Nuovo

Expo: Nel Regno di Alessandro Magno (Louvre)


Spesso trascurato o addirittura confuso con quello del suo vicino greco, la storia diAlessandro Magno e alcuni Antica Macedonia è attualmente presentato a museo di Louvre circa cinquecento opere che vanno dal XVe secolo aC alla Roma imperiale. Una mostra sorprendente che rivela un ricco patrimonio recentemente scoperto e poco noto al grande pubblico.

Il regno dell'antica Macedonia in cerca di riconoscimento

Il titolo della mostra potrebbe sembrare fuorviante, non è affatto una mostra sul famoso Alessandro Magno ma sull'arte e la storia dell'antica Macedonia. Mescolando più di venti secoli di storia, il museo del Louvre rivela un patrimonio archeologico che è stato a lungo trascurato dai ricercatori fino alla scoperta nel 1977 di sepolture reali incontaminate tra cui quella di Filippo II di Macedonia, padre di Alessandro Magno Grandi e di cui il visitatore potrà ammirare un certo numero di oggetti. La mostra, articolata in nove sezioni, si concentra quindi prima di tutto sulla scoperta archeologica dell'antica Macedonia con l'apertura di una magnifica corona di foglie di quercia dorata, aggiornata solo nel 2008.

Successivamente, la mostra esamina cronologicamente la storia della Macedonia, in particolare attraverso dinastie storiche come quella dei Temenidi a cui appartiene Alessandro Magno. Infine, il percorso cronologico lascia temporaneamente il posto a un percorso tematico intorno alla società macedone, sia dalla parte delle donne e degli uomini ma anche della religione. Segue poi un'evocazione della conquista romana prima di terminare con la genesi del mito di Alessandro nell'antichità. La mostra permette ai visitatori di scoprire un regno dimenticato segnato dalla leggenda di un conquistatore.

Una sintesi dell'arte greca dell'antica Macedonia

La mostra combina per la prima volta opere del Louvre e opere provenienti direttamente dalla Grecia, principalmente da monumenti funerari tra cui necropoli reali. Offre così un raro e prolifico panorama degli oggetti dei defunti dell'élite attraverso accattivanti lavori statuari e orafi. Troviamo così suggestive maschere d'oro, indossate dagli uomini con i loro elmi da guerriero di bronzo. Troviamo anche un intero panorama della vita politica ed economica così come della società macedone con, tra le altre cose, ornamenti e gioielli da donna, stoviglie per banchetti o anche figurazioni di divinità, ecc., Il tutto in un modo molto attraente scenografia. Tuttavia, a volte rimpiangeremo questa profusione di oggetti, rendendo il filo conduttore della mostra piuttosto difficile da cogliere e la mancanza complessiva di spiegazione delle opere.

Concludere

Questa mostra di oro, argento e colore presenta quindi opere d'arte greca, realizzate da artisti greci per l'élite della società macedone, ma che sono state a lungo trascurate dagli specialisti, perché era la Macedonia, non l'antica Grecia. Più che una riabilitazione, una vera scoperta!

Nel regno di Alessandro Magno, l'antica Macedonia. Fino al 16 gennaio 2012, Napoleon Hall, Museo del Louvre.

Per ulteriori

- Nel regno di Alessandro Magno: Antica Macedonia, di Sophie Descamps-Lequime, Katerina Charatzopoulou, Collective. Editions du Louvre, ottobre 2011.

- Alessandro Magno, il Macedone, documentario in DVD di Bernard George e Alain Moreau. Edizioni Arte, novembre 2011.


Video: I #Macedoni Alessandro Magno e Filippo II - Scuola Primaria (Potrebbe 2021).