Informazione

Moray SS-300 - Storia


Moray
(SS-300: dp. 1.526 (surt.), 2.424 (subm.); 1. 311'8"; b. 27'3", dr, 15'3" (media), s. 20.25 k. (surf .), 8,75 k. (subm.); cpl. 66; a. 1 5", 2 .50 cal. mg., 1 40 mm., 10 21" tt.; cl. Balao)

Moray (SS~300) è stato impostato il 21 aprile 1943 a Cramp Shipbuilding Co., Philadelphia, Pa.; varato il 14 maggio 1944; sponsorizzato dalla signora Styles Bridges, membro del senatore del New Hampshire; e commissionato il 26 gennaio 1945, Comdr. Frank L. Barrows al comando.

Partì da Filadelfia il 31 gennaio 1945, arrivando a New London, Connecticut, il 1 febbraio. Dopo l'addestramento di shakedown lì e al largo di Newport, R.I., Moray lasciò New London con Carp (SS-338) e Gillette (DD-681) il 14 aprile per Balboa, Panama, C.Z., arrivando il 25 aprile. In corso il 5 maggio, Moray arrivò a Pearl Harbor il 21 maggio per l'addestramento finale, dopodiché salpò per la Marianas il 7 giugno, arrivando a Saipan il 20 giugno.

Il sottomarino ha autorizzato Saipan il 27 giugno per la sua prima pattuglia di guerra come unità senior di un gruppo di attacco coordinato che comprende Sea Poacher (SS-406), Angler (SS-240), Cero (SS-225), Lapon (SS-260), e Carpa (SS-338). Com. I carretti a Moray assegnarono le stazioni quando il gruppo raggiunse la sua area di pattuglia al largo di Tokyo il 1 luglio. La prima fase di questa pattuglia era incentrata sul servizio di bagnino. Dal 7 al 9 luglio la missione speciale di Iforav fu il servizio di picchetto a sud-est di Honshu in preparazione del bombardamento 3d 11e't. Poi ha continuato le operazioni di bagnino.

Nel giugno 1945, le operazioni di sottomarino americano di brillante successo avevano reso gli obiettivi nemici quasi inesistenti e il servizio di bagnino divenne una missione vitale per i sottomarini americani. Tuttavia, Moray ha avuto la possibilità di fare qualche azione, quando lei e Kingfish (SS-234) hanno attaccato un convoglio al largo di Kinkazan, Honshu, il 10 luglio. Permettendo a Kingfish di attaccare per primo, Moray si è poi spostato per sparare sei siluri, quindi ha tirato fuori per riarmarsi e consentire a Kingfish una seconda pugnalata. A Sew pochi istanti dopo uno dei siluri di Moray colpì una baleniera.

Nessun'altra spedizione è stata avvistata, il 16 luglio la pattuglia è stata spostata alle Isole Curili. Moray ha completato la sua pattuglia a Midway il 6 agosto. Il 1 settembre il sottomarino salpò per la costa occidentale, arrivando a San Francisco, in California, l'11 settembre. Quindi è passata alla revisione della disattivazione presso il cantiere navale di Mare Island. È stata dismessa il 12 aprile 1946 ed è entrata nella flotta di riserva del Pacifico nel gennaio 1947. È stata rinominata AGSS-300 il 1 dicembre 1962 e cancellata dall'elenco della Marina il 1 aprile 1967 per affondamento come bersaglio.

Moray ha ricevuto una stella di battaglia per il servizio della seconda guerra mondiale.


USS Moray SS-300 (1945-1967)

Richiedi un pacchetto GRATUITO e ricevi le migliori informazioni e risorse sul mesotelioma durante la notte.

Tutto il contenuto è copyright 2021 | Chi siamo

Pubblicità dell'avvocato. Questo sito è sponsorizzato da Seeger Weiss LLP con uffici a New York, New Jersey e Philadelphia. L'indirizzo principale e il numero di telefono dell'azienda sono 55 Challenger Road, Ridgefield Park, New Jersey, (973) 639-9100. Le informazioni su questo sito Web sono fornite solo a scopo informativo e non intendono fornire consulenza legale o medica specifica. Non interrompere l'assunzione di un farmaco prescritto senza prima consultare il medico. L'interruzione di un farmaco prescritto senza il consiglio del medico può provocare lesioni o morte. I risultati precedenti di Seeger Weiss LLP o dei suoi avvocati non garantiscono né prevedono un risultato simile rispetto a qualsiasi questione futura. Se sei un detentore legale del copyright e ritieni che una pagina su questo sito non rientri nei limiti del "Fair Use" e violi il copyright del tuo cliente, possiamo essere contattati per questioni di copyright all'indirizzo [email protected]


USS Moray (SS-300)

USS Moray (SS-300), un Balaosottomarino di classe, era una nave della Marina degli Stati Uniti che prende il nome dalla murena, una famiglia di grandi anguille che si trova nelle fessure delle barriere coralline negli oceani tropicali e subtropicali.

