Nuovo

Coalbrookdale, di notte (da Loutherbourg)


Simbolo del prima rivoluzione industriale inglese, Coalbrookdale di notte (1801) è stato dipinto dal pittore francese Philippe-Jacques de Loutherbourg (1740-1812). Il dipinto più famoso e riprodotto dell'artista, questo olio su tela non è però molto rappresentativo del suo lavoro. Il tema di questo dipinto, la rivoluzione industriale, non è originale per l'epoca e ha ispirato molti altri artisti come William Williams (1777), Anna Seward (1785) o Joseph Mallord Turner (1797). Eppure questo dipinto di un pittore in gran parte non riconosciuto è quello che ha segnato più profondamente le menti ed è sopravvissuto al meglio nei secoli.

Il pittore

"Un paesaggista che evoca una natura sublime e minacciosa, un pittore della storia con sfumature romantiche", questo pittore in gran parte sconosciuto è stato oggetto solo di due mostre fino ad oggi. Allievo di Charles André van Loo e poi di Casanova, divenne pittore di Luigi XV nel 1766 e l'anno successivo entrò all'Accademia reale di pittura e scultura. Fu subito acclamato dal pubblico parigino e da Diderot in particolare. Nel 1771, a seguito di problemi personali, si trasferisce a Londra e diventa scenografo. Pochi anni dopo, ha inventato un teatro meccanico, l'Eidophusikon. Tuttavia, non ha abbandonato la pittura. I suoi successi a Londra hanno aperto le porte a Royal Academy nel 1781. La sua vasta ed eclettica opera fu apprezzata anche se molto criticata dai suoi contemporanei. Tuttavia, la sua vita movimentata ha contribuito a eclissarlo durante la sua vita. Tra scandali scabrosi e passione per le scienze occulte, nonostante tutto continuò a dipingere fino alla fine della sua vita. Il suo lavoro pittorico (principalmente dipinti di paesaggi) prefigura il movimento romantico sebbene abbia dipinto dipinti più accademici. Fu verso la fine della sua vita, alcuni anni prima di ammalarsi gravemente, che dipinse il quadro, a prescindere dal suo lavoro, di cui si parla in questo articolo.

Culla dell'industria mineraria e metallurgica

Gli Abraham Darby sono una linea di quaccheri il cui ruolo è stato determinante nella rivoluzione industriale. Questa modesta famiglia di fabbri lasciò Bristol e si stabilì a Coalbrookdale nel 1709 a causa della presenza di ferro e carbone nelle vicinanze. Per tutto il XVIII secolo perfezionò la tecnica della colata di coke (la prima data del 1709). La rivoluzione industriale è nata dalle sperimentazioni empiriche di famiglie modeste come gli Abraham Darby che non avevano capitali significativi: siamo lontani dalle grandi fabbriche della seconda rivoluzione industriale. Lo sviluppo della fusione del coke è favorito dal continuo aumento del prezzo della fusione del carbone. Tuttavia, quest'ultimo fu favorito fino al 1750 come illustrato dagli ordini del Consiglio di ordinanza del Marina Reale. Dando una possibilità a queste nuove tecnologie. Nel 1760, il Marina Reale permette lo sviluppo di questi e quindi ha avuto un ruolo trainante nella rivoluzione industriale.

Coalbrookdale, un'attrazione turistica

Coalbrookdale era già un'attrazione turistica in Inghilterra nel XVIII secolo grazie ai suoi altiforni e al suo famoso Iron Bridge chiamato anche Coalbrookdale Bridge che collega la città industriale di Broseley alle miniere di Madeley. È difficile immaginare oggi quale possa essere stata la reazione dei contemporanei a un simile spettacolo.

"L'avvicinamento a Coalbrookdale sembrava una vera discesa agli inferi. Una densa colonna di fumo si alzava dalla terra; quantità di vapore venivano espulse dai motori a vapore, una nuvola più scura si alzava da una torre che era una fucina, e il fumo si alzava da una montagna di carboni ardenti da cui salivano torbide fiamme.In mezzo a questa oscurità, scesi verso il Severn, che scorre lento tra due alte montagne e poi passa sotto un ponte costruito interamente in ferro. il paesaggio mi sembra una porta di misteri, e la notte che sta già calando si aggiungeva alla maestosità della scena, che non poteva essere paragonata alle regioni così potentemente descritte da Virgilio ".

Visitatore italiano, 1787, Cronaca di Wolverhampton, 1790

I sentimenti di questo turista italiano sono molto simili a quelli che il dipinto di Philippe-Jacques de Loutherbourg riesce a generare ancora oggi. Questa culla della rivoluzione industriale non ha lasciato il segno, ha suscitato lo stupore e il fascino dei contemporanei.

Oggi il paesaggio è molto diverso. Meno vivace, l'Ironbridge Valley ora ha molti siti industriali abbandonati e musei che ricordano il passato del luogo. Questo set è stato inserito nell'elenco dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO dal 1986.

Questo dipinto è il riflesso del suo tempo: tra meraviglia e curiosità, gli inizi della prima rivoluzione industriale interessarono molto rapidamente i contemporanei. Coalbroodale, de nuit illustra e oggi sostiene molti commenti sulla prima rivoluzione industriale e sui suoi aspetti socio-economici e tecnologici. Il dipinto illustra anche una parte della storia culturale della fine del XVIII secolo. Tuttavia, sembra che l'autore abbia scelto questo tema più per gli effetti artistici che poteva offrire al pittore in termini di effetti di luce che per attrazione per le novità tecniche che i contemporanei immediati avevano compreso: Olivier Lefeuvre osserva correttamente titolo che è "lo straordinario effetto di contrasto che occupa i due terzi della tela" che è il cuore del dipinto. Questo contrasto permette al dipinto di avere un forte "potere evocativo" e di ispirare lo spettatore.A volte l'opera e la sua ricezione superano il suo autore. Sono state formulate molte letture e interpretazioni più o meno giustificabili. Il tema storico-economico è quello che riscuote maggior successo che, pur trascurando gli aspetti artistici, ha paradossalmente consentito a questo dipinto di essere ancora oggi largamente conosciuto e di permettere al suo pittore di non essere totalmente Dimenticalo.

Bibliografia indicativa

- LEFEUVRE Olivier, Philippe-Jacques de Loutherbourg, (1740-1812), Arthena, Parigi, 2012

- VERLEY Patrick, La rivoluzione industriale, Gallimard, Parigi, 1997.


Video: The Old Furnace, Coalbrookdale Shropshire (Potrebbe 2021).