Nuovo

C'era una volta in Francia - BD


C'era una volta in Francia racconta la vera storia di Joseph Joanovici, un immigrato ebreo rumeno analfabeta che tuttavia ha fatto fortuna sotto l'occupazione. C'era una volta in Francia è stato ampiamente elogiato dalla critica per la qualità della sua sceneggiatura e il suo taglio. Una serie che mantiene tutte le sue promesse e che dovrebbe concludersi in 6 volumi. Devi leggere.

Riassunto

1943. La Francia è incruenta, occupata per quasi tre anni dai nazisti. Jospeh Joanovici, d'altra parte, ha raccolto molti soldi vendendo i suoi rottami metallici all'occupante. Troppi soldi ! Joseph sente che la situazione sta cambiando e pensa alla sconfitta in Germania ... Sa che avrà bisogno di "certificati sacri di carattere morale, per giustificare tutti questi soldi". Giuseppe quindi ha deciso di investire ... nella resistenza.


Questo è l'inizio di un doppio gioco strabiliante, che vedrà Joseph infiltrarsi, manipolare, guidare la Gestapo su Lauriston Street così come la rete "Honor and Police" ... Ma alcuni lo sanno. Su entrambi i lati, il cappio si stringe. I nazisti non lasceranno andare Joseph così facilmente, e la Resistenza non si fiderà di lui così facilmente ...

Joseph è nella breccia. Sempre più. Prigioniero delle sue bugie, dei suoi sporchi trucchi, è un miracolo se riesce a sopravvivere fino al 1944 ... E quando gli alleati arriveranno, non sarà necessariamente una buona notizia per lui. Ma come disse un membro della Resistenza: “Joseph Joanovici vede lontano. Sa che è nel suo migliore interesse aiutarci ... "

La nostra opinione

La storia di Joseph Joanovici detto "Monsieur Jo" è una storia complessa che non può essere ignorata. Immigrato ebreo negli anni '20 in Francia, costruirà una fortuna colossale durante l'occupazione, ma si renderà anche indispensabile ai nazisti, un modo per salvare la sua vita e quella della sua famiglia?

Personaggio ambiguo di cui si sa pochissimo, Joseph Joanovici morì rovinato nel 1965, dopo essere stato interrogato “a bassa voce” dalla giustizia francese. Sarà uno dei soli tre ebrei a cui sarà negata la cittadinanza israeliana a causa delle sue attività collaborazioniste durante la guerra.

Basato su una sceneggiatura ancora una volta brillantemente incisa da Fabien Nury (Je suis Légion, WEST con Xavier Dorison) e abilmente redatta da Sylvain Vallée, C'era una volta in Francia cerca di sottolineare l'ambiguità. di Monsieur Jo, e anche le sue scelte, spesso dettate dal denaro, ma anche da un sorprendente istinto di sopravvivenza.

Senza schierarsi né giudicare, gli autori ci offrono qui una visione personale della vita di Mr. Jo, con grande intelligenza. Si noti che nel 2001, Josée Dayan ha diretto un film per la TV "The Strange Monsieur Joseph" con Roger Hanin nel ruolo principale. Questo adattamento è stato criticato per la sua visione "benevola" di Joseph Joanovici.


C'era una volta in Francia è stato ampiamente accolto dalla critica per la qualità della sua sceneggiatura e del suo taglio. Devi leggere.

Il volume 2 ha ricevuto nel 2009 il Premio Saint-Michel assegnato dalla città di Bruxelles.

C'ERA UNA VOLTA IN FRANCIA

Edizione Glénat

Sceneggiatura: Fabien Nury

Disegni: Sylvain Vallée

Volume 1: L'impero di Monsieur Joseph (2007)

Volume 2: The Black Flight of the Crows (2008)

Volume 3: Honor and Police (2009)


Video: Cera una volta..lUomo 17 (Potrebbe 2021).