partita tra Corea del Nord e Colombia è stata ritardata di poco più di un'ora, quindi la partita è iniziata dopo la rettifica dell'errore. [65] LOCOG si scusò per l'errore e disse che avrebbe fatto sforzi per garantire che un simile incidente non si ripetesse [66] [67] tuttavia, la dichiarazione del comitato organizzatore doveva essere ripubblicata perché non utilizzava i titoli ufficiali delle nazioni (come utilizzato dal CIO) "Repubblica di Corea" e "Repubblica democratica popolare di Corea". [68]

Problemi di concorrenza Modifica

Sprint a squadre di ciclismo maschile Modifica

Il 2 agosto, il ciclista britannico Philip Hindes, durante un'intervista nella zona mista per i media subito dopo la gara, ha dichiarato di essere caduto deliberatamente in un round precedente perché non gli piaceva la partenza che aveva avuto. Hindes ha riaffermato ciò che ha detto in precedenza in un'intervista alla BBC poco dopo: "L'ho fatto solo per riavviare. Il mio primo non è stato il massimo, quindi ho pensato di riavviare". Il team britannico in seguito ha risposto affermando che si trattava di un malinteso e che i commenti erano andati persi nella traduzione, citando che l'inglese non era la prima lingua di Hindes. Hindes ha anche ritrattato i suoi commenti originali e ha detto che ha appena perso il controllo ed è caduto. [69] [70] Nello Sprint a squadre, ai ciclisti è consentito un riavvio se cadono o hanno un incidente meccanico. L'Union Cycliste Internationale ha affermato che il risultato della gara di qualificazione "non era in discussione" e il Comitato olimpico internazionale ha affermato che non indagherà. La squadra francese, arrivata seconda, ha accettato il risultato, ma ha anche suggerito di modificare il regolamento dello sprint di squadra. [71]

Judo 66 kg maschile Modifica

Il 29 luglio in un quarto di finale nella categoria 66 kg, il judoka sudcoreano Cho Jun-ho ha ricevuto una decisione unanime per 3-0 che aveva battuto il giapponese Ebinuma Masashi. Quasi subito è intervenuto Marius Vizer, capo della Federazione Internazionale di Judo, che ha tenuto un incontro con l'arbitro di gara e due giudici. Poco dopo i tre arbitri tornarono al tappeto e ribaltarono la loro decisione originale dichiarando Masashi il vincitore per 0-3. [72] I funzionari sudcoreani hanno lanciato un appello senza successo e il risultato è stato confermato. [73]

Partite di doppio di badminton femminili Modifica

Una revisione di due partite della competizione di doppio femminile di Badminton giocata il 31 luglio è stata condotta dopo che è emerso che, essendosi già qualificate per la fase a eliminazione diretta, le giocatrici di entrambe le squadre in ogni partita avevano tentato di perdere le ultime partite della fase a gironi al fine di ottenere un pareggio più favorevole nei quarti di finale. Le partite erano tra i cinesi Wang Xiaoli / Yu Yang e Jung Kyung-eun / Kim Ha-na della Corea del Sud nel Gruppo A e Ha Jung-eun / Kim Min-jung della Corea del Sud contro Meiliana Jauhari / Greysia Polii dell'Indonesia nel Gruppo C. Dopo gli errori ha iniziato a verificarsi durante i tiri di routine in entrambe le partite, compresi i tiri lunghi e i servizi a rete, la folla ha reagito male, [74] [75] e la partita tra Yu Yang e Wang Xiaoli della Cina e Jung Kyung e Kim Ha Na del sud La Corea non ha presentato scambi di più di quattro colpi. [76]

Nella seconda partita, un arbitro del torneo inizialmente ha emesso un cartellino nero per squalificare i giocatori ma, dopo che gli allenatori della squadra hanno discusso, questo è stato annullato, il gioco è stato permesso di continuare mentre monitorava il procedimento. Sia la partita precedente che quella successiva sono state infine giocate fino alla conclusione, completando il sorteggio per i quarti di finale (i gironi B e D si sono conclusi all'inizio della giornata). Il delegato tecnico Paisan Rangsikitpho ha dichiarato dopo la partita del Gruppo A: "Se è vero quello che sento, è un peccato e non mi piace. E non accetterò nulla che non mi piaccia affatto. È non di buon umore. Chiedo scusa al pubblico, mi scuso per tutti e non sono contento". [77]

Il 1 agosto 2012, a seguito della revisione, tutti e otto i giocatori sono stati espulsi dal torneo dalla Federazione mondiale di badminton, dopo essere stati giudicati colpevoli di "non aver usato i migliori sforzi" e "condotta in modo chiaramente offensivo o dannoso per lo sport". ". [78]

