Le collezioni

Il guerriero del nuovo mondo (M. Poirson-Dechonne)


Nel suo ultimo romanzo, Il guerriero del nuovo mondo, Marion Poirson-Dechonne presenta la vita di un personaggio storico senza tempo, una persona che appare fuori dal comune per il suo tempo. Simile a una Giovanna d'Arco del nuovo mondo, fatta per combattere e conquistare, Catalina de Erauso è una donna innamorata della libertà, pronta a fuggire con tutti i mezzi per sfuggire a questa condizione che la sua famiglia le ha attribuito, quella di suora. consacrato da Dio, perché possa prendere in mano il suo destino.

Presentazione

La giovane Catalina de Erauso rifiuta di accettare la sua vita di suora, rinchiusa in un convento. Come suo fratello Miguel, che fa la guerra in tutto il mondo, sogna solo di scoperte e avventure. Per raggiungere i suoi scopi, intende abbandonare il suo status di donna. Aiutata dal suo fisico androgino, non solo cerca di sembrare un uomo ma di esserlo davvero. La sua divorante sete di libertà e sensazioni lo porterà a viaggiare lontano dalla sua nativa Spagna, per scoprire e domare nuove terre del Sud America nel XVII secolo.e secolo mentre nascondeva la verità sul suo sesso. Dalla sua formidabile epopea, si è guadagnata il soprannome di La monja Afferez, la suora luogotenente.

La nostra opinione

Prolix ed elegante, la penna di Marion Poirson-Dechonne ci porta rapidamente nel cuore delle diverse atmosfere con cui si confronta la sua eroina. Tuttavia, il lettore fatica ad immergersi nella storia incentrata esclusivamente sul personaggio di Catalina. Gli altri protagonisti sono qui solo per interpretare ruoli troppo subordinati e minori, che si dilungano nel tempo di un capitolo o due. Pensiamo, ad esempio, all'ottimo ed enigmatico fratello Tibullo, un discepolo di Lucrezia che la nostra luogotenente suora ha incontrato durante il suo viaggio nel nuovo mondo. Aspettiamo solo una cosa, e cioè vederlo di nuovo, poterlo scoprire e conoscere la sua storia. Se l'autore soddisfa le nostre aspettative in seguito, è sempre troppo furtivamente. Catalina è quindi l'unico vero personaggio del romanzo la cui lettura si riduce alla catena delle sue avventure avvenute con sorprendente rapidità: viaggio, lotta, duello, scoperta, il tutto su uno sfondo di interrogativi esistenziali. L'ambientazione storica fa solo da sfondo per raccontare la storia di questa donna indubbiamente atipica, le cui avventure sono eccezionali solo perché è una donna. Considerando la qualità della scrittura dell'autore, è un peccato che abbiamo ancora fame.

Estratto

Quando la campana della preghiera suonò, lasciò il convento e si unì alla sua amica. Nessuna guardia si fa vedere. Nessuno lo preoccupa. Cena e discute. All'udire le dieci in punto, prendono le spade e i mantelli e si dirigono verso il luogo stabilito. La notte, un nero opaco e minerale, è una tinta piatta di lacca opaca, uno schermo di ossidiana privo di ogni splendore. La luna assottigliata aumenta la sua lama Kindjal e il suo pugnale nel cielo, senza diffondere alcuna chiarezza. L'oscurità è così profonda che non puoi nemmeno vedere le tue mani. Se ne accorge Catalina.

- Ci serve un segno di riconoscimento.

- Leghiamo ciascuno il nostro fazzoletto al braccio.

Aspettano qualche minuto. I loro avversari sorgono.

Marion Poirson-Dechonne, Il guerriero del nuovo mondo, Éditions Rouge Safran, 2012.


Video: il guerriero della luce (Potrebbe 2021).