Interessante

Il primo uomo nello spazio - Yuri Gagarin (1961)


Cinque secoli dopo Christopher Colombus, tra il 1961 e il 1981, l'uomo ha intrapreso una nuova conquista, la più grande di sempre: quella dello Spazio. Misterioso, freddo e ancora poco conosciuto oggi, lo Spazio affascina. Dal primo lancio di una capsula con equipaggio al lancio della prima vera astronave, 20 anni di exploit hanno fatto sognare un'intera generazione.

L'uomo si propone di conquistare lo spazio

Quasi due millenni dopo i primi scritti di Lucien di Samosate, che aveva immaginato un vento di tale forza sul Mediterraneo che una nave aveva finalmente raggiunto la Luna, e circa quattro secoli dopo i racconti degli scrittori francesi e inglesi che immaginavano un trasporto di Balloons, i primi razzi degni di questo nome furono costruiti nel 1937 e lanciati alla fine del 1942.

Certamente non per andare sulla Luna, ma per attraversare la Manica. Ma il passo è fatto e per la prima volta, in questa seconda metà del XX secolo, l'Uomo potrà davvero lanciarsi in direzione del cielo.

E non si tratta più di chiedersi se, come nel Medioevo, andare nello spazio potesse dispiacere alla chiesa; i Conquistadores del vuoto approfittano della rivalità delle due grandi potenze del momento per stabilirsi nelle loro capsule e affrontare, sereni o con la paura nello stomaco, l'enorme rischio di non tornare mai più, pronti a tutto pur di essere i primi a per liberarsi dall'assenza di gravità.

Il primo uomo nello spazio

Nel bel mezzo della Guerra Fredda, i russi furono i primi a inviare un satellite artificiale in orbita attorno alla terra con Sputnik nell'ottobre 1957. Il 12 aprile 1961, meno di 4 anni dopo l'invio della "pallina beep", Yuri Gagarin fa il giro della Terra a bordo della navicella Vostok 1 e realizza il primo volo con equipaggio della storia. C'è 1 ora e 48 minuti nello spazio, prima di scendere sulla Terra. Essendo diventato un eroe dell'Unione Sovietica, verrà successivamente assegnato al programma della nuova navicella Soyuz, ma non gli sarà mai permesso di tornare nello spazio. Morì accidentalmente nel 1968 a bordo di un MIG, che purtroppo lo privò dello spettacolo della conquista della Luna.

Gli americani, infastiditi, mandano dalla loro parte Alan shepard compiere un salto di 15 minuti nel cosmo (ma senza orbitare) a bordo della cabina Mercury "Liberty 7", il 5 maggio 1961. Non è stato fino a John Glenn, il 20 febbraio 1962, per fare il giro della Terra tre volte a bordo della cabina "Amitié 7".

Infine, anche la prima donna nello spazio è sovietica:Valentina tereshkova ha completato 48 orbite a bordo del Vostok 6 dal 16 al 19 giugno 1963.

Prima passeggiata spaziale

Questa impresa si riduce aAlexis leonov che trascorre 10 minuti fuori dalla nave Voskhod il 2 marzo 1965, nuotando nel vuoto siderale, freddo e silenzioso. Edward White lo segue tre mesi dopo per gli americani, fluttuando per 20 minuti fuori dalla sua cabina Gemini 4.

Prima sconfitta durante una missione spaziale

Vladimir Komarov, nell'aprile del 1967, fu ucciso mentre tornava sulla Terra, dopo averla girata 17 volte a bordo della Soyuz 1. Il suo paracadute fu incendiato ... Un asteroide sarà chiamato in suo nome per onorarne la memoria .

Il primo uomo sulla luna

Per la prima volta, la NASA realizza la prima impresa su larga scala: Neil Armstrong, il 20 luglio 1969, è il primo uomo a camminare sulla luna e lascia la sua impronta sul suolo della stella. I sovietici, esausti da 10 anni di aspra lotta, non raggiungeranno mai la stessa impresa e si concentreranno sul loro progetto di stazione spaziale.

Prima stazione spaziale

19 aprile 1971, Salyut 1 viene messo in orbita utilizzando un razzo Proton. Riceve una visita da due navi Soyuz. Il primo, Soyuz 10 (23-25 ​​aprile), non può attraccare alla stazione ed è costretto a tornare sulla Terra. È finalmente Soyuz 11 che ha ormeggiato con successo il 7 giugno. A bordo, Georgi Dobrovolsky, Viktor Patsayev e Vladislav Volkov hanno trascorso un totale di 23 giorni in orbita.

L'uomo non si accontenta più di attraversare lo Spazio: resta lì. Sfortunatamente, i tre cosmonauti hanno perso la vita al loro ritorno sulla Terra, in seguito alla depressurizzazione.

Primo volo spaziale internazionale

Segno di relax tra i due blocchi, il Luglio 1975 missione Apollo-Soyuz vede un veicolo spaziale americano attraccare con un veicolo spaziale sovietico dopo un rendezvous in orbita. Gli americani T. Stafford, V. Brand e D. Slayton, incontrano così A. Leonov e V. Kubasov.

