Informazione

CAPI: Come i Galli diventarono romani


Nella domanda di storia antica sul programma CAPES per questo e il prossimo anno ("Roma e l'Occidente, 197 aC"), i Galli ovviamente occupano un posto centrale. La pubblicazione di questo lavoro collettivo con specialisti in materia è quindi un'opportunità per prepararsi al concorso.

Questo libro dovrebbe essere preso come una miniera di esempi particolarmente dettagliati, perché è la raccolta di interventi presentati in un convegno internazionale organizzato dall'Istituto Nazionale per la Ricerca Archeologica Preventiva (INRAP) e dal Museo del Louvre, il 14 e 15 settembre 2007.

Come gli alberelli diventarono romani

Diretto da Pierre Ouzoulias, archeologo e ricercatore al CNRS, e Laurence Tranoy, anche archeologo e docente presso l'Università di La Rochelle, il lavoro raccoglie i contributi di riferimenti nel campo della storia romana, e dei Galli in particolare, come Christian Goudineau (autore tra gli altri di "Dossier Vercingétorix" nel 2001, o "César et la Gaule" nel 2000), Michel Reddé (che ha scritto su Alésia e sul Mediterraneo romano), Patrick Pion (dell'Università di Parigi X ) o anche Jean-Yves Breuil (archeologo dell'INRAP).

Gli articoli proposti sono soprattutto rapporti di ricerca archeologica, proponendo di spiegare la progressiva romanizzazione dei Galli, pur partendo dall'inventario prima della conquista, insistendo sulla complessità della civiltà gallica, lontano dai luoghi comuni su "un mondo celtico arcaico e barbaro" a cui Roma avrebbe permesso "di raggiungere un grado più elevato di civiltà". Sappiamo che fu l'archeologia a rendere possibile riconsiderare tutte le idee ricevute sulla Gallia (ma anche più tardi sui "barbari" in generale), da qui l'importanza di questi contributi.

Il candidato al concorso troverà quindi in questo libro una sintesi di esempi su argomenti tanto diversi quanto oppidaOppida e urbanizzazione nella Gallia settentrionale prima della conquista: dai fatti ai modelli, e dai modelli alla storia ", P. Pion), il commercio del vino (" La circolazione du vin de l 'Italie tyrrhenienne en Gaul ", F. Laubenheimer), il complesso problema di Villa ("Fermes et villas en Gaule Narbonnaise", L. Buffat), campi e occupazione militare in generale ("L'occupazione militare di César à Tibère", M. Reddé), o urbanizzazione e relazioni città / città campagne (“Città, paesi, campagne: come si sono evolute all'inizio del periodo romano?”, F. Dumasy).

Inoltre, scoprirà sviluppi molto recenti nella ricerca su queste questioni, che arricchiranno la sua conoscenza storiografica.

Nota, possibilità di ascoltare gli interventi sul sito INRAP, a questo indirizzo: http://www.inrap.fr/archeologie-preventive/Ressources/Conferences-et-colloques/p-1552-Comment- les-Gaules-divenne-romaines.htm.

Come i Galli diventarono romani, a cura di P. OUZOULIAS e L. TRANOY, La Découverte (con la collaborazione del Museo del Louvre e INRAP), Parigi, 2010, 319 p.


Video: Lezione di Storia Romana 5 - Roma conquista il Mediterraneo: le Guerre macedoniche (Potrebbe 2021).