Informazione

La chartreuse, storia di un liquore virtuoso


La sera di affondamento del titanico, il 14 aprile 1912, un dolce a base di Chartreuse era nel menu delle prime classi. Era la decima portata, quella di "pesche in gelatina di Chartreuse" ... Incredibile destino quello di questo liquore!

Un'origine misteriosa

Fu nel 1605 che i monaci della Chartreuse de Vauvert avrebbero ricevuto dal duca d'Estrées, maresciallo di Enrico IV, un misterioso manoscritto con la formula di un elisir di lunga vita, contenente quasi tutte le piante medicinali. del tempo e di cui nessuno conosce l'origine. Troppo complessa, la ricetta sembra essere stata utilizzata solo parzialmente per diversi decenni a Parigi. Nel 1735 i monaci ne comunicarono la formula alla loro casa madre, la Grande-Chartreuse, situata nell'Isère. È il fratello Jérôme Maubec, speziale del monastero, che riesce a mettere in pratica il liquore virtuoso, noto come "salute", con 130 piante rimaste segrete e che attinge a 71 ° C.

Un successo mai negato

Da allora, i monaci hanno sempre distillato nella massima segretezza e commercializzato questo leggendario liquore con il nome di Elixir plant de la Grande-Chartreuse. La ricetta non è cambiata dal 1605, tranne due o tre ingredienti sostituiti per motivi normativi. Nessun brevetto protegge la formula, per non rivelarne la composizione, ed esiste solo una copia del grimorio donato dal Duca di Estrées.

Il prodotto è un enorme successo, dalla distilleria escono un milione di bottiglie ogni anno. Nuove combinazioni hanno dato vita a liquori più dolci, come Green Chartreuse o Yellow Chartreuse. I monaci vendono anche acqua di noci, génépi e liquori alla frutta. La metà delle vendite avviene in Francia, l'altra metà a livello internazionale. un liquore particolarmente apprezzato dagli americani, che lo adorano.


Video: settembre 2015 MONASTERO CERTOSINO GRAND CHARTREUSE (Potrebbe 2021).