Vari

Ritorno alla corsa dei tori (luglio-agosto 1862)


Pagina 2 di 2

Nel primo pomeriggio, il29 agosto 1862, il campo di battaglia di Bull Run è circondato da un silenzio precario, intervallato da spari sparsi da schermagliatori su entrambi i lati e scariche intermittenti di cannoni che regolano il loro fuoco. L'eccessiva calma preoccupa e fa infuriare Pope, che crede che Porter e McDowell dovrebbero già attaccare l'ala sud-destra. Le comunicazioni sulla sinistra dell'Unione sono scarse e il Papa rimane all'oscuro della situazione reale, non avendo ricevuto informazioni dai suoi subordinati. Da parte sua, Lee vuole sfruttare l'interruzione del combattimento per lanciare in battaglia l'ala di Longstreet, ma quest'ultima gli è di nuovo ostile. Questa volta cita la minaccia rappresentata dalle potenti forze del nord che Stuart ha appena fermato sulla strada per Gainesville. Ancora una volta, Lee alla fine preferisce ascoltare i consigli del suo luogotenente, ei suoi soldati rimangono sulla pistola.

Attacchi non supportati

Papa, nonostante nessuna notizia dalla sua sinistra,non sarà in grado di adattarsi a rapidi cambiamenti che si verificano durante la giornata del 29. Aggrappato al suo piano iniziale - e all'idea molto orientata che ha della situazione - come una cozza alla sua roccia, continuerà ad aspettare che Porter e McDowell attacchino, come previsto , Jackson ha ragione. Dall'altra parte, Pope si limiterà quindi a ordinare attacchi limitati, con l'unico scopo di riparare Jackson e impedirgli di ritirarsi. Questi assalti - saranno quattro in tutto - non saranno simultanei, non prenderanno di mira gli stessi punti della linea confederata, riceveranno scarso appoggio e nessuno dei successi che ne deriveranno verrà sfruttato. Tutto questo perché nell'idea di Pope dovrebbero essere usati solo per trattenere il suo avversario e certamente non per abbatterlo - questo è il lavoro di Porter e McDowell. E anche perché il comando del nord non saprà come coordinare i suoi sforzi.

Intorno alle 14, il IIIth e IXth I corpi hanno terminato di dare il cambio ai soldati esausti di Sigel in prima linea. Heintzelmann ordina alle sue due divisioni di attaccare congiuntamente la sinistra meridionale, ma come era già avvenuto durante la mattinata, Kearny non si muoverà. Solo la divisione Hooker si muoverà. Il suo comandante, che è stato doppiato da un errore di trascrizione in un giornale del nordCombattendo Joe ("Fighting Joe"), ha rotto la sua solita aggressività selezionando solo una delle sue brigate per eseguire l'operazione. Composto da tre reggimenti del Massachusetts, uno del New Hampshire e uno della Pennsylvania, dovrà avanzare senza il supporto delle altre due brigate della divisione. Non importa, il suo capoCuvier Grover ordina ai suoi circa 2.000 soldati di caricare i loro fucili, quindi di mettere le baionette sul cannone.

Disciplinati, i nordisti seguono alla lettera le istruzioni del loro leader e attaccano alle 15:00. Sotto il fuoco dei loro avversari senza batter ciglio, si avvicinano ai binari della ferrovia incompiuti, si fermano brevemente, svuotano i moschetti in una sola raffica e si precipitano in avanti. Il caso fa le cose per bene: la carica di Grover colpisce le linee confederate all'incrocio tra le brigate Thomas e Gregg. I federaliprendi un piede dall'altra parte dell'argine per vederlo calzato, e dopo un breve combattimento corpo a corpo, respingi i meridionali e comincia a inseguirli, entusiasti. Edward Thomas cerca di radunare i suoi reggimenti di riserva, ma la sua seconda linea viene interrotta prima che possa fare qualsiasi cosa e la sua brigata viene sconfitta in pochi minuti.

Seconda battaglia di Bull Run, 29 agosto 1862. Situazione dalle 15:00 alle 16:00.

1) La Grover Brigade carica con la baionetta e forza la posizione ricoperta dalla Thomas Brigade.

2) La Brigata Pender contrattacca e respinge i nordisti.

3) L'intervento di A. Farnsworth pone fine all'inseguimento del Sud e consente a Grover di riformare la sua brigata.

4) La divisione di J.F. Reynolds avanza contro la destra meridionale.

5) Affiancato inaspettatamente dalla brigata Mr. Jenkins, deve interrompere rapidamente la sua progressione.

Fortunatamente per la Confederazione, dietro di lui c'è l'ancora fresca Brigata Pender. Immediatamente contrattacca e una sparatoria breve ma intensa suggella il destino dila coraggiosa ma inutile carica di Grover e i suoi uomini. Fermati, i settentrionali vengono quindi respinti sull'argine, quindi oltre. L'intervento della brigata di Addison Farnsworth della divisione di Stevens consentirà loro di riformare i loro ranghi al sicuro dall'inseguimento del nemico. L'intero scontro durò non più di venti minuti, durante i quali la Brigata di Grover perse quasi un quarto delle sue forze. Anche i Confederati hanno sofferto: la brigata di Thomas è, per così dire, fuori combattimento, e quella di Pender ha avuto molto da fare.

Subito dopo fu lanciato un altro attacco del nord, questa volta dalla divisione di Reynolds, fino a quel momento poco impegnata. Chiama le brigate, Truman Seymour e Conrad Jackson, ma non ha esito positivo: i soldati federali vengono accolti prima del previsto da una pesante salva di un'unità meridionale ben nascosta. L'effetto è sufficiente per dissuadere gli aggressori dall'andare oltre. Come i suoi subordinati, Reynolds teme che non dovrebbero esserci forze confederate significative lì. Convinto di essersi imbattuto nelle forze di Longstreet, informa Pope. Quest'ultimo, ancora accecato dalla sua personalissima idea della situazione, confuta l'affermazione di Reynolds: per il comandante dell'Esercito della Virginia, il capo dellaRiserve della Pennsylvania e scambiava gli uomini di Porter o McDowell, che avvolgevano l'esercito di Jackson, per meridionali! In realtà,Il papa ha torto. L'unità misteriosa che ha sparato sugli uomini di Reynolds era la brigata di Micah Jenkins, la divisione Kemper, dell'ala Longstreet.

Inutile coraggio

Mentre John Pope trascura questa vitale intelligenza, i combattimenti continuano lungo la linea ferroviaria incompiuta. Questa volta è la IXth Corpo coinvolto. La punta di diamante di questo nuovo attacco è formata daLa brigata di James Nagle. Reno lasciò in riserva l'altra brigata della sua divisione personale, quella di Edward Ferrero, ma riuscì a convincere Hooker a prestargli la brigata di Nelson Taylor per supportare Nagle. A destra, l'attacco sarà sostenuto da Stevens, che ingaggerà la piccola brigata di Daniel Leasure, ridotta a un reggimento e mezzo. L'azione inizia intorno alle 16:00. Meglio supportato e quasi adeguatamente coordinato, darà filo da torcere ai difensori meridionali.

Come Milroy quella mattina, Nagle piomba su "la discarica E in particolare sulla Trimble Brigade. Quest'ultimo si è ripreso dai pesanti combattimenti combattuti poche ore prima nello stesso luogo. Disorganizzato dall'infortunio del suo capo, è comandato da un semplice capitano del suo staff. In queste condizioni, le nuove truppe di Nagle sfondarono rapidamente la linea confederata,respingendo Trimble Brigade. Questa volta la situazione è più delicata per Stonewall Jackson, perché a questo punto le sue truppe non sono disposte su due file come alla sua sinistra. Deve allontanarsi da una zona più tranquilla e non minacciata della brigata del fronte Jubal Early e di quelle delle Louisiana Tigers, comandate da Henry Forno.

La Brigata Nagle si dimostrò ben supportata: N. Taylor la seguì da vicino, Milroy inviò uno dei suoi reggimenti a coprire il suo fianco sinistro, e alla sua destra la Brigata Leasure attaccò all'incrocio tra le Brigate Pender e Field. Questo movimento che lascia uno spazio vuoto nella linea settentrionale, Benjamin Christ ei suoi uomini vengono inviati a riempirlo. Le riprese raggiunsero rapidamente una notevole intensità. I soldati di entrambi i lati hanno approfittato della copertura offerta loro da entrambi i lati dell'argine ferroviario per spararsi l'un l'altro quasi a distanza ravvicinata. Come avrebbe riferito Jackson, "le forze avversarie, a un certo punto, si scambiarono salve alla distanza di dieci passi ". Field è infortunato a una gamba e anche Leasure. La brigata di Pender non sta molto meglio ela linea meridionale minaccia di incrinarsi.

Seconda battaglia di Bull Run, 29 agosto 1862: situazione tra le 16:00 e le 17:00

1) Nagle Brigade riporta indietro gli uomini di Trimble "La discarica".

2) Jackson deve radunare le brigate Forno e Early per rafforzare il centro della sua linea.

3) N. Taylor e Milroy si fanno avanti per supportare Nagle.

4) La Brigata Leasure lancia il proprio attacco, più a destra.