Moray (SS-300) è stato impostato il 21 aprile 1943 a Cramp Shipbuilding Co., Philadelphia, varato il 14 maggio 1944 sponsorizzato dalla signora Styles Bridges, moglie del senatore del New Hampshire e commissionato il 26 gennaio 1945, Comdr. Frank L. Barrows al comando.

Partì da Filadelfia il 31 gennaio 1945, arrivando a New London, Connecticut, 1 febbraio. Dopo l'allenamento shakedown lì e al largo di Newport, Rhode Island, Moray lasciato New London con Carpa (SS-338) e Gillette (DE-681) 14 aprile per Balboa, Panama, C.Z., in arrivo il 25 aprile. In corso il 5 maggio, Moray arrivò Pearl Harbor il 21 maggio per l'addestramento finale, dopodiché salpò per le Marianne il 7 giugno, arrivando a Saipan il 20 giugno.

Il sottomarino ha autorizzato Saipan il 27 giugno per la sua prima pattuglia di guerra come unità senior di un gruppo coordinato attacco , inclusi Mare Bracconiere (SS-406) , Pescatore (SS-240), Cero (SS-225), Lapon (SS-260), e Carpa (SS-338). Com. Carriole in Moray stazioni assegnate quando il gruppo ha raggiunto la sua area di pattuglia al largo di Tokyo il 1 luglio. La prima fase di questa pattuglia era incentrata sul servizio di bagnino. Dal 7 luglio al 9 luglio murena'La missione speciale di s era il servizio di picchetto a sud-est di Honshū in preparazione del 3° bombardamento della flotta. Poi ha continuato le operazioni di bagnino.

Nel giugno 1945, le operazioni di successo dei sottomarini americani avevano reso gli obiettivi nemici quasi inesistenti e il servizio di bagnino divenne una missione vitale per i sottomarini americani. Però, Moray ha avuto la possibilità di fare qualche azione, quando lei e Kingfish (SS-234) attaccò un convoglio al largo di Kinkazan, Honshū, il 10 luglio. Permettendo Kingfish attaccare per primo, Moray poi si mosse per sparare sei siluri, poi tirò fuori per riarmare e permettere Kingfish una seconda pugnalata. Pochi istanti dopo uno di murena's siluri hanno colpito una baleniera "Fumi Maru No.6" <361 GRT>. [8] Nessun'altra spedizione è stata avvistata il 16 luglio, la pattuglia è stata spostata sulle Isole Curili. Moray ha completato la sua pattuglia a Midway il 6 agosto.

Il 1 settembre il sommergibile salpò per la costa occidentale, arrivando a San Francisco, California, l'11 settembre. Quindi è passata alla revisione della disattivazione a Mare Island Navy Yard. Ha dismesso il 12 aprile 1946 ed è entrata nella flotta del Pacifico Riserva  nel gennaio 1947. È stata rinominata sottomarino di ricerca ausiliario AGSS-300 il 1 dicembre 1962. Moray fu cancellato dalla lista della Marina il 1 aprile 1967 e affondato come bersaglio per siluri, il 18 giugno 1970, al largo di San Clemente, in California.


Nota: Le visite al servizio del Patrimonio sono attualmente solo su appuntamento. Contattaci all'indirizzo [email protected] o 01343 562639 per organizzare una prenotazione.

  • Lunedì         㺊 - 13:00
  • Martedì         قpm - 18pm
  • Mercoledì    㺊 - 13:00
  • Giovedì         Chiuso
  • Venerdì             Chiuso
  • Sabato         Chiuso

Elenco dei leader medi di battuta della carriera della Major League Baseball

Nel baseball, la media battuta (BA) è definita dal numero di colpi diviso per alle mazze. Di solito è riportato a tre cifre decimali e pronunciato come se fosse moltiplicato per 1.000: un giocatore con una media battuta di 0,300 è "trecento in battuta". Un punto (o punto percentuale) è inteso come 0,001. Se necessario per rompere i pareggi, le medie di battuta potrebbero essere portate a più di tre cifre decimali.

L'esterno Ty Cobb, la cui carriera terminò nel 1928, ha la media battuta più alta nella storia della Major League Baseball (MLB). [1] Ha battuto .366 in 24 stagioni, principalmente con i Detroit Tigers. Inoltre, ha vinto un record di 11 titoli in battuta per aver guidato l'American League in BA nel corso di un'intera stagione. Ha battuto oltre .360 in 11 stagioni consecutive dal 1909 al 1919. [2] Oscar Charleston è il secondo di tutti i tempi con una media battuta in carriera di .364. [3] Ha avuto la più alta media battuta in carriera nella storia delle leghe nere combinate dal 1920 al 1948. [4] Rogers Hornsby ha il terzo BA più alto di tutti i tempi, a .358. [1] Ha vinto sette titoli di battuta nella National League (NL) e ha la media NL più alta in una singola stagione dal 1900, quando ha battuto .424 nel 1924. Ha battuto oltre .370 in sei stagioni consecutive. [5]

