Informazione

HMS Neptune guida la linea di Dreadnoughts


HMS Neptune guida la linea di Dreadnoughts

Qui vediamo la corazzata HMS Nettuno alla guida di una linea di Dreadnought. Il Nettuno può essere identificato da una combinazione degli alberi a doppio treppiede con un fumaiolo centrale, la torretta singola davanti al ponte, la forma della prua e il cannone di sinistra (appena) visibile (visto sotto la parte posteriore dei due alberi).


"Sondaggio sulle corazzate della prima guerra mondiale nell'argomento 1:2400"

Tutti i membri in regola sono liberi di postare qui. Le opinioni espresse qui sono esclusivamente quelle dei poster e non sono state approvate né approvate da La pagina delle miniature.

Ricorda che alcuni dei nostri membri sono bambini e agiscono in modo appropriato.

Aree di interesse

Articolo di notizie sull'hobby in primo piano

Sito di lavoro di taglio del legno A disposizione

Link in primo piano

Il National WWI Museum and Memorial porta nuova vita ai vecchi media con le GIF

Sondaggio attuale

Ribellione dei Boxer: fazione preferita?

Recensione del libro in primo piano

Grandi nomi di famiglia britannici e la loro storia

3.291 visite dall'8 feb 2012
�-2021 Bill Armintrout
Commenti o correzioni?

Dal momento che la revisione pre-dreadnought in scala 1:2400 ha provocato alcune discussioni sui modelli di dreadnought, potrebbe anche iniziare l'indagine sui dreadnought ora piuttosto che aspettare una settimana come avevo previsto:

I Dreadnought sono davvero ciò che attrae le persone nel gioco delle azioni navali della prima guerra mondiale. Sebbene le azioni che coinvolgevano cacciatorpediniere, torpediniere, incrociatori leggeri, incrociatori corazzati e pre-dreadnought fossero più numerose e piuttosto interessanti, sono lo Jutland e il Dogger Bank che hanno catturato l'immaginazione dei wargamer. Quindi la disponibilità di buoni modelli di dreadnought è praticamente la linea di fondo quando si tratta del successo di qualsiasi scala di miniature.

Ci sono più opzioni per i modelli dreadnought in scala 1:2400. Mentre le opzioni per incrociatori leggeri, incrociatori corazzati, cacciatorpediniere e pre-dreadnought possono essere più limitate, con le corazzate il flusso di modelli si estende in un delta di quattro canali principali di scelta:

#1 Come sempre, Panzerschiffe ha l'elenco più ampio e completo di offerte, comprese quasi tutte le dreadnought vintage della prima guerra mondiale (ad eccezione delle classi giapponesi Kongo, USA Nevada e Arizona). La filosofia e l'angolo artistico sono coerenti con quelli del resto della linea Panzerschiffe: forniscono un "modello di riconoscimento" pulito e conveniente, a basso dettaglio, ben fuso e abbastanza robusto da resistere a maneggiamento e utilizzo ripetitivi. Questi sono modelli per wargame. Collezionare quasi tutte le navi della prima guerra mondiale più moderne da Panzerschiffe è in realtà un progetto economicamente fattibile, dato che i modelli di dreadnought hanno un prezzo di $ 4,00 e 160 USD o $ 5,00 e 160 USD per modello, mentre gli incrociatori leggeri di supporto costano $ 3,00 e #160 USD per modello e i cacciatorpediniere e le torpediniere di supporto costano $ 1,50 e 160 USD per modello.

Fino agli anni recenti era difficile farsi un'idea di come fosse un modello Panzerschiffe a meno che un collezionista non li vedesse a una convention o ne acquistasse alcuni come campioni. Ora ci sono le foto sul sito della Panzerschiffe. Queste foto sono piuttosto piccole però. I modelli in realtà stanno meglio da vicino in mano di quanto non appaiano in quelle foto. Inoltre, quando dipinti da un buon pittore, sembrano estremamente buoni per chiunque apprezzi la filosofia del "modello di riconoscimento". E ci sono barche occasionali, cannoni a casamatta visibili e altri dettagli su alcuni dei modelli Panzerschiffe. Probabilmente il livello di dettaglio è quello appropriato per questa scala.

Panzerschiffe può essere "sfruttato" con dettagli aggiunti. C-in-C offre confezioni di barche e alberi treppiede che possono essere incollati ai modelli Panzerschiffe. I pittori, inclusi alcuni qui su TMP, aggiungono alberi di propria costruzione. Altri dettagli come le catene dell'ancora possono essere incollati o dipinti. Ho persino visto un modello Panzerschiffe con sartiame e bandiere! C'è ampio spazio per impegnarsi nel mestiere di modellazione utilizzando i modelli Panzerschiffe più semplici come base.

Un altro aspetto del livello di dettaglio su questi modelli è che sembra molto fine in massa. Lo Jutland della prima guerra mondiale è l'essenza della battaglia di massa. E anche Helgoland Bight e Dogger Bank erano battaglie di massa considerando tutte le navi leggere coinvolte. Le battaglie della prima guerra mondiale possono essere molto diverse da una battaglia della seconda guerra mondiale del River Plate o dalla battaglia dello stretto di Danimarca. In quelle battaglie più piccole si potrebbe voler osservare da vicino i pochi modelli di navi individuali nello scenario. Nella prima guerra mondiale si può essere felici guardando un grande tavolo con più squadroni e divisioni di navi in ​​gioco. Panzerschiffe è più che adeguato per questo, poiché le navi sono facili da riconoscere da 2 piedi a 6 piedi di distanza.

Grazie per la panoramica, attendo con impazienza la discussione delle altre tre scelte. L'era continua a tentarmi …

#2 C-in-C è uno dei creatori fondatori di modelli di navi in ​​scala 1:2400 negli anni '70. È fantastico che questi modelli possano ancora essere ottenuti da C-in-C oggi. Probabilmente sono ancora i casting più puliti e attraenti di quelli attualmente disponibili. La scultura dei modelli C-in-C è molto attraente. Mancano dei dettagli (o alcuni lo chiamerebbero disordine visivo) dei modelli GHQ molto più costosi. Ma, come con il Panzershiffe, il livello di dettaglio sembra molto appropriato alla scala. C-in-C sembra mantenere i suoi stampi in buone condizioni. Mi chiedo se il contenuto di piombo nei modelli contribuisca a una migliore fusione e una migliore durata dello stampo. Il contenuto di piombo nella lega lo rende un po' più morbido di qualsiasi altra cosa in questa scala, ed è abbastanza facile raddrizzare eventuali parti piegate o scafi.

I modelli di corazzate C-in-C sono disponibili come scafo e pezzi di torretta separati, di solito con torrette "di riserva". Le torrette sono, credo, le più belle di tutte in scala 1:2400, ottenendo davvero la forma giusta su tutte le grandi navi britanniche e tedesche. La caratteristica distintiva sono le canne sottili. Questi sembrano molto in scala, ma preoccupano alcuni giocatori. Ho una vasta collezione di Do in Do e, sebbene le canne siano state piegate molte volte, non ho ancora avuto alcuna rottura (colpo di legno). A differenza degli incrociatori C-in-C, che sembrano essere un po' sottodimensionati rispetto a quelli di altri produttori, i dreadnought C-in-C sono di buone dimensioni e si abbinano bene a quelli di altri produttori.

Le barche delle navi e gli alberi del treppiede devono essere acquistati in confezioni separate da 50 barche o 35 treppiedi. Non essendo molto un modellista, non ho ancora fatto molto con quelli. Ma sono destinati ad essere un'aggiunta importante che è fondamentale per l'aspetto dei modelli C-in-C. Ho trovato che gli alberi del treppiede già su molti dei miei modelli sono piuttosto flessibili a causa del contenuto di piombo nella lega. Può essere un po' fastidioso doverli piegare subito dopo aver fatto cadere o maneggiato male un modello, ma almeno gli alberi del treppiede tendono a piegarsi invece di rompersi. Meglio essere in grado di piegarli di nuovo in forma piuttosto che doverli incollare su un altro. Queste barche e alberi del treppiede sono utili anche per aggiungere dettagli ai modelli Panzerschiffe. Vorrei aver ordinato più confezioni di questi con il mio ultimo ordine C-in-C.

Sfortunatamente la linea C-in-C è praticamente limitata alle navi britanniche e tedesche. Anche lì la linea britannica manca di Nettuno, Canada, Dreadnought, St Vincent e qualsiasi pre-dreadnought britannica. Tuttavia, Dreadnought e St Vincent potrebbero essere creati dal modello Bellerophon e Nettuno potrebbe essere creato dal modello Colossus. Ho già deciso di farlo con il Neptune, ma ho bisogno di acquistare altro Bellerophon C-in-C per sostituire alcuni vecchi modelli Superior nella mia collezione. La linea britannica include Glorious, Courageous, Repulse e Renown. L'unica dreadnought offerta da C-in-C che non è britannica o tedesca è la classe Kongo giapponese. Vorrei averne acquistati un paio con il mio ultimo ordine. Data la qualità delle sculture e dei getti C-in-C, sono sicuro che il modello di classe Kongo è spettacolare.

Sfortunatamente C-in-C non sembra espandere questa linea di navi della prima guerra mondiale, e tengo d'occhio C-in-C da circa un decennio. Inoltre, non è possibile vedere le foto dei modelli di navi della prima guerra mondiale sul sito Web C-in-C. Potrebbero esserci alcune foto dei modelli della seconda guerra mondiale da utilizzare come riferimento. Un'opzione per dare un'occhiata a questi modelli sarebbe tenerli d'occhio alle convention, poiché ce ne sono molti in giro. Un'altra opzione potrebbe essere quella di ordinare da $ 20,01  USD a $ 50,00  USD solo per dare un'occhiata, perché C-in-C offre attualmente la spedizione gratuita per ordini in quella fascia di prezzo. Suggerirei forse di ordinare due incrociatori da battaglia classe Kongo, alcuni cacciatorpediniere britannici Lightfoot, classe M e K, e alcune barche e alberi a treppiede. Tutti questi sarebbero utili anche se una persona non decidesse di andare con C-in-C per la maggior parte di una flotta dreadnought della prima guerra mondiale.

Costruire flotte dreadnought tedesche e britanniche utilizzando C-in-C sarebbe conveniente a causa degli sconti standard sulle dimensioni dell'ordine disponibili:

$20.01  USD a $1000.00  USD 10% di sconto

$100.01  USD a $200.00  USD 15% di sconto

$200.01  USD a $500,00  USD 20% di sconto

$500.01  USD e oltre 25% di sconto

Le corazzate C-in-C costano $ 7,00   USD per modello. Il pacchetto dell'albero del treppiede di 35 è $ 8,00  USD. Il pacchetto di 50 barche costa $7.00  USD. E le confezioni da 3 modelli di cacciatorpediniere costano $3.50  USD. E i cacciatorpediniere C-in-C sono eccellenti pezzi fusi. Se qualcuno volesse effettuare un massiccio ordine di oltre $ 500,00 e 160 USD per costruire quasi tutte le flotte di dreadnought britanniche e tedesche, allora quello sconto del 25% significherebbe che i modelli di dreadnought avrebbero effettivamente un prezzo di $ 5.25 160 USD per modello. Inoltre, i molti utili modelli di cacciatorpediniere avrebbero un prezzo effettivo di 0,88  USD per modello. Anche quando si effettuano ordini nella gamma da $ 200,01  USD a $ 500,00  USD, lo sconto sarebbe comunque del 20%, rendendo C-in-C estremamente competitivo nel prezzo quando si ordina in grandi lotti.

Mentre ho ottenuto quasi tutto il mio in un grande lotto da un altro collezionista, C-in-C sarebbe comunque un'opzione economicamente praticabile se ordinassi direttamente dal produttore in grandi lotti. Come qualcuno che possiede molti C-in-C, consiglio vivamente questa opzione per le corazzate britanniche e tedesche e per i cacciatorpediniere delle classi offerte, inclusi i cacciatorpediniere italiani.

#3 Viking Forge è un'azienda di cui ho sentimenti contrastanti. Adoro i 17 modelli di incrociatori corazzati che ho ricevuto da Viking Forge. I cacciatorpediniere tedeschi classe VF G-101, la classe Momo giapponese e la classe Nembo italiana sono molto utili. Ho diverse navi mercantili e petroliere, la porta idrovolanti Ark Royal, un paio di incrociatori leggeri tedeschi della classe Nymphe, alcune navi Q e alcuni pescherecci della VF, e sono felice di averli tutti. Mi piacerebbe anche prendere qualche strattone

Ma la domanda ora è dreadnought. Una delle affermazioni di fama di Viking Forge è che produceva gli unici modelli in metallo in questa scala di corazzate americane, italiane e austro-ungariche (fino a quando GHQ ha recentemente aggiunto la sua linea di americani). Vedere le foto delle dreadnought americane VF alcuni anni fa mi ha tentato di acquistare 15 modelli VF, tra cui HMS Canada, HMS Neptune, 6 dreadnought italiane, 4 dreadnought AH e 3 semi-dreadnought AH. Questo è successo alcuni anni fa prima che Panzerschiffe pubblicasse le foto, e in un momento in cui credevo di volere torrette e barili di metallo incollati che non fossero fisicamente collegati al ponte.

I modelli VF dreadnought e semi-dreadnought erano quasi tutti soddisfacenti, ma non del tutto entusiasmanti per me. Solo uno aveva un bordo lungo pochi millimetri di scafo che non era ben fuso. Penso che fosse sul mio modello di HMS Canada, ma non ricordo esattamente e dovrò tirare fuori i miei modelli non dipinti per dare un'occhiata. Sospetto che parte del problema fosse il contenuto di piombo basso o nullo nella lega e il fatto che alcuni stampi VF potrebbero essere stati piuttosto vecchi in quel momento. VF nota che alcune delle sculture sono molto vecchie e altre sono più recenti e hanno un livello di dettaglio più elevato.

I miei modelli di navi AH sono del tipo meno dettagliato più vecchio. Mi sembrano a posto, e quando mi metto a dipingerli non mi aspetto di rimanere deluso. Gli italiani che ho comprato sono del tipo più nuovo e più dettagliato, ma l'unico dettaglio che trovo interessante in loro sono i lunghi alberi del treppiede che sono già modellati. C'è un po' di flash, come ho visto in altre figure in miniatura che usano metallo bianco a basso contenuto di piombo, ma è meno problematico rimuovere il flash che incollarlo su alti treppiedi. Sono sicuro che mi piaceranno dopo che saranno dipinti.

I modelli del Canada e del Neptune hanno pezzi dell'albero del treppiede nel kit e ci sono dei fori nella sovrastruttura dove la base del treppiede può essere incollata in posizione. Non sono sicuro se userò il Nettuno o no perché ho deciso di ottenere modelli C-in-C extra di Colossus da modificare per questo. Il modello VF di Nettuno non ha ponti con barche su di essi tra i fumaioli e la sovrastruttura, come si può vedere sui modelli PS. Suppongo di poterne incollare uno sul modello VF Neptune, se voglio.

VF è orgogliosa del livello di dettaglio nelle sue nuove sculture. Ma il livello di dettaglio non è molto diverso da quello dei modelli C-in-C dopo l'incollaggio su treppiede e barche. Il prezzo è più o meno lo stesso, a $ 6,95 e 160 USD per le nuove sculture di dreadnought. Le torrette sono dove ho un po' di delusione. Sono decisamente più belli delle torrette dei modelli Panzerschiffe a pezzo unico, hanno una certa forma ed evitano l'aspetto delle canne collegate al ponte. Ma non sono così ben scolpiti e fusi come nei modelli C-in-C allo stesso prezzo. Anche il casting non sembra essere così coerente e preciso. Un passo avanti rispetto a PS? Sì. Ma non così in alto come il Do in Do. D'altra parte, le canne sono più spesse e, sebbene più fragili a causa della lega di metallo bianco a basso contenuto o senza piombo, saranno più attraenti per i modellisti a cui non piace l'aspetto del C-in- molto sottile. barili C. I barili VF sono decisamente più facili da vedere.

Non è il livello di dettaglio che mi affascina della linea di dreadnought VF. Penso che il fascino sia lo stesso degli incrociatori corazzati VF, forma gradevole. È un po' difficile spiegarlo. Molto di quello che a noi wargames navali piace dei modelli di navi sono le linee. Questa è una cosa molto sottile. Alcuni degli scultori per VF sembrano essere stati in grado di realizzare curve davvero belle per gli scafi a larghezza larga, e l'altezza e la forma dei fumaioli, la sovrastruttura, gli scafi e i castelli di prua sui modelli VF sembrano essere molto giusti. Penso che l'impressione artistica dei modelli sia ciò che rende VF una scelta degna di considerazione.

La linea VF di dreadnought britanniche e tedesche non è completa, ma le offerte includono americani, italiani e austro-ungarici, come notato sopra. VF sembra essere in procinto di sostituire vecchie sculture e stampi per ravvivare la linea. Anche VF sta pubblicando alcune foto sul suo sito web, anche se non è ancora disponibile un set completo di foto. Forse la linea crescerà dopo che VF avrà finito di sostituire alcune delle vecchie sculture e stampi.

Come si inserisce VF nella scena della dreadnought 1:2400? Penso che VF sia un prezzo praticabile di medio livello, con più dettagli, torrette separate e talvolta una forma più gradevole rispetto ai modelli Panzerschiffe, a seconda del modello, ma non al livello di dettaglio o al prezzo elevato come il GHQ. Come tra VF e C-in-C è in parte una questione se si vogliono canne sottili o grosse, e in parte una questione di quali modelli sono disponibili. Da quello che ho visto di foto di VF dipinte sul web, penso che un buon pittore possa rendere il VF molto bello. Spero di essere un pittore abbastanza bravo da farlo quando sarò in giro per dipingere le mie numerose corazzate VF italiane e austro-ungariche.

Ho una vasta collezione di navi VF e CinC WW I con alcuni GHG gettati per le bandiere. Sono tutti soddisfacenti e soddisfano le mie esigenze.

#4 GHQ sta diventando ancora più gigante di prima nella scala 1:2400 della prima guerra mondiale. Mentre C-in-C non si è aggiunto alla sua linea da molto tempo, e Panzerschiffe e Viking Forge si sono aggiunte alle loro linee solo lentamente, GHQ è stato impegnato in un costante aumento della sua linea della prima guerra mondiale negli ultimi sei anni o giù di lì . GHQ ha pubblicato le foto dei suoi modelli sul sito Web di GHQ, la maggior parte con spettacolari lavori di verniciatura professionali. Le navi GHQ sono anche sullo scaffale in uno dei miei negozi di giochi locali, il che rende possibile l'ispezione del modello non verniciato e incoraggia l'acquisto d'impulso.

GHQ si trova all'estremità opposta dello spettro dei prezzi di Panzerschiffe, e ora costa $ 13,50 e 160 USD per modello di dreadnought. I modelli GHQ sono gli unici il cui costo mi fa venire un po' di nausea. GHQ è anche all'estremità opposta dello spettro artistico rispetto ai semplici "modelli di riconoscimento" di Panzerschiffe. I modelli GHQ sono certamente usati per il wargaming, ma l'alto livello di dettaglio sembra essere rivolto a produttori e collezionisti di diorama che potrebbero non giocare mai con i loro modelli.

Come indicano i miei commenti in questo e nei precedenti thread di "sondaggio", sono abbastanza soddisfatto del livello di dettaglio in Panzerschiffe, C-in-C, Viking Forge e Molniya. Personalmente sono più interessato a costruire una collezione molto ampia con un budget limitato e ad utilizzare i modelli per i wargame. Tuttavia, i modelli GHQ stanno emettendo una specie di canto di sirena che riesco a sentire anche io. I modelli GHQ si vendono praticamente da soli, anche a me occasionalmente, anche se a volte sono a disagio con il livello di dettaglio quasi eccessivo.

Ho trascorso sei anni nella Marina degli Stati Uniti, più della metà dei quali a bordo di navi, e sono consapevole che il ponte e la sovrastruttura di una nave da guerra del XX secolo erano carichi di barche, accessori e una varietà di attrezzature. Ma è un po' strano vedere il fasciame del ponte su modelli in scala 1:2400, barche modellate senza coperture in tela in modo da poter vedere alcuni dettagli interni nelle barche, costole giganti di grandi dimensioni su imbuti per suggerire la sottile ringhiera che era presente intorno ad alcune loro, e così via. Questo è il tipo di dettaglio che si trova sulle navi GHQ anche al di sotto delle dimensioni della corazzata.La domanda principale per il collezionista è quanto di questo dettaglio si vuole vedere in scala 1:2400? E la domanda secondaria è quanto si vuole pagare per quel dettaglio?

Naturalmente, non tutti i dettagli di GHQ sembrano buoni. Le enormi costole sui fumaioli di tutte le navi tedesche, HMS Canada, HMS Erin e HMS King George VII mi sembrano molto poco attraenti e mi hanno fortemente influenzato a non acquistare nessuno di quei modelli. Altre persone potrebbero trovare attraente questo strano dettaglio. Ma, a parte questo, i GHQ sono per lo più abbastanza accurati nell'aspetto generale.

Il livello di dettaglio sul GHQ probabilmente rende la verniciatura in un processo più indulgente, poiché sono necessari lavaggi e luci per migliorare questo straordinario dettaglio. Ho notato una linea di muffa su uno dei miei modelli GHQ circa una settimana fa, ma dubito che sarà visibile anche dopo la verniciatura a causa del livello di "ingombro visivo" sul modello altamente dettagliato. (Avrò più difficoltà a riparare o nascondere le linee di muffa sui miei modelli Viking Forge.) A dimensioni dreadnought in questa scala, tutti quei dettagli extra producono un modello dall'aspetto molto diverso. Se si usa il blackwash per accentuare il fasciame del ponte, l'aspetto generale diventa un po' più sporco e meno distinto a distanza. Ma da vicino questi modelli fanno dire a una persona WOW!

GHQ è un'azienda da cui non ho ordinato direttamente, poiché ho potuto acquistarne alcuni da altri collezionisti o da un negozio di hobby locale. (Le mie esperienze di ordinazione da C-in-C, Viking Forge e Panzerschiffe sono state tutte buone.) Ma ho ricevuto una risposta a una domanda sul prodotto da GHQ, ed è stata una cosa piacevole. (Ho ricevuto una o due risposte anche da Molniya e Panzerschiffe.) Sono sicuro che GHQ è un'ottima compagnia con cui avere a che fare, come lo sono le altre società che ho elencato sopra.

GHQ ha fatto una grande impressione su di me negli ultimi anni poiché ha ampliato la sua linea della prima guerra mondiale per includere navi americane, russe e francesi, insieme ad aggiunte di nuove navi britanniche e tedesche. Sebbene avessi acquistato alcuni incrociatori leggeri e cacciatorpediniere GHQ, sono state le nuove navi russe che alla fine mi hanno sedotto nell'acquistare alcuni di quelli più grandi. Questi modelli sono bellissimi all'estremo. Peccato che non sono ricco e in pensione, o potrei essere tentato di comprare tutto ciò che offre GHQ (tranne quelle navi con le enormi costole sui fumaioli).

