Le collezioni

Louis de Lescure (di Robert Lefèvre)


Eroe della rivolta della Vandea del 1793, soprannominato da alcuni il “santo del Poitou”, Louis-Marie de Salgues, marchese de Lescure fu per i suoi contemporanei un modello di temperanza, coraggio e pietà. Una figura carismatica che ottiene davvero uno status eroico dopo la morte del marchese nel 1794, trascinata da una pallottola repubblicana. Alla ricerca di un simbolo, Luigi XVIII darà il posto d'onore agli chef della Vandea durante la Restaurazione, farà realizzare una serie di dipinti, tra cui questo affidato a Robert Lefèvre e raffigurante una scena mitica della Battaglia di Fontenay.

Louis de Lescure, eroe della Vandea militare

Louis-Marie de Salgues, marchese de Lescure proviene da una nobile famiglia del Poitou. Studente alla scuola militare, mostrò austera pietà e grande erudizione. Umanista, lungi dall'essere un feroce oppositore delle nuove idee della Rivoluzione, lui

emigrò solo dopo il mancato volo del re a Varennes. Tuttavia, tornò rapidamente in Francia e prese parte alla vana difesa del re alle Tuileries il 10 agosto 1792. Si ritirò nel suo Poitou, a Clisson, lontano dal tumulto rivoluzionario di Parigi. Quando scoppiò la rivolta in Vandea nel 1793, incoraggiò suo cugino Monsieur de la Rochejaquelin a guidare le truppe contadine. Rimane a Clisson dove viene arrestato e imprigionato con la sua famiglia dai repubblicani. Carcerato a Bressuire, fu liberato solo dall'avanzata dell'esercito della Vandea. Divenne quindi uno dei principali leader della rivolta della Vandea. Si racconta che i contadini rimasero colpiti dalla calma di quest'uomo che nei combattimenti si accontentò di brandire la spada, non caricò le pistole e frustò i Blues, chiedendo loro di fuggire. Partecipò alla marcia vittoriosa su Nantes fino al disastro della battaglia di La Tremblaye (15 ottobre 1793) contro l'esercito di Magonza. È stato gravemente ferito alla testa mentre cercava di radunare la Vandea in fuga. L'esercito cattolico fu completamente schiacciato due giorni dopo a Cholet. Riusciamo però a fargli attraversare la Loira. Morì all'età di 27 anni il 4 novembre 1793 nell'auto che lo trasportò nel luogo denominato Les Besnadières tra Ernée e Fougères.

Un'opera politica

Durante il restauro, gli chef della Vandea furono rimessi sotto i riflettori e Robert Lefèvre, famoso ritrattista, fu incaricato di produrre il dipinto di Monsieur de Lescure, che completò nel 1818. La volontà del lavoro è puramente politica. agisce per far dimenticare un po 'l'epopea repubblicana e imperiale esaltando alcuni eroi realisti. Già nel 1816 Luigi XVIII commissionò un'intera serie di ritratti di chef della Vandea. Le opere furono esposte al pubblico nei Saloni successivi prima di essere installate al Palais de Saint-Cloud. Poiché la natura politica di queste opere è fuori dubbio, furono relegate nelle riserve del Louvre dopo la Rivoluzione del 1830. Non uscirono fino al 1870 e sono oggi visibili al Musée de Cholet.

La scena scelta: coraggio e pietà

La scena che il pittore sceglie di rappresentare fa emergere due valori caratteristici dei campi della Vandea e che la monarchia restaurata incoraggia: il coraggio e la pietà.

Questo è un momento scelto dalla battaglia di Fontenay (25 maggio 1793). I Vendéens erano stati picchiati pochi giorni prima in questo stesso luogo dall'esercito del generale Chalbos, raggruppati e rinforzati lanciarono un vittorioso contrattacco e recuperarono la Marie-Jeanne, un pezzo di artiglieria che era diventato la “mascotte” degli insorti. . Durante questa battaglia gli uomini di Lescure sembrano esitare e lui avanza da solo davanti al nemico, il colpo d'uva repubblicano gli rompe la staffa (dettaglio in tabella)! I contadini si uniscono poi a lui in fuga ma all'improvviso si fermano davanti a una croce a pregare (sfondo del dipinto che il combattente in basso a sinistra ci invita a guardare) ... Monsieur de Beugé avrebbe quindi voluto esortarli a riprendere l'assalto quando Lescure lo avrebbe fermato dicendo " No, lasciali pregare, combatteranno solo meglio! ". Lescure è rappresentato in questo momento, con la mano e gli occhi rivolti al cielo, unendo la sua preghiera a quella dei contadini per la vittoria.


Video: Madame Lefebvre (Potrebbe 2021).