Varie

Encyclopedia of World Armaments (Jean Huon)


Uno dei migliori esperti di armi da fuoco in Francia, se non nel pianeta, Jean Huon è autore di numerosi articoli sull'argomento, nonché di un'enciclopedia in quattro volumi intitolata Un secolo di armi globali pubblicato negli anni 70. Sono trascorsi quasi quarant'anni e Jean Huon si sta ora impegnando a costituire una versione aggiornata e notevolmente ampliata. Intitolato Enciclopedia degli armamenti mondiali, dovrebbe apparire in non meno di sette volumi, entro ottobre 2014. Un'edizione limitata, di cui il volume 1 è appena stato pubblicato.

Un'opera monumentale

Quest'opera, che non esiteremo a definire monumentale, è divisa in tre parti. Il primo riguarda lo sviluppo tecnico delle armi da fuoco, dalla loro comparsa nell'Europa occidentale fino alla loro accelerata modernizzazione nel corso del XIX secolo.th secolo. Le armi antiche vedono così descritto e spiegato il loro funzionamento: i primi cannoni a mano, archibugi matchlock, pistole rotanti, fino a fucili a pietra focaia e poi fucili a percussione. Queste prime pagine consentono di comprendere il funzionamento generale di un'arma da fuoco e di familiarizzare con i principi che la governano.

La seconda parte è dedicata alla descrizione delle armi da fuoco moderne - con questo l'autore intende quelle prodotte dalla metà del XIX secolo.th secolo, un tempo in cui la rivoluzione industriale e il suo corollario avrebbero consentito notevoli sviluppi tecnici. Il capitolo sulle munizioni è istruttivo, sia per comprendere la nomenclatura utilizzata per designare una cartuccia di fucile, sia per i principi di base della balistica.

Una volta poste queste basi, ci avviciniamo a turno ai vari meccanismi, sempre più elaborati, che porteranno alle armi attuali. Dal fucile a retrocarica si passerà al fucile a ripetizione e poi alle armi semiautomatiche, al fucile d'assalto. Nessun tipo di arma da fuoco leggera viene omesso e mitragliatrici, pistole, revolver e mitragliatrici avranno ciascuno il proprio capitolo. Le descrizioni sono semplici e accessibili, illustrate da numerosi diagrammi e illustrazioni: la collezione fotografica dell'autore qui è particolarmente impressionante.

Tuttavia, il vero pezzo di coraggio inEnciclopedia degli armamenti mondiali è senza dubbio la sua terza parte. Quest'ultimo si propone di rivedere tutte le armi leggere prodotte ed utilizzate dalle forze armate di tutto il mondo dal 1870. Non meno di 190 paesi e migliaia di modelli, ma è chiaro leggendo che la scommessa del si nota la completezza. Questa parte copre la maggior parte del volume 1 e costituirà la totalità dei restanti sei volumi da pubblicare, evidenziando l'ampiezza della ricerca svolta da Jean Huon in quasi quattro decenni. Il volume 1 copre le armi di 13 paesi diversi, elencati in ordine alfabetico dall'Afghanistan all'Australia.

Siamo infatti in presenza di un'opera di riferimento nel senso originario del termine: se stiamo cercando quello che era il fucile d'assalto argentino durante la guerra delle Falkland o quali mitragliatrici utilizzava la Germania alla vigilia del La prima guerra mondiale è in arrivoEnciclopedia degli armamenti mondiali che troveremo la risposta. Questo vero e proprio catalogo di armi pullula anche di dati storici e tecnici: un paragrafo (spesso breve, per evidenti requisiti di spazio) ne riassume l'evoluzione e le evidenzia, prima di cedere il passo a prestazioni e caratteristiche. Quasi tutte le armi mostrate sono dotate di una foto. La completezza è tale che Jean Huon si spinge addirittura a occuparsi di ... pistole a razzo!

L'EEnciclopedia mondiale degli armamenti è quindi un must per gli appassionati di armi da guerra. Completo, è quindi necessariamente generalista, ma è proprio per questo motivo che il lavoro di Jean Huon può legittimamente affermare di essere il punto fermo nella libreria dell'appassionato di armi. Ovviamente il suo aspetto "catalogo" lo riserva ad un pubblico mirato e il suo status di "bel libro" (cosa che certamente è) non lo pone alla portata di tutte le tasche, ma con l'avvicinarsi della fine delle festività natalizie. anno, ilEnciclopedia degli armamenti mondiali È comunque un regalo ideale da fare a chiunque sia interessato all'argomento in questione.

Enciclopedia degli armamenti mondiali

« L'Enciclopedia degli armamenti mondiali descrive con tutti i dettagli tecnici utili, e un numero impressionante di illustrazioni a colori, le armi leggere (individuali e collettive) utilizzate nel mondo dal 1860 ad oggi, e questo dalle forze armate o dalle forze di sicurezza da 190 paesi diversi.

Fu durante i due importanti conflitti del XIXth secolo (la guerra civile americana e le ostilità tra Francia e Prussia), quell'arma entrò nella sua fase moderna con l'introduzione del caricamento a retroguardia e l'uso di munizioni di manifattura. Altre innovazioni tecnologiche furono sviluppate negli anni seguenti, con la meccanizzazione industriale, le armi a fuoco rapido e l'uso di polvere senza fumo.

I due grandi conflitti del XX secoloth secolo hanno anche consentito lo sviluppo di processi produttivi che consentono la produzione di modelli più leggeri ed efficienti.

Dopo il 1945, la maggior parte dei paesi utilizzava armamenti da entrambe le sponde dell'Atlantico e altri dal blocco sovietico e dai suoi alleati, mentre qua e là scoppiavano conflitti localizzati.

Gli sconvolgimenti geopolitici degli anni '90, il rovesciamento di alcune alleanze e la globalizzazione hanno rivelato che nuovi paesi stavano diventando coinvolti nel campo della produzione di armi, mentre le grandi nazioni affondavano i loro mezzi di produzione.

È per rispondere alla legittima curiosità di tutti gli interessati all'argomento che è stata compilata questa enciclopedia. Descrive, in 7 volumi, più di 3.000 armi diverse senza contare le varianti ed è senza dubbio l'opera più completa mai prodotta in questo campo. »

Jean HUON, Encyclopedia of World Armaments, Parigi, Grancher, 2011, 317 p. (per il volume 1). 52 euro. ISBN: 978-2-7339-1165-5.


Video: 7 SECRET Super Weapons That Actually Exist (Potrebbe 2021).