Interessante

Mostre: prospettive diverse per i 1100 anni di Cluny - Jura


Nell'ambito delle celebrazioni dei 1100 anni dalla fondazione di Abbazia di Cluny, I siti cluniacensi nel Giura come l'abbazia di Baume-les-Messieurs o la chiesa abbaziale di Gigny-sur-Suran ospitano mostre di artisti contemporanei che confrontano il loro sguardo con la storia del luogo. Tra passato e futuro, il dipartimento del Giura vi offre l'opportunità di scoprire nuove sfaccettature di questo ricco patrimonio dell'ordine cluniacense attraverso creazioni che si integrano e convivono con questi luoghi d'arte e di storia.

Agnan Kroichvili: tra archeologia e pittura

Tra le opere esposte nell'ambito di queste celebrazioni cluniacensi, una delle più suggestive è senza dubbio quella del pittore di origine georgiana Agnan Kroishvili. Archeologo di formazione, è particolarmente interessato al tema "dell'impronta". In altre parole, i siti di Gigny e Baume si distinguono come luoghi privilegiati per accogliere il suo lavoro. Ma più che un'accoglienza, è una simbiosi che avviene in particolare con queste tele raffiguranti lastre funerarie esposte sui pilastri delle navate delle due chiese. Agnan Kroichvili permette così una vera resurrezione dei monaci cluniacensi attraverso tecniche varie e inaspettate giocando brillantemente sul simbolismo medievale in particolare con un gioco di ombre e luci che poteva trovare posto solo all'interno di un edificio. religioso. Un'altra parte del suo lavoro è esposta nella casa dell'abbazia di Baume insieme alle creazioni di Josette Coras e Martin Becka.

Josette Coras e Baume-les-Messieurs

Nell'organizzare questo evento culturale, sembrava impossibile ignorare l'esposizione di una parte del lavoro di Josette Coras. Disegnatrice e pittrice, esaltando la tecnica dell'incisione per creare enigmatiche sculture di carta, Josette Coras visse per circa cinquant'anni nella casa dell'abbazia di Baume. La mostra permette così al visitatore di scoprire il suo prolifico lavoro (incisioni a bulino, dipinti, sculture di carta, ecc.) Fortemente ispirato alla bellezza, alla storia e alla spiritualità del sito.

"Footprints of Light", fotografia di Martin Becka

Come con Agnan Kroichvili, l'opera di Martin Becka è esposta in due parti attraverso i siti di Gigny e Baume-les-Messieurs. Dopo una carriera nel giornalismo, Martin Becka si dedica da più di dieci anni alla creazione artistica utilizzando tecniche fotografiche del XIX secolo. Qui rivisita la statuaria medievale di Gigny et Baume, in particolare con un polittico dove rievoca i dodici monaci fondatori di Cluny.

Informazioni utili

Mostra a Gigny-sur-Oran fino al 7 agosto, ingresso gratuito.

Mostra di Baume-les-Messieurs fino al 16 ottobre (tutti i giorni fino al 24 settembre e poi solo nei fine settimana), ingresso gratuito.

Per ulteriori

Josette Coras. Qualche anno a Baume. Sguardi incrociati, Jurassian Heritage Centre, 2007.


Video: Giovanni Francesco Anerio Magnificat Octavi Toni (Potrebbe 2021).