Varie

Tannenberg, 15 luglio 1410 (S. Gouguenheim)


Il battaglia di tannenberg (o da Grunwald) opponendosi alOrdine teutonico all'alleanza Polacco-lituano il 15 luglio 1410 ha segnato il Memoria europea. La "vendetta" dei prussiani contro i russi nel 1914 permise agli occhi di Hindenburg di lavare via l'infamia della sconfitta teutonica: fu così chiamata la battaglia di Tannenberg del 1914. Questa battaglia è anche un episodio importante nella memoria collettiva polacca. Questi ricordi diversi a volte ci impediscono di guardare questa battaglia da lontano. Sylvain Gouguenheim raggiunge questo obiettivo e svela la storia di questa battaglia e delle sue sfide. Questo libro non è quindi solo un semplice lavoro di storia militare, ma un libro completo su questo evento questa è la battaglia di Tannenberg.

Un tuffo nell'Europa centrale

L'autore si prende il tempo per spiegare il contesto in cui emerge questo conflitto. Da un lato, la prosperità, il prestigio e il potere dell'Ordine Teutonico sembrano essere al loro apice. Dall'altra parte emerge un'alleanza tra il Regno di Polonia e il Granducato di Lituania che capovolge la geopolitica del centro Europa. L'unione polacco-lituana sigillata a Krewo nel 1385 pone un problema esistenziale per l'Ordine Teutonico: accettando la corona di Polonia e accettando di convertirsi (e con essa tutti i lituani) alla fede cattolica, Jagiello non non mette in dubbio la ragion d'essere dell'Ordine Teutonico? Qual è lo scopo di un ordine religioso fondato per portare la crociata nell'Europa orientale se non ci sono più pagani da convertire? I contemporanei ne erano consapevoli. Il Papa (1395) e l'Imperatore (1404) proibirono molto rapidamente all'Ordine Teutonico di effettuare operazioni militari contro la Lituania divenuta cristiana. È quindi la fine di un mondo in cui parte della nobiltà europea partì per combattere i pagani, in questi "viaggi prussiani" (Prussenreise). Tuttavia, l'Ordine non ha deciso di accettare questa nuova situazione.

La battaglia e le sue conseguenze

Dopo aver presentato le varie fonti disponibili su questo evento, l'autore dedica la maggior parte del suo libro alla storia della battaglia e delle operazioni militari che la precedono. Lasciamo al lettore la scoperta dei dettagli di queste operazioni. Il racconto è solido e intervallato da estratti di fonti. Il testo è sempre accessibile e consente ai lettori alle prime armi di non perdersi nella comprensione della battaglia. Le numerose note a piè di pagina consentono ai lettori più esperti di approfondire la loro comprensione degli eventi. La storia è supportata anche da una solida bibliografia.

Dopo aver evocato le conseguenze immediate della battaglia (la sorte dei vinti, la preoccupazione per i morti o l'occupazione del territorio, pratica comune nel Medioevo), l'autore si concentra sullo sfruttamento politico della vittoria polacca. Lituano e in particolare sull'esibizione degli stendardi nemici nella Cattedrale di Cracovia. Questo luogo diventa, secondo la formula di K. Czyzewski, " templum gloriae ". L'autore si sofferma nell'ultimo capitolo sulle controversie che seguirono alla battaglia (Era una guerra giusta? Qual è il posto dei pagani in questa guerra? Ecc ...) e sulla costruzione commemorativa di questo evento.

Avviso di storia per tutti

Questo libro è quindi notevole in più di un modo, completamente serio e non si concentra solo sugli aspetti militari della battaglia. Neutro e misurato, espone le posizioni di ogni campo: nessun pregiudizio emerge dalla lettura di questo libro. La storia dell'Europa non si limita a quella delle potenze occidentali. Questo libro ci permette di spostare la nostra attenzione e renderci conto che una certa Europa esisteva già nel Medioevo. Rivisita la storia della battaglia con brillantezza e chiarezza per la gioia dei lettori.

GOUGUENHEIM Sylvain, Tannenberg, 15 luglio 1410, Tallandier, Parigi, 2012.


Video: Film Memoir See WW1 as they did in cinemas (Potrebbe 2021).