Shoeless Joe Jackson è l'unico altro giocatore a finire la sua carriera con una media battuta superiore a .350. [1] Ha battuto .356 in 13 stagioni prima di essere definitivamente sospeso dal baseball organizzato nel 1921 per il suo ruolo nello scandalo dei Black Sox. [6] Lefty O'Doul arrivò per la prima volta nelle major league come lanciatore, ma dopo aver sviluppato un braccio dolorante, si trasformò in esterno e vinse due titoli in battuta. [7] Il quinto giocatore della lista, e l'ultimo con almeno un .345 BA, è Ed Delahanty. La carriera di Delahanty fu interrotta quando cadde nelle cascate del Niagara e morì durante la stagione 1903. [8]

L'ultimo giocatore a battere .400 in una stagione, Ted Williams, [9] è al decimo posto nella lista di tutti i tempi della carriera BA. Babe Ruth ha raggiunto una media di .342 in carriera ed è 13esima nella lista. Un giocatore deve avere un minimo di 3.000 presenze al piatto per qualificarsi per l'elenco. [1]


Stati Uniti d'America MORAY ( SS300 )
LEGGE SULLA MANUTENZIONE DEI SOTTOMARINI.
AZIENDA COSTRUTTRICE CRAMP
PHILADELPHIA, PENNSYLVANIA

La signora Phyllis K. Longley
Willow Grove
Newfield, New Jersey

. In qualità di potenziale comandante
dell'U.S.S. Moray, e per conto dell'Ufficiale[sic]
e l'equipaggio ha ordinato al Moray, desidero prendere questo
occasione per ringraziarvi per averci dato la nave
disegno di battaglia.

. Il design è stato con tutto il cuore
accettato da tutte le mani. Grazie alla vostra pazienza e
sforzi, tutti i membri del [sic] ora hanno un bellissimo
copia dipinta di questo disegno.

. Intendiamo che nel portare questo a
mare, sosterremo le caratteristiche di combattimento di
il pesce per il quale la nave prende il nome, e che sono
in modo così vivido e realistico nel tuo disegno.

. Cordiali saluti,
. ( firmato )
. F.L. CARRELLI,
. Com., USN.

Papà parlava spesso e bene del Moray.
Questo sito è dedicato a lui e all'equipaggio.


L'importanza della provincia di Moray come parte del regno di Scozia fu dimostrata durante gli anni di grande guerra tra il 1296 e il 1340. La provincia era relativamente incontaminata da combattimenti diretti e gli eserciti inglesi guidati dai reali penetrarono Moray solo in tre occasioni nel 1296, 1303 e 1335, e una significativa occupazione inglese si verificò solo nel 1296–97. Questa sicurezza significava che era un rifugio vitale e un terreno di reclutamento per i guardiani scozzesi tra il 1297 e il 1303 e fornì a Roberto I di Scozia una base e alleati durante la sua campagna settentrionale contro i Comyn e i loro alleati nel 1307-1308. La provincia fu costretta a sottomettersi a Edoardo I d'Inghilterra nel 1303 e Roberto I di Scozia riconobbe quindi chiaramente l'importanza di Moray per la sicurezza del suo regno. Nel 1312 Roberto I ristabilì la Contea di Moray per suo nipote, Thomas Randolph, I conte di Moray. La nuova contea comprendeva tutta la vecchia provincia e le terre della corona del Laich o zona costiera di Moray. [3]

Il figlio di Thomas, John Randolph, fu ucciso nel 1346, senza lasciare eredi e le altre famiglie nobili tra cui Comyn, Strathbogie e Moray erano scomparse o avevano lasciato la provincia tra il 1300 e il 1350. Con l'assenza di capi nobili, il potere passò a figure minori che ha funzionato in gruppi basati sulla parentela come il Clan Donnachaidh di Atholl e la Confederazione Chattan incentrata su Badenoch. Ciò attirò signori e uomini al di fuori della provincia, da più a sud come i Dunbar e gli Stewart che rivendicarono le loro pretese. Nel 1372, la contea di Moray fu divisa tra loro con John Dunbar che ricevette i distretti costieri e Alexander Stewart, figlio prediletto di Roberto II di Scozia, fu nominato signore di Badenoch negli altopiani. [3]

La divisione di Moray ha portato a un conflitto locale che è stato esacerbato dalle attività delle stirpi locali e dalla diffusione verso est della superpotenza gaelica, il Signore delle Isole. Le attività degli isolani e delle famiglie al servizio di Alexander Stewart fecero di Moray l'area di maggiore conflitto tra il potere rinato della Scozia gaelica e la società strutturata sotto la corona stabilita nei secoli precedenti. Gli uomini di chiesa e i borghesi si lamentarono ripetutamente degli attacchi dei cateran, il più notevole è l'incendio della cattedrale di Elgin da parte di Alexander Stewart, conte di Buchan, noto anche come il Lupo di Badenoch, in una disputa con il Vescovo di Moray. [3]

