Vari

Cattedrale di Notre Dame de Paris - Costruzione e storia


Nel 2013, Notre Dame de Paris ha festeggiato i suoi 850 anni. Ben radicata sull'Île de la Cité da più di otto secoli, la cattedrale è uno dei monumenti più famosi della capitale e testimone privilegiato delstoria della Francia. Sua costruzione durò quasi un secolo, per non parlare delle modifiche che seguirono, tra cui il controverso lavoro di Viollet-le-Duc nel XIX secolo. È stato il monumento storico più visitato in Francia fino al terribile e spettacolare fuoco la devastazione 15 aprile 2019, provocando shock in tutto il mondo.

Notre Dame de Paris: una costruzione avviata durante il regno di Luigi VII

La data di posa della prima pietra è il 1163. Siamo quindi sotto il regno di Luigi VII, disse il Giovane, un re crociato da quando era della Seconda Crociata (1146-1149), un amaro fallimento. Luigi VII è anche famoso per essere stato il primo marito di Eleonora d'Aquitania, prima che la ripudiasse nel 1152, e che si risposasse con Enrico II Plantageneto, futuro re d'Inghilterra (e con il quale avrà Riccardo Cœur de Lion comme fils), primo atto di una lunga serie di guerre tra Francia e Inghilterra. Infine, è soprattutto il padre del suo successore nel 1180, Philippe Auguste.

Nel 1163 Luigi VII aveva quarantatré anni ed era presente durante la posa della prima pietra della cattedrale, insieme a papa Alessandro III. Quest'ultimo ha appena scomunicato Frédéric Barberousse, ed è in fuga in Francia. Il contesto della costruzione di Notre-Dame è quindi relativamente travagliato.

Il grande iniziatore della costruzione della cattedrale, tuttavia, rimane il vescovo Maurice de Sully. Di umili origini, fu educato all'Abbazia di Fleury e fece parte dei suoi studi a Parigi, dove incontrò il futuro re. Ha battezzato suo figlio Philippe (Auguste). Nel 1160, Maurice de Sully fu eletto vescovo di Parigi e aspettò solo tre anni prima di lanciare il suo grande progetto.

Notre Dame de Paris, storia di una cattedrale gotica ...

Il vescovo di Parigi vuole sostituire la cattedrale di Saint-Etienne con un nuovo edificio dedicato alla Vergine Maria, ispirandosi alle nuove chiese, chiamate molto più tardi (e peggiorativamente) "gotiche", che furono la chiesa abbaziale di Saint-Denis e le cattedrali di Noyon, Senlis, Laon e Sens. All'epoca, il vescovato di Parigi dipendeva anche dall'arcivescovado di Sens. Maurice de Sully ritiene che Parigi dovrebbe avere una cattedrale alla pari di altre grandi città episcopali. Ha approfittato del sostegno del re per portare a termine il suo progetto.

... completato sotto Saint Louis

Costruire un edificio del genere non è un'impresa da poco. Il sito è gigantesco e dura quasi un secolo, vedendo passare diversi governanti: Luigi VII quindi, Filippo Augusto, Luigi VIII, e infine Luigi IX, detto Saint Louis.

La costruzione si svolse in quattro fasi: tra il 1162 e il 1182, il coro e il doppio ambulacro; tra il 1182 e il 1190, le ultime tre campate della navata centrale, le navate laterali e le gallerie; tra il 1190 e il 1225, le fondamenta della facciata e le prime due campate della navata, più il collegamento delle due campate alla facciata sopraelevata fino alla galleria dei re. Infine, dal 1225 al 1250, la galleria superiore e le due torri di facciata e varie disposizioni delle finestre superiori e delle cappelle laterali.

In questo momento la cattedrale è considerata terminata, ma subì altre modifiche fino alla metà del XIV secolo. Poi arriva l'era moderna, quando l'arte gotica non è più di moda ...

Notre-Dame, tra fermento e rinnovamento

Nel XVII secolo la cattedrale subì alcune piccole modifiche, ad eccezione delle vetrate: quelle medievali furono sostituite da finestre bianche dai fratelli Le Vieil ...

Durante il periodo rivoluzionario, Notre-Dame conobbe ovviamente le stesse battute d'arresto di molti edifici religiosi: la guglia del XIII secolo fu smantellata e le statue nella galleria dei re furono tutte distrutte, come quelle dei portali (ad eccezione di la Vergine). Serve anche come magazzino.

All'inizio del XIX secolo, tutto nella sua riconciliazione con la Chiesa, Napoleone Bonaparte restituì la cattedrale al culto cattolico e vi incoronò imperatore nel 1804. Tuttavia, l'edificio rimase in uno stato pietoso, anche quando ispirò Victor Hugo per il suo romanzo Notre Dame de Paris (1831). Era l'inizio della rinascita per la cattedrale: nel 1844, il governo di Luigi Filippo decise di restaurarla.

Il principale architetto responsabile del progetto è Eugene Viollet-le-Duc. Il suo lavoro terminò nel 1864 e rimane in parte controverso per alcune libertà che si prese, in particolare le chimere (o gargoyle) in cima alla facciata, direttamente dalla sua immaginazione. La piazza, intanto, viene sgombrata dai lavori di barone haussmann.

L'esistenza di Notre-Dame nel XX secolo è più tranquilla. Ha superato le due guerre mondiali senza contrattempi e sarà testimone di molti eventi storici, dal Te Deum alla Liberazione ai funerali di François Mitterrand. Il principale evento di ristrutturazione è il rinnovo delle vetrate colorate negli anni '60. Nel 21 ° secolo, la cattedrale di Notre-Dame de Paris è semplicemente il monumento più visitato in Francia, di fronte alla Torre Eiffel o al Louvre, con quasi quindici milioni visitatori (pellegrini e turisti) all'anno.

Incendio di Notre-Dame de Paris nel 2019

Il 15 aprile 2019 intorno alle 18:50, un gigantesco incendio devasta la cattedrale di Notre Dame de Paris mentre erano in corso lavori di ristrutturazione nel sottotetto. Provoca un'emozione immensa in Francia e nel mondo. Il danno è considerevole. La struttura è distrutta, la guglia della cattedrale è crollata e molti tesori e opere d'arte sono andati in fumo. La sua ricostruzione richiederà senza dubbio diversi decenni e sta già mobilitando più di 250 ricercatori, storici, curatori, archeologi, antropologi e chimici.


Video: Parigi, incendio a Notre-Dame: ragazza in lacrime davanti alla cattedrale distrutta (Potrebbe 2021).