5) Stevens fa avanzare la Christ Brigade per colmare il divario che si è creato tra Nagle e Leasure.

6) Forno, a capo delle Louisiana Tigers, respinge Nagle e ristabilisce la linea meridionale.

7) Continuando il loro slancio, i Louisianans arrivano in tempo per alleviare Field in difficoltà, costringendo i nordici a ritirarsi.

8) L'artiglieria federale travolge i meridionali non appena lasciano il riparo del bosco, spezzando ogni propensione all'inseguimento.

I difensori vengono finalmente sollevati dall'intervento di Forno, i cui Louisianans bloccano l'avanzata di Nagle, permettendo alla brigata di Lawton di respingere i nordici e chiudere la breccia. Continuando il loro slancio, i "Tigers" arrivano giusto in tempo per dare il cambio alla brigata Field, mentre gli uomini di James Archer fanno lo stesso con quelli di Dorsey Pender. Questo nuovo arrivo di truppe fresche alla fine vinse la decisione, costringendo la divisione di Stevens a ritirarsi a sua volta. I Confederati inseguirono poi i Federali, fino a quando l'artiglieria del Nord ancora una volta non giunse a porre fine al loro contrattacco non appena uscirono dal riparo del bosco, riportandoli sui binari della ferrovia. Sia Stevens che Hooker preferiranno lasciarlo lì, ritirandosi in una posizione più sicura lungo la strada a pedaggio di Warrenton. Forno è rimasto ferito in azione, mala linea confederata ha tenuto di nuovo.

Adesso sono le 5 del pomeriggio e il sole è sempre più basso nel cielo. Pope è indignato: ancora nessuna notizia da Porter e McDowell e nessun segno dell'attacco che dovrebbero compiere. Il comandante in capo del nord questa volta invia loro un ordine di assalto esplicito, ma l'aiutante di campo a cui ha affidato il messaggio si allontana: ci vorranno due ore per raggiungere i suoi destinatari. Nel frattempo, McDowell ha usato il margine di "ordine comune" per prendere l'iniziativa di unirsi al resto dell'Esercito del Nord. La divisione leader, quella di King, è già in corso. Il suo capo, non sufficientemente guarito dalla crisi epilettica del giorno prima, ha ceduto definitivamente il posto a John P. Hatch. Quanto a Porter, non riceverà ulteriori istruzioni dal suo superiore finché il sole non sta per tramontare. Credendo che il momento sia troppo tardi per attaccare,Porter non farà nulla.

Kearny finalmente si muove

All'altra estremità del campo di battaglia, sull'ala destra settentrionale, la lotta però continua. Sempre intorno alle 17:00 Kearny ha finalmente rotto la sua posizione e ha lanciato un attacco su vasta scala. Con il supporto limitato della divisione di Stevens - ancora una volta la Leasure Brigade - Kearny lanciò in avanti le Brigate Robinson e Birney. Le due unità settentrionali concentrarono i loro sforzi sullo stesso punto della linea confederata, quella tenuta dagli uomini di Maxcy Gregg. Questi sonoparticolarmente esposto perché alla loro sinistra, la Branch Brigade, schierata leggermente indietro rispetto alla linea ferroviaria incompiuta, li stava coprendo solo in modo errato. Inoltre, l'allenamento del sud è stato particolarmente utilizzato durante il giorno. Nei loro rispettivi rapporti, A.P. Hill conterà contro questa brigata sei assalti, grandi o meno, e Gregg non meno di nove, durante il solo giorno del 29 agosto.

Questa volta è troppo per gli uomini di Gregg. I meridionali fanno quello che possono, non esitando ad alcuna sollecitazione del loro leader, ma la superiorità numerica e la freddezza delle truppe che li attaccano non sono l'unico problema che devono affrontare. Le varie lotte a cui hanno preso parte durante la giornata lo sono statehanno svuotato le cartucce, i carri di rifornimento sono ancora lontani e le cartucce sequestrate a Manassas sono state sparate molto tempo fa. Gregg aveva la sua baionetta, ma non era abbastanza per fermare la divisione di Kearny. Dei cinque reggimenti della Carolina del Sud della Gregg Brigade, uno vede il suo colonnello ucciso e altri tre feriti. A parte lo stesso Gregg, solo due alti ufficiali rimangono illesi nell'intera brigata.

Jackson si trova in gravi difficoltà, il che è tanto più assurdo dato che l'ala di Longstreet, a poche miglia di distanza, rimane praticamente con la pistola ai suoi piedi. Stonewall può fare affidamento solo sulle proprie forze per evitare che la sua sinistra sia depressa. Ha portato la Branch Brigade, che ha ridistribuito e contrattaccato, ma non hanno potuto estendere le loro linee abbastanza per chiudere la breccia lasciata dalla Gregg's Brigade. L'ultima riserva meridionale della zona è la Brigata Early, che alla fine riesce a fermare i settentrionali. Dopo un'aspra lotta,riesce a chiudere la linea confederata. Gli uomini di Kearny vengono respinti e il contrattacco che segue alla fine li spinge indietro alla loro posizione di partenza. Mentre il sole tramonta, i Confederati mantengono il controllo della loro posizione lungo i binari, non senza pagare un caro prezzo.

Seconda battaglia di Bull Run, 29 agosto 1862: situazione tra le 17:00 e le 21:00.

1) Birney e J.C. Robinson assaltano la Gregg Brigade. Affiancato e a corto di munizioni, deve ritirarsi.

2) Branch cerca senza successo di compensare la ritirata di Gregg estendendo le sue linee e contrattaccando.

3) L'intervento della brigata Early, l'ultima riserva che Jackson ha ancora, respinge gli uomini di Kearny e chiude la breccia.

4) Lee ordina alla divisione di Hood di condurre una forte ricognizione lungo la strada a pedaggio di Warrenton.

5) Allo stesso tempo, alla divisione di Hatch viene ordinato di marciare verso ovest per impedire a Jackson di ritirarsi.

6) Le due divisioni si incontrano intorno a Groveton. Hood prende il sopravvento.

7) Per aiutare Hatch, J.F. Reynolds fa avanzare una batteria, con la Brigata di Meade a supporto.

8) Anche la cavalleria settentrionale di Bayard attaccò per alleviare la divisione Hatch, ma la brigata Hunton li respinse rapidamente.

Lee, tuttavia, non ha assistito al calvario a cui è sottoposta l'estremità sinistra come spettatore disinteressato, anche da lontano. Per la terza volta oggi, ha voluto lanciare all'attacco il Longstreet Army Corps; e per la terza volta oggi, Longstreet si è pronunciato contro l'attacco. Il luogotenente di Lee ora evoca la posizione incerta delle forze nemiche a sostegno della sua opinione e raccomanda la ricognizione prima di qualsiasi azione in quest'area. Lee gli dà di nuovo ragione, affidando l'incarico alla divisione Hoodper chiarire le posizioni dei nordici. Con solo due brigate, le sue e le forze di Evander Law, Hood è stato supportato in questo compito dalla brigata indipendente di Nathan "Shanks Evans. Il suo asse di progressione dovrebbe essere la strada a pedaggio di Warrenton, in direzione est.

Allo stesso tempo, Pope è preoccupato: teme che il fallimento di Kearny contro la sinistra confederata permetterà a Jackson di ritirarsi nell'oscurità, indisturbato. Con l'attacco ordinato a Porter ancora in arrivo, il Papa dispera di tagliare con successo i meridionali fuori dalla loro principale via di ritirata. Non appena la divisione Hatch, a capo di 3th Corps, arriva sul campo di battaglia, il generale del Nord lo manda a ovest ... lungo la strada a pedaggio di Warrenton. La sua missione:impedire a Jackson di scappare. Hatch lo fa senza indugio. Affidò questo compito alla propria brigata ea quella di Doubleday: la brigata di Patrizio fu inviata a destra per ordine diretto di Pope, e ilCappelli neri de Gibbon sono tenuti in riserva dopo il terribile combattimento della notte prima a Groveton.

Erano intorno alle 18.30, quando il rumore dei combattimenti contro la sinistra meridionale era quasi svanito, che le due divisioni si imbatterono l'una nell'altra all'alba del crepuscolo. Si scontrano intorno alla frazione di Groveton finché l'oscurità non è troppo buia per consentire la continuazione dei combattimenti. Hatch trovandosi in una brutta posizione, Pope chiama timidamente le forze alla sua sinistra: l'artiglieria della divisione di Reynolds, ancora protetta dalla brigata Meade in posizione avanzata, ei cavalieri Bayard, il cui attacco diversivo sarà facilmente respinto dalla brigata meridionale di Eppa Hunton. Dopo un impegno di tre quarti d'ora, il Papa fece finalmente ritirare le sue truppe qualche centinaio di metri indietro per occupare una posizione più omogenea,lasciando Hood in controllo. Tuttavia, la forte resistenza opposta dai nordisti è un indicatore prezioso per Lee. I combattimenti cessarono completamente intorno alle 21:00, ponendo finalmente fine a questa lunga giornata di battaglia.