I governanti della Scozia furono lenti a reagire ai problemi nella contea di Moray. La loro risposta fu in gran parte indiretta e il governatore, Robert Stewart, duca di Albany, fece una campagna nella regione nel 1405 e nel 1411. Giacomo I di Scozia fece lo stesso nel 1428 e nel 1429. Preferirono affidarsi a un tenente, Alexander Stewart, conte di Mar, figlio del lupo di Badenoch. Quando il Conte di Mar morì nel 1435, un vuoto di potere permise ai Signori delle Isole di dominare Moray dal 1430 al 1450. La contea della corona era ristretta alle zone costiere di Moray ed era detenuta da signori le cui risorse risiedevano altrove. L'ultimo di questi signori un tempo fedeli furono il Clan Douglas, Conti di Douglas che furono decaduti nel 1455, dopo la battaglia di Arkinholm contro il re e un nuovo potere emerse nella provincia. Il Clan Gordon, Conti di Huntly si assicurò Badenoch nel 1452 e occupò Moray tre anni dopo. La corona si rifiutò di concedere ai Gordon il dominio provinciale dei Randolph, ma essi rimasero i principali signori dell'area dal XV secolo in poi, ma sotto il possesso della linea reale della corona. [3]

La contea alla fine discendeva da Elizabeth Stewart, settima contessa di Moray, il cui marito fu anche riconosciuto come conte. Tuttavia, quando suo marito, James, fu ucciso in battaglia contro il Sovrano nel 1455, il suo titolo fu raggiunto.

La successiva sovvenzione fu fatta a James Stewart, figlio del re Giacomo IV. Morì però senza figli e il titolo si estinse. Il titolo fu poi assegnato a George Gordon, IV conte di Huntly. Gordon cadde in disgrazia reale e nel 1462 fu ucciso e il suo titolo perse. [2]

La creazione più recente era a favore di un altro James Stewart, figlio illegittimo del re Giacomo V. Altri titoli scozzesi associati a questa creazione sono: Lord Abernethy e Strathearn (creato nel 1562), Lord Doune (1581) e Lord St Colme (1611). Inoltre, Lord Moray detiene il titolo Barone Stuart (1796), di Castle Stuart nella Contea di Inverness poiché è nel Peerage di Gran Bretagna, ha autorizzato i Conti di Moray a sedere nella Camera dei Lord fino al passaggio del Peerage Act 1963.

Forse il conte di Moray più noto era James Stewart, II conte di Moray, marito di Elizabeth Stewart, II contessa di Moray, che deteneva la contea jure uxoris (per diritto di sua moglie), poiché fu oggetto di una famosa ballata, "The Bonny Earl O'Moray". Era anche un diretto discendente in linea maschile di re Roberto II.

Le sedi della famiglia sono Doune Lodge, vicino a Doune, Stirling e Darnaway Castle, vicino a Forres, Moray.


Moray SS-300 - Storia


Una nota sul copyright

  • Scuole, biblioteche e musei sono liberi di fare e conservare copie per uso didattico interno o prestito/circolazione non permanente. in segno di gratitudine per l'eccellente istruzione e l'assistenza alla ricerca che ho sempre ricevuto da tali istituzioni.
  • Un individuo è libero di creare una copia personale di Showdown Battle: Marianas and Philippine Sea Jun44 per uso personale.
  • Tutti gli altri diritti, inclusi i diritti di pubblicazione, sono riservati a me.

Showdown Battle: Marianas and Philippine Sea Jun44 è dedicato a .
UN. . le nostre persone di servizio dell'esercito, della marina e dei marine degli Stati Uniti che hanno servito e combattuto così duramente, coraggiosamente e in modo intelligente - in particolare Bob Coatney USAAF CBI, Homer Coatney USN CBs, Bill Heerde US Marines e Jack Burgett USN USS Moray SS-300,
B. . ei miei figli Rebecca, Robert, Rohan e Johanna nella speranza che loro e tutti i nostri figli non debbano mai soffrire e morire in un'altra guerra mondiale.

Più apprendiamo sulla seconda guerra mondiale, maggiori sono le nostre possibilità che sia l'ULTIMA guerra mondiale. (LRC)

La guerra dovrebbe essere confinato a - imprigionato in - libri e giochi di storia.

    Usa WordPad. Rvsd 16Apr19 Rvsd 16Apr19 Stampalo su un foglio di formato 11x17/A3 e taglialo nei pezzi indicati. Rvsd Stampalo su un foglio di formato 8,5x11/A4. Stampalo su un foglio formato 8,5x11/A4 di cartoncino/carta per copertine per pennarelli in piedi o carta normale da montare su cartoncino per pennarelli piatti. Rvsd. Stampalo su un foglio A4/8.5x11. Montatura sul retro del pannello opaco: blu per il supporto delle unità statunitensi e rosso per il supporto delle unità giapponesi. Rvsd 11Nov18 Troppo piccolo anche a dimensioni 11x17/A3 per un gioco confortevole, in realtà. Aggiornato il 13 aprile 19. Aggiornato il 13 aprile 19. Aggiornato il 13 aprile 19.

Ulteriori commenti da parte mia e di altri sul gioco possono essere letti su Talk Consimworld Com e BoardGameGeek.


