Interessante

Louise Lannes, duchessa di Montebello (Régis de Crépy)


Ecco un bellissimo libro scritto da Régis de Crépy che ci dipinge il ritratto di una personalità ingiustamente trascurata del periodo napoleonico "Louise Lannes, duchessa di Montebello ". Questa è la prima biografia della Maréchale.

Più che la moglie di un famoso maresciallo di Napoleone

Louise, la figlia di un ufficiale della Maison du Roi, incontra Lannes, più modesto, ma già generale di Napoleone. Dopo il matrimonio, lo seguì in missione diplomatica e da quel momento non lo lasciò più, incontrò Joséphine de Beauharnais e rimase nell'entourage di Napoleone anche dopo la morte del marito. Diventata Signora d'Onore di Marie Louise, le rimase fedele oltre la caduta di Napoleone.

Per Louise, la lealtà è essenziale. Lo vediamo quando rifiuta i nuovi matrimoni, quando si batte per il progetto di ricostruire la società voluta da Napoleone (fusione delle élite, istruzione e conservazione del patrimonio). Per tutta la vita rimane lucida e obiettiva nonostante le difficoltà, i suoi cinque figli, di cui si prende cura in proprio, principalmente in termini di istruzione, nonché di gestione e amministrazione di diverse proprietà.

Louise incarna le donne dell'Impero: ricevere l'élite del mondo liberale per diventare la loro Egeria, sostenere finanziariamente l'avventura del Globo, ricostruire da sola nonostante le accuse dell'Imperatore. Louise e la sua vita servirono anche a riabilitare lo stesso maresciallo, perché era accusato di rabbia e scene violente, di essere il nemico dei sacerdoti, di conoscere molto bene il Primo Console e Su di lui, accusato anche di organizzare feste scandalose e di aver approfittato del registratore di cassa di Napoleone… Il che è ben lungi dall'essere il caso. La coppia è lontana dalla leggenda: Lannes non era sotto l'influenza di sua moglie e Louise non beneficerà della Caisse de la Garde consulaire.

Le fonti sono importanti: i normali e consueti archivi di base, ma sono state appena scoperte lettere personali e corrispondenza inedita, in particolare le lettere di Maria Luigia d'Austria al maresciallo.
La storia precisa della storia e il modo di raccontarcela, ci offre così un'opera di donna molto bella.

Louise Lannes, duchessa di Montebello, di Régis de .Crépy. Editions de la Bisquine, 2017.


Video: Viol à Genlis: la justice doit arrêter le silence, dit Marie Grimaud sur RTL (Potrebbe 2021).