Vari

Gli esami CAPLP Letters-History


Meno conosciuto della storia di CAPES, il Lettere-Storia CAPLP si prepara peristruzione professionale superiore. Il tasso di successo sono molto meglio che per i CAPI. Tuttavia, la scarsa conoscenza del test è spesso il primo motivo di stress dei candidati fino al D-Day, va detto che a seguito del ristrutturazione concorso L'istruzione nazionale è riuscita a mantenere una certa vaghezza artistica. Questo articolo mira a fornire un file breve panoramica delle prove di ammissione e di ammissione.

Il CAPLP (Certificate of Aptitude for Vocational Lycée Professorship) Letters-History Geography è, come suggerisce il nome, destinato a selezionare candidati idonei all'insegnamento nel liceo professionale (che non include i licei agrari). A differenza del CAPES che certifica gli insegnanti di scuola media e di scuola media superiore, il CAPLP è caratterizzato dalla bivalenza, vale a dire che copre due discipline. Tuttavia, questa competizione rimane più accessibile e meno conosciuta rispetto al CAPES. La maggior parte dei candidati sono formati individualmente o vengono parallelamente a una preparazione per CAPES, tuttavia ci sono a livello di alcuni preparativi specifici ESPE (Higher School of Teaching and Education) con tassi di successo molto buoni. Durante questi preparativi, il candidato può anche svolgere uno stage in un liceo professionale (per confermare o negare la sua scelta) e convalidare un Master, indispensabile oggi per insegnare con un concorso.

Da quest'anno, il test CAPLP è cambiato in modo significativo (come quello del CAPES del resto) e molti candidati che si preparano sono più o meno disorientati, non sapendo cosa ci si aspetta da loro. Questo articolo mira a rispondere ad alcune delle loro domande sulla natura degli esami CAPLP Letters - History. Segnaliamo però che questo testo non ha nulla di istituzionale e non si assume alcuna responsabilità in caso di cambiamento delle aspettative. L'obiettivo è quello di dare una prima panoramica del concorso e delle sue prove, che non esclude in alcun modo la consultazione dei documenti del Ministero della Pubblica Istruzione.

Le prove di ammissibilità:

Le prove di ammissibilità sono prove scritte organizzate a livello di accademia. L'obiettivo è qualificarsi per gli esami orali.

Lettere: Il test letterario consiste nello studio letterario (e non storico ...) di un estratto di un'opera. C'è anche una questione di grammatica.

Geografia della storia: La prova di Storia-Geografia è divisa in due parti, una tesi e uno studio di documenti. Se il candidato ha una tesi in Storia, ha uno studio documentario in Geografia e viceversa.

Prove di ammissione:

Il format delle prove di ammissione è sempre lo stesso: 2h30 di preparazione, 30min di presentazione e 30min di colloquio con la giuria. Il candidato sostiene un test EAD in Storia-Geografia o Lettere. Se ha fatto un EAD in Storia-Geografia, il candidato farà uno studio del testo in francese. Se ha fatto un EAD in Lettere, farà una lezione di Storia-Geografia. Il tema dell'AFER (Acting as an Ethical and Responsible Civil Servant) non è più oggetto di quesito in sé, tuttavia le questioni istituzionali possono essere affrontate durante il colloquio con la giuria. Come regola generale, le giurie di Lettere sono considerate più benevoli di quelle di Histoire-Géo, ma questo è semplicemente un sentimento da parte dei candidati. I test di ammissione si svolgono presso una sede nazionale.

Test da un file francese: L'EAD è un test il cui obiettivo è dimostrare che da un corpus documentario, il candidato è in grado di costruire una sequenza di corsi. La prima parte del test consiste quindi nel fare una presentazione problematizzata del corpus. Non si tratta di fare una presentazione documento per documento: natura, autore, fonte ... No, è necessario collocare il corpus nel contesto del programma, problematizzarlo e rispondere a questo problema mobilitando tutti i documenti. L'idea è di mostrare la coerenza interna del corpus e ciò che concretamente ci porta ogni documento.

La seconda parte del test consiste nel proporre un progetto di sequenza, o più veramente un progetto di sequenza in bozza. Occorre quindi problematizzare nuovamente la sua sequenza (la problematica può essere la stessa di quella della presentazione del corpus) quindi contestualizzarla: quale classe, quale parte del programma, quali obiettivi per questa sequenza, sequenza maggiore o minore, possibilmente a che ora dell'anno coinvolgiamo questa sequenza, prima e dopo la quale altre sequenze ... Una volta impostato questo quadro, ogni sessione deve essere presentata, le sue problematiche, i suoi obiettivi in ​​termini di conoscenze e capacità, i documenti didattici utilizzati, il il modo in cui vengono utilizzati, la forma che assume la traccia cartacea ...

Poi arriva la conclusione con un'apertura che può anche aprire (o tornare) a possibili progetti interdisciplinari.

Test da un file storico-geografico: La problematizzazione e la presentazione del file avviene nello stesso modo spiegato in precedenza per il test Lettere. Quindi, in una seconda fase, il candidato seleziona un documento dal corpus e fa una presentazione scientifica, spiega tutto ciò che l'insegnante deve sapere su questo documento. Infine, conclude con una proposta per l'uso didattico del documento che ha appena proposto, il tutto ovviamente inserito nel contesto di livello di classe, programma, sequenza e sessione.

Lezione di storia o geografia: La lezione inizia con la consegna di una chiavetta USB contenente i programmi e un corpus documentario. Il candidato prepara il suo servizio nella sala computer. Pur affidandosi al corpus, il candidato non studia documenti ma una lezione teorica sul principio della dissertazione. Tuttavia, in una seconda fase, il candidato propone una sequenza o una sessione in cui propone un utilizzo didattico di uno o più documenti del corpus. Tutto questo, ovviamente, inserito nel contesto dei programmi. Il candidato che dispone di un computer durante la sua preparazione e di un videoproiettore durante il suo orale, è possibile e anche consigliato di approfittarne per fare una proiezione. Quindi è consigliabile progettare il piano e i documenti che vengono richiesti. Se il candidato ha l'intera gamma di open office, PowerPoint sembra il software più adatto.

Studio del testo: per questa prova di letteratura il candidato ha la possibilità di scegliere tra due opere. In ogni opera, un estratto è stato preselezionato dalla giuria per essere oggetto di uno studio letterario. Questa prova non ha una dimensione didattica, tuttavia questo aspetto può essere discusso durante il colloquio con la giuria.


Video: Perché vieni bocciato agli esami? Ecco come fare a studiare per gli esami anche non in università (Potrebbe 2021).