Nuovo

Saga "I Killed" - BD


Il terrore soffia su Éditions Vents d'Ouest con questa nuova saga dedicata a omicidi che ha capovolto il proprio tempo e ha avuto un impatto significativo sulla storia. Da Philippe II di Macedonia che soccombe alla spada di Pausania all'arciduca François-Ferdinand che soccombe agli scatti di Gravilo Princip, gli autori e i designer si alternano alla sceneggiatura e mettono in scena questi omicidi fondatori.

Il concetto

Nel mondo dei fumetti, la moda da alcuni anni fa parte di saghe tematiche, coinvolgendo vari scrittori, designer e coloristi che si alternano da un fumetto all'altro, ogni libro è un piccolo progetto indipendente, che può essere acquistato e da leggere in modo del tutto autonomo, ma entrando a far parte di una saga più o meno lunga attorno a un tema comune: ecco gli assassinii più cruciali della storia.

Ad oggi sono stati pubblicati tre volumi: "Ho ucciso Filippo II di Macedonia", "Ho ucciso Francesco Ferdinando Arciduca d'Austria" e più sorprendentemente "Ho ucciso Abele".

La nostra opinione

La scelta di iniziare la saga con l'omicidio di Abele può essere sorprendente, perché questo omicidio originale è più del mito fondante che della storia. Ma in realtà lo sceneggiatore di questo primo volume, Serge Le Tendre, non tratta proprio del mito comune alle tre religioni abramitiche: lo reinventa totalmente proponendogli un seguito. Posizionare la storia Ai tempi biblici del Regno di Gerusalemme, all'incirca intorno a un VI secolo aC un po 'immaginario, lo sceneggiatore cerca di raccontare la vita del primo degli assassini, Caino, condannato a una vita eterna interminabile quando tutto intorno a lui soccombe. Essendo diventato un monarca mesopotamico, abbastanza ispirato da Nabucodonosor, l'assassino cerca invano qualcuno che possa porre fine alla sua maledizione e mandarlo nella sua città natale. Questo primo volume non è quindi l'adattamento a fumetti di una storia biblica, ma il riutilizzo di un mito originale per fondare un volume originale per una saga poi dedicata a soggetti più storici.

Trattando in un volume, o una sessantina di tavole, un episodio storico chiave, gli autori sono costretti a essere efficienti. Si consiglia di collocare velocemente il contesto storico e presentare i personaggi per dedicare la parte principale della storia ai colpi di scena che compongono la dinamica dello scenario e che tengono il lettore con il fiato sospeso. Questo a volte si traduce in un po 'di artificiosità dei dialoghi con i congiurati un po' inclini a gridare le loro cattive intenzioni dai tetti ... Ma si capisce che si tratta soprattutto di mettere il lettore nella fiducia. Noi rammarico che ogni volume non sia completato da un corpus documentario che consenta al lettore di vedere come è stato costruito il fumetto da varie fonti letterarie o di polizia. Perché non offrire al lettore il testo originale del mito di Caino e Abele? Un estratto da Plutarco su Pausania? Estratti di giornali e rapporti investigativi sull'assassinio dell'arciduca? Questi documenti, presentati da uno storico, permetterebbero di comprendere sia il lavoro di quest'ultimo sia il lavoro dello sceneggiatore. Inoltre, partendo da questi file, offriremmo al lettore le conoscenze necessarie per trarre vantaggio da scenari ben congegnati dove non saremmo più obbligati a coinvolgere i plotter con i loro grandi zoccoli e dove le allusioni avrebbero il loro posto. .

Ad ogni modo, gli scrittori e i designer ci offrono tre bellissimi fumetti con scenari accattivanti e una grafica realistica che facilitano l'immersione. Accanto a questi uomini che sono diventati assassini, mettiamo in discussione il ruolo trainante della violenza nelle società umane e il ritorno del singolo attore nella storiografia della nostra disciplina.


- Ho ucciso Abel
- Ho ucciso Filippo II di Macedonia
- Ho ucciso Francesco Ferdinando Arciduca d'Austria


Video: B-1 Bailout: Hazards of Flight Test (Potrebbe 2021).