Ora sto vedendo le nuove navi francesi e sono ancora più stordito e attratto di quanto non lo fossi con quelle russe! Sento che è solo questione di tempo prima di vedere nuove navi GHQ italiane, austro-ungariche e giapponesi della prima guerra mondiale. Mi chiedo se GHQ potrebbe anche produrre navi della prima guerra mondiale per il Brasile e l'Argentina? Altre compagnie hanno offerte di navi di queste altre nazioni, e sarei un po' triste se perdessero delle vendite. Tuttavia, GHQ ha un prezzo e uno stile artistico così diversi che probabilmente sarebbe davvero una buona cosa se GHQ continuasse ad espandere la sua linea di navi per l'inizio del XX secolo.

In conclusione, sembra che siamo quasi imbarazzati dall'ampio e crescente numero di scelte disponibili per i modelli di navi della prima guerra mondiale in scala 1:2400. E questa è una buona cosa!

Francamente, come notato, sono i dettagli travolgenti e fuori scala che mi allontanano da GHQ tanto quanto il loro prezzo. Questo è su tutte le loro linee – 1/285 armature e navi della prima e della seconda guerra mondiale.

Ho molte navi e centinaia di carri armati, ma in particolare con le navi vado con CinC dove hanno il modello. Gran parte del mio GHQ è stato acquistato su Ebay, ma l'ho ordinato direttamente ed è andato tutto bene.

D'altra parte sono passati alcuni anni ma il mio ultimo ordine da CinC (poco meno di 400,00, e ho ordinato la settimana dopo il loro primo aumento di prezzo in un decennio, se ricordo bene) è andato molto bene.

Un altro punto su CinC, almeno in passato, sono i prezzi molto ragionevoli per "bit e pezzi". Per gli AFV GHQ voleva circa un dollaro a torretta. Considerando che penso di avere pattini per alcuni Huey, torrette per un Hood della prima guerra mondiale, una dozzina? parti della canna del fucile del kit russo 57mm AT e alcuni vari PZIII? torrette per 5 o 6.00 da CinC. Molto utile anche nell'ordinarli.

Ovviamente devo ammettere che ho comprato per la prima volta le navi CinC quando sono uscite originariamente. Una coppia di incrociatori o navi da battaglia della prima guerra mondiale per 2,50 era un tale affare rispetto a 6,50 o più per una corazzata Superior 1/1200 più piccola. E avevano un aspetto migliore nelle aree di gioco più piccole (non sempre c'era un campo da basket su cui giocare).

E come notato mi piace la freschezza delle loro linee. Posso solo sperare che trovino uno scultore per espandere le loro linee.

Anche se non gioco in questa scala (per ora…), ho *lavorato* al GHQ per un lavoro estivo moooolto indietro nel mio primo anno al college, e la tua recensione è praticamente esatta per quanto riguarda il loro livello di dettaglio /pignolo quando si tratta della loro scultura.

Avrei voluto *fare* un gioco in questa scala, dato che avrei potuto acquisire molte navi, data la politica di consentire ai dipendenti di ottenere omaggi ogni settimana!

Grazie ancora per l'eccellente panoramica!

Come fai notare, è qui che PS cade per me con le navi capitali. Sebbene siano rappresentazioni eccellenti, mancano solo del livello di dettaglio che desidero, quindi uso PS per Cruiser e inferiori e attualmente GHQ per le mie navi capitali, il che mi ha impedito di costruire enormi OoB, ma consente alcuni scenari ipotetici e storici come la campagna delle Falkland e Dogger Bank.

Dovrò controllare in C&C soprattutto gli accessori in quanto questo potrebbe essere un buon compromesso per alcuni incrociatori da battaglia.

Grazie Warren per tutti questi post!

Sì, un'ottima panoramica per tutte le aziende. Guarderò la nuova roba di GHQ anche se i prezzi sono scoraggianti.

Forse dovrei menzionare che ora c'è una fonte nel Regno Unito per i modelli di navi 1:2400, Stonewall Figures in Cornovaglia, una linea chiamata "My Little Ship Company".

Non ho visto nessuna di quelle navi, quindi non posso davvero commentare. Al sito mancano le foto per ora. Una persona ha commentato il thread del cacciatorpediniere 1:2400 su un suo ordine che includeva alcuni cacciatorpediniere britannici di classe M. La scala 1:2400 probabilmente deve affrontare una dura battaglia nel Regno Unito, dove la scala 1:3000 è disponibile a un prezzo basso.

Gli altri produttori sopra elencati si trovano tutti negli Stati Uniti, con GHQ e C-in-C entrambi in Minnesota, Viking Forge in Virginia, Molniya nel Rhode Island e Panzerschiffe in Ohio. Dato che mi trovo in Oregon, USA, non ho provato l'esperienza di spedizione internazionale di nessuno dei produttori con sede negli Stati Uniti in scala 1:2400. Spero che stia andando bene per la confraternita internazionale dei collezionisti di modelli di navi.

Non sono sicuro se dovremmo avere un thread su navi ausiliarie in scala 1:2400 o meno. Ho alcune navi mercantili, un idrovolante, petroliere, navi Q e pescherecci da Viking Forge. Viking Forge offre anche barche American Eagle, rimorchiatori portuali, rimorchiatori oceanici, navi da pattugliamento e cannoniere, tutti in confezioni da 6 (come i pescherecci). Alcuni di questi potrebbero essere messi in servizio come dragamine. Come ho detto prima, la torpediniera italiana classe Nembo è utile come una sorta di vecchia torpediniera generica, che può anche essere messa in servizio come dragamine. Viking Forge produce diverse navi mercantili altamente dettagliate nella sua linea WW2 per $ 5,95  USD e alcune navi passeggeri altamente dettagliate, anche negli elenchi della seconda guerra mondiale, per prezzi di $ 8,95  USD , $ 9,95  USD o $ 19,95 160 dollari (gulp!). Per chiunque desideri collezionare navi passeggeri dall'aspetto eccezionale, Viking Forge sembra essere il posto dove andare.

A caccia e beccate attraverso le linee C-in-C e Panzerschiffe, WW1 e WW2, ci sono navi mercantili, miniere, petroliere, petroliere, predoni mercantili convertiti o incrociatori ausiliari e navi passeggeri. Alcune delle vecchie miniere di carbone o navi mercantili nella linea pre-dreadnought di Panzershiffe potrebbero essere inserite in un'azione di convoglio locale della prima guerra mondiale. Panzerschiffe offre anche un paio di sottomarini tedeschi nella sua linea della prima guerra mondiale, insieme a uno zeppelin.

Warren,
Ottima recensione. Ho appena chiesto a questo forum la loro opinione sul tipo mini per cominciare. Voglio iniziare in questo genere, ma volevo farlo in modo intelligente. Grazie
-ZG

È necessario aggiornare questo thread con gli sviluppi negli ultimi 3,5 anni. Bello poter dire che ci sono stati degli sviluppi!

1. Il GHQ ha continuato a riversarlo negli ultimi anni, aggiungendo in particolare le corazzate austro-ungariche. Le dreadnought francesi, russe e americane erano piuttosto nuove l'ultima volta che ho scritto, e quelle righe erano forse meno complete allora. I prezzi sono aumentati. Sto cercando $ 16,95 e 160 USD sul sito GHQ. Bellissimi modelli comunque. Mi aspetto che il prossimo GHQ esca con le dreadnought italiane. Sarebbe interessante se GHQ rilasciasse dreadnought per Giappone, Argentina e Brasile.

2. Lo sviluppo davvero fenomenale degli ultimi 3,5 anni è il prototipo rapido di modelli in plastica stampati in 3D del War Times Journal. Questi sono disponibili in 4 diverse scale, 1:2400 è una delle opzioni. Un esempio è questa immagine di un HMS Iron Duke in scala 1:2400 circa nel 1916:

Non c'è ancora una linea completa. Non si possono ancora ottenere i primi BC britannici o tedeschi. Ma WTJ sforna continuamente nuovi modelli. È sicuramente fantastico poter ottenere modelli "what if" insoliti di SMS Mackensen e SMS Ersatz Yorck:

È anche bello poter acquistare varianti dell'inizio della guerra con reti per siluri e senza alberi del treppiede e varianti della fine della guerra senza reti per siluri e con alberi del treppiede. Il rapido prototipo di stampa 3D in plastica rende queste variazioni molto più facili da produrre rispetto al vecchio sistema di stampi per navi in ​​metallo o resina.

C'è anche una linea di dreadnought italiane che riempie quel buco nella linea del quartier generale di cui sopra. Ad ogni modo, controlla la linea WTJ qui:

Ho ordinato alcuni modelli di esempio da Stonewall qualche anno fa. Erano principalmente getti attraenti e puliti, all'estremo "di base" della scala senza il livello di disordine GHQ. Ciò che mi ha scoraggiato, sfortunatamente, è stato che molti di loro erano abbastanza disallineati lungo la linea dello stampo, sia a prua che a poppa (in modo che un lato fosse più avanti) o verticalmente (in modo che un lato fosse più alto) o, in un paio di esempi particolarmente sconvolgenti, entrambi. Questo era troppo significativo per essere risolto con un po' di raschiatura e riempimento. Se fossero stati allineati correttamente sarei stato felice di acquistarne altri. Non ho mai avuto il tempo di sollevare questo con il venditore, e forse sono stato solo sfortunato. Di certo c'è stata una serie di foto su uno dei blog di recente che le ha fatte sembrare molto carine.

(Alcuni di loro sono Panzerschiffe.)

Vorrei aggiungere che finora ho scoperto che i modelli di GHQ, C-in-C e WTJ possono essere mescolati sul tavolo. I modelli GHQ sembrano significativamente "più impegnati" alla vista ma non più grandi o più piccoli. I modelli WTJ e C-in-C sono molto simili per scala, proporzioni e dettagli. Suppongo ottimisticamente che ciò significhi che tutti e tre i produttori hanno raggiunto una precisione di scala simile.

I Viking Forge sono un po' difficili da mischiare in una flotta. I modelli VF hanno una distinta qualità "fatto a mano" e, sebbene abbiano una deliziosa quantità di attività e dettagli apparenti, non hanno le stesse proporzioni e linee "pulite" degli altri produttori di cui sopra. Tutti i miei Bellerophon e St. Vincent sono Viking Forge e, anche se mi piacciono, hanno un aspetto molto diverso dal GHQ HMS Dreadnought e dal GHQ Neptune, e un po' piccoli.

Non consiglio di mischiare le corazzate Panzerschiffe nella stessa flotta con navi di altri produttori. Tutti i Panzerschiffe che possiedo sono significativamente più grandi, specialmente le torrette. Ho un Panzerschiffe HMS Canada che sembra una scala completamente diversa dal resto della mia C-in-C, GHQ, VF e WTJ Grand Fleet. Ho comprato un GHQ Canada per sostituirlo.

Solo un po' di visuale da aggiungere al dibattito testuale fino ad oggi, uno scatto di una nave GHQ e WTJ 1/2400 della stessa classe da confrontare, entrambi dipinti da me.

Il mio voto è marginale per GHQ sui dettagli, ma un grande plauso a WTJ sul prezzo.


HMS Dreadnought – rivoluzione o evoluzione?

All'inizio del 1907, la corazzata HMS Dreadnought ha navigato per la sua crociera shake-down ai Caraibi sotto il comando del capitano Reginald Bacon. Era una nave notevole sotto molti aspetti, una il cui nome divenne sinonimo di tutte le corazzate durante il periodo della prima guerra mondiale e il cui concetto di "tutto grosso" stabilì il modello per ogni corazzata che seguì. Tuttavia, quanta influenza ha avuto davvero questa straordinaria nave da guerra? Era una rivoluzione o un'evoluzione del design delle navi da guerra?

L'ammiraglio della flotta Sir John Arbuthnot Fisher (1841-1920).

La nave era comunemente raffigurata all'epoca come una nave delle meraviglie, figlia dell'ingegno del Primo Lord del Mare, l'ammiraglio Sir John Fisher – insieme al suo equivalente incrociatore, l'incrociatore da battaglia. Secondo Fisher, il Dreadnought fu un passo rivoluzionario che concepì con il contributo del costruttore del cantiere navale di Portsmouth, H. H. Gard, costruito in appena un anno e un giorno, rendendo immediatamente obsolete tutte le navi da guerra precedenti. C'era solo un piccolo problema: non era strettamente vero. Le forze trainanti DreadnoughtL'origine di ‘ fu tanto politica ed economica quanto tecnica, e poiché il risultato finale fu il risultato del mix tra tutti questi fattori in cui Fisher’s persona ha suscitato colore e polemiche – la questione è stata aperta alla discussione storica da allora, in gran parte in termini di come tutte queste questioni hanno interagito. In effetti, il modo in cui questi eventi vengono compresi ha subito ripetute re-interpretazione dal 1929, quando Bacon pubblicò la sua biografia di Fisher. È stata discussa anche la successiva interpretazione principale, proposta negli anni '60 dall'accademico statunitense Arthur Marder. La discussione continua e costruttiva è, ovviamente, l'essenza di come emerge la comprensione storica.

Un punto che è emerso da questo processo è che dobbiamo fare una distinzione tra la visione popolare di Dreadnought come perno, e il suo posto in termini di più ampie tendenze storiche sociali, politiche e ingegneristiche. Dreadnought aveva molte innovazioni e vantaggi, ma non era proprio la rivoluzione concettuale totale che Fisher amava immaginare. Il punto probabilmente aveva molto a che fare con il suo ego. Voleva essere visto come innovativo e influente ma Dreadnought era più un'estensione evolutiva della tendenza esistente, inclusa la natura del suo armamento, e dietro le quinte non ha ottenuto ciò che voleva con la rivoluzione effettiva che voleva – che era quella di eliminare la costruzione di corazzate a favore di incrociatori corazzati grandi e veloci.

Per esplorare come funzionava, dobbiamo prima osservare il modo in cui le corazzate si sono evolute fino a quel momento. Entro il 1890, il design della corazzata era emerso da un lungo periodo sperimentale caratterizzato da rapidi cambiamenti tecnici, e stava producendo navi di circa 12-15.000 tonnellate con motori alternativi, capaci di 15-17 nodi e tipicamente con quattro cannoni pesanti, supportati da armi più leggere . Quel concetto ha continuato ad evolversi attorno a questi temi ingegneristici ampiamente consolidati. La velocità, lo spostamento e la potenza di fuoco sono aumentate man mano che la tecnologia veniva ulteriormente perfezionata, il tutto inquadrato dalla politica e dai finanziamenti insieme a una varietà di vincoli ingegneristici e infrastrutturali. La Marina degli Stati Uniti ha aperto la strada aggiungendo armi da 8 pollici per integrare i cannoni pesanti sulle loro corazzate, a partire dal loro Indiana (BB1) classe della metà degli anni 1890. Gli inglesi erano in ritardo alla festa, non aggiungendo armi intermedie fino alle otto Re Edoardo VII’s, che furono impostati nel 1903-04 e trasportavano quattro cannoni Mk X/47 calibro 9,2 pollici oltre a quattro da 12 pollici e una dozzina da 6 pollici. È stata presa in considerazione una batteria più grande di armi intermedie, ma il tempo per progettare le navi sarebbe stato esteso e l'idea è stata respinta. Tuttavia, la classe successiva, i due Lord Nelson, ha eliminato i 6 pollici e trasportato quattro Mk X/45 da 12 pollici e dieci Mk IX/50 da 9,2 pollici, in torrette.[1]

Questo era ragionevole. A un raggio di battaglia previsto di circa 3000 iarde, il cannone da 9,2 pollici era considerato efficace contro qualsiasi nave. La versione calibro Mk X/47, schierata sul Re Edoardo VIII classe,[2] potrebbe penetrare la tipica armatura della corazzata del giorno a quella distanza. Tuttavia, con l'aumentare dei range, le cifre di penetrazione sono diminuite. Divenne anche difficile distinguere tra gli schizzi di proiettili da 9,2 pollici e quelli dell'armamento da 12 pollici, rendendo problematico il controllo del fuoco con i sistemi disponibili del 1903-04. Il problema più cruciale era che a quel punto la scala della corazzata era cresciuta fino a 16-17.000 tonnellate, la velocità superava i 18 nodi e i progettisti dagli Stati Uniti al Giappone stavano cercando modi per aumentare ulteriormente la potenza di fuoco, per cui la risposta ovvia era aumentare il numero di cannoni a batteria principale. Questo è stato sbandierato dalla stampa navale del giorno, come ad esempio Le navi da combattimento di Jane, dove il designer italiano Vittorio Cuiniberti propose una corazzata "ideale" per la Gran Bretagna con un armamento di 12 pollici. È spesso considerato uno dei fattori alla base Dreadnought ma in realtà il suo pensiero faceva eco alle decisioni già prese dal direttore del dipartimento britannico della costruzione navale, che credeva anche che una singola batteria principale di grosso calibro fosse l'unica opzione.

Vittorio Cuiniberti’s ‘corazzata ideale’ del 1903.

Tuttavia, ci sono state diverse false partenze, sia in Gran Bretagna che altrove, in cui i fattori limitanti erano solitamente di costo. Nel 1904, il nuovo direttore britannico della costruzione navale (DNC), Phillip Watts, contemplò un armamento di 12 pollici per la Lord Nelson prima di optare per l'armamento misto. Nel frattempo i giapponesi hanno progettato il Satsuma con una dozzina di armi da 12 pollici nel layout Cuiniberti, sebbene difficoltà di approvvigionamento e costi abbiano portato a completarla invece con quattro da 12 pollici e una dozzina da 10 pollici. Nel frattempo, i designer statunitensi hanno escogitato il Carolina del Sud, di spostamento simile al precedente Connecticut classe per motivi di costo, ma con otto cannoni da 12 pollici e nessuna batteria intermedia. Tutte queste navi erano in fase di sviluppo quando il 22 dicembre 1904 fu nominato il Comitato per i disegni di Fisher, composto da 14 membri. Comprendeva il controllore - John Jellicoe - e altri, compresi i membri del dipartimento del DNC. Fisher era presidente ma non membro, e si sono riuniti nel contesto di una richiesta per ridurre le stime navali. Sono stati anche istruiti, sulla scia delle pressioni di Fisher, per produrre progetti per una corazzata di grandi cannoni e un incrociatore corazzato, insieme a progetti per nuove torpediniere.[3]

HMS Agamemnon della classe Lord Nelson, che mostra il suo armamento intermedio di cannoni da 9,2 pollici in torrette laterali. Pubblico dominio, tramite Wikipedia.

L'aspetto notevole del lavoro di questo Comitato non fu tanto la snellezza del loro rapporto finale, quanto la velocità con cui produssero i progetti per la nuova corazzata e incrociatore corazzato, tutti ideati, a grandi linee, in sole sette settimane e dieci riunioni a partire dal gennaio 1905. Ciò ha sottolineato il fatto che il pensiero era già molto avanzato lungo queste linee. Fisher era entusiasta dell'incrociatore super-scala, ma non della corazzata, giustificando la sua posizione sulla base del fatto che i nuovi proiettili perforanti avevano reso obsolete le corazze che potevano essere ridotte o eliminate e il vero obiettivo doveva essere la velocità. Le sue opinioni sono state generalmente descritte come "confuse" durante questo periodo, ma ci sono alcune prove - proposte da uno dei suoi biografi, Ruddock MacKay - che Fisher stava navigando in politica e ciò che voleva veramente era il nuovo tipo di incrociatore corazzato, che sostituisse tutte le navi da guerra , in parte come misura di riduzione dei costi.[4] In quel calcolo sembra aver considerato che i sistemi di controllo del fuoco emersi nel 1904-05 avrebbero dato ai suoi incrociatori un vantaggio.[5] Tuttavia, questo era semplicemente troppo radicale per l'Ammiragliato. È un'espressione salutare della politica coinvolta che mentre una corazzata e tre incrociatori corazzati super-scala Fisher – il Invincibile classe – furono autorizzate sul retro del lavoro del Comitato’ – solo la corazzata fu data la priorità, e i successivi programmi annuali di solito eseguivano i tipi in un rapporto di 3:1, favorendo le corazzate.

In breve, Fisher non ha ottenuto del tutto a modo suo: e se consideriamo le idee degli incrociatori corazzati di Fisher come la ‘rivoluzione’, allora in molti modi Dreadnought era più ‘evoluzione’. Come abbiamo visto, l'armamento di grandi cannoni era del tutto in linea con la tendenza esistente. Inoltre, le dimensioni della corazzata, la velocità e il peso delle fiancate erano aumentati dal 1880 e Dreadnought era molto in curva. Grazie in parte ai vincoli di costo, ma anche ai limiti di attracco, che limitavano la dimensione –, non era radicalmente più grande del Lord Nelson classe – 17.900 tonnellate di carico normale rispetto al Lord Nelsonsono 15.925 tonnellate. Questo è stato un salto minore rispetto alla corazzata da 12.590 tonnellate Nilo del 1888 e il dislocamento di 15.580 tonnellate del suo successore Sovrano reale classe del 1889. Inoltre, Dreadnoughtla fiancata di circa 6.600 libbre non era radicalmente più pesante al raggio di battaglia previsto di Lord Nelsonsono 5.200 libbre.[6] Tecnicamente, il salto più decisivo nella potenza della corazzata avvenne nel 1908-09, quando gli inglesi introdussero il cannone da 13,5 pollici e una nuova distribuzione degli armamenti, creando quelle che furono presto soprannominate "super-dreadnoughts"8217. A circa 12.500 libbre, il peso laterale di progettazione del primo, HMS Orione, è stato un drammatico passo avanti rispetto alle 8.500 libbre del suo predecessore, HMS Nettuno.[7]

HMS Dreadnought dopo un refit del 1911. Pubblico dominio, tramite Wikipedia.

Il punto che Dreadnought era un'evoluzione che incarnava le tendenze attuali – non un ripensamento totale – era generalmente riconosciuto all'interno dell'Ammiragliato. C'erano anche chiamate per costruire di più Lord Nelson, che erano apprezzati in servizio per il loro maneggio, e anche considerati efficaci combattenti per alcuni anni. Anche durante la prima guerra mondiale, i due furono di stanza al largo dei Dardanelli dove si ritennero sufficienti, insieme, per affrontare l'incrociatore da battaglia Goeben. In effetti, a causa del modo in cui l'attrezzatura è stata resa disponibile, l'allestimento su alcuni successivi "pre-dreadnought" ha coinvolto occasionalmente attrezzature più nuove di quelle di Dreadnought, come quando il Lord Nelson erano dotati di un sistema di segnalazione per indicare che le armi erano pronte e il bersaglio visibile.[8]

Allora come hai fatto? Dreadnought dare il suo nome, come tipo, a ogni successiva corazzata di grandi cannoni? Probabilmente c'erano tre ragioni principali. La prima era che aveva un'innovazione enorme, radicale e rischiosa: era la prima corazzata a turbina al mondo. I vantaggi in rapporto al peso delle turbine sono diventati uno dei motivi per cui è stato possibile alimentare la nave per 21 nodi e trasportare dieci cannoni da 12 pollici su 17.900 tonnellate. Tuttavia, era un passo audace le turbine erano una nuova tecnologia che non era stata dimostrata per le grandi navi. Erano anche meno efficienti, dal punto di vista del carburante, rispetto ai vecchi motori alternativi. Ma la scommessa è stata vinta.

