Le collezioni

Io Malmaison, amico intimo di Joséphine (F. Deville)


« Io, Malmaison, intimo amico di Joséphine "Scritto da Françoise Deville, appassionata e collezionista di oggetti di Joséphine e Bonaparte, con prefazione dallo storico, giornalista e redattore capo di" Souvenirs napoléoniens "di David Chanteranne, è un'opera promettente.

Una casa ricca di storia

La Malmaison, "il luogo dove si sente Napoleone e Giuseppina i migliori" fu scoperto dalla futura imperatrice nel 1793, le fu venduta nel 1799, passata per eredità a Eugene suo figlio, passando da banchiere svedese nel 1827 nelle mani dalla Regina di Spagna nel 1842, poi a Napoleone III nel 1861 per essere infine lasciato in eredità allo Stato nel 1904 e diventare un museo dedicato al Consolato e all'Impero.

La Malmaison era la casa della felicità dove Napoleone sperimentò la gioia della giovinezza ma anche il rifugio di Joséphine dopo il divorzio. Vi fece eseguire lavori e trasformazioni di ambienti, installò collezioni di dipinti, vasi etruschi, sculture e minerali; il magnifico parco era allestito con giardini all'inglese, una grande serra che accoglieva piante della Martinica e dell'Oceania, per non parlare dei vari animali che gli ricordavano la sua giovinezza.

In tutto il libro, l'autore ripercorre la vita di Joséphine de Beauharnais e quella di Bonaparte, dalla nascita alla morte, sottolineando i rispettivi personaggi, i loro momenti felici, i loro preferiti, le loro emozioni, le loro momenti intimi, le loro giornate “tipiche”, incontri, feste, tempi di guerra, gesta, i figli l'uno dell'altro e la loro vita, tempi difficili, malinconia, tristezza; il set è impreziosito da dettagli sorprendenti e talvolta divertenti e lettere di amici personali e comuni.

È un bel libro, interessante, ma anche un po 'complicato per il lettore alle prime armi, perché non c'è proprio una sequenza cronologica.

Moi la Malmaison L'intima amica di Joséphine, di Françoise Deville. Editions de La Bisquine, aprile 2018.


Video: Francesca Cuzzocrea su Libreria Ribelle con Valentina Bobbo u0026 Claudio Secci (Potrebbe 2021).