Informazione

Il lignaggio - BD


Se scoprissi che hai meno di un anno da vivere: cosa faresti della tua vita? Questo è l'argomento di questo fumetto in cui una famiglia maledetta vede ogni generazione il primogenito morire nel suo trentatreesimo anno. L'opportunità per lo sceneggiatore di seguire quattro generazioni nel corso del XX secolo: 1937, 1954, 1973 e 1994. Il primo volume ci immerge nel periodo tra le due guerre, nel mezzo dell'ascesa dei regimi fascisti, nell'ambito di la guerra in Spagna.

Sinossi

1855 : l'avventuriero Aimable Brossart torna da una spedizione in Sud America. Riporta nelle stive della sua nave un idolo precolombiano della cultura Muisca ritrovato nel giorno del suo 33 ° compleanno durante i suoi scavi archeologici. Durante il viaggio di ritorno in Francia la nave è colpita da temporali, i marinai accusano la strana statua di essere la causa. Ma Aimable rifiuta di sbarazzarsi di lui, eppure uno strano male lo esaurisce e finisce per avere la meglio su di lui ...

1883 : Joseph Brossard, figlio di Aimable, viene investito da un taxi a Parigi. Soccombe: 33 anni.

1914 : Il tenente Jacques Brossard muore sul campo d'onore: 33 anni.

1937 : Antonin Brossard, figlio di Jacques, seppellisce sua madre. Poi incontra suo zio che gli rivela la strana maledizione che incombe sulla famiglia. Antonin non molto superstizioso sembra non prestare molta attenzione alle ingiurie del vecchio sciocco. Ma il dubbio e un contesto familiare difficile lo spingono a lasciare moglie e figlio per andare a combattere con la sua amante di origine spagnola nelle brigate internazionali che si oppongono ai falangisti nella guerra civile che sta dilaniando la Spagna.

Senza essere comunista, e nemmeno anarchico, Antonin si ritrova nelle file di un esercito repubblicano pieno di grandi ideali libertari e comunitari, combattendo nazionalisti raffigurati come sanguinari e senza pietà. La realtà di questa guerra lo porterà dalla disillusione alla disillusione, prima nei metodi repubblicani, sia che si tratti delle esecuzioni sommarie o dei motivi disonorevoli di certi combattenti. Ma anche disillusione per la sua amante, una feroce repubblicana quando era a Parigi, ma che ora pensa solo a disertare ... E questa non è l'ultima delle disillusioni, ma lasciamo un po 'di suspense per il lettore.

La nostra opinione

La maledizione (reale o fantasticata) di un'antica statuetta strappata dalla sua terra è un grande classico del romanzo, e anche dei fumetti da "Tintin e l'orecchio rotto" a "Tintin e le sette sfere di cristallo" da ripetere rispetto al più noto ... Tuttavia, è un buon modo per introdurre i due principi di questa serie: in primo luogo collegare quattro sezioni in momenti diversi, in secondo luogo per evidenziare quattro destini di fronte alla fine imminente della morte. L'opportunità di raccontare profili appassionati, che si danno con l'energia di chi non ha nulla da perdere, in un contesto storico variegato.

Il primo volume "Antonin 1937" ci immerge subito nella guerra che ha dilaniato la Spagna dal 1936 al 1939 tra "repubblicani" e "nazionalisti" e che ha visto la vittoria di questi ultimi e l'instaurazione della dittatura franchista. Nel teso contesto dell'ascesa dei fascismi europei (Hitler in Germania, Mussolini in Italia), l'apice dell'ideologia comunista e le accresciute tensioni politiche, la guerra in Spagna sembra essere una grande ripetizione prima della Seconda guerra mondiale. Lo sceneggiatore ha cercato di rendere bene questo contesto, assicurando attraverso Antonin una costante promiscuità con i volontari europei che si sono lasciati per aiutare i repubblicani abbandonati dai governi vicini. C'è un comunismo puro degli anni Trenta, pieno di valori internazionalisti, ma anche profondamente antiborghesista e anticlericale al punto da diventare disumano. A questo si sovrappone la storia d'amore con questa giovane parigina di origine spagnola, infermiera di professione, che sogna di fare l'attrice e che interroga costantemente il lettore sull'ordine di priorità da dare tra ideali politici, sentimenti romantici, stile di vita scelto e opportunità professionali… Al confine tra impegno e opportunismo.

Lo scenario è un po 'semplice, ma è perfettamente comprensibile dal formato scelto per questa saga. Ogni volume è indipendente, forma una storia, uno scenario, con un proprio finale. La trama deve quindi essere completata in 48 tavole. Quindi possiamo dire che questa parte, dato questo vincolo, lo scenario riesce perfettamente a fare i conti con la sua parte di "stirpe" ea scoprire la guerra civile spagnola.

Il disegno è realistico, frutto di una ricerca preliminare (lo stile della statuetta, ad esempio, ben corrisponde alla cultura Muisca), fedele al periodo rappresentato (nessun anacronismo evidente) ma purtroppo poco preciso. Quest'ultimo punto è particolarmente evidente quando si tratta di armi, in particolare fucili e fucili. Il caso più concreto è con i fucili a leva, erano infatti molto presenti sul fronte spagnolo e in particolare con il Winchester 94, ma in questo fumetto sono troppo spesso ridotti a un calcio seguito da due rettangoli marroni per il legno e grigi per il metallo ... Quando questi colori sono ben posizionati ... A volte troviamo il martello dell'arma sopra una parte in legno ... In altre parole i fucili sono molto stilizzati e per così dire non identificabili, con grande disappunto dei fan.

In fondo, “the lignaggio” è un fumetto che, per il suo scenario breve e tragico, diretto verso la morte imminente, è molto cinematografico, pienamente in linea con la linea editoriale delle edizioni Grand Angle. La scelta del periodo, 1937, e del contesto, la Guerra Civile Spagnola, è molto originale per il mondo dei fumetti. Una buona occasione per dare una panoramica di questo conflitto a volte dimenticato dal grande pubblico perché oscurato dall'impatto storiografico della seconda guerra mondiale.

Linea :

- Antonin 1937

- Marius 1954

- Maxime 1973

- Diane e Davide 1994

Sceneggiatura: Olivier Berlion, Jérôme Félix, Laurent Galandon, Damien Marie.

Disegni: Olivier Berlion.

Colori: Scarlett Smulkowski

Edizioni: Grandangolare


Video: Tipping With Magic (Potrebbe 2021).