Interessante

Una tragedia greca - BD


Dagli imbrogli degli armatori al servizio della US Navy durante la seconda guerra mondiale, alla competizione per il varo delle prime superpetroliere. Sullo sfondo del jet set monegasco e delle indagini dell'FBI, scopri la tumultuosa storia di due dei più grandi armatori greci del secolo scorso: Aristotele Onassis e Stavos Niarchos. Jean-Claude Bartoll ci trasporta in questa tragedia che, dietro gli strass della vita sociale, strappa il destino di due sorelle separate per competizione dai loro mariti.

Sinossi

"A Greek Tragedy" riprende la storia di Livanos, il più grande armatore degli anni '40 e l'ascesa dei giovani lupi di questa diaspora greca stabilitasi negli Stati Uniti per fare affari nel trasporto marittimo. Pazzo innamorato del più giovane Livanos, e ansioso di ereditare parte della flotta del "padrino" del carico, Stavos Niarchos chiede la mano di Tina. Ma l'imponente tradizione di sposare la maggiore prima della più giovane, Stravos Niarchos ottiene solo la mano di Eugenie. Aristotele Onassis, nel frattempo, si affretta a sposare Tina per ereditare parte della potente famiglia Livanos. Ambiziosi e privi di scrupoli, i due cognati guideranno una lotta spietata per lo status di più grande armatore (riacquisto di vecchie navi della Marina americana, i primi progetti di superpetroliere, ecc.) E mostreranno questa competizione a tutti (barche di crociere lussuose adornate di opere d'arte, serate sociali a Monaco, accumulazione di amanti ...).

La nostra opinione

Per una volta le edizioni Grand Angle sanno immergerci in un universo inaspettato, a prima vista non necessariamente attraente, ma che alla fine si rivela affascinante! Questa è l'arte degli scrittori, e in particolare di Jean-Claude Bartoll per la serie in questione. Il mondo degli armatori e della diaspora greca della seconda metà del XX secolo, infatti, non appare di per sé affascinante. Eppure ... Bartoll ci invita a seguire quattro destini particolari, quello di due cognati coinvolti nel ciclo infernale di un'eccessiva competizione, e quello delle due sorelle schiacciate da questa

li allontana l'uno dall'altro, e ciascuno dai propri mariti, spingendoli verso una soglia fatale e inevitabile. Ma questa (mis) avventura umana non resta confinata al microcosmo della diaspora greca, la vita sociale delle due coppie ci fa incontrare alcune delle grandi figure di questo tempo, almeno quelle frequentatrici della Rocca: Agakhan Giovanni, Maria Callas , Greta Garbo, Winston Churchill e, naturalmente, il principe Ranieri e Grasse Kelly che hanno lasciato un segno indelebile a Monaco e ne faranno davvero il punto di incontro del jet set globale. Inoltre, Onassis non è affatto in questa storia d'amore tra il Principe e l'attrice americana, colui che modella da zero quest'aura nel principato per moltiplicare i profitti della Société des Bains de Mer, di cui è azionista ...

Con “A Greek Tragedy” è dunque un'avventura umana quella che seguiamo, fatta di odio, passione e crepacuore, ma anche la storia della strutturazione del trasporto del petrolio e quella dell'installazione di un jet set globale. che comincia a riconoscersi come tale ea creare luoghi di incontro comuni, un processo catturato da un principato che altrimenti non avrebbe potuto brillare.

Viviane Nicaise nel disegno e Madie Zombi nel colore offrono tavole realistiche che, sebbene moderatamente dettagliate, sono perfettamente convincenti e coinvolgenti.

Si può rimpiangere, in quanto sito specializzato nella trasmissione della storia, l'assenza di un corpus documentario dedicato a questo ambiente di armatori e alle biografie, per quanto brevi, dei personaggi principali incontrati. Su questo punto, le edizioni Wide Angle non sono regolari, alcune serie offrono questo ponte dal fumetto alla storia, altre no. Tuttavia, il fumetto è accompagnato da un reportage fotografico ristampato, vale a dire una pagina in formato A2 che riprende principalmente la storia tumultuosa delle due coppie Tina / Aristote Onassis ed Eugenie / Stavros Niarchos. Il lettore troverà lì un prezioso complemento di informazioni che i fumetti non potrebbero prendersi il tempo di approfondire.

Alla fine, "A Greek Tragedy" è un fumetto di successo e avvincente su un tema inaspettato e inedito nei fumetti (per quanto ne sappiamo). Un tema che mescola destino particolare e grandi cambiamenti economici e sociali del secondo dopoguerra. Tutto perfettamente sceneggiato e supportato da disegni e colorazioni di qualità per un risultato convincente. Un bel fumetto ai margini della storia che Éditions Grand Angle si è preso la briga di completare con una stampa a parte, un'iniziativa che saremo sempre benvenuti (stampa separata o corpus documentario alla fine del fumetto) e che speriamo farà scuola in mezzo alla redazione.

- Due sorelle

Sceneggiatura: Jean-Claude Bartoll

Disegno: Viviane Nicaise

Colori: Madie Zombi

Edizioni: Wide Angle


Video: Le Supplici di Eschilo - Teatro greco di Siracusa (Potrebbe 2021).