Nuovo

Malefica, La via del sangue (Hervé Gagnon)


Terza e ultima parte - Malefica 3, La via del sangue - dalla saga diHerve Gagnon devoto alle streghe e all'inquisizione. L'autore riprende gli ingredienti che hanno decretato il successo dei volumi precedenti non senza portare un nuovo respiro al suo universo sempre così oscuro e violento.

Riassunto

A vent'anni dalla fuga dall'Inquisizione e dal cardinale Richelieu, Jeanne Dujardin e François Morin vivono pacificamente in Bretagna. E la famiglia crebbe, costituendo un vero clan Dujardin con un erede maschio, discendente dell'ultimo re merovingio Childerico III. Questa nascita costituisce quindi un vero pericolo per la monarchia francese. La spada di Damocle aleggia sulle loro teste più che mai mentre una mano oscura porta fuori dalla Bastiglia l'inquisitore desideroso di vendetta, Guy de Maussac. Tuttavia, tutti i misteri dell'antenato di Dujardin, Arégonde, non sono stati ancora scoperti. Un segreto rimane nascosto, suscitando l'avidità dei nemici del giovane Luigi XIV e Mazzarino, il suo cardinale.

La nostra opinione

Che bella sorpresa che questo terzo volume! Anche se abbiamo avuto un certo riserbo durante l'opera precedente, Hervé Gagnon qui dà una nuova dimensione alla sua storia. Dall'inizio del romanzo, il crudele inquisitore Guy de Maussac, uscito dai suoi vent'anni di imbarazzo, appare trasceso in un profeta pazzo e nichilista, credendo di essere diventato il vendicatore scelto di Dio. E se l'autore rinnova i suoi personaggi, ne introduce di nuovi così come nuove trame, come questi due assassini dai motivi sconosciuti, seguendo le orme dei Dujardin e lasciandosi dietro solo la morte. E che dire del ritorno dell'anziano Conte di Tréville, associato allo stesso D'Artagnan. L'autore non esita a usare e giocare con grandi figure se non con la Storia stessa. Se i due volumi precedenti potessero aver avuto luogo durante un altro periodo del periodo moderno e della sua caccia alle streghe, Hervé Gagnon qui utilizza brillantemente il contesto storico - la giovinezza di Luigi XIV che era appena fuggito dalla Fronda - per costruire il suo storia e arricchirla con colpi di scena. Questo sarà il nostro unico svantaggio: molti risultati possono essere troppo prevedibili.

Quanto al suo stile ancora così crudo e violento, non smette mai di colpire nel segno. Stiamo pensando in particolare a una scena di crocifissioni di forza e realismo insopportabili. Ma l'intero libro non viene tralasciato quando si tratta di manipolare e ferire i vari protagonisti di questo thriller storico. Una bella fine.

Hervé Gagnon, Malefica, tome 3, La Voie du sang, Éditions Hugo Roman, Parigi, 2015.


Video: Maléfica -- Avance Musical -- Lana Del Rey (Potrebbe 2021).