Le collezioni

Un villaggio francese: 1914 - BD


Serie televisiva France 3 sull'occupazione durante la seconda guerra mondiale era già stato adattato in un romanzo, ora " Un villaggio francese »Atterra sugli scaffali dei fumetti delle tue librerie. Si evitano però le insidie ​​della trasposizione di fascia bassa e si propone uno scenario originale che traspone i personaggi di questa serie 25 anni prima: durante la dichiarazione del Prima guerra mondiale. Una bella sorpresa quindi per questa saga che cerca chiaramente di radunare spettatori e lettori fedeli motivati ​​dal centenario della Grande Guerra.

Dalle serie TV alla saga di fumetti

Tutti conoscono, almeno di nome, la fortunata serie "Un villaggio francese" in onda su France 3 dal 2009 e che è giunta ormai a sei stagioni, ovvero non meno di sessanta episodi! È prevista anche una settima e ultima stagione ...

Lo scenario di questa telenovela è la cittadina di Villeneuve, fittizia sottoprefettura del Giura la cui vita quotidiana è sconvolta dall'arrivo delle truppe tedesche nel 1940 e che subirà l'occupazione e le sue battute d'arresto, poi la Liberazione e la purificazione . Questo microcosmo di Villeneuvois vicino alla linea di demarcazione è l'occasione per incontrare tutti i profili tipici della seconda guerra mondiale: pétainists, collaborazionisti, combattenti della resistenza comunisti e gollisti, miliziani, industriali ebrei ...

Approfittando del buon pubblico, la serie è stata rapidamente adattata in romanzi e quindi siamo solo parzialmente sorpresi di vedere la licenza apparire oggi nel reparto fumetti.

Tuttavia, questo fumetto dovrebbe essere in qualche modo distaccato dalla serie TV e dai suoi romanzi. Infatti, se la serie TV e i romanzi raccontano la stessa storia, il fumetto mantiene solo la cornice spaziale ei personaggi, ma stravolge il quadro cronologico per tornare indietro di venticinque anni: allo scoppio della prima guerra mondiale . La strategia messa in atto è ovvia, si tratta di surfare due onde: godere di un vasto pubblico di fan della serie sulla Seconda Guerra Mondiale, e approfittare della mania per la Grande Guerra creata dal centenario. . Corde commerciali leggermente pesanti che non hanno dato adito a molte buone speranze, eppure ...

Il Larcher nel 1914

I Larcher sono i personaggi chiave della serie TV, Daniel il sindaco della città, suo fratello Marcel, un attivista comunista, e suo padre Théophile, un patriota convinto che non accetta l'impegno del figlio Marcel. Questa retrospettiva a fumetti ci permette di ritrovarli nella loro giovinezza, quando Daniel termina il servizio militare è ancora uno studente di medicina, quando Marcel non lavora ancora alla segheria e tenta la fortuna come operatore di una piccola fattoria e quando Padre Larcher lo è figura imminente di Villeneuve, diviso tra i suoi affari e la sua amante e rapporti più che tesi con il figlio contadino e la moglie. Questa genesi della serie è anche l'occasione per incontrare altri personaggi famosi come Hortense, cameriera a Parigi, Micheline o Raymond Schwartz che si ritrova suo malgrado a capo della segheria!

La nostra opinione

L'adattamento di una serie TV a un fumetto è spesso deludente o ridondante, la trasposizione da una guerra all'altra potrebbe far pensare che si trattasse solo di un recupero dell'attrazione del momento per 14 18 e ci aspettavamo un blando BD. Tuttavia, non è così, questo fumetto può essere letto piacevolmente mescolando bene il contesto storico e gli intrighi fittizi specifici di questo microcosmo del Giura. Non c'è bisogno di essere uno spettatore regolare nemmeno per immergersi nello scenario di Jean-Charles Gaudin. I disegni realistici di Vladimir Aleksic permettono una vera immersione in questa disastrosa estate. In base al principio di seguire un piccolo gruppo di uomini e donne geograficamente e socialmente legati, presi dalla dichiarazione di guerra, questa nuova saga di fumetti è in qualche modo simile alla saga "in competizione" "14-18" proposta dal Edizioni Delcourt. Tuttavia, mentre "14-18" prevede di affrontare l'intera guerra al ritmo di due volumi all'anno di conflitto, "Un villaggio francese" sembra voler formare solo un trittico. Peccato che i fumetti non si prendano il tempo per approfondire personaggi e situazioni nel tempo, come le serie tv, ma ciò dovrebbe bastare per accontentare i fan sulla genesi dei protagonisti. Infine, poiché coinvolge un pubblico molto vasto di telespettatori e dilettanti più o meno neofiti della Grande Guerra, forse sarebbe stato interessante concludere l'opera con un piccolo dossier documentario sulla dichiarazione di guerra e / o quella francese nel 1914, che avrebbero conferito ai fumetti un notevole valore educativo.

Un villaggio francese
- Volume 1: 1914

Sceneggiatura: Jean Charles GAUDIN
Design: Vladimir ALEKSIC
Colori: FACIO
Edizioni: Sun


Video: Conferenza: Alessandro Barbero racconta il 1848 e la prima guerra dindipendenza (Potrebbe 2021).