La seconda è che, cronologicamente, Dreadnought è stata la prima delle nuove navi di grosso calibro in mare. Nonostante l'iperbole di Fisher su un "anno e un giorno", Dreadnought fu effettivamente completato in quattordici mesi dalla posa della chiglia. Era comunque un risultato straordinario. La leggenda narra che ciò sia stato ottenuto in parte appropriandosi dei quattro principali supporti di armamento destinati ai due Lord Nelson. [9] Tuttavia, questo non è del tutto corretto: infatti, i supporti (‘giradischi’) per il Lord Nelson furono ordinati l'8 dicembre 1904, quelli per Dreadnought il 6 gennaio 1905. Ma gli ordini furono poi scambiati.[10] Esattamente perché non è chiaro su quei tempi, il Lord Nelson montaggi di classe non sarebbero stati molto più avanzati di quelli di Dreadnought. Tuttavia, è possibile che Fisher –, che aveva in mente il suo ‘anno e un giorno’ di tempo di costruzione, abbia ritenuto che ne valesse la pena anche solo poche settimane’. I tempi dell'originale Dreadnought l'ordine è salutare: il Comitato aveva appena iniziato a riunirsi e, sebbene avesse convinto Fisher a non optare per armi da 10 pollici, non era sicuro del numero finale di pistole da 12 pollici. Tuttavia, il fattore tempo limitante nella costruzione è sempre stato il supporto del cannone – e, indipendentemente dall'armamento finale, Dreadnought ne avrei avuto bisogno per gli standard precedenti. Tale tempistica sottolinea la profondità a cui la decisione di introdurre una nave del genere era penetrata sia nell'Ammiragliato che, per estensione, nel Gabinetto –, dimostrando ancora una volta che Fisher non era l'unico attore.

Sebbene, come abbiamo visto, la propaganda di Fisher su un tempo di costruzione di ‘anno e un giorno’ non fosse vera, la nave fu comunque costruita incredibilmente rapidamente, e per una buona ragione. Politicamente, la velocità di costruzione era tutto. significava che Dreadnought sorpassò le navi americane e giapponesi già in fase di sviluppo, mentre prendeva alla cieca i tedeschi che stavano emergendo come un probabile nemico. Ed è stata una dimostrazione pratica di quanto fosse buona l'industria cantieristica britannica – a colpo di stato quando la rivalità industriale-economica, di solito provocata dalla costruzione navale, era in pieno svolgimento come espressione del potere nazionale. Infatti, Dreadnought è stata portata avanti così rapidamente che la sua data di completamento – dicembre 1906 – è arrivata prima delle due Lord Nelson e nello stesso mese del Hibernia, un Re Edoardo VII corazzata di classe di due classi precedenti. Il compito ha coinvolto oltre 1100 uomini ed è stato realizzato in gran parte grazie a una settimana lavorativa forzata di 69 ore.

HMS Dreadnought in costruzione – appena 36 giorni dopo la posa della chiglia nell'ottobre 1905. Di dominio pubblico, tramite Wikipedia.

In questo mix deve essere inserito anche un terzo fattore: la macchina propagandistica di Fisher. Era un maestro nell'inquadrare l'opinione pubblica e vendette la nuova nave da guerra come arma miracolosa, costruita in tempi rapidissimi. Una buona parte di questo era un'iperbole, ma ha guadagnato trazione popolare in un momento in cui le questioni militari - e in particolare l'hardware - erano in prima linea nell'attenzione pubblica, simboli del potere e della sicurezza nazionali. È arrivato anche in un momento in cui tutto ciò che era ‘nuovo’ era anche comunemente considerato come qualcosa che rendeva obsoleto qualsiasi cosa ‘vecchio’.

In breve, per il grande pubblico – e rispecchiato in una certa misura ‘stabilimento navale’ – tutti i diversi aspetti della Dreadnought come qualcosa di nuovo che ha colpito le corde dei concetti popolari prevalenti che vanno dal ‘progress’ al militarismo sociale–, al modo in cui l'hardware e le persone militari erano diventati popolari come simboli di identità, potere e capacità nazionali. In questa circostanza era forse inevitabile che Dreadnought sarebbe stato popolarmente elevato come l'apice di tutto ciò che contava ed ecco perché Dreadnought fu scelto nel 1910 da Horace de Vere Cole come bersaglio per una visita scherzosa da parte della famiglia reale "Abissina" - in realtà Cole e i suoi amici del Bloomsbury Group, una raccolta di intellettuali e scrittori, adeguatamente vestiti.[11]

Questo inebriante mix di priorità sociale, propaganda dei pescatori e il modo in cui si stavano preparando le rivalità nazionali presto portò alla forza navale che veniva comunemente valutata esclusivamente in termini del nuovo tipo di cannone grosso che, inevitabilmente, ottenne il nome generico di "dreadnought". E quando nel 1908 sembrò - erroneamente, come si scoprì - che la Gran Bretagna potesse rimanere indietro nella corsa alla costruzione con la Germania, ci fu una protesta pubblica. Le teste più fredde prevalsero nell'Ammiragliato del 1908-09, dove la vasta flotta di navi da guerra di stile precedente, in particolare quelle più recenti, era ancora considerata efficace in molte circostanze. Ma ciò non andava bene al pubblico, sottolineando il potere delle capacità di propaganda di Fisher durante la promozione di HMS Dreadnought come una nave delle meraviglie.

Per ulteriori informazioni sull'ingegneria navale del XX secolo, dai un'occhiata Dreadnought scatenati, disponibile su Kindle.

Per altri miei articoli sul sito web del Navy General Board, dai un'occhiata al mio articolo sull'importanza dei sottomarini o al mio pezzo sul perché molte navi da guerra non sono mai state costruite.

Copyright © Matteo Wright 2018

[1] Per dettagli di sintesi vedere, ad es. Roger Chesneau e Eugene M. Kolesnik (a cura di), Conway’s Tutte le navi da combattimento del mondo’s 1860-1905, Conway Maritime Press, Londra 1979, pp. 38,40, 140-144.

[2] Arrotondato per eccesso, il calibro effettivo era 46,7.

[3] Jon Tetsuro Sumida, In difesa della supremazia navale: finanza, tecnologia e supremazia navale britannica 1889-1914, Routledge, Londra 1993.

[4] Ruddock F. Mackay, Pescatore di Kilverstone, Clarendon Press, Oxford 1973, pp, 321-32.

[5] Cfr. ad es. Jon Tetsuro Sumida, "Progettazione della nave capitale britannica e controllo del fuoco nell'era del Dreadnought: Sir John Fisher, Arthur Hungerford Pollen e l'incrociatore da battaglia", Giornale di Storia Moderna, vol. 51, giugno 1979, pp. 205-230. Nota l'ortografia di "Battle Cruiser".

[6] A seconda del marchio del guscio, ad es. l'APC Mk VIa era 859.4lb contro 850lb del Mk VI. Vedere http://www.navweaps.com/Weapons/WNBR_12-45_mk10.php e http://www.navweaps.com/Weapons/WNBR_92-47_mk10.php, accesso 28 luglio 2018.

[9] Suggerito da Norman Friedman, La corazzata britannica 1906-1946, Seaforth, Barnsley 2015, pag. 94.

[11] Includevano l'autrice neozelandese Katherine Mansfield, sebbene non facesse parte della "bufala del Dreadnought".


Design [ modifica | modifica sorgente]

I progettisti delle corazzate hanno cercato di fornire quanta più protezione, velocità e potenza di fuoco possibile in una nave di dimensioni e costi realistici. Il segno distintivo delle corazzate dreadnought era un armamento "tutto-grosso", ma avevano anche armature pesanti concentrate principalmente in una spessa cintura sulla linea di galleggiamento e in uno o più ponti corazzati. Inoltre, nello scafo dovevano essere stipati anche armamenti secondari, controllo del fuoco, equipaggiamento di comando e protezione contro i siluri. ⎮]

L'inevitabile conseguenza delle richieste di velocità, potenza d'urto e resistenza sempre maggiori significava che lo spostamento, e quindi il costo, delle corazzate tendeva ad aumentare. Il Trattato navale di Washington del 1922 impose un limite di 35.000 tonnellate allo spostamento delle navi capitali. Negli anni successivi furono commissionate numerose navi da guerra del trattato progettate per raggiungere questo limite. La decisione del Giappone di uscire dal Trattato negli anni '30 e l'arrivo della seconda guerra mondiale alla fine resero irrilevante questo limite. ⎯]

Armamento [ modifica | modifica sorgente]

Un piano di Bellerofonte (1907) che mostra la distribuzione degli armamenti delle prime corazzate britanniche. La batteria principale è in torrette gemelle, con due sulle "ali" la batteria secondaria leggera è raggruppata attorno alla sovrastruttura.

Tegetthoff-classe corazzata (SMS Szent István (1914)) con "torrette triple" a due piani Con questo layout, la nave era in grado di tenere sotto tiro una nave nemica con tutta la sua batteria principale.

Le corazzate montavano una batteria principale uniforme di cannoni di grosso calibro il numero, le dimensioni e la disposizione differivano tra i modelli. Dreadnought lei stessa ha montato dieci cannoni da 12 pollici (305 e 160 mm). I cannoni da 12 pollici erano stati standard per la maggior parte delle marine nell'era pre-dreadnought e questo è continuato nella prima generazione di corazzate dreadnought. La Marina Imperiale Tedesca fu un'eccezione, continuando a utilizzare cannoni da 280 millimetri (11.0 in) nella sua prima classe di corazzate, la Nassau class. ⎰]

Le corazzate trasportavano anche armi più leggere. Molte prime corazzate portavano un armamento secondario di cannoni molto leggeri progettati per respingere le torpediniere nemiche. Tuttavia, il calibro e il peso dell'armamento secondario tendevano ad aumentare, poiché aumentavano anche la portata dei siluri e la capacità di resistenza dei cacciatorpediniere che si prevedeva li trasportassero. Dalla fine della prima guerra mondiale in poi, le corazzate dovettero essere dotate anche di armamento antiaereo, tipicamente un gran numero di cannoni leggeri. ⎱]

Anche le corazzate trasportavano molto spesso i tubi lanciasiluri stessi. In teoria, una linea di corazzate così equipaggiate potrebbe scatenare una devastante raffica di siluri su una linea nemica che procede parallela. In pratica, i siluri sparati dalle corazzate ottenevano pochissimi colpi, mentre c'era il rischio che un siluro immagazzinato provocasse una pericolosa esplosione se colpito dal fuoco nemico. ⎲]

Posizione dell'armamento principale [ modifica | modifica sorgente]

L'efficacia dei cannoni dipendeva in parte dalla disposizione delle torrette. Dreadnought, e le navi britanniche che la seguirono immediatamente, portavano cinque torrette: una a prua e due a poppa sulla linea centrale della nave, e due nelle "ali" vicino alla sovrastruttura. Ciò ha permesso a tre torrette di sparare in avanti e quattro sulla fiancata. Il Nassau e Helgoland classi di corazzate tedesche adottarono un layout 'esagonale', con una torretta ciascuna a prua e a poppa e quattro torrette alari, questo significava che venivano montati più cannoni in totale, ma lo stesso numero poteva sparare in avanti o lateralmente come con Dreadnought. ⎳]

I progetti di Dreadnought hanno sperimentato diversi layout. Il britannico Nettuno-class corazzata sfalsò le torrette alari, in modo che tutti e dieci i cannoni potessero sparare sulla fiancata, una caratteristica utilizzata anche dai tedeschi Kaiser class. Ciò, tuttavia, ha rischiato di danneggiare le parti della nave su cui hanno sparato i cannoni e ha messo a dura prova il telaio della nave. ⎴]

Se tutte le torrette fossero sulla linea centrale della nave, le sollecitazioni sul telaio della nave sarebbero relativamente basse. Questo layout significava anche che l'intera batteria principale poteva sparare sul lato, anche se meno potevano sparare end-on. Significava anche che lo scafo sarebbe stato più lungo, il che poneva alcune sfide ai progettisti che una nave più lunga doveva dedicare più peso all'armatura per ottenere una protezione equivalente e i caricatori che servivano ogni torretta interferivano con la distribuzione di caldaie e motori. ⎵] Per questi motivi, HMS Agincourt, che trasportava un record di quattordici cannoni da 12 pollici in sette torrette sulla linea centrale, non fu considerato un successo. ⎶]

Alla fine è stato adottato come standard un layout di supercottura. Ciò comportava l'innalzamento di una o due torrette in modo che potessero sparare su una torretta immediatamente davanti o dietro di esse. La Marina degli Stati Uniti adottò questa caratteristica con le sue prime corazzate nel 1906, ma altre furono più lente a farlo. Come con altri layout c'erano degli svantaggi. Inizialmente, c'erano preoccupazioni per l'impatto dell'esplosione dei cannoni sollevati sulla torretta inferiore. Le torrette rialzate hanno anche sollevato il baricentro della nave e potrebbero ridurre la stabilità della nave. Tuttavia, questo layout ha reso il meglio della potenza di fuoco disponibile da un numero fisso di cannoni ed è stato infine adottato in generale. ⎴] La Marina degli Stati Uniti ha usato il superfuoco sul Carolina del Sud class, e il layout è stato adottato nella Royal Navy con il Orione class of 1910. Durante la seconda guerra mondiale, il superfire era del tutto standard.

Inizialmente, tutte le corazzate avevano due cannoni su una torretta. Tuttavia, una soluzione al problema della disposizione della torretta era mettere tre o anche quattro cannoni in ciascuna torretta. Meno torrette significavano che la nave poteva essere più corta o poteva dedicare più spazio ai macchinari. D'altra parte, significava che nel caso in cui un proiettile nemico distruggesse una torretta, una proporzione maggiore dell'armamento principale sarebbe stata fuori combattimento. Anche il rischio che le onde d'urto di ciascuna canna di cannone interferissero con le altre nella stessa torretta riduceva in qualche modo la cadenza di fuoco dei cannoni. La prima nazione ad adottare la tripla torretta fu l'Italia, nel Dante Alighieri, presto seguita dalla Russia con il Gangut class, ⎷] l'austro-ungarico Tegetthoff class e gli Stati Uniti Nevada class. Le corazzate della Royal Navy britannica non adottarono torrette triple fino a dopo la prima guerra mondiale, con la Nelson class. Diversi progetti successivi utilizzavano torrette quadruple, incluse quelle britanniche Re Giorgio V classe e francese Richelieu class.

Potenza e calibro dell'armamento principale [ modifica | modifica sorgente]

Piuttosto che cercare di montare più cannoni su una nave, era possibile aumentare la potenza di ogni cannone. Questo potrebbe essere fatto aumentando il calibro dell'arma e quindi il peso del guscio, o allungando la canna per aumentare la velocità della volata. Entrambi offrivano la possibilità di aumentare la portata e la penetrazione dell'armatura. ⎸]

Diagramma animato di caricamento e sparo della torretta, basato sul cannone britannico da 15 pollici utilizzato sulle super-dreadnought

Entrambi i metodi offrivano vantaggi e svantaggi, sebbene in generale una maggiore velocità alla volata significasse una maggiore usura della canna. Quando le pistole sparano, le loro canne si consumano, perdendo precisione e alla fine richiedono la sostituzione. A volte, questo divenne problematico, la Marina degli Stati Uniti prese seriamente in considerazione la possibilità di interrompere il tiro con i cannoni pesanti nel 1910 a causa dell'usura delle canne. ⎹] Gli svantaggi dei cannoni più pesanti erano duplici: primo, i cannoni e le torrette necessari pesavano molto di più e secondo, i proiettili più pesanti e più lenti dovevano essere sparati con un angolo più alto per la stessa gittata, il che influiva sul design delle torrette.Tuttavia, il grande vantaggio di aumentare il calibro era che i proiettili più pesanti sono anche meno colpiti dalla resistenza dell'aria, e quindi mantengono una maggiore potenza di penetrazione a lungo raggio. ⎺]

Diverse marine si sono avvicinate alla decisione del calibro in modi diversi. La marina tedesca, ad esempio, usava generalmente un calibro più leggero rispetto alle navi britanniche equivalenti, ad es. Calibro da 12 pollici (305   mm) quando lo standard britannico era da 13,5 pollici (343   mm). Tuttavia, poiché la metallurgia tedesca era superiore, il cannone tedesco da 12 pollici era superiore a quello britannico da 12 pollici in termini di peso del proiettile e velocità alla volata e poiché i cannoni tedeschi erano più leggeri di quelli britannici da 13,5 pollici, le navi tedesche potevano permettersi più corazza. . ⎺]

Nel complesso, tuttavia, il calibro delle armi tendeva ad aumentare. Nella Royal Navy, il Orione class, lanciata nel 1910, usava dieci cannoni da 13,5 pollici, tutti sulla linea centrale del regina ElisabettaLa classe  , lanciata nel 1913, utilizzava otto cannoni da 15 pollici (381 mm). In tutte le marine, il calibro dei cannoni aumentò e il numero di cannoni tendeva a diminuire per compensare. Il minor numero di cannoni necessari significava che distribuirli diventava meno problematico e le torrette della linea centrale diventavano completamente la norma. ⎻]

Un ulteriore cambio di passo è stato pianificato per le corazzate progettate e impostate alla fine della prima guerra mondiale. I giapponesi Nagatole corazzate di classe 1917 trasportavano cannoni da 16 pollici (406  mm), che furono rapidamente eguagliati dai cannoni della Marina degli Stati Uniti Colorado class. Sia il Regno Unito che il Giappone stavano progettando corazzate con armamento da 18 pollici (457  mm), nel caso britannico la classe N3 . Tuttavia, il Trattato navale di Washington ha fatto sì che questi piani con i loro cannoni mastodontici non venissero mai fuori dal tavolo da disegno. ⎼]

Un cannone navale da 14 pollici, come montato sul Re Giorgio V-corazzate del trattato di classe

Il Trattato navale di Washington limitava i cannoni delle corazzate al calibro di 16 pollici (410 e 160 mm). ⎽] Trattati successivi hanno mantenuto questo limite, sebbene siano state proposte riduzioni del limite a 11, 12 o 14  pollici. ⎾] Le uniche corazzate a superare il limite sono state le giapponesi Yamato class, iniziata nel 1937 (dopo la scadenza del trattato), che trasportava cannoni principali da 460 mm (18,1 in). ⎿] Verso la metà della seconda guerra mondiale, il Regno Unito stava facendo uso di cannoni da 15 pollici tenuti come pezzi di ricambio per la regina Elisabetta class per armare l'ultima corazzata britannica, HMS Avanguardia. ⏀]

Un certo numero di progetti dell'era della seconda guerra mondiale sono stati elaborati proponendo un'altra mossa verso armamenti giganteschi. I progetti tedeschi H-43 e H-44 proponevano cannoni da 508 mm (20 in), e ci sono prove che Hitler voleva calibri alti fino a 609 mm (24 in) ⏁] il giapponese 'Super Yamato' il design prevedeva anche cannoni da 508 e 160 mm. ⏂] Nessuna di queste proposte è andata oltre il lavoro di progettazione molto preliminare.

Armamento secondario [ modifica | modifica sorgente]

Le prime corazzate tendevano ad avere un armamento secondario molto leggero destinato a proteggerle dalle torpediniere. Dreadnought lei stessa portava cannoni da 12 libbre ciascuno dei suoi 22 cannoni da 12 libbre poteva sparare almeno 15 colpi al minuto a qualsiasi torpediniera che effettuasse un attacco. ⏃] Il Carolina del Suds e altre prime corazzate americane erano equipaggiate in modo simile. ⏄] In questa fase, le torpediniere avrebbero dovuto attaccare separatamente da qualsiasi azione della flotta. Pertanto, non era necessario blindare l'armamento secondario dei cannoni o proteggere gli equipaggi dagli effetti dell'esplosione dei cannoni principali. In questo contesto, i cannoni leggeri tendevano ad essere montati in posizioni non armate in alto sulla nave per ridurre al minimo il peso e massimizzare il campo di fuoco. ⏅]

Cannoni anti-torpediniera da 12 libbre montati sul tetto di una torretta su Dreadnought (1906)

Nel giro di pochi anni, la principale minaccia proveniva dal cacciatorpediniere: più grande, più pesantemente armato e più difficile da distruggere della torpediniera. Poiché il rischio dei cacciatorpediniere era molto serio, si è ritenuto che un proiettile dell'armamento secondario di una corazzata dovesse affondare (piuttosto che semplicemente danneggiare) qualsiasi cacciatorpediniere attaccante. I cacciatorpediniere, a differenza delle torpediniere, avrebbero dovuto attaccare come parte di un impegno generale della flotta, quindi era necessario proteggere l'armamento secondario contro le schegge dei proiettili dei cannoni pesanti e l'esplosione dell'armamento principale. Questa filosofia dell'armamento secondario è stata adottata dalla marina tedesca fin dall'inizio Nassau, per esempio, trasportava dodici cannoni da 150 mm (5,9 in) e sedici da 88 mm (3,45 in), e le successive classi di corazzate tedesche seguirono il suo esempio. ⎳] Questi cannoni più pesanti tendevano ad essere montati in barbette corazzate o casematte sul ponte principale. La Royal Navy ha aumentato il suo armamento secondario da 12 libbre ai primi cannoni da 4 pollici (100 e 160 mm) e poi da 6 pollici (150 e 160 mm), che erano standard all'inizio della prima guerra mondiale ⏆] negli Stati Uniti standardizzato sul calibro da 5 pollici (130 & 160 mm) per la guerra, ma prevedeva cannoni da 6 pollici per le navi progettate subito dopo. ⏇]

La batteria secondaria ha svolto anche diversi altri ruoli. Si sperava che un proiettile di medio calibro potesse essere in grado di colpire i sensibili sistemi di controllo del fuoco di una corazzata nemica. Inoltre, si riteneva che l'armamento secondario potesse svolgere un ruolo importante nel respingere gli incrociatori nemici dall'attaccare una corazzata danneggiata. ⏈]

L'armamento secondario delle corazzate era, nel complesso, insoddisfacente. Non si poteva fare affidamento su un colpo di pistola leggera per fermare un cacciatorpediniere. Non si poteva fare affidamento su cannoni più pesanti per colpire un cacciatorpediniere, come ha dimostrato l'esperienza nella battaglia dello Jutland. Anche gli attacchi a casamatta dei cannoni più pesanti si sono rivelati problematici essendo bassi nello scafo, si sono rivelati suscettibili di allagamento e su diverse classi alcuni sono stati rimossi e rivestiti. L'unico modo sicuro per proteggere una corazzata dall'attacco di cacciatorpediniere o torpediniere era scortarla con il proprio squadrone di cacciatorpediniere. Dopo la prima guerra mondiale l'armamento secondario tendeva ad essere montato in torrette sul ponte superiore e intorno alla sovrastruttura. Ciò consentiva un ampio campo di fuoco e una buona protezione senza i punti negativi delle casematte. Sempre più negli anni '20 e '30 i cannoni secondari furono visti come una parte importante della batteria antiaerea, con cannoni ad alto angolo e a doppio scopo sempre più adottati. ⏉]

Armatura [ modifica | modifica sorgente]

Questa sezione di SMS Bayern mostra un tipico schema di protezione da dreadnought, con una corazza molto spessa che protegge le torrette, i caricatori e gli spazi del motore che si assottigliano nelle aree meno vitali

Gran parte dello spostamento di una corazzata era assorbito dalla placcatura d'acciaio della sua armatura. I progettisti hanno speso molto tempo e sforzi per fornire la migliore protezione possibile per le loro navi contro le varie armi con cui avrebbero dovuto affrontare. Tuttavia, solo così tanto peso potrebbe mai essere dedicato alla protezione, senza compromettere la velocità, la potenza di fuoco o la tenuta di mare. ⏊]

Cittadella centrale [ modifica | modifica sorgente]

