Le collezioni

La regina scandalosa: idee sbagliate su Maria Antonietta


Se c'è una regina che è stata criticata, è Maria Antonietta. È vero ? È sbagliato? Cécile Berly riprende quindi questi cliché nel suo lavoro " The Scandalous Queen - Idee sbagliate su Marie-Antoinette ", Analizza la loro origine e ci mostra che sono dipendenti o scagionanti contro Maria Antonietta, rendendola una donna martirizzata e ghigliottinata.

Marie-Antoinette, la regina scandalosa

L'opera consiste prima in una breve biografia che tratta del succo del personaggio, seguita da un albero genealogico della famiglia Borbone di Luigi XV, integrato da una buona bibliografia e da una filmografia.

Infine, il corpo del libro riprende tutti questi luoghi comuni, come "Marie-Antoinette era una testa di vento" essendo di un carattere frivolo, in fuga da qualsiasi argomento serio e tuttavia è curiosa delle scienze e del progresso della medicina; "Maria Antonietta ha svuotato le casse del regno" con il suo Petit Trianon e l'Hameau, costantemente in costruzione, costantemente ampliati e trasformati, il teatro, le feste, le pensioni concesse al suo piccolo gruppo di amici ; qualificata come "pastorella Trianon" quando suona al mercante vestita da limonata ad una festa che si tiene in questa zona che ha già una forte reputazione ... o quando vi porta animali da fattoria! ; "Si veste da cameriera" con la sua follia di abiti costantemente rinnovati eppure, dopo le stravaganze, aspira al naturale, lasciando da parte i cestini ei corsetti e inventa lo stile greco-romano indossato dalle signore sotto il Direttorio e l'Impero; definita "madre cattiva e accusata di incesto" era una delle poche a prendersi così tanto cura dei suoi figli, da dedicare il suo tempo al delfino malato che mentiva (da qui l'incesto); accusata di essere "responsabile della rivoluzione", sostiene il re, esorta i cortigiani a lasciare il regno dopo l'assalto alla Bastiglia, e Fersen prepara la fuga della famiglia reale, fuga che sarà convalidata e decretata dal re ...

Il grande rimprovero che si può fare a questa regina, è che ha sconvolto gli usi e costumi dell'Ancien Régime, non volendo vivere all'ombra del re suo marito. Interpreterà ruoli inadeguati alla sua funzione e avrà piaceri preferiti come i balli in maschera a Parigi, capricci indegni di una regina. Caritatevole, distribuisce ai poveri la sua cassetta personale e adotta i figli dei contadini… ma le sue azioni saranno considerate sospette durante la Rivoluzione! Per riempire la noia e la solitudine, fa amicizia con le persone "semplici" e lascia le famiglie numerose.

Se non fosse stata ghigliottinata, questa regina sarebbe passata, come tutte le precedenti, nella memoria collettiva della storia della Francia.

La nostra opinione

Alla fine di questo lavoro molto interessante e prezioso, possiamo concludere che queste idee ricevute, questi atti che fanno di Maria Antonietta una regina scandalosa, contribuiscono notevolmente al dinamismo di questa memoria vivente! Eppure, i pochi punti positivi a favore della regina, come il suo rapido processo in tre giorni e un'ora di deliberazione da parte della giuria, fanno fatica a dimenticare i punti negativi che danno un'impressione di irresponsabilità da parte sua, o addirittura a “farlo apposta”, a non fare nulla per evitare scandali e a “dare il bastone per farsi picchiare”.

L'autore

L'autrice Cécile Berly è una storica e lavora sulla storia della Rivoluzione francese e del XVIII secolo. Ha già scritto: “Marie-Antoinette” nel 2010; “Maria Antonietta e i suoi biografi”; "Storia di uno scritto della Rivoluzione francese nel 2006".

La regina scandalosa - ha ricevuto idee su Maria Antonietta - Cécile Berly. Editons Le Cavalier Bleu, marzo 2012.


Video: MARIA ANTONIETTA 2006 regia di Frances Leclerc Yves Simoneau con Karine Vanasse 0001 (Potrebbe 2021).