La sera del 29 agosto 1862, nessuna delle due parti ottenne un vantaggio decisivo sul campo di battaglia di Bull Run, tanto cheil confronto continuerà. Intorno all'una di notte, Lee riportò la divisione di Hood alle sue posizioni di partenza. Il generale del sud ha ricevuto i suoi ultimi rinforzi un po 'più tardi, in questo caso la divisione di R.H. Anderson che formava la retroguardia. Il suo esercito è al completo, Jackson rivolto a sud-est nella posizione che ha tenuto per tutto il giorno e Longstreet a est. Posizionato in questo modo, l'esercito confederato - spesso paragonato a una "mascella" dagli storici - sembra pronto a schiacciare il suo avversario. Ma Lee, influenzato dai suoi subordinati, tarderà ad attivare la mandibola.

Illusioni notturne

Il capo dell'esercito della Virginia del Nord, tuttavia, non ha esitato dalla sua aggressione. Ansioso di non lasciare scappare il Papa, vuole attaccare alle prime luci dell'alba. Tuttavia, i suoi subordinati lo dissuadono ancora: non solo Longstreet, ma anche Hood e Cadmus Wilcox. Hood, in particolare, è stato in grado di ottenere un quadro molto diretto della forza del nemico contro l'ala destra confederata. Lee cede a queste avvertenze, anche se ciò significaJackson dovrà badare a se stesso di nuovo il 30 agosto - mentre la sua ala è già stata gravemente maltrattata il giorno prima. Per garantire che il Papa non si ritiri per unire le forze con il resto delle forze di McClellan, i Confederati ricorrono ancora una volta alla disinformazione. Fanno credere ai nordisti catturati durante il giorno che l'esercito del sud si sta ritirando, quindi li rilasciano sulla parola. Una volta tornati in linea, gli yankees "intossicati" si affrettano a ripetere la loro "scoperta" ai loro superiori.

Informato, Pope ci casca tanto più facilmente che chiede solo di essere rafforzato nelle sue incrollabili certezze. Gli stessi prigionieri rilasciati gli hanno confermato che le due metà dell'esercito meridionale si erano riunite. Ma questa volta è nelle loro rispettive posizioni chePope si sta seriamente illudendo : crede che Longstreet sia semplicemente venuto a sostenere Jackson su Stony Ridge invece di mettersi alla sua destra. Pope coglie l'occasione per ordinare a Porter di riportare indietro la V.th Corpo al resto dell'Esercito del Nord, operazione che avverrà dall'oggi al domani. Dal momento che Longstreet era - pensa - la gentilezza di venire a mettersi nella trappola che intendeva per Jackson, Pope si accontenterà di interrompere la sua ritirata con un attacco più diretto rispetto all'ampio fianco che aveva previsto nel iniziare contro l'ala destra confederata.

La sera del 29, Pope ha ricevuto anche rinforzi dalla divisione Ricketts, della 3th Corps, impegnato il giorno prima nella chiusa della Thoroughfare. Questo è l'ultimo importante rinforzo che riceverà. Anche se McClellan concentra il resto dell'esercito del Potomac intorno a Washington e ha ancora 25.000 uomini in mano, rifiuta di cedere alle richieste di Halleck di unirsi al campo di battaglia. Ufficialmente, McClellan è riluttante a inviare il suo esercito al fronte in piccoli distaccamenti, citando a sostegno della sua opinione l'attacco prematuro che costò la vita a George Taylor il 27 agosto. "Piccolo mac Preferisce aspettare che le sue forze si siano raggruppate e abbiano ricevuto il loro treno di artiglieria prima di inviarle in massa in soccorso di Pope. Ufficialmente…McClellan odia Pope, che è repubblicano quanto lui stesso democratico, e che vede come un rivale. Calcolando freddamente, McClellan arriva addirittura a sperare nella sconfitta di Pope, per essere ricordato come un salvatore a capo degli eserciti del nord. Le lettere che scriverà a sua moglie in tal senso sono assolutamente inequivocabili.

Seconda battaglia di Bull Run, 30 agosto 1862: Disposizione delle truppe nel primo pomeriggio.

Ignaro di questi intrighi, Pope stacca la divisione di Ricketts da 3th Corpo per inviarlo a destra, tra la divisione di Kearny e la IXth Corpo. Il prossimo è Hooker's Division, appena a nord della strada a pedaggio di Warrenton, mentre l'1er Corps è un po 'più indietro, all'incrocio tra questa strada e quella che collega Manassas a Sudley Springs. Su entrambi i lati della strada per Warrenton, la Vth Corps - la divisione di George Sykes arriverà intorno alle 9 del mattino - mentre il resto dei 3th Il corpo si estende a sud. Questa disposizione frammentatanon è fatto per chiarire le cose, con divisioni inframmezzate tra diversi corpi d'armata, essi stessi riferiti, alla base, a due distinti eserciti ... I Confederati, da parte loro, mantennero la stessa configurazione. Jackson ha semplicemente modificato la disposizione delle sue brigate per ripristinare una parvenza di profondità al suo dispositivo e si è concentrato principalmente sulla ricerca di munizioni.

Riconoscimento mattutino

I combattimenti sono ripresi alle 5.30 nella zona di Sudley Springs, ma sono stati solo pochi colpi sparpagliati tra i picchetti. I generali hanno altre priorità, solitamente banali. Dopo diverse settimane di campagna elettorale e una giornata di battaglia combattuta dal forte calore, i soldati di entrambi i campi sono esausti. Heintzelmann trascorre così la maggior parte della mattinata del 30 agostoin cerca di razioni per i suoi uomini. I cavalieri e le loro cavalcature sono da compatire quanto la fanteria, avendo trascorso dieci giorni consecutivi in ​​sella mentre completavano le loro missioni e occasionalmente combattendo. I cavalli sono esausti e non ricevono foraggio da due giorni. La pausa mattutina è quindi benvenuta per uomini e animali, ma è tutt'altro che completa.

Gli schermagliatori del nord, in particolare, occuperanno questo tempo per sondare le linee nemiche lungo Stony Ridge. Occasionalmente si verificano scontri sporadici in vari punti del campo di battaglia. Jackson ne indica persino uno alle sue spalle, presumibilmente una pattuglia isolata che i cavalieri di Stuart si sono affrettati a respingere. Gli schermagliatori federali attaccano la divisione di Wilcox alle 7:00 e Leroy Stafford riporta un attacco simile circa un'ora dopo. Poco dopo,questi piccoli scontri aumentano di intensità quando le batterie meridionali sono impegnate a lunga distanza dalle loro controparti settentrionali. Ancora una volta, erano le batterie di Reynolds che erano state avanzate in una posizione vantaggiosa con la copertura della Brigata di Meade. Il duello di artiglieria è continuato per oltre un'ora. Altri scontri simili si svolgeranno fino a mezzogiorno.

Più o meno nello stesso periodo, McDowell e Heintzelmann effettuano una ricognizione intorno a Sudley Springs, nell'area controllata dalle divisioni di Ricketts e Kearny, i rispettivi subordinati. Possono vedere che il nemico sembra non essere più presente in forza: i cavalieri di Fitzhugh Lee sembrano essere scomparsi dalla riva nord della corsa dei tori, e solo poche sentinelle rispondono debolmente ai colpi sonori degli schermagliatori del nord. Tornati con Pope, i due uomini lo confermanoil nemico si sta certamente ritirando. La ricognizione mattutina e gli altri generali del Nord abbondano nello stesso filone: ​​l'ala destra del nemico deve essere attaccata il prima possibile prima che riesca a scappare. Pope incarica Porter di guidare l'assalto, con il supporto attivo di McDowell alla sua sinistra. Allo stesso tempo, come il giorno prima, Reno e Heintzelmann dovranno lanciare piccoli attacchi diversivi.

Nella prossima ora le cose accelereranno. Mentre Porter prepara i suoi uomini per il prossimo assalto, McDowell ordina a Reynolds di prepararsi a sostenerlo. Con questo in mente, il comandante diRiserve della Pennsylvania schiera uno dei suoi reggimenti come schermagliatori per riconoscere la posizione che occuperà la sua divisione quando sarà il momento. Sembra subito che qualcosa non va: gli esploratori del nord incontrano rapidamenteresistenza inaspettata, in un'area del campo di battaglia dove non si prevede la presenza di forze nemiche significative. La situazione diventa rapidamente tale che Reynolds deve inviare un secondo reggimento, poi un terzo, in aiuto del primo. Il generale del nord va personalmente online per vederedi prima mano Qual è la situazione : "Ho trovato una linea di schermagliatori nemici quasi parallela a quella che copriva il mio fianco sinistro, con la cavalleria in linea dietro di essa, perfettamente ferma, evidentemente mascherando una colonna del nemico in posizione per attaccare il mio fianco sinistro non appena la nostra linea sarebbe sufficientemente avanzato. »

Reynolds fu immediatamente messo all'opera dai cecchini confederati, una sparatoria che costò la vita a uno dei suoi aiutanti di campo e ne uscì miracolosamente illeso. Si convince immediatamente che non solo il nemico non si sta ritirando affatto, ma che è pronto ad attaccare. Informa immediatamente McDowell, che non perde un momento e ordina a Reynolds di schierare la sua divisione in una posizione difensiva suCresta del mento, una collina per la quale avevamo combattuto nella prima battaglia di Bull Run. McDowell riporta anche metà della divisione di Ricketts - la Torre Zealous e le brigate John Stiles - a sinistra per contrastare la minaccia scoperta da Reynolds. Tuttavia, sembra che questa informazione cruciale non sia stata comunicata a Pope fino all'inizio dell'attacco di Porter. Questo non sarà l'unico problema di comunicazione di cui soffrirà quel giorno il Comando Nord.