La maggior parte dell'armatura di una corazzata era concentrata attorno alla "cittadella corazzata". Questa era una scatola, con quattro pareti blindate e un tetto blindato, attorno alle parti più importanti della nave. I lati della cittadella erano la "cintura corazzata" della nave, che iniziava sullo scafo proprio davanti alla torretta di prua e arrivava appena dietro la torretta di poppa. Le estremità della cittadella erano due paratie corazzate, a prua e a poppa, che si estendevano tra le estremità della cintura dell'armatura. Il "tetto" della cittadella era un ponte blindato. All'interno della cittadella c'erano le caldaie, i motori e i caricatori per l'armamento principale. Un colpo a uno di questi sistemi potrebbe paralizzare o distruggere la nave. Il "pavimento" della scatola era il fondo dello scafo della nave, ed era disarmato. ⏋]

Le prime corazzate avevano lo scopo di prendere parte a una battaglia campale contro altre corazzate a distanze fino a 10.000 yd (9.100 m). In un tale incontro, i proiettili volererebbero su una traiettoria relativamente piatta e un proiettile dovrebbe colpire o quasi la linea di galleggiamento per danneggiare le parti vitali della nave. Per questo motivo, l'armatura delle prime corazzate era concentrata in una spessa cintura attorno alla linea di galleggiamento, spessa 11 pollici (280  mm) in Dreadnought. Dietro questa cintura erano disposti i bunker di carbone della nave, per proteggere ulteriormente gli spazi di ingegneria. ⏌] In uno scontro di questo tipo, c'era anche una minore minaccia di danni indiretti alle parti vitali della nave. Un proiettile che colpisce sopra l'armatura della cintura ed è esploso potrebbe far volare frammenti in tutte le direzioni. Questi frammenti erano pericolosi, ma potevano essere fermati da un'armatura molto più sottile di quella necessaria per fermare un proiettile perforante inesploso. Per proteggere le viscere della nave dai frammenti dei proiettili che esplodevano sulla sovrastruttura, ai ponti della nave fu applicata un'armatura d'acciaio molto più sottile. ⏌]

Mentre la protezione più spessa era riservata alla cittadella centrale in tutte le corazzate, alcune marine estendevano anche una cintura corazzata più sottile e un ponte corazzato per coprire le estremità della nave, o estendevano una cintura corazzata più sottile all'esterno dello scafo. Questa armatura "rastremata" è stata utilizzata dalle principali marine europee: Regno Unito, Germania e Francia. Questa disposizione ha dato una certa armatura a una parte più ampia della nave per le primissime corazzate, quando il fuoco di proiettili ad alto esplosivo era ancora considerato una minaccia significativa, questo era utile. Tuttavia, tendeva a rendere la cintura principale molto corta, proteggendo solo una sottile striscia sopra la linea di galleggiamento, alcune marine scoprirono che quando le loro corazzate erano pesantemente caricate, la cintura corazzata era completamente sommersa. ⏍] L'alternativa era uno schema di protezione "tutto o niente", sviluppato dalla Marina degli Stati Uniti. La cintura dell'armatura era alta e spessa, ma non veniva fornita alcuna protezione laterale alle estremità della nave o ai ponti superiori. Anche il ponte blindato è stato ispessito. Il sistema "tutto o niente" ha fornito una protezione più efficace contro gli scontri a lunghissimo raggio delle flotte di corazzate ed è stato adottato al di fuori della Marina degli Stati Uniti dopo la prima guerra mondiale. ⏎]

Durante l'evoluzione della corazzata, gli schemi di armatura sono cambiati per riflettere il maggior rischio di proiettili lanciati da spari a lungo raggio e la crescente minaccia delle bombe perforanti sganciate dagli aerei. I progetti successivi portavano uno spessore maggiore di acciaio sul ponte corazzato ⏏] Yamato portava una cintura principale da 16 pollici (410 e 160 mm), ma un ponte spesso da 9 pollici (230 e 160 mm). ⏐]

Protezione e suddivisione subacquea [ modifica | modifica sorgente]

L'elemento finale dello schema di protezione delle prime corazzate era la suddivisione della nave sotto la linea di galleggiamento in diversi compartimenti stagni. Se lo scafo fosse bucato, da proiettili, mine, siluri o collisioni, allora, in teoria, solo un'area si allagherebbe e la nave potrebbe sopravvivere. Per rendere questa precauzione ancora più efficace, molte corazzate non avevano porte tra le diverse sezioni sottomarine, in modo che anche un buco a sorpresa sotto la linea di galleggiamento non dovesse affondare la nave. Tuttavia, c'erano ancora un certo numero di casi in cui le inondazioni si sono diffuse tra i compartimenti sottomarini. ⏑]

La più grande evoluzione nella protezione delle corazzate è arrivata con lo sviluppo del rigonfiamento anti-siluro e della cintura siluro, entrambi tentativi di protezione dai danni subacquei causati da mine e siluri. Lo scopo della protezione subacquea era quello di assorbire la forza di una mina esplosiva o di un siluro ben lontano dallo scafo a tenuta stagna finale. Ciò significava una paratia interna lungo il lato dello scafo, che era generalmente leggermente corazzata per catturare le schegge, separata dallo scafo esterno da uno o più scomparti. Gli scompartimenti intermedi venivano lasciati vuoti o riempiti con carbone, acqua o olio combustibile. ⏒]

Propulsione [ modifica | modifica sorgente]

Le corazzate erano azionate da due o quattro eliche a vite. ⏓] Dreadnought lei stessa, e tutte le corazzate britanniche, aveva alberi a vite azionati da turbine a vapore. Tuttavia, la prima generazione di corazzate costruite in altre nazioni utilizzava il motore a vapore a tripla espansione più lento che era stato standard nei pre-dreadnought. ⏔]

Le turbine offrivano più potenza dei motori alternativi per lo stesso volume di macchinari. ⏕] ⏖] Questo, insieme a una garanzia sui nuovi macchinari dell'inventore, Charles Parsons, persuase la Royal Navy a utilizzare le turbine in Dreadnought. ⏖] Si dice spesso che le turbine avessero i vantaggi aggiuntivi di essere più pulite e affidabili dei motori alternativi. ⏗] Tuttavia, nel 1905, erano disponibili nuovi modelli di motore alternativo che erano più puliti e affidabili rispetto ai modelli precedenti. ⏕]

Le turbine non erano prive di svantaggi. A velocità di crociera molto più basse della velocità massima, le turbine erano notevolmente meno efficienti in termini di consumo di carburante rispetto ai motori alternativi. Ciò era particolarmente importante per le marine che richiedevano un lungo raggio a velocità di crociera, e quindi per la Marina degli Stati Uniti, che stava pianificando in caso di guerra di attraversare il Pacifico e ingaggiare i giapponesi nelle Filippine. ⏘]

La US Navy sperimentò motori a turbina dal 1908 nel Nord Dakota, ma non era completamente impegnato nelle turbine fino al Pennsylvania classe nel 1916. Nella precedente Nevada classe, una nave, la Oklahoma, ha ricevuto motori alternativi, mentre il Nevada ricevuto turbine ad ingranaggi. Il due New York-classe del 1914 entrambe ricevettero motori alternativi, ma tutte e quattro le navi della Florida (1911) e Wyoming (1912) le classi ricevettero le turbine.

Gli svantaggi della turbina furono finalmente superati. La soluzione che alla fine fu generalmente adottata fu la turbina ad ingranaggi, dove l'ingranaggio riduceva la velocità di rotazione delle eliche e quindi aumentava l'efficienza. Tuttavia, questa soluzione richiedeva precisione tecnica negli ingranaggi e quindi era di difficile attuazione. ⏙]

Un'alternativa era l'azionamento turboelettrico in cui la turbina a vapore generava energia elettrica che poi azionava le eliche. Questo fu particolarmente favorito dalla US Navy, che lo usò per tutte le corazzate dalla fine del 1915 al 1922. I vantaggi di questo metodo erano il basso costo, l'opportunità di una compartimentazione subacquea molto ravvicinata e le buone prestazioni a poppa. Gli svantaggi erano che i macchinari erano pesanti e vulnerabili ai danni della battaglia, in particolare agli effetti delle inondazioni sull'impianto elettrico. Η alpha inferiore]

Le turbine non sono mai state sostituite nel design della corazzata. I motori diesel alla fine furono considerati da un certo numero di potenze, poiché offrivano un'ottima resistenza e uno spazio ingegneristico che occupava meno della lunghezza della nave. Tuttavia, erano anche più pesanti, occupavano uno spazio verticale maggiore, offrivano meno potenza ed erano considerati inaffidabili. ⏚] ⏛]

Carburante [ modifica | modifica sorgente]

La prima generazione di dreadnought usava il carbone per accendere le caldaie che alimentavano il vapore alle turbine. Il carbone era in uso sin dalle prime navi da guerra a vapore, ma presentava molti svantaggi. Era laborioso imballare il carbone nei bunker della nave e poi alimentarlo nelle caldaie. Le caldaie si sono intasate di cenere. Il carbone produceva un denso fumo nero che rivelava la posizione di una flotta e interferiva con la visibilità, la segnalazione e il controllo del fuoco. Inoltre, il carbone era molto ingombrante e aveva un'efficienza termica relativamente bassa. Il carbone era, tuttavia, abbastanza inerte e poteva essere utilizzato come parte del programma di protezione della nave. ⏜]

La propulsione a petrolio aveva molti vantaggi sia per gli architetti navali che per gli ufficiali in mare. Riduceva il fumo, rendendo le navi meno visibili. Potrebbe essere alimentato automaticamente nelle caldaie, piuttosto che aver bisogno di un complemento di fuochi per farlo manualmente. Il petrolio ha circa il doppio del contenuto termico del carbone. Ciò significava che le caldaie stesse potevano essere più piccole e, a parità di volume di combustibile, una nave alimentata a petrolio avrebbe avuto un'autonomia molto maggiore. ⏜]

Questi vantaggi significavano che, già nel 1901, Fisher insisteva sui vantaggi del carburante petrolifero. ⏝] C'erano problemi tecnici con la combustione a petrolio, legati alla diversa distribuzione del peso del combustibile petrolifero rispetto al carbone, ⏜] e problemi di pompaggio di olio viscoso. ⏞] Tuttavia, il problema principale con l'utilizzo del petrolio per la flotta da battaglia era che, con l'eccezione degli Stati Uniti, ogni grande marina avrebbe dovuto importare il proprio petrolio. Di conseguenza, un certo numero di marine ha adottato caldaie a "doppio fuoco" che potrebbero utilizzare carbone spruzzato con petrolio. ⏟]

Gli Stati Uniti erano un importante produttore di petrolio e la Marina degli Stati Uniti fu la prima ad adottare con tutto il cuore la combustione del petrolio, decidendo di farlo nel 1910 e ordinando caldaie a petrolio per il Nevada class, nel 1911. [lower-alpha 10] Il Regno Unito non era da meno, decidendo nel 1912 di utilizzare il petrolio da solo nel regina Elisabetta class ⏟] I tempi di progettazione e costruzione britannici più brevi significavano che regina Elisabetta è stato commissionato prima dell'uno o dell'altro Nevadanavi di classe. Il Regno Unito prevedeva di tornare al fuoco misto con il successivo Vendetta class, a costo di una certa velocità, ma Fisher, tornato in carica nel 1914, ha insistito sul fatto che tutte le caldaie dovessero essere alimentate a petrolio. ⏠] Altre grandi marine mantennero il fuoco misto di carbone e petrolio fino alla fine della prima guerra mondiale. ⏡]


Dreadnought e la corsa alla guerra

Il 10 febbraio 1906 l'ultima corazzata della Royal Navy fu varata dal re Edoardo VII. È stata battezzata con un vino australiano in bottiglia che notoriamente non è riuscito a rompere al suo primo contatto con l'imponente prua della nave. Con questo rituale, la HMS Dreadnought è stata lanciata nel Solent, suscitando onde che si sarebbero sentite in tutto il mondo.

Ogni tanto si sviluppa una tecnologia che segna un miglioramento così radicale da rendere obsoleto tutto ciò che l'ha preceduta. La polvere da sparo alla fine avrebbe prodotto pistole e cannoni affidabili, spostando qualsiasi cosa, dagli archi lunghi alle catapulte. Le battaglie di terra non sarebbero mai state le stesse quando i carri armati venivano perfezionati, spostando la cavalleria dall'essere le migliori unità offensive dell'esercito a un ornamento militare puramente decorativo.

Un tale cambiamento epocale (sfortunatamente gioco di parole) si sarebbe verificato all'inizio del XX secolo con il lancio di HMS Dreadnought. Sebbene la tecnologia navale fosse costantemente migliorata nel corso del diciannovesimo secolo, HMS Dreadnought ha portato un cambiamento così marcato da costringere le marine rivali a emulare il design di una nave il cui nome sarebbe presto diventato il termine generico per questa classe di corazzate.

Veloce, potente e rivestita di un'armatura pesante, la corazzata sarebbe diventata un simbolo iconico della grande rivalità di potere, degli scontri navali della prima guerra mondiale e della pretesa della Royal Navy di dominare le onde. HMS Dreadnought vantava sicuramente alcune statistiche impressionanti. Spostava oltre 18.000 tonnellate, poteva tagliare le onde a 21 nodi ed era la prima nave ammiraglia ad essere alimentata da turbine a vapore e aveva una corazza che in alcuni punti era spessa più di tre metri.

Forse la più importante delle sue caratteristiche erano cinque cannoni gemelli da 12 pollici, che, insieme ad altri 54 cannoni, assicuravano che la HMS Dreadnought potesse fornire salve più letali di qualsiasi altra nave a galla in quel momento. Ciò significava che era facilmente in grado di essere all'altezza del suo nome e di cinque antecedenti della Royal Navy: non avrebbe "temuto altro" se non dio.

La HMS Dreadnought costava £ 1.783.883 nel 1906, che sarebbero state £ 177 milioni nel 2010 (sebbene il costo economico fosse di £ 1,28 miliardi e dia un'idea migliore dell'importanza del progetto. Ha servito come nave ammiraglia della flotta domestica della Royal Navy fino a quando 1911, quando lei stessa fu trasferita dalla HMS Neptune.

La Gran Bretagna non era la sola a pianificare e costruire navi da guerra molto più grandi, meglio corazzate e più potenti. Quello che divenne noto come un tipo di corazzata dreadnought aveva tre elementi chiave: (a) velocità (b) numero senza precedenti di cannoni di grosso calibro e (c) corazza spessa. Sebbene la HMS Dreadnought sia stata la prima ad essere varata, la Marina imperiale giapponese e la Marina degli Stati Uniti stavano entrambe costruendo navi di capacità simile (la Satsuma e l'USS Michigan rispettivamente).

I nuovi progetti non erano riservati a Gran Bretagna, Stati Uniti e Giappone mentre l'Europa e il mondo precipitavano verso l'abisso della prima guerra mondiale, programmi simili erano in atto in tutto il mondo. Alle maggiori potenze di Germania, Francia, Russia, Austria e Italia si unirono l'Impero Ottomano, l'Argentina, il Brasile e il Cile. Quest'ultimo gruppo non aveva le capacità di costruzione navale in patria e quindi ordinò le loro navi dai cantieri britannici e americani.

La più famosa corsa navale, tra Germania e Gran Bretagna, avvenne subito dopo il lancio di HMS Dreadnought ed è considerato da alcuni storici un fattore che ha contribuito in modo significativo allo scoppio della prima guerra mondiale. Naturalmente, la Gran Bretagna aveva un vantaggio iniziale nell'essere la prima potenza a lanciare una nave del genere. La Germania sembrava recuperare quando ha lanciato 4 Nassau corazzate di classe nel 1908 e altri 3 Helgoland corazzate di classe nel 1909. A questo punto, il vantaggio della Gran Bretagna si era ridotto a uno solo.

Alla fine, gli sviluppi navali della Germania hanno spaventato la Royal Navy, il governo britannico e il popolo britannico. Uno slogan è stato coniato dalla Navy League, "Vogliamo otto e non aspetteremo!", e questo, combinato con l'agitazione conservatrice e il sostegno pubblico, ha costretto il Partito Liberale a una nuova politica navale. Contribuì anche a una delle citazioni più famose dell'allora Cancelliere dello Scacchiere David Lloyd George quando si trovò di fronte all'opposizione della Camera dei Lord:

"Un Duke completamente equipaggiato costa quanto due Dreadnought, e i Duke sono un terrore altrettanto grande e durano più a lungo".

Con l'aumento del sostegno pubblico, il governo britannico ha supervisionato una massiccia espansione del suo programma di costruzione navale. In definitiva, questa politica è stata anticipata dal Naval Defense Act 1889 che imponeva che la Royal Navy fosse mantenuta forte almeno quanto le successive due più grandi marine messe insieme: il cosiddetto "Two Power Standard".

Di conseguenza, il suo costante accumulo iniziale fu sostituito da una rapida accelerazione della produzione, tanto che la Gran Bretagna costruì 15 corazzate dal 1911 al 1913 contro le 8. della Germania.

Alla vigilia della prima guerra mondiale, la marina tedesca era impressionante: vantava 17 corazzate di dimensioni corazzate e altri 7 incrociatori da battaglia. Ma la Gran Bretagna aveva speso e costruito più del suo nuovo rivale. Nel 1914, la Royal Navy aveva 29 corazzate e altri 9 incrociatori da battaglia. Complessivamente, gli Alleati (Russia, Francia e Gran Bretagna) avevano 43 corazzate contro le 21 degli Imperi Centrali.


durante la Grande Guerra 1914-1918.

I nomi in questa lista sono stati inviati da parenti, amici, vicini e altri che desiderano ricordarli, se hai nomi da aggiungere o ricordi o foto di quelli elencati, aggiungi un nome a questo elenco

Cerchi aiuto per la ricerca genealogica?

Perfavore guarda Domande frequenti sulla storia familiare

Nota: non siamo in grado di fornire ricerche individuali gratuitamente.


Perché il Dreadnought era così importante?

L'RN ha aspettato e lasciato guidare dagli altri, poi ha costruito basandosi sull'evitare gli errori dei primi costruttori. I costruttori britannici erano numerosi, quindi uno svantaggio numerico non sarebbe stato davvero un problema.

Pomè con gamba di legno

MattII

Dathi THorfinnsson

Il fatto è che non si trattava solo del "tutto grosso" o della "potenza della turbina" o della "protezione aumentata".

Erano tutti e tre in un'unica nave. Questo è ciò che lo ha reso rivoluzionario e ha reso obsoleto ogni cosa esistente nel momento in cui è stato lanciato.

Normalmente, ottieni un'evoluzione, un motore migliore qui, pistole migliori lì, una migliore armatura da qualche altra parte.

Il Dreadnought era, legittimamente, sconvolgente e merita la sua reputazione.

Tessitore

In realtà metterei in dubbio il bit di "protezione". La protezione subacquea di Dreadnought, in particolare, non era migliore dei successivi predred. Stessa cosa con le altre corazzate da 12 pollici. Agincourt in particolare era molto mediocre.

Non è stato fino a 13,5 pollici e successivamente "superdreadnought" che la protezione è stata notevolmente migliorata.

Sharlin

Il Dreadnought aveva sicuramente i suoi difetti secondo gli standard successivi. Il più ovvio è il layout delle sue torrette, l'USN ha capito bene con i loro primi Dreadnought ma hanno sbagliato con i loro motori e il risultato è stato una nave piuttosto lenta.

Apparentemente anche la protezione subacquea dei Dreadnought non era eccezionale, poiché Weaver ha detto che non era un miglioramento molto rispetto ai Nelson o ai King Edward.

La rivoluzione è stata con i suoi motori e cannoni, ha superato 2 pre-dreadnought in un combattimento laterale e due in un inseguimento. Con l'uso di un singolo calibro ha reso molto più facile individuare gli artiglieri e i suoi cannoni potevano sparare tutti a lungo raggio.
E con i suoi motori in grado di fornire 21 nodi costanti e sostenibili senza essere forzata, aveva un vantaggio di 3 nodi rispetto ai pre-dread alla velocità di fianco, una velocità di fianco che non poteva essere sostenuta. Mentre i motori delle Dreadnought potevano spingerla a 21 nodi finché c'era carbone.

Le navi che l'hanno seguita erano solo piccole modifiche al design fino a quando non siamo arrivati ​​a Herecles e Neptune, che sono state le prime navi RN ad avere il superfire, ma hanno avuto problemi con il fuoco incrociato ma una migliore protezione.

L'Agincourt non era costruito secondo le specifiche RN e per montare cannoni da 14 x 12 pollici e pistole da 20 x 6 pollici qualcosa doveva andare, ed era un'armatura, ma era meglio protetta sott'acqua rispetto al Dreadnought e ai suoi simili.

David S Poepoe

Non sarebbero stati chiamati 'South Carolinas', perché gli inglesi dovrebbero dare credito a qualcun altro se non a se stessi?

L'uso delle torrette alari non era "un po' del conservatorismo pre-dreadnought" o qualche difetto nel design. La dottrina tattica in molte marine era in un periodo di indecisione a causa della guerra russo-giapponese. Una volta che ci fu l'adozione della "linea avanti" e che le navi da guerra dovevano combattere in massa in linea, il progetto passò a favorire il lancio di bordata.

I primi tre o giù di lì progetti degli inglesi erano miglioramenti minori l'uno sull'altro poiché erano in genere ordinati e stabiliti prima che la classe precedente fosse andata per le prove.


Storia di Harwich e Dovercourt

Nel 1907, prima della rivoluzione nel design provocata dalla HMS Dreadnought del 1906, il Regno Unito aveva 62 corazzate in costruzione o in costruzione, con un vantaggio di 26 sulla Francia e 50 sull'Impero tedesco. Il lancio della Dreadnought nel 1906 provocò una corsa agli armamenti con importanti conseguenze strategiche, poiché i paesi costruirono le proprie corazzate. Il possesso di moderne corazzate non era solo vitale per la potenza navale, ma rappresentava anche la posizione di una nazione nel mondo. Germania, Francia, Impero russo, Giappone, Italia, Austria-Ungheria e Stati Uniti iniziarono tutti programmi di corazzate e potenze di secondo rango tra cui l'Impero ottomano, l'Argentina, il Brasile e il Cile commissionarono la costruzione di corazzate nei cantieri britannici e americani .

La Royal Navy all'inizio della prima guerra mondiale era la più grande marina del mondo a causa, in gran parte, del The Naval Defense Act 1889 e dello standard delle due potenze che richiedeva alla marina di mantenere almeno un numero di navi da guerra pari alla forza combinata delle prossime due maggiori flotte. La maggior parte della forza della Royal Navy fu schierata a casa nella Grand Fleet, con l'obiettivo principale di coinvolgere la flotta d'altura tedesca in uno scontro.

HMS Camperdown

  • Tipo. Corazzata
  • Classe. Ammiraglio
  • Costruttore. Portsmouth Royal Dockyard
  • Stabilito. 18/12/1882
  • Lanciato. 24/11/1885
  • Commissionato. 18/07/1889
  • Velocità. 17,1 nodi
  • Destino. Venduto 11/06/1911

L'HMS Camperdown era un cacciatorpediniere classe Battle costruito a Portsmouth Dockyard e varato il 24 novembre 1885. A causa del ritardo nella produzione dei suoi principali cannoni di armamento non fu commissionato fino al luglio 1889. Il Camperdown era l'ammiraglia dello Squadrone della Manica nel 1891. Camperdown fu coinvolto in una collisione con la HMS Victoria il 22 giugno 1893.