Tempismo e fascino della spada individuale femminile Modifica

Lo schermidore sudcoreano Shin A-Lam è stato coinvolto in una prolungata controversia all'ExCeL Center il 30 luglio 2012.[79] Sembrava battere la sua avversaria Britta Heidemann, [80] ma un problema si è sviluppato intorno al cronometro: dopo l'ultimo tentativo fallito di Heidemann di rompere il pareggio, l'arbitro ha chiamato uno "stop" per fermare l'incontro. Tuttavia, pochi secondi dopo e nonostante l'incontro fosse stato fermato, l'orologio continuò a contare alla rovescia fino a zero. Dal momento che un minuto supplementare deve essere considerato nella sua interezza, l'arbitro ha seguito la regola FIE t.32-3 [81] e ha affrontato questo errore dell'orologio o errore del cronometrista facendo azzerare l'orologio a un secondo, il più basso possibile dell'orologio collocamento. Quando gli schermitori hanno ripreso le loro posizioni, Heidemann ha segnato il punto vincente. [82]

A Shin è stato richiesto di sedersi sulla pista per quasi un'ora, spesso singhiozzando apertamente, mentre i suoi allenatori hanno presentato una denuncia ufficiale, spingendo un annunciatore presso la sede a confermare che lo spostamento dalla pista sarebbe stato visto come un'indicazione della sua accettazione della sentenza contro sua. [83] Dopo aver perso la protesta, Shin ha combattuto, e ha perso, contro Sun Yujie della Cina trenta minuti dopo nella partita per la medaglia di bronzo. [84]

A Shin è stata poi offerta una "medaglia speciale" dalla Federazione Internazionale di Scherma, ma non è stata placata dalla prospettiva del premio, "non mi fa sentire meglio. Non è una medaglia olimpica", ha detto. Il presidente del Comitato olimpico coreano Park Yung-Sung ha commentato l'offerta dicendo che "sanno che sono molto dispiaciuti per lei e devono riconoscere il suo spirito sportivo". [85]

Dopo questo incidente, le regole sono state cambiate ed è ora obbligatorio che l'apparecchio mostri le cifre ai centesimi di secondo a partire dai 10 secondi sull'orologio.

Sprint a squadre di ciclismo femminile Modifica

I cinesi Gong Jinjie e Guo Shuang hanno stabilito due volte il record del mondo, nelle qualifiche e nel primo turno, e sono arrivati ​​primi in finale in 32.619. Tuttavia, la squadra è stata successivamente squalificata per una presunta infrazione alla "staffetta anticipata" e retrocessa alla medaglia d'argento, e la squadra tedesca al secondo posto è stata promossa all'oro. L'allenatore della squadra cinese Daniel Morelon ha lamentato che i giudici si sono rifiutati di fornire "riprese video della gara al rallentatore" e hanno fornito solo una "vaga spiegazione" per l'infrazione che avrebbero commesso. [86] Ha continuato a proclamare che la squadra cinese è stata "derubata" di una medaglia d'oro. [87]

Arbitraggio boxe maschile Modifica

L'arbitro Ishanguly Meretnyyazov è stato espulso dai giochi dopo l'incontro maschile di 56 kg agli ottavi di finale tra il giapponese Satoshi Shimizu e l'azero Magomed Abdulhamidov. Durante il terzo round del combattimento, Abdulhamidov è stato sbattuto a terra sei volte. Meretnyyazov non è riuscito a emettere un conteggio di otto in nessuno dei sei casi. [88] I giudici hanno assegnato la vittoria ad Abdulhamidov, decisione poi ribaltata dall'AIBA. L'AIBA ha indicato che il combattimento avrebbe dovuto essere interrotto e assegnato a Shimizu dopo tre atterramenti. [89] Prima delle Olimpiadi di Londra, l'Azerbaigian aveva affrontato polemiche per quanto riguarda un pagamento di $ 9 milioni a WSB e sono emerse voci secondo cui l'Azerbaigian aveva corrotto l'AIBA per due medaglie d'oro durante le Olimpiadi di Londra 2012. [90]

L'arbitro tedesco Frank Scharmach è stato sospeso per cinque giorni dopo aver squalificato l'iraniano Ali Mazaheri per eccessiva tenuta durante il suo incontro con il cubano José Larduet. [88]

In un altro incontro, il campione del mondo ucraino Evhen Khytrov ha perso contro il britannico Anthony Ogogo dopo un countback 18-18, nonostante due atterramenti. Il Comitato Olimpico Nazionale dell'Ucraina ha protestato contro la decisione dell'AIBA. [91]

Il canadese Custio Clayton ha perso contro il pugile britannico Freddie Evans nei quarti di finale dei pesi welter quando Evans, a cui è stato assegnato il combattimento su un conto alla rovescia, è stato ammonito tre volte separate per aver tenuto durante l'incontro, ma non è stato penalizzato di un punto per l'infrazione come richiesto dalle regole . Il Canada ha impugnato la decisione, ma l'AIBA ha invece stabilito che Evans è stato "erroneamente ammonito" e, di conseguenza, non ha meritato alcuna detrazione di punti. [92] [93]

