Interessante

Livingstone e l'esplorazione del continente africano (XIX)


Bypassato o trascurato fino al XIX secolo dagli europei (ad eccezione della tratta degli schiavi), il Continente africano suscita l'interesse delle potenze coloniali occidentali e la curiosità di intrepidi esploratori e cartografi, come i famosi Dottor Livingstone, che sperava di scoprire le sorgenti del Nilo.

Spinto dalla fede

Nato il 19 marzo 1813 a Blantyre, vicino a Glasgow, David Livingstone, uno dei più famosi esploratori africani, proveniva da una povera famiglia scozzese. Dall'età di 10 anni ha lavorato in una fabbrica di cotone, ma ha trascorso il suo tempo libero frequentando corsi serali. Intelligente e diligente, legge numerosi diari di viaggio, che stimolano la sua immaginazione. Uomo di grande fede, ha scoperto la vocazione di evangelista all'età di 19 anni ed è riuscito a ottenere una borsa di studio per studiare teologia e medicina all'Università di Glasgow. Nel 1838 entrò a far parte della Società Missionaria di Londra, che lo mandò tre anni dopo in Africa. Dopo un soggiorno a Cape Town, è andato al protettorato del Bechua- naland (ora Botswana).

Alla ricerca delle sorgenti del Nilo

Dal 1849, David Livingstone ha esplorato senza sosta il continente africano. Attraversa il deserto del Kalahari e raggiunge il lago Ngami, traversata che ripeterà in diverse occasioni. Nel 1853 risalì il fiume Zambesi, poi si diresse verso la costa atlantica, che raggiunse a Luanda (Angola). Poi si gira e segue il fiume fino al suo delta, sull'Oceano Indiano, diventando forse il primo europeo ad attraversare il continente africano da est a ovest. Fu durante questa spedizione, nell'autunno del 1855, che scoprì gigantesche cascate, che gli indigeni chiamavano "il fumo che rimbomba", che chiamò Vittoria in onore della regina di Inghilterra.

Dopo essere andato alla ricerca della sorgente del Nilo nel 1866, scomparve per cinque anni, finché il giornalista Henry Morton Stanley lo trovò nel 1871, sulla riva del lago Tanganica, e pronunciò la sua famosa frase: "Dr Livingstone, Suppongo? " Livingstone ripartì presto, ancora alla ricerca della sorgente del Nilo, ma morì di dissenteria nel maggio 1873. Il suo corpo balsamico fu rimpatriato in Inghilterra, dove fu sepolto in pompa magna nell'Abbazia di Westminster.

Per ulteriori

- L'Africa degli esploratori: alle sorgenti del Nilo, di Anne Hugon. Gallimard, 1991.

- Alla ricerca di Livingstone, Henry Stanley. Decoopman, 2015.


Video: UNA STORIA IN VIAGGIO #24 - Dalla Regina Vittoria allImperialismo (Potrebbe 2021).