Nel mese di febbraio 1902 ha visitato Portsmouth per le riparazioni al suo capstand a vapore. Dopo aver pagato nel 1903, rimase in riserva a Chatham fino al 1908 e fu impiegata ad Harwich come nave da attracco per sottomarini fino a quando non fu venduta nel 1911.

HMS Hibernia

  • Tipo. Corazzata
  • Classe. VII
  • Gagliardetto. 60, 70, N66
  • Costruttore. Devonport
  • Stabilito.06/01/1904
  • Lanciato. 17/06/1905
  • Commissionato. 02/01/1907
  • Velocità. 11,5 nodi
  • Destino. Demolita 1922

La HMS Hibernia era una nave da guerra di classe V11 costruita da Devonport Dockyard ed è stata varata il 17 giugno 1905. Ha servito come nave ammiraglia dei contrammiragli prima della flotta atlantica e poi della flotta della Manica. Quando quest'ultima flotta fu riorganizzata nella Home Fleet, era basata sul Nore. Nel 1912, Hibernia ospitò prove nell'aviazione navale con l'aggiunta temporanea di una pista al suo ponte di prua e il primo lancio di un aereo da una nave in corso fu effettuato da lei all'inizio di maggio. Più tardi nel 1912, dopo che il suo esperimento con l'aviazione fu completato, lei e le sue navi gemelle formarono il 3rd Battle Squadron. Lo squadrone fu assegnato alla Grand Fleet all'inizio della prima guerra mondiale e prestò servizio nella Northern Patrol. Nel 1915 ha sostenuto la campagna dei Dardanelli e ha fornito copertura per l'evacuazione dalla penisola di Gallipoli. Al ritorno nel Regno Unito fu nuovamente assegnata alla Grand Fleet prima di essere trasferita al comando di Nore nel maggio 1916, finendo la guerra come nave alloggio. Fu dismessa nel 1919 e demolita nel 1922.

HMS Hotspur

  • Tipo. Corazzata
  • Gagliardetto. H01
  • Costruttore. Napier
  • Stabilito. 02/10/1868
  • Lanciato. 19/03/1870
  • Commissionato. 17/11/1871
  • Velocità. 12,65 nodi
  • Destino. Venduto 02/08/1904

HMS Hotspur era un ariete corazzato della Royal Navy vittoriana, una nave da guerra armata di cannoni ma la cui arma principale era un ariete. Hotspur fu varata il 18 marzo 1870 e commissionata a Devonport nel 1871, e rimase in riserva fino al 1876. Servì con la HMS Rupert nel Mar di Marmara durante la guerra russo-turca del 1878. Tornò a Devonport, dove fu rimase fino alla sua importante ricostruzione, intrapresa da Laird & Sons Co. tra il 1881 e il 1883. Il suo unico servizio attivo da allora in poi fu con il Particular Service Squadron del 1885. Fu nave di guardia a Holyhead fino al 1893, fu di nuovo in riserva fino al 1897 e fu inviato da allora in poi per servire come nave di guardia alle Bermuda, dove rimase fino alla vendita.

HMS Nettuno

  • Tipo. Corazzata
  • Classe. Dreadnought
  • Gagliardetto. 02, 89, 79
  • Costruttore. Cantiere navale di Portsmouth
  • Ordinato. 1908
  • Stabilito.19/01/1909
  • Lanciato. 30/09/1909
  • Commissionato. 11/01/1911
  • Velocità. 21 nodi
  • Destino. Demolita 1922

La HMS Neptune era una nave da guerra della classe Dreadnought varata il 30 settembre 1909 dal cantiere navale di Portsmouth, fu nave ammiraglia della Home Fleet dal maggio 1911 al maggio 1912 quando fu trasferita al 1st Battle Squadron, dove rimase fino al giugno 1916, subito dopo la battaglia dello Jutland. Fu colpita accidentalmente dalla SS Needvaal nell'aprile 1916, ma non ci furono gravi danni. Era presente alla battaglia dello Jutland come parte della flotta da battaglia dell'ammiraglio Jellicoe. Ha sparato solo 48 proiettili da 12 pollici (305 mm), ma è accreditata di aver segnato diversi colpi sull'incrociatore da battaglia tedesco Lützow. Il suo capitano era Vivian Bernard. Dopo la guerra fu rapidamente trasferita alla flotta di riserva e successivamente demolita.

Alla fine della seconda guerra mondiale le corazzate rimasero le navi più protette a galla. Tuttavia, nonostante i loro massicci schemi di protezione, 16 furono affondati o paralizzati da bombe o siluri lanciati da aerei. A peggiorare le cose, la guerra aveva visto lo sviluppo delle prime bombe guidate, che avrebbero reso molto più facile per gli aerei affondare le corazzate in futuro.

HMS Princess Royal

  • Tipo. Incrociatore da battaglia
  • Classe. Leone
  • Costruttore. Vickers
  • Stabilito. 02/05/1910
  • Lanciato. 29/04/1911
  • Commissionato. 14/11/1912
  • Velocità. 28 nodi
  • Destino. 19/12/1922

La HMS Princess Royal fu costruita per la Royal Navy prima della prima guerra mondiale. Impostata nel 1912 e commissionata nel 1913, principessa reale servito nella battaglia di Helgoland Bight un mese dopo l'inizio della guerra. Fu quindi inviata nei Caraibi per impedire allo Squadrone dell'Asia orientale tedesco di utilizzare il Canale di Panama. Dopo che lo Squadrone dell'Asia orientale fu affondato nella battaglia delle Isole Falkland nel dicembre 1914, principessa reale rientrò nel 1st Battlecruiser Squadron.

principessa reale fu moderatamente danneggiato durante la battaglia dello Jutland e richiese un mese e mezzo di riparazioni. Oltre a fornire supporto a distanza durante la seconda battaglia di Helgoland Bight nel 1917, la nave trascorse il resto della guerra in pattuglie senza incidenti del Mare del Nord. principessa reale fu messo in riserva nel 1920, poi fu venduto per essere demolito come rottame nel 1922 per soddisfare i termini del Trattato navale di Washington.

Aggiungiamo regolarmente ulteriori informazioni a questo sito, se desideri inviare foto o fornire informazioni sulle navi militari che hanno sede o hanno visitato Harwich, utilizza la pagina dei contatti nella parte inferiore dello schermo.

Abbiamo tentato di ottenere il consenso dei detentori del copyright per utilizzare questo materiale per quasi tutte le fotografie sul sito web.

Nei pochi casi in cui sono disponibili i nomi, è stata effettuata una ricerca approfondita utilizzando elenchi telefonici, elenchi di copyright fotografici, People Search e Google Area Search. Nessuno dei titolari del copyright potrebbe essere rintracciato in questo modo e riteniamo di aver esaurito tutte le strade ragionevoli.

L'opinione consensuale di queste autorità era che se si verificassero due delle seguenti situazioni, si sarebbe ritenuto che avessimo intrapreso azioni sufficienti per evitare di violare le leggi sul copyright:

  • Sforzi ragionevoli fatti per contattare il detentore del copyright
  • Nessun guadagno finanziario sarà realizzato in relazione alle foto
  • Una lettera è ottenuta dall'attuale proprietario delle foto
  • C'è una clausola inclusa che afferma che in caso di reato il documento verrà rimosso

Il titolare del sito si impegna a rimuovere dal sito qualsiasi fotografia in cui sia stata commessa l'offesa. Tutte le condizioni di cui sopra sono state pertanto soddisfatte.

Harwich & Dovercourt - Un tempo passato ti porta in un affascinante viaggio attraverso la storia della città. Leggi la storia completa da quando è stata fondata la città, le date storiche, i residenti famosi, i fatti, le date chiave, la galleria fotografica, i tuoi ricordi e molto altro.


Contenuti

  • Contesto e descrizione
  • Armamento
  • Controllo del fuoco
  • Armatura
  • Modifiche
  • Costruzione e carriera
  • Prima guerra mondiale
  • Appunti
  • citazioni
  • Bibliografia
  • link esterno

La nave entrò a far parte della Grand Fleet quando fu costituita poco dopo l'inizio della prima guerra mondiale nell'agosto 1914. Oltre a partecipare alla battaglia dello Jutland nel maggio 1916 e all'azione inconcludente del 19 agosto diversi mesi dopo, il suo servizio durante la guerra generalmente consisteva in pattuglie di routine e addestramento nel Mare del Nord. Nettuno fu ritenuto obsoleto dopo la guerra e fu ridotto a riserva prima di essere venduto per rottamazione nel 1922 e successivamente demolito.


Storia navale/marittima 22 giugno - Oggi nella storia navale - Eventi navali/marittimi nella storia

1580 – Sir Francis Drake termina la sua circumnavigazione della Terra
Sir Francis Drake
(c. 1540 - 28 gennaio 1596) è stato un capitano di mare inglese, corsaro, commerciante di schiavi, ufficiale di marina ed esploratore dell'era elisabettiana. Drake effettuò la seconda circumnavigazione del mondo in un'unica spedizione, dal 1577 al 1580, e fu il primo a completare il viaggio come capitano mentre guidava la spedizione durante l'intera circumnavigazione. Con la sua incursione nell'Oceano Pacifico, rivendicò quella che oggi è la California per gli inglesi e inaugurò un'era di conflitto con gli spagnoli sulla costa occidentale delle Americhe, un'area che in precedenza era stata in gran parte inesplorata dalle navi occidentali.
Elisabetta I conferì a Drake il titolo di cavaliere nel 1581, che ricevette sul Golden Hind a Deptford. Come viceammiraglio, fu il secondo in comando della flotta inglese nella battaglia contro l'Armada spagnola nel 1588. Morì di dissenteria nel gennaio 1596, dopo aver attaccato senza successo San Juan, Porto Rico. Le imprese di Drake lo hanno reso un eroe per gli inglesi, ma il suo corsaro ha portato gli spagnoli a bollarlo come pirata, da loro noto come El Draque. Il re Filippo II avrebbe offerto una ricompensa per la sua cattura o morte di 20.000 ducati, circa £ 6 milioni (US $ 8 milioni) in valuta moderna.

Una mappa del percorso di Drake nel mondo. Il limite settentrionale dell'esplorazione di Drake della costa pacifica del Nord America è ancora in discussione. La baia di Drake si trova a sud di Capo Mendocino.

1748 - Nascita di Cuthbert Collingwood, I barone Collingwood, ammiraglio inglese (d 1810)
Vice Ammiraglio Cuthbert Collingwood, I barone Collingwood (26 settembre 1748 – 7 marzo 1810) è stato un ammiraglio della Royal Navy, noto come partner di Lord Nelson in molte delle vittorie britanniche delle guerre napoleoniche e spesso come successore di Nelson nei comandi.

1771 - Lancio di HMS Grafton, una nave di linea classe Albion da 74 cannoni
HMS Grafton
era una nave di terza classe da 74 cannoni della linea della Royal Navy, varata il 26 settembre 1771 a Deptford Dockyard.
Nel 1779 combatté alla testa della linea britannica nella battaglia di Grenada e nel 1780 fece parte della flotta di Rodney nella battaglia della Martinica.
Dal 1792 Grafton era in servizio portuale, e fu demolita nel 1816.

1794 – Lancio del francese Forte, una fregata di classe Forte da 42 cannoni
Forte era una fregata francese da 42 cannoni, nave leader della sua classe.

Cattura di 'La Forte', 28 febbraio 1799 (PAD5620)

Piani della fregata francese da 24 libbre Forte

1800 – Brigata Sloop di classe Diligence HMS Hound (1796 - 16), William James Turquand, naufragato vicino alle Shetland.
HMS segugio
era un brigantino della Royal Navy. Ha avuto una breve storia. Dopo il suo varo nel 1796, catturò due corsari e ne distrusse un terzo prima di perdersi nel 1800.

1805 - HMS Calcutta catturato dallo squadrone francese
HMS Calcutta (50), Cptn. Daniel Woodriff, mentre scortava un convoglio vicino alle Scillies, fece sbarcare uno squadrone francese di tre ponti e quattro navi di linea con fregate e altri vascelli. Fu catturata dalla nave di linea francese Magnanime e dalla fregata Armide (44) ma tutto il convoglio tranne 1 nave riuscì a fuggire.

L'azione del settembre 1805 in cui i francesi catturarono la HMS Calcutta, di Thomas Whitcombe

1810 - Lancio di HMS Astrea, una fregata di classe Apollo da 36 cannoni
HMS Astrea
(frequentemente scritto HMS Astrea) era un quinto grado della Royal Navy da 36 cannoni Apollo-classe fregata, varata- nel 1810 a Northam. Ha partecipato alla battaglia di Tamatave e ad un'azione inconcludente di una singola nave con la fregata francese Etoile. Astrea fu demolita nel 1851.

Battaglia di Tamatave (Azione del 20 maggio 1811)

1814 - La battaglia di Fayal
Barche di HMS Plantagenet (74), Cptn. Robert Lloyd, e HMS Rota (38), Cptn. Somerville, coperto da HMS Carnation (18), George Bentahm, respinto dalla goletta corsara americana General Armstrong, Cptn. Samuel C. Reid, all'ancora sulla strada a Fayal nelle Azzorre.
La battaglia di Fayal fu uno scontro combattuto nel settembre 1814 durante la guerra tra Stati Uniti e Regno Unito presso la colonia portoghese di Fayal nelle Azzorre. Tre navi da guerra britanniche e diverse barche piene di marinai e marines incaricati della campagna della Louisiana attaccarono un corsaro americano in porto. Dopo aver respinto due attacchi delle truppe e dei marinai britannici, uccidendo uno dei loro comandanti, gli americani ottennero una vittoria tattica ma la mattina seguente affondarono la loro nave per evitare che venisse catturata.

"Il generale corsaro americano Armstrong Capt. Sam. C. Reid" di Nethaniel Currier, 1830 circa.

1883 – SS Rotterdam (1872), una nave passeggeri olandese si incagliò e affondò
SS Rotterdam
era una nave passeggeri olandese che si incagliò e affondò sulla Zeehondenbank vicino all'isola olandese di Schouwen, mentre viaggiava da New York, negli Stati Uniti, a Rotterdam, nei Paesi Bassi.

1908 - Lancio di SMS Rheinland
sms Renania
era uno dei quattro Nassau-classe corazzate, le prime corazzate costruite per la Marina Imperiale Tedesca (Kaiserliche Marine). Renania montato dodici cannoni principali da 28 cm (11 pollici) in sei torrette gemelle in un'insolita disposizione esagonale. La marina ha costruito Renania e le sue navi gemelle in risposta alla rivoluzionaria HMS britannica Dreadnought, che era stato lanciato nel 1906. Renania fu impostata nel giugno 1907, varata l'anno successivo in ottobre e messa in servizio nell'aprile 1910.


Il quattro Nassau navi di classe (in basso a destra) con il resto del I Battle Squadron e il II Battle Squadron prima dello scoppio della guerra

1918 - Tagliaerba della Guardia Costiera Tampa sta attraversando il Canale di Bristol quando viene silurata e affondata dal sottomarino tedesco UB-91.
Tutti quelli a bordo, 115 membri dell'equipaggio e 16 passeggeri, vengono uccisi, causando la più grande perdita di vite umane in combattimento subita dalle forze navali statunitensi durante la prima guerra mondiale.
USCGC Tampa (ex-Miami) era un Miami-Cutter di classe che inizialmente ha prestato servizio nel Revenue Cutter Service degli Stati Uniti, seguito dal servizio nella Guardia Costiera degli Stati Uniti e nella Marina degli Stati Uniti. Tampa è stato ampiamente utilizzato nell'International Ice Patrol e anche durante il Carnevale di Gasparilla a Tampa, in Florida e in altre regate come pattugliatore. Fu affondato con la più alta perdita di vittime in combattimento americano nella prima guerra mondiale.

Miami-class cutter USCGC Tampa fotografato in porto, prima della prima guerra mondiale. Completato nel 1912 come U.S. Revenue Cutter Miami, questa nave è stata ribattezzata Tampa nel febbraio 1916. Il 26 settembre 1918, mentre operava nel Canale della Manica, fu silurata e affondata dal sommergibile tedesco UB-91. Tutte le 131 persone a bordo Tampa sono stati persi con lei, la più grande perdita di vite su qualsiasi nave da combattimento degli Stati Uniti durante la prima guerra mondiale.

1931 - La chiglia a USS Ranger (CV 4) è posato a Newport , Va. È la prima nave progettata e costruita come portaerei.
USS Ranger (CV-4)
è stata la prima nave della Marina degli Stati Uniti ad essere progettata e costruita dalla chiglia in su come portaerei. Ranger era una nave relativamente piccola, più vicina per dimensioni e dislocamento alla prima portaerei statunitense...Langley-rispetto alle navi successive. Una sovrastruttura dell'isola non era inclusa nel progetto originale, ma è stata aggiunta dopo il completamento. Ritenuta troppo lenta per l'uso con le task force della flotta del Pacifico contro il Giappone, la nave trascorse gran parte della seconda guerra mondiale nell'Oceano Atlantico, dove la flotta tedesca era un'opposizione più debole. Ranger vide il combattimento in quel teatro e fornì supporto aereo per l'Operazione Torcia. Nell'ottobre del 1943, combatté nell'Operazione Capo, attacchi aerei contro navi tedesche al largo della Norvegia. La nave fu venduta per essere demolita nel 1947.

La portaerei della US Navy USS Ranger (CV-4) in navigazione alla fine degli anni '30.

1934 – Nave a vapore RMS Queen Mary viene lanciato.
Il RMS regina Maria è un transatlantico britannico in pensione che ha navigato principalmente nell'Oceano Atlantico settentrionale dal 1936 al 1967 per la Cunard Line, nota come Cunard-White Star Line quando la nave è entrata in servizio. Costruito da John Brown & Company a Clydebank, in Scozia, regina Maria, insieme a RMS regina Elisabetta, sono stati costruiti come parte del previsto servizio espresso settimanale di due navi di Cunard tra Southampton, Cherbourg e New York. Le due navi erano una risposta britannica ai superliner espressi costruiti da compagnie tedesche, italiane e francesi alla fine degli anni '20 e all'inizio degli anni '30. regina Maria fu l'ammiraglia della Cunard Line dal maggio 1936 fino all'ottobre 1946 quando fu sostituita in quel ruolo da regina Elisabetta.

RMS regina Maria a Long Beach, California

1954 – traghetto ferroviario giapponese Toya Maru affonda durante un tifone nello stretto di Tsugaru, in Giappone, uccidendo 1.172 persone.
Toya Maru (洞爺丸) era un traghetto ferroviario giapponese costruito dalle ferrovie nazionali giapponesi che affondò durante un tifone nello stretto di Tsugaru tra le isole giapponesi di Hokkaidō e Honshū il 26 settembre 1954. Le ferrovie nazionali giapponesi annunciarono nel settembre 1955 che 1.153 persone a bordo sono stati uccisi nell'incidente. Tuttavia, il numero esatto delle vittime rimane sconosciuto perché ci sono state vittime che sono riuscite a ottenere il passaggio sulla nave all'ultimo minuto e altre che hanno cancellato i biglietti poco prima che si verificasse l'incidente.

traghetto giapponese Toya Maru che è stato perso con 1.200 passeggeri e membri dell'equipaggio al largo di Hokkaido, in Giappone, il 26 settembre 1954.

2000 – Il MS Express Samina affonda al largo di Paros nel Mar Egeo uccidendo 80 passeggeri.
SM Express Samina
(in greco: Εξπρές Σαμίνα) era un traghetto passeggeri roll-on/roll-off (RORO) di fabbricazione francese che si è scontrato con una barriera corallina al largo dell'isola di Paros nel Mar Egeo centrale il 26 settembre 2000. L'incidente ha provocato 81 morti [3] e la perdita della nave. La causa dell'incidente è stata la negligenza dell'equipaggio, per la quale diversi membri sono stati giudicati penalmente responsabili.

Il traghetto Express Samina al Pireo nel luglio 2000.

2002 – Un sovraffollato traghetto senegalese, MV Le Joola, si capovolge al largo della costa del Gambia uccidendo più di 1.800 persone
MV Le Joola
era un traghetto roll-on/roll-off di proprietà del governo senegalese che si è capovolto al largo della costa del Gambia il 26 settembre 2002,[1] con 1.863 morti e 64 sopravvissuti. Si pensa che sia il secondo peggior disastro non militare nella storia marittima.
La nave stava percorrendo la rotta da Ziguinchor, nella regione della Casamance, alla capitale senegalese, Dakar, quando si è imbattuta in una violenta tempesta, più al largo di quanto fosse autorizzata a navigare. I 2000 passeggeri stimati a bordo (di cui circa la metà senza biglietto) sarebbero stati almeno tre volte superiori alla capacità di progetto della nave. I grandi numeri che dormono sul ponte (e quindi sopra il suo centro di galleggiamento) hanno aggiunto ulteriore instabilità. Le operazioni di soccorso non sono iniziate per diverse ore.
Un'inchiesta del governo ha accusato principalmente la negligenza e sono state mosse accuse sia al presidente che al primo ministro senegalesi.

Amministratore

Oggi nella storia navale - Eventi navali / marittimi nella storia

si prega di utilizzare il seguente link e troverete i dettagli e tutti gli eventi di questa giornata. di seguito troverete alcuni degli eventi

Storia navale/marittima - 28 maggio - Oggi nella storia navale - Eventi navali/marittimi nella storia

1598 - Nascita di Robert Blake, ammiraglio inglese (d 1657)
Robert Blake
(27 settembre 1598 – 7 agosto 1657) è stato uno dei più importanti comandanti militari del Commonwealth d'Inghilterra e uno dei più famosi ammiragli inglesi del XVII secolo, i cui successi "non sono mai stati superati, nemmeno da Nelson" secondo un biografo . Blake è riconosciuto come il principale fondatore della supremazia navale inglese, un dominio successivamente ereditato dalla Royal Navy britannica[8] all'inizio del XX secolo. Nonostante ciò, a causa dei deliberati tentativi di cancellare i parlamentari dalla storia dopo la Restaurazione, i successi di Blake tendono a non ricevere il pieno riconoscimento che meritano.

1747 – Francese La Renommée (1744 - 30), a Fregata di classe Sirene catturata dagli inglesi HMS Dover, diventando Famoso HMS
La storia di lunRenommée inizia con la guerra di successione austriaca che scaturì da molteplici conflitti sulle colonie e sul commercio intorno al 1740. La Francia si era alleata con la Prussia mentre la Gran Bretagna sosteneva gli austriaci. Lo stato confuso delle alleanze e delle controversie sui confini coloniali aveva portato nel 1743 alla guerra la Francia e la Gran Bretagna.

1778 - Esperimento HMS (1774 - 50) e HMS Unicorno (1776 - 26) fregata della Marina continentale catturata Raleigh (1776 - 32) al largo di Boston
USS Raleigh
era una delle tredici navi autorizzate dal Congresso continentale per la Marina continentale nel 1775. Dopo la sua cattura nel 1778, prestò servizio nella Royal Navy come HBMS Raleigh.

Modello della USS Raleigh nel Museo della Marina degli Stati Uniti

1803 - Nascita di Samuel Francis Du Pont, ammiraglio americano (d 1865)
Samuel Francis Du Pont
(27 settembre 1803 – 23 giugno 1865) è stato un contrammiraglio della Marina degli Stati Uniti e membro dell'importante famiglia Du Pont. Nella guerra messicano-statunitense, Du Pont catturò San Diego e fu nominato comandante del blocco navale della California. Negli anni 1850 promosse studi di ingegneria presso l'Accademia Navale degli Stati Uniti, per consentire operazioni più mobili e aggressive. Nella guerra civile americana, svolse un ruolo importante nel rendere efficace il blocco dell'Unione, ma fu controversamente accusato del fallito attacco a Charleston, nella Carolina del Sud, nell'aprile 1863.

