Le collezioni

L'occhio dei doberman: l'ombra dei cani - BD


Imbarcati in un'avventura degna di Indiana Jones al fianco del Professor Ixks, vincolato dal nazisti per cercare per loro le prove che gli ariani sarebbero stati gli antenati dell'umanità e quindi davvero una razza superiore. Dalla Grecia all'isola di Rodi, dalla Siria alla catena himalayana, la nostra archeologo si impegna in un'affascinante compagnia in un'avventura piena di colpi di scena. Uno scenario e un disegno molto ben documentato, che allo stesso tempo immergono il lettore nel contesto del periodo tra le due guerre.

Sinossi

Il professore e archeologo Arno Ixks può rimpiangere la sua gentilezza: durante la prima guerra mondiale, nelle trincee, salvò la vita a un connazionale austriaco ... che altri non era che Adolf Hitler. Salito al potere, il Cancelliere del Reich ha trovato le tracce del suo salvatore, ha bisogno di lui all'interno dell'Ahnenerbe, divisione scientifica incaricata di legittimare la teoria secondo la quale gli ariani sono davvero una razza superiore, gli antenati del umanità. Di fronte alla mancanza di collaborazione del professore, i nazisti presero in ostaggio una cinquantina di israeliti: amici, conoscenti o studenti di Ixks ... Costretto e costretto, si trovò assunto al servizio del Führer, per andare a recuperare e studiare uno strano astrolabio ad Atene e un'antica pila dei Parti a Baghdad prima di immergersi più a est sull'altopiano himalayano. Ad accompagnarlo in questa avventura, che le autorità britanniche stanno cercando di ostacolare, il professore è accompagnato dall'attraente Palden, una razza mista per metà ariana e per metà tibetana, stranamente dotata di formidabili poteri psichici e che avrà il compito di monitorarlo tanto quanto per proteggerlo.

La nostra opinione

"L'occhio dei dobermann" riprende tutti i topos del film d'avventura, quindi i fan di Indiana Jones non rischiano di perdere l'orientamento ... Come il professor Jones, il professor Ixks è un archeologo in partenza. 'avventura durante il periodo tra le due guerre in un contesto di razza di reliquie iniziata da pseudo-scienziati nazisti, come Jones si ritrova in affascinante compagnia femminile e ogni tanto indossa lo stetson e la giacca, la giacca di pelle e la borsa e come quest'ultima si ritrova testimone di elementi almeno paranormali. La bella e formidabile Palden nel frattempo non sarebbe scioccata come la figlia spirituale di Lara Croft e Irina Spalko. La caccia alle reliquie nei quattro angoli del mondo, con in definitiva una complementarità tra loro per innescare eventi soprannaturali è anche un grande classico, certamente a volte non molto credibile che alla fine funziona sempre bene nelle storie degli avventurieri.

Il contesto dell'avventuriero del periodo tra le due guerre è anche tutto ciò che c'è di più tradizionale, ma Patrice Orda e Patrick Cothias, i due sceneggiatori autori dell'omonimo romanzo da cui proviene il fumetto, brillano a volte non è consuetudine per la loro capacità di trascrivere in filigrana il contesto storico dell'avventura: il lavoro della Ahnenerbe ("Società di ricerca e insegnamento sul patrimonio ancestrale" la cui sede era presso il castello di Wewelsburg) sull'Himalaya, l'impotenza politica della Società delle Nazioni, la presenza francese in Siria, il ritorno al potere in Grecia del re Giorgio II, i veterani della guerra del Rif, la compagnia aerea tra Berlino e Baghdad al posto di Lufthansa, la scoperta del "mucchio di Baghdad" (uno pseudo-mucchio del III secolo aC scoperto dall'archeologo austriaco Wilhelm König) ...

Una conoscenza del periodo che si ritrova nei disegni di Beb Zanat, colorati da Cyril Saint-Blancat. In effetti, lo stile è realistico e dettagliato e riflette un vero lavoro di documentazione preliminare. Nonostante alcuni errori di battitura che solo pochi fan del periodo noteranno, il risultato grafico è di qualità molto buona, molto superiore a quanto generalmente si riscontra oggi nel mondo dei fumetti. Nessun problema a riconoscere un Junker 52 tedesco, un Handley Page Hapden inglese, un Dewoitine 371 francese ... Naturalmente non è solo questione di aeroplani e troverete la stessa preoccupazione per la storicità nel disegno dei soldati del Legione straniera o esercito indiano, nella progettazione di un Mauser 98K o di un C96.


Tuttavia, non commettere errori, questo ovviamente non è affatto un fumetto storico! Questo è un fumetto d'avventura che fa l'ucronia, sebbene perfettamente integrato nel contesto storico. Forti di una buona conoscenza del contesto storico e della para-archeologia, i due sceneggiatori ci propongono uno scenario di qualità basato su un designer di talento. Un ottimo fumetto d'avventura, che quindi non tratta nemmeno argomenti storici come avrebbe potuto fare un fumetto di storia. Tuttavia, alcune note alla fine del libro su Ahnenerbe, sull'esoterismo nazista o sul mucchio di Baghdad avrebbero sicuramente interessato i lettori (questi sono argomenti che interessano qualsiasi amante dei libri di avventura) ed evidenziate dal stessa occasione il lavoro di ricerca degli autori.

Dato che Indiana Jones ha ovviamente ispirato molto questa storia, non c'è dubbio che i romanzi sul mitico avventuriero debbano ispirare anche le edizioni Wide Angle: ogni romanzo delle avventure di Indiana Jones si conclude infatti con una postfazione, alcune note sui vari elementi. storici incrociati nell'avventura e in particolare sui nazisti e sull'occulto.


Il romanzo :
- Occhio di dobermann


I fumetti:
- Per la gloria del diavolo
- L'ombra dei cani

Sceneggiatura: Patrice Ordas e Patrick Cothias
Disegni: Beb Zanat
Colori: Cyril Saint-Blancat
Edizioni: Bamboo
Collezione: Wide Angle


Video: Speciale razze canine: il Dobermann pinscher (Potrebbe 2021).