USS Moray (SS-300)

USS Moray (SS-300), un Balao-class submarine, era una nave della Marina degli Stati Uniti chiamata per la murena, una famiglia di grandi anguille che si trova nelle fessure delle barriere coralline negli oceani tropicali e subtropicali.

Moray (SS-300) è stato impostato il 21 aprile 1943 a Cramp Shipbuilding Co., Philadelphia, Pennsylvania, varato il 14 maggio 1944 sponsorizzato dalla signora Styles Bridges, moglie del senatore del New Hampshire e commissionato il 26 gennaio 1945, Comdr. Frank L. Barrows al comando.

Partì da Filadelfia il 31 gennaio 1945, arrivando a New London, Connecticut, il 1 febbraio. Dopo l'allenamento shakedown lì e al largo di Newport, Rhode Island, Moray lasciato New London con Carpa (SS-338) e Gillette (DE-681) 14 aprile per Balboa, Panama, C.Z., in arrivo il 25 aprile. In corso il 5 maggio, Moray arrivò a Pearl Harbor il 21 maggio per l'addestramento finale, dopodiché salpò per le Marianne il 7 giugno, arrivando a Saipan il 20 giugno.

Il sottomarino ha autorizzato Saipan il 27 giugno per la sua prima pattuglia di guerra come unità senior di un gruppo di attacco coordinato, tra cui bracconiere di mare (SS-406), Pescatore  (SS-240), Cero (SS-225), Lapon (SS-260), e Carpa (SS-338). Com. Carriole in Moray stazioni assegnate quando il gruppo ha raggiunto la sua area di pattuglia al largo di Tokyo il 1 luglio. La prima fase di questa pattuglia era incentrata sul servizio di bagnino. Dal 7 luglio al 9 luglio murena'La missione speciale di s era il servizio di picchetto a sud-est di Honshū in preparazione del bombardamento della 3a flotta. Poi ha continuato le operazioni di bagnino.

Nel giugno 1945, le operazioni di successo dei sottomarini americani avevano reso gli obiettivi nemici quasi inesistenti e il servizio di bagnino divenne una missione vitale per i sottomarini americani. Però, Moray ha avuto la possibilità di fare qualche azione, quando lei e Kingfish (SS-234) ha attaccato un convoglio al largo di Kinkazan, Honshū, il 10 luglio. Permettendo Kingfish attaccare per primo, Moray poi si mosse per sparare sei siluri, poi tirò fuori per riarmare e permettere Kingfish una seconda pugnalata. Pochi istanti dopo uno di murena'i siluri di s colpirono una baleniera. Nessun'altra spedizione è stata avvistata il 16 luglio la pattuglia è stata spostata alle Isole Curili. Moray completato il suo pattugliamento a Midway il 6 agosto.

Il 1 settembre il sottomarino salpò per la costa occidentale, arrivando a San Francisco, in California, l'11 settembre. Quindi è passata alla revisione della disattivazione presso il cantiere navale di Mare Island. Ha dismesso il 12 aprile 1946 ed è entrata nella flotta di riserva del Pacifico nel gennaio 1947. È stata ridesignata sottomarino di ricerca ausiliario AGSS-300 il 1 dicembre 1962. Moray fu cancellato dalla Navy List il 1 aprile 1967 e affondato come bersaglio per siluri il 18 giugno 1970, al largo di San Clemente, in California.


Moray SS-300 - Storia

Il primo sottomarino commissionato alla Marina degli Stati Uniti fu l'USS Holland nel 1900. Presto furono ordinati altri sei sottomarini olandesi, che costituirono la classe A.

Lo stantuffo fu la prima unità della classe A, commissionata nel 1903 come USS A-1. Il 22 agosto 1905, Plunger, accompagnato da un rimorchiatore, visitò Oyster Bay New York e ospitò una visita di 3 ore del presidente Theodore Roosevelt. Il 3 maggio 1909, il guardiamarina Chester W. Nimitz, il futuro ammiraglio della flotta, prese il comando di Plunger. Quel settembre, il sottomarino visitò New York City per prendere parte alle celebrazioni Hudson-Fulton.

In ottobre, Plunger e due sottomarini di una nuova classe, Viper (USS B-1) e Tarantula (USS B-3), accompagnati da una cannoniera come tender, furono trasferiti a Charlestown per stabilire lì una divisione sottomarini. Durante il viaggio, Viper ha avuto un incidente e ha fatto un atterraggio non programmato a Cape Henlopen.

Nel 1911, la Marina aveva acquisito 20 barche di tipo olandese sulla costa orientale. Quando la Marina iniziò a studiare diverse caratteristiche di progettazione per i suoi sottomarini, la classe successiva fu costruita in altri cantieri. Thrasher (USS G-4) è stato costruito nel cantiere navale Cramp a Philadelphia e commissionato nel 1914.

Basandosi su piani acquistati da un designer italiano e con attrezzature diverse che richiedevano procedure operative diverse, Thrasher trascorse i successivi cinque mesi a condurre prove e test di immersione nelle vicinanze di Cape Henlopen.