Finale 100 m rana maschili Modifica

Cinque giorni dopo aver stabilito un nuovo record mondiale nella finale dei 100 m rana in rotta verso una medaglia d'oro, il sudafricano Cameron van der Burgh ha dichiarato di aver usato "calci delfino" illegali mentre era sott'acqua dopo la partenza e le virate. Van der Burgh ha affermato di aver dovuto infrangere la regola perché è fatto così comunemente da molti rana internazionali, dicendo: "Si arriva al punto in cui se non lo fai rimani indietro o ti dai uno svantaggio". Ci sono state lamentele da parte di altri nuotatori e federazioni di nuoto, con molte richieste alla FINA di introdurre filmati subacquei per aiutare gli ufficiali di gara, ma nessuna protesta ufficiale è stata lanciata contro van der Burgh, che manterrà la sua medaglia e il suo record. [94]

Manche di atletica leggera 800 m maschili Modifica

Durante una gara preliminare degli 800 m, il corridore algerino Taoufik Makhloufi ha smesso di correre dopo soli 200 m ed è uscito di pista. È stato suggerito che smettesse deliberatamente di correre per salvarsi per la corsa dei 1500 m del giorno successivo, dove era immaginato come un vincitore di una medaglia, [95] e che i funzionari algerini avevano fallito in precedenza nei loro tentativi di ritirarlo in tempo da la gara degli 800 metri. [96] Makhloufi è stato espulso dai Giochi dalla IAAF, che lo ha accusato di non aver compiuto uno sforzo onesto, violando l'ideale olimpico, ma i funzionari algerini hanno presentato una protesta ufficiale, affermando che Makhloufi si è ritirato dalla gara a causa di un infortunio al ginocchio. Dopo essere stato visitato dai medici, Makhloufi è stato reintegrato in tempo per la finale dei 1500 m. Ha poi vinto la medaglia d'oro nella gara dei 1500 m. [95] "Ogni persona che vince una gara dimentica i suoi dolori" ha detto Makhloufi. [97]

Altra modifica

Problemi comportamentali degli atleti Modifica

Il calciatore svizzero Michel Morganella è stato rimandato a casa dalla squadra di calcio svizzera dopo aver inviato un tweet dopo la sconfitta per 2-1 contro la Corea del Sud, dicendo che i sudcoreani "possono andare a fuoco" e si sono riferiti a loro come "un branco di mongoloidi". Gian Gilli, direttore del Comitato olimpico svizzero, ha affermato che il tweet "discriminava, insultava e violava la dignità della squadra di calcio e del popolo sudcoreano". [98]

I nuotatori australiani Nick D'Arcy e Kenrick Monk dovevano originariamente essere rimandati a casa una volta concluso il programma di nuoto dei Giochi dopo aver pubblicato una foto su Facebook che li mostrava in posa con le pistole che si riteneva portassero discredito allo sport. [99] [100] [101] Il Comitato olimpico australiano ha successivamente concesso alla coppia una tregua che ha permesso loro di rimanere e unirsi alla famiglia e agli amici per una vacanza in Europa. Ai due è stato però richiesto di lasciare il Villaggio Olimpico e di cedere il loro accreditamento olimpico dopo la conclusione del programma di nuoto. D'Arcy e Monk si sono impegnati a non utilizzare i social media durante il resto dei Giochi come parte dell'accordo. [102] Monk aveva già suscitato polemiche quando aveva ammesso di aver mentito alla polizia quando era stato interrogato sulla causa di un incidente durante una sessione di allenamento, [103] [104] mentre D'Arcy era stato rimosso dalla squadra australiana per il Beijing Olimpiadi dopo essere stato accusato di aggressione. [105] [106] Quando si discute del prossimo evento di D'Arcy, il giornalista Steve Price ha commentato "Non mi interessa se annega". [107]

La vogatrice tedesca Nadja Drygalla ha lasciato volontariamente il villaggio olimpico il 3 agosto dopo che erano sorte polemiche sulla sua relazione con un politico di estrema destra neonazista. [108] Secondo quanto riferito, il fidanzato di Drygalla è un membro di spicco dei "National Socialists di Rostock", e a quanto pare ha combattuto un'elezione statale per il Partito Nazionale Democratico di estrema destra. [109]

Il vogatore australiano Josh Booth, che ha gareggiato nell'otto maschile, è stato espulso dalla squadra australiana dopo aver vandalizzato i negozi mentre era ubriaco. [110]

