Le collezioni

Parigi medievale: storia e patrimonio


Nelle giornate di sole e quando la mostra "Radiant Paris" al museo di Cluny giunge al termine, è tempo di cogliere l'occasione per passeggiare per la capitale, iniziando con una scoperta di Parigi medievale, di cui conosciamo i più grandi monumenti ma che sa essere anche più discreta; devi sapere dove guardare ...

Una Parigi medievale ben nascosta

Cominciamo dal centro, il vero cuore di Parigi con l'Ile de la Cité:una cattedrale di Notre-Dame, intrapresa dal vescovo Maurice de Sully intorno al 1160, ma completata quasi un secolo dopo: imperdibile nonostante la folla; dovresti anche divertirti osservando la piazza, dove puoi intuire la disposizione delle strade medievali! Sulla stessa isola fu eretta da Saint Louis la Sainte-Chapelle tra il 1243 e il 1248, per ospitare la Corona di Spine e altre reliquie. La sua manutenzione interna lascia un po 'a desiderare, ma vale comunque la deviazione.

Andiamo sulla riva sinistra, con il Collège des Bernardins, rue de Poissy, installato dai Cistercensi nel 1246, e la graziosa chiesa di Saint-Séverin, del primo terzo del XIII secolo (al centro del Quartiere Latino). Andiamo quindi più a sud per cercare i resti del muro di cinta, risalente al tempo di Philippe Auguste (tra il 1190 e il 1211): è fatto in 3, rue de Clovis e al 48-50 di rue Cardinal-Lemoine, nel 5 ° arrondissement. Altre tracce di questo muro di cinta si trovano nella capitale, questa volta sulla riva destra, al 57 di rue des Francs-Bourgeois (4 ° arrondissement), rue des Giardini di Saint-Paul (Anche 4 °) e in 11 rue du Louvre (1er). Tuttavia, a volte bisogna avere un occhio molto vigile ... Fortunatamente non lontano, nella strada giustamente chiamata Etienne Marcel, si trova il Tour Jean sans Peur, molto ben conservato, risalente all'inizio del XV secolo, nel mezzo della Guerra dei Cent'anni.

Di nuovo in riva sinistra, proseguiamo verso sud per trovare i resti del convento dei Cordeliers, rue de Julienne nel 13 °. Istituito negli anni 1270, fuori le mura cittadine, dal Canonico Galeno da Pisa con il sostegno di Filippo III; purtroppo non è rimasto molto ...

Torniamo ora a Nord-Ovest, verso un "nido" di resti medievali, intorno alChiesa abbaziale di Saint-Germain-des-Prés : è, come Notre-Dame, una tappa obbligata nella Parigi medievale, con tracce che vanno dall'XI secolo fino alla fine del XIII secolo. Anche il quartiere è molto piacevole (ma costoso).

Passiamo la Senna, per la sponda destra: oltre ai resti del muro già accennato, il pezzo grosso è ovviamente il Louvre: tutto è nel seminterrato, ma il museo lo ha notevolmente allestito, e scopriamo i resti del muro di cinta e la stanza di Saint-Louis. Un passaggio obbligato durante ogni visita al Louvre. Devi quindi avere il coraggio di raggiungere il 18 ° arrondissement, in 2 rue Mont-Cenis, per ammirare il grazioso Chiesa di Saint-Pierre-de-Montmartre, risalente al XII secolo.

Infine, torna al centro di Parigi, sempre sulla riva destra, per scoprire un quartiere interessante, nel 3 ° arrondissement, con la chiesa priorale di Saint-Martin-des-Champs, il refettorio e una torretta del recinto, tutto dal XIII secolo. Questi sono i principali monumenti visibili, la Parigi medievale è stata molto capovolta dalla Parigi dell'Ancien Régime, quella della Rivoluzione e quella di Haussmann. Ma questa è un'altra storia…

Bibliografia

- Atlante di Parigi nel Medioevo: spazio urbano, habitat, società, religione, luoghi di potere di Philippe Lorentz

Per ulteriori

- Il museo nazionale del Medioevo di Cluny.


Video: LA NOSTRA SIGNORA DI PARIGI 2019, lultima visita (Potrebbe 2021).