Quindi, nel 1915, Thrasher partecipò a una revisione navale per il presidente Wilson e durante la guerra servì come sottomarino per lo sviluppo di nuove apparecchiature di rilevamento sottomarini.

Mentre infuriava la prima guerra mondiale in Europa, i tedeschi condussero una guerra sottomarina per isolare la Gran Bretagna dal ricevere rifornimenti. Ma, in risposta a un avvertimento del presidente Wilson, hanno posto restrizioni alla loro campagna nel tentativo di tenere gli Stati Uniti fuori dalla guerra.

Tuttavia, riconoscendo che la minaccia della guerra sottomarina al largo delle coste degli Stati Uniti potrebbe fungere da deterrente per l'ingresso degli Stati Uniti in guerra, i tedeschi hanno colto l'occasione per dimostrare le loro capacità sottomarine a lungo raggio. Le imprese commerciali tedesche avevano intrapreso la costruzione di sottomarini da carico per trasportare rifornimenti critici in Germania, evitando il blocco della Royal Navy. Furono pianificati sette sottomarini, il primo fu il Deutschland.

Nel 1916, la Deutschland fece la prima traversata transatlantica sottomarina, arrivando a Baltimora all'inizio di luglio. Il sottomarino fece un altro viaggio a New London. In questi viaggi, ciascuno di oltre 8000 miglia nautiche, il sommergibile è stato sommerso solo per il passaggio non rilevato della Manica.

Al momento della visita dell'8217 in Germania, la Marina ha colto l'occasione per annunciare il completamento del più nuovo e più grande sottomarino statunitense, l'USS M-1. La primavera successiva, durante l'addestramento, l'M-1 operò nell'area del Capo.

Dopo le fallite aperture di pace, il 1 febbraio 1917 la Germania iniziò di nuovo una guerra sottomarina senza restrizioni. E, dopo che le prime due navi americane furono affondate, il presidente Wilson dichiarò guerra. A quel tempo, la Germania aveva 111 U-Boot. Nell'Atlantico, gli Stati Uniti avevano un totale di 40 sottomarini più 7 imbarcazioni costiere di classe N.

I primi avvisi di sottomarini tedeschi in avvicinamento al Capo e diretti verso le acque del Quarto Distretto Navale (4ND), di cui erano responsabili le Forze di Difesa Costiere con sede a Cape May e Lewes, arrivarono a metà maggio 1918. Il sottomarino era il Deutschland, ora convertito a un posamine, U-151.

Durante il mese di maggio, il sottomarino ha operato inosservato dalle forze navali statunitensi mentre attaccava diverse golette a vela costiere che difficilmente avrebbero radio. Questi attacchi sono stati effettuati dal sottomarino emerso usando i suoi cannoni di coperta per sparare un colpo di avvertimento per fermare la nave, quindi dicendo all'equipaggio di abbandonare la nave e prendendoli prigionieri. I membri dell'equipaggio del sottomarino sono saliti a bordo della nave abbandonata per posizionare esplosivi per affondarla. In quel modo c'erano poche possibilità per la Marina di ricevere un avviso sulla posizione del sottomarino. Alla fine di maggio, l'U-151 non rilevato ha posato un gruppo di mine al largo di Cape Henlopen e ha proseguito verso nord per tagliare un cavo transatlantico al largo di New York. Poi, il 2 giugno, in quella che fu chiamata "Domenica Nera" il sottomarino affondò altre tre golette e tre piroscafi, oltre a danneggiare altre due navi al largo della costa del New Jersey a circa 50 miglia a sud-est della luce di Barnegat.

L'ultima nave affondata è stata la SS Carolina, una nave passeggeri di 5000 tonnellate con 200 passeggeri e 100 membri dell'equipaggio. Quando i passeggeri e l'equipaggio di quella nave e delle altre navi salirono sulle scialuppe di salvataggio, i prigionieri a bordo del sottomarino furono rilasciati per unirsi a loro. Così, circa 400 persone erano alla deriva in barche al largo del New Jersey.

Il 3 giugno, la guerra arrivò al Capo. Per prima cosa, all'inizio della giornata, una nave britannica che trasportava sopravvissuti dalla Carolina arrivò al Capo. Quei sopravvissuti erano stati in due scialuppe di salvataggio che erano state catturate durante una burrasca durante la notte. Una delle barche si è capovolta, causando la perdita di 13 persone.

Poi, nel corso della giornata, la Herbert L. Pratt, una petroliera da 7150 tonnellate lorde, che procedeva a vuoto verso Filadelfia per la consegna alla Marina, colpì una delle mine posate dall'U-151 quando a circa tre miglia al largo di Cape Henlopen vicino alle cascate nave faro. L'esplosione ha squarciato un buco nella sua sezione anteriore che è rapidamente sommerso.

La pilota di Lewes Philadelphia, arrivò presto per evacuare i membri dell'equipaggio. Alcuni rimasero a bordo e, con un equipaggio di salvataggio, raddrizzarono la nave. Un rimorchiatore della Marina lo ha rimorchiato nella base della sezione navale di Lewes dove è stato riparato e ha ripristinato l'alimentazione. La nave si diresse quindi a Filadelfia con i propri mezzi. Presto Pratt era stato commissionato nella Marina degli Stati Uniti ed era in viaggio per la Francia con il petrolio per le navi con sede lì.

