Vari

Saint Louis - BD


Louis IX, salì al trono di Francia nel 1226, morì in crociata nel 1270 e canonizzato nel 1297 divenne un figura tutelare della Monarchia francese e più in generale della Storia di Francia. Per tutti, Saint Louis è il buon monarca che fa giustizia sotto una quercia. Per i più dotti sulla questione, Luigi IX è anche un uomo ambivalente: innegabilmente pio, accumulatore di reliquie della Passione, crociato ... Ma caccia ai catari e attaccare gli ebrei. È questo monarca in tutta la sua singolarità e complessità che siamo invitati a scoprire attraverso questo nuovo volume della raccolta “Hanno fatto la storia”. Un serio fumetto storico impreziosito da un file documentario prodotto da due medievisti. Un fumetto che dovremmo riuscire a trovare velocemente nelle biblioteche degli amatori della nona arte e nei CDI dei licei.

Un compito difficile

Sebbene il personaggio sia relativamente ben documentato ed è stato oggetto di molteplici pubblicazioni serie (si pensi ad esempio alla famosa biografia di Jacques Le Goff) questo personaggio è molto difficile da affrontare nei fumetti. Perché questo paradosso? Semplicemente perché siamo di fronte a un monarca del XIII secolo, un periodo in cui non prevaleva la rappresentazione realistica, il che ostacola qualsiasi restauro affidabile del volto del sovrano, ma che può anche, nonostante le nostre conoscenze storiche e archeologiche, ostacolare la restituzione imposta. Si capisce sin dall'inizio che la nona arte è in difficoltà nella sua stessa essenza: la rappresentazione grafica. Il compito quindi spetta al designer, Filippo Cenni, e al colorista, Hugo Poupelin, di superare queste difficoltà per rendere il più plausibile possibile un XIII secolo all'interno di un fumetto che si dice storico.

Lo scenario stesso può essere basato su più fonti primarie e secondarie. Tuttavia, anche qui può sorgere una difficoltà da questa abbondanza ... In effetti, molte fonti del XIII secolo non ci danno tanto la storia della vita di Luigi IX quanto l'agiografia di San Luigi, che può porre alcune preoccupazioni in termini di di storicità. Gli scrittori hanno quindi dovuto scegliere le loro fonti con saggezza e come spiegano nella realizzazione di hanno favorito Jean de Joinville, consigliere e amico del monarca che ha scritto all'inizio del XIV secolo un Vita di Saint Louis il che, secondo lo stesso Le Goff, ci permette forse di avvicinarci un po 'al “vero Saint Louis”.

Infine, l'ultima difficoltà, è consuetudine nei fumetti storici mettere in bocca ai personaggi storici citazioni, discorsi, parole, che sappiamo sono state effettivamente pronunciate più o meno così come sono dal personaggio. Oltre alla questione della trascrizione in francese moderno, restava da trovare un modo per dare la parola direttamente a Luigi IX. Per questo, gli scrittori hanno utilizzato il file Insegnamenti di San Luigi che diventano la spina dorsale dello scenario.

Uno scenario efficace

Il Insegnamenti di San Luigi sono un testo certamente dettato dallo stesso sovrano prima della sua ultima partenza per la crociata. Con questo testo intende trasmettere al figlio consigli per una giusta e cristiana gestione di se stesso e del regno. Sono estratti di questo testo che "storicamente" daranno voce al sovrano in tutto il fumetto. I lavori iniziano il 25 agosto 1270, mentre Luigi IX muore prima di Tunisi. Il sovrano chiede quindi di leggere per l'ultima volta le sue prescrizioni e nel corso della lettura dei flashback che ripercorrono cronologicamente le tappe principali della vita del futuro santo. Se le prescrizioni di San Luigi testimoniano una profonda volontà di fare del bene e di seguire gli insegnamenti di Cristo, gli elementi biografici rispecchiati testimoniano un sovrano più contrastato, animato da una fede e da un altruismo dei più sinceri, ma che ha anche dovuto mostrare severità durante il suo regno, persino la violenza.

Dalla storia alla storia

Questo fumetto fa parte della nuova e promettente raccolta “Hanno fatto la storia” che comprendeva anche altri “Grandi Uomini” come Philippe le Bel, Vercingétorix, Carlo Magno, Jaurès, Soliman, Napoleon e Gengis Khan. Secondo un modello ricorrente nella serie, gli sceneggiatori Mathieu Mariolle e Alex Nikolavitch recensiscono il loro lavoro in un making of di due pagine. Questa preoccupazione per la trasparenza è uno dei punti di forza della serie poiché gli autori tornano nel dettaglio sulle difficoltà incontrate durante la produzione di questo volume e sulle scelte che hanno fatto per rendere accessibile e serio un fumetto cercando di attaccare. nella migliore delle ipotesi storico o plausibile.

Inoltre, questo fumetto è impreziosito da un dossier storico prodotto da Valérie Theis (docente di storia medievale all'Università di Paris-Est Marne-la-Vallée) e Étienne Anheim (direttore degli Annales e docente di storia medioevale all'Università di Versailles / Saint-Quentin-en-Yvelines). Questo fascicolo di cinque pagine riccamente illustrato (disegni di fumetti, miniature medievali ...) ripercorre brevemente il regno di Luigi IX dalla morte di suo padre nel 1226 fino alla sua morte nel 1270 e la sua canonizzazione nel 1297. Questo file ben costruito consente un approccio cronologico (dalla tutela di Bianca di Castiglia alla progressiva emancipazione del sovrano, la lotta contro i grandi signori, le crociate ...), geografico (con una mappa del regno nel 1270 che consente al lettore per situarlo in uno spazio che ha poco in comune con l'attuale Francia) e tematico con un ritorno al governo della Francia da parte di un uomo noto per la sua pietà e lo sviluppo amministrativo che ha generato. Vengono discussi i temi attesi (la giustizia di Saint-Louis, la gestione delle questioni ebraiche e catare ...) e anche i due accademici sono interessati a questa ambivalenza del personaggio: entrambi re di Francia e santo. Infine, questo personaggio atipico che è Luigi IX è il crocevia: la sua canonizzazione serve gli interessi della “razza santa” dei Capeti e suggella l'alleanza tra la Chiesa e il Regno di Francia; ma è anche il frutto di un innegabile impegno personale e di un reale desiderio di conformarsi al tipo ideale del re cristiano. Così, "nella persona di" San "Louis [...] si incontrarono un'aspirazione collettiva e una devozione individuale".

Infine e per concludere, l'opera si conclude con una succinta cronologia della vita di Saint-Louis e una bibliografia gerarchica che offre al lettore curioso di approfondire riferimenti sul periodo, fonti secondarie e fonti primarie sul sovrano.

In tal modo, questo fumetto si rivela un ottimo strumento per la divulgazione storica, consentendo a tutti di farlo segui l'epico affresco di questa figura tutelare della storia della Francia, ma prenditi anche il tempo per scoprire un ritratto più scientifico di Luigi IX attraverso un'analisi breve, accessibile e seria. Entusiasta del fumetto, informato dal fascicolo, il lettore curioso avrà a disposizione i riferimenti bibliografici necessari per un approfondimento della sua conoscenza. Se questo fumetto è per tutti, non possiamo che consigliarlo agli studenti delle scuole superiori e al Liceo CDI: sarà infatti un'aggiunta giocosa per gli studenti di Seconde sul cristianesimo medievale.

Sceneggiatura: Mathieu Mariolle e Alex Nikolavitch
Storici: Etienne Anheim e Valérie Theis
Disegno: Filippo Cenni
Colori: Hugo Poupelin
Edizioni: Glénat - fayard


Video: Kings Indian Attack. Beginner Kids Class - GM Dariusz Swiercz (Potrebbe 2021).