Vari

Il neonato (de La Tour)


Con l'avvicinarsi del Natale e tra le tante opere d'arte, ce n'è una di commovente realtà e semplicità "The Newborn" di Georges de La Tour. Era il primo bambino "vero" nella storia della pittura che gli appassionati potrebbero paragonare al bambino Gesù tra le braccia di sua madre Maria.


Il neonato, di de La Tour

Realizzato tra il 1645 e il 1648, questo dipinto rappresenta due donne serene e tenere, che circondano un neonato, illuminate dalla luce di una candela. La madre è in adorazione di questo bambino fasciato tra le sue braccia, l'altra donna che sa fare l'ostetrica è certamente felice di questo parto, con un pizzico di invidia.

L'uso del chiaroscuro ottenuto attraverso i giochi di luce della candela è una delle tecniche padroneggiate da Georges de La Tour quando era all'apice della sua arte. I toni sono caldi, le forme rotonde e morbide, una luce molto morbida si diffonde su questo bambino.

Georges de La Tour, figlio di un fornaio, nacque nel 1593 e morì in Lorena nel gennaio 1653. Diventato nobile nel 1620, ottenne nel 1639 il titolo di pittore ordinario del re. Il suo modello di ruolo è "Caravaggio", usa regolarmente luci e ombre per rappresentare le sue scene religiose. Ma fu presto dimenticato, in parte a causa della devastazione nella sua città di Lunéville e delle sue opere durante la Guerra dei Trent'anni.

Questo dipinto su tela di 76 x 91 cm, sequestrato a un rivoluzionario nel 1794, è visibile al Museo di Belle Arti di Rennes.


Video: Camping with my Reborn Toddler w. Caravan Tour (Potrebbe 2021).