Informazione

Televisione - Storia e invenzione


L'invenzione della televisione è il culmine di un lungo viaggio di scoperte e invenzioni compiute alla fine del XIX secolo. 26 gennaio 1926 vedere il prima trasmissione pubblica di immagini televisive dagli scozzesi John baird. Riservata e per lungo tempo in bianco e nero, la TV ha poi vissuto uno sviluppo abbagliante a partire dagli anni '50, guadagnando colore e invitandosi nella maggior parte delle case.

L'invenzione della televisione

A partire dal precursoridella televisione, possiamo citare Willoughby Smith, che ha mostrato il fotoconduttività al selenio nel 1873. Nel 1880, i francesi Maurice Leblanc indicato il principi della televisione come lo conosciamo oggi. Affinché le immagini in movimento possano essere trasmesse, l'ingegnere tedesco Paul Nipkow realizzato nel 1884 il primo sistema di scansione rapida (il record di Nipkow). Questo sistema di dischi rotanti viene rapidamente perfezionato l'invenzione della cellula fotoelettrica dai tedeschi Julius Elster e Hans Geitel nel 1889. Il loro connazionale Karl Ferdinand Braun sviluppa un'invenzione determinante, il tubo a raggi catodici, nel 1897. Per il suo lavoro scientifico, riceverà il il prezzo del Nobel per la fisica nel 1909.

Dopo la manifestazione pubblica di Baird nel 1926, l'americano di origine russa Vladimir Zworykin rivela il suo cinescopio dove lo schermo CRT diventa il piccolo schermo TV. Questo dispositivo più moderno e coerente viene adottato, in particolare, dall'azienda inglese E.M.I., e gestito da BBC nel 1936. Supera Tele-visiera, la prima televisione consumer, che Baird commercializzò senza molto successo nel 1930. I primi ricevitori vengono commercializzati negli Stati Uniti nel 1941; televisione in colore Vedrà la luce lì nel 1953 (in Europa, all'inizio degli anni '60). I satelliti relè garantiscono trasmissioni a lunga distanza.

La storia della televisione

Se lo sviluppo della televisione segna una pausa durante la seconda guerra mondiale, risorse elettroniche mobilitate per lo sforzo militare, riprende non appena il conflitto è finito. All'inizio degli anni '60, l'88% delle case americane era attrezzato. Sebbene un trasmettitore fosse installato in cima alla Torre Eiffel nel 1937 e un primo rapporto fu trasmesso in diretta dall'Esposizione Universale, il monopolio statale delle telecomunicazioni rallenta lo sviluppo della televisione francese. L'ORTF offrirà un numero limitato di canali e ore di trasmissione per lungo tempo. A lungo percepita come la voce ufficiale del governo che si invita ogni sera nei salotti dei francesi, trasmetterà comunque programmi molto apprezzati come La pista delle stelle o Cinque colonne sotto i riflettori.

L'apertura al settore privato a metà degli anni '80 ha dato nuova vita allo sviluppo della televisione con un'offerta più completa ma non sempre di alta qualità. È soprattutto l'arrivo e il generalizzazione del digitale dal 2005 con TNT e internet che sconvolge profondamente l'offerta e modelli di consumo televisivo. Il piccolo schermo, che nel tempo è diventato sempre più grande e piatto, ora deve affrontare la concorrenza di altri media, come lo smartphone.

Televisione: per andare oltre

- Il sito dell'Istituto nazionale dell'audiovisivo.

- Storia della televisione francese: dal 1935 ai giorni nostri, da Monique Sauvage. Pocket History, 2014.

- La favolosa storia delle invenzioni - Dalla maestria del fuoco all'immortalità. Dunod, 2018.


Video: La nascita della televisione (Potrebbe 2021).