Interessante

L'arma negli occhi


Un thriller ispirato a uno dei più grandi bluff di tutta la storia, Eye Gun ci immerge nell'Inghilterra della seconda guerra mondiale. L'MI5, il servizio di sicurezza interna e controspionaggio del Regno Unito, colto di sorpresa nel 1939, si trasformò in una formidabile macchina per rintracciare le spie di III.e Reich. Questa padronanza dell'intelligence ha aperto la strada a un'incredibile impresa di intossicazione: l'operazione "Fortitude".

Riassunto della trama

1944. I tedeschi si aspettano uno sbarco. Ma dove ? Gli Alleati hanno costruito una formidabile base sulla costa, a nord di Londra, dove, tra infinite file di caserme, carri armati, aerei, cannoni sono ammucchiati - il tutto in tele dipinte tese su legno, o in cartone. Questo per far credere a Hitler che lo sbarco avverrà nel Pas-de-Calais e non in Normandia. L'inganno sembra aver preso piede. Ma quando un agente nemico scopre la verità, e così ... Il suo nome in codice è Die Nadel (The Needle) perché la sua arma preferita è lo stilo. E rischia di scoprire il segreto che può far fallire l'intera operazione ...

Il contesto storico

Ciò che rende soprattutto la forza dell'Arma con l'occhio ("Eye of the Needle" nel titolo originale), è ovviamente il contesto scelto dall'autore: la preparazione dello sbarco alleato in Normandia. Questa operazione, che ha riunito la più grande armata di tutti i tempi, è stata teatro di una lunga e meticolosa preparazione. Inoltre, è stata l'occasione per lo Stato Maggiore Alleato di mettere a punto un piano incredibile, degno dei più grandi scenari hollywoodiani, uno schema che rasenta una farsa ... e che tuttavia è stato un innegabile successo.

Questo piano salvò gli alleati settimane preziose nella battaglia di Normandia e consentì loro di stabilirsi in modo permanente sul suolo francese (e persino di liberare Parigi senza incontrare il corpo principale delle truppe nemiche), i tedeschi continuarono a mantenere a spese di forze imponenti (la 15esima Armata) per affrontare una presunta invasione del Pas-de-Calais, e questo fino alla fine di agosto 1944. Tutti hanno in mente le immagini che mostrano le migliaia di carri armati e altri aerei di cartone, comandati da - scusi il piccolo - il generale Patton, e i cui ordini scorrevano per tutto il sud-est dell'Inghilterra ... ma che furono catturati solo dai sottomarini tedeschi che, non riuscendo ancora a dominare i mari, in si riducevano a spiare i segnali alleati e servivano da taxi di lusso per spie nostalgiche.

L'operazione, tuttavia, non era solo un semplice set cinematografico, poiché la IVa armata britannica era saggiamente in Scozia, grassoccia questa, ma altrettanto loquace sulle onde radio come il suo cugino americano e il cui obiettivo era per far credere in un'invasione della Norvegia. Infine, la necessità di plausibilità del piano spinse gli alleati al punto di radere al suolo la mappa dei villaggi del Pas-de-Calais, sacrificando centinaia di civili sotto il fuoco dei bombardamenti diversivi precedenti l'attacco del 6 giugno 1944.

Il romanzo

Se l'ambientazione generale del libro è Operazione "Fortezza", la trama si concentra principalmente sulla conservazione del suo segreto in una trama che mescola sapientemente i migliori ingredienti di un buon thriller e il distillato di fatti storici ben documentati e destinato a dare il massimo realismo all'insieme. Se il romanzo fosse un film (vedi sotto), diremmo che la sceneggiatura regge bene e la regia è brillante.

Molto ritmo, azione, un pizzico di romanticismo, una spia formidabilmente intelligente accoppiata a un killer freddo e cinematografico a volontà, la trama principale è ben fatta, l'atmosfera nera a volontà, violenta a volte. L'autore descrive con accuratezza ed efficienza una caccia cruenta e spietata, distilla i fili sottili della "professione" di agente segreto e il sacrificio che richiede dai suoi migliori elementi - l'abnegazione -, tutto in una suspense davvero mozzafiato.

Al centro di questo inseguimento, un investigatore assunto dall'intelligence britannica, spettatore a lungo impotente del dramma che si sta costruendo, e una giovane coppia spezzata, esiliata su una piccola isola al largo della costa della Scozia, e il cui destino si scontrerà inesorabilmente quella della spia dotata.

Infine, l'unico piccolo inconveniente potrebbe venire dalle scene situate presso la sede del Führer, che scritte ingenuamente o forse semplicemente tradotte goffamente, hanno difficoltà a prendere forma con il tutto e danno l'impressione di voler sostenere un po 'troppo grossolanamente il cornice storica quando non ne aveva bisogno.

Ma che tu sia appassionato di storia o semplicemente un fan di romanzi polizieschi ben realizzati, l'Arme à l'œil ha tutti gli argomenti per farti divertire e, perché no, per farti venire voglia di rifare un po 'la scena. la storia immaginando la svolta degli eventi se gli alleati non avessero realizzato la loro incredibile impresa ...

Adattamenti

The Weapon with the Eye è stato adattato per il cinema nel 1981 da Richard Marquand (Return of the Jedi), con Donald Sutherland nel ruolo della spia Faber.

Scheda di sintesi

  • Autore: Ken Follett
  • Tipo: romanzo
  • Collezione: Paperback
  • 382 pagine
  • Editore: LGF - Livre de Poche (1 maggio 1981)
  • Prezzo al pubblico: 6 €


Video: Swelto feat. Carlo Corallo, Pathos - Luniverso è negli occhi Lyrics video (Potrebbe 2021).