Attacco in grande stile

Gli indizi, tuttavia, si stanno accumulando. Nel primo pomeriggio sono iniziati gli attacchi diversivi contro la sinistra meridionale, ma hanno incontrato una forte resistenza. Kearny sembra essere caduto in crisi e non offre alcun vero supporto a Ricketts. Quest'ultimo, inoltre, non progredisce molto di più. La brigata di Abram Duryée, supportata da quella di Joseph Thoburn, finì rapidamente sotto il pesante fuoco dell'artiglieria avversaria. Duryée è stata leggermente colpita da una scheggia ma è rimasta al suo posto. Alla fine la divisione tornò alle sue posizioni originali, ma è chiaro che la resistenza che incontrò non corrispondeva a quella di un esercito in ritirata. Ricketts, per questo motivo,non insisterò. Attacchi diversivi previsti in questo settore, solo quello di Benjamin Christ, del IXth Corpo, verrà effettivamente eseguito. Senza supporto, sarà facilmente respinta dalle brigate Early e Archer.

Nel frattempo, Porter finisce di preparare il suo attacco. In questa prospettiva, gli è stata assegnata la divisione Hatch, che formerà l'ala destra della sua colonna d'assalto, la sinistra composta dalla divisione di Daniel Butterfield - quella di George Sykes per rimanere in riserva. Il sistema settentrionale forma una massa profonda: le brigate sono schierate una dietro l'altra, a volte su due file. Le brigate di fronte (al comando di Henry Weeks e Timothy Sullivan) colpiranno dritto e quelle che le seguiranno si schiereranno poi sui rispettivi fianchi - Charles Roberts a sinistra e Marsena Patrick a destra - con le brigate Gibbon e Doubleday pronte a intervenire per sfruttare qualsiasi vantaggio che si presenta. Questo è l'attaccoil più massiccio e il più ambizioso che i Federali tenteranno durante la battaglia.

Una manovra così brusca richiede molto tempo e la forza d'attacco non si attiva fino alle 15:00 circa. Il suo movimento sorprende Sigel, che la vede intromettersi tra i suoi corpi e il nemico senza capire il perché - Pope non ha ritenuto opportuno tenerlo informato sulle sue intenzioni. Per apprendere da solo cosa sta succedendo, Sigel stacca uno dei reggimenti di cavalleria della brigata di John Beardsley e lo esplora a sinistra. Anche lui si incontra prestole forze meridionali si sono ammassate nell'area È probabilmente questa unità che i cavalieri confederati di Stuart respinsero mentre tentavano di impossessarsi di una casa - presumibilmente Britt Farm, situata in cima a una collina - che fungeva da osservatorio per i meridionali.

Seconda battaglia di Bull Run, 30 agosto 1862: situazione tra le 14:00 e le 16:00

1) La brigata Duryée viene rapidamente fermata dal fuoco del sud.

2) Christ Brigade guida un altro attacco diversivo fallito.

3) Sigel, che non è informato della situazione, invia i cavalieri di Beardsley a Britt Farm, da dove vengono respinti ma trovano i Confederati presenti in forza.

4) La batteria Hazlett è avanzata per supportare il supporto diretto dell'artiglieria all'attacco di Porter.

5) Porter guida un massiccio attacco alla destra di Jackson, con le divisioni Hatch e Butterfield.

6) A corto di munizioni, gli uomini della Brigata Stafford si difendono con le pietre.

7) Jackson invia tutte le sue riserve in aiuto di Starke.

Dopo aver attraversato un bosco, gli uomini di Porter giungono in un grande campo, che devono attraversare per raggiungere la divisione di Starke: oltre 500 metriterreno aperto, che termina in salita e conduce al terrapieno della linea ferroviaria incompiuta. A meno di 400 metri a sinistra di questa scena grandiosa, Cadmus Wilcox può guardare a suo piacimento questo grande attacco in stile: "[The Federals]furono presi all'ordine dai nostri picchetti e schermagliatori, ma continuarono ad avanzare e, salendo il suddetto pendio, giunsero in piena vista della linea di Jackson, e furono accolti da un terrificante fuoco di moschetto a distanza ravvicinata.Esitarono un momento, indietreggiando leggermente, poi tornarono all'argine. Per due volte ho visto questa linea ritirarsi e avanzare, esposta al fuoco di un moschetto tanto vicino quanto micidiale. »

Come nei combattimenti del giorno precedente, aggressori e difensori si sparano a vicenda da entrambi i lati dell'argine della linea ferroviaria incompiuta il più rapidamente possibile. In questa lotta spietata, il consumo di munizioni diventa rapidamente preoccupante, e le quaranta cartucce che costituiscono la normale dotazione di un fante vengono rapidamente estratte - sapendo che se in teoria è più importante mirare bene che sparando velocemente, in pratica un soldato esposto al fuoco nemico tende a pensare l'esatto contrario. Di fronte allo stesso problema degli uomini di Gregg il giorno prima, la brigata di Stafford è finitaa corto di munizioni, dando vita a un famoso aneddoto. Come lo stesso Stafford riferirà sobriamente: "Fu allora che la brigata finì le munizioni. Gli uomini ne hanno trovati alcuni sui corpi dei loro compagni morti, ma questo extra non è stato sufficiente, hanno combattuto con le pietre e hanno mantenuto la loro posizione.. »

In altre parole, i soldati di Stafford cominciarono a farloraccogli le pietre dall'argine per lanciarle, in preda alla disperazione, sui nordici. La leggenda che circonda questo episodio è che alcuni federali, pur avendo ancora le cartucce, abbandonarono i loro fucili per rispedire gli insoliti proiettili ai loro mittenti. Nonostante la disperata resistenza della brigata di Stafford, i Confederati raggiunsero un punto critico qui. Jackson porta tutto ciò che può radunare come riserva: la Brigata di Stonewall, quella di Dorsey Pender e persino ciò che resta della Brigata di Field. Anche se i federali non sono riusciti a sfondare le difese meridionali, i contrattacchi confederati non sono riusciti ad alleviare la pressione che gravava su di loro. Jackson chiede freneticamente a Lee di portare Longstreet, ma quest'ultimo, stranamente, non sembra ancora disposto a muovere un dito.

30 agosto 1862, ore 16 La parte occidentale di Stony Ridge è sommersa dal fumo dei feroci combattimenti che hanno accompagnato l'attacco di Porter. Un ansioso Lee guarda gli uomini di Jackson resistere alla spinta verso nord come meglio possono. Ha appena ottemperato alla sua richiesta di rinforzi ordinando a Longstreet di far avanzare la divisione di Wilcox. Eppure,non sta succedendo niente. Il comandante confederato di destra ha un'opinione diversa in merito: pensa che la sua fanteria arriverà troppo tardi. Al contrario, Longstreet ritiene che la sua posizione sia nella posizione ideale per consentire alla sua artiglieria di intervenire efficacemente e senza indugio.

Diga mortale

Le batterie confederate che Jackson aveva posizionato alla sua destra, infatti, non possono più intervenire, perché rischierebbero di far piovere i loro proiettili in mezzo alla loro stessa fanteria, ingaggiata a pochi metri dagli uomini di Porter. D'altro canto,altri cannoni meridionali sono in una posizione migliore, senza sapere esattamente in quale ordine sono stati schierati. Longstreet si prenderà il merito, ma Stephen D. Lee (semplice omonimo del capo dell'esercito della Virginia del Nord), il capo dell'artiglieria della divisione RH Anderson, contesterà questa versione dei fatti in una serie di articoli. pubblicato nel dopoguerra - dando luogo ad una vivace polemica tra i due veterani, venata di politica perché Longstreet era nel frattempo diventata repubblicana.

Tornando alla situazione sul campo, Longstreet riassumerà il suo punto di vista come segue: "Le messe di Porter erano quasi direttamente di fronte a dove mi trovavo io, in fila. Era evidente che non sarebbero durati quindici minuti sotto il fuoco delle batterie collocate lì, mentre una divisione che attraversava il campo in soccorso di Jackson non lo avrebbe raggiunto per un'ora, probabilmente più di quanto potesse resistere. la pressione che gravava su di lui. L'audacia era cautela! Ordinò quindi alle batterie di S.D. Lee e alle sue di sparare senza indugio sull'aggressore.L'effetto dello sparo è mortale rapidamente e il numero dei soldati dell'Unione sta diminuendo. Wilcox: "Sono stati presi in piena terra. Si poteva vedere l'effetto di ogni scatto. Un pesante fuoco di palle di cannone, proiettili esplosivi e gusci d'uva, lanciati con mirabile precisione, fermò la loro avanzata. Quando i proiettili e le schegge esplosero davanti e intorno a loro, le loro linee si spezzarono, esitarono e si sparpagliarono. Quest'artiglieria sparò da solo un reggimento dopo l'altro e li gettò di nuovo nei boschi ».

