Varie

Per un aggiornamento dell'insegnamento della storia-geografia


Il Incontro di storia a Blois ogni anno permettono a storici e docenti, ma anche appassionati e alunni e studenti, di incontrarsi, confrontarsi e scambiarsi sulla storia, dalla ricerca alla didattica. Oltre ai numerosi convegni e mostre, vengono proposte tavole rotonde dove i professionisti riflettono sulla propria professione. Storia per tutti era quindi interessato alla presentazione del collettivo Per un aggiornamento dell'insegnamento della storia-geografia. Riassumiamo qui l'intervento di Laurence De Cock, uno degli iniziatori di questo progetto.


Genesi del collettivo Per un aggiornamento dell'insegnamento della storia-geografia

In origine, c'era un progetto emerso alla fine degli anni '60, su iniziativa di Suzanne Citron (autrice tra gli altri di Il mito nazionale, la storia della Francia in questione, Les éditions Ouvrières, 1987), una delle pioniere nella decostruzione critica dei curricula scolastici, che trovava troppo etnocentrica e focalizzata sul "mito nazionale". Nel 1968 pubblica un articolo sugli Annales dal titolo Per un aggiornamento dell'insegnamento della storia-geografia, postface e supportato da Fernand Braudel. In questo testo, Suzanne Citron afferma che non possiamo riformare l'insegnamento della storia e della geografia senza tornare a una definizione globale e moderna dello scopo educativo. Inoltre, lo storico ritiene che sia necessario riflettere più in generale sulla natura e sul posto della storia-geografia nello sviluppo delle scienze umane in generale, non concentrandosi solo sull'insegnamento e sul contenuto degli studi. programmi. Infine, chiede una scompartimentazione disciplinare, critica la linearità, il luogo della narrazione e la preoccupazione per l'enciclopedismo, e milita per la creazione di legami speciali tra superiore e secondario.

Il collettivo vuole collocarsi nel patrimonio di Suzanne Citron, nel contesto di una frenesia di riforme (programmi, formazione degli insegnanti, ecc.) Che mette in discussione la professione di insegnante di storia-geografia. Anche il progetto fa parte della logica del libro La fabbrica scolastica della storia (Agone, 2009), che intendeva avviare un primo aggiornamento delle questioni sollevate dall'insegnamento della storia-geografia. L'obiettivo è costruire un luogo dell'interrogatorio, una nebulosa di professori, ricercatori e docenti-ricercatori, desiderosi di riflettere sulla didattica e sui programmi, per farsi eventualmente sentire da chi è responsabile delle decisioni. L'aggiornamento è visto anche come un passo fuori dal CVUH, una possibile estensione a colleghi che non si sentono necessariamente nella linea politica del CVUH, ma comunque interessati a una riflessione sulla loro professione di insegnante di storia-geografia o storici.

Obiettivi e modalità

Innanzitutto bisogna definire i contorni dell'identità professionale dei docenti, in un contesto in cui ognuno, anche senza essere un insegnante, ha la propria idea di come insegnare e dei possibili problemi scolastici. Che è quasi una specificità di questa professione. La seconda cosa, nel seguito, è poter affermare la qualità di esperti dei membri del collettivo: il professore di storia-geografia ha una qualità di competenza sul suo lavoro, e deve essere una forza di interpellanza e proposta. Come allora intervenire nello spazio pubblico? Il collettivo sta lanciando esperimenti, ad esempio un blog per sottolineare la complementarità tra ricerca e insegnamento nell'istruzione secondaria. Una piattaforma aperta a tutti, luogo di riflessione e intervento, spazio di proposte. Gli insegnanti devono quindi essere in grado di diventare anelli della catena.

In conclusione, il collettivo Per un aggiornamento dell'insegnamento della storia-geografia Un luogo federativo, un luogo di democratizzazione in cui parlare è libero e legittimo, purché coinvolga professionisti nell'insegnamento della storia e della geografia.

- Blog di Per un aggiornamento dell'insegnamento della storia-geografia.

Leggere

- L. De Cock, E. Picard (dir), La fabbrica scolastica della storia, Agone, 2009.

- S. Limone, Il mito nazionale, la storia della Francia in questione, Les éditions Ouvrières, 1987.


Video: Chi era Vygotskij (Potrebbe 2021).