1806 - Spedizione HMS (1804 - 18), Edward Hawkins, fregata francese catturata presidente / Presidente(1804 - 40)
HMS Spedizione (anche spedizione)
era una Royal Navy Cruiser-class brig-sloop costruito da Richard Symons & Co. a Falmouth e varato nel 1804. Spedizione è stato determinante nella cattura di una fregata francese da 40 cannoni ed è stato attivo nella battaglia di Copenaghen nel 1807. Ha anche navigato sulla stazione della Giamaica. Fu sciolta relativamente presto, nel 1811.

1813 - HMS Bold Sloop (1812 - 14), John Skekel, naufragato sull'Isola del Principe Edoardo.
HMS Grassetto
era un 14-gun Grassettobrigantino di classe costruito da Tyson e Blake a Bursledon. Fu varata nel 1812 e naufragò al largo dell'Isola del Principe Edoardo il 27 settembre 1813.

1840 - Sidone catturata da HMS Thunderer (1831 - 84) e squadrone - l'ultima azione della flotta condotta esclusivamente da navi di legno della linea a vela.

La stampa raffigura un attacco navale congiunto britannico e austriaco a Sidone, in Siria, avvenuto il 27 settembre 1840.

1840 - HMS Imogene (1831 - 28) bruciato mentre si trovava normalmente nel South Dock coperto a Plymouth. L'incendio è iniziato nell'HMS Talavera (74) e si è diffuso attraverso i capannoni del cantiere navale e il legname accatastato. Il fuoco ha raggiunto anche la HMS Minden (74), ma è stata salvata, e la Galleria di Adelaide, dove sono andate perse molte reliquie e trofei importanti.
HMS Imogene era un Conway-classe sesta tariffa della Royal Navy, costruita da Pembroke Dockyard e varata il 24 giugno 1831. Ha servito nelle Indie orientali, in Cina e in Sud America, ma è stata accidentalmente bruciata mentre era fuori servizio il 27 settembre 1840.

Scala 3/8. Pianta che mostra il profilo in elevazione e le sezioni della chiglia principale, che illustra il tallone curvo, le sopraelevazioni e le traverse per Tyne (1826), Imogen (1831), Conway (1832) e Alarm (cancellato 1832), tutte da 28 cannoni Sixth Vota le navi. Annotazione in alto a destra: "Una copia inviata a Woolwich il 27 luglio [1825] per un modello"

1854 – Il piroscafo SS Arctic lavelli con 300 persone a bordo
Il battello a vapore SS artico, di proprietà della Collins Line di New York, affondata il 27 settembre 1854, dopo una collisione con SS Vesta, una nave molto più piccola, a 50 miglia (80 km) dalla costa di Terranova. Gli elenchi dei passeggeri e dell'equipaggio indicano che probabilmente c'erano più di 400 a bordo di questi, solo 88 sono sopravvissuti, la maggior parte dei quali erano membri dell'equipaggio. Tutte le donne ei bambini a bordo morirono.

Una rappresentazione della scena poco prima articosta affondando, mostrando la zattera improvvisata, diverse zattere improvvisate più piccole e una scialuppa di salvataggio in fuga

1875 – Il veliero mercantile Ellen Southard è naufragato in una tempesta a Liverpool - per le attività di soccorso il Congresso degli Stati Uniti si è mosso per assegnare la Medaglia Salvavita appena istituita agli uomini delle scialuppe di salvataggio
Ellen Southard era una nave mercantile americana di Bath, nel Maine, costruita nel 1863 dal famoso costruttore navale T.J. sud. Ha percorso rotte commerciali internazionali per dodici anni, facendo scalo in porti lontani come Sydney.

1938 – Il transatlantico regina Elisabetta viene lanciato a Glasgow.
Il RMS regina Elisabetta era un transatlantico gestito dalla Cunard Line. Insieme a regina Maria ha fornito un servizio di linea di lusso settimanale tra Southampton nel Regno Unito e New York negli Stati Uniti, via Cherbourg in Francia.
Durante la costruzione a metà degli anni '30 da John Brown and Company a Clydebank, in Scozia, la costruzione era conosciuta come Scafo 552.[5] Lanciata il 27 settembre 1938, è stata nominata in onore della regina Elisabetta, poi regina consorte di re Giorgio VI, che divenne la regina madre nel 1952. Con un design che migliorava quello di regina Maria, regina Elisabetta era una nave leggermente più grande, la più grande nave passeggeri mai costruita in quel momento e per 56 anni da allora in poi. Ha anche la particolarità di essere la nave rivettata più grande di sempre per stazza lorda. Entrò per la prima volta in servizio nel febbraio 1940 come nave da trasporto truppe durante la seconda guerra mondiale, e fu solo nell'ottobre 1946 che prestò servizio nel ruolo previsto come transatlantico.

1941 – Il SS Patrick Henry viene varato, diventando la prima di oltre 2.700 navi Liberty
1941 – Giornata della flotta della libertà
SS Patrick Henry
è stata la prima nave Liberty varata. Fu costruito dalla Bethlehem Shipbuilding Corporation nel loro cantiere navale Bethlehem-Fairfield a Baltimora, nel Maryland, e varato il 27 settembre 1941

Amministratore

Oggi nella storia navale - Eventi navali / marittimi nella storia

si prega di utilizzare il seguente link e troverete i dettagli e tutti gli eventi di questa giornata. di seguito troverete alcuni degli eventi

Storia navale/marittima - 28 maggio - Oggi nella storia navale - Eventi navali/marittimi nella storia

Barbarossa Hayreddin Pasha sconfigge la Lega Santa di Carlo V sotto il comando di Andrea Doria nella battaglia di Preveza (1538)

1652 - La flotta inglese di 68 navi, sotto Robert Blake, sconfigge la flotta olandese di 62 navi, sotto il viceammiraglio Witte de With, nella battaglia di Kentish Knock, al largo della foce del Tamigi.
Il Battaglia del Kentish Knock (o il Si avvicina la battaglia della Zelanda) fu una battaglia navale tra le flotte della Repubblica olandese e dell'Inghilterra, combattuta il 28 settembre 1652 (8 ottobre calendario gregoriano), durante la prima guerra anglo-olandese nei pressi della secca chiamata Kentish Knock nel Mare del Nord a una trentina di chilometri a est di la foce del fiume Tamigi. La flotta olandese, divisa internamente per motivi politici, regionali e personali, si dimostrò incapace di compiere uno sforzo determinato e fu presto costretta a ritirarsi, perdendo due navi e molte vittime. In olandese l'azione si chiama Scorie bij de Hoofden.

Il cosiddetto disegno Morgan di Willem van de Velde il Vecchio del Sovrano dei Mari (1637)

1728 - Rilancio di HMS Royal Sovereign
HMS Sovrano reale
era una nave di prim'ordine da 100 cannoni della linea della Royal Navy, costruita a Woolwich Dockyard e varata nel luglio 1701. Era stata costruita utilizzando alcuni dei legni recuperabili della precedente Sovrano reale, distrutta da un incendio nel 1697.

1768 - Lancio di HMS Prudente, una nave di linea di classe Exeter
HMS Prudente
era una nave di terza classe da 64 cannoni della linea della Royal Navy, varata il 28 settembre 1768 a Woolwich.

1799 - HMS Blanche (1786 - 32), Cptn.John Ayscough, naufragato dopo essersi incagliato più volte nel Texel
HMS bianca
era un 32 cannoni Hermione-classe quinta classe della Royal Navy. Ricevette l'ordine verso la fine della Guerra d'Indipendenza americana, ma prese servizio solo per breve tempo prima dello scoppio delle guerre rivoluzionarie francesi nel 1793. Ha goduto di una serie di crociere di successo contro i corsari nelle Indie Occidentali, prima di venire sotto il comando del capitano Robert Faulknor. Ha preso il bianca in battaglia contro un avversario superiore e dopo una dura battaglia, costrinse la fregata francese alla resa piqué. Faulknor era tra quelli uccisi sul bianca. Successivamente ha prestato servizio nel Mediterraneo, dove ha avuto la sfortuna di costringere una grande fregata spagnola alla resa, ma non è stata in grado di assicurarsi il premio, che è poi fuggito. Tornata nelle acque britanniche, fu convertita in nave da deposito e poi in nave da trasporto truppe, ma non servì a lungo prima di essere naufragata al largo del Texel nel 1799.

Questo dipinto, dell'artista inglese John Thomas Baines (1820-1875), si riferisce a un incidente tra la fregata britannica "Blanche" e la nave francese "Pique" al largo della Guadalupa nelle prime ore del 5 gennaio 1795. Nel corso della violenta e l'azione estesa il capitano inglese, Robert Faulknor, è stato ucciso, ma il 'Pique' disarmato alla fine ha dovuto arrendersi

1840 - Lancio di HMS Londra , una nave di seconda classe di classe Rodney da 90 cannoni
HMS Londra
era una nave di seconda classe a due piani da 90 cannoni della linea della Royal Navy, varata il 28 settembre 1840 a Chatham Dockyard.

1994 – Il traghetto da crociera MS Estonia affonda nel Mar Baltico, uccidendo 852 persone.
SM Estonia
, in precedenza Sally vichinga (1980–1990), Silja Star (1990-1991), e Wasa King (1991–1993), era un traghetto da crociera costruito nel 1979/80 presso il cantiere navale tedesco Meyer Werft a Papenburg. La nave affondò nel 1994 nel Mar Baltico in uno dei peggiori disastri marittimi del XX secolo. È il secondo naufragio europeo più mortale verificatosi in tempo di pace e il più mortale naufragio verificatosi nelle acque europee, con 852 vittime.

HMS Minden era un 74 cannoni della Royal Navy Gange-classe nave di terza classe, varata il 19 giugno 1810. Prende il nome dalla città tedesca Minden e dalla battaglia di Minden del 1759, una vittoria decisiva delle forze britanniche e prussiane sulla Francia nella guerra dei sette anni. La città si trova a circa 75 km da Hannover, da dove proviene la Casa di Hannover, la dinastia che governò il Regno Unito dal 1714 al 1901.

Costruzione
Lovji Nusserwanjee Wadia costruito Minden nel 1810. Fu varata dai Duncan Docks in Bombay (ora Mumbai), India, ed era costruito da teak

Storia del servizio
Minden salpò da Bombay l'8 febbraio 1811 per la sua prima crociera, al comando di Edward Wallis Hoare, e presidiata dall'equipaggio della Russell. A marzo salpò da Madras per prendere parte all'invasione di Giava. Il 29 luglio due delle sue barche, al comando del tenente Edmund Lyons, con solo 35 ufficiali e uomini a bordo, attaccarono e catturarono il forte che copriva il porto di Marrack, a ovest di Batavia. La Medaglia del servizio generale navale con il fermaglio "30 July Boat Service 1811" fu assegnata ai sopravvissuti a questa azione nel 1848. Le forze olandesi e francesi a Giava si arresero a settembre. Minden poi salpò per il Regno Unito e scortò convogli verso le Indie Orientali, il Capo di Buona Speranza, il Sud America e la costa dell'Africa.

Minden vide il servizio durante la guerra del 1812 nella baia di Chesapeake. Alcuni resoconti affermano che Francis Scott Key era a bordo Minden quando scrisse la poesia "Defense of Fort M'Henry", che divenne il testo di "The Star-Spangled Banner".

Alla fine di luglio 1816 Minden salpò da Plymouth Sound, come parte di una flotta anglo-olandese che attaccò Algeri il 27 agosto. La Medaglia del Servizio Generale Navale con il fermaglio "Algeri" fu assegnata ai sopravvissuti a questa battaglia nel 1848.

Minden poi salpò per le Indie Orientali, e si dice che fosse a Trincomalee nel 1819. Nel luglio 1830 Minden era a Plymouth. Fu commissionata lì il 19 marzo 1836 e salpò per il Tago unendosi allo squadrone britannico. Nel 1839 era a Malta, tornando a Plymouth all'inizio del 1840.

Un tifone distrusse il Royal Naval Hospital di Hong Kong il 22 luglio 1841 e Minden fu commissionata a Plymouth nel dicembre 1841 per fungere da nave ospedale. Fu di stanza a Hong Kong come nave ospedale dal 1842 fino a quando non fu sostituita dalla HMS Alligatore nel 1846. Minden poi vi servì come nave da magazzino fino alla vendita per la demolizione nell'agosto 1861.

In memoria della nave, le sono state intitolate due strade, Minden Row e Minden Avenue, situate dietro Signal Hill di Tsim Sha Tsui a Kowloon, Hong Kong.

Nessuna nota di ricerca storica in questo spettacolo e racconta con tre video di YouTube che mostrano la costruzione, il varo e la prima navigazione di una lunghissima Viking Dragon Boat. Il primo collegamento della costruzione può essere di interesse per i membri di SoS con costruzioni sia in clinker che in fasciame regolari. Il varo è principalmente cerimoniale. C'è un collegamento continuo che non ho incluso riguardo al calpestare l'albero e al primo tentativo di alzare la vela che richiede uno sforzo molto maggiore di quello che si vede nell'ultimo dei tre quando la barca del drago è in navigazione e puoi vedere cosa era coinvolto nel virare la vela.

Barca vichinga a vela https://www.youtube.com/watch?v=WgO8mDbK_ZI

Speriamo che tutti e tre possano essere aperti e guardati. PT-2

Nessuna nota di ricerca storica in questo spettacolo e racconta con tre video di YouTube che mostrano la costruzione, il varo e la prima navigazione di una lunghissima Viking Dragon Boat. Il primo collegamento della costruzione può essere di interesse per i membri di SoS con costruzioni sia in clinker che in fasciame regolari. Il varo è principalmente cerimoniale. C'è un collegamento continuo che non ho incluso riguardo al calpestare l'albero e al primo tentativo di alzare la vela che richiede uno sforzo molto maggiore di quello che si vede nell'ultimo dei tre quando la barca del drago è in navigazione e puoi vedere cosa era coinvolto nel virare la vela.

Speriamo che tutti e tre possano essere aperti e guardati. PT-2

Amministratore

Oggi nella storia navale - Eventi navali / marittimi nella storia

si prega di utilizzare il seguente link e troverete i dettagli e tutti gli eventi di questa giornata. di seguito troverete alcuni degli eventi

Storia navale/marittima - 1 giugno - Oggi nella storia navale - Eventi navali/marittimi nella storia

1757 – Lancio di HMS Giunone, una fregata da 32 cannoni, classe Richmond
HMS Giunone
era un 32 cannoni Richmondfregata di quinta classe della Royal Navy. Fu varata nel 1757 e prestò servizio durante la guerra d'indipendenza americana fino all'affondamento nel 1778 per evitare la cattura.

Scala: 1:48. Un modello contemporaneo a scafo completo di una fregata da 32 cannoni di classe "Richmond" (circa 1757), costruita in stile georgiano.

1758 - Nascita di Horatio Nelson, I visconte Nelson, ammiraglio inglese (d 1805)
Vice Ammiraglio Horatio Nelson, I visconte Nelson, I duca di Bronté, KB (29 settembre 1758 – 21 ottobre 1805) è stato un ufficiale di bandiera britannico nella Royal Navy. Era noto per la sua leadership ispiratrice, la padronanza della strategia e le tattiche non convenzionali, che insieme portarono a una serie di decisive vittorie navali britanniche, in particolare durante le guerre napoleoniche. Fu ferito più volte in combattimento, perdendo la vista da un occhio in Corsica e la maggior parte di un braccio nel tentativo fallito di conquistare Santa Cruz de Tenerife. Fu colpito e ucciso durante la sua vittoria finale nella battaglia di Trafalgar vicino alla città portuale di Cadice nel 1805.

Nelson viene fucilato sul cassero, dipinto da Denis Dighton, c. 1825

La morte di Nelson di Daniel Maclise (Houses of Parliament, Londra)

1792 – Nave francese da 80 cannoni Deux Frères è stato rinominato come HMS Juste
Deux Frères (letteralmente Due fratelli) era una nave da 80 cannoni della linea della Marina francese.

1854 - Lo sloop di guerra USS Albany parte da Aspinwall, Columbia (ora Colon, Panama) per New York con un equipaggio di 193 persone. Non viene mai più vista.
USS Albany
, la prima nave della Marina degli Stati Uniti con quel nome, fu costruita nel 1840 per la US Navy. La nave fu tra le ultime scialuppe di legno alimentate a vela e vide un ampio servizio nella guerra messicana. Prima e dopo il suo servizio di combattimento, Albany ha condotto missioni di sorveglianza e osservazione in tutti i Caraibi. Nel settembre 1854, durante un viaggio lungo le coste del Venezuela, Albany fu perso con tutte le mani il 28 o 29 settembre 1854. Tra i 250 uomini perduti c'erano diversi figli e nipoti di uomini politicamente importanti.

1906 - USS Connecticut (BB 18) è commissionato. Durante la prima guerra mondiale, La USS Connecticut è impiegata come nave scuola al largo della costa orientale degli Stati Uniti e nella baia di Chesapeake. Nella prima metà del 1919, funge da trasporto, effettuando quattro viaggi transatlantici per riportare a casa i veterani dalla Francia.
USS Connecticut (BB-18), la quarta nave della Marina degli Stati Uniti a prendere il nome dallo stato del Connecticut, era la nave principale della sua classe di sei corazzate. La sua chiglia fu posata il 10 marzo 1903 e varata il 29 settembre 1904, Connecticut fu commissionata il 29 settembre 1906 come la nave più avanzata della Marina degli Stati Uniti.

1956 - Lancio di USS Ranger (CV-61), vettore di classe Forrestal
Il settimo USS Ranger (CV/CVA-61) era uno dei quattro Forrestalsuperportaerei di classe superiore costruite per la Marina degli Stati Uniti negli anni '50. Sebbene tutte e quattro le navi della classe fossero completate con ponti angolati, Ranger ha avuto la particolarità di essere la prima portaerei statunitense costruita fin dall'inizio come nave a ponte angolato.
Commissionata nel 1957, servì a lungo nel Pacifico, in particolare nella guerra del Vietnam, per la quale ottenne 13 Battle Stars. Verso la fine della sua carriera, ha anche prestato servizio nell'Oceano Indiano e nel Golfo Persico.
Ranger apparso in televisione in L'uomo da sei milioni di dollari e Baa Baa Pecora Nera, e nei film Top Gun, Star Trek IV: Il viaggio verso casa (in sostituzione del corriere Impresa), e Il volo dell'intruso.
Ranger è stata dismessa nel 1993 ed è stata conservata a Bremerton, Washington fino a marzo 2015. È stata quindi trasferita a Brownsville per la demolizione, che è stata completata nel novembre 2017.

Amministratore

Oggi nella storia navale - Eventi navali / marittimi nella storia

si prega di utilizzare il seguente link e troverete i dettagli e tutti gli eventi di questa giornata. di seguito troverete alcuni degli eventi

Storia navale/marittima - 1 giugno - Oggi nella storia navale - Eventi navali/marittimi nella storia

1652 – Nave inglese Antilope distrutto nello Jutland
Il Antilope era una grande fregata da 56 cannoni della marina del Commonwealth d'Inghilterra, varata a Woolwich Dockyard nel 1652. Nonostante il termine "fregata", questa era la più grande delle navi da guerra ordinate dal Commonwealth, e alla fine fu classificata come seconda classe.

1681 - Azione del 30 settembre 1681 nei pressi di Cape St Vincent - una vittoria degli spagnoli sul Brandeburgo
Il Azione del 30 settembre 1681 fu un combattimento di 2 ore che ebbe luogo il 30 settembre 1681 vicino a Capo St Vincent, e fu una vittoria per gli spagnoli sul Brandeburgo, che subì 10 morti e 30 feriti.

1757 – Lancio di HMS Atteone, una fregata di sesto grado di classe Coventry da 28 cannoni
HMS Atteone
era un 28 cannoni Coventryfregata di sesta classe della Royal Navy. Il suo equipaggio era di 200 e, quando era completamente equipaggiato, era armata con 24 cannoni da nove libbre, supportati da quattro da tre libbre e dodici cannoni girevoli da 1/2 libbre.

Atteone è stato costruito con lo stesso design di HMS Carysfort, (nella foto)

1780 - HMS Pearl (32), Cptn George Montagu, ha preso la fregata francese Esperance (28) al largo delle Bermuda.
Il Azione del 30 settembre 1780 era uno scontro navale minore al largo delle Bermuda, dove HMS Perla catturato il L'Esperance, fregata francese da 32 cannoni varata nel 1779.

1785 – Lancio di HMS Circe, una fregata di classe Enterprise da 28 cannoni
HMS Circe
era un 28 cannoni Impresafregata di sesta classe della Royal Navy. Fu varata nel 1785 ma non completata o commissionata fino al 1790. Quindi prestò servizio nel Canale della Manica durante il blocco dei porti francesi prima di naufragare nel 1803.

1787 - Robert Gray su Lady Washington e il capitano John Kendrick ob the Colombia lasciò Boston, per commerciare lungo la costa del Pacifico settentrionale.
Il 30 settembre 1787, Robert Gray e Capitano John Kendrick lasciò Boston, per commerciare lungo la costa del Pacifico settentrionale. Capitano Gray ha comandato Lady Washington e il capitano Kendrick comandò Columbia Rediviva. Sono stati inviati da mercanti di Boston tra cui Charles Bulfinch. Bulfinch e gli altri finanziatori hanno avuto l'idea di scambiare pelli dalla costa nord-occidentale del Nord America e portarle direttamente in Cina dopo che Bulfinch aveva letto del successo del capitano Cook che faceva lo stesso. Bulfinch aveva letto Cook's Riviste, pubblicato nel 1784, che in parte discuteva del suo successo nella vendita di pelli di lontra marina a Canton, quindi i mercanti americani pensavano di poter copiare quel successo. Prima di questo, altri commercianti americani, come Robert Morris, avevano inviato navi per commerciare con la Cina, in particolare la Imperatrice della Cina nel 1784, ma aveva avuto difficoltà a trovare merci per le quali i cinesi avrebbero commerciato. L'apprendimento di Bulfinch del commercio di pelli di Cook ha risolto questo problema, così i mercanti marittimi del New England potevano commerciare con la Cina in modo redditizio. Gray potrebbe essere stato il primo americano a visitare la costa nordoccidentale, ma Simon Metcalfe del Eleonora potrebbe essere arrivato prima, forse quanto un anno prima.

Descrizione originale: La replica della nave alta, Lady Washington, in navigazione nella baia di Commencement vicino a Tacoma, Washington.

1909 – La linea Cunard RMS Mauretania fa un record di traversata in direzione ovest dell'Atlantico, che non sarà migliore per 20 anni.
RMS Mauretania
era un transatlantico progettato da Leonard Peskett e costruito da Wigham Richardson e Swan Hunter per la British Cunard Line, varato nel pomeriggio del 20 settembre 1906. Era la nave più grande del mondo fino al completamento di RMS olimpico nel 1911. Mauretania divenne una delle preferite dai suoi passeggeri. Catturò la Eastbound Blue Riband durante il suo viaggio di ritorno inaugurale nel dicembre 1907, quindi reclamò la Westbound Blue Riband per la traversata transatlantica più veloce durante la sua stagione 1909. Ha detenuto entrambi i record di velocità per 20 anni.

