Interessante

La battaglia di Malplaquet (11 settembre 1709)


Sicuramente conosci la canzone "Marlbrough sta andando in guerra, mironton, mirontaine ..." che divenne famosa grazie al duca (con lo stesso nome) che fu notato dalla sua curiosa scomparsa durante il battaglia di Malplaquet dal 9 all'11 settembre 1709. Dopo guerre e facili vittorie come nelle Fiandre e nella Franca Contea, Luigi XIV ancora preoccupato per la successione spagnola, dovette affrontare all'inizio del XVIII secolo battaglie più difficili come quella de Malplaquet, vinto "per abbandono" del nemico.

L'inizio della guerra di successione spagnola

Philippe d'Anjou, nipote di Luigi XIV divenne re di Spagna nel novembre 1700, sotto il nome di Philippe V. Tutto poteva andare per il meglio, ma nel 1701 si formò la "grande alleanza dell'Aia" che riunì l'Inghilterra , le Province Unite, il Sacro Impero, la Prussia e la Savoia contro la Francia. Inizia la guerra di successione spagnola!

Successi e insuccessi si susseguirono prima dell'ultima sconfitta a Lille nel dicembre 1708, nonostante la difesa del maresciallo Boufflers; La Francia è in una situazione finanziaria molto difficile, per non parlare del rigido inverno 1708-1709 quando i raccolti furono tutti distrutti.

Il re dovrebbe essere ragionevole e chiedere la pace, ma non può convincersi a farlo. Nel giugno 1709 ricostituì quindi un esercito guidato dal maresciallo de Villars.

Nella foresta di Malplaquet

Il 23 giugno 1709, il maresciallo Villars era sulla Schelda. Gli alleati (nemici) prendono Tournai a luglio e si spostano a est per assediare Mons e Valenciennes. I francesi comandati dai marescialli de Villars e Boufflers a capo di 70-75.000 uomini e 80 cannoni si trovarono ad affrontare gli alleati comandati dal principe Eugenio al servizio dell'Impero e il duca di Marlborough a capo di 100 a 110.000 uomini e da 100 a 120 pistole! Le forze sono disuguali.

Siamo su un altopiano tra due valli. Su entrambi i lati delle posizioni francesi ci sono boschi, uno buio, l'altro approssimativamente aperto. Il gap di Malplaquet è largo 1.500 m, separato in due dal Bois Thierry.

Villars posiziona il suo esercito in una mezzaluna, indietro verso i due boschi, il centro un po 'indietro e modella il terreno sollevando la terra. La "storia di Marlborough" dice che "le frattaglie sono state fatte; terre e fascines furono innalzati; fu piazzato il cannone, così i soldati alleati non mancarono mai di ripetere che dovevano combattere un nemico sepolto e che stavano dichiarando guerra alle talpe "!

Di fronte a questa posizione, i generali del principe Eugenio esitarono ad attaccare. Ma il principe li spinge "il nemico davanti a noi è più debole di quello che è stato sconfitto tante volte".

L'11 settembre 1709, all'alba, la cavalleria montava i cavalli, la fanteria prese le armi. Il suono del cannone tuona alle sette e mezza, l'esercito francese viene attaccato alle otto, il reggimento del re prende il volo! Brutto inizio! L'ala sinistra gira nel bosco inseguita dagli alleati rimpatriati dal principe Eugenio che corre dappertutto e moltiplica gli attacchi, nonostante il trauma cranico. Da parte sua, Villars indebolì il centro di diversi reggimenti per ricostituire l'ala sinistra (in volo) e riuscì a sparare alla fanteria avversaria. Boufflers, a destra, intende combattere 30 battaglioni olandesi con i suoi 8 battaglioni svizzeri e 3 reggimenti di draghi ... purtroppo chiamato da Villars per sostenere la sinistra dell'esercito! Può contare sul reggimento di fanteria reale che lancia un attacco alla baionetta per ripristinare la sua posizione. Ma il centro è spoglio!

A mezzogiorno, il principe Eugenio e il duca di Marlborough esitarono a lanciarsi al centro della posizione francese, i loro eserciti, sebbene numerosi, furono seriamente messi alla prova con più di 21.000 uomini persi; Boufflers mantiene la sua destra; Villars si ritira a sinistra di fronte a troppi nemici, il suo cavallo è ferito, il maresciallo viene colpito da un colpo di arma da fuoco al ginocchio, riesce a rimuovere il proiettile, cade incosciente e viene quindi trasportato fuori dal campo di battaglia.

Fu allora che il resto degli alleati si lanciò lentamente al centro, con sorpresa dei francesi, aiutati dalla Maison du Roi, tornando in soccorso. Boufflers è l'unico che deve guidare l'ala sinistra, l'ala destra ... così come il centro sconfitto e talvolta non sa nemmeno dove siano i battaglioni. Alla fine della giornata, però, è obbligato a ordinare il ritiro!

Chi ha vinto? Chi ha perso? È consuetudine che "chi lascia il campo di battaglia sia sconfitto". Ma cosa succede se il vincitore è così stanco da non continuare la lotta?

I risultati della battaglia di Malplaquet

I grandi comandanti furono colpiti: il principe Eugenio alla testa, il maresciallo de Villars alla gamba ... il duca di Marlborough era scomparso ed era considerato morto ... da qui la famosa canzone "" Marlbrough se ne va. - in guerra, mironton, mirontaine… ”.

Questa grande battaglia, la più sanguinosa della storia, è stata vinta per KO degli alleati. I francesi avranno ancora perso 12.000 soldati e gli alleati 20.000! Il nemico non poteva invadere la Francia, come voleva! La Francia potrebbe così continuare la guerra in modo vantaggioso.

Fonti

- Dizionario di guerre e battaglie di Perrin nella storia della Francia "- Jacques Garnier


Video: La battaglia di Stalingrado video del 1942 a colori - Alessandro Barbero Inedito 2020 (Potrebbe 2021).