Il velocista kittian Kim Collins - che portava la bandiera di St. Kitts e Nevis alla cerimonia di apertura - è stato rimosso dai 100 metri maschili prima delle manche dal Comitato Olimpico di St. Kitts e Nevis, secondo quanto riferito dopo aver lasciato il villaggio degli atleti senza il permesso di passare una notte in albergo con sua moglie. [111] Il comitato olimpico nazionale ha risposto, affermando che Collins aveva ripetutamente ignorato i tentativi dei funzionari di contattarlo e non si era registrato per i suoi eventi come gli era stato richiesto. [111] Collins fu rimandato a casa, essendo stato cancellato il suo accredito per accedere al Villaggio Olimpico. [112]

Dopo che la Corea del Sud ha sconfitto il Giappone nella partita per la medaglia di bronzo al Millennium Stadium di Cardiff il 10 agosto, il giocatore sudcoreano Park Jong-Woo ha camminato per il campo tenendo in mano uno striscione con un messaggio scritto in coreano, "독도는 우리 땅!" (dokdo neun uri ttang illuminato. "Dokdo è il nostro territorio!). [113] Poiché gli statuti sia del CIO che della FIFA vietano qualsiasi dichiarazione politica fatta dagli atleti nei rispettivi eventi sportivi, il CIO ha escluso Park dalla cerimonia della medaglia di bronzo e non gli ha permesso di ricevere la sua medaglia. [114] [115] Inoltre, ha chiesto alla FIFA di disciplinare Park e ha affermato che potrebbe decidere su ulteriori sanzioni in un secondo momento.[116] [117] La ​​FIFA non è riuscita a raggiungere una conclusione sul caso in una riunione presso il suo La sede centrale di Zurigo si è tenuta il 5 ottobre e la commissione disciplinare ha discusso di nuovo il caso la settimana successiva [118], quindi non è riuscito a raggiungere nuovamente un verdetto. Il caso è stato nuovamente ascoltato dalla commissione il 20 novembre, [119] e la FIFA ha deciso Il 3 dicembre ha sospeso Park per due partite dopo che era stato ritenuto aver violato il Codice Disciplinare FIFA e il Regolamento dei Tornei Olimpici di Calcio La FIFA ha anche imposto un avvertimento alla Korea Football Association e le ha ricordato il suo obbligo di istruire adeguatamente i suoi giocatori su tutte le norme pertinenti e sui regolamenti applicabili prima dell'inizio di qualsiasi competizione, al fine di evitare tale incidente in futuro. La Korea Football Association è stata avvertita che se incidenti di tale natura dovessero ripetersi in futuro, la Commissione Disciplinare FIFA potrebbe imporre sanzioni più severe alla Korea Football Association. [120]

Sette atleti camerunesi sono scomparsi durante la partecipazione alle Olimpiadi, [121] tra cui il portiere di riserva Drusille Ngako, il nuotatore Paul Ekane Edingue e i pugili Thomas Essomba, Christian Donfack Adjoufack, Abdon Mewoli, Blaise Yepmou Mendouo e Serge Ambomo. [122]

La tecnologia nel ciclismo su pista Modifica

Il Team GB Cycling ha introdotto nuove biciclette per le Olimpiadi di Londra 2012 [123] che successivamente hanno superato Australia e Francia con margini superiori alle attese. [124] In Francia la performance fu accolta con sospetti e accuse di imbroglio, che furono difese con veemenza dal Primo Ministro britannico, David Cameron. [125] L'ex capo della ricerca e sviluppo del British Cycling Team, Chris Boardman, ha affermato che ogni singolo componente della bicicletta è stato esaminato e dichiarato idoneo all'uso dall'UCI, [126] tuttavia, Joe Lindsey della rivista Bicycling ha affermato che lo spirito di la parità era stata rotta. [127] [128] [129] Il ciclista campione del mondo francese Grégory Baugé ha chiesto agli inglesi di rivelare il loro segreto, ma lo specialista di omnium francese Bryan Coquard ha sostenuto gli inglesi, credendo che il segreto sia la migliore attrezzatura rivelata all'ultimo momento, affermando anche: "[Gli] australiani non hanno corso in modo coeso". [130] Quando gli è stato chiesto se la "guerra ad alta tecnologia" tra grandi squadre nazionali metterà altri paesi in svantaggio, Chris Boardman ha risposto: "Beh, mi piacerebbe pensare quindi, non abbiamo fatto il nostro lavoro se non lo sono". [126] [131] [132] Il team britannico sottolinea che le prestazioni si ottengono attraverso "guadagni marginali", compreso l'addestramento e la preparazione. [131] [132] Il vantaggio in casa è stato dato come possibile motivo per la prestazione britannica con la medaglia d'oro omnium Laura Trott che ha dichiarato: "Ho appena iniziato e il pubblico mi ha appena portato a casa". [133]


Guarda il video: Հռոմում կայացել է փառատոնի ջահի վառման արարողությունը (Gennaio 2022).