1909 – Lancio di HMS Nettuno era una corazzata dreadnought
HMS Nettuno
era una corazzata dreadnought costruita per la Royal Navy nel primo decennio del XX secolo, l'unica nave della sua classe. È stata la prima corazzata britannica ad essere costruita con cannoni superfuoco. Poco dopo il suo completamento nel 1911, effettuò le prove di un direttore sperimentale del controllo del fuoco e poi divenne l'ammiraglia della Home Fleet. Nettuno divenne una nave privata all'inizio del 1914 e fu assegnata al 1st Battle Squadron.

1954 – Il sottomarino della Marina degli Stati Uniti USS Nautilus viene commissionata come la prima nave al mondo a propulsione nucleare.
USS Nautilus (SSN-571)
è stato il primo sottomarino nucleare operativo al mondo e il primo sottomarino a completare un transito sommerso del Polo Nord il 3 agosto 1958.

1975 – Lancio della portaerei russa Minsk
Minsk è una portaerei che ha servito la marina sovietica, e in seguito la marina russa, dal 1978 al 1994. Era la seconda Kievnave di classe da costruire.
Dal 2000 al 2016 è stato un parco a tema noto come Minsk World a Shatoujiao, Yantian, Shenzhen, Cina.
Nell'aprile 2016, la portaerei di Minsk è stata rimorchiata a Jiangsu per una mostra

Oggi nella storia navale - Eventi navali / marittimi nella storia

si prega di utilizzare il seguente link e troverete i dettagli e tutti gli eventi di questa giornata. di seguito troverete alcuni degli eventi

Storia navale/marittima - 1 giugno - Oggi nella storia navale - Eventi navali/marittimi nella storia

1757 – Lancio di HMS Giunone, una fregata da 32 cannoni, classe Richmond
HMS Giunone
era un 32 cannoni Richmondfregata di quinta classe della Royal Navy. Fu varata nel 1757 e prestò servizio durante la guerra rivoluzionaria americana fino all'affondamento nel 1778 per evitare la cattura.

Scala: 1:48. Un modello contemporaneo a scafo completo di una fregata da 32 cannoni di classe "Richmond" (circa 1757), costruita in stile georgiano.

1758 - Nascita di Horatio Nelson, I visconte Nelson, ammiraglio inglese (d 1805)
Vice Ammiraglio Horatio Nelson, I visconte Nelson, I duca di Bronté, KB (29 settembre 1758 – 21 ottobre 1805) è stato un ufficiale di bandiera britannico nella Royal Navy. Era noto per la sua leadership ispiratrice, la padronanza della strategia e le tattiche non convenzionali, che insieme portarono a una serie di decisive vittorie navali britanniche, in particolare durante le guerre napoleoniche. Fu ferito più volte in combattimento, perdendo la vista da un occhio in Corsica e la maggior parte di un braccio nel tentativo fallito di conquistare Santa Cruz de Tenerife. Fu colpito e ucciso durante la sua vittoria finale nella battaglia di Trafalgar vicino alla città portuale di Cadice nel 1805.

Nelson viene fucilato sul cassero, dipinto da Denis Dighton, c. 1825

La morte di Nelson di Daniel Maclise (Houses of Parliament, Londra)

1792 – Nave francese da 80 cannoni Deux Frères è stato rinominato come HMS Juste
Deux Frères (letteralmente Due fratelli) era una nave da 80 cannoni della linea della Marina francese.

1854 - Lo sloop di guerra USS Albany parte da Aspinwall, Columbia (ora Colon, Panama) per New York con un equipaggio di 193 persone. Non viene mai più vista.
USS Albany
, la prima nave della Marina degli Stati Uniti con quel nome, fu costruita nel 1840 per la US Navy. La nave fu tra le ultime scialuppe di legno alimentate a vela e vide un ampio servizio nella guerra messicana. Prima e dopo il suo servizio di combattimento, Albany ha condotto missioni di sorveglianza e osservazione in tutti i Caraibi. Nel settembre 1854, durante un viaggio lungo le coste del Venezuela, Albany fu perso con tutte le mani il 28 o 29 settembre 1854. Tra i 250 uomini perduti c'erano diversi figli e nipoti di uomini politicamente importanti.

1906 - USS Connecticut (BB 18) è commissionato.Durante la prima guerra mondiale, La USS Connecticut è impiegata come nave scuola al largo della costa orientale degli Stati Uniti e nella baia di Chesapeake. Nella prima metà del 1919, funge da trasporto, effettuando quattro viaggi transatlantici per riportare a casa i veterani dalla Francia.
USS Connecticut (BB-18), la quarta nave della Marina degli Stati Uniti a prendere il nome dallo stato del Connecticut, era la nave principale della sua classe di sei corazzate. La sua chiglia fu posata il 10 marzo 1903 e varata il 29 settembre 1904, Connecticut fu commissionata il 29 settembre 1906 come la nave più avanzata della Marina degli Stati Uniti.

1956 - Lancio di USS Ranger (CV-61), vettore di classe Forrestal
Il settimo USS Ranger (CV/CVA-61) era uno dei quattro Forrestalsuperportaerei di classe superiore costruite per la Marina degli Stati Uniti negli anni '50. Sebbene tutte e quattro le navi della classe fossero completate con ponti angolati, Ranger ha avuto la particolarità di essere la prima portaerei statunitense costruita fin dall'inizio come nave a ponte angolato.
Commissionata nel 1957, servì a lungo nel Pacifico, in particolare nella guerra del Vietnam, per la quale ottenne 13 Battle Stars. Verso la fine della sua carriera, ha anche prestato servizio nell'Oceano Indiano e nel Golfo Persico.
Ranger apparso in televisione in L'uomo da sei milioni di dollari e Baa Baa Pecora Nera, e nei film Top Gun, Star Trek IV: Il viaggio verso casa (in sostituzione del corriere Impresa), e Il volo dell'intruso.
Ranger è stata dismessa nel 1993 ed è stata conservata a Bremerton, Washington fino a marzo 2015. È stata quindi trasferita a Brownsville per la demolizione, che è stata completata nel novembre 2017.

Amministratore

Oggi nella storia navale - Eventi navali / marittimi nella storia

si prega di utilizzare il seguente link e troverete i dettagli e tutti gli eventi di questa giornata. di seguito troverete alcuni degli eventi

Storia navale/marittima - 1 giugno - Oggi nella storia navale - Eventi navali/marittimi nella storia

1746 - HMS Exeter (1697 - 60) e consorti catturarono e bruciarono Ardent.
HMS Exeter
era una nave di quarta classe da 60 cannoni della linea della Royal Navy, varata a Portsmouth Dockyard il 26 maggio 1697.

1748 - Battaglia dell'Avana.
Lo squadrone britannico dei Caraibi sotto Charles Knowles ingaggiò uno squadrone spagnolo Don Andres Reggio vicino all'Avana. Dopo una serie di attacchi falliti, gli inglesi riuscirono a riportare gli spagnoli nel loro porto dopo aver catturato il Conquistador e aver condotto la nave del viceammiraglio Africa a terra dove fu fatta esplodere dal suo stesso equipaggio dopo essere stata completamente disalberata e resa inerme. Entrambi i comandanti furono rimproverati dai rispettivi comandi per la loro condotta durante lo scontro.

Fine dell'azione di Knowles al largo dell'Avana, 1 ottobre 1748

1773 – Lancio di HMS Tritone, una fregata di sesta classe di classe Mermaid modificata da 28 cannoni
HMS Tritone
era un modificato Sirenafregata di sesta classe della Royal Navy. Fu commissionata per la prima volta nell'agosto 1775 sotto il capitano Skeffington Lutwidge.

Scala 1:48. Piano che mostra il profilo di inquadratura (disposizione) per le aree di prua, quater di poppa e centro nave, proposto e approvato per Triton (1773), Greyhound (1773), Boreas (1774), tutte le fregate da 28 cannoni, Sixth Rate.

1775 – Lancio del francese Vaillant' 64 pistole a Tolone - imponente 1783.
Classe vaillante. Progettato e costruito da Noël Pomet.
sorellanza Modesto 64 (lanciato il 12 febbraio 1759 a Tolone) - catturato dagli inglesi nella battaglia di Lagos nell'agosto 1759 e aggiunto alla Marina militare con lo stesso nome, BU 1800

1803 – Lancio del francese Vendicatore ("Avenger") era una nave da 118 cannoni di prim'ordine della linea della Marina francese, del tipo Océan, progettata da Jacques-Noël Sané.
vendicatore ("Avenger") era una nave da 118 cannoni di prim'ordine della linea della Marina francese, della Oceano tipo, progettato da Jacques-Noël Sané. Fu la prima nave in servizio francese a sfoggiare cannoni lunghi da 18 libbre sul suo terzo ponte, invece dei cannoni lunghi da 12 libbre più leggeri usati prima per questo ruolo.

La battaglia di Santo Domingo: Imperiale molestato dal molto più debole HMS Northumberland prima di essere portato a terra.

1807 - La cattura del Jeune Richard
La cattura del Jeune Richard
fu il risultato di uno scontro navale avvenuto nei Caraibi il 1 ottobre 1807, durante le guerre napoleoniche tra le navi da viaggio britanniche Castello di Windsor e il corsaro francese Jeune Richard. In una battaglia impari, il Castello di Windsor, sotto il comando del suo capitano William Rogers, non solo difese i ripetuti attacchi del corsaro, ma alla fine la ingaggiò, la abbordò e dopo aver sopraffatto l'equipaggio molto più numeroso, li costrinse sottocoperta e prese il corsaro come suo premio. La vittoria è stata ampiamente riportata in giornali e giornali contemporanei, e Rogers e il suo equipaggio sono stati acclamati come eroi e generosamente ricompensati per il loro valore.

1808 - HMS Cruiser (1797 - 18), tenente (act. Cdr.) Thomas Well, cattura un brigantino danese (10)
questo evento è solo un esempio dell'intensa storia attiva di questa nave e di molte altre dello stesso tipo o classe.
HMS Cruiser
(spesso incrociatore) era una Royal Navy Cruiser-classe brig-sloop costruito da Stephen Teague di Ipswich e varato nel 1797. Fu la prima nave della classe, ma c'era un intervallo di 5 anni tra il suo varo e l'ordinazione del lotto successivo nell'ottobre 1803 nel 1815 un totale di 105 altre navi erano state ordinate su suo progetto. lei aveva un movimentata carriera in tempo di guerra, soprattutto nel Mare del Nord, nella Manica e nel Baltico, e catturato circa 15 corsari e navi da guerra, e molte navi mercantili. Ha anche partecipato a diverse azioni. Fu messa in disarmo nel 1813 e i Commissari della Marina la vendettero per demolizione nel 1819.

HMS Epervier (a destra), a Cruzier sloop di classe, combattendo contro il più grande USS Pavone (a sinistra) durante la guerra del 1812.

Il Cruiser classe

1942 – Seconda guerra mondiale: USS Grouper siluri Lisbona Maru, non sapendo che trasporta prigionieri di guerra britannici da Hong Kong
Lisbona Maru (りすぼん丸) era una nave da carico giapponese costruita a Yokohama nel 1920 per una compagnia di navigazione giapponese. Durante la seconda guerra mondiale la nave divenne una nave da guerra armata. Nel suo ultimo viaggio Lisbona Maru stava anche trasportando 1.800 prigionieri di guerra tra Hong Kong e il Giappone quando fu silurato il 1 ottobre 1942, affonda con una perdita di oltre 800 vite.

1955 - USS Forrestal (CVA 59), la prima super-carrier del dopoguerra, viene commissionata
USS Forrestal (CV-59)
(dopo CVA-59, poi AVT-59), era una superportaerei che prende il nome dal primo segretario alla Difesa James Forrestal. Commissionata nel 1955, è stata la prima superportaerei completata ed è stata la nave leader della sua classe. A differenza del successore Nimitz classe, Forrestal e la sua classe erano alimentate convenzionalmente. Gli altri portatori della sua classe erano USS Saratoga, USS Rangere USS Indipendenza. Ha superato la portaerei giapponese della seconda guerra mondiale Shinano come la più grande portaerei mai costruita, ed è stata la prima progettata per supportare gli aerei a reazione.

Amministratore

Oggi nella storia navale - Eventi navali / marittimi nella storia

si prega di utilizzare il seguente link e troverete i dettagli e tutti gli eventi di questa giornata. di seguito troverete alcuni degli eventi

Storia navale/marittima - 1 giugno - Oggi nella storia navale - Eventi navali/marittimi nella storia

1786 – Morte di Augustus Keppel, I visconte Keppel, ammiraglio e politico inglese (n. 1725)
Ammiraglio Augustus Keppel, I visconte Keppel PC (25 aprile 1725 – 2 ottobre 1786) è stato un ufficiale e politico della Royal Navy che sedette alla Camera dei Comuni dal 1755 al 1782. Vide l'azione al comando di varie navi, tra cui la quarta classe Maidstone, durante la guerra di successione austriaca. Ha continuato a servire come Commodoro sulla Stazione Nordamericana e poi Comandante in Capo, Stazione Giamaica durante la Guerra dei Sette Anni. Dopo di che ha servito come Senior Naval Lord e poi comandante in capo della Channel Fleet.

1817 - Briga HMS Julia (1806 - 16), Jenkin Jones, naufragò al largo di Tristan d'Acunha, costa africana.
HMS Giulia
era un brigantino a 16 cannoni della Royal Navy britannica del Gabbiano classe lanciata nel febbraio 1806. Dopo una carriera decennale abbastanza tranquilla, naufragò a Tristan da Cunha nel 1817 con gravi perdite di vite umane.

1830 – Lancio della HMS Stag, una fregata di quinta classe di classe Seringapatam da 44 cannoni
HMS Cervo
era un 44-gun Seringapatam-Fregata di quinta classe costruita per la Royal Navy durante il 1820, una delle tre navi della Andromeda sottoclasse.

1836 - Il secondo viaggio della HMS Beagle con Charles Darwin a bordo termina a Falmouth, in Cornovaglia, in Inghilterra
FitzRoy aveva avuto motivo di sperare che il South American Survey sarebbe continuato sotto il suo comando, ma quando i Lord dell'Ammiragliato sembravano abbandonare il piano, prese accordi alternativi per restituire i Fuegiani. Uno zio gentile venne a saperlo e contattò l'Ammiragliato. Poco dopo FitzRoy venne a sapere che sarebbe stato nominato comandante della HMS Chanticleer per andare alla Terra del Fuoco, ma a causa delle sue cattive condizioni Beagle è stato sostituito dal viaggio. FitzRoy fu riconfermato comandante il 27 giugno 1831 e Beagle fu commissionato il 4 luglio 1831 sotto il suo comando, con i luogotenenti John Clements Wickham e Bartholomew James Sulivan.

1901 – Lancio dell'HMS Holland 1 (o sommergibile HM Torpedo Boat n. 1)
Olanda 1 (o Sottomarino HM Torpediniera No 1) è stato il primo sottomarino commissionato dalla Royal Navy, il primo di un lotto di sei barche del sottomarino di classe Holland. Fu persa nel 1913 mentre veniva rimorchiata nel cantiere di demolizione dopo la disattivazione. Recuperata nel 1982, è stata esposta al Royal Navy Submarine Museum, Gosport.

1906 - La corazzata attualmente più moderna HMS Dreadnought è stato stabilito.
HMS Dreadnought
era una corazzata della Royal Navy che potenza navale rivoluzionata. Il suo nome e il tipo dell'intera classe di navi da guerra che ha preso il suo nome deriva dall'inglese arcaico in cui "dreadnought" significa "a persona senza paura". Dreadnoughtl'entrata in servizio nel 1906 rappresentò un tale progresso nella tecnologia navale che il suo nome venne associato a un'intera generazione di corazzate, le "corazzate", così come alla classe di navi che prende il nome. Allo stesso modo, la generazione di navi che rese obsolete divenne nota come "pre-dreadnoughts". L'ammiraglio Sir John "Jacky" Fisher, Primo Lord del Mare del Consiglio di Ammiragliato, è accreditato come il padre di Dreadnought. Poco dopo aver assunto l'incarico, ordinò studi di progettazione per una corazzata armata esclusivamente con cannoni da 12 pollici (305 mm) e una velocità di 21 nodi (39 km/h 24 mph). Ha convocato un "Comitato per i disegni" per valutare i progetti alternativi e per assistere nel lavoro di progettazione dettagliata.

1935 – Lancio della corazzata francese Dunkerque
Dunkerque era la nave principale della Dunkerque classe di corazzate costruite per la Marina francese negli anni '30. La classe comprendeva anche Strasburgo. Le due navi furono le prime navi capitali ad essere costruite dalla Marina francese dopo la prima guerra mondiale Normandia e Lione le lezioni erano state cancellate allo scoppio della guerra e problemi di budget impedirono ai francesi di costruire nuove corazzate nel decennio successivo alla guerra. Dunkerque varata nel dicembre 1932, varata nell'ottobre 1935 e completata nel maggio 1937. Era armata con una batteria principale di otto cannoni Modèle 1931 da 330 mm/50 disposti in due torrette quadruple e aveva una velocità massima di 29,5 nodi (54,6 km /h 33,9 miglia orarie).

1942 – Seconda guerra mondiale: Transatlantico RMS Queen Mary sperona e affonda accidentalmente la sua nave scorta, HMS Curacoa, al largo delle coste dell'Irlanda, uccidendo 337 membri dell'equipaggio a bordo della Curacoa.
HMS Curacoa
era un incrociatore leggero di classe C costruito per la Royal Navy durante la prima guerra mondiale. Era una delle cinque navi della Cerere sottoclasse e ha trascorso gran parte della sua carriera come ammiraglia. La nave fu assegnata alla Harwich Force durante la guerra, ma vide poca azione poiché fu completata meno di un anno prima della fine della guerra. Assegnato brevemente alla flotta atlantica all'inizio del 1919, Curacoa è stato schierato nel Baltico a maggio per supportare le forze anti-bolsceviche durante la campagna britannica nel Baltico durante la guerra civile russa. Poco dopo la nave colpì una mina navale e dovette tornare a casa per le riparazioni.

1946 – Lancio di PS Waverley è l'ultimo battello a vapore per il trasporto di passeggeri in mare al mondo. Costruita nel 1946, salpò da Craigendoran sul Firth of Clyde ad Arrochar sul Loch Long fino al 1973.
PS Waverley è l'ultimo battello a vapore per il trasporto di passeggeri in mare al mondo. Costruita nel 1946, salpò da Craigendoran sul Firth of Clyde ad Arrochar su Loch Long fino al 1973. Acquistata dalla Paddle Steamer Preservation Society (PSPS), è stata riportata al suo aspetto del 1947 e ora gestisce escursioni passeggeri lungo la costa britannica.
Dal 2003 Waverley è stata inserita nella National Historic Fleet dalla National Historic Ships UK come "nave per quota di importanza nazionale preminente".

Amministratore

Oggi nella storia navale - Eventi navali / marittimi nella storia

si prega di utilizzare il seguente link e troverete i dettagli e tutti gli eventi di questa giornata. di seguito troverete alcuni degli eventi

Storia navale/marittima - 3 giugno - Oggi nella storia navale - Eventi navali/marittimi nella storia

1805 - HMS Barracouta distrutto
HMS Barracouta
era una Royal Navy Ballahoo-class schooner di quattro carronate da 12 libbre e un equipaggio di 20. Il primo contraente per la nave era Goodrich & Co., alle Bermuda, e fu varata nel 1804. Come molti della sua classe e le relative Cuculo-class golette, ha ceduto ai pericoli del mare relativamente presto nella sua carriera.

1808 - HMS Garofano (1807 - 18), Cptn. Charles Mars Gregory (Ucciso in azione), catturato da La Palinure (16), al largo della Martinica
HMS Garofano
era un 18 cannoni della Royal Navy Cruiser classe brigantino costruito da Taylor a Bideford e varato nel 1807. Dopo il brigantino francese Palinure catturata, fu bruciata dai francesi per impedirne la riconquista.
Carriera
Garofano entrò in servizio a Plymouth nel 1807 sotto il comandante Charles Mars Gregory, che la fece navigare verso le Indie Occidentali nel 1808. Il 3 ottobre, il brigantino francese Palinure impegnato Garofano 280 miglia a nord est di Martinica. Gregory e tutti i suoi ufficiali furono uccisi o feriti negli scambi di apertura e di Palinure l'equipaggio ha tentato di salire a bordo. di garofano l'equipaggio fu chiamato a resistere, ma un sergente della Royal Marine di nome John Chapman rifiutò l'ordine e condusse oltre 30 uomini sottocoperta in attesa della cattura. I restanti uomini dell'equipaggio erano in inferiorità numerica e dovettero arrendersi.
Garofano aveva perso 10 morti e 30 feriti, forse la metà mortalmente i francesi hanno perso circa 15 uomini tra morti e feriti. I francesi poi presero Garofano a Marin Bay, Martinica.
I francesi commissionarono Garofano il 31 gennaio 1809 sotto Ensign de vaisseau Simon-Auguste Huguet Huguet si era distinto nel fidanzamento come di Palinure Il capitano di fregata Pierre-François Jance era stato debilitato dalla febbre gialla e sarebbe morto entro un'ora dalla vittoria dopo essersi trasferito a Garofano, che era la nave migliore.

1811 – Lancio del francese Alcmène a Cherbourg
Il fregata francese Alcmène era un Armide-classe fregata di 44 cannoni nominali, lanciata nel 1811. Gli inglesi la catturarono nel 1814. La Royal Navy la chiamò HMS Dunira, e poi l'ha ribattezzata HMS immortale ma non l'ha mai commissionata né adattata per il mare. Nel marzo 1822 divenne una nave ricevente a Portsmouth. Fu venduta nel gennaio 1837.

HMS Venerabile contro i francesi Alcmène

Modello in scala 1/48 di Flore, in mostra al Musée national de la Marine di Parigi

1866 - Il piroscafo passeggeri americano Stella della sera affondò 180 miglia a est di Tybee Island in una forte tempesta. Morirono oltre 250 persone, tra cui le più importanti dame di New Orleans e le loro nuove "reclute", membri di una compagnia d'opera francese e di una compagnia circense, e alcuni dei cittadini più illustri di New Orleans, tra cui il generale William Henry Palfrey e l'architetto James Gallier, Sr.

1918 - SS Burutu era un piroscafo britannico, affondato dopo una collisione con il piroscafo Città di Calcutta al largo della costa del Galles del Sud a circa 25 miglia a sud-ovest dell'isola di Bardsey nel Mare d'Irlanda
SS Burutu
era un piroscafo britannico, affondato dopo una collisione con il piroscafo Città di Calcutta al largo della costa del Galles del Sud a circa 25 miglia a sud-ovest dell'isola di Bardsey nel Mare d'Irlanda il 3 ottobre 1918.

1936 - USS Enterprise (CV-6), lanciato
USS Impresa (CV-6)
è stata la settima nave della Marina degli Stati Uniti a portare il nome. Colloquialmente chiamato " la grande E", è stata la sesta portaerei della Marina degli Stati Uniti. UN Yorktown-class carrier, è stata varata nel 1936 ed è stata una delle sole tre portaerei americane commissionate prima della seconda guerra mondiale per sopravvivere alla guerra (gli altri sono Saratoga e Ranger).

