Le collezioni

La Persia del re dei re (Storia mensile)


L'Impero persiano non è molto conosciuto in Occidente. Il primo "impero mondiale", tuttavia, lasciò un'eredità inestimabile, plasmata da monarchi brillanti come Ciro il Grande o Dario. Si estendeva dal Danubio all'Indo, era grande quasi quanto quella di Alessandro, meno della Grecia. L'entusiasmante numero di giugno del mensile L'Histoire è dedicato a questo impero invisibile.

Per molto tempo è stato un impero invisibile. Se ha fatto la storia, è stato attraverso fonti greche: Erodoto ovviamente, nato nel 484 a.C. D.C. (due anni dopo la morte di Dario) ad Alicarnasso, una città dell'Asia Minore sotto il dominio persiano. Continuando la sua indagine sulle radici di un impero mediano (che non è mai esistito), il brillante viaggiatore-storico si è recato in Egitto, raccogliendo testimonianze e ci ha lasciato in eredità alcune delle pagine più preziose sulla regione.

Poco dopo Senofonte, un mercenario greco impegnato nelle lotte di successione dell'impero al fianco di Ciro, ebbe il genio di trasformare in epopea il viaggio di ritorno (YAnabase) che gli fece riportare i suoi 10.000 uomini sulle rive tenute da i greci. Era molto poco. In definitiva, da una prospettiva greca, vale a dire occidentale, l'Oriente del Re dei Re è rimasto un mondo addormentato, un mondo "pre-ellenico" che avrebbe preso vita solo con l'arrivo diAlessandro.

La Persia del Re dei Re: le mitiche origini dell'Iran. Magazine L'Histoire, giugno 2019. In edicola e in abbonamento.


Video: Riccardo Cuor di Leone (Potrebbe 2021).