Privi di sostegno, i nordisti che sono in contatto con Jackson si affrettano a ritirarsi a turno nel mezzo di questo inferno. Per i Confederati, è la vendetta di Malvern Hill. Per tre volte, i federali hanno cercato di riunirsi insieme per riprendere l'attacco, ma ogni volta sono stati sopraffatti dai proiettili e hanno dovuto ritirarsi. Wilcox ordinò quattro volte alla Brigata di Featherston di avanzare non appena il bombardamento iniziò a mostrare la sua efficacia, ma non si mosse finché i federali non furonoin pensione completa. Nel frattempo, Jackson ha lanciato la Starke Division per inseguirli, con la Stonewall Brigade in testa. I nordici, tuttavia, tentano di far fronte alla copertura fornita dal legname che hanno attraversato lungo la strada, e il suo leader William Baylor viene ucciso. I Confederati ripresero la loro avanzata poco dopo quando la divisione di Wilcox entrò in gioco e respinse di nuovo il nemico. Si fermano momentaneamente ai margini di un vasto campo battuto dall'artiglieria del nord.

Seconda battaglia di Bull Run, 30 agosto 1862: il contrattacco del sud, poco dopo le 16.

1) L'artiglieria confederata invade le forze di Porter, causando loro pesanti perdite.

2) I nordici si ritirano per mettersi al riparo.

3) Jackson lancia ciò che resta della sua forza all'inseguimento.

4) La divisione Wilcox viene ad aiutare Jackson.

5) I nordici si riformano momentaneamente sotto la copertura del bosco, ma vengono respinti di nuovo.

6) L'intervento di Buchanan e l'artiglieria del nord fermano l'inseguimento confederato.

Ancora una volta la battaglia è arrivata a un punto critico, ma questa volta la situazione si capovolge e il Sud ha il vantaggio. Gli uomini di Porter furono respinti così all'improvviso che il generale del nord può solo cercare di limitare i danni ingaggiando una delle brigate di Sykes, quella di Robert Buchanan. Con l'aiuto dell'artiglieria federale riuscirà a tenere a bada, per un po ', l'avanzata meridionale. Le perdite sono alte e da dove assiste al combattimento, McDowell teme che la ritirata di Porter possa trasformarsi in una fuga disperata se nessuno viene in loro aiuto. Di sua iniziativa, prendeuna decisione carica di conseguenze : Ordina a Reynolds di abbandonare la posizione difensiva in cui si era stabilito in precedenza e di dirigersi a nord, attraverso la strada a pedaggio di Warrenton, per assistere Porter. Questa mossa fu immediatamente notata dai Cavalieri del Sud che ancora gestiscono la Britt Farm, e Lee fu avvisato in pochi minuti.

Battaglia per Chinn Ridge

Questo errore avrebbe avuto conseguenze tragiche per l'Unione, perché ha lasciato l'intera sinistra settentrionalequasi vuoto di truppe. Lee si affrettò a ordinare a Longstreet di far avanzare in massa le sue forze. Per far fronte a questa schiacciante superiorità, i nordisti non hanno più a sud della strada l'unica batteria del tenente Hazlett, senza supporto. Il suo comandante chiede disperatamente aiuto quando vede avvicinarsi la divisione di Hood e finisce per ricevere aiuto quando la divisione di G.K. Warren di Sykes decide da sola di salvarlo. La sua brigata comprende due reggimenti di Zuavi con divise sgargianti, i 5th e 10th New York, che conta un totale di circa 1.000 uomini. IlBrigata del Texas li travolge in pochi minuti. Postato in avanti il ​​10th il reggimento è fuggito quasi immediatamente, bloccando il 5th durante il suo pensionamento.

Ben presto, Warren ei suoi uomini si ritrovano assaliti alle loro spalle e lasciati da tre reggimenti ribelli. "Non solo gli uomini sono stati uccisi o feriti, ma sono stati crivellati di proiettili », Ha scritto un sopravvissuto di 5th New York. I suoi compagni non possono sopportare questo inferno per più di pochi minuti. Gli ufficiali finiscono per ordinare alle fascette di far scappare i soldati primachiama il generale save-who-can. Tutti gli addestratori di bandiera - un reggimento del nord ne portava sempre due - vengono uccisi o feriti tranne uno, ma miracolosamente riescono a salvare i loro colori. Anche Warren ha la fortuna di scappare illeso, ma in tutto la sua brigata ha perso 431 soldati uccisi, feriti o catturati nell'inseguimento a cui lo sottopongono gli Howling Rebels. L'unico 5th reggimento aveva 120 morti e 180 feriti su 490 uomini.

Seconda battaglia di Bull Run, 30 agosto 1862: I combattimenti per Chinn Ridge, tra le 16:30 e le 18:00.

1) La Warren Brigade avanza a sostegno della batteria di Hazlett.

2) Viene sopraffatta in pochi minuti dalla Hood Brigade.

3) Sigel invia la Brigata McLean ad occupare Chinn Ridge.

4) McLean ferma l'avanzata di Hood.

5) Gli uomini di McLean respingono anche la Brigata Evans.

6) Guidato dalla Corsica, un terzo assalto del sud è riuscito a respingere la brigata McLean.

7) Le brigate Towers e Stiles, della divisione Ricketts, intervengono quindi e riescono a mantenere Chinn Ridge.

8) Jenkins e Hunton li assalgono e guadagnano terreno.

9) I nordisti vengono sollevati da Koltes e Krzyzanowski, che stabilizzano la situazione.

10) G.T. Anderson e Toombs attaccano a turno, conquistando alla fine la collina.

NB: per motivi di chiarezza, le posizioni delle brigate sono riportate schematicamente e non corrispondono necessariamente alla loro situazione reale.

Uno dei primi generali del Nord a rendersi conto della gravità della situazione è Sigel. I cavalieri che ha mandato a ovest in precedenza hanno un posto in prima fila e lo informano rapidamente del massiccio attacco che sta trasformando l'ala sinistra federale. Sigel ordina immediatamente alla Brigata McLean, che Pope aveva posizionato in precedenza su Chinn Ridge, di incontrare il nemico e coprire la fuga di Warren; la brigata Milroy viene inviata a raggiungerla il prima possibile, ma il suo capo avrà difficoltà a radunarla. Nonostante questo, gli uomini di McLean sono riusciti a fermare i texani, quindi a respingere un secondo assalto guidato dalla Brigata Evans. Le perdite furono pesanti: Schenck, che era venuto a radunare quanti più uomini possibile, rimase gravemente ferito al braccio, ferita che subì per tutta la vita. Alla fine, la divisione di Kemper arrivò a sostegno di Hood, con l'artiglieria e la brigata di Montgomery Corsica. Quest'ultimo è riuscito ad avvicinarsi abbastanza agli uomini di McLeanrimuoverli dalla loro posizione, ma il suo capo è ferito nell'azione.

La resistenza di McLean e delle sue truppe ha risparmiato all'esercito del Nord una preziosa mezz'ora, che si rivelerà fondamentale per organizzare una difesa adeguata sulla sua ala sinistra. Sono ormai le cinque. Le due brigate staccate in precedenza dalla divisione Ricketts, quelle di Tower e Stiles, ora intervengono per affrontare il resto della divisione Kemper: le Brigate Hunton e Jenkins. Questo nuovo scontro è sanguinoso quanto il primo: Tower è rimasto gravemente ferito al ginocchio sinistro, mentre nell'altro campo Jenkins ha ricevuto due ferite al petto e alla spalla. I settentrionali sono sul punto di sfasciarsi quando l'arrivo di altre due brigate dell'1er Corps, quelli di Koltes e Krzyzanowski, respinge gli uomini di Kemper. Longstreet ha quindi rinnovato l'assalto, questa volta coinvolgendo la divisione D.R. Jones. Le brigate di G.T. Anderson e Toombs riescono finalmente a vincere la decisione. Koltes viene ucciso nell'attacco e alle 18:00 i Confederati sono finalmentemaestri della cresta del mento.

Ritorna a Henry House Hill

Questo successo ha comunquecostò caro ai meridionali. La brigata indipendente di Evans, la divisione di Kemper e metà di quella di Hood sono state così strangolate su Chinn Ridge che sono praticamente incapaci di agire per il resto della giornata - che, per di più, giunge alla fine. fine. Le riserve meridionali non sono espandibili e Longstreet deve ordinare a Cadmus Wilcox di portare la sua brigata a sud della strada a pedaggio di Warrenton. Non servirà lì: costretto a fare una deviazione considerevole per non oltrepassare la linea di tiro dell'artiglieria meridionale, non si avvicinerà sufficientemente vicino all'azione per prendere una parte seria. prima della notte. Mentre i combattimenti infuriavano su Chinn Ridge, Jackson era impegnato a radunare le sue forze, un po 'disorganizzate dagli attacchi pomeridiani, e per due ore l'azione fu limitata, a nord di Warrenton Road, a una Bombardamento di artiglieria settentrionale che il resto della divisione di Wilcox sostenne stoicamente a una distanza di un chilometro.