Amministratore

Oggi nella storia navale - Eventi navali / marittimi nella storia

si prega di utilizzare il seguente link e troverete i dettagli e tutti gli eventi di questa giornata. di seguito troverete alcuni degli eventi

Storia navale/marittima - 3 giugno - Oggi nella storia navale - Eventi navali/marittimi nella storia

Questo indeciso Battaglia di Køge Bay avvenne il 4 ottobre 1710, durante la Grande Guerra del Nord, nella baia di Køge, appena a sud di Copenaghen. La Danimarca aveva 26 navi di linea e 5 fregate con 1808 cannoni, e la Svezia aveva 21 navi di linea e diverse fregate con 1512 cannoni. La nave danese Dannebroge esplose e dell'equipaggio di 550 uomini solo 9 sopravvissero. Le navi svedesi Tre corone e Prinsessan Ulrika Eleonora si è arenata. A causa del tempo la battaglia non poteva continuare. Tuttavia, la flotta svedese riuscì ad affondare e catturare un convoglio danese di navi da trasporto che avrebbero dovuto imbarcare una forza di invasione russa a Danzica. L'azione a Køge Bugt ha controllato quei piani di invasione russa della Svezia.

1744 - Perdita del HMS Victory (1737 - 100), Cptn.Samuel Faulkner. L'ammiraglio Sir John Balchen e 1.100 uomini persero.
HMS Vittoria
era una nave di prim'ordine da 100 cannoni della linea della Royal Navy, costruita secondo le dimensioni delle proposte del 1733 dello stabilimento del 1719 a Portsmouth Dockyard, e varata il 23 febbraio 1737.

Scala: 1:34.3. Un modello contemporaneo a scafo completo della "Victory" (1737), una nave di prima classe a tre piani da 100 cannoni.

1744 - L'ammiraglio Sir John Balchen muore e 1.100 uomini perdono la vita con l'affondamento della HMS Victory
Ammiraglio Sir John Balchen (2 febbraio 1670 – 4 ottobre 1744), talvolta scritto come Balchin, era un ufficiale della Royal Navy britannica con una lunga e illustre carriera tra la fine del XVII e l'inizio del XVIII secolo. Nel corso del suo servizio in mare, Balchen ha visto l'azione in numerose battaglie contro le marine francesi e spagnole per 60 anni e tre guerre separate. Fu catturato due volte dai francesi in azione, entrambe le volte esonerato e lodato per la difesa delle sue navi contro forze schiaccianti.

1770 – Lancio del francese Vittoria, una pistola 74 Bien-Aimé classe Nave di linea

dettaglio: vittoria alla rivista navale di Tolone del 1777. È erroneamente raffigurata come una nave a tre piani vittoria era in realtà un cannone da 74, con due batterie.

1780 - 13 navi della Royal Navy affondate nel grande uragano nelle Indie Occidentali in 8 giorni - incluso HMS Thunderer (1760 - 74), HMS Phoenix (1759 - 44), HMS Barbados (1778 - 14)
HMS Tonante
era una nave di terza classe da 74 cannoni della linea della Royal Navy, varata il 19 marzo 1760 a Woolwich. Ha guadagnato un onore di battaglia in un'azione a nave singola al largo di Cadice con la nave francese Achille (64 cannoni) nel 1761, durante la Guerra dei Sette Anni.

Modello di una nave da 74 cannoni, 3a classe, cz. 1760. Pensato per essere o HMS Ercole dal 1759 o HMS Tonante dal 1760.

1782 – Francese Bizzarro, una nave di linea da 64 cannoni naufragata
Bizzarro era una nave da 64 cannoni della linea della Marina francese. Era presente a due grandi battaglie e naufragò nel 1782.

1810 - Lancio dell'italiano - francese Favorita - Preferita, una fregata di classe Pallas da 44 cannoni
Preferito era il 44-gun Pallas-fregata di classe Favoritadella Marina Militare del Regno d'Italia. Gli italiani l'hanno scambiata alla Marina francese per i tre brigantini ciclope, Écureuil e Mercure.
Il 12 marzo 1811, Preferito, sotto Bernard Dubourdieu, guidò uno squadrone di fregate per razziare la base commerciale britannica dell'isola di Lissa. Lo squadrone incontrò lo squadrone di fregate di William Hoste, portando alla battaglia di Lissa.

Clorinde, nave gemella di Preferito

1821 - Il tenente Robert F. Stockton salpa a bordo Alligatore USS da Boston all'Africa occidentale, per sopprimere la tratta degli schiavi africani e selezionare e acquisire territori per reinsediare gli ex schiavi nel loro continente natale.
Il terzo USS Alligatore era una goletta della Marina degli Stati Uniti.
Alligatore fu impostato il 26 giugno 1820 dal Boston Navy Yard, varato il 2 novembre 1820 e commissionato nel marzo 1821 — probabilmente il 26 — con al comando il tenente Robert F. Stockton. Il 6 giugno 1996, il sito del suo relitto è stato aggiunto al registro nazionale dei luoghi storici degli Stati Uniti.

1855 - Lancio del francese Algesiras, una sottoclasse Algesiras da 90 cannoni della nave di linea classe Napoleon
Il Algesiras era una nave a vapore da 90 cannoni della linea della Marina francese, nave guida della sua classe. È stata la prima nave di produzione costruita sui principi della "nave veloce della linea" introdotta da Napoleone.

Amministratore

Oggi nella storia navale - Eventi navali / marittimi nella storia

si prega di utilizzare il seguente link e troverete i dettagli e tutti gli eventi di questa giornata. di seguito troverete alcuni degli eventi

Storia navale/marittima - 3 giugno - Oggi nella storia navale - Eventi navali/marittimi nella storia

1338 - La città di Southampton fu saccheggiata da navi francesi, genovesi e monegasche (sotto Carlo Grimaldi, che utilizzò il bottino per aiutare a fondare il principato di Monaco).
Il Campagna navale della Manica degli anni 1338 e 1339 videro una lunga serie di incursioni condotte dalla nascente marina francese e da numerosi predoni e pirati di proprietà privata contro città, navi e isole inglesi nel Canale della Manica che causarono panico diffuso, danni e perdite finanziarie alla regione e spinsero un serio riassetto delle finanze inglesi durante le prime fasi della guerra dei cent'anni. Questo periodo fu poi seguito da un disastro francese causato da un'eccessiva fiducia e da un'inversione di ruoli che ebbe un effetto importante nei successi inglesi dei successivi due decenni. Tuttavia questo risultato non fu in alcun modo assicurato fino alla fine del 1339 e se i francesi avessero combattuto un po' più a lungo, avrebbero potuto potenzialmente porre fine alla guerra prima che fosse realmente iniziata.

Carlo Grimaldi,

1775 - Lancio di HMS Castello di Stirling, un terzo grado da 64 cannoni Worcester-classe nave di linea
HMS Castello di Stirling
era una nave di terza classe da 64 cannoni della linea della Royal Navy, varata il 28 giugno 1775 a Chatham.

1778 – Lancio del francese Annibal, una nave di linea di classe Annibal da 74 cannoni, varata
Il Annibal era una nave da 74 cannoni della linea della Marina francese, nave guida della sua classe. È stata progettata da Jacques-Noël Sané ed è stata una delle prime delle sue opere. Fu costruita a Brest nel 1778.

1778 - Lancio del francese Ercole, una nave di linea francese della classe Scipion 74 cannoni costruita, a Rochefort

1780 - 13 navi della Royal Navy affondate nel grande uragano nelle Indie Occidentali in 8 giorni - incluso HMS Stirling Castle (1775 - 64), HMS Scarborough (1756 - 22) e HMS Victor (1779 - 10)
HMS Castello di Stirling
era una nave di terza classe da 64 cannoni della linea della Royal Navy, varata il 28 giugno 1775 a Chatham.
Fece naufragio il 5 ottobre 1780 sulle Silver Keys, al largo di Cap François, al largo della costa di Cuba, con la perdita della maggior parte del suo equipaggio. Come la nave del Massachusetts Aurora stava navigando da Boston a Port-au-Prince si è imbattuta nel relitto di Castello di Stirling e riuscì a salvare un guardiamarina e quattro marinai.
vedi qui anche il post #801
L'HMS Stirling Castle fu varato il 5 ottobre 1775 e naufragò esattamente 5 anni dopo, il 5 ottobre 1780

HMS Scarborough(1756) era un sesto tasso di 22 cannoni lanciato nel 1756 basato su French Tygreche naufragò nel 1780.

1781 - Lancio del francese Pégase, una nave da 74 cannoni della linea della Marina francese, prima nave della sua classe

Dominic Serres - Foudroyant e Pégase entrando nel porto di Portsmouth, 1782 - Google Art Project

1804 - La Battaglia di Capo Santa Maria
(conosciuta anche come "Battaglia di Cape St Mary" in spagnolo Batalla del Cabo de Santa María) era un navale atto del 5 ottobre 1804 che ebbe luogo al largo della costa meridionale portoghese, in cui uno squadrone britannico al comando del commodoro Graham Moore attaccò uno squadrone spagnolo comandato dal brigadiere Don José de Bustamante y Guerra, in tempo di pace, senza dichiarazione di guerra tra il Regno Unito e la Spagna.

Quattro fregate spagnole con un ricco carico da Montevideo si diressero a Cadice. Il carico era infine destinato alla Francia e quindi potenzialmente utilizzato contro gli inglesi. Quattro fregate britanniche erano in agguato per catturarli e i due squadroni si incontrarono il 5 ottobre.

1836 - Lord Melville distrutto
Lord Melville fu varata a Canotiere, nel Quebec, nel maggio 1825. Fece un viaggio sotto charter alla British East India Company (EIC), due viaggi per il trasporto di detenuti in Australia e un viaggio in Canada con emigranti. Fu naufragata nel 1836 con alcune perdite di vite umane.

1850 - Lancio di Ville de Paris, una nave di linea di classe Ocean da 118 cannoni
Il Ville de Paris era un Oceano nave classe 118 cannoni della linea della Marina francese.

Amministratore

Oggi nella storia navale - Eventi navali / marittimi nella storia

si prega di utilizzare il seguente link e troverete i dettagli e tutti gli eventi di questa giornata. di seguito troverete alcuni degli eventi

Storia navale/marittima - 8 giugno - Oggi nella storia navale - Eventi navali/marittimi nella storia

1641 - Morte di Matthijs Quast, esploratore olandese - Nel 1639 iniziò una spedizione insieme ad Abel Tasman
Matthijs Quast
(morto il 6 ottobre 1641) è stato un esploratore olandese del XVII secolo. Aveva fatto diversi viaggi per la VOC in Giappone, Cina e Siam.
Matthijs Quast è diventato famoso per una spedizione fallita nel Pacifico.
All'inizio del diciassettesimo secolo abbondavano le voci che si potevano trovare due isole nel Pacifico orientale del Giappone. Si diceva che queste isole fossero molto ricche, e per questo furono chiamate Rica de Oro (Ricco di Oro) e Rica de Plata (Ricco di Argento). Il VOC, sollecitato da uno dei suoi mercanti in Giappone, Willem Verstegen, ha voluto cercare di scovare queste isole.
Matthijs Quast fu scelto per guidare questa spedizione. Doveva recarsi nella zona passando per le Filippine, e doveva esplorare anche le zone a nord della Cina, in particolare la Corea e la Tartaria (Siberia). Gli furono date due piccole navi. Quast stesso ha navigato sul Engel (Angel), comandato da Lucas Albertsen, mentre era secondo in comando Abel Tasman era comandante della Gracht (Canale).

1774 – Lancio di HMS Vigilante, un 64 cannoni Intrepido-classe nave di terza classe
HMS Vigilante
era una nave di terza classe da 64 cannoni della linea della Royal Navy, varata il 6 ottobre 1774 a Bucklers Hard.
Nel 1779 era stata ritenuta inadatta alla navigazione dalla marina. Fu spogliata delle sue vele e usata come batteria galleggiante per supportare lo sbarco anfibio delle truppe dell'esercito britannico sull'isola di Port Royal, nella Carolina del Sud prima della battaglia di Beaufort. Dal 1799 servì come nave prigione e fu demolita nel 1816.

1779 - L'azione del 6 ottobre 1779
fu un impegno navale minore ma famoso e furioso che prese parte alle prime fasi della guerra tra Gran Bretagna e Francia nella guerra rivoluzionaria americana tra la fregata della Royal Navy britannica HMS Québec e la fregata Sorvegliante della Marina francese. La battaglia si concluse con una vittoria francese quando Québec è stato distrutto da un'esplosione.

1786 - Lancio di HMS Bellerofonte , un 74 cannoni di classe Arrogant


HMS Bellerofonte
era una nave di terza classe da 74 cannoni della linea della Royal Navy. Lanciata nel 1786, prestò servizio durante le guerre rivoluzionarie francesi e napoleoniche, principalmente durante i blocchi o come scorta ai convogli. Conosciuta dai marinai come "Billy Ruffian", combatté in tre azioni di flotta, il Glorioso Primo Giugno, la Battaglia del Nilo e la Battaglia di Trafalgar, e fu la nave a bordo della quale Napoleone alla fine si arrese, ponendo fine a 22 anni di guerra quasi continua con Francia.

Napoleone si arrese al capitano Frederick Maitland del "Bellerophon", 74 cannoni, il 15 luglio 1815.

1986 - sottomarino sovietico K-219 sunk per esplosione e incendio causato da una perdita di acqua di mare nel tubo del missile (alcune fonti lo datano 3 ottobre) - film: Acque ostili
K-219 era un Progetto 667A Navaga-classe sottomarino missile balistico (nome in codice NATO Yankee I) della Marina sovietica. Trasportava 16 (poi 15) missili a combustibile liquido SS-N-6 alimentati da UDMH con IRFNA, dotati di circa 34 testate nucleari.
K-219 è stato coinvolto in quello che è diventato uno dei più controversi incidenti sottomarini durante la Guerra Fredda.

Foto della Marina degli Stati Uniti di K-219 in superficie dopo aver subito un incendio in un tubo missilistico

Amministratore

Oggi nella storia navale - Eventi navali / marittimi nella storia

si prega di utilizzare il seguente link e troverete i dettagli e tutti gli eventi di questa giornata. di seguito troverete alcuni degli eventi

Storia navale/marittima - 11 giugno - Oggi nella storia navale - Eventi navali/marittimi nella storia

1403 – Battaglia di Modon / Guerre veneto-genovesi: la flotta genovese guidata da un ammiraglio francese viene sconfitta da una flotta veneziana.
Il Battaglia di Modon fu combattuta il 7 ottobre 1403 tra le flotte della Repubblica di Venezia e della Repubblica di Genova, allora sotto il controllo francese, comandata dal maresciallo francese Jean Le Maingre, meglio noto come Boucicaut. Uno degli ultimi scontri nelle guerre veneto-genovesi, la battaglia si concluse con una decisiva vittoria veneziana.

1571 - Battaglia di Lepanto
Il Battaglia di Lepanto fu uno scontro navale che ebbe luogo il 7 ottobre 1571 dove una flotta della Lega Santa, guidata dalla Repubblica di Venezia e dall'Impero spagnolo, inflisse una grave sconfitta alla flotta dell'Impero Ottomano nel Golfo di Patrasso. Le forze ottomane stavano navigando verso ovest dalla loro stazione navale in Lepanto (il nome veneziano dell'antico naupactus αύπακτος, ottomano nebahtı) quando incontrarono la flotta della Lega Santa che navigava verso est da Messina, in Sicilia. La Lega Santa era una coalizione di stati marittimi cattolici europei che furono organizzati da Papa Pio V e guidati da Giovanni d'Austria. La lega fu in gran parte finanziata da Filippo II di Spagna e la Repubblica di Venezia fu il principale contributore di navi.

La battaglia di Lepanto, artista sconosciuto, fine del XVI secolo

Battaglia di Lepanto di Martin Rota, stampa 1572, Venezia

1785 – Lancio di Commercio di Marsiglia, un 74 cannoni classe Téméraire della Marina francese.
Commercio di Marsiglia era un Téméraire classe della Marina francese. È stata finanziata da a don des vaisseauxdonazione da Marsiglia.

1795 - Battaglia del Convoglio Levante / Azione del 7 ottobre 1795
Il Battaglia del Convoglio Levante fu uno scontro navale delle guerre rivoluzionarie francesi combattuto il 7 ottobre 1795. Durante la battaglia, un potente squadrone francese sorprese un prezioso convoglio britannico dal Levante al largo di Capo San Vincenzo, sulla costa del Portogallo. Il convoglio era debolmente difeso e, sebbene il piccolo squadrone di scorta cercasse di respingere i francesi, furono sconfitti. Nell'azione successiva una delle navi britanniche di linea e quasi l'intero convoglio furono invasi e catturati. Il comandante francese, il commodoro Joseph de Richery, si ritirò quindi nel porto spagnolo neutrale di Cadice, dove venne bloccato.
Il convoglio annuale del Levante britannico era un'operazione mercantile in cui preziose navi mercantili provenienti dai porti del Mediterraneo orientale si riunivano per la sicurezza sotto scorta in Gran Bretagna dalle navi da guerra della Royal Navy. Nel 1795, questa scorta comprendeva tre navi di linea, una in cattivo stato di manutenzione, e diverse fregate sotto il comando del commodoro Thomas Taylor. Taylor divise il convoglio, navigando in due divisioni separate. Il 7 ottobre uno squadrone francese al comando di Richery, inviato da Tolone per attaccare la pesca di Terranova, incontrò la divisione del convoglio di Taylor.
Taylor tentò di tenere a bada Richery abbastanza a lungo da permettere alle navi mercantili di disperdersi e fuggire, ma una delle sue navi, la HMS censore perse un albero di punta mentre formava una linea di battaglia e fu rapidamente sopraffatto dai francesi. Con la sua linea spezzata e le fregate che si impadronivano incontrastate delle navi mercantili, Taylor si allontanò dalla battaglia e si ritirò, lasciando il convoglio al suo destino. Solo una nave è sopravvissuta. Richery portò i suoi premi a Cadice, nel sud della Spagna, dove fu soggetto a un blocco da parte di uno squadrone britannico sotto il contrammiraglio Robert Mann. Quasi un anno dopo fuggì con l'aiuto degli spagnoli per infliggere gravi danni alle flotte da pesca al largo del Canada marittimo.

1800 – Il corsaro francese Robert Surcouf, comandante della nave da 18 cannoni La Confiance, cattura l'East Indiaman britannico da 38 cannoni Kent.
Il 7 ottobre 1800, al largo di Sand Heads, vicino a Calcutta, fiducia ha incontrato l'East Indiaman da 40 cannoni Kent, di 824 tonnellate di peso, sotto il capitano Robert Rivington. Kent aveva salvato l'equipaggio di un'altra nave, la Regina, distrutto da un incendio, e quindi aveva un numero eccezionalmente grande di 437 uomini, compresi i suoi passeggeri 300 di loro erano soldati e marinai Surcouf riuscì a abbordare il suo avversario più grande e, dopo oltre un'ora e mezza di battaglia attraverso i ponti della nave, prendere il controllo di Kent.

1807 - Barche di (il nuovo di zecca) HMS Porcospino (1807 - 22), Cptn. On. Henry Duncan, taglia la cannoniera italiana Safo, Alfiere Antonio Ghega, dal porto di Zupaino, Adriatico.
HMS Porcospino
era una Royal Navy scherzare-class nave postale di 24 cannoni, varata nel 1807. Ha servito ampiamente e in modo relativamente indipendente nell'Adriatico e nel Mediterraneo occidentale durante le guerre napoleoniche, con le sue barche che effettuano molte spedizioni di taglio, una delle quali ha guadagnato per il suo equipaggio il servizio generale navale Medaglia. Fu venduta per essere demolita nel 1816 ma invece divenne mercantile Castello di Windsor. Alla fine fu venduta per essere demolita nel 1826 a Mauritius.

1807 – Lancio di HMS Zenobia, un brigantino di classe Cruizer da 18 cannoni di Brindley a King's Lynn.
Sebbene abbia prestato servizio durante le guerre napoleoniche, è nota per il suo ruolo in due eventi, la rivendicazione dell'isola di Ascensione per la Gran Bretagna nel 1815 e la denominazione delle scogliere di Saumarez nel 1823. Fu demolita nel 1835.

1864 - L'incidente di Bahia / USS Washuset cattura il predone confederato CSS Florida nel porto di Bahia, Brasile.
Il incidente Bahia fu una schermaglia navale combattuta alla fine del 1864 durante la guerra civile americana. Una nave da guerra della Marina degli Stati Confederati è stata catturata da una nave da guerra dell'Unione nel porto di Bahia, in Brasile. L'impegno ha provocato una vittoria degli Stati Uniti, ma ha anche scatenato un incidente con il governo brasiliano, che ha affermato che gli americani avevano violato la neutralità del Brasile attaccando illegalmente una nave nel loro porto.

"Tagliando la Florida da Bahia, in Brasile, dalla U.S.S. Wachusett." Stampa fototipica del XIX secolo di F. Gutekunst, Philadelphia. Raffigura la cattura della CSS Florida da parte della USS Wachusett a Bahia, in Brasile, il 7 ottobre 1864.

1865 - Il Duncan Dunbar era un clipper costruito per Duncan Dunbar & Company nel 1857. Fece naufragio nell'atollo di Rocas al largo della costa del Brasile il 7 ottobre 1865 sulla strada per Sydney, in Australia.
Il Duncan Dunbar era un clipper costruito per Duncan Dunbar & Company nel 1857. Fece naufragio nell'atollo di Rocas al largo della costa del Brasile il 7 ottobre 1865 sulla strada per Sydney, in Australia.

1973 - La battaglia di Latakia (Arabo: معركة اللاذقية‎ Ebraico: קרב לטקיה‎)
fu una piccola ma rivoluzionaria azione navale della guerra dello Yom Kippur, combattuta il 7 ottobre 1973 tra Israele e Siria.È stata la prima battaglia navale della storia a vedere combattimenti tra navi missilistiche terra-superficie e l'uso di inganni elettronici.

1985 – Quattro uomini del Fronte di Liberazione della Palestina dirottano il MS Achille Lauro al largo delle coste egiziane.
Il 7 ottobre 1985, quattro membri del Fronte di Liberazione della Palestina (PLF) presero il controllo del transatlantico al largo dell'Egitto mentre stava navigando da Alessandria a Port Said. Tenendo in ostaggio i passeggeri e l'equipaggio, hanno diretto la nave verso Tartus, in Siria, e hanno chiesto il rilascio di 50 palestinesi allora nelle carceri israeliane. Dopo essere stato rifiutato il permesso di attraccare a Tartus, i dirottatori hanno ucciso il passeggero ebreo-americano disabile Leon Klinghoffer e poi hanno gettato il suo corpo in mare.
La nave è quindi tornata verso Port Said e, dopo due giorni di trattative, i dirottatori hanno accettato di abbandonare il transatlantico in cambio di un salvacondotto e sono stati trasportati verso la Tunisia a bordo di un aereo di linea commerciale egiziano. Questo aereo, però, è stato intercettato da aerei da combattimento statunitensi e diretto ad atterrare in Sicilia, dove i dirottatori dovevano essere processati per omicidio, ma non potevano essere estradati. I dirottatori sono stati successivamente dati il ​​passaggio in Jugoslavia dopo essere stati rilasciati sulla parola dagli italiani e sono fuggiti.


Guarda il video: Unboxing new HMS Endeavour - Artesania Latina ref. 22520 (Gennaio 2022).