Primo razzo riutilizzabile

Il Navetta spaziale americana Columbia fu varato il 12 aprile 1981, vent'anni dopo il volo del primo uomo nello spazio. È il primo velivolo di questo tipo, in grado di portare grandi satelliti in orbita bassa e, eventualmente, riportarli sulla Terra.

Ed è finalmente, ad oggi, l'unico di questo tipo nonostante tanti progetti simili tra cui il celebre Buran (URSS) e molto ambiziosi Ermete (CNES poi ESA). Con questo veicolo l'Uomo controlla definitivamente lo spazio immediato della Terra.

Altre conquiste lo aspettano ...

L'Universo, un nuovo ambiente per l'Uomo

Prima che i primi uomini venissero inviati nello spazio, gli scienziati erano un po 'preoccupati, poiché non sapevano quali sarebbero stati gli effetti del volo spaziale sull'organismo e sulla psiche. Gli astronauti passano dall'immobilità sulla piattaforma di lancio a una velocità di 28.000 km / h in meno di dieci minuti. L'accelerazione di un razzo a volte raggiunge valori al limite del sopportabile per un individuo allenato, che può quindi pesare quasi dieci volte il suo peso normale. Poi c'è l'assenza di gravità, una sensazione che non conosciamo sulla Terra e che può causare disordini.

In orbita bassa intorno alla terra, ripetizione giorno e notte ogni ora e mezza e non più ogni 24 ore. Non c'è più aria per intercettare meteoriti o filtrare i pericolosi raggi del Sole e, contrariamente a quanto potrebbero suggerire i film di fantascienza, non c'è rumore.

Infine, al loro ritorno, gli space men devono ancora una volta resistere a forti decelerazioni e attraversare un vero e proprio tripudio, perché la loro cabina spaziale è portata a più di 1500 ° C e potrebbe bruciare come un meteorite.

In un quarto di secolo di volo spaziale, sono stati compiuti notevoli progressi nel campo delle tute spaziali, come in quello del comfort a bordo di veicoli spaziali. Gli abiti diventano così leggeri e flessibili; senza essere in cucina, si mangia quasi normalmente nello spazio e le accelerazioni di lancio sono state ridotte. I cosmonauti hanno vissuto per 7 mesi intorno alla Terra, a gravità zero, a bordo della stazione orbitale sovietica Salyut 7. E finalmente, a bordo dello shuttle, andiamo nello spazio senza difficoltà, un po 'come prendiamo l'aereo. Più tardi, anche i turisti partiranno ...

La Luna, costantemente rivisitata

Prima di andare lui stesso sulla Luna, e anche dopo, l'Uomo ha inviato lì i suoi robot. Ecco in poche date queste esplorazioni "per procura" che hanno contribuito in modo bellissimo alla conquista della Stella che l'essere umano ha trascorso tutta la sua esistenza a contemplare.

  • 14 settembre 1959: Luna 2 (U.R.S.S.) è stata la prima sonda a colpire la Luna.
  • 4 ottobre 1959 : l'U.R.S.S. Lancio di Luna 3. Questa sonda ha sorvolato la Luna e ha scattato le prime fotografie del suo lato opposto.
  • 28 luglio 64 : Ranger 7 (U.S.A.) ha trasmesso 4000 foto via radio, durante la sua caduta libera verso la Luna.
  • 3 febbraio 1966: Il primo veicolo spaziale ad atterrare dolcemente sulla Luna è stato Luna 9 (U.R.S.S.). La capsula è atterrata sulla stella e ha inviato colpi di terra per tre giorni.
  • 31 marzo 1966 : lancio di Luna 10 (U.R.S.S.): è la prima sonda in orbita attorno alla Luna.
  • Dall'agosto 1966 all'agosto 1967 : gli Stati Uniti hanno posizionato cinque "orbiter lunari" in orbita attorno alla Luna. La loro missione era fotografare la stella da ogni angolazione, al fine di stabilire mappe che permettessero la scelta dei siti di atterraggio per le future missioni Apollo.
  • Le sonde Surveyor (USA) sono atterrate dolcemente sulla Luna nel mezzo Maggio 1966 e gennaio 1968. Ci sono state cinque missioni riuscite su sette tentativi. Lo scopo era di fotografare la superficie e di effettuare analisi chimiche del suolo.
  • Explorer 35 (USA) in orbita attorno alla Luna 22 luglio 1967 per misurare il suo campo magnetico.
  • L'U.R.S.S. ha lanciato Luna 16 il 12 settembre 1970. La sonda è atterrata sulla Luna otto giorni dopo per raccogliere 100 grammi di polvere e tornare automaticamente sulla Terra il 24 settembre.
  • Luna 17 (U.R.S.S.), lanciato il 10 novembre 1970, atterrò dolcemente sulla Luna sette giorni dopo. Ha lasciato lì un veicolo telecomandato, il Lunok-hod 1.

Per andare oltre il primo uomo nello spazio

- Storia della conquista dello spazio, di Jean-François Clervoy. De Boek, 2017.

- 100 idee ricevute, falsità e fatti insoliti sulla conquista dello spazio. L'Arcipelago, 2019.


Video: 27 marzo 1968 Yuri Gagarin, il primo uomo nello spazio (Potrebbe 2021).