Fu quando D.R. Jones catturò Chinn Ridge che i combattimenti ripresero in quella zona. Sul lato nord, l'altra metà della divisione di Ricketts, così come la IIIth e IXth Corps, hanno mantenuto le loro posizioni, dietro le quali i sopravvissuti all'attacco del Porter stanno cercando di riformare i loro ranghi. Hatch, che ha subito lievi ferite durante l'azione, ha ceduto il comando della sua divisione a Doubleday. La posizione del Nord è ben fornita di artiglieria, ma Lee ha spinto la sua lungo la strada, quindi anche i soldati di Jackson stanno ricevendo un supporto efficace. La battaglia ora infurialungo tutta la linea. Dopo Baylor, la Stonewall Brigade perde di nuovo un comandante, il colonnello Andrew Grigsby viene ferito alla testa. Da parte loro, i nordisti hanno perso Joseph Thoburn, anche lui ferito. Nonostante le sconfitte, i federali resistono.

Tuttavia, i combattimenti su Chinn Ridge hanno lasciato esposto il fianco sinistro della divisione di Hooker. Vedendo questa come un'opportunità, Lee ordina all'altra metà della divisione di Hood (Law's Brigade), che finora è avanzata lungo la Warrenton Road senza incontrare una seria opposizione, di fiancheggiare la posizione di Hooker. Ma questa manovra è stata contrastata dalla Brigata Gibbon, la meno collaudata delle unità che hanno preso d'assalto l'assalto di Porter, e ilCappelli neri respingere gli aggressori. Tuttavia, la perdita di Chinn Ridge rende inutile questa resistenza: se i Confederati continuano il loro slancio conquistando Henry House Hill nel processo, minacciano di tagliare l'ultima linea di ritirata dell'esercito del Nord - il famoso ponte di pietra che attraversa la corsa dei tori.Il papa allora capisce che la battaglia è persa. Chi pensava di tenere ancora il suo avversario alla sua mercé poche ore prima deve ora rassegnarsi a una sana pensione. Ha fatto più o meno in ordine, solidamente coperta dagli uomini di Kearny, Reno e Gibbon.

I combattimenti a sud della strada determineranno se questa ritirata si trasformerà o meno in una disfatta. Come per il primo, l'esito della seconda battaglia di Bull Run si giocherà sulle piste diHenry House Hill. La situazione è ancora critica per i nordisti, che non hanno più molte forze pronte a combattere lì. Da 1er Rimase disponibile solo la Milroy Brigade, che alla fine il suo comandante riuscì a schierare lungo la Manassas Road fino a Sudley Springs, ai piedi di Henry House Hill. All'inizio, Milroy è da solo ad affrontare la rinnovata spinta della Divisione D.R. Galoppa, istericamente, per incontrare McDowell, che sta solo radunando la divisione Reynolds. Il comandante di 3th Corps riferirà la riunione come segue: "[Milroy]arrivato in uno stato di assoluta frenesia, spada in mano, e con gesti energici, urlando di mandargli rinforzi, di salvare l'esercito, di salvare il paese,eccetera. Il suo modo di esprimersi in generale, senza fornire informazioni, e che, dal modo in cui le pronunciava, mostrava solo che era in uno stato mentale tanto inadatto a giudicare gli eventi quanto a comandare il suo uomini[…], mi ha fatto ricevere freddamente. »

Seconda battaglia di Bull Run, 30 agosto 1862: combattimenti dalle 18:00 fino al tramonto.

1) Jackson lancia un attacco generale, inizialmente tenuto sotto controllo, contro la destra settentrionale.

2) Law cerca di andare oltre le posizioni federali, ma l'intervento di Gibbon gli impedisce di farlo.

3) Nonostante tutto, la perdita di Chinn Ridge costringe Pope a suonare in ritirata generale.

4) Le truppe del Nord si ritirano in buon ordine, coperte dalle divisioni Keanry e Reno e dalla brigata Gibbon.

5) La divisione di J.F. Reynolds si trova a destra della brigata Milroy gravemente malconcia.

6) In difficoltà, la brigata Hardin viene sostituita da quella di Seymour.

7) L'attacco di D.R. Jones a Henry House Hill viene finalmente respinto.

8) La divisione Sykes a sua volta viene a coprire la sinistra di Milroy.

9) Gli uomini di R.H. Anderson attaccano a loro volta e riescono a fiancheggiare la brigata di Chapman, costringendoli a ritirarsi.

10) Armistead non sfrutta la svolta meridionale a causa del giorno in calo.

11) I corridori del sud respingono i piloti Buford alla Lewis Ford, ma non attraverseranno la Bull Run.

Fortunatamente per l'Unione, George Meade non ha aspettato che la conferma arrivasse in soccorso di Milroy di sua iniziativa. Il suo contrattacco, rapidamente supportato dal resto della divisione di Reynolds, respinge i meridionali e assicura il fianco destro della Brigata Milroy.Scontri confusi vengono consegnati in questa posizione durante le prossime due ore. La squadra di Conrad Jackson, in particolare, è piuttosto compatta. Il suo capitano si era fatto pallido poche ore prima: i suoi due successori, Martin Hardin e James T. Kirk, erano rimasti feriti a loro volta. La brigata fu infine sostituita da quella di Seymour, e questa porzione della linea settentrionale, alla fine, avrebbe resistito. Allo stesso tempo, McDowell, che mantiene la sua compostezza, lavora per coordinare la difesa di Henry House Hill. Ottiene da Porter ciò che resta della divisione di Sykes, le due brigate di fanteria regolari di Buchanan e William Chapman, e lo ingaggia subito a sinistra.

Mentre Buchanan rimane in riserva, Chapman viene a stare al fianco di Milroy, che è ancora sotto pressione e ha avuto un cavallo ucciso sotto di lui. Vedendo che l'attacco di DR Jones è giunto al termine, Longstreet decide quindi di giocare la sua ultima carta: manda la divisione di Richard Anderson ad attaccare l'estremità sinistra della linea nord - precisamente la posizione occupata dagli uomini di Chapman. La manovra può avere successo, poiché il fianco nordico è in aria e nessuna difesa naturale arriva a coprirlo. Adesso sono le 18:45 e mancano solo pochi minuti di luce diurna. Per i meridionali, lo èl'ultimo fosso attacco. Lo scontro è durato tre quarti d'ora: assalito dalle brigate di Ambrose Wright e William Mahone, Chapman alla fine cedette e gli habitué si ritirarono. Gli aggressori, tuttavia, hanno sofferto molto e non possono continuare. Lo stesso Mahone è stato colpito allo stomaco. Sopravviverà, ma rimarrà dispepsico per il resto della sua vita.

Rimane la brigata di Lewis Armistead, ancora abbastanza fresca. J.E.B. Stuart, che a questo punto si trova solo in quella parte del campo di battaglia, fa notare al suo capo che sembra esserci un'opportunità per sfruttare la svolta raggiunta. Ma il sole è già tramontato, eArmistead rifiuta di lanciare un attacco nell'oscurità crescente. Dal momento che Stuart non era il suo diretto superiore, sentiva di non avere l'autorità per ordinargli formalmente di attaccare comunque, e non insistette. Pochi minuti dopo, elementi della IXth I corpi vengono a tappare la breccia. Poco più a est, l'ultimo impegno significativo della giornata vede i corridori di Robertson contro quelli di Buford. I piloti del Sud caricano i loro omologhi, che cercano di impedire loro di attraversare la Bull Run al guado di Lewis Ford. I Confederati hanno il sopravvento e Buford è colpito al ginocchio, ma ormai è troppo tardi per sfruttare questo successo ei Cavalieri Grigi non interromperanno il passaggio dell'esercito del Nord dall'altra parte.

Lungo la corsa dei tori, gli spari hanno continuato a risuonare fino alle 20:30 circa, ma per la maggior parte la battaglia era finita. Una dopo l'altra le formazioni federali ancora presenti si sono sganciate e hanno attraversato il ponte in pietra, nonostante l'enorme ingorgo causato da questa strozzatura. L'ultima riserva dell'Esercito della Virginia, la brigata di Abram Sanders Piatt, è arrivata troppo tardi per prendere parte ai combattimenti e si accontenta di coprire la ritirata. IlCappelli neri de Gibbon furono gli ultimi a ripiegare, sotto la protezione dei cavalieri di Beardsley e Bayard. Poi, per la seconda volta in meno di sei mesi - i Confederati l'hanno fatto saltare in aria per la prima volta quando hanno evacuato Manassas a marzo - il ponte di pietra viene distrutto. Prima di mezzanotte, il corpo principale dell'esercito del nord si è riunito intornoCentro.

Vittoria incompleta

Il giorno successivo, 31 agosto 1862, Robert Lee è stato in grado di telegrafare trionfante a Richmond che ha vintouna grande vittoria sul nemico: sono stati catturati non meno di 30 cannoni e 20.000 armi leggere, e basta poco perché l'esercito federale venga praticamente cacciato dal nord della Virginia. Inoltre, più di 4.000 soldati federali sono rimasti nelle sue mani e almeno 10.000 sono stati uccisi o feriti dal 16 agosto. Le perdite, tuttavia, sono pesanti. In meno di un mese, Lee perse una mezza dozzina di generali, morti e feriti, per non parlare dei colonnelli e di altri alti ufficiali. Anche gli uomini nelle file, ovviamente, hanno sofferto molto. Dal 21 agosto, quasi 8.500 di loro sono stati uccisi nei combattimenti. Solo negli ultimi due giorni, l'ala di Jackson piange la perdita di 4.400 soldati, di cui 800 uccisi. Almeno il rapporto di perdita è significativamente più favorevole per il Sud di quanto non fosse stato due mesi prima davanti a Richmond.

