Le collezioni

Un villaggio francese 1941 (Alain Ade)


Sottile e interessante cronaca di un piccolo villaggio del Giura sotto occupazione, Un villaggio francese 1941, scritto da Alain Ade è il sequel del romanzo Un villaggio francese nel 1940, adattato dall'omonima serie televisiva. L'opportunità per un'avventura piena di colpi di scena sotto l'occupazione tedesca quando il fronte russo si è appena aperto.


Sinossi

L'azione iniziò nel giugno 1941. Gli abitanti di Villeneuve, sottoprefettura del Giura, subirono gli effetti dell'occupazione tedesca. Razionamento, scarsità, privatizzazioni, requisizioni e rappresaglie sono la sorte quotidiana di una popolazione affamata mentre il mercato nero è in pieno svolgimento. La pressione sugli ebrei è in aumento, le incursioni di ostaggi sono in aumento, la brutalità nazista fino alla tortura non è più in dubbio. È quindi tempo di fare la tua scelta e scegliere da che parte stare tra collaborazione e resistenza.

Integrazione e organizzazione di una rete sotterranea per la mezzadri Marie Germain a fianco del commissario eretto Henri de Kervern; impegno nella lotta armata per Marcel Larcher e i suoi compagni comunisti; amore e passione per Lucienne, la giovane insegnante con il soldato tedesco Kurt sono solo alcune delle storie presentate in questo romanzo che rivelano una ricca tavolozza di personaggi.

Una tavolozza di uomini e donne durante l'occupazione

Ci piace seguire la moltitudine di personaggi della serie, per la maggior parte con i profili più interessanti e ambivalenti. Nonostante i tanti luoghi comuni insiti in ogni personaggio, è quindi con evidente piacere che seguiamo le loro varie avventure. Prendiamo l'esempio dei due fratelli Larcher che si oppongono a tutto, Daniel il sindaco che lavora con l'occupante per cercare di preservare il suo villaggio ei suoi abitanti contro Marcel, un comunista entrato nella lotta armata e quindi nel terrorismo. Collaborativi da un lato e resistenti dall'altro, il loro rapporto non è meno profondo e lavorato. E che dire dell'intrigante moglie del sindaco, Hortense, che sembra soccombere all'uniforme delle SS, o di Raymond che sceglie la rischiosa strada della collaborazione per preservare la sua fabbrica ei suoi interessi? Un villaggio francese è un racconto ricco di colpi di scena ed eventi. Il libro non tratta meno di una serie di argomenti storici.

Un vero trattamento storico

La principale e considerevole risorsa di "Un villaggio francese, è che affronta un gran numero di temi storici in questo periodo, la maggior parte dei quali rimane relativamente poco o poco conosciuta. Possiamo pensare in particolare al fenomeno dell'arianizzazione della proprietà ebraica. Sebbene la spoliazione di questi beni sia ben nota, il suo processo e il ruolo svolto dal governo di Vichy lo sono spesso molto meno. Si tratta infatti di un campo di ricerca abbastanza trascurato fino agli anni 90. Si può anche citare il tema della condizione delle donne occupate, in particolare quelle che avevano rapporti con l'occupante. Tedesco, quegli amori franco-tedeschi che furono un fenomeno importante. Citiamo anche i temi del mercato nero, l'entrata in guerra dell'URSS nel 1941, la questione degli ostaggi di cui saranno quindi i comunisti i principali interessati, ecc. Un villaggio francese consente così di affrontare un gran numero di importanti temi storici. In quanto tale, avremmo potuto chiedere informazioni aggiuntive su questi argomenti come una bibliografia o commenti storici, simili alla serie televisiva che ha documentari su questi temi.

Concludere

Il libro Un villaggio francese 1941 è ovviamente destinato ai fan di questa serie. È anche un'opportunità per chi non conosce la serie omonima di scoprirla su un mezzo diverso dalla televisione. Possiamo tuttavia rimpiangere lo stile letterario di questo romanzo. Infatti, a causa di un adattamento fedelissimo, la scrittura manca innegabilmente di carattere e profondità. È, per così dire, una scrittura di immagini. Pertanto, non nasconderemo la nostra preferenza per la versione originale, quella del piccolo schermo.

Alain Ade, Un villaggio francese 1941, Le Tigre bleu, Parigi, 2010.


Video: Fontainebleuau parte 1 - Castello - (Potrebbe 2021).