Nei mesi di luglio e agosto, altri tre sottomarini di tipo Deutschland hanno operato nell'area del Capo. L'U-156 affondò una nave al largo del New Jersey settentrionale prima di spostarsi a nord. L'U-140 affondò ancora una nave in mare prima di spostarsi a sud.

Il successivo U-117, quasi a metà di quella che era già stata una crociera di grande successo, entrò nelle acque dell'area del Capo, affondando una petroliera e poi un'altra al largo di Barnegat Light e quindi deponendo mine nella zona.

Sulla strada verso sud oltre il Capo il sottomarino fu attaccato da un aereo della Marina e da un subchaser. Dopo essere fuggito per affondare una piccola goletta costiera, l'U-117 pose altre mine nell'area di Fenwick Light. Quindi si è trasferita a sud per creare più scompiglio.

In risposta alle continue operazioni sottomarine tedesche al largo del Capo, nell'agosto 1918, il tender sottomarino USS Savannah (AS-8), battente bandiera del comandante, Divisione sottomarini 8, era arrivato al Delaware Breakwater. L'intenzione era quella di incontrarsi con otto sottomarini di classe O che operavano dal Philadelphia Navy Yard e fornire una base avanzata per operazioni e addestramento ampliati prima di trasferirsi all'estero.

Ben presto, tuttavia, si scoprì che l'onda di marea proveniente dal mare nel porto di Rifugio rendeva quell'area inadatta come base galleggiante. La base della divisione fu spostata a Cold Spring Inlet, Cape May. Ma una nave unica dello squadrone è rimasta alla base della sezione navale di Lewes. Era la USS Robert H. McCurdy (ID 3157). Era una goletta a quattro alberi da 735 tonnellate lorde destinata a essere una "nave da esca" che imitava i tipi di navi che erano state attaccate dall'U-151 e attirava i sottomarini tedeschi nel raggio dei sottomarini statunitensi in attesa.

Quando quei sottomarini lasciarono il Capo in ottobre per il trasferimento all'estero, furono sostituiti da diverse altre unità di classe O che operarono da Cape May fino al 1919, prima di trasferirsi a Filadelfia.

Il 18 settembre, un mese dopo che l'U-117 aveva lasciato l'area, la USS Minnesota (BB-22), una vecchia nave da guerra che fungeva da nave scuola, colpì una delle mine posate dall'U-117 al largo della nave faro di Fenwick. La nave è stata in grado di contenere il danno e di procedere verso il Capo e Filadelfia sotto il proprio potere.

Ma, anche molto tempo dopo la partenza dell'U-117, gli effetti della sua visita sono rimasti. Due navi mercantili sono state affondate in ottobre al largo di Barnegat Inlet dalle mine che l'U-117 aveva posato in precedenza. Poi, proprio mentre la guerra stava finendo, il 9 novembre, la USS Saetia (ID n. 2317) una nave da carico di supporto della Marina incontrò un'altra delle mine dell'U-117 e affondò a 10 miglia a sud-est di Fenwick Island Shoal. Tutti gli ottantacinque uomini sono sopravvissuti per sbarcare a Ocean City e Cape May.

Alcune delle mine posate dall'U-151 e dall'U-117 venivano ancora trovate all'inizio del 1919.

Negli anni del dopoguerra, almeno otto sottomarini di classe L erano basati a Filadelfia e spesso passavano il Capo per operare lungo la costa atlantica sperimentando nuovi siluri e apparecchiature di rilevamento sottomarino.

Il 2 febbraio 1921, quattro di quei sottomarini di classe L con sede a Filadelfia stavano operando al largo della costa. Dopo essersi avvicinati al Capo per il loro ritorno a Filadelfia, i sottomarini incontrarono la motonave Lewes Philadelphia, che aveva visto le loro luci e aveva erroneamente pensato che fosse una nave che necessitava di un pilota. Avvicinandosi al gruppo, Philadelphia ha speronato L-1 e lo ha danneggiato abbastanza da rischiare di affondare. Philadelphia rimorchiò il sommergibile fino al frangiflutti, dove rimase a poppa su un fondale fangoso in acque poco profonde. L'equipaggio ha stabilizzato il sottomarino ed è stato rimorchiato a Filadelfia dal rimorchiatore della Marina, USS Kalmia (AT-23).

Nel dopoguerra, la classe R era il principale sottomarino della flotta e veniva costruita una classe S di nuova concezione. Una delle prime unità di questa classe, l'S-5, doveva condurre le prove della Marina a circa 55 miglia a est-sudest del Capo durante il viaggio verso Baltimora. Il 1° settembre 1920, l'S-5 doveva condurre una corsa in superficie ad alta velocità di quattro ore, seguita immediatamente da un'immersione di emergenza e una prova sommersa ad alta velocità di un'ora.