Il prestigio militare di Lee crebbe ulteriormente, al punto da dargli un'influenza politica che avrebbe potuto mettere a frutto quando sarebbe giunto il momento. La sua vittoria, tuttavia, non è completa e lui lo sa. Molto attaccato al suo stato, Lee, come la maggior parte dei Virginiani, nutre un odio feroce per Pope, un "miscredente " deve essere "cancellato ". Nonostante gli abbia inflitto un'umiliante sconfitta, non è però riuscito a distruggere il suo esercito, che ora minaccia di riguadagnare una netta superiorità numerica una volta che si unirà al resto dell'Esercito del Potomac. . L'obiettivo originale della campagna di distruggere l'esercito della Virginia mentre era ancora possibile non è quindi raggiunto. Tuttavia, i due eserciti del nord non si sono ancora uniti. Quindi c'è ancora una piccola opportunità per raggiungere l'obiettivo di Lee e la campagna della Virginia del Nord è, quindi,non ancora finito.

Operazioni intorno a Centreville dal 31 agosto al 2 settembre 1862.

1) 31 agosto: il IIth e VIth Gli Union Corps arrivano da Washington.

2) 31 agosto: il 2th Virginia Army Corps ritorna dalla stazione di Bristoe.

3) 1erSettembre: preceduto dalla cavalleria, Jackson si propone di intervenire tra Washington e l'esercito del nord.

4) 1erSettembre: Jackson fa bivaccare i suoi uomini a Chantilly.

5) Notte dell'1er 2 settembre: la cavalleria meridionale ha lanciato azioni di molestie contro Germantown.

6) 2 settembre: una ricognizione guidata da elementi della IIth Corps conferma la presenza di Jackson a Chantilly.

7) 2 settembre: Jackson riparte e raggiunge Ox Hill.

8) 2 settembre: divisione di Stevens (IXth Corps), seguito poco dopo dalla divisione di Kearny (IIIth Corps), marcia su Ox Hill per bloccare la strada ai Confederati.

9) 2 settembre: Stevens e Kearny consegnano a Jackson la battaglia di Chantilly (o Ox Hill).

Nessuno dei due eserciti, tuttavia, è davvero in grado di combattere il 31 agosto. Per stessa ammissione del Papa, i nordici non vedevano una razione da due giorni, ed è probabile che i Confederati, a questo punto, non stessero molto meglio. Entrambi sonoesaustoda più di due settimane di incessanti marce e combattimenti. Nella cavalleria settentrionale, i cavalli sono così esausti che le missioni di ricognizione più elementari sono assegnate alle unità di fanteria. A peggiorare le cose, un'atmosfera burrascosa è succeduta al caldo opprimente dei giorni precedenti e la mattina è piovosa. Lee sa bene che i suoi uomini, molto esigenti nella seconda battaglia di Bull Run, hanno bisogno di riposo. Eppure sa anche che il tempo è dalla sua parte: se non prova presto qualcosa, il Papa sarà presto rafforzato.

Questo è, inoltre, esattamente ciò che stava accadendo. Il papa gli aveva ricordato il 2th Virginia Army Corps, che Banks aveva tenuto sulla copertina di Rappahannock. Ancora più importante, Halleck aveva espropriato McClellan di quasi tutto ciò che era rimasto dell'esercito del Potomac, con grande dispiacere diPiccolo mac. Il IIth e il VIth Corpi stavano arrivando a Centreville, rafforzando l'esercito di Pope di 20.000 combattenti freschi e stagionati. Halleck ha anche esortato Pope a utilizzare i rinforzi per tornare all'attacco, e il generale del Nord stava effettivamente facendo i preparativi per farlo. Per di più, la pioggia minacciava di rendere impraticabile prima o poi la Bull Run. L'altra opzione per Lee sarebbe stata quella di ripiegare di fronte a questa minaccia, ma sarebbe stato equivalente a restituire l'iniziativa ai nordisti, annullando ogni vantaggio strategico che la vittoria di ieri aveva portato.Il generale del sud non esita a lungo. Nel pomeriggio del 31 agosto, inviò la cavalleria di Stuart a nord in esplorazione, poi il corpo di Jackson lo seguì a passo spedito.

La battaglia di Chantilly

Il piano di Lee è essenzialmente una riedizione della manovra lanciata il 25 agosto, ma su scala minore: Jackson deve aggirare l'ala destra della Fed a nord, quindi virare a est einterferire tra l'esercito del nord e Washington. Attraversando la Bull Run a Sudley Springs, i Confederati mirano a unirsi alla strada a pedaggio del Little River, quindi seguirla fino a quando non si interseca con Warrenton a Germantown, non lontano da Fairfax Court House - al a est di Centreville, ea poche miglia da Washington, dove rimane solo la guarnigione della città, potente, tuttavia. Tuttavia, gli uomini di Jackson sono esausti come gli altri. La pioggia non ha aiutato le cose e ha impedito loro di ripetere le loro gesta passate: la sera del 31 agosto erano ancora a diversi chilometri da Germantown. Jackson non ha altra scelta che farli bivaccare in una località chiamata Pleasant Valley, a poca distanza da una piantagione dal dolce nome di Chantilly.

L'esaurimento della cavalleria del Nord significa che Pope è momentaneamente "cieco" alle azioni di Lee. I cavalieri di Stuart mascherano i movimenti di Jackson tanto più facilmente poiché sono stati appena rinforzati da una terza brigata, agli ordini di Wade Hampton, che approfittò della sua convalescenza dopo la battaglia di Seven Pines per cambiare le armi e passare dalla fanteria alla cavalleria. Nella notte i cavalieri confederati si sono lanciati impunementeazioni di riconoscimento e molestie contro Germantown. Pope, che sottovaluta la minaccia, ritiene che si tratti semplicemente di pattuglie isolate, ma isolati cavalieri nordici finiscono per segnalargli nelle vicinanze la presenza non solo di numerosi cavalieri, ma anche di fanteria. Preoccupato, il Papa invia una brigata del IIth Body per confermarlo, alle 3 del mattino del 1 °er Settembre.

Battaglia di Chantilly, 2 settembre 1862: l'attacco alla divisione di Stevens (mappa del Autorità del parco della contea di Fairfax).

Diventa subito chiaro che la minaccia è molto reale: i meridionali stanno per girare la loro ala destra. Preoccupato e molto meno sicuro di sé dalla sua ultima sconfitta, Pope annullò ogni azione offensiva e ordinò all'esercito di ripiegare su Fairfax Court House. Dall'alba, ancora piovosa, dall'1er Settembre, Jackson è di nuovo in pista. Solo poche miglia lo separano da Germantown, dove può tagliare la ritirata di Pope e infliggere una sconfitta decisiva. Il resto dell'esercito meridionale, seguendo le sue orme, è partito a sua volta e presto lo raggiungerà. Ma i suoi soldati sono bagnati, esausti e affamati. Si sta addormentando lui stesso e non resisterà alla tentazione di fare un pisolino. Per inciso, Pope ha inviato la divisione di Hooker a Germantown per garantire la loro posizione, e sono arrivati ​​lì prima di Jackson. Quest'ultimo lo ritiene quindi più prudentefermarsi a rispettosa distanza, lasciando le sue truppe a riposo vicino a un'altezza nota come Ox Hill.

Per tutta la mattinata, le pattuglie del nord collegano sporadicamente i cavalieri di Stuart. In mancanza di informazioni precise, Pope decide di rafforzare Hooker inviando la IXth Corps esplora e acquisisce il controllo degli approcci alla Little River Toll Road. Intorno alle 13:00, la divisione di Stevens lasciò Centreville. Tre ore dopo, la cavalleria del sud la vide avvicinarsi alle posizioni di Jackson a Ox Hill. Le Brigate Branch e Field vengono inviate ad incontrarlo per valutare il pericolo, schierando i loro schermagliatori vicino alla Reid Farm. I Confederati furono avvistati poco dopo dagli esploratori settentrionali, einizia la lotta non lontano dal terrapieno della stessa linea ferroviaria incompiuta lungo la quale si combatté la seconda battaglia di Bull Run. Ottenendo il vantaggio, i federali respingono le loro controparti e si impossessano della fattoria Reid.

Per mancanza di informazioni adeguate,Stevens certamente sottovaluta le forze che lo affrontano., e decide di spingere il suo vantaggio attaccando senza ulteriori indugi. Rinforzato rapidamente dai primi elementi della divisione di Reno (Brigata Ferrero), schiera le sue tre brigate una dietro l'altra rivolte verso la posizione sud, mentre invia Ferrero a coprirsi il fianco nel bosco alla sua destra.Jackson, notando che il nemico era presente in forza, allo stesso tempo schiera le divisioni di Lawton e Starke in una posizione in un arco che corre lungo la strada per Little River. Il resto della divisione di A.P. Hill, più lontano, fu mandato a destra. Per rimanere allineati con il resto delle forze del sud, le brigate Field e Branch si ritirarono di poche decine di metri. Protetti da una recinzione, mascherata dal campo di grano e dal frutteto adiacente alla fattoria Reid, i meridionali si nascondono temporaneamente alla vista dei loro avversari.

