Le collezioni

Alessandro Magno il re malato (J.-C. Aubert)


La storia diAlessandro Magno affascina ancora oggi. La stupenda saga del giovane re macedone imbattuto sul campo di battaglia continua a incuriosire gli uomini. Anche la morte di Alessandro chiama: qual è la causa della caduta di uno dei più grandi conquistatori? Il libro Alessandro Magno il re malato di Jean-Claude Aubert ci propone di ripercorrere la storia di Alessandro Magno da un punto di vista medico. È un libro che mostra brillantemente che gli storici non hanno il monopolio sulla scrittura della storia e che altre specialità possono avere un'opinione su questo o quel fatto storico.

Alcune considerazioni preliminari

Jean-Claude Aubert, l'autore di questo libro è un dottore in medicina e uno specialista in medicina generale ed è come medico che mette in dubbio le fonti. È difficile per Storia per tutti giudicare la rilevanza delle conclusioni dell'autore in campo medico. D'altra parte, possiamo giudicare la qualità della ricerca storica e dei metodi utilizzati. L'autore chiaramente non ha familiarità con i metodi e le analisi storici accademici classici. Questo porta l'autore ad alcuni errori che rimangono minori per il suo scopo. Possiamo anche deplorare l'assenza di note a piè di pagina. IL. a volte utilizza traduzioni vecchie (o anche molto vecchie) di testi antichi che possono interferire con l'analisi. A tal proposito sarebbe stato interessante fornire i riferimenti precisi dei testi citati e non solo l'autore come spesso accade. Si può anche notare che sono state utilizzate pochissime opere critiche recenti sulla vita di Alessandro Magno. Nonostante queste riserve, il lavoro è di buona qualità. Per un neofita in campo medico, il testo è chiaro e preciso e l'argomento preciso e pertinente, in particolare su questioni mediche. Questo libro è accessibile a tutti. L'autore ha utilizzato numerosi libri e articoli specialistici (anche in lingue straniere) in materia medica per condurre le sue indagini. La volontà di citare sempre i testi a cui si riferiscono è encomiabile così come l'utilizzo di varie fonti (testi, statue, monete e medaglioni ...) per svolgere le sue indagini. Le tabelle riassuntive che punteggiano il libro sono particolarmente giudiziose e interessanti. Si nota anche l'erudizione dell'autore riguardo alla storia medica: egli non esita, infatti, ad andare oltre la sola vita di Alessandro Magno per fare più luce sul suo argomento. Infine, sono ben accette le note biografiche, alla fine del libro, delle persone citate. Pertanto, nonostante le riserve espresse all'inizio, si tratta di un lavoro rigoroso sulla scia dei nuovi studi medici storici molto apprezzati nel mondo anglosassone che Histoire pour Tous è lieta di condividere con voi oggi.

Un'entusiasmante analisi medica

Il libro è diviso in tre parti. La prima parte analizza l'ambiente familiare di Alexander. Viene menzionato il ruolo della "violenza omicida" alla corte delle Argéades nell'educazione di Alessandro. I ritratti psicologici di Olimpia e Filippo II seguiti da uno studio sull'educazione di Alessandro mostrano giustamente che l'ambiente in cui visse Alessandro non era così deleterio per il futuro conquistatore. Infine arriva la questione dell'equilibrio psicologico di Alessandro Magno e della sua personalità. Tra le altre cose, l'autore mostra che, secondo lui, Alessandro Magno non era un megalomane. Nella seconda parte, l'autore analizza e cerca di capire perché Alexander ha tenuto la testa in un modo così speciale. Cerca di sapere, utilizzando una varietà di fonti, se una patologia o una malattia non è all'origine di questo particolare portamento della testa. Arriva a una diagnosi mentre mostra la complessità del problema. Infine arriva la questione della morte di Alessandro Magno. Dopo aver fatto un controllo su Alessandro Magno alla vigilia della sua morte, A. esplora tutte le possibilità menzionate per spiegare la morte del re. Questa parte è la più sostanziale del libro e, per una buona ragione, l'argomento è stato molto dibattuto sin dall'antichità (sebbene le voci di avvelenamento siano successive alla morte di Alessandro). Prima esplora tutti i possibili veleni: è un vero e proprio panorama che permette a ogni veleno di scoprire da dove viene prelevato, quali sono gli effetti e quali tracce può lasciare. Quindi la A. esplora la questione delle malattie e in particolare della malaria. Jean-Claude Aubert emette un verdetto finale sulla causa della morte che il lettore sarà lieto di scoprire al termine di questa affascinante indagine.

Molto più di un'analisi medica

L'ho abbozzato prima, ma questo libro è più di una semplice diagnosi medica. L'autore si sforza di immergerci nel mondo medico dei Greci. L'autore parla dei medici che hanno circondato il re e dei possibili trattamenti che Alessandro ha potuto ricevere. Sta anche lavorando per ridefinire cosa significasse avere la febbre per i greci o la teoria degli stati d'animo. Quando l'A. evoca i contributi della numismatica nello studio della salute degli antichi sovrani, ci introduce ad altri sovrani. L'autore descrive anche i metodi usati da Mitridate per sviluppare la sua difesa contro i veleni. Questo libro in un certo senso abbozza brillantemente il mondo della salute e dei veleni nei tempi antichi.

Avviso di storia per tutti

Questo libro offre una porta nella storia poco utilizzata fino ad ora. In qualità di medico, Jean-Claude Aubert offre uno sguardo nuovo all'epopea di Alexander. Anche se possiamo rimpiangere certi aspetti che dimostrano che l'autore non è uno storico esperto, la qualità delle sue analisi mediche spazza via queste riserve con un gesto della mano. Se ti piacciono le questioni di salute, medicina o vuoi saperne di più su Alessandro Magno, questo libro è per te.

- J.-C. Aubert, Alexandre le Grand le Roi Sick, Parigi, Persée, 232 p.


Video: Alessandro Magno 356. - di Ugo Fantasia 2016 (Potrebbe 2021).