Quando è stato dato l'ordine di immergersi, le difficoltà nella regolazione delle valvole hanno fatto sì che la valvola di aspirazione dell'aria fosse lasciata aperta momentaneamente troppo a lungo. L'acqua si riversò attraverso il sistema di ventilazione X , allagando la sala siluri. // L'acqua nella sala siluri ha reso pesante la prua del sottomarino e, nonostante le procedure di emergenza per l'affioramento, il sottomarino ha continuato a scendere, solcando di prua il fondo fangoso a 180-190 piedi d'acqua.

Dopo diverse ore di tentativi infruttuosi di liberare il sottomarino dal fondo, il comandante decise di utilizzare praticamente tutta l'aria in pressione rimanente per svuotare l'acqua dai serbatoi di zavorra di poppa e rendere più galleggiante la poppa. La poppa si staccò improvvisamente dal fondo e, facendo perno sulla prua allagata e ancora bloccata, il sommergibile ruotò verticalmente con la poppa che salì rapidamente verso la superficie fino a raggiungere quasi 60 gradi dall'orizzontale.

A quel punto S-5 ei suoi uomini erano sul fondo da quasi cinque ore. Diversi uomini erano rimasti nel vano motore che, essendo a poppa del sottomarino, era diventato lo scompartimento più alto. Hanno riferito di aver sentito il rumore delle onde che battevano contro lo scafo. Data la lunghezza di 231 piedi dell'S-5, la profondità dell'acqua di 180-190 in cui è stata abbandonata e l'angolo formato con l'orizzontale, circa 20 piedi della poppa della barca sporgevano dalla superficie.

Il comandante e diversi membri dell'equipaggio si spostarono più a poppa nella sala del timone e, usando un trapano manuale, praticarono un foro di un quarto di pollice attraverso l'acciaio ad alta resistenza di tre quarti di pollice che li separava dal mondo esterno. Quel lavoro ha confermato che la poppa era ben fuori dall'acqua. Ma, dopo 12 ore di duro lavoro con attrezzi manuali in spazi angusti, erano riusciti a fare solo un foro di tre pollici di diametro. Dopo altre 12 ore, le squadre di perforazione avevano realizzato un foro triangolare di sei per otto pollici. Ma la maggior parte degli uomini era ora inabile o priva di sensi per mancanza di ossigeno.

Poi, quando tutto sembrava perduto, una nave apparve nelle vicinanze. Prendendo un tubo di rame lungo tre metri e fissandovi una maglietta da marinaio, il comandante lo spinse fuori attraverso il foro e fece cenno di chiedere aiuto. Lo ha notato il piccolo piroscafo costiero SS Alanthus, che si è affiancato

Alanthus aveva pochi strumenti e nessuna radio, ma nelle vicinanze stava passando anche un grande piroscafo passeggeri, il generale delle SS George W. Goethals, e Alanthus fu in grado di contattarla con un flaghost di emergenza. Goethals radioed the Navy for assistance and her engineers created an 18 inch hole through which the crew could be brought out one by one.

About 36 hours after the casualty and just as a Navy tug and the battleship USS Ohio were arriving, the entire crew had been rescued.

The tug and Ohio rigged a towline and attempted free the sub, but as it filled with water it slowly sunk to the bottom, where it lies today.

As the S-class came into the Fleet, the R-class was phased out during the mid-1920s into the 1930s. Many of those subs from the Atlantic Fleet passed the Cape enroute to Philadelphia for decommissioning and preservation in the Reserve Fleet. Many were called back into commission for WW II.

Just like the R-class, O-class subs were being decommissioned in Philadelphia in the 1920s and 30s, ready to be recommissioned for future use.

In July 1930 one, O-12, was struck from the Naval Register and leased at a cost of one dollar per year for five years to be used in the Sir Hubert Wilkins Arctic Expedition. The sub underwent extensive structural modifications and the installation of special scientific equipment at the Philadelphia Navy Yard. During early March of 1931 builders trials, including diving, were conducted in the lower Delaware Bay.

The sub was christened Nautilus at a ceremony under the Brooklyn Bridge on March 24, 1931. While sailing to Bergen Norway to begin the expedition, there were numerous difficulties, including breaking down in mid-Atlantic and having to be towed to Ireland by the disarmed former battleship USS Wyoming, which was then on a Naval Academy training cruise. Nevertheless, upon finally reaching the Arctic, the expedition was a success, gathering oceanographic and meteorological data and conducting the first under-ice submergence. After the expedition, the sub was returned to the Navy, but being in no condition for another Atlantic crossing the Navy gave permission for it to be scuttled off Bergen .

As war was raging in Europe, U.S. naval preparations included the building of nine V-class submarines, modeled on the large long range German cruiser submarines of WWI.

Further, in 1940, the Navy allotted $22 million to reopen Cramp’s shipyard in Philadelphia for the construction of submarines of a new class of submarines based on the experience gained by building the V-class. The V-class sub, USS Cuttlefish (SS-171) was sent past the Cape to Philadelphia as an engineering model.


Guarda il video: André Rieu - Highland Cathedral (Dicembre 2021).