Morte di due generali

Erano le 16:30 quando Stevens ordinò comunque un attacco "alla cieca", che aveva effettuato personalmente dal fronte, insieme alla brigata di Addison Farnsworth. Allo stesso tempo, la pioggia si trasforma improvvisamente in un violento temporale, aggravando ulteriormente la mancanza di visibilità sul terreno. I federali vengono accolti dalle Tigri della Louisiana, che hanno preso posizione dietro un cancello immediatamente a est della fattoria Reid. Attaccato anche dalle brigate Branch e Field rinforzate da quella di Gregg, Stevens schiera a sinistra la brigata Christ. La mossa mise in fuga gli uomini di Gregg, già mal provati nei giorni precedenti, ma subito rimpiazzati in coda dalla brigata di Edward Thomas. Più a destra, tuttavia, la Brigata di Farnsworth è in gravi difficoltà poiché non è protetta in mezzo a un prato. Trovando che la sua unica speranza di evitare la frustrazione è quella di caricare direttamente, Stevens la manda a chiedererinforzi di emergenza, fece fuoco con la baionetta e si precipitò alla testa dei suoi soldati. Qualche istante dopo, è stato colpito alla tempia.

Infuriati per la morte del loro capo, che era anche il loro colonnello all'inizio della guerra, gli uomini del 79th Reggimento di New York - ilCameron Highlanders, principalmente scozzesi - continuano la loro carica, costringendo i Louisianans a ritirarsi. Tuttavia, la prima brigata contrattaccò immediatamente e i nordici furono costretti a ritirarsi. Ferrero, dopo aver scambiato alcune salve nel bosco con la Trimble Brigade,coprirà il ritiro federale. Poco prima delle 18, Benjamin Christ raggruppa ciò che resta della divisione di Stevens a sud-est della fattoria di Reid. L'arrivo della Brigata Nagle mette la IXth Corpo pieno, ma in uno stato molto dispiaciuto e per peggiorare le cose, il suo comandante esausto e malato Jesse Reno non è più disposto a ripetere l'attacco.

Battaglia di Chantilly, 2 settembre 1862: l'attacco alla divisione Kearny(Mappa della Fairfax County Park Authority).

Tuttavia, l'appello di Stevens non è rimasto senza risposta. Recuperando le buone abitudini, Philip Kearny ha preso in suo aiuto la sua divisione ed è arrivato in soccorso alle 17:15 con la brigata Birney. Lo porta immediatamente in una manovra per fiancheggiare il nemico da sinistra, lasciando Reno a coprire il proprio fianco destro con il IXth Corpo. Tuttavia, Jackson è in procinto di rafforzare il centro della sua linea, che non è uscito indenne dall'attacco di Stevens, e la conseguente ridistribuzione lascia il suo lato destro esposto. Poco dopo le 18, Birney assalta la brigata di Branch e li prende in successione, mettendoli rapidamente in una posizione molto difficile. Tuttavia, l'inazione di Reno, che in realtà non si è mosso di un centimetro, lascia il diritto di Birney esposto,che non può spingere il suo vantaggio. Kearny poi galoppa di nuovo per raccogliere i rinforzi lui stesso.

Gli uomini della IXth I corpi, tuttavia, sono titubanti e mancano di munizioni. Alla fine riesce a trovare un unico reggimento, che cerca di riportare il più rapidamente possibile a sostegno di Birney. Al galoppo per ispirare un passo più veloce nei fanti che guida, ma ostacolato dalla tempesta e dal tramonto, Kearny va troppo lontano e si trova faccia a faccia con i soldati del sud che mirano a lui e lo chiamano a stare in piedi. restituire. Riluttante a lasciarsi catturare, il generale del nord torna indietro,ma i Confederati sono i più veloci e lo sconfiggono. "Kearny il Magnifico", come Stevens poco prima e poche decine di metri di distanza, viene ucciso all'istante. Il giorno successivo, il generale Lee restituirà rispettosamente i suoi resti alle linee settentrionali, con una parola di cordoglio.

Trionfo del sud

La battaglia di Chantilly difficilmente "sopravviverà" a Kearny. Gli uomini di Branch sono riusciti a resistere e, dopo pochi minuti, Birney ha finalmente vinto. Fu raggiunto subito dopo dal resto della divisione, ei nordici si stabilirono in una posizione difensiva per la notte. Jackson, che ritiene la sua posizione troppo avanzata e non sa se sono in arrivo ulteriori rinforzi federali, decide di ridurre la distanza tra lui e il resto dell'esercito meridionale esganciatodalle 23:00 La mattina successiva farà il suo raccordo con Longstreet. Per i Confederati, lo scontro di 1er Settembre è, a quanto pare, l'ennesimo fallimento strategico: sebbene Jackson abbia respinto gli attacchi dei nordisti, non è stato senza difficoltà e senza raggiungere l'obiettivo che Lee gli aveva assegnato: interrompere la ritirata di Pope. Un pareggio tattico, Chantilly non sembra aver avuto molto più effetto della semplice aggiunta di quasi 1.300 nomi alla già lunga lista di perdite subite dall'Unione, e di circa 800 in più quella della Confederazione.

Tuttavia, la morte di Stevens e Kearny ha inferto un altro duro colpo al già debole morale di Pope e del suo esercito. Mancando di intelligence, temendo un'imminente ripresa degli attacchi meridionali a Germantown, il capo dell'esercito della Virginia non ha nemmeno aspettato l'alba per prendere una decisione con implicazioni strategiche. Lasciando l'iniziativa al suo nemico per sempre, ordinò alle sue forze di farloritirarsi completamente a Washington - il movimento è iniziato il 2 settembre alle 2:30 del mattino. La campagna della Virginia del Nord si è conclusa in trionfo per la Confederazione. Ampie aree dello stato, precedentemente occupate, erano ora libere da qualsiasi presenza federale. Con l'Unione ora sulla difensiva, Lee aveva il controllo e non avrebbe esitato a lungo nel decidere cosa farne.

Questo risultato ha causato costernazione a Washington, in vista della quale il 3 settembre è arrivato il corpo principale delle truppe del nord. Anche se questa volta avevano mantenuto la loro coesione e certamente non erano fuggiti davanti al nemico, i reggimenti sconfitti e demoralizzati del Papa non mancarono di ricordare agli ansiosi abitanti della capitale federale le ore buie che erano seguite alla prima. Battle of Bull Run, poco più di un anno fa. Il timore che i ribelli minacciassero la città riemerse, anche se non razionale: potentemente fortificato,Washington era una preda troppo grande per l'esercito del sud e Lee lo sapeva benissimo. Comunque, aveva altri piani in mente. Nel campo settentrionale, tuttavia, c'era almeno un uomo con motivo di festeggiare: George B. McClellan. La sconfitta di Pope ora eclissò la sua, ePiccolo mac non era lontano dalla posizione di salvatore che amava così tanto.

I suoi ex soldati, inoltre, gli hanno riservatoun fragoroso benvenuto quando venne a cavalcare tra loro la sera del 3 settembre. William Powell, allora un capitano nella divisione delle truppe regolari di Sykes, descrisse questo momento, molti anni dopo: "Tuttavia, erano passati alcuni minuti quando il capitano John D. Wilkins[…] corse dal colonnello Buchanan, gridandoColonnello! Colonnello! Il generale McClellan è qui! "Gli uomini nella fila hanno colto quell'urlo! Chiunque fosse in piedi ha svegliato il vicino. Ci stropicciavamo gli occhi e questi ragazzi esausti, mentre la notizia passava attraverso la colonna, balzò in piedi e evviva come non aveva mai sentito l'esercito del Potomac: una dopo l'altra le grida echeggiavano nel silenzio della notte, e mentre venivano trasportate lungo la strada e ripetute in reggimenti. , brigata, divisione e corpo d'armata, potevamo sentire il ruggito svanire in lontananza. , nella vittoria o nella sconfitta - era elettrizzante, e troppo meraviglioso per valerne la pena cercare una spiegazione.»

Era ovvio che la semplice presenza di McClellan era sufficiente per sollevare il morale dei nordisti. Mentre questi ultimi guarivano le ferite intorno a Washington, una nuova minaccia si materializzò presto per l'Unione: Lee si stava dirigendo a nord. Presto Lincoln non ebbe altra scelta che farlorichiama McClellan al lavoro. Il 12 settembre, l'esercito della Virginia è stato sciolto e le sue truppe sono state riassegnate all'esercito del Potomac. Privato del comando, John Pope dovette solo all'amicizia di Lincoln per ottenere un altro incarico: trasferito in Occidente, avrebbe dovuto affrontare l'insurrezione che i Sioux, scontenti per il mancato rispetto dei trattati firmati con il governo federale, era iniziata in Minnesota e Dakota nell'agosto del 1862. Quanto all'Esercito del Potomac, non si sarebbe fermato a lungo, avendo di nuovo una campagna decisiva da portare a termine, questa volta nel Maryland.


Video: le 7 sconfitte più deludenti della storia del calcio italiano (Potrebbe 2021).