Informazione

Les Tudors (The Tudors) - Serie TV


Gli autori della fortunata serie anglosassone "I Tudor"(I Tudor) furono ben ispirati a scegliere questo periodo turbolento nella storia inglese ed europea. Questo è il tempo di Enrico VIII e le sue scappatelle coniugali con importanti conseguenze politiche e religiose, di Francesco I, figura del rinascimento, di Carlo V e del suo sogno di un Impero universale, di Tommaso Moro ed Erasmo, precursori dell'umanesimo, della riforma religiosa di Lutero .

Storia dei Tudor

Serie storica e di fantasia, i Tudor sono ambientati nei 38 anni del regno di Enrico VIII (1509-1547). Il guerra delle due rose quell'Inghilterra insanguinata era finita due decenni prima e la nuova dinastia si impose e si affermò a capo del regno in mezzo a una crisi religiosa.

Cattolico devoto - fu nominato difensore della fede dal papa grazie ad un pamphlet scritto con Tommaso Moro contro Lutero - Enrico VIII fu poi sposato con Caterina d'Aragona, figlia di Isabella di Castiglia e Ferdinando d'Aragona. Questo prestigioso matrimonio ha lo scopo di rafforzare i legami tra l'Inghilterra e la nascente potenza europea, la Spagna. Questa unione, poi il suo laborioso annullamento sullo sfondo di controversie legali e religiose, furono all'origine del "grande affare" che agitò l'Europa per molti anni e che si concluse con la rottura dell'Inghilterra e della Chiesa. Cattolico romano.

Caterina era stata sposata per la prima volta con il fratello di Enrico VIII, ma quest'ultimo morì prematuramente, senza che fosse detto che il matrimonio era stato consumato. Sotto la pressione di Spagna e Inghilterra, la Chiesa cattolica, nonostante i dubbi, accetta di risposarsi con il nuovo sovrano, Henry. Poiché questa unione non gli dava un erede maschio, Henry iniziò a prendere seriamente in considerazione il divorziato. La situazione è capovolta, Henry ei suoi sostenitori mettono in dubbio la legittimità del matrimonio del re con Catherine, con la Chiesa che difende con le unghie e con i denti la validità di questa unione.

Determinato a impegnarsi in una situazione di stallo con Roma per sposare Anne Boleyn, Henry si separa dal suo ambizioso cancelliere Cardinale Wolsey, confiscando la sua proprietà di passaggio, poi il suo successore Thomas More, sia procrastinando che opponendosi alla prevista disgregazione dell'Inghilterra e della Chiesa cattolica romana. Opportunamente basato sulle nuove idee della riforma, si affermò gradualmente come capo della Chiesa e del clero nel suo regno, reprimendo violentemente la resistenza, circondandosi di sostenitori della riforma come il cancelliere Thomas Cromwell e il Arcivescovo di Canturbery, William Warham. Nel 1533, ha forzato il destino sposandosi segretamente Anna Bolena, che valse loro subito scomunicati dal Papa. Questo episodio della storia è all'origine della singolarità dell'Anglicanesimo, una sorta di Chiesa cattolica riformata.

Serie TV

La serie televisiva "I Tudor"riprende la maggior parte di questi eventi e dei suoi protagonisti, il tutto è ben servito da sontuosi set, costumi magnifici, una colonna sonora ordinata e attori per lo più credibili, con la notevole eccezione dell'attore che interpreta Enrico VIII Evidentemente scelto più per accontentare la casalinga sotto i cinquant'anni che per qualsiasi somiglianza con l'illustre monarca, sembra spesso angusto nel suo costume, quando ne indossa uno.

Perdoneremo volentieri anacronismi e il libertà prese con la storia per motivi di sceneggiatura, per dilettarsi con le trame, gli intrighi e le passioni che hanno segnato questo periodo a dir poco turbolento. Può essere dispiaciuto, tuttavia, che alcuni temi non siano stati ulteriormente esplorati e che gli eventi si susseguano in modo sconcertante, il che a volte rende difficile immergersi in questi tempi affascinanti. Potremmo anche essere sorpresi da certi vistosi pregiudizi nella sceneggiatura - freddi e cinici sostenitori delle riforme, martiri cattolici umanisti e idealisti - o fastidiosi cliché molto britannici sul francese vanaglorioso, rude e ipocrita ...

Nonostante i suoi difetti, la serie TV "The Tudors" porta felicemente in vita questi affascinanti personaggi ed è difficile resistere all'impulso di andare avanti all'infinito. Prendi per quello che è, a narrativa drammatica piuttosto riuscita.

La serie attualmente presenta quattro stagioni basate sul tumultuoso regno di Enrico VIII. Nuove stagioni potrebbero emergere intorno al regno delle sue figlie, Mary chiamata la sanguinosa ed Elisabetta I.

- DVD: Les Tudors, stagioni 1 e 2 - Box 6 DVD, 2009

- DVD: Les Tudors, stagioni complete da 1 a 3 - Edizione esclusiva, 2010.

Per ulteriori

- Henri VIII di Georges Minois, Fayard, 1989

- L'Inghilterra dei Tudors: 1485-1603 di Jean-Pierre Moreau, 2000.

- Les Tudors, di Liliane Crété. Flammarion, 2010.


Video: The Tudors Season 